printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | « 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 | Next page

la risurrezione

Last Update: 5/17/2020 7:07 PM
Author
Print | Email Notification    
5/16/2020 7:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

Ma di cosa parla Paolo in 1 Corinti 2:15, di "spiriti" che svolazzano da qualche parte?



Per altro quello è tutto un altro contesto, Paolo parla dello "spirito dell'uomo che è in lui" [to pneuma tou anthrōpou to en autōi] cioè l'autocoscienza, poi parla dell'uomo psychikos che contrappone al pneumatikos, cioè l'uomo mondano che capisce solo le cose del mondo e l'uomo spirituale che grazie al dono dello Spirito di Dio capisce le cose spirituali. In altre parole non c'entra nulla con il "corpo fisico" e "spirituale" di 1 Corinti 15.

Shalom
[Edited by barnabino 5/16/2020 7:56 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/16/2020 9:05 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Questo post è di LAILA spostato qui da discussione OT


bella scrittura,
io l'accosterei ad un'altra di un evento che riguarda sempre Gesù Cristo

Matteo 27:52 le tombe s'aprirono e molti corpi dei santi, che dormivano, risuscitarono; 53 e, usciti dai sepolcri, dopo la risurrezione di lui, entrarono nella città santa e apparvero a molti.

Che fine hanno fatto i risuscitati quando Gesù rese lo Spirito al Padre?

Risuscitarono in carne e ossa?
Sono vivi o morti ai giorni nostri?

Vedi che Giovanni 5:28 da te citato parla della risurrezione con corpo spirituale e non carnale.

shalom

[Edited by barnabino 5/16/2020 9:05 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/16/2020 9:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro Laila,


Matteo 27:52 le tombe s'aprirono e molti corpi dei santi, che dormivano, risuscitarono; 53 e, usciti dai sepolcri, dopo la risurrezione di lui, entrarono nella città santa e apparvero a molti.

Che fine hanno fatto i risuscitati quando Gesù rese lo Spirito al Padre?

Risuscitarono in carne e ossa?
Sono vivi o morti ai giorni nostri?



La traduzione di questo passo è disputata, perché non è usato in verbo specifico usato per la risurrezione ma egeiro che vuol dire "venire fuori", dunque non indica specificamente la risurreazione.

Comunque stando al testo come lo citi tu:

1. Secondo la tua traduzione non dice che risorgono anime o spiriti disincarnati ma risorgono "corpi"

2. Di questi presunti "corpi" risorti non sappiamo nulla, dove si parla dell'ascensione in cielo di Gesù non si parla di persone che lo seguono.

3. Se risorsero come Lazzaro tornarono a morire perché Paolo dice che i santi sarebbero stati risorti con un corpo incorruttibile solo alla parousia che quando scrive era ancora futura, dunque quei "corpi" furono risorti corruttibili e dunque mortale.

4. Ci sono traduzioni alternative del passo che concordano il apsso con Paolo , leggi qui:

testimonidigeova.freeforumzone.com/d/9746139/-/discussi...


Vedi che Giovanni 5:28 da te citato parla della risurrezione con corpo spirituale e non carnale



Gesù non parla né di corpo spirituale né di corpo carnale, non capisco dove tu lo legga (non sei tu quello che si vanta di non andare oltre le Scritture) ma quando ha risorto Lazzaro dalla tomba lo ha fatto con un corpo carnale e parlava agli ebrei che credevano alla risurrezione terrena nell'ultimo giorno. Se non specifica il contrario dobbiamo attenerci al contesto di riferimento.

Shalom
[Edited by barnabino 5/16/2020 10:02 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/16/2020 9:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,946
Location: MILANO
Age: 60
Re:
barnabino, 16/05/2020 21:05:

Questo post è di LAILA spostato qui da discussione OT


bella scrittura,
io l'accosterei ad un'altra di un evento che riguarda sempre Gesù Cristo

Matteo 27:52 le tombe s'aprirono e molti corpi dei santi, che dormivano, risuscitarono; 53 e, usciti dai sepolcri, dopo la risurrezione di lui, entrarono nella città santa e apparvero a molti.

