printprint
New Thread
Reply
 

Plotino E LE IPOSTASI DIVINE...

Last Update: 10/15/2014 9:52 PM
Author
Print | Email Notification    
10/6/2014 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 11:41:


Guarda che lo devi chiedere a Gladio, è lui che lo ha detto, non certo io.





Guarda che lo hai affermato tu, nel post n. 30: "Si, Fucino fa capire che la Divina Misericordia ha approvato questo modo di fare teologia basato sulla razionalità greca con dei miracoli"

[SM=g1944981]
10/6/2014 12:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
'Andros', 06/10/2014 12:10:




Guarda che lo hai affermato tu, nel post n. 30: "Si, Fucino fa capire che la Divina Misericordia ha approvato questo modo di fare teologia basato sulla razionalità greca con dei miracoli"

[SM=g1944981]


Si ma è Gladio che ha postato questa affermazione di Fucino e non certo io.

10/6/2014 12:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 12:17:


Si ma è Gladio che ha postato questa affermazione di Fucino e non certo io.





Già, ma tu l'hai fatta tua, mentre il postare un trattato di per se' non significa che lo si condivida .

Non mi pare corretto 'scaricare' su altri le tue convinzioni... [SM=g27988]
10/6/2014 12:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
'Andros', 06/10/2014 12:22:




Già, ma tu l'hai fatta tua, mentre il postare un trattato di per se' non significa che lo si condivida .

Non mi pare corretto 'scaricare' su altri le tue convinzioni... [SM=g27988]


Giusto, questo è sicuramente vero, però quando si posta qualche cosa bisogna capire quali possono essere le conseguenze che si possono ritorncere contro la propria tesi di fondo.
Insomma, se la razionalità greca è solo il frutto dell'apostasia, non è possibile che Dio l'approvi con dei miracoli. Dire poi che questi miracoli siano il frutto di allucinazioni è una forzatura eccessiva, dato che nessuno di noi era presente quando accaddero questi eventi portentosi.
Credo che la soluzione migliore sia quella di non postare testimonianze così potenzialmente pericolose per tutti voi.
Io comunque non ho nessuna difficoltà ad affermare che il pensiero greco sia un bene non solo per l'umanità, ma anche per la teologia cristiana e quindi sposo in pieno la tesi di Fucino.

10/6/2014 12:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,768
TdG
TI è SFUGGITA LA MIA RISPOSTA DELLE 12:10 DEL 6/10/2014... CARISSIMO COMPARELLO. [SM=x1408447]
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
forum Testimoni di Geova




Nella vita non ci sono problemi ma.....soluzioni.
10/6/2014 12:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 12:28:


Giusto, questo è sicuramente vero, però quando si posta qualche cosa bisogna capire quali possono essere le conseguenze che si possono ritorncere contro la propria tesi di fondo.
Insomma, se la razionalità greca è solo il frutto dell'apostasia, non è possibile che Dio l'approvi con dei miracoli. Dire poi che questi miracoli siano il frutto di allucinazioni è una forzatura eccessiva, dato che nessuno di noi era presente quando accaddero questi eventi portentosi.
Credo che la soluzione migliore sia quella di non postare testimonianze così potenzialmente pericolose per tutti voi.
Io comunque non ho nessuna difficoltà ad affermare che il pensiero greco sia un bene non solo per l'umanità, ma anche per la teologia cristiana e quindi sposo in pieno la tesi di Fucino.





Il punto è che tale influenza miracolosa è indimostrabile e frutto di una notevole "credulità" che si può anche rispettare senza poterla sbandierare con tanto orgoglio. appunto perchè nessuno di noi era fisicamente presente è alquanto temerario sostenere una conclusione tanto fantasiosa e inattendibile.

Probabilmente non hai colto lo scopo dell'articolo postato da Gladio oppure vuoi solo 'pescarvi' ciò che ti fa comodo.

10/6/2014 12:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Scusa Comparello, non mi ero accorto.



