printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 | Next page

risurrezione

Last Update: 3/5/2018 4:55 PM
Author
Print | Email Notification    
3/3/2018 4:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


Francamente non capisco il senso della tua affermazione. Lazzaro morì come tutti, Gesù fece il miracolo di riportarlo alla stessa vita che aveva prima di morire, dove sta il problema?



Infatti, non c'è nessun problema, Lazzaro è morto come tutti e Gesù lo risorge, dando un esempio di quello che accadrà nell'ultimo giorno, con la differenza che Gesù specifica che i fedeli che sono risorti vivranno eternamente e non moriranno. Gesù dice: "Chi esercita fede in me, anche se muore (come Lazzaro) tornerà a vivere (eternamente)".


Non si trattava della risurrezione escatologica alla parusia, cosa c'è di strano con quello che dice la mia dottrina?



La stranezza è che fin qui tu sostieni che Lazzaro è risorto immediatamente e non alla parousia né all'ultimo giorno come dicono le Scritture e come insegna anche il tuo catechismo. Poi che adesso ti vuoi rigirare la frittata è un altro discorso. Se poi ti interessa parlare di cosa significa che "chiunque vive ed esercita fede in me non morirà mai" apri un'altra discussione che qui sei OT.

Shalom
[Edited by barnabino 3/3/2018 4:49 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/3/2018 4:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
barnabino, 03/03/2018 13.55:




Ma non è affatto come dici tu. Gesù in questo passo di Giovanni attribuisce un nuovo significato al concetto di risurrezione dell'ultimo giorno



Non mi pare, Gesù dice: "Chi esercita fede in me, anche se muore, tornerà a vivere". Non c'è nulla di nuovo.


E che valore aggiunto dà questa affermazione di Gesù? Gli ebrei da due secoli sapevano che sarebbero risorti anche gli ingiusti morti, non ci voleva certo Gesù a dire che tutti i morti sarebbero tornati in vita un giorno, questo sapeva Marta e Gesù quindi non può che andare oltre a quello che conoscevano gli ebrei fino ad allora.

Non centrano nulla coloro che saranno vivi alla Parusia, qui Gesù dice che non vedranno la morte tutti quelli che credono nel suo nome, anche se chiaramente vedranno la morte adamica ( Gesù infatti dice: anche se muore, vivranno)




Dunque parliamo di persone "morte" e non "vive". Il punto è chi sono i "vivi" che non "moriranno" di cui parla subito dopo. Questo è oggetto di un'altra discussione che nulla ha a che vedere con la risurrezione che presuppone la "morte". Oppure si parla di "morti" e allora evidentemente sono "vivi" non in senso letterale ma simbolico.


Come al solito cerchi di dirigere la discussione lontano dalle questioni scomode.
"L'anche se muore" non può che riferirsi alla morte adamica, infatti sarebbe comico pensare che i morti spirituali vivranno in senso spirituale. Il peccato che in questa vita conduce alla morte non può essere perdonato come il peccato contro lo Spirito Santo.
"Il vivranno" si riferisce alla vita piena che si ottiene proprio con la morte adamica.
Ma andiamo al punto più spinoso per te. Cosa significa che chi crede in Gesù non muore in eterno? Riesci a dare una risposta?
Ti ricordo che siamo in tema perché in questo verte il nuovo senso di risurrezione che introduce Gesù come novità rispetto al passato.








3/3/2018 5:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
barnabino, 03/03/2018 16.47:


Infatti, non c'è nessun problema, Lazzaro è morto come tutti e Gesù lo risorge, dando un esempio di quello che accadrà nell'ultimo giorno, con la differenza che Gesù specifica che i fedeli che sono risorti vivranno eternamente e non moriranno. Gesù dice: "Chi esercita fede in me, anche se muore (come Lazzaro) tornerà a vivere (eternamente)".


Ma questo lo dico pure io. La risurrezione per i cristiani è la vita eterna che non vedrà mai più la morte e il peccato.



La stranezza è che fin qui tu sostieni che Lazzaro è risorto immediatamente e non alla parousia né all'ultimo giorno come dicono le Scritture e come insegna anche il tuo catechismo.


Il mio catechismo parla di paradiso dopo la morte che altro non è che la Gerusalemme celeste. Alla Parusia ci sarà solo la Gerusalemme Celeste per tutto il popolo di Dio, quindi l'ultimo giorno per il cristiano altro non è l'ultimo giorno della propria vita.

