Testimoni di Geova Online Forum
printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

QUESTA GENERAZIONE NON PASSERA': Gesù si riferiva alla generazione presenti in quel periodo?

Ultimo Aggiornamento: 13/09/2017 23.51
Autore
Stampa | Notifica email    
12/09/2017 21.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.787
Città: MILANO
Età: 47
TdG
Re: Re:
Gioacchino59, 9/12/2017 7:25 PM:



Ho la vaga impressione che pur non essendo (ora) un vostro problema quello delle date, non lo sia anche per gli altri utenti (non tdG) intervenuti, in quanto il problema è probabilmente un altro:
(è inutile prendersi in giro) non è che qui si sta rammentando la successione dei vari intendimenti nel tempo, in merito al tema in questione, sol perchè evidentemente queste cose pongono un serio problema di credibilità generale ?
[SM=g1944981]



Sarà, ma paradossalmente io non vedo traccia di date, tra i tdG, da quando sono venuto in contatto con loro a fine anni '80.
E sinceramente non ne sento neanche la mancanza.

Non è che voi critici siete rimasti un po' indietro ?

Simon
Chi passa di qui??? Oasi Forum66 pt.20/11/2017 03.30 by possum jenkins
Giorgia Rossi - Sport MediasetTELEGIORNALISTE FANS FORU...45 pt.20/11/2017 10.04 by docangelo
Il ritorno di Odino APOCALISSE33 pt.19/11/2017 22.53 by Max Cava
12/09/2017 21.29
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 49.015
Moderatore
Verderame... qual è il problema degli intendimenti succeduti? Non dicono in fondo sempre la stessa cosa, cioè che la fine è vicina? Non sono sempre in armonia con la promessa di Cristo "vengo presto"? Quale è il tuo vero problema allora? La promessa di Cristo o le date?

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
12/09/2017 21.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 23.568
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re: Re:
Gioacchino59, 12/09/2017 19.25:

barnabino, 12/09/2017 18.30:

Caro Verderame,
Si, però... permettimi, qui paradossalmente l'unico che sta dando lo spettacolo di essere ossessionato dalle date di Rutherford o di altri sei solo tu. Ti pare che noi testimoni di Geova stiamo parlando di date o ne facciamo il fulcro della nostra vita cristiana? Ti pare che per noi le "date" siano un problema, un cruccio, una chimera? Senti i testimoni di Geova predicare una data, in sala parlare di date, calcolare una data, sperare in una data?

E allora, vedi, che il vero problema non è il nostro ma è il tuo... noi viviamo come i discepoli del I secolo, che qualche idea sulla data ce l'avevano di sicuro, ma non era su quella che basavano la loro fede. Qui l'unico che è ossessionato dalle date sei tu, e allora, ti chiedo: qual è il TUO problema? Perché quello delle date evidentemente non è il NOSTRO.


Ho la vaga impressione che pur non essendo (ora) un vostro problema quello delle date, non lo sia anche per gli altri utenti (non tdG) intervenuti, in quanto il problema è probabilmente un altro:
(è inutile prendersi in giro) non è che qui si sta rammentando la successione dei vari intendimenti nel tempo, in merito al tema in questione, sol perchè evidentemente queste cose pongono un serio problema di credibilità generale ?
[SM=g1944981]




non crea nessun problema, lo schiavo fedele e discreto (per noi il corpo direttivo della Congregazione Cristiana) ambisce ad essere costuituito su tutti gli averi di Cristo al suo ritorno, per cui "scorre il libro" in questo tempo della fine (Daniele 12:4) e da "cibo a suo tempo" ai domestici (Matteo 24:45-47).
Il suo compito è questo: non essendo un profeta, è ovvio che molti passi biblici (specie le profezie) possono essere compresi solo nel loro divenire, per cui molti aspetti devono essere rivisti.
Intanto guida il popolo di Geova e gli permette di svolgere l' opera di predicazione mondiale e di essere sveglio, vigilante.
Il corpo direttivo della Congregazione Cristiana non ha mai detto: "Il Signore tarda"

[Modificato da Aquila-58 12/09/2017 21.49]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
13/09/2017 09.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 471
Re:
barnabino, 12/09/2017 21:29:

Verderame... qual è il problema degli intendimenti succeduti? Non dicono in fondo sempre la stessa cosa, cioè che la fine è vicina? Non sono sempre in armonia con la promessa di Cristo "vengo presto"? Quale è il tuo vero problema allora? La promessa di Cristo o le date?