Che fine hanno fatto i risuscitati quando Gesù rese lo Spirito al Padre?

Risuscitarono in carne e ossa?
Sono vivi o morti ai giorni nostri?

Vedi che Giovanni 5:28 da te citato parla della risurrezione con corpo spirituale e non carnale.

shalom




mi sposto nell'ultimo giorno come insegnato dai profeti riguardo l risurrezione, in quanto vorrei far notare pure io ALL'UTENTE LAILA la sua contraddizione; se può servirgli

"Molti di quelli che dormono nella polvere della terra si risveglieranno; gli uni per la vita eterna, gli altri per la vergogna.." ,

Tutti questi risorgono dopo Armaghedon , mentre i santi viceversa risorgono prima cioè durante l'ultima settimana del sistema di cose attuali , cioè alla fine del sesto giorno ..

1) Dormono nella polvere , cioè non sono svegli con la loro coscienza!!

2) si risvegliano cioè tornano in vita

3) a quale scopo ? x ricevere la vita eterna, distinta dalla vita mediante cui si son svegliati.. appunto alla vita .

4) Per i santi non è così; essi si risvegliano già incorruttibili, ciò equivalendo al ricevere la immortalità non devono passare nessun giudizio alla fine dei mille anni.

I risorti di Daniele non risorgono incorruttibili , ma per ricevere in seguito: o la vita eterna o la vergogna della seconda morte

Romani 6:7
Infatti colui che è morto è affrancato dal peccato. ( quale inferno??)

Ebrei 9:27,28.
"" Come è stabilito che gli uomini muoiano una volta sola( x il peccato involontario) , dopo di che viene il giudizio" ,( una volta risorti grazie a Cristo!

Chi morto è assolto del suo peccato, perciò a rigor di logica risorge senza dover subire giudizio alcuno x le cose fatte nella prima vita, proprio come Cristo ; ma lui deve passare al giudizio , quello che sarà alla fine dei mille anni, .
Poichè SE in questa "altra vita" peccherà tale da subire la vergogna di una seconda morte , non sarà assolto una seconda volta per ritornare in vita.

I santi risorti alla fine del sesto millennio non subiranno questo giudizio finale, poichè già x il fatto che non possono subire una seconda morte


[Edited by geremia60(2019) 5/16/2020 9:56 PM]
------------‐-----------------------
Ospite (utente non TdG)
5/16/2020 11:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 16/05/2020 19:25:


paragone infelice, perchè non biblico.
Infatti il verbo allasso di 1 Corinti 15 viene usato anche in Atti 6:14

Per esempio, lo abbiamo sentito dire che questo Gesù il Nazareno abbatterà questo luogo e cambierà (allasso) le usanze che Mosè ci ha tramandato”.

Si parla proprio di voler cambiare quelle tradizioni, secondo i farisei...ovvio no? Mah


Santo uomo, Paolo in 1 Corinti 15 non dice che cambia questo corpo con un corpo totalmente diverso, dice che questo corpo, da corruttibile alla risurrezione diventa incorruttibile, da mortale alla risurrezione diventa immortale. Sempre lo stesso corpo è quindi, cambia e muta solo lo stato. Come appunto l'acqua che muta da solido a liquido, sempre le stesse molecole restano.
In 2 Cor. 5 la prospettiva per il corpo è completamente diversa. Qui non c'è nessun mutamento per il corpo terreno tranne quello di dissolversi. Un corpo che si deteriora cosa ha a che fare con l'incorruttibilità di cui parla lo stesso Paolo in 1 Corinti 15? Nulla, sono concetti totalmente opposti e questo perchè la prospettiva di Corinti 15 è quella della risurrezione dell'ultimo giorno, mentre in 2 Corinti 5 si parla della ricompensa del cristiano fedele fino alla morte biologica che segna un passaggio verso la vita eterna dato che l'uomo, nella sua interezza di spirito e nuovo corpo celeste va in Cielo per stare con Cristo.




si, stai proprio male!
Ma di cosa parla Paolo in 1 Corinti 2:15, di "spiriti" che svolazzano da qualche parte?


