printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

ispirazione divina vs guida divina

Ultimo Aggiornamento: 20/06/2018 13.35
Autore
Stampa | Notifica email    
12/06/2018 22.14
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.248
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re:
il catechista, 12/06/2018 19.59:


Lo Schiavo Fedele e Discreto non fa alcuna profezia, lo abbiamo detto milionio di volte. Ancora dobbiamo ripeterlo? Forse è vero, non riesci a capire. Lo Schiavo Fedele e Discreto si limita a ricordare le profrzie pronunciate da Gesù, nulla di più. Continue previsioni? E quali sono queste "previsioni"? Noi ci limitiamo a riportare le parole di Gesù, quelle che le altre religioni cristiane hanno cancellato dalla loro rubrica o relegato al I secolo...


Esimio moderatore
Il suo sfd, non si limita....,,come scrive
Queste favolette le può raccontare ai giuovani tdG, che non conoscono il vostro trascorso, dove per esempio,
la data del 1914, prima di diventare trampolino ,per inizio ultima generazione che non doveva finire, prima...,
ecco che era data della fine di questo sistema..., predetto, previsto, o profetizzato se preferisce dal suo amato Russell.




premesso che noi non siamo discepoli di Russell (lo sapevi?), Russell non profetizzò un emerito nulla (se non nel tuo mondo dei sogni), giacchè il 1914 è una data che si desume dalle Scritture!

quando gli studenti biblici, non ancora testimoni di Geova, citarono date come il 1914, il 1925, ecc, derivarono dalla comprensione graduale in quello che per noi è il tempo della fine, delle profezie relative alla fine dei tempi dei gentili o dei sette tempi di Daniele.

A quel tempo la comprensione circa la parousìa era ancora del tutto nebulosa e ciò determinò quelle date che comunque avevano a che fare con la parousìa di Cristo.


Del resto, noi pensiamo che l' intendimento di determinate profezie sia appannaggio di un certo tempo che Daniele chiama "il tempo della fine" e con una certa gradualità (Dan. 12:9-10) in questo non c' è nulla di squalificante, giacchè lo SFD "scorre il libro" proprio in questo tempo della fine.....




il catechista, 12/06/2018 19.59:




si limita a ricordare le profrzie pronunciate da Gesù, nulla di più.



Ecco solo alcune citazioni ,anche non recenti, delle sue riviste , per smentirla , che il suo sfd non aggiunge "nulla di più".

Non riporto tutto per brevità..
1935 A pagina 3 dell'opuscolo intitolato "La Guerra Universale è vicina", scritto dal secondo presidente della Watch Tower Society J. F. Rutherford e pubblicato nel 1934, si leggono le seguenti parole:
«E’ assolutamente certo che la guerra universale sta per scoppiare e che nessuna potenza riuscirà ad impedirla. L'Onnipotente Iddio ha decretato che sia combattuta per spazzar via l'empietà dall'universo. Iddio non muta. (Mal. 3:6) Il suo decreto si deve compiere. Egli disse: "Io l'ho detto e lo farò avvenire." (Isaia 46:11) Durante il lungo periodo d'attesa, dalla risurrezione di Gesù fino ad ora, Iddio ha comandato a coloro che hanno fede in Lui di aspettare pazientemente che giungesse la sua ora per agire. Egli disse loro (Sof. 3:8) : "Perciò aspettami, dice l'Eterno, per il giorno che mi leverò per il bottino; poiché il mio decreto è di radunare le nazioni, di riunire i regni, per versare su di loro la mia indignazione, tutto l'ardore della mia ira; poiché tutta la terra sarà divorata dal fuoco della mia gelosia"».
...

«Durante i pochi mesi che rimangono ancora prima dello scoppio del cataclisma universale i poteri che reggono le nazioni della terra continueranno a fare dei trattati di pace....

1942 Anche questa fu una data indicata da Testimoni. All'assemblea che si tenne a Saint Luois, nel Missouri, dal 6 al 10 agosto 1941, venne presentato il libro Fanciulli. Nella Torre di Guardia (inglese) 15/9/1941, p. 288, così si commentava la presentazione di questo libro ai 15.000 giovani presenti: «Mai, in questi ultimi tempi c'era stata una visione così commovente... Ricevendo il dono, i "marcianti figli" lo hanno afferrato. Non un giocattolo, o qualcosa con cui giocare a proprio piacere, ma lo strumento provveduto dal Signore per il lavoro più efficiente nei rimanenti mesi prima di Armaghedon»

POi anno 1975, di cui molto si è scritto....,di quello che dice Franz...,e che molti di voi nemmeno visionano per dimenticare....

Poi 1984-94, così ben dettagliato nel libro:la verità che conduce alla vita eterna.
Anch'esso citato già nel forum, scritto a grandi caratteri ,che decadeva la generazione del 1914...
Ma son cose scritte e lei cerca di minimizzare od ignorare...
Ecco ne ho riportato alcune....



Guarda che bella compagnia di falsi profeti, gli apostoli Paolo, Pietro e Giacomo: [SM=g27987]

"Ma dichiaro questo fratelli, che il tempo è ormai abbreviato " (1 Cor. 7:29 Nuova Riveduta)

"La fine di tutte le cose è vicina " (1 Pt. 4:7 Nuova Riveduta)

"Siate pazienti anche voi, fortificate i vostri cuori perchè la venuta del Signore è vicina " (Giac. 5:8 Nuova Riveduta)


Pensa come saranno rimasti male quelli che lessero 1 Pt. 4:7 e che conoscevano benissimo quello che è scritto nel Salmo 90:10 circa la durata della vita!


ECCO UN BREVISSINO EXCURSUS DI FALSI PROFETI CATTOLICI ED EVANGELICI CHE FISSARONO DATE DELLA COSIDDETTA FINE DEL MONDO, TI ASSICURO CHE L' ELENCO POTREBBE CONTINUARE PER MOLTO, INTANTO DIVERTITI CON QUESTI: [SM=g27987]


PREDICATORI EVANGELICI E PAPI CATTOLICI E LA FINE DEL MONDO


David Ray Wilkerson, (1931-2011), pastore evangelico pentecostale statunitense, fondatore della Times Square Church in New York City, disse: “Martedì 11 settembre 2001, lo stesso giorno della catastrofe delle due torri gemelle, ho avuto un sogno straordinario, il Signore mi parlava del suo prossimo ritorno. In questo sogno, avvertivo che stavo salendo a incontrare il Signore nell'aria. Era il rapimento. Ero attorniato da moltitudini di persone che salivano verso il cielo”. Il venerdì 7 Marzo 2009, riferendosi alla fine del mondo, fece questa predizione catastrofica: “Sento la spinta dello Spirito Santo a diffondere un messaggio urgente a tutti agli amici e ai ministri che ho incontrato in tutto il mondo. Sta per abbattersi una calamità distruttiva sulla terra. Sarà talmente spaventosa da far tremare persino il più santo tra noi”.