Poi che adesso ti vuoi rigirare la frittata è un altro discorso.


Io non rigiro proprio nulla, la morte di Lazzaro è una morte strumentale che serviva in quel momento per glorificare il Figlio (Gv. 11:4). Essendo quindi strumentale, nell'onnipotenza divina non ha seguito sicuramente il corso di quello che a tutti i morti.



3/3/2018 5:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


E che valore aggiunto dà questa affermazione di Gesù? Gli ebrei da due secoli sapevano che sarebbero risorti anche gli ingiusti morti, non ci voleva certo Gesù a dire che tutti i morti sarebbero tornati in vita un giorno, questo sapeva Marta e Gesù quindi non può che andare oltre a quello che conoscevano gli ebrei fino ad allora



Le affermazioni di Gesù non devono sempre per forza avvere avere un valore aggiunto, ma qui Gesù aggiunge "chi esercita fede in me, anche se muore, tornerà a vivere". Dunque c'è una condizione che per gli ebrei non esisteva, avere fede in Cristo, no tutti tornano in vita ma quelli cha hanno fede. E c'è anche una promessa, Gesà non parla solo di risurrezone ma di risurezzione alla vita eterna nell'ultimo giorno (Gv 6:39-40). Nell'ultimo giorno, capito? E non immeditamente come stai dicendo tu.


Come al solito cerchi di dirigere la discussione lontano dalle questioni scomode



Io non dirigo proprio nulla, semplicemente la discussione non può diventare il solito contenitore in cui ci mettiamo di tutto. Che la "vita" che ottengono i risorti sia la vita eterna lo dice Gesù stesso nel passo che ti ho citato sopra.


Ma andiamo al punto più spinoso per te. Cosa significa che chi crede in Gesù non muore in eterno? Riesci a dare una risposta?



Non c'è nulla di spinoso, basta leggere le parola di Gesù in Giovanni 6:39-40 per capire il senso: "Questa infatti è la volontà del Padre mio, che chiunque riconosce il Figlio ed esercita fede in lui abbia vita eterna, e io lo risusciterò nell’ultimo giorno". Qui il passo è chiaro, l'espressione "tornare a vivere" e "non morire mai" (apothanēi eis ton aiōna) indica che coloro che esercitano fede in Gesù avranno vita eterna, non sono più soggetti alla morte eterna o seconda morte, la distruzione mella Geenna a cui invece sono soggetti coloro che non ripongono fede in Gesù.

Ma di questo abbiamo già lungamente discusso con te in passato, dunque non vedo ragione di continurare a parlarne tornando sempre sugli stessi argomenti. Leggiti questa discussione in cui abbiamo discusso di "morte adamica" con te quando eri "evangelico":

testimonidigeova.freeforumzone.com/d/7403536/-/discussi...

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/3/2018 6:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


Ma questo lo dico pure io. La risurrezione per i cristiani è la vita eterna che non vedrà mai più la morte e il peccato



Me ne compiaccio, ma resta che la risurrezione alla vita non è immeditamente dopo la morte ma all'ultimo giorno o alla parousia, che per noi sono momenti diversi e per i cattolici lo stesso momento.


Il mio catechismo parla di paradiso dopo la morte che altro non è che la Gerusalemme celeste



E allora? Qui si parla di risurrezione, dunque non divagare. O non è vero che la tua chiesa dice che si è risorti l'ultimo giorno?


Io non rigiro proprio nulla, la morte di Lazzaro è una morte strumentale che serviva in quel momento per glorificare il Figlio (Gv. 11:4). Essendo quindi strumentale, nell'onnipotenza divina non ha seguito sicuramente il corso di quello che a tutti i morti



Chiudo qui perché stiamo davvero rasentando il ridicolo con quest'ultima affermazione!

Shalom [SM=g7405]



[Edited by barnabino 3/3/2018 6:07 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/3/2018 6:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re:
VVRL, 03/03/2018 17.59:



Ma andiamo al punto più spinoso per te. Cosa significa che chi crede in Gesù non muore in eterno? Riesci a dare una risposta?






VVRL, 03/03/2018 17.54:


quindi l'ultimo giorno per il cristiano altro non è l'ultimo giorno della propria vita.