Shalom




Riprendiamo il film dal principio:

In questa discussione ho manifestato il mio scetticismo nella vostra spiegazione della "generazione sovrapposta", dovuto anche al fatto che avete dovuto rivedere più volte il concetto.Ho emesso i miei pensieri a riguardo, giusti o sbagliati che siano.
Senza scanzonare nessuno.

Voi nei miei confronti non vi siete risparmiati.

Su questo mi è stato risposto : Che sto annaspando... che con la mia interpretazione sono anche...divertente, che sto dando uno spettacolo ridicolo.

Per replica ho risposto a Lebon : "Si lo so faccio ridere, ma sono un principiante. Non sono all'altezza di certe interpretazioni vostre...pleiade, casa dei principi, milioni ora viventi non moriranno mai, generazione sesta stagione, ecc.
Sono cosciente che non potrò mai uguagliarvi, ho i miei limiti."

Se tu mi pungi è normale che io reagisca

Aquila risponde: beh, milioni ora viventi non moriranno mai non puoi certo escluderlo a priori, sulla base delle Scritture

Io gli ho risposto :Si è sempre d'attualità in base alle scritture, salvo legarlo ad una data come fece Rutherford.

Il che è vero, Rutherford ha coniato questa frase perchè era convinto che la fine era per il 1925, è storia, non è colpa mia se le cose sono andate cosi.

La mia è stata una risposta logica a Aquila, perchè adesso dite che è un problema mio?

Io non ho nessun problema, come è stato detto da altri... gettando uno sguardo sulla vostra storia si pone un problema di credibilità.

Anche se credessi che Gesù vi guida, avrei difficoltà a capire che in un secolo vi ha guidati per 6 volte in direzioni sbagliate riguardo la generazione...per esempio.







[Modificato da verderame.1958 13/09/2017 09.30]
13/09/2017 09.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.116
Età: 38
I-gua, 10.09.2017 11:15:

Verderame, pensi o hai mai pensato che lo Schiavo Fedele sia infallibile?


13/09/2017 09.50
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.116
Età: 38
Non mi sembra che il corpo degli scrittori dei tdG dica qualche cosa di diverso, rispetto al messaggio di avvertimento del MessIAH