Parla di uomini caro Aquila, sai cosa indica questa parola nella Bibbia? Un essere fatto di uno spirito umano e di un corpo fatto di carne. Muta sicuramente il corpo di carne in un corpo incorruttibile, ma sempre corpo umano resta, così come il suo spirito, sempre spirito dell'uomo rimane. Non è ammissibile l'idea di un unto che è solo corpo biologico, con l'idea che muore pure lo spirito nella stessa misura del corpo fatto di carne. Questa ipotesi è blasfema per la Bibbia, non esiste alcun periodo di totale inesistenza, perchè quella che tu chiami risurrezione diventerebbe un nuovo atto creativo di un essere angelico che ha lo stesso carattere dell'unto uomo e questo non è possibile perchè un uomo deve rimanere sempre un uomo e un angelo rimanete sempre angelo, con l'aggravante che si avrebbe un clone addirittura con natura diversa, dato che gli angeli non sono come gli uomini




5/16/2020 11:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


Sempre lo stesso corpo è quindi, cambia e muta solo lo stato



Infatti noi non diciamo che risorge un'altra persona, diciamo che risorge la stessa persona il cui corpo è trasformato da fisico a spirituale. Non c'è dualismo, il corpo non è una "parte" della persona ma è un "aspetto" della persona, ma la persona non cambia, si trasforma. Se continui a non capire è che non c'è un corpo separato dalla persona non capirai mai cosa dice Paolo.


In 2 Cor. 5 la prospettiva per il corpo è completamente diversa. Qui non c'è nessun mutamento per il corpo terreno tranne quello di dissolversi



Paolo parla sempre della risurrezione, come dicono i commentari: il corpo o esistenza fisica provvisoria alla morte è smontato come una tenda per esser sostituito da un corpo o edificio spirituale eterno, l'esistenza celeste. Paolo dice che ci si spoglia del corpo terreno e ci si riveste del corpo celeste e non di anime liberate (DENT).


Nulla, sono concetti totalmente opposti e questo perchè la prospettiva di Corinti 15 è quella della risurrezione dell'ultimo giorno, mentre in 2 Corinti 5 si parla della ricompensa del cristiano fedele fino alla morte biologica



La ricompensa per chi è fedele fino alla morte per Paolo è la risurrezione celeste per regnare con Cristo alla parousia. Paolo in 2 Corinti 5 che la nuova dimora sarà "una casa non fatta da mani umane, eterna, nei cieli". Dunque il corpo spirituale è lo stesso della prima lettera, sarà eterno, incorruttibile, non trasformato un'altra volta.


Parla di uomini caro Aquila, sai cosa indica questa parola nella Bibbia?



Infatti, peccato che 1 Corinti 2 lo "spirito dell'uomo che è in lui" [to pneuma tou anthrōpou to en autōi] cioè l'autocoscienza, non c'entra nulla con quello di cui stiamo discutendo qui, l'uomo pneumatikon qui è quello che si lascia guidare dalla Spirito di Dio, e mi stupisce che una persona che ha un minimo di comprensione di quel testo possa solo citarlo in questa discussione, come se avesse un rapporto con il "soma" di 1 Corinti 15.

Shalom [SM=g8878]
[Edited by barnabino 5/16/2020 11:53 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/17/2020 7:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 1,946
Location: MILANO
Age: 60
Awaiting for Moderator(s) approval
5/17/2020 8:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,881
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 16/05/2020 23:11:


paragone infelice, perchè non biblico.
Infatti il verbo allasso di 1 Corinti 15 viene usato anche in Atti 6:14

Per esempio, lo abbiamo sentito dire che questo Gesù il Nazareno abbatterà questo luogo e cambierà (allasso) le usanze che Mosè ci ha tramandato”.