MODERATORE: Il forum non si usa per comunicazioni personali.


comunque, io ho risposto ad entrambe le tue obiezioni riportate qui sopra, le mie risposte le trovi nei miei post n. 47 e n. 57, perchè non rispondi ai miei post?



[SM=g2037509]
[Edited by barnabino 3/4/2018 12:00 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/3/2018 8:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,259
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
VVRL, 03/03/2018 10:35:



Certo che era morto, ma la sua resurrezione è stata solo un tornare alla vita biologica che è ben poco cosa rispetto alla risurrezione escatologica quando l'uomo diventerà finalmente immortale



Ho capito: secondo te Gesu' ha fatto finta, non l'ha risorto veramente!
Eppure in Matteo 9,24-5 la fanciulla risorge e in Giovanni 12,9 il testo dice ὃν ἤγειρεν ἐκ νεκρῶν che praticamente tutti traducono "risorto dai morti".

Magari il nostro VVRL vuol proporre una nuova traduzione, tipo "tornato alla vita biologica, non risorto, dai morti".

Sei uno spasso! [SM=g7350]

Simon
3/4/2018 12:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

quindi l'ultimo giorno per il cristiano altro non è l'ultimo giorno della propria vita



Non è quello che dice il catechismo della chisa cattolica.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/4/2018 8:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
barnabino, 04/03/2018 00.01:


quindi l'ultimo giorno per il cristiano altro non è l'ultimo giorno della propria vita



Non è quello che dice il catechismo della chisa cattolica.

Shalom




confermo.

Infatti l'articolo 1001 del catechismo cattolico, riguardo alla risurrezione dei morti, dice:

"Quando? Definitivamente nell' ultimo giorno (Gv. 6,39-40, 44, 54 ; 11,24) "alla fine del mondo". Infatti la risurrezione dei morti è intimamente associata alla parusia di Cristo"

Pertanto, l' "ultimo giorno" secondo il catechismo cattolico, non è l' ultimo giorno della vita della persona, come sostiene VTRL.

Si noti che il catechismo cita, allo scopo, Gv. 11,24:

"24 Gli rispose Marta: "So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno" (Gv 11,24 CEI)


Pertanto l' "ultimo giorno" non può essere quello della vita della persona, in quanto Lazzaro era morto già da quattro giorni!

Ma non finisce qui: il catechismo cattolico non dice nulla di particolare riguardo a Gv. 11,26.
Si limita a commentare Gv. 11,25 e stop!

Articolo 994 catechismo cattolico:

"Ma c' è di più. Gesù lega la fede nella risurrezione alla sue stessa persona: "Io sono la risurrezione e la vita" (Gv. 11,25). Sarà lo stesso Gesù a risuscitare nell' ultimo giorno coloro che avranno creduto in lui "



A più tardi.....


[SM=g1944981]
[Edited by Aquila-58 3/4/2018 8:38 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/4/2018 8:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,259
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Re:
Aquila-58, 04/03/2018 08:19:


confermo.

Infatti l'articolo 1001 del catechismo cattolico, riguardo alla risurrezione dei morti, dice:

"Quando? Definitivamente nell' ultimo giorno (Gv. 6,39-40, 44, 54 ; 11,24) "alla fine del mondo". Infatti la risurrezione dei morti è intimamente associata alla parusia di Cristo"

Pertanto, l' "ultimo giorno" secondo il catechismo cattolico, non è l' ultimo giorno della vita della persona, come sostiene VTRL.

Si noti che il catechismo cita, allo scopo, Gv. 11,24:

"24 Gli rispose Marta: "So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno" (Gv 11,24 CEI)


Pertanto l' "ultimo giorno" non può essere quello della vita della persona, in quanto Lazzaro era morto già da quattro giorni!


A più tardi.....


[SM=g1944981]



Povera Italia, cosa non ci tocca fare oggi, insegnare il cattolicesimo ai cattolici!!
Eppure in passato avevo già detto che lui crede in una "VVRL-religion" o dovremmo forse chiamarlo "cult", una setta che non crede alle resurrezioni compiute da Gesu'? [SM=g2037509]

Simon
[Edited by (SimonLeBon) 3/4/2018 8:29 AM]
3/4/2018 8:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re:
(SimonLeBon), 04/03/2018 08.28:



Povera Italia, cosa non ci tocca fare oggi, insegnare il cattolicesimo ai cattolici!!





all' occorrenza, facciamo anche questo.... [SM=g27985]


A più tardi


[SM=g1944981]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
3/4/2018 8:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,855
Moderatore
Re: Re: Re:
(SimonLeBon), 04/03/2018 08.28:



Povera Italia, cosa non ci tocca fare oggi, insegnare il cattolicesimo ai cattolici!!
Eppure in passato avevo già detto che lui crede in una "VVRL-religion" o dovremmo forse chiamarlo "cult", una setta che non crede alle resurrezioni compiute da Gesu'? [SM=g2037509]

Simon



[SM=g27987] l’ho pensato anche io quando ho letto il post di Aquila!