Matteo 24:1-51


24 E uscitosene, Gesù se ne andava dal tempio, ma i suoi discepoli gli si accostarono per mostrargli gli edifici del tempio.+ 2 Rispondendo, egli disse loro: “Non vedete tutte queste cose? Veramente vi dico: Non sarà affatto lasciata qui pietra sopra pietra che non sia diroccata”.+
3 Mentre sedeva sul monte degli Ulivi, i discepoli gli si accostarono privatamente, dicendo: “Dicci: Quando avverranno queste cose, e quale sarà il segno della tua presenza*+ e del termine* del sistema di cose?”*+
4 E rispondendo, Gesù disse loro: “Badate che nessuno vi svii;+ 5 perché molti verranno in base al mio nome, dicendo: ‘Io sono il Cristo’,* e svieranno molti.+ 6 Voi udrete di guerre e di notizie di guerre; guardate di non atterrirvi. Poiché queste cose devono avvenire, ma non è ancora la fine.*+
7 “Poiché sorgerà* nazione contro nazione+ e regno contro regno,+ e ci saranno penuria di viveri+ e terremoti+ in un luogo dopo l’altro. 8 Tutte queste cose sono il principio dei dolori di afflizione.
9 “Quindi vi daranno alla tribolazione+ e vi uccideranno,+ e sarete odiati+ da tutte le nazioni a causa del mio nome.+ 10 E allora molti inciamperanno+ e si tradiranno e si odieranno gli uni gli altri.+ 11 E molti falsi profeti+ sorgeranno e svieranno molti;+ 12 e a causa dell’aumento dell’illegalità+ l’amore della maggioranza si raffredderà.+ 13 Ma chi avrà perseverato+ sino alla fine* sarà salvato.+ 14 E questa buona notizia+ del regno+ sarà predicata* in tutta la terra abitata,* in testimonianza* a tutte le nazioni;+ e allora verrà la fine.*+
15 “Perciò, quando scorgerete la cosa disgustante+ che causa desolazione, dichiarata per mezzo del profeta Daniele, stabilita in un luogo santo*+ (il lettore usi discernimento),* 16 allora quelli che sono nella Giudea fuggano+ ai monti. 17 Chi è sulla terrazza non scenda a prendere i beni della sua casa; 18 e chi è nel campo non torni a casa a prendere il suo mantello. 19 Guai alle donne incinte e a quelle che allattano in quei giorni!+ 20 Continuate a pregare che la vostra fuga non avvenga d’inverno né in giorno di sabato;* 21 poiché allora ci sarà grande tribolazione*+ come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora,+ no, né accadrà più. 22 Infatti, a meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti+ quei giorni saranno abbreviati.+
23 “Allora se qualcuno vi dice: ‘Ecco, il Cristo è qui’,+ o: ‘È là!’ non lo credete.+ 24 Poiché sorgeranno falsi Cristi+ e falsi profeti+ che faranno grandi segni+ e prodigi da sviare, se possibile, anche gli eletti.+ 25 Ecco, vi ho preavvertiti.+ 26 Perciò, se vi dicono: ‘Ecco, è nel deserto’, non uscite; ‘ecco, è nelle camere interne’, non lo credete.+ 27 Poiché come il lampo+ viene dalle parti orientali e risplende fino a quelle occidentali, così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo.+ 28 Dovunque sia il cadavere, là si raduneranno+ le aquile.+
29 “Immediatamente dopo la tribolazione di quei giorni il sole sarà oscurato,+ e la luna+ non darà la sua luce, e le stelle cadranno dal cielo, e le potenze dei cieli saranno scrollate.+ 30 E allora il segno del Figlio dell’uomo+ apparirà nel cielo, e allora tutte le tribù della terra si percuoteranno con lamenti,+ e vedranno il Figlio dell’uomo venire* sulle nubi del cielo con potenza e gran gloria.*+ 31 Ed egli manderà i suoi angeli con gran suono di tromba,+ e raduneranno i suoi eletti+ dai quattro venti,+ da un’estremità all’altra dei cieli.*
32 “Ora imparate dall’illustrazione del fico questo punto: Appena il suo ramoscello si fa tenero e mette le foglie, sapete che l’estate è vicina.+ 33 Così anche voi, quando vedrete tutte queste cose, sappiate che egli è vicino, alle porte.+ 34 Veramente vi dico che questa generazione*+ non passerà affatto finché tutte queste cose non siano avvenute. 35 Il cielo e la terra passeranno,+ ma le mie parole non passeranno affatto.+
36 “In quanto a quel giorno e a quell’ora+ nessuno sa, né gli angeli dei cieli né il Figlio,* ma solo il Padre.+ 37 Poiché come furono i giorni di Noè,+ così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo.+ 38 Poiché come in quei giorni prima del diluvio* mangiavano e bevevano, gli uomini si sposavano e le donne erano date in matrimonio, fino al giorno in cui Noè+ entrò nell’arca,+ 39 e non si avvidero di nulla finché venne il diluvio e li spazzò via tutti,+ così sarà la presenza* del Figlio dell’uomo. 40 Allora due uomini saranno nel campo: uno sarà preso e l’altro abbandonato; 41 due donne macineranno al mulino a mano:+ una sarà presa e l’altra abbandonata.+ 42 Siate vigilanti, dunque, perché non sapete in quale giorno verrà il vostro Signore.+
43 “Ma sappiate una cosa, che se il padrone di casa avesse saputo in quale vigilia veniva il ladro,+ sarebbe rimasto sveglio e non avrebbe lasciato scassinare la sua casa. 44 Perciò anche voi siate pronti,+ perché in un’ora che non pensate viene il Figlio dell’uomo.
45 “Chi è realmente lo schiavo fedele e discreto+ che il suo signore ha costituito sopra i propri domestici per dar loro il cibo a suo tempo?+ 46 Felice+ quello schiavo se il suo signore, arrivando,* lo troverà a fare così! 47 Veramente vi dico: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi.+
48 “Ma se mai quello schiavo malvagio dicesse in cuor suo:+ ‘Il mio signore tarda’,+ 49 e cominciasse a battere i suoi compagni di schiavitù e mangiasse e bevesse con gli ubriaconi inveterati, 50 il signore di quello schiavo verrà in un giorno che non si aspetta e in un’ora+ che non sa, 51 e lo punirà con la massima severità*+ e gli assegnerà la sua parte con gli ipocriti. Là sarà il [suo]* pianto e lo stridore* dei [suoi]* denti.+