Si parla proprio di voler cambiare quelle tradizioni, secondo i farisei...ovvio no? Mah

Santo uomo, Paolo in 1 Corinti 15 non dice che cambia questo corpo con un corpo totalmente diverso, dice che questo corpo, da corruttibile alla risurrezione diventa incorruttibile, da mortale alla risurrezione diventa immortale. Sempre lo stesso corpo è quindi, cambia e muta solo lo stato. Come appunto l'acqua che muta da solido a liquido, sempre le stesse molecole restano.




santissimo uomo, tu devi sapere che il verbo allasso significa proprio "cambiare" e quindi l' acqua e le molecole direi che non c' entrano un bel nulla.

Altra ricorrenza del verbo allasso:

Galati 4:20 CEI: Vorrei essere vicino a voi in questo momento e cambiare [allasso] il tono della mia voce, perché sono perplesso a vostro riguardo

Pertanto colui che risorge è la stessa persona di prima, ma con un corpo cambiato, allasso!.


VVRL, 16/05/2020 23:11:



In 2 Cor. 5 la prospettiva per il corpo è completamente diversa. Qui non c'è nessun mutamento per il corpo terreno tranne quello di dissolversi. Un corpo che si deteriora cosa ha a che fare con l'incorruttibilità di cui parla lo stesso Paolo in 1 Corinti 15?




appunto!
Siccome il corpo psichico non può ereditare il cielo, viene distrutto, dissolto, disciolto, katalyo.
La persona, quella stessa persona, per ereditare il Regno Celeste, dovrà avere una casa celeste, un corpo pneumatico, quindi un corpo cambiato, quello di prima non esiste più, puff!

Barnabino ti ha già fatto notare che è evidente, come affermano anche autorevoli commentari (che a te piacciono quando ti danno ragione, non piacciono più quando ti danno torto), che questo passaggio avvenga alla risurrezione, come del resto Paolo specifica nella prima epistola ai Corinti

VVRL, 16/05/2020 23:11:


Nulla, sono concetti totalmente opposti e questo perchè la prospettiva di Corinti 15 è quella della risurrezione dell'ultimo giorno, mentre in 2 Corinti 5 si parla della ricompensa del cristiano fedele fino alla morte biologica che segna un passaggio verso la vita eterna dato che l'uomo, nella sua interezza di spirito e nuovo corpo celeste va in Cielo per stare con Cristo.




appunto!
E quella stessa persona lo farà, per regnare nei cieli con Cristo (perchè è solo per tale motivo che si va in cielo e non per altro...), quando il corpo psichico sarà stato disciolto per lasciare spazio alla case eterna nei cieli, alla risurrezione.
Non si parla di altro..


VVRL, 16/05/2020 23:11:



si, stai proprio male!
Ma di cosa parla Paolo in 1 Corinti 2:15, di "spiriti" che svolazzano da qualche parte?


Parla di uomini caro Aquila, sai cosa indica questa parola nella Bibbia? Un essere fatto di uno spirito umano e di un corpo fatto di carne. Muta sicuramente il corpo di carne in un corpo incorruttibile, ma sempre corpo umano resta, così come il suo spirito, sempre spirito dell'uomo rimane. Non è ammissibile l'idea di un unto che è solo corpo biologico,








ma di che stai cianciando?
In 1 Corinti 2:14-15 si parla solo dell' uomo psuchikos che non accoglie le cose dello spirito di Dio, in contrapposizione con l' uomo pneumatikos che invece giudica tutte le cose (ti sto citando il testo greco letterale), perchè solo spiritualmente, cioè per mezzo dello spirito, si giudicano.
Quindi sei fuori contesto, qui non si parla in nessuna maniera di soma e di allasso, come in 1 Corinti 15 o di katalyo e katapino, come in 2 Corinti 5.

Mah!