ANCORA



Secondo la televisione americana TBN, il mondo sarebbe finito tra l’11 e il 12 settembre 1988. Per l’occasione, interruppero la normale programmazione per sostituirla con video di preparazione alla fine del mondo per i non credenti.
TBN, è acronimo di Trinity Broadcasting Network, il maggior network televisivo cristiano statunitense. L'emittente televisiva nacque nel 1973 ad opera di Paul Crouch, giovane pastore delle Assemblee di Dio Americane, insieme a sua moglie Jan Crouch e con Jim e Tammy Bakker, La sede principale della TBN si trova in Costa Mesa, nella Contea di Orange (California), USA.



ANCORA


Pat Robertson, telepredicatore americano, nel 1976 predisse la fine del Pianeta tra l'ottobre e il novembre 1982. Quando la previsione non si avverò, Robertson comunicò di aver previsto un'altra data per la fine del mondo, l'anno della catastrofe sarebbe stato il 2006, e che la causa scatenante la fine del mondo sarebbe stata, un potente tsunami, che si sarebbe abbattuto sulle coste americane. Quando anche la seconda profezia non si avverò, il telepredicatore americano indicò una terza data, il 2007. In questo caso uno spaventoso attentato terroristico avrebbe devastato il territorio statunitense.


ANCORA


Il Papa Innocenzo III, (1160-1216), 176º papa della Chiesa cattolica romana, pensando che l'Islam fosse la bestia di Apocalisse, identificata con il numero 666, considerò ragionevole che dovesse durare solo 666 anni, dopo di che, in adempimento alla profezia sarebbe occorsa la fine del mondo. Facendo la somma di 618, anno del presunto inizio dell’Islam con 666, fissò la fine del mondo per l'anno 1284.


ANCORA



Nel decimo secolo, la prospettiva dell'arrivo della fine del mondo incoraggiava ad interpretare come segnali di questo evento, le catastrofi naturali, le epidemie, gli sconvolgimenti causati dalla guerra, e le condizioni sociali e religiose divenute intollerabili. Così, nella prima metà del decimo secolo l'abate Oddone, un diplomatico raffinato e musicologo, che fu il secondo abate di Cluny (Saône-et-Loire, Bourgogne), era convinto, come appare dalle sue opere, che la fine del mondo sarebbe giunta nell’anno 1000. Mentre si avvicinava l’anno 1000, sia il clero che i signori feudali cominciarono a fare pellegrinaggi ai luoghi santi, per invocare il perdono dei peccati.
In Francia, l'abate Abbone di Fleury, (945-1004), filosofo e scrittore, riferisce in alcuni suoi libri, che nell'anno 975 si moltiplicarono nelle piazze e nelle strade di Parigi, i predicatori che annunciavano l'anno 1000 come data della fine del mondo e dell’estinzione del genere umano. (Gouguenheim Sylvain, Les Fausses Terreurs de l´an mil, Paris, Picard, 1999).


ANCORA



La vicinanza dell’anno 1000 fu vissuta con ansia e preoccupazione. Quando il monaco francese Raoul Glaber (985-1047) vide che l'umanità era sopravvissuta all’entrata del secondo millennio, si convinse che i mille anni non dovevano essere calcolati dalla data della presunta nascita di Gesù, ma da quella della sua morte, quindi la fine del mondo doveva attendersi per l’anno 1033.
(Emile de La Bédollière , «Mœurs et vie privée des Français dans les premiers siècles de la monarchie», vol.3, A. Rigaud, 1835, p.45).


ANCORA


La fine del mondo per l’anno 909, fu formalmente annunciata nell’anno 921 durante il Sinodo di Trosly, (Soissons, Francia) organizzato da Hervé, arcivescovo di Reims. In questo sinodo si invitarono i vescovi a te¬nersi pronti a rendere conto del loro agire essendo vicino il Giorno del Giu¬dizio. Da quella data nell'intestazione di vari atti ufficiali compare l'espressione: La fine del mondo si avvicina, "Mundi termino appropinquante". Verso la metà dello stesso decimo secolo predicatori ed eremiti, come riferisce l’abate Abbone di Fleury, avrebbero predetto la fine imminente del mondo.



...e molto altro ancora.....



PREDICATORI EVANGELICI E LA FINE DEL MONDO



Morto Harold Camping, pluri-predicatore della fine del mondo

Da Roberto PauraPubblicato: 17 dicembre 2013
Postato in: Osservatorio apocalittico
Tags: apocalisse, Camping, fine del mondo



È morto il 15 dicembre, all’età di 92 anni, il celebre predicatore evangelico fondamentalista Harold Camping, californiano, fondatore dell’emittente “Family Radio” dai cui microfoni più volte predisse la fine del mondo, l’ultima volta fissata per l’ottobre 2011. Di apocalissi, Camping se ne intendeva. Aveva iniziato a parlarne in un libro del 1970, The Biblical Calendar of History, basandosi su una cronologia biblica che fissava la creazione del mondo nell’anno 11013 a.C. e il Diluvio universale nel 4990. Su quelle basi, si spinse a sostenere che il mondo sarebbe finito nel settembre 1994. Quando la data passò senza conseguenze, rifece i calcoli e posticipò l’apocalisse al 25 dicembre dello stesso anno. Non accadde nulla, e per un po’ di Harold Camping non se ne sentì più parlare. Poi, nel 2010, all’interno del programma radiofonico “Open Forum” dell’emittente da lui fondata, “Family Radio”, Camping tornò a farsi sentire proponendo una nuova data: 21 maggio 2011.
Il tutto sulla base di numerologie bibliche fantasiose ma in grado di convincere numerosi fedeli ascoltatori della radio. Tra questi Robert Fitzpatrick, ex dirigente in pensione di un’azienda di trasporti pubblici di New York, che aveva devoluto circa 150mila dollari per tappezzare le metropolitane e gli autobus della Grande Mela con cartelloni che annunciavano l’imminente Giorno del Giudizio. Cartelloni che erano giunti anche in Italia, affissi in diverse stazioni della metropolitana delle principali città. I soldi non sono mai mancati a “Family Radio”. Nel 2009 l’emittente aveva dichiarato al Fisco americano 104 milioni di dollari, di cui 18,3 milioni di sole donazioni. Un ex impiegato di “Family Radio”, Matt Tuter, oggi responsabile di progetti internazionali, stima che la campagna pubblicitaria sul giorno del giudizio sia costata intorno ai 100 milioni di dollari, ricavati in buona parte dalla vendita di proprietà.