13/09/2017 09.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 23.568
Città: ANCONA
Età: 59
TdG
Re: Re:
verderame.1958, 13/09/2017 09.25:




Riprendiamo il film dal principio:

In questa discussione ho manifestato il mio scetticismo nella vostra spiegazione della "generazione sovrapposta", dovuto anche al fatto che avete dovuto rivedere più volte il concetto.Ho emesso i miei pensieri a riguardo, giusti o sbagliati che siano.
Senza scanzonare nessuno.




ovvio che debba essere rivisto il concetto, si chiama come ti abbiamo detto spirale ermeneutica, certe profezie si comprendono solo gradualmente e nel loro adempiersi.
Dovettero fare - come ti è stato già detto - la stessa cosa anche nel I secolo, visto che aspettavano la fine e la parousìa di Cristo già durante la loro epoca.

verderame.1958, 13/09/2017 09.25:


Voi nei miei confronti non vi siete risparmiati.

Su questo mi è stato risposto : Che sto annaspando... che con la mia interpretazione sono anche...divertente, che sto dando uno spettacolo ridicolo.

Per replica ho risposto a Lebon : "Si lo so faccio ridere, ma sono un principiante. Non sono all'altezza di certe interpretazioni vostre...pleiade, casa dei principi, milioni ora viventi non moriranno mai, generazione sesta stagione, ecc.
Sono cosciente che non potrò mai uguagliarvi, ho i miei limiti."

Se tu mi pungi è normale che io reagisca

Aquila risponde: beh, milioni ora viventi non moriranno mai non puoi certo escluderlo a priori, sulla base delle Scritture

Io gli ho risposto :Si è sempre d'attualità in base alle scritture, salvo legarlo ad una data come fece Rutherford.

Il che è vero, Rutherford ha coniato questa frase perchè era convinto che la fine era per il 1925, è storia, non è colpa mia se le cose sono andate cosi.

La mia è stata una risposta logica a Aquila, perchè adesso dite che è un problema mio?




è la nostra storia, certamente. Ma mi pare che Aquila ti abbia già detto che noi non siamo seguaci di Rutherford ma di Cristo.
I testimoni di Geova, a differenza di quei Studenti biblici, non legano Armaghedon a nessuna data


verderame.1958, 13/09/2017 09.25:


Io non ho nessun problema, come è stato detto da altri... gettando uno sguardo sulla vostra storia si pone un problema di credibilità.

Anche se credessi che Gesù vi guida, avrei difficoltà a capire che in un secolo vi ha guidati per 6 volte in direzioni sbagliate riguardo la generazione...per esempio.










te l' abbiamo già detto, Gesù non ci guida in direzioni sbagliate, non più di quanto possa essere accaduto ai cristiani del I secolo che ritenevano la parousìa a la fine ormai prossima durante la loro epoca.
Ma non sbagliarono nulla ritenendo che la generazione di Matteo riguardasse loro, espressero invece delle loro aspettative e le misero pure per iscritto, perché Dio concesse loro di farlo.
Perché la loro aspettativa del ritorno del Signore sia anche la nostra in ogni tempo, perché è così che il cristiano - in questo senso - deve vivere (2 Pietro 3:11-12).

Non ci sono quindi stati errori degli apostoli ispirati e non possono essercene dello schiavo fedele e discreto che apostolo non è, non è ispirato, non è un profeta.
Ma che umilmente ambisce ad essere costituito su tutti gli averi di Cristo al suo ritorno (Matteo 24:45-47) e per questo ha il diritto/dovere di "scorrere il libro" in questo tempo della fine (Daniele 12:4), con una comprensione che è altamente graduale, come dice lo stesso Daniele (Daniele 12:9-10).

lo schiavo fedele e discreto sta svolgendo il suo compito egregiamente, perché guida il popolo di Geova innanzitutto allo
svolgimento dell'opera predetta in Matteo 24:14, poi perché è sempre stato attento e vigilante, MAI DICENDO "il Signore tarda", come lo schiavo malvagio (Matteo 24:48).
E così permette anche al popolo di Geova di essere ben sveglio e vigilante, a differenza - lasciamelo dire - di gran parte del gregge della cristianità che a tutto pensa meno che al ritorno escatologico del Signore.