3/5/2018 11:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re:


"Quando? Definitivamente nell' ultimo giorno (Gv. 6,39-40, 44, 54 ; 11,24) "alla fine del mondo". Infatti la risurrezione dei morti è intimamente associata alla parusia di Cristo"

Pertanto, l' "ultimo giorno" secondo il catechismo cattolico, non è l' ultimo giorno della vita della persona, come sostiene VTRL.


Per la persona che muore coincide con l'ultimo giorno della sua vita dato che passa in una dimensione senza tempo. Per le persone che restano in vita invece, rimanendo nella dimensione del tempo, questo accade alla Parusia.
Io comunque sono per la teologia della "Risurrezione nella morte" e, a differenza della posizione ufficiale della CC, non dò peso al concetto di anima disincarnata, l'uomo anche nell'aldilà non può che rimane uomo. Noi a differenza vostra, possiamo avere differenze di vedute che non siano sostanziali, anche io credo nella risurrezione della carne, non credo invece nel così detto periodo intermedio.


Si noti che il catechismo cita, allo scopo, Gv. 11,24:

"24 Gli rispose Marta: "So che risorgerà nella risurrezione dell'ultimo giorno" (Gv 11,24 CEI)


Certo, ma Gesù come detto va ben oltre questo concetto. Da quello che dice senza indugio la morte non riguarderà chi crede in lui.



Pertanto l' "ultimo giorno" non può essere quello della vita della persona, in quanto Lazzaro era morto già da quattro giorni!


Non centra nulla Lazzaro, la sua non è stata una risurrezione escatologia, il concetto non mi sembra così difficile da capire.





3/5/2018 11:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re:
(SimonLeBon), 03/03/2018 20.49:



Ho capito: secondo te Gesu' ha fatto finta, non l'ha risorto veramente!
Eppure in Matteo 9,24-5 la fanciulla risorge e in Giovanni 12,9 il testo dice ὃν ἤγειρεν ἐκ νεκρῶν che praticamente tutti traducono "risorto dai morti".

Magari il nostro VVRL vuol proporre una nuova traduzione, tipo "tornato alla vita biologica, non risorto, dai morti".

Sei uno spasso! [SM=g7350]

Simon


Senza offesa, ma non riesci ad afferrare il concetto.
Lazzaro poi è morto nuovamente come sai? Mi spieghi perché visto che era risorto, a tuo parere, come Gesù?

3/5/2018 12:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
MODERATORE: NON RIAPRIAMO DISCUSSIONI GIA' FATTE.



[Edited by barnabino 3/5/2018 2:02 PM]
3/5/2018 2:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


Per la persona che muore coincide con l'ultimo giorno della sua vita dato che passa in una dimensione senza tempo



Non lo dice né il catechismo della tua reigione né Gesù, per Gesù l'"ultimo giorno" coincide con un evento escatologico e non con l'ultimo giorno di vita.


Io comunque sono per la teologia della "Risurrezione nella morte"



Che è eretica per la tua chiesa (dunque ti poni fuori dalla tua chiesa) e che presuppone che non esita l'immortalità dell'anima che tu invece difendi a spada tratta come assolutamente necessaria... ma come detto se vuoi parlare di "risurrezione nella morte" non è questo il 3d adatto.


Gesù come detto va ben oltre questo concetto. Da quello che dice senza indugio la morte non riguarderà chi crede in lui



Infatti questo è quello che insegnao i testimoni di Geova, come ti abbiamo già spiegato, chi ha fede non deve temere la morte eterna. Ma te lo abbiamo già spiegato, vatti a leggere le discussioni già fatte, non possiamo ripetere le stesse cose, di "second morte" abbiamo già discusso con te. Tempo perso, pare.