Camping era stato preciso: il 21 maggio 2011 si sarebbe verificato il rapture, ossia il “rapimento” da parte del Signore dei 144.000 prescelti a cui sarebbe stato risparmiato il periodo di flagelli e orrori che avrebbe anticipato la fine del mondo, fissata al 21 ottobre. Ma, il giorno dopo, non risultando sparizioni in massa di esseri umani, Camping si era sentito in dovere di chiarire la questione nel suo programma radiofonico. “Il giorno del giudizio è di tipo spirituale”, aveva rivelato, ribadendo che i suoi calcoli prevedevano la fine effettiva del mondo cinque mesi dopo, il 21 ottobre. “Il Signore ha voluto risparmiare alla terra cinque mesi di sofferenze”, sentenziò.

Il 9 giugno, tuttavia, Harold Camping veniva colpito da un ictus nella propria casa di Alameda, vicino Oakland, in California. Alla fine di quel mese si decise di chiudere il suo programma “Open Forum”. Dopo una lunga degenza in una casa di cura, Camping aveva fatto ritorno a casa, riacquistando gradualmente la capacità di parlare. Ma l’essere scampato alla morte non aveva impedito al novantenne predicatore di restare fermo nelle sue convinzioni: “Credo che ci stiamo davvero avvicinando alla fine”, aveva annunciato a pochi giorni dal 21 ottobre 2011. “I vostri bambini e i vostri cari moriranno tranquillamente” e “i veri credenti conquisteranno il nuovo cielo e la nuova terra”, tenne a precisare. “So che il mio lavoro è stato fatto. Addio e che Dio benedica tutti voi”.

Non accadde nulla nemmeno il 21 ottobre. Dopo diversi giorni di silenzio, in un breve intervento di cinque minuti sulla sua radio Camping decise di scusarsi: “Decisamente, non avrei dovuto dire una cosa del genere”, tenendo comunque a precisare che la sua ricerca personale sulla Bibbia era lontana dall’essere conclusa: “Dobbiamo essere molto pazienti sul tema della fine del mondo. Dio possiede la verità, non noi”. Poi, qualche mese dopo, la decisione di abbandonare definitivamente la sua carriera di profeta dell’apocalisse: “Dobbiamo apertamente riconoscere di non avere alcuna nuova prova di un’altra data per la fine del mondo”, scrisse in una lettera. “Per quanto molte date stiano circolando, Family Radio non ha alcun interesse a prendere in considerazione un’altra data. Dio ci ha spinti a essere più umili attraverso la lezione del 21 maggio, per continuare anche più ferventemente nel cercare nella Bibbia, non per trovare date, ma per essere più fedeli nella nostra comprensione”. Si trattava di una chiara presa di posizione contro l’ipotesi di una nuova data apocalittica da fissare per il 21 dicembre 2012. Camping è rimasto fedele alla sua ultima promessa e non ha lasciato ai suoi seguaci, con la sua morte, l’attesa di un nuovo giorno del giudizio.


Stammi bene



[SM=g1871112]
[Modificato da Aquila-58 12/06/2018 22.17]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
Laura Giovara (Rsi.ch)TELEGIORNALISTE FANS FORU...68 pt.20/06/2018 15.24 by himaia
Ricerca53 pt.20/06/2018 14.54 by barnabino
ATP World Tour 500: Queen's & HalleTUTTO TENNIS FORUM23 pt.19/06/2018 21.19 by Iceman.88
12/06/2018 22.59
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 10.277
Città: ACCIANO
Età: 84
TdG
Pietro disse 2 Pietro 3:
C.E.I.:

2Pietro 3:8

Una cosa però non dovete perdere di vista, carissimi: davanti al Signore un giorno è come mille anni e mille anni come un giorno solo.

SE per Geova Sono 2 due giorni. La fine e' sempre Vicina sempre vicino [SM=g27987]
13/06/2018 08.36
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
I-gua
[Non Registrato]
Dal simbolico e figurativo a profonde verità: non tutti ci arrivano
il catechista, 12.06.2018 15:54:

[



allora puoi spiegarci quale è il ruolo dello Schiavo Fedele e Saggio?



Ruolo ??
Ma non sono parabole simboliche e figurative , come quella del ricco e lazzaro, come scrivete ??


[SM=g10765]



Gesù parla del Regno attraverso parabole che hanno la facoltà di toccare il cuore delle persone ben disposte al Regno di IAH in Terra, per il quale Gesù è stato legalmente istituito come Re dei re, Giudice e Sacerdote in eterno. Le parabole di Gesù sono come le altre parabole ispirate presenti nelle Scritture: tramite un linguaggio simbolico e figurativo insegnano profonde Verità.

Gesù dice: “Per questo parlo loro usando parabole, perché guardano ma non vedono e odono ma non ascoltano, né capiscono. E nel loro caso si adempie la profezia di Isaia”. Quindi Gesù cita le parole del profeta: “Il cuore di questo popolo è infatti diventato insensibile” (Matteo 13:13-15; Isaia 6:9, 10).

Perciò rimane la domanda: cosa ci insegna a proposito del Regno di Dio la parabolea dello Schiavo fedele e saggio costituito come responsabile sopra i propri domestici per dar loro cibo al tempo giusto?

[SM=g1871112]

I-gua
,
13/06/2018 10.18
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Nock
[Non Registrato]
eh... la fai troppo semplice...
il catechista, 12.06.2018 15:54:



Propaganda senza supporto biblico
..Dipendono da un gruppo di uomini ? E dove lo leggi, mi citi il passo ?
IO leggo che dipende dalla ricerca ,ed invocazione del Cristo; "ha messo tutto nelle Sue mani"e per cio non occorre seguire od appartenere ad un gruppo di uomini e loro organizzazione..
Cerca e segui il Cristo, e troverai la Vita, e la Riconciliazione col Padre; senza si è solo religiosi...



CEI, Matteo 7

21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.



e perché non invocare lo Spirito Santo?
o la Madonna, Regina dei Cieli?


io ho pregato intensamente il Padre Celeste, IAH GEOVA, usando parole specifiche
e dopo 10 min hanno suonato i testimoni di Geova.
la signora ha ripetuto una frase che ho detto in preghiera
mi ha detto che lei quella frase NON L'UTILIZZA MAI.

vedi tu...

perché il mio caso - che accetto e riconosco perché vissuto in prima persona - non è che una tra le innumerevoli testimonianze di fatti analoghi.