Se per te tutto questo comporta un problema di credibilità, non possiamo farci nulla.
Noi invece abbiamo un rapporto di grande fiducia con il corpo direttivo della Congregazione Cristiana, che riteniamo possa davvero essere costituito su tutti gli averi di Cristo al suo ritorno (Matteo 24:46-47)

Ciao.


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
13/09/2017 13.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 49.015
Moderatore
Caro Verderame,


Voi nei miei confronti non vi siete risparmiati.

Su questo mi è stato risposto : Che sto annaspando... che con la mia interpretazione sono anche...divertente, che sto dando uno spettacolo ridicolo.



Perdonami, ma io non ti ho "canzonato" ho solo evidenziato che la discussione stava trasformandosi in un inutile battibecco, dove tu rispetto ai discorsi generali fatti stavi "annaspando" in dettagli inutili, inutili perché se il problema sta a monte è del tutto inutile battibeccare su quel dettaglio, di fornisce solo un ridicolo spettacolo, certo, dico ridicolo perché battibecchiamo su una cosa che a nessuno interessa, mentre (permettimi di ribadirlo) tu continui a eludere la vera domanda: "vengo presto" per te ha un significato? Chi sbaglia? Gesù o Rutherford che crede a Gesù?

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/09/2017 17.10
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 471
Re:
barnabino, 13/09/2017 13:48:

Caro Verderame,


Voi nei miei confronti non vi siete risparmiati.

Su questo mi è stato risposto : Che sto annaspando... che con la mia interpretazione sono anche...divertente, che sto dando uno spettacolo ridicolo.



Perdonami, ma io non ti ho "canzonato" ho solo evidenziato che la discussione stava trasformandosi in un inutile battibecco, dove tu rispetto ai discorsi generali fatti stavi "annaspando" in dettagli inutili, inutili perché se il problema sta a monte è del tutto inutile battibeccare su quel dettaglio, di fornisce solo un ridicolo spettacolo, certo, dico ridicolo perché battibecchiamo su una cosa che a nessuno interessa, mentre (permettimi di ribadirlo) tu continui a eludere la vera domanda: "vengo presto" per te ha un significato? Chi sbaglia? Gesù o Rutherford che crede a Gesù?

Shalom


Tu no.
Scusa ma non capisco cosa c'entra quello che credo io (su Gesù o Rutherford) in rapporto con il concetto della generazione sovrapposta.

Stiamo riflettendo su un concetto, per sapere se puo' stare in piedi o meno. Quello in cui io credo é irrilevante.






13/09/2017 17.23
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 49.015
Moderatore
Caro Verderame,


Scusa ma non capisco cosa c'entra quello che credo io (su Gesù o Rutherford) in rapporto con il concetto della generazione sovrapposta



Perché, come spiegato, se non lo metti in una "cornice" interpretativa si finisce solo per battibeccare oziosamente perché banalmente si parte da due presupposti opposti. Se vogliamo invece discutere seriamente dobbiamo capire in che "cornice" mettiamo quel dettaglio, in che quadro, perché altrimenti è come discutere del colore della carta da pareti di un edificio che è già crollato dalle fondamenta.


Stiamo riflettendo su un concetto, per sapere se puo' stare in piedi o meno. Quello in cui io credo é irrilevante



Appunto, per capire se la carta da parati sta bene prima dobbiamo capire se tu credi nelle fondamenta dell'edificio, perché noi leggiamo quelle parole non fini a se stesse, ma perché le abbiamo inserito in una "cornice" più ampia che è quella che parte dalle parole di Cristo: "vengo presto". Se non credi a quelle parole, se non credi in Cristo o pensi che fosse un illuso che vendeva illusioni non è neppure il caso di riflettere su un concetto che dalle parole di Gesù discende. Spero che ti sia chiaro il concetto, perché se eludi le questioni fondamentali tutto il resto diventa, permettimi, solo polemica e battibecco di basa lega.

Shalom
[Modificato da barnabino 13/09/2017 17.25]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/09/2017 17.39
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.116
Età: 38
Re: Re:
verderame.1958, 13.09.2017 17:10:


Tu no.
Scusa ma non capisco cosa c'entra quello che credo io (su Gesù o Rutherford) in rapporto con il concetto della generazione sovrapposta.

Stiamo riflettendo su un concetto, per sapere se puo' stare in piedi o meno. Quello in cui io credo é irrilevante.