Nulla di incomprensibile dice cioè che la divina provvidenza, quindi Dio o il suo Spirito SANTO:......................................... Ai tempi nostri la divina Provvidenza [ma far poggiare la religione sull'autorità razionale della filosofia
in parole povere spiega che se vuoi capire la religione cristiana, quella cattolica , che professa lui, devi passare attraverso la filosofia che chiama razionale e in altri luoghi la definisce addirittura .........pia


Certo, ma si sta riferendo alla teologia cattolica e non alla religione in generale



, fin quando al tempo stabilito, come ha già fatto una volta, la confermerà ovunque con i miracoli


E meno male che specifica che già una volta c'è stato un miracolo.
Comparello, senza offesa, credo che la razionalità greca sia anche il fondamento della logica di ogni giorno al tempo nostro. Rifiutare questa razionalità greca equivale a guidare nel mondo con gli occhi chiusi, altrimenti non è possibile che tu non ti accorga delle contraddizioni palesi che ci sono nel tuo argomentare, come appunto quello di arrivare a non vedere la frase in neretto da me evidenziata.


Quindi lui dichiara senza mezzi termni che la guida dello spirito santo o della providenza ha fatto inmodo che si interpretasse il.........divino Platone e il Grande Plotino quasi se fossero novelli apostoli, nelle sue parole c'è tutta la gratitudine a questi uomini che grazie alla loro filosofia.........razionale , hanno consentito ai cristiani di interpretare!!!!!!!!!!!! ora VVRL inutile speculare questo prete parla chiaro, come è chiaro e inappuntabile il mio intervento a inizio post sulle processioni esu chi si attenge per spiegare queste processioni che non vengono usate per giustificare un modo di pensare sullo spirito ma si sposa in toto la visione ellenistica del pensiero divino a scapito di quella ebraico.cristiana del I secolo..........la differenza sta tutta li e Ficino è uno dei molti che lo riconosce, lo sai che oggi un mucchio di studiosi moderni concorda con quanto detto dal Ficino ????


Guarda che nessuno nega che la processione immanente è il frutto di una speculazione teologica che sicuramente si ispira sulla razionalità greca. Siete voi TdG che quando si parla di razionalità greca vedete il diavolo, non certo noi cattolici.



10/6/2014 2:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 12:56:


Guarda che nessuno nega che la processione immanente è il frutto di una speculazione teologica che sicuramente si ispira sulla razionalità greca. Siete voi TdG che quando si parla di razionalità greca vedete il diavolo, non certo noi cattolici.




L'ispiratore della Bibbia non ha di certo avuto bisogno della "razionalità greca" per produrre il Suo Libro.
T è gia stato spiegato che per i testimoni di Geova "greco" non è sinonimo di diavolo (vedi che non leggi attentamente i post?) ma non si possono leggere passi riferendoli a concetti ignoti a Gesù agli scrittori biblici perchè frutto di successive elaborazioni.
10/6/2014 2:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Se VVRL scrive ancora una volta che per noi la razionalità greca è come il diavolo, vorrei capire dove lo ha dedotto, gli faccio assegnare un warning... per altro sarebbe da capire se per lui Gesù era privo di razionalità in quanto giudeo.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
10/6/2014 2:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,768
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 12:56:


Guarda che nessuno nega che la processione immanente è il frutto di una speculazione teologica che sicuramente si ispira sulla razionalità greca.




Bene questo è il punto.a te da cristiano non da alcun pensiero sapere che quello che credi in merito alla trinità deriva da una speculazione filosofica che attinge al Platonismo( o razionalità greca come ami definirla)?????????

Questo è il punto........se ti viene l'orticaria o meno, se non consideri mischiare acqua e vino o aceto e olio senza che questo sia più acqua o vino annacquato.....a questo dei pensare.

Dormi bene sapendo che per teorizzare questa processione divina , tale teoria viene presa in toto dal pensiero di Plotino, cambiati i nomi ed eccoti servito il Dio spirito santo terza ipostasi divina emanata dal padre attraverso il figlio??????????????

MA DAI....
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
forum Testimoni di Geova




Nella vita non ci sono problemi ma.....soluzioni.
10/6/2014 3:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
(Gladio), 06/10/2014 14:47:

VVRL, 06/10/2014 12:56:


Guarda che nessuno nega che la processione immanente è il frutto di una speculazione teologica che sicuramente si ispira sulla razionalità greca.




Bene questo è il punto.a te da cristiano non da alcun pensiero sapere che quello che credi in merito alla trinità deriva da una speculazione filosofica che attinge al Platonismo( o razionalità greca come ami definirla)?????????

Questo è il punto........se ti viene l'orticaria o meno, se non consideri mischiare acqua e vino o aceto e olio senza che questo sia più acqua o vino annacquato.....a questo dei pensare.