Non centra nulla Lazzaro, la sua non è stata una risurrezione escatologia, il concetto non mi sembra così difficile da capire



Che è appunto quello che credono i testimoni di Geova, la risurrezione "alla vita" avviene non alla morte ma nell'"ultimo giorno". Sei tu che dici che Lazzaro era già risorto perché ha vissuto il suo "ultimo giorno" morendo. O non è morto? Capisci che ti copri di ridicolo?

Shalom [SM=g7405]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/5/2018 2:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
barnabino, 05/03/2018 14.12:





Non lo dice né il catechismo della tua reigione né Gesù, per Gesù l'"ultimo giorno" coincide con un evento escatologico e non con l'ultimo giorno di vita.


E quindi? Che alla Parusia tutti i morti saranno risorti in senso fisico è una certezza di ogni cristiano. Ma un conto è parlare di risurrezione della carne e un conto è parlare della vita subito dopo la morte fisica come dice in maniera vasta il NT.



Che è eretica per la tua chiesa (dunque ti poni fuori dalla tua chiesa) e che presuppone che non esita l'immortalità dell'anima che tu invece difendi a spada tratta come assolutamente necessaria... ma come detto se vuoi parlare di "risurrezione nella morte" non è questo il 3d adatto.


Che Gisbert Greshake sia fuori dalla chiesa cattolica non mi risulta affatto. Quando è stato scomunicato? Come ha fatto ad essere professore inviato alla Pontifica Univertità Gregoriana di Roma dal 1999 al 2006?



Infatti questo è quello che insegnao i testimoni di Geova, come ti abbiamo già spiegato, chi ha fede non deve temere la morte eterna. Ma te lo abbiamo già spiegato, vatti a leggere le discussioni già fatte, non possiamo ripetere le stesse cose, di "second morte" abbiamo già discusso con te. Tempo perso, pare.


Perché continui a dare risposte che non hanno nulla a che fare con quelle che dice Gesù in risposta a Marta in Gv 11?
Qui Gesù non parla di vita eterna, ma parla di morte. La seconda morte per Gesù è la Geenna che qui non sta minimamente accennando. Dobbiamo quindi rimanere nell'ambito di quello che era il concetto di morte che in quel momento conosceva Marta. La morte per Marta era la discesa nell'Ades, quindi Gesù sta banalmente dicendo che chi muore e crede in lui non va a finire nell'Ades dato che non vedrà mai la morte. E' inutile che ti appelli a quanto discusso in passato e mi cancelli quello che scrivo, qui Gesù sta parlando di morte ed è quindi giusto parlarne.



Che è appunto quello che credono i testimoni di Geova, la risurrezione "alla vita" avviene non alla morte ma nell'"ultimo giorno". Sei tu che dici che Lazzaro era già risorto perché ha vissuto il suo "ultimo giorno" morendo. O non è morto? Capisci che ti copri di ridicolo?


Non sono affatto ridicolo, Dio si è servito di Lazzaro per glorificare il Figlio, Lazzaro è risorto solo per questo scopo. Cosa abbia visto e sentito da morto nessuno lo sa, l'evangelista non cita questo passo per dire che esiste l'aldilà, ma solo per affermare la potenza di Gesù.
Poi come detto Lazzaro è morto nuovamente e se ha riposto fede in Gesù è andato nella Gerusalemme Celeste. Visto che ti fa tanto piacere, nell'ultimo giorno il suo corpo risusciterà, ma se ha creduto in Gesù non ha visto la morte anche se è morto in senso adamico in base proprio alle parole di Gesù di Gv. 11. Marta ha creduto alle parole di Gesù nonostante sapeva che suo fratello sarebbe risorto nell'ultimo giorno, voi TdG evidentemente non ci credete. [SM=g27988]

Shalom [SM=g7405]




3/5/2018 4:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro VVRL,


E quindi? Che alla Parusia tutti i morti saranno risorti in senso fisico è una certezza di ogni cristiano. Ma un conto è parlare di risurrezione della carne e un conto è parlare della vita subito dopo la morte fisica come dice in maniera vasta il NT



La "vita subito dopo la morte fisica" nelle Scritture non esiste, come ti abbiamo spiegato in passato e dunque non è il caso di ritornae sull'argomento, e se esiste non è chiamata risurrezione. La risurrezione, di cui parliamo, e il tornare in vita, secondo Gesù sono avvenimenti futuri, escatologici, situati nell'ultimo giorno e per Paolo alla parosuia.