Caro Verderame, il concetto di generazione sovrapposta è riferito a delle profezie bibliche.
Se per te le Scritture non sono ispirate dall'Altissimo, il concetto di "generazione sovrapposta" non può stare in piedi.

se X è falso, allora anche Y è falso.

---

se invece ritieni che le Scritture sono ispirate, per valutare la pertinenza o meno del concetto di "generazioni sovrapposte" promosso dai tdG, allora - come minimo - devi confrontarti con l'esercizio iniziato per scherzare e non finito: reperire tutto l'insieme, il corpo, dei segni profetici relativi al concetto, e valutare con i fatti storici e la situazione mondiale... per verificare se la profezia relativa alla fine del sistema di cose, la caduta di Babilonia la Grande M. e del governo umano, è in corso di avverarsi o meno....

si simple que ça...


[SM=g1871112]
13/09/2017 17.50
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 471
Re:
barnabino, 13/09/2017 17:23:

Caro Verderame,


Scusa ma non capisco cosa c'entra quello che credo io (su Gesù o Rutherford) in rapporto con il concetto della generazione sovrapposta



Perché, come spiegato, se non lo metti in una "cornice" interpretativa si finisce solo per battibeccare oziosamente perché banalmente si parte da due presupposti opposti. Se vogliamo invece discutere seriamente dobbiamo capire in che "cornice" mettiamo quel dettaglio, in che quadro, perché altrimenti è come discutere del colore della carta da pareti di un edificio che è già crollato dalle fondamenta.


Stiamo riflettendo su un concetto, per sapere se puo' stare in piedi o meno. Quello in cui io credo é irrilevante



Appunto, per capire se la carta da parati sta bene prima dobbiamo capire se tu credi nelle fondamenta dell'edificio, perché noi leggiamo quelle parole non fini a se stesse, ma perché le abbiamo inserito in una "cornice" più ampia che è quella che parte dalle parole di Cristo: "vengo presto". Se non credi a quelle parole, se non credi in Cristo o pensi che fosse un illuso che vendeva illusioni non è neppure il caso di riflettere su un concetto che dalle parole di Gesù discende. Spero che ti sia chiaro il concetto, perché se eludi le questioni fondamentali tutto il resto diventa, permettimi, solo polemica e battibecco di basa lega.

Shalom



Guarda per me é come discutere di un film, una finzione, analizziamo lo scenario per capire come realizzarlo. Tu mi esponi il tuo scenario e cerchi di convincermi che é realizzabile. Io da parte mia trovo delle incongruenze nello scenario (secondo la mia di visione) e non sono d'accordo per realizzarlo. Il tema del film puo' essere... che ne so ...la stregoneria. Che io ci creda o meno nella stregoneria non cambia il fatto che per me lo scenario non sta in piedi e che non é realizzabile. Rendo l'idea?



13/09/2017 18.00
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 471
Re: Re: Re:
I-gua, 13/09/2017 17:39:



Caro Verderame, il concetto di generazione sovrapposta è riferito a delle profezie bibliche.
Se per te le Scritture non sono ispirate dall'Altissimo, il concetto di "generazione sovrapposta" non può stare in piedi.

se X è falso, allora anche Y è falso.

---

se invece ritieni che le Scritture sono ispirate, per valutare la pertinenza o meno del concetto di "generazioni sovrapposte" promosso dai tdG, allora - come minimo - devi confrontarti con l'esercizio iniziato per scherzare e non finito: reperire tutto l'insieme, il corpo, dei segni profetici relativi al concetto, e valutare con i fatti storici e la situazione mondiale... per verificare se la profezia relativa alla fine del sistema di cose, la caduta di Babilonia la Grande M. e del governo umano, è in corso di avverarsi o meno....

si simple que ça...


[SM=g1871112]



Ma anche il tuo discorso non sta in piedi, anche se io credo nella Bibbia, In Gesù e In Dio, non accetterei comunque questa spiegazione della generazione sovrapposta che citando l'illustrazione di Barnabino mi sembra una "pezza" più piccola del buco"
Non é che tutti quelli che si professano cristiani e che aspettano la venuta di Gesù , accetterebbero senza condizione questo concetto della generazione.
13/09/2017 18.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 25.787
Città: MILANO
Età: 47
TdG
Re:
verderame.1958, 13/09/2017 18:00:



Ma anche il tuo discorso non sta in piedi, anche se io credo nella Bibbia, In Gesù e In Dio, non accetterei comunque questa spiegazione della generazione sovrapposta che citando l'illustrazione di Barnabino mi sembra una "pezza" più piccola del buco"
Non é che tutti quelli che si professano cristiani e che aspettano la venuta di Gesù , accetterebbero senza condizione questo concetto della generazione.