Dormi bene sapendo che per teorizzare questa processione divina , tale teoria viene presa in toto dal pensiero di Plotino, cambiati i nomi ed eccoti servito il Dio spirito santo terza ipostasi divina emanata dal padre attraverso il figlio??????????????

MA DAI....


Guarda che Fucino non dice da nessuna parte che la teologia cattolica è il frutto della filosofia platonica. Lui parla di razionalità greca e non di platonismo, cioè sta esaltanto la capacità che avevano i greci di condurre lo studio filosofico per comprendere la realtà. Qui il problema è solo il metodo e non il contenuto dello studio teologico. La Trinità non centra nulla con le dinità greche, mentre ciò che è uguale è il processo razionale che porta alla comprensione e conoscenza di Essa. Adesso è più chiaro?

10/6/2014 3:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 15:02:


Guarda che Fucino non dice da nessuna parte che la teologia cattolica è il frutto della filosofia platonica. Lui parla di razionalità greca e non di platonismo, cioè sta esaltanto la capacità che avevano i greci di condurre lo studio filosofico per comprendere la realtà. Qui il problema è solo il metodo e non il contenuto dello studio teologico. La Trinità non centra nulla con le dinità greche, mentre ciò che è uguale è il processo razionale che porta alla comprensione e conoscenza di Essa. Adesso è più chiaro?





ciò che è chiaro, anzi lampante, è che Gesù non scelse Sadducei, Farisei, maestri della Legge ne' consultò filosofi dell'epoca chiedendo loro lumi, no, ma si affidò allo studio degli scritti dei rotoli sacri allora disponibili e preferì circondarsi di persone semplici, genuine, che forse sapevano ben poco della filosofia greca e probabilmente non conoscevano Platone, Aristotele o Socrate ma avevano capito perfettamente che per 'comprendere la realtà' non occorrevano studi filosofici e che la Vera conoscenza dipendeva primariamente dalla condizione di cuore, più che da una erudizione fine a se' stessa.

10/6/2014 3:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
'Andros', 06/10/2014 15:50:




ciò che è chiaro, anzi lampante, è che Gesù non scelse Sadducei, Farisei, maestri della Legge ne' consultò filosofi dell'epoca chiedendo loro lumi, no, ma si affidò allo studio degli scritti dei rotoli sacri allora disponibili e preferì circondarsi di persone semplici, genuine, che forse sapevano ben poco della filosofia greca e probabilmente non conoscevano Platone, Aristotele o Socrate ma avevano capito perfettamente che per 'comprendere la realtà' non occorrevano studi filosofici e che la Vera conoscenza dipendeva primariamente dalla condizione di cuore, più che da una erudizione fine a se' stessa.



Che Gesù a 12 anni parlasse tranquillamente nel tempio delle Scritture non è certo dovuto allo studio avrebbe potuto fare.
Ma come sai lui era Dio e non aveva certo bisogno di studiare le Scriutture come noi tramite la teologia.

10/6/2014 4:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Il punto è che non risulta che Gesù per insegnare ricorresse a qualche particolare concetto filosofico, non si servì né dello stoicismo, né dell'aristotelismo, né del platonismo in voga anche nel giudaismo alessandrino, ecc... Piuttosto "cominciando da Mosè e da tutti i Profeti interpretò loro le cose che lo concernevano in tutte le Scritture".

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
10/6/2014 4:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,768
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 15:02]



Guarda che Fucino non dice da nessuna parte che la teologia cattolica è il frutto della filosofia platonica.




iNFATTI DICE CHE PER COMPRENDERLA DEVI PASSARE DALLA FILOSOFIA RAZIONALE.........MA FAI LO GNORRI COMPARELLO???



Lui parla di razionalità greca e non di platonismo,



aH SI???? E ALLORA PERCHè RINGRAZIA LA PROVVIDENZA CHE HA PERMESSO DI INTERPRATARE IL.....DIVIN Platone!!!!!??????



cioè sta esaltanto la capacità che avevano i greci di condurre lo studio filosofico per comprendere la realtà.



è l'esatto contrario ,esalta la filosofia come chiave di lettura della cristianità del suo tempo!!!!!!!!



Qui il problema è solo il metodo e non il contenuto dello studio teologico. La Trinità non centra nulla con le dinità greche, mentre ciò che è uguale è il processo razionale che porta alla comprensione e conoscenza di Essa. Adesso è più chiaro?




E' più chiaro che, ho non hai letto la DISAMINA delle processioni divinine o la hai lettA, hai fatto ricerche comparate, ti sei reso conto che è l'assoluta verità e giustamente....taci.