[SM=g27988]

quanto a me e alla casa mia, serviremo GEOVA - l'Unico Uditore di Preghiera, Colui che è degno di Fede, l'Unico Vero Dio al quale Gesù - fatto Uomo - indirizzava le sue suppliche e preghiere.

se tu dubiti, hai bisogno di conferme... non credi che il Popolo di Dio sia guidato e organizzato in Terra sino alla venuta del Regno, e oltre, indirizzati umilmente e sinceramente a YHWH.... e lui ti darà i segni per fugare i dubbi, e l'intendimento che viene dall'Altissimo e che è necessario per comprendere il Proposito Divino - il Piano di Salvezza in Cristo per l'Umanità redenta in Terra- e comprendere pure le profezie per discernere i tempi che corrono... generazione dopo generazione, verso l'adempimento totale delle Sacre Profezie.


[SM=g1871112]
[Modificato da Seabiscuit 13/06/2018 10.48]
13/06/2018 14.16
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
il catechista
[Non Registrato]
Re: eh... la fai troppo semplice...
Nock, 13/06/2018 10.18:




CEI, Matteo 7

21 Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli, ma colui che fa la volontà del Padre mio che è nei cieli. 22 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e cacciato demòni nel tuo nome e compiuto molti miracoli nel tuo nome? 23 Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di iniquità.





[SM=g1871112]




Io non leggo che, secondo questo passo biblico, trovare la vera guida che serve Dio, è la chiave per .....
Poi tra coloro che il Cristo rigetterà...., vi sono anche i tdG, "sfd ",che distinti si sono a formulare contunue previsioni....

Mentre leggo, che ,chi possiede il Cristo, possiede la vita eterna
Ti riconosci in questi ?
Hai realizzato la tua riconciliazione col Padre del Cristo "l'Amato Figlio", viceversa, tutto il peso del peccato che separa da Dio , è ancora su te [SM=g10765] , e nessuna guida può farti piacere a Dio..

La differenza tra i discepoli del Cristo "l'Amato del Padre, e Consigliere Ammirabile...", e i tdG, sta nel fatto che voi seguite un consiglio dirigente che vi detta secondo propria visione dottrinale, quanto crede, e che dovete seguire alla lettera, pena ,disassociazione per dissenso.
Mentre i discepoli del Cristo, benchè appartenenti alla fede cristiana, essi seguono il Cristo, Cristo invocano, hanno comunione, Cristo servono, imitano; in Cristo confidano per la loro redenzione...,e hanno realizzato la loro Riconciliazione con Dio Padre, e non vi è denominazione che tenga , che li possa separare dal suio amore....
Romani 8, 38 Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, 39 né potenze, né altezza né profondità, né alcun'altra creatura potrà mai separarci dall'amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore.

Ecco nulla può separare i discepoli dal loro Cristo.
Mentre i tdg, se non seguono ubbidienti la loro guida "sfd", ecco che è detto loro , che sono persi fuori dall'organizzazione, e che il benessero loro dipende da essa ,senza alcun riscontro biblico [SM=g7556] [SM=g7556]

Ecco la differenza; ti ci vedi ? Chi stai seguendo ?
ciao
13/06/2018 14.20
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 508
Re: Re:
Aquila-58, 12/06/2018 22.14:





... premesso che noi non siamo discepoli di Russell (lo sapevi?), Russell non profetizzò un emerito nulla (se non nel tuo mondo dei sogni), giacchè il 1914 è una data che si desume dalle Scritture!






Ciao Aquila, cosa risponderesti a questa obiezione?

Errore nel calcolo degli anni

I Testimoni di Geova calcolano il tempo trascorso dal 607 a.C. al 1914 in anni lunari e non in anni solari. Nel loro calcolo, infatti, ciascun anno è costituito da 360 giorni.

In realtà il calcolo deve essere eseguito tenendo presente che ciascun anno è costituito da 365 giorni, per cui moltiplicando i 7 tempi per 365 giorni si otterrebbe 365×7= 2555.

Dal 607 a.C. occorrerebbe, pertanto, contare 2555 anni e non 2520 come insegnano i Testimoni di Geova, arrivando ben oltre il 1914.

Il calcolo che porterebbe all’anno 1914, pertanto, non ha alcun fondamento, né storico, né biblico.
13/06/2018 15.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 51.559
Moderatore

I Testimoni di Geova calcolano il tempo trascorso dal 607 a.C. al 1914 in anni lunari e non in anni solari. Nel loro calcolo, infatti, ciascun anno è costituito da 360 giorni



L'obiezione mi pare abbastanza vacua, perché la regola è "un giorno per un anno" dove per anno si intende quello lunare e non quello solare. Inoltre la profezia fa riferimanto a Rivelazione 12 dove 3 tempi e mezzo sono uguali a 1260 giorni.

E comunque siamo sempre alle solite... non è un insegnamento fondamentale e neppure cambiato radicalmente, dunque di che cosa stiamo parlando? Qui l'accusa di Catechista è di uno schiavo che cambia a casaccio insegnamenti contraddicendo le Scritture e senza guida divina alcuna. restiamo in tema.

Shalom
[Modificato da barnabino 13/06/2018 15.13]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/06/2018 15.15
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 51.559
Moderatore

Ecco nulla può separare i discepoli dal loro Cristo.
Mentre i tdg, se non seguono ubbidienti la loro guida "sfd", ecco che è detto loro , che sono persi fuori dall'organizzazione, e che il benessero loro dipende da essa ,senza alcun riscontro biblico



Perché, chi contraddiceva gli apostoli stava forse "dentro" la congregazione? Stai dicendo che l'apostasia è in Paolo, Pietro e Giovanni, autori delle Scriture? Andiamo bene, andiamo!

Shalom [SM=g1876480]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/06/2018 15.55
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
il catechista
[Non Registrato]
Re:
barnabino, 13/06/2018 15.15:


Ecco nulla può separare i discepoli dal loro Cristo.
Mentre i tdg, se non seguono ubbidienti la loro guida "sfd", ecco che è detto loro , che sono persi fuori dall'organizzazione, e che il benessero loro dipende da essa ,senza alcun riscontro biblico



Perché, chi contraddiceva gli apostoli stava forse "dentro" la congregazione? Stai dicendo che l'apostasia è in Paolo, Pietro e Giovanni, autori delle Scriture? Andiamo bene, andiamo!