A dire il vero, non è accettando spiegazioni delle varie generazioni che si viene salvati o condannati.
Stammi bene.

Simone
13/09/2017 18.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.116
Età: 38
Re: Re:
verderame.1958, 13.09.2017 17:50:



Guarda per me é come discutere di un film, una finzione, analizziamo lo scenario per capire come realizzarlo. Tu mi esponi il tuo scenario e cerchi di convincermi che é realizzabile. Io da parte mia trovo delle incongruenze nello scenario (secondo la mia di visione) e non sono d'accordo per realizzarlo. Il tema del film puo' essere... che ne so ...la stregoneria. Che io ci creda o meno nella stregoneria non cambia il fatto che per me lo scenario non sta in piedi e che non é realizzabile. Rendo l'idea?







Sì, rendi l'idea. Tu guardati pure il tuo film, ma io non gioco.

[SM=g27989]


Ma anche il tuo discorso non sta in piedi, anche se io credo nella Bibbia, In Gesù e In Dio, non accetterei comunque questa spiegazione della generazione sovrapposta che citando l'illustrazione di Barnabino mi sembra una "pezza" più piccola del buco"
Non é che tutti quelli che si professano cristiani e che aspettano la venuta di Gesù , accetterebbero senza condizione questo concetto della generazione.



Sì, rendi l'idea. Tu tieniti la pezza e il buco, ma io non gioco.


[SM=g1871112]

14 “E ora temete Geova+ e servitelo senza difetto e in verità,+ ed eliminate gli dèi che i vostri antenati servirono dall’altra parte del Fiume e in Egitto,+ e servite Geova. 15 Ora se è male agli occhi vostri servire Geova, sceglietevi oggi chi volete servire,+ se gli dèi che servirono i vostri antenati che erano dall’altra parte del Fiume*+ o gli dèi degli amorrei nel cui paese dimorate.+ Ma in quanto a me e alla mia casa, serviremo Geova”.+


I-gua
[Modificato da I-gua 13/09/2017 18.24]
13/09/2017 18.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 339
Città: GENOVA
Età: 45
TdG

Ma anche il tuo discorso non sta in piedi, anche se io credo nella Bibbia, In Gesù e In Dio, non accetterei comunque questa spiegazione della generazione sovrapposta che citando l'illustrazione di Barnabino mi sembra una "pezza" più piccola del buco"
Non é che tutti quelli che si professano cristiani e che aspettano la venuta di Gesù , accetterebbero senza condizione questo concetto della generazione.



Trovo le tue obiezioni molto razionali e coerenti.

La questione però andrebbe approfondita dal nostro punto di vista che a più riprese è stato evidenziato: il TdG non è così acritico come potrebbe apparire da uno sguardo superficiale, anzi prima di diventarlo c'è un processo di vaglio e attenta valutazione sia delle dottrine da abbracciare che quelle da abbandonare alla luce delle Scritture.

Il processo di accettazione di un intendimento, apparentemente incondizionato, è quindi da valutare dopo l'empirica esperienza del vissuto cristiano TdG e delle dottrine TdG. Non è incondizionato poiché siamo perfettamente consci che il processo di enunciazione di un intendimento è unilaterale, ovvero non coinvolge tutti i TdG né esso contemporaneamente viene meditato ed esposto così come enunciato. Fermo restando che un intendimento non è una dottrina, ma appunto un intendimento che si rettifica man mano che il tempo, la comprensione e l'interpretazione diviene più chiara. Le dottrine fondamentali mai sono cambiate e sono la Resurrezione, il Sacrificio di Cristo, la non Trinità di Geova, il Suo nome, il Regno messianico, il Paradiso sulla Terra, l'inesistenza di un Inferno di fuoco, etc. etc.