[Edited by Aquila-58 5/17/2020 8:09 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
5/17/2020 9:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Re: dal punto di vista ontologico
VVRL, 5/16/2020 3:40 PM:


Veramente la domanda l'ho fatta io. Comunque dal punto di vista biblico, l'uomo è tale perché ha uno spirito detto appunto dell'uomo e un corpo fatto di carne. L'insieme di questi due elementi fanno l'uomo. Quando l'uomo muore di morte biologica, la Bibbia insegna che muore solo il corpo (Gc 2:26) e non si dice mai che muore anche lo spirito in senso letterale come per il corpo. L'anima intesa come persona può morire solo in senso spirituale, quindi nella Geenna gettare un corpo, essendo materiale, significa distruggerlo, gettare l'anima (pensata con un corpo celeste) significa farla morire in senso spirituale per sempre, il che si traduce nel famoso tormento di Lc 16 per il ricco Epulone.
Dal mio punto di vista, i vostri unti alla risurrezione avranno nuovamente un corpo carnale incorruttibile con il medesimo spirito (umano) che avevano prima di morire. Dopo morti avranno sempre lo stesso spirito (umano) solo che questo assume una forma celeste o per meglio dire ha un corpo celeste.
Dunque per noi l'uomo rimane sempre tale perché il suo spirito, che non muore mai in senso materiale, è sempre il medesimo, l'unica differenza è che con la morte cambia forma o corpo. Alla risurrezione riprende la forma iniziale con l'unica differenza che il corpo fatto di carne è incorruttibile, cioè eterno. Ma questa trasformazione di cui parla Paolo riguarda solo il corpo carnale e non coinvolge anche lo spirito dell'uomo che rimane sempre uguale e di fatto è la garanzia che risorge la stessa persona. Se ci pensi, anche la scienza dice la stessa cosa, le cellule cambiano di continuo, la persona rimane sempre la stessa e questo perché l'io interiore cosciente e personale risiede dello spirito dell'uomo e non nel corpo biologico.



Grazie VTrol per questo ripasso di platonismo.
Hai letto queste cose nel Timeo o in un altro dialogo?

Adesso possiamo tornare a parlare di Bibbia.

Simon
[Edited by (SimonLeBon) 5/17/2020 9:11 AM]
5/17/2020 9:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
VVRL, 5/16/2020 6:49 PM:

Aquila-58, 16/05/2020 18:39:


se viene mutato, per te il vecchio corpo esiste ancora? Per me no, ma sai, capisco i tuoi dogmi medievali....


Un po' come il mutamento di stato dell'acqua, quando da ghiaccio passa a liquido le molecole vengono tutte distrutte. Ovvio no? Mah
...



... adesso dopo Platone arriva anche la fisica dell'acqua.
Torniamo a parlare della Bibbia?

Simon
5/17/2020 9:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
VVRL, 5/16/2020 11:11 PM:


Aquila-58, 16/05/2020 19:25:


paragone infelice, perchè non biblico.
Infatti il verbo allasso di 1 Corinti 15 viene usato anche in Atti 6:14

Per esempio, lo abbiamo sentito dire che questo Gesù il Nazareno abbatterà questo luogo e cambierà (allasso) le usanze che Mosè ci ha tramandato”.

Si parla proprio di voler cambiare quelle tradizioni, secondo i farisei...ovvio no? Mah



Santo uomo, Paolo in 1 Corinti 15 non dice che cambia questo corpo con un corpo totalmente diverso, dice che questo corpo, da corruttibile alla risurrezione diventa incorruttibile, da mortale alla risurrezione diventa immortale. Sempre lo stesso corpo è quindi, cambia e muta solo lo stato. Come appunto l'acqua che muta da solido a liquido, sempre le stesse molecole restano.
In 2 Cor. 5 la prospettiva per il corpo è completamente diversa. Qui non c'è nessun mutamento per il corpo terreno tranne quello di dissolversi. Un corpo che si deteriora cosa ha a che fare con l'incorruttibilità di cui parla lo stesso Paolo in 1 Corinti 15? Nulla, sono concetti totalmente opposti e questo perchè la prospettiva di Corinti 15 è quella della risurrezione dell'ultimo giorno, mentre in 2 Corinti 5 si parla della ricompensa del cristiano fedele fino alla morte biologica che segna un passaggio verso la vita eterna dato che l'uomo, nella sua interezza di spirito e nuovo corpo celeste va in Cielo per stare con Cristo. ...



