printprint
New Thread
Reply
 

...: Scrittura del Giorno :...

Last Update: 12/31/2015 8:23 AM
Author
Print | Email Notification    
3/20/2015 6:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Venerdì 20 marzo


La figlia del re è tutta gloriosa; la sua veste è con castoni d’oro (Sal. 45:13)


Lo splendore della Nuova Gerusalemme è mirabilmente descritto in Rivelazione (Riv. 21:11, 18-21). Non sorprende che il salmista dica che la sposa è “tutta gloriosa”! Dopotutto questo matrimonio regale si celebra in cielo. La sposa viene “condotta” allo Sposo, il Re messianico, che l’ha preparata “purificandola col bagno dell’acqua mediante la parola”. È “santa e senza biasimo” (Efes. 5:26, 27). La sposa deve anche essere vestita in modo adatto all’occasione. “La sua veste è con castoni d’oro”, e “in abito tessuto sarà condotta al re” (Sal. 45:14). Per il matrimonio con l’Agnello “le è stato concesso di adornarsi di lino fine, splendente e puro, poiché il lino fine rappresenta gli atti giusti dei santi” (Riv. 19:8). w14 15/2 2:8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
3/21/2015 6:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 21 marzo

Giovani e anche vergini, lodino il nome di Geova (Sal. 148:12, 13)

Viviamo in tempi memorabili: milioni di persone di tutte le nazioni stanno abbracciando la vera adorazione, cosa che non ha precedenti nella storia (Riv. 7:9, 10). Molti giovani stanno avendo esperienze emozionanti nell’aiutare altri a “[prendere] l’acqua della vita gratuitamente” (Sal. 110:3; Isa. 52:7; Riv. 22:17). Voi ragazzi siete nella posizione di fare scelte che in seguito potrebbero aprirvi altre porte, soddisfacenti opportunità di servire Dio. Per esempio, Timoteo fece evidentemente scelte sagge che poi gli permisero, all’età di circa 20 anni, di intraprendere il servizio missionario (Atti 16:1-3). A quanto pare di lì a pochi mesi Paolo, che era stato costretto a lasciare la congregazione di Tessalonica appena formata a causa dell’opposizione violenta, incaricò il giovane Timoteo di tornare in quella città per rafforzare i fratelli (Atti 17:5-15; 1 Tess. 3:1, 2, 6). w14 15/1 3:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
3/22/2015 7:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 22 marzo

O Uditore di preghiera, sì, a te verranno persone di ogni carne (Sal. 65:2)

Un importante tipo di preghiera è il rendimento di grazie. Paolo rivolse ai cristiani della città di Filippi il seguente invito: “Non siate ansiosi di nulla, ma in ogni cosa le vostre richieste siano rese note a Dio con preghiera e supplicazione insieme a rendimento di grazie” (Filip. 4:6). Esprimere sincera gratitudine a Geova in preghiera ci protegge, soprattutto in questi ultimi giorni in cui “gli uomini [sono] ingrati” (2 Tim. 3:1, 2). Il mondo è pervaso dall’ingratitudine, e se non stiamo attenti questo spirito può contagiarci. Viceversa, esprimere a Dio la nostra riconoscenza quando preghiamo ci aiuta a sentirci soddisfatti di quello che abbiamo e ci impedisce di diventare “mormoratori” e “lamentatori della [nostra] sorte nella vita” (Giuda 16). Inoltre, i capifamiglia che ringraziano Geova nelle preghiere che gli rivolgono insieme alla famiglia incoraggiano anche la moglie e i figli a essere grati. w13 15/11 1:3, 5
____________________

forum Testimoni di Geova
3/23/2015 6:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 23 marzo

Non siate presto scossi dalla vostra ragione (2 Tess. 2:2)

Alcuni componenti della congregazione di Tessalonica si erano lasciati allarmare dall’idea che il giorno di Geova fosse imminente. I primi cristiani avevano solo una comprensione limitata di come si sarebbe adempiuto il proposito di Geova. Per aiutarli, Paolo spiegò sotto ispirazione che prima del giorno di Geova sarebbe sorta una grande apostasia e sarebbe comparso “l’uomo dell’illegalità”. Poi, a tempo debito, il Signore Gesù avrebbe “[ridotto] a nulla” tutti coloro che si erano lasciati ingannare. L’apostolo spiegò così la ragione di tale giudizio: “