Ed è per questo che i tentativi di spiegazione escatologici vengono accettati non in virtù della loro infallibilità né, tanto meno, in virtù della loro ispirazione: vengono accettati per quello che sono: intendimenti. La fiducia che è stata ascritta a questi uomini deriva da un precedente processo critico. Sarebbe quindi pleonastico riproporlo per ciò che si recepisce come il sincero desiderio di scrutare le Scritture nel tentativo onorevole di rimanere desti. La nostra fede dipende dalle dottrine primarie che operano negli uomini che le abbracciano il frutto dello spirito: non da esposizioni escatologiche soggette a rettifica. Questa malleabilità non granitica dell'impianto escatologico è ciò che ci si aspetterebbe da chi non si dichiara ispirato ed è ciò che avviane in qualsiasi altra disciplina dello scibile umano: al crescere della luce della conoscenza, se necessario, si abbandonano visioni e aspettative che non reggono il vaglio del tempo. Il Testimone di Geova non abbraccia dogmi misterici né infallibili.

Forse ora ti è più chiaro comprendere come, in primis, se un intendimento è rivisto o corretto non suscita molto scalpore tra i TdG, in secundis, non è un problema di immediata rilevanza da giustificare un atteggiamento critico di dissenso pubblico in quanto non si è chiamati a contribuire alla sua enunciazione, e consci che se non è chiaro o errato prima o poi verrà corretto da quell'onestà intellettuale, da quella sincerità e da quell'atteggiamento di umiltà tipico dei cristiani veri di ogni epoca.

[Modificato da Dante.V 13/09/2017 18.39]
13/09/2017 18.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 471
Re: Re:
(SimonLeBon), 13/09/2017 18:08:



A dire il vero, non è accettando spiegazioni delle varie generazioni che si viene salvati o condannati.
Stammi bene.

Simone




Verissimo... infatti si discute su che cosa intendeva Gesù con "generazione".
13/09/2017 18.54
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 49.015
Moderatore
Però se neghi le fondamenta apocalittiche escatoligiche da cui scaturisce quella "generazione" ogni discussione perde senso, perché il senso è fornito dalla cornice. Se tu non credi alle fondamenta e le neghi come possiamo parlare di carta fa parati? È ridicolo, come puoi ben capire.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
13/09/2017 19.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 3.116
Età: 38
Sì, Barnabino...

ma per Verderame non si tratta di capire. Non si tratta di imparare né di insegnare.
Si tratta di vedere un film, un modo per passare il tempo, gli ultimi anni della pensione.
Perciò, detto questo sinceramente, uno gli da corda o meno... a seconda.

poi se le regole del gioco le vuole dettare lui, e non esiste la reciprocità...
[SM=g2037509]

[SM=g1871112]

I-gua
13/09/2017 19.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 49.015
Moderatore
Verderame, anche per commentare l'appunto di I-gua,


Guarda per me é come discutere di un film, una finzione, analizziamo lo scenario per capire come realizzarlo. Tu mi esponi il tuo scenario e cerchi di convincermi che é realizzabile. Io da parte mia trovo delle incongruenze nello scenario (secondo la mia di visione) e non sono d'accordo per realizzarlo



Il punto è che se non siamo d'accordo sulla cornice del film facciamo ridere... se io faccio un film drammatico e tu ne discuti come un film comico, o se il genere è fantascientifico e tu ne discuti come un film storico oltre a battibeccare non andiamo, anzi, l'effetto non può essere che ridicolo, perché lo mettiamo in due cornici differenti.


Il tema del film puo' essere... che ne so ...la stregoneria. Che io ci creda o meno nella stregoneria non cambia il fatto che per me lo scenario non sta in piedi e che non é realizzabile. Rendo l'idea?



Però capisci che se il film è L'esorciccio e tu ti metti a discutere sui dettagli riguardanti le formule esoteriche usate dal protagonista la discussone non solo è oziosa e inutile, ma diventa ridicola, del tutto fuori contesto. Così se non definiamo la cornice e non ci atteniamo a quella si finisce come adesso, ad un dibattito sterile, rancoroso, ozioso, perché tu non rispetti la cornice, mostrano nessun rispetto per l'autore...

Dunque, ripeto, se vogliamo discutere di un dettaglio di un film prima dobbiamo stabilire qual è e se crediamo nella cornice, altrimenti il risultato sarà un dibattito del tutto sterile. Poi è chiaro, se vuoi dettare tu le regole possiamo divertirci a battibeccare all'infinito, perché nessuna posizione sarà mai definibile se pariamo da due fondamenta esegetiche opposte, ma io sinceramente ti riterrei una persona un pochino più intelligente...

Shalom
[Modificato da barnabino 13/09/2017 19.35]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.4.4.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10.27. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2017 FFZ srl - www.freeforumzone.com