Shalom [SM=g1876480]




Non se ne avvede ??
Ma quanta umiltà irradia il suo commento, volendo paragonare i suoi dirigenti ,con gli apostoli, che erano unti, ispirati, ed eletti dal Cristo [SM=g28001] ,mentr nei suoi dirigenti, non si evidenzia alcuna unzione
Questi "gli apostoli" erano Unti, conoscitori del loro Cristo e da Cristo conosciuti, i vostri dirigenti non lo sono nè dai frutti "direttive sempre riviste che producono sfiducia e malumore ,nonchè scoraggiamento", nè da investitura di sorta.
Loro sono unti, forse perchè una mattina , svegliatosi, lo hanno deciso ??
13/06/2018 17.18
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Sono sempre io
[Non Registrato]
Re: Re: eh... la fai troppo semplice...
Caro Catechista,

Questa è la mia ultima risposta, non te la prendere
Ma se non leggi attentamente le risposte che ti si danno, non consideri, non ponderi, non rispondi alle domande che ti si fanno oppure non intendi (come il peggior sordo, intendo)...


il catechista, 13.06.2018 14:16:




Io non leggo che, secondo questo passo biblico, trovare la vera guida che serve Dio, è la chiave per .....

]



[SM=g27993] [SM=g7556]
Questo passo biblico l’ho citato per farti capire che -visto che sei fissato con questa invocazione del nome di Cristo- non basta invocare Gesù Gesù ma fare la volontà del Padre. Ti è stato poi spiegato e rispiegato che biblicamente invocare Gesù non corrisponde semplicemete a esclamare Gesù, Gesù... ma ben altro. Altro che i testimoni di Geova di solito fanno.... sono conosciuti per questo.


IO NON LEGGO CHE....
Ma anche se leggessi non è detto che comprendi... hai capito per esempio perché Cristo parlò con parabole e perché non tutti le intendevano?
Dove sta scritto - in effetti- che YHWH -il Dio di Ordine- sta procedendo in maniera ordinata e organizzata per istruire e preservare spiritualmente il Popolo che Cristo sta riunendo nel Suo Nome, e che si serve oggi di un organizzazione, proprio come nel primo secolo?
Che il Padre ha previsto un canale attraverso il quale Gesù sta cibando i suoi veri seguaci in questo tempo della fine?
Chi è in realtà lo schiavo fedele e saggio* che il suo padrone ha costituito sopra i propri domestici per dar loro cibo al tempo giusto?

Gesù parla del Regno attraverso parabole che hanno la facoltà di toccare il cuore delle persone ben disposte al Regno di IAH in Terra, per il quale Gesù è stato legalmente istituito come Re dei re, Giudice e Sacerdote in eterno. Le parabole di Gesù sono come le altre parabole ispirate presenti nelle Scritture: tramite un linguaggio simbolico e figurativo insegnano profonde Verità.

Gesù dice: “Per questo parlo loro usando parabole, perché guardano ma non vedono e odono ma non ascoltano, né capiscono. E nel loro caso si adempie la profezia di Isaia”. Quindi Gesù cita le parole del profeta: “Il cuore di questo popolo è infatti diventato insensibile” (Matteo 13:13-15; Isaia 6:9, 10).

Perciò rimane la domanda: cosa ci insegna a proposito del Regno di Dio la parabola dello Schiavo fedele e saggio costituito come responsabile sopra i propri domestici per dar loro cibo al tempo giusto?

Quale è il ruolo dello Schiavo fedele e saggio?




La differenza tra i discepoli del Cristo "l'Amato del Padre, e Consigliere Ammirabile...", e i tdG, sta nel fatto che voi seguite un consiglio dirigente che vi detta secondo propria visione dottrinale, quanto crede, e che dovete seguire alla lettera, pena ,disassociazione per dissenso.



Forse ti sfuggono delle cosette, di base, eppure ti sono state spiegate più volte.
1) non si nasce tdG come succede nella cristianità con i cattolici, per esempio, con il pedobattesimo.
2) una condizione per diventare tdG è quella di accettare i principali punti dottrinali dopo averli studiati, messi in discussione, provati e comprovati alla luce delle Scritture e del proprio intendimento. Non esiste dunque un consiglio dirigente che detta secondo propria visione dottrinale,quanto crede, e che occorre seguire alla lettera pena dissociazione per dissenso. Mi consenta, ciò che afferma non ha senso. Semplicemente.
3) storicamente alcuni hanno azzardato delle date per la fine del sistema, cosa che non va fatta, perciò chi è divenuto SAGGIO, non solo discreto, con umiltà ha riconosciuto l’errore... e questo è successo in diverse chiese o religioni o denominazioni... (i tdG non sono una denominazione, chiedi ad Aquila se non ti è ancora chiaro, lui ha tanta pazienza)


Decisamente, non avrei dovuto dire una cosa del genere”, tenendo comunque a precisare che la sua ricerca personale sulla Bibbia era lontana dall’essere conclusa: “Dobbiamo essere molto pazienti sul tema della fine del mondo. Dio possiede la verità, non noi”. Poi, qualche mese dopo, la decisione di abbandonare definitivamente la sua carriera di profeta dell’apocalisse: “Dobbiamo apertamente riconoscere di non avere alcuna nuova prova di un’altra data per la fine del mondo”, scrisse in una lettera. “Per quanto molte date stiano circolando, Family Radio non ha alcun interesse a prendere in considerazione un’altra data. Dio ci ha spinti a essere più umili attraverso la lezione del 21 maggio, per continuare anche più ferventemente nel cercare nella Bibbia, non per trovare date, ma per essere più fedeli nella nostra comprensione”.



Quindi errare è umano, ma da questo sbaglio gli umili ne traggono la lezione e diventano SAGGI.

4) l’intendimento della generazione è un punto secondario negli insegnamenti dei tdG

5) tramite il battesimo ci si riconcilia con Dio grazie al Sacrificio di riscatto di Cristo, il battesimo cristiano richiede intendimento della Parola di Dio e una ragionata decisione di presentarsi per fare la rivelata volontà di Dio. Il battesimo stesso non lava via i peccati. “Ciò che corrisponde a questo salva ora anche voi, cioè il battesimo (non il togliere il sudiciume della carne, ma la richiesta fatta a Dio di una buona coscienza), per mezzo della risurrezione di Gesù Cristo”. (1Pt 3:20, 21)

Vuoi sapere cosa mi convince che l’opera di predicazione dei tdG è guidata da Cristo che si serve di un Organizzazione composta da persone spirituali, angeli, e persone in carne e ossa al fine di raccogliere un Popolo per il nome del Padre prima della venuta del Grande Giorno del Giudizio, Harmagheddon?