Caro VTrol,

per te non lo dice, semplicemente perchè dove Paolo lo dice, tu non leggi e pensi al platonismo.

1 Co 15,37 e quello che semini non è il corpo che nascerà, ma un semplice chicco, di grano per esempio o di altro genere. 38 E Dio gli dà un corpo come ha stabilito, e a ciascun seme il proprio corpo.

Quo usque tandem, VTrol, abutere patientia nostra?

Simon

[Edited by (SimonLeBon) 5/17/2020 9:19 AM]
5/17/2020 3:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
barnabino, 16/05/2020 23:48:

Caro VVRL,

Infatti noi non diciamo che risorge un'altra persona, diciamo che risorge la stessa persona il cui corpo è trasformato da fisico a spirituale. Non c'è dualismo, il corpo non è una "parte" della persona ma è un "aspetto" della persona, ma la persona non cambia, si trasforma. Se continui a non capire è che non c'è un corpo separato dalla persona non capirai mai cosa dice Paolo.


Come al solito fai il gioco delle 3 carte, mischiando concetti diversi ad uso e piacimento congeniale alla tua esegesi.
Il corpo non c'entra nulla con la persona interiore, quante volte me lo devi far ripetere ancora? Leggi il DENT dove viene detto che il corpo è la forma dell'io personale, ma quello che tu chiami persona è espresso dallo spirito che senza forma non può esistere. Studia piuttosto di scrivere le solite castronerie che con la Bibbia non hanno nulla a che fare.
Paolo parla della forma dello spirito dell'uomo, che viene resa incorruttibile alla risurrezione dell'ultimo giorno.


Paolo parla sempre della risurrezione, come dicono i commentari: il corpo o esistenza fisica provvisoria alla morte è smontato come una tenda per esser sostituito da un corpo o edificio spirituale eterno, l'esistenza celeste. Paolo dice che ci si spoglia del corpo terreno e ci si riveste del corpo celeste e non di anime liberate (DENT).


Che è quello che dico io, lo spirito dell'uomo va in esilio dal copro terreno per assumere quello celeste e questo accade alla morte biologica del corpo terreno. Alla risurrezione dell'ultimo giorno risorge anche il corpo fatto di carne, cioè l'uomo torna ad essere quello che era Adamo prima che peccasse.


La ricompensa per chi è fedele fino alla morte per Paolo è la risurrezione celeste per regnare con Cristo alla parousia. Paolo in 2 Corinti 5 che la nuova dimora sarà "una casa non fatta da mani umane, eterna, nei cieli". Dunque il corpo spirituale è lo stesso della prima lettera, sarà eterno, incorruttibile, non trasformato un'altra volta.


E allora Paolo si è bevuto il cervello nel dire che il corpo di carne viene reso incorruttibile alla risurrezione dell'ultimo giorno. Seconda la tua bizzarra teoria alla stessa risurrezione una volta Paolo dice che il corpo di carne viene reso immortale, nell'altra lettera invece dice che lo stesso corpo di carne deperisce. Non ci siamo Barnabino, sie totalmente in errore. La risurrezione dell'ultimo giorno riguarda solo il corpo, per 4 volte lo ripete Paolo in 1 Corinti 15.



Infatti, peccato che 1 Corinti 2 lo "spirito dell'uomo che è in lui" [to pneuma tou anthrōpou to en autōi] cioè l'autocoscienza, non c'entra nulla con quello di cui stiamo discutendo qui, l'uomo pneumatikon qui è quello che si lascia guidare dalla Spirito di Dio, e mi stupisce che una persona che ha un minimo di comprensione di quel testo possa solo citarlo in questa discussione, come se avesse un rapporto con il "soma" di 1 Corinti 15.