Stammi bene.





[Edited by (Gladio) 10/6/2014 4:26 PM]
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
forum Testimoni di Geova




Nella vita non ci sono problemi ma.....soluzioni.
10/6/2014 4:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re:
barnabino, 06/10/2014 16:02:

Il punto è che non risulta che Gesù per insegnare ricorresse a qualche particolare concetto filosofico, non si servì né dello stoicismo, né dell'aristotelismo, né del platonismo in voga anche nel giudaismo alessandrino, ecc... Piuttosto "cominciando da Mosè e da tutti i Profeti interpretò loro le cose che lo concernevano in tutte le Scritture".

Shalom


Ragazzi, comunque lasciando da parte le polemiche (e di questo sono responsabile pure io e vi chiedo scusa), non è che noi cattolici diciamo che la fede si fondi solo sulla teololigia speculativa.
Io so benissimo che da Cristiano sono prima di tutto chiamato ad amare Dio e il prossimo. So benissmio che la virtù più grande è la carità e su questo saremo giudicati. So benissimo che Dio non è un concetto che va capito solo con la mente, ma prima di tutto è una realtà viva e vera che bisogna incontrare con il cuore.
A fronte di tutto questo esiste in parallelo uno studio sistematico delle scritture che si chiama "teologia" che è ne più, ne meno un approccio filosofico alla conoscenza di Dio. E' chiaramento un processo tutto mentale che si basa su un metodo speculativo che prende le mosse dalla razionalità greca.
Badate bene che non sto dicendo che il cristiano deve rimanere vittima di questo studio, come ribadito prima ci sono altre priorità che meritanto più attenzione. Del resto Dio ci ha dato il grande dono dell'intelligenza ed è anche giusto sfruttarla per conoscerlo meglio. Se poi questo approccio diventa l'unico possibile è chiaro che c'è qualche cosa che non va e rischiamo di rimanere vittime delle dottrine degli uomini come giustamente rimarcano le scritture.
Spero di essere stato chiaro.
Ciao

10/6/2014 4:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 16:32:



Badate bene che non sto dicendo che il cristiano deve rimanere vittima di questo studio, come ribadito prima ci sono altre priorità che meritanto più attenzione. Del resto Dio ci ha dato il grande dono dell'intelligenza ed è anche giusto sfruttarla per conoscerlo meglio. Se poi questo approccio diventa l'unico possibile è chiaro che c'è qualche cosa che non va e rischiamo di rimanere vittime delle dottrine degli uomini come giustamente rimarcano le scritture.
Spero di essere stato chiaro.
Ciao




Qui cominciamo a trovare punti in comune: lo studio non può essere fine a se' stesso se poi, all'atto pratico, non si vive il cristianesimo con purezza di cuore e non si serve Dio con tutto se' stessi.

I testimoni di Geova sanno perfettamente che il cristianesimo è un modo di vivere e i dogmi, specialmente quelli che affondano le radici in speculazioni filosofiche, lasciano il tempo che trovano.

Non per nulla, proprio per non rimanere vittime di dottrine umane, preferiamo, come Gesù e gli apostoli, attenerci strettamente agli scritti sacri non lasciandoci condizionare dalla 'razionalità' esterna.

[SM=g1944981]


10/6/2014 4:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Caro comparello,


iNFATTI DICE CHE PER COMPRENDERLA DEVI PASSARE DALLA FILOSOFIA RAZIONALE.........MA FAI LO GNORRI COMPARELLO???


Si certo, bisogna fare teologia per conoscere meglio Dio. Dove sta il problema?



aH SI???? E ALLORA PERCHè RINGRAZIA LA PROVVIDENZA CHE HA PERMESSO DI INTERPRATARE IL.....DIVIN Platone!!!!!??????


Perchè evidentemente ha condotto uno studio sistematico su Platone che gli ha permesso di apprezzare il suo pensiero. Ma questo non significa certo che ha rinnegato le sue origini cristiane per lasciarsi andare al culto degli dei pagani greci.


è l'esatto contrario ,esalta la filosofia come chiave di lettura della cristianità del suo tempo!!!!!!!!


Ti sbagli. La filosofia è solo uno strumento di cui l'uomo si avvale per arrivare alla conoscenza razionale di Dio. Non confondere le cose.