[SM=g1871112]
13/06/2018 18.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 508
Re:
barnabino, 13/06/2018 15.02:


I Testimoni di Geova calcolano il tempo trascorso dal 607 a.C. al 1914 in anni lunari e non in anni solari. Nel loro calcolo, infatti, ciascun anno è costituito da 360 giorni



L'obiezione mi pare abbastanza vacua, perché la regola è "un giorno per un anno" dove per anno si intende quello lunare e non quello solare. Inoltre la profezia fa riferimanto a Rivelazione 12 dove 3 tempi e mezzo sono uguali a 1260 giorni.


Shalom




Scusa Barnabino, ma é quello che ho scritto. Un'ultima domanda tanto per capire.

Nel vostro calcolo I 2520 giorni fatti di 7 anni lunari li moltiplicate per un anno solare? dal 607 al 1914 sono trascorsi 2520 anni solari. Come lo spieghi questo calcolo? Gradirei anche una risposta in privato se ritieni che qui siamo OT.
13/06/2018 19.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.248
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re: Re: eh... la fai troppo semplice...
il catechista, 13/06/2018 14.16:




Io non leggo che, secondo questo passo biblico, trovare la vera guida che serve Dio, è la chiave per .....
Poi tra coloro che il Cristo rigetterà...., vi sono anche i tdG, "sfd ",che distinti si sono a formulare contunue previsioni....

Mentre leggo, che ,chi possiede il Cristo, possiede la vita eterna
Ti riconosci in questi ?




certo!
Noi possediamo Cristo, o pensi di possederlo solo tu?

il catechista, 13/06/2018 14.16:



Hai realizzato la tua riconciliazione col Padre del Cristo "l'Amato Figlio", viceversa, tutto il peso del peccato che separa da Dio , è ancora su te [SM=g10765] , e nessuna guida può farti piacere a Dio..





certo, noi siamo stati riconciliati a Dio per mezzo del sangue di Cristo (Colossesi 1:20), o pensi di essere stato riconciliato con Dio solo tu?


il catechista, 13/06/2018 14.16:


La differenza tra i discepoli del Cristo "l'Amato del Padre, e Consigliere Ammirabile...", e i tdG, sta nel fatto che voi seguite un consiglio dirigente che vi detta secondo propria visione dottrinale, quanto crede, e che dovete seguire alla lettera, pena ,disassociazione per dissenso.




questo accadeva anche nel I secolo. C' era un centro decisionale o corpo direttivo alle cui decisioni tutte le chiese si uniformavano (Atti 16:4) e chi apostatava veniva sbattuto fuori (2 Timoteo 2:16-18 ; 1 Timoteo 1:20).
Tu conosci pochissimo la Scrittura, avresti bisogno di un studio biblico...


il catechista, 13/06/2018 14.16:


Mentre i discepoli del Cristo, benchè appartenenti alla fede cristiana, essi seguono il Cristo, Cristo invocano, hanno comunione, Cristo servono, imitano; in Cristo confidano per la loro redenzione...,e hanno realizzato la loro Riconciliazione con Dio Padre, e non vi è denominazione che tenga , che li possa separare dal suio amore....
Romani 8, 38 Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, 39 né potenze, né altezza né profondità, né alcun'altra creatura potrà mai separarci dall'amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore.

Ecco nulla può separare i discepoli dal loro Cristo.
Mentre i tdg, se non seguono ubbidienti la loro guida "sfd", ecco che è detto loro , che sono persi fuori dall'organizzazione, e che il benessero loro dipende da essa ,senza alcun riscontro biblico [SM=g7556] [SM=g7556]

Ecco la differenza; ti ci vedi ? Chi stai seguendo ?
ciao




Stiamo seguendo Cristo esattamente come i discepoli del I secolo e ti è stato appena detto che tutte le chiese si uniformavano alle decisioni del centro decisionale di Gerusalemme.
Quindi come loro facciamo parte della chiesa di Dio, che si è acquistato con il sangue del suo Figlio (Atti 20:28), la chiesa dell' Iddio vivente, colonna e sostegno della verità (1 Timoteo 3:15)

Ripassa al prossimo giro, anche stavolta hai toppato....

Auguri


[SM=g27987]
[Modificato da Aquila-58 13/06/2018 19.18]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
13/06/2018 20.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 51.559
Moderatore
Caro Verderame,


Scusa Barnabino, ma é quello che ho scritto. Un'ultima domanda tanto per capire



Resta il fatto che quello non è certo un insegnamento "fondamentale" della nostra fede.


Nel vostro calcolo I 2520 giorni fatti di 7 anni lunari li moltiplicate per un anno solare? dal 607 al 1914 sono trascorsi 2520 anni solari. Come lo spieghi questo calcolo? Gradirei anche una risposta in privato se ritieni che qui siamo OT



Gli anni lunari e solari alla fine coincidono perché gli ebrei ogni tanto aggiungevano un mese intercalare per evitare lo sfasamento delle stagioni. Su Perspicacia puoi vedere le voci Calandario, Anno e Nisan

wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1200000866
wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1200003262
wol.jw.org/it/wol/d/r6/lp-i/1200004635

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/06/2018 21.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 1.053
Città: PADOVA
Età: 59
Re: Re: Re:
Aquila-58, 11/06/2018 11.35:


Per esempio, l' uomo ispirato da Dio, come detto, non è solo colui che riporta oracoli divini o interpreta sogni divinamente ispirati, come Daniele, ma - come Paolo - è uomo a cui Dio ha concesso di far riportare nella sua parola delle proprie opinioni (1 Corinti 7:12, 25, 40), che sono a tutti gli effetti parola di Dio!


Non mi sembra che dalla lettura della Bibbia si possa evincere quello
che dici.
Prima cosa, se sono opinioni, non sono sicuramente parola di Dio.
Seconda cosa, tali opinioni, dette da persone di un certo "peso",
potrebbero farle diventare anche "dottrina"; ma le opinioni, per
ovvio motivo, non essendo nè ispirate, nè guidate, contano quel che
contano.
Direi, piuttosto, che il tuo accostamento "opinione = parola di Dio",
serve solo a giustificare le contraddizioni dei racconti biblici.
E tra l'altro noto, rispetto al passato recente, che c'è un ulteriore
passo avanti: prima erano solo opinioni; ora sono anche parola di Dio.

Ciao.
13/06/2018 21.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.248
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re: Re: Re: Re:
Luciano_59, 13/06/2018 21.03:


Non mi sembra che dalla lettura della Bibbia si possa evincere quello
che dici.
Prima cosa, se sono opinioni, non sono sicuramente parola di Dio.




e invece sbagli, perchè quelle opinioni sono riportate nella parola di Dio, la Sacra Scrittura ed è stato Dio a permettere che questo accadesse!