Ma che cosa è questa persona che si fa guidare se non lo spirito dell'uomo che non è più la forza attiva in cui credevano gli antichi ebrei? L'anima è fatta di spirito dell'uomo e di un corpo fatto carne. Chiamali pure aspetti della stessa persona, ma sono aspetti che descrivono concetti diversi: lo spirito dell'uomo è depositario dell'io interiore mentre il corpo è la forma della persona interiore. Nella Bibbia di morte biologica muore solo il corpo (Gc. 2:26), l'anima intesa come io interiore muore solo in senso spirituale dato che la Bibbia non dice mai che lo spirito dell'uomo muore in senso materiale. Trovami un passo che dica che la fine dello spirito dell'uomo è uguale a quella del corpo.
Per questo motivo si dice che Gesù non vide la corruzione (distruzione del corpo) e che la sua psichè (anima intesa come persona) non venne abbandonata nell'Ades. Il corpo segue una strada, lo spirito con un altra forma (anima spirituale) ne segue un'altra. Questo dice veramente la Bibbia e ti sfido a trovare un solo passo che contraddica questa duplice destino del corpo e dello spirito dell'uomo.



5/17/2020 4:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Re:
VVRL, 5/17/2020 3:41 PM:

barnabino, 16/05/2020 23:48:

Caro VVRL,

Infatti noi non diciamo che risorge un'altra persona, diciamo che risorge la stessa persona il cui corpo è trasformato da fisico a spirituale. Non c'è dualismo, il corpo non è una "parte" della persona ma è un "aspetto" della persona, ma la persona non cambia, si trasforma. Se continui a non capire è che non c'è un corpo separato dalla persona non capirai mai cosa dice Paolo.


Come al solito fai il gioco delle 3 carte, mischiando concetti diversi ad uso e piacimento congeniale alla tua esegesi.
Il corpo non c'entra nulla con la persona interiore, quante volte me lo devi far ripetere ancora? Leggi il DENT dove viene detto che il corpo è la forma dell'io personale, ma quello che tu chiami persona è espresso dallo spirito che senza forma non può esistere. Studia piuttosto di scrivere le solite castronerie che con la Bibbia non hanno nulla a che fare.
Paolo parla della forma dello spirito dell'uomo, che viene resa incorruttibile alla risurrezione dell'ultimo giorno. ...




Caro VTrol,
biblicamente lo "spirito", senza corpo, non esiste.
Cacciatelo in testa, non stiamo parlando di Bibbia, non del platonismo a te caro.

Simon
5/17/2020 4:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


Come al solito fai il gioco delle 3 carte, mischiando concetti diversi ad uso e piacimento congeniale alla tua esegesi



Non è il gioco delle tre carte, si chiama capire l'antropologia biblica.


Il corpo non c'entra nulla con la persona interiore



Così come essere biondi non c'entra con l'essere simpatici, ma sono entrambi aspetti della stessa realtà, quando muore una persona bionda non è che sopravvive la simpatia, muore tutta la persona. Se non capisci che anima, corpo e spirito sono aspetti e non parti dell'uomo non vai da nessuna parte.


Che è quello che dico io, lo spirito dell'uomo va in esilio dal copro terreno per assumere quello celeste e questo accade alla morte biologica del corpo terreno



Lo spirito dell'uomo non va da nessuna parte, è un aspetto della persona che smette di esistere. In 2 Corinti 5 poi Paolo non parla minimamente dello spirito dell'uomo, fa solo un discorso sul corpo, cioè sull'esistenza concreta della persona.


Alla risurrezione dell'ultimo giorno risorge anche il corpo fatto di carne, cioè l'uomo torna ad essere quello che era Adamo prima che peccasse



In 2 Corinto 5 si parla già della risurrezione come leggi al 4,14.