E' più chiaro che, ho non hai letto la DISAMINA delle processioni divinine o la hai lettA, hai fatto ricerche comparate, ti sei reso conto che è l'assoluta verità e giustamente....taci.


Cosa ti devo dire. Più di confermarti che le processioni sono il frutto di una speculazione filosofica, cosa devo fare?
Il problema è che quando tu ti approcci allo studio delle scritture, anche tu fai filosofia, solo che magari nel fare questo non utilizzi un metodo che si basa sulla razionalità greca.
Ciao





10/6/2014 5:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,319
Location: MILANO
Age: 45
Re: Re: Re:
'Andros', 06/10/2014 16:45:



Qui cominciamo a trovare punti in comune: lo studio non può essere fine a se' stesso se poi, all'atto pratico, non si vive il cristianesimo con purezza di cuore e non si serve Dio con tutto se' stessi.

I testimoni di Geova sanno perfettamente che il cristianesimo è un modo di vivere e i dogmi, specialmente quelli che affondano le radici in speculazioni filosofiche, lasciano il tempo che trovano.

Non per nulla, proprio per non rimanere vittime di dottrine umane, preferiamo, come Gesù e gli apostoli, attenerci strettamente agli scritti sacri non lasciandoci condizionare dalla 'razionalità' esterna.

[SM=g1944981]




Caro Andros, il problema è che quando studi le scritture stai facendo filosofia. La teologia altro non è che lo studio filosofico di Dio.
Io penso che il dogma della Trinità è tale solo per certi aspetti come quello delle processioni immanenti.
Sappi però che un dogma non è vero in assoluto solo perchè è calato dal cielo, deve sempre essere in armonia con le Scritture. Io sono pienamente convinto che la Trinità è in perfetta simbiosi con il NT. Non troverai mai un passo che non è spiegabile con il dogma, stanne certo. Ormai mi conosci un pochino e hai visto che io non sono uno che si beve tutto quello che gli dicono. Se la Trinità fosse una invenzione della mente umana tu da TdG la confuteresti in un secondo; in tutta franchezza, non assendo mosso da nessun spirito campanilistico pro dogma, ti posso assicure che non mi sono mai trovato in difficoltà a difende la mia dottrina cattolica in questo forum e questo qualche cosa significherà.
Un caro saluto a te

10/6/2014 5:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,138
TdG
Re: Re: Re: Re:
VVRL, 06/10/2014 17:04:


Caro Andros, il problema è che quando studi le scritture stai facendo filosofia. La teologia altro non è che lo studio filosofico di Dio.
Io penso che il dogma della Trinità è tale solo per certi aspetti come quello delle processioni immanenti.
Sappi però che un dogma non è vero in assoluto solo perchè è calato dal cielo, deve sempre essere in armonia con le Scritture. Io sono pienamente convinto che la Trinità è in perfetta simbiosi con il NT. Non troverai mai un passo che non è spiegabile con il dogma, stanne certo. Ormai mi conosci un pochino e hai visto che io non sono uno che si beve tutto quello che gli dicono. Se la Trinità fosse una invenzione della mente umana tu da TdG la confuteresti in un secondo; in tutta franchezza, non assendo mosso da nessun spirito campanilistico pro dogma, ti posso assicure che non mi sono mai trovato in difficoltà a difende la mia dottrina cattolica in questo forum e questo qualche cosa significherà.
Un caro saluto a te





Immagino che sia possibile 'adattare' un passo per farlo incastrare ad un credo: il problema è che spesso la forzatura, se è eccessiva, non trova più spiegazioni logiche e comprensibili. Il mio nipotino è riuscito a completare un puzzle spingendo con i suoi ditini tessere fuori posto, certo ha completato l'opera ma il risultato non è quello sperato.

Io questa simbiosi non ce la vedo, anzi, mi pare di osservare un puzzle imperfetto ma riconosco che ognuno possieda il diritto di credere ciò che in coscienza risponde alle proprie domande interiori.

personalmente nemmeno io trovo difficile difendere il monoteismo che vedo permeare tutte le Sacre Scritture ma non pensare sia tanto facile, come ci ricorda Paolo nella seconda lettera ai Corinti, "rovesciare cose fortemente trincerate" quando chi sta sulla difensiva non prova, almeno per una volta, ad uscire dalla 'trincea'.
Io l'ho fatto e ho detto no al dogma trinitario che avevo ereditato, sforzandomi di resettare e rileggere la Bibbia senza più condizionamenti.

[SM=g1944981]

New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:51 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com