Luciano_59, 13/06/2018 21.03:


Seconda cosa, tali opinioni, dette da persone di un certo "peso",
potrebbero farle diventare anche "dottrina"; ma le opinioni, per
ovvio motivo, non essendo nè ispirate, nè guidate, contano quel che
contano.




e invece contano, perchè Dio ha fatto mettere quelle opinioni paoline nella sua parola, la Sacra Scrittura e lo sai perchè?
Perchè Dio ha dato a Paolo sapienza (2 Pietro 3:15).
Nota inoltre che nel capitolo 7 della prima epistola ai Corinti, Paolo nello stesso contesto comprende sia quelli che sono comandi ricevuti dal Signore, sia quello che non ha ricevuto dal Signore, 1 Corinti 7:10-12 docet


Luciano_59, 13/06/2018 21.03:


Direi, piuttosto, che il tuo accostamento "opinione = parola di Dio",
serve solo a giustificare le contraddizioni dei racconti biblici.
E tra l'altro noto, rispetto al passato recente, che c'è un ulteriore
passo avanti: prima erano solo opinioni; ora sono anche parola di Dio.





sono sempre state parola di Dio, opinioni di una persona a cui Dio ha dato sapienza e che fanno a tutti gli effetti parte della Sacra Scrittura...perchè Dio tiene conto dell' elemento umano, mentre la contraddizione la vede solo chi come te concepisce un dio che crea dei mostri, dei robot infallibili!

Luciano_59, 13/06/2018 21.03:


Ciao.



Ciao





[Modificato da Aquila-58 13/06/2018 21.54]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
13/06/2018 23.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 304
Età: 46
Caro catechista , le parole "denominazione" o "organizzazione" non assumono per noi più valore di quanto pensi.

In ogni "famiglia" o "organizzazione" qualcuno deve ",organizzare" , "dirigere".

È una cosa logica e naturale ed esiste in ogni struttura è istituzione altrimenti regnerebbe l'anarchia.

Comunque , se chi dirige l'organizzazione opera contro lo spirito di Dio alla fine viene allontanato e sostituito

Accadde ad esempio quando Giuda devio' dal suo apostolato . Gli apostoli ( l'organizzazione di allora ) si riunirono , chiesero la guida dello spirito di Dio e il traditore venne sostituito.

Oggi l'organizzazione dei testimoni di Geova esiste per un preciso scopo . In Matteo 24:14 Gesù predisse che nel periodo che avrebbe preceduto il termine del sistema di cose la " buona notizia del Regno" sarebbe stata predicata in "tutta la terra abitata", in "testimonianza a tutte le nazioni" .

Per adempiere questo mandato ci sarebbero dovuti essere uomini che avrebbero organizzato e anche 'diretto' una simile opera.

Ed ecco qua , i "testimoni di questo regno" .

Niente di più : persone , semplicemente persone che hanno nel cuore questo desiderio :

predicare la buona notizia che il Regno di Cristo porterà pace e giustizia ad sulla terra.

Chiaro poi che queste persone si riuniscono e nasce quella che tu ed io chiamiamo "organizzazione" .

Tutti "schiavi" di Cristo , "discepoli" , "domestici" .... Schiavo fedele e discreto...capisci : "organizzazione" NON parabola

Ma nessun CULTO a nessuna ORGANIZZAZIONE . Noi seguiamo Cristo e il suo volere per questi ultimi giorni : predicare la buona notizia prima che venga la fine .

"Siamo schiavi buoni a nulla , abbiamo fatto ciò che dovevamo fare" ...

E spesso abbiamo anche sbagliato non ci vergogniamo ad ammetterlo

Ma lasceremo questa organizzazione quando sarà evidente che Geova e Gesù non la staranno più sostenendo però mi dispiace per te ma gli errori e le revisioni non sono una prova della mancanza di sostegno. Lo sarebbe , forse , piuttosto la mancanza di amore altruistico al proprio interno le spaccature e le divisioni . Ma non dico forse a caso perché queste problematiche esistettero per secoli all'interno del popolo di Israele ma Geova non lo rigetto' finché quel popolo non portasse a termine il mandato per cui Geova l'aveva mantenuto : condurre al Cristo .

Una volta evidente che Geova non sosteneva più Israele le persone sincere non ebbero problemi ad aderire alla nuova organizzazione che Geova stava guidando e sostenendo : il cristianesimo primitivo.

Così noi oggi riteniamo da numerose esperienze e prove riguardanti ad esempio predicazione , costruzione , battaglie legali , vittorie sulla persecuzione feroce , cambiamenti personali , situazioni familiari ecc che attualmente questa organizzazione ha il sostegno degli angeli e dello spirito di Dio .

Non sono certamente gli errori dottrinali o le aspettative errate a costituire prova di disfavore divino o mancanza di sostegno divino.

Una scrittura di Proverbi recita

"l'aspettazione differita fa ammalare il cuore ma la cosa desiderata è un albero di vita quando realmente viene"

Questa scrittura riconosce che è umano nutrire aspettative che possono rivelarsi errate ma queste non dimostrano la mancanza del sostegno di Dio"

Ti faccio un esempio :

Poco dopo la sua risurrezione Gesù accompagnò due discepoli che erano in cammino verso Emmaus senza che questi lo riconobbero inizialmente.

Se ti ricordi i due discepoli sconsolatamente dissero a Gesù :

" Noi speravamo che quest'uomo fosse colui che era destinato a liberare Israele..."

Aspettativa errata? Certo !

Prima della morte di Cristo questi discepoli parlarono con altri di questa aspettativa che avevano ? Naturale che lo avranno fatto.

Quando Cristo morì cosa portavano dire questi altri a quei discepoli ? Falsi profeti ? Forse . Oppure : " avete visto che le vostre ore previsioni non si sono avverate ? Cristo non era che un uomo come tutti gli altri ! Potevano dirlo ma il fatto che quei primi discepoli non avessero un quadro nitido e un corretto intendimenti della profezia li squalifica forse ? No . Geova li amava e continuò a GUIDARLI e sostenerli.

Quella era una.

Un 'altra aspettativa errata dei discepoli si noto' all'ascensione di Cristo quando gli chiesero:

"Signore ristabilirai in questo tempo il Regno d'Israele ?"

Gesù gli rispose

"non sta a voi acquistare conoscenza dei tempi e delle stagioni che il Padre mio ha posto nella sua autorità"

Questa risposta denota due cose:

1) i discepoli cercavano di acquistare conoscenza dei tempi e delle stagioni (proprio come fanno i testimoni di Geova oggi )

2) Gesù disse : " non sta a voi"

Questa risposta lascia intendere che acquistar conoscenza di tempi e stagioni sarebbe stato appannaggio di qualcun altro e a suo tempo ma qualcuno alla fine avrebbe avuto il giusto intendimento anche se prima di giungere a quel tempo Geova non avrebbe impedito ai sinceri adoratori di cercare di capire in merito ai tempi profetici per l'adempimento del suo proposito.