Che Gisbert Greshake sia fuori dalla chiesa cattolica non mi risulta affatto. Quando è stato scomunicato? Come ha fatto ad essere professore inviato alla Pontifica Univertità Gregoriana di Roma dal 1999 al 2006?



Mica ho detto che è stato scomunicato, ci sono teologi che negano anche la trinità, ma ho detto che quella tesi nata in ambiante protestante è contaria al catechismo e nega l'idea di anima immortale che invece tu difedi a spada tratta. Ma come detto la "risurrezione nella morte" non è oggetto di questo 3D.


Qui Gesù non parla di vita eterna, ma parla di morte. La seconda morte per Gesù è la Geenna che qui non sta minimamente accennando



Gesù dice che quelli che "tornano alla vita" sono i "morti" e questo avviene alla risurrezione nell'ultimo giorno.


La morte per Marta era la discesa nell'Ades, quindi Gesù sta banalmente dicendo che chi muore e crede in lui non va a finire nell'Ades dato che non vedrà mai la morte



No, Gesù dice chiaramente che chi ha fede il lui benché muore, cioè va nell'Ades (Gesù stesso morendo è andato nell'Ades) tornerà alla vita, cioè sarà risorto nell'ultimo giorno per vivere in eterno. Non dice che viene risorto immediatamente, infatti Giovanni 6:40 precisa: "chiunque riconosce il Figlio ed esercita fede in lui abbia vita eterna, e io lo risusciterò nell’ultimo giorno". Marta faceva riferiemento a questo insegnamento di Gesù.

Gesù, poi, al v, 26 aggiunge che ci sono altri che "vivono a non moriranno mai". E' la stessa affermazione che troviamo in Giovanni 8:51 ma questo è un altro discurso, non si parla della risurrezione nell'ultimo giorno. Se vuoi discuterne e capire di cosa parla apri un altro 3d. E la seconda volta che te lo dico, basta.


Non sono affatto ridicolo, Dio si è servito di Lazzaro per glorificare il Figlio, Lazzaro è risorto solo per questo scopo



Ripeto, ma è morto o non è morto? Perché se è morto, secondo la tesi della "risurrezione nella morte" era già risorto al momento della morte. Ma se è così non è stato risorto da Gesù perché non era veramente morto ma era vivo oppure non esiste alcuna risurrezione nella morte, perché appunto si risorge un morto e non un vivo. E che dire di Gesù? Come poteva essere risorto il terzo giorno se era già risorto immediatamente alla morte? La tesi non regge per nulla...


Poi come detto Lazzaro è morto nuovamente e se ha riposto fede in Gesù è andato nella Gerusalemme Celeste



Appunto, Lazzaro è morto nuovamente ed è stato risorto durante parousia, come dice Paolo, per incontrare il Signore nell'aria, o in cielo. Non immediatamente alla morte ma alla parousia, anche per andare in cielo, come ti abbiamo ripetutamente spiegato e come dice Paolo.


non ha visto la morte anche se è morto



Cerchiamo di non essere ridicoli VVRL, Lazzaro è morto. Semmai non ha visto la morte eterna, o la seconda morte, perché avendo riposto fede in Gesù egli ha la prospettiva della vita eterna in cielo. Ma di questo abbiamo già parlato, come abbiamo già parlato del fatto che nelle Scritture non esiste alcun dualismo anima e corpo, esiste la persona che muore ed è risorta... ma che facciamo? Riapriamo una discussione già fatta? Vattela a rileggere qui:

testimonidigeova.freeforumzone.com/d/7403536/Ratzinger-e-la-parabola-del-ricco-epulone/discussi...


Visto che ti fa tanto piacere, nell'ultimo giorno il suo corpo risusciterà



Ma come? Non hai detto fino adesso che l'ultimo giorno è l'ultimo giorno di vita? Dunque ci stai dicendo che il "corpo" risuscita immediatamente alla morte? Dai, chiudiamola qui perché non è possibile sentire queste panzane, prima mettiti d'acccordo con te stesso e dopo discutiamo, semmai, di risurrezione nella morte, ma in un altro 3d!

Shalom [SM=g27985]
[Edited by barnabino 3/6/2018 5:29 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
Previous page | 1 2 3 4 5 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:29 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com