Seconda la tua bizzarra teoria alla stessa risurrezione una volta Paolo dice che il corpo di carne viene reso immortale, nell'altra lettera invece dice che lo stesso corpo di carne deperisce



Il corpo che "deperisce" è la vita terrena, la tenda, che viene smontata trasformata in corpo spirituale, esistenza celeste, immortale, incorruttibile, edificio eterno, definitivo, come dice in 2 Corinti 5,1-2 "la nostra abitazione eterna, nei cieli [...] dimora celeste".


La risurrezione dell'ultimo giorno riguarda solo il corpo



Il corpo è la persona, non una parte della persona che si stacca... se non lo avessi ancora capito.


Ma che cosa è questa persona che si fa guidare se non lo spirito dell'uomo che non è più la forza attiva in cui credevano gli antichi ebrei?



Lo spirito dell'uomo non c'entra nella con lo spirito di Dio e non è neppure lo spirito inteso come forza vitale o respiro. Sono tre concetti differenti e non sono neppure aspetti della persona. L'uomo spiritale di 1 Corinti 2 non c'entra nulla con il corpo spirituale di 1 Corinti 15.



Chiamali pure aspetti della stessa persona, ma sono aspetti che descrivono concetti diversi: lo spirito dell'uomo è depositario dell'io interiore mentre il corpo è la forma della persona interiore



Lo spirito non è "depositario" dell'io interiore, tutta la persona è "depositaria" dell'io interiore. Lo spirito non è una parte della persona separata dal corpo ma un aspetto differente della persona. Ripeto, puoi essere biondo e simpatico, sono due aspetti diversi delle stessa persona.


Nella Bibbia di morte biologica muore solo il corpo (Gc. 2:26)



Ma nella Bibbia non c'è un corpo separato dall'anima, l'anima e il corpo sono le stessa realtà, quando cessa il respiro non muore un corpo ma la persona.


Il corpo segue una strada, lo spirito con un altra forma (anima spirituale) ne segue un'altra. Questo dice veramente la Bibbia e ti sfido a trovare un solo passo che contraddica questa duplice destino del corpo e dello spirito dell'uomo



Non trovo questo insegnamento da nessuna parte della Bibbia, a meno di non leggere corpo, anima e spirito in termini dualistici e non biblici. Lo spirito è la forza vitale della persona, non prende nessuna strada perché quando si muore il respiro e tutti i processi vitali cessano.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/17/2020 4:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Re: Re: Re:
(SimonLeBon), 17/05/2020 16:18:



Caro VTrol,
biblicamente lo "spirito", senza corpo, non esiste.
Cacciatelo in testa, non stiamo parlando di Bibbia, non del platonismo a te caro.

Simon



A questi si è rotto il disco... continua a ripetere ossessivamente i due o tre passi che apparentemente potrebbero sembrare dualisti e che tutti i dizionari, compresi quelli cattolici, confermano non contengono invece alcuna traccia di dualismo.

La sua dottrina, tutta la "saggezza" della chiesa cattolica crolla sotto il peso della Bibbia spiegata, ma guarda un po', da quelli che più odia al mondo: i testimoni di Geova!

Direi di chiudere perché è da un po' che si sta ripetendo sempre le stesse cose.

Shalom [SM=g1861197]
[Edited by barnabino 5/17/2020 4:24 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
5/17/2020 7:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Viste l'utente VVRL si lamenta della chiusura del 3d ricordo che stavamo ripetendo l'ennesima volta le stesse cose già dette e ridette. Non è che il forum serve a ripetere il disco rotto di un utente, per altro cose che avevamo già discusso in passato ampiamente. VVRL rimane della sua opinione, legittima, e noi rimarremo della nostra altrettanto legittima, ce ne faremo una ragione, non è che dobbiamo dimostrare niente a nessuno, e il metterla sul piano di un incontro di calcio, curva nord contro curva sud, ha poco senso.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
Previous page | « 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:34 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com