Sbagli ? Certo . Proprio come i primi discepoli ma non mancanza di favore.

Cercare sinceramente di capire e sbagliare non fa perdere il favore di Dio .

Il farlo perdere è piuttosto il ritenere di non sbagliare l'autoproclamarsi "infallibili" cosa che dal punto di vista di Cristo è peccato.

Ricorda le parole che disse ai Farisei "Se foste ciechi non avreste alcun peccato ma ora dite :"noi vediamo" , il vostro peccato rimane.

I testimoni di Geova non hanno mai detto "noi vediamo" dicendo dogmaticamente "le cose stanno così e basta"

Piuttosto come ho già scritto in un post precedente hanno sempre accompagnato la presentazione dei loro intendimenti con frasi del tipo :

"Sembra ragionevole concludere che"

"Pensiamo che questa disposizione abbia il sostegno dello spirito di Dio"

È simili....

Mai e poi mai ho notato dai fratelli che dirigono l'opera l'atteggiamento del "NOI VEDIAMO" descritto da Gesù .

Penso che non leggerai tutto il mio post ma lo scrivo non solo per rispondere a te ma anche per tutti quelli che seguono la discussione .

Buon proseguimento a te e a tutti gli altri

[SM=g27985]

13/06/2018 23.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 51.559
Moderatore
Catechista... che noia che barba che noi!


Ma quanta umiltà irradia il suo commento, volendo paragonare i suoi dirigenti ,con gli apostoli, che erano unti, ispirati, ed eletti dal Cristo,mentre nei suoi dirigenti, non si evidenzia alcuna unzione



Non cambi discorso, lei nega che ci sia qualcuno che Cristo oggi usa per guidare la sua chiesa. Se lei oggi conosce quelli la cui l'unzione è sicura, lo schiavo di Matteo 25, ce lo dica con franchezza, senza continuare a menare il can per l'aia...



Questi "gli apostoli" erano Unti, conoscitori del loro Cristo e da Cristo conosciuti, i vostri dirigenti non lo sono nè dai frutti "direttive sempre riviste che producono sfiducia e malumore ,nonchè scoraggiamento", nè da investitura di sorta



Guardi, nel popolo di Geova non c'è alcuna "sfidicia" e "malumore". Noi siamo un popolo gioioso (frutto dello spirito) che in un anno ha usato più di un miliardo di ore per preclamare la Buona Notizia del Regno... anche dove siamo perseguitati come in Russia i fratelli non hanno nessuna sfiducia, preferiscono la persecuzione al tradire i principi di Cristo, non di qualche uomo! Suvvia Catechista, non ci faccia ridere!


Loro sono unti, forse perchè una mattina , svegliatosi, lo hanno deciso ??



E' sempre Dio che unge, ma s lei è in grado di darci segni esteriori di unzione ce li dica per piacere, così da riconoscere oggi lo schiavo, peccato che su questa domanda lei è sempre molto evasivo. Forse che il "suo" schiavo è talmente impresentabile che lei si vergogna di dirci chi sia?

Shalom [SM=g8878]
[Modificato da barnabino 13/06/2018 23.24]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/06/2018 23.49
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 51.559
Moderatore
Però, scusate... a me pare che Catechista, come al solito d'altronde, invece di discutere nel merito, cioè sviluppare un ragionamento e un argomentazione logico, continui a buttarla unicamente sulla critica personale, ma senza mai davvero spiegare come, secondo lui, dovrebbe esplicarsi la guida divina ad esseri imperfetti e dunque che in questo processo possono fare errori. Noi riconosciamo che lo schiavo non è perfetto e dunque non può recepire in modo perfetto e privo di errori la perfetta e progressiva guida divina, dunque è perfettamente inutile ricordacelo. Lui, però, ora dovrebbe prendersi l'onere di spiegarci chi e come oggi Dio usa per guidare i cristiani sulla terra, fermo restando che noi crediamo di essere guidati da Cristo...

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
14/06/2018 06.02
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.248
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re: Re:
[SM=g27987]


il catechista, 13/06/2018 15.55:




i vostri dirigenti non lo sono nè dai frutti "direttive sempre riviste che producono sfiducia e malumore ,nonchè scoraggiamento", nè da investitura di sorta.



catechista, hai ragione!
Infatti le congregazioni sono, al loro interno, stracolme di "sfiducia e malumore ,nonchè scoraggiamento"!

E' ovvio che chi - come te - dice una panzana del genere, può al massimo aver frequentato certi siti anti"geovisti" internettiani.
Certamente, non hai mai visto nè frequentato una congregazione di cristiani testimoni di Geova, dove i sentimenti da te descritti proprio non esistono....

Auguri (di migliorare nella conoscenza dei cristiani testimoni di Geova, finora - diciamo così - parecchio lacunosa)

[SM=g7405]


barnabino, 13/06/2018 23.49:

Lui, però, ora dovrebbe prendersi l'onere di spiegarci chi e come oggi Dio usa per guidare i cristiani sulla terra, fermo restando che noi crediamo di essere guidati da Cristo...

Shalom



ottima domanda!
Direi decisamente di ascoltare la sua risposta in merito.
Ci dirà quale delle chiese della babele evangelica (o magari la chiesa cattolica), è guidata oggi da Cristo come lo era nel I secolo e come deve esserlo sulla base delle parole dello stesso Gesù riguardanti questo tempo particolare che stiamo vivendo.

Attendiamo che ci illustri in merito.....

[SM=g27985]
[Modificato da Aquila-58 14/06/2018 06.10]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
14/06/2018 08.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 304
Età: 46
La domanda che gli ho posto anch'io l'11/06 alle 15:12 :

claudio2018, 11/06/2018 15.12:

Sono curioso di capire quale sia per te l'organizzazione che Dio sta guidando con il suo spirito perché è evidente che per te i testimoni di Geova non lo sono così che insieme possiamo contemplare l'infallibilita' dottrinale dell'organizzazione da te indicata.

Stai certo che è desiderio di tutti seguire l'organizzazione di cui Dio si serve



Invece di rispondermi mi ha esportato a lasciare quella che "con grande evidenza" Dio non sta guidando

Allora ci siamo ritrovati di nuovo a doverlo convincere (invano) del contrario.

Aspettiamo...
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 15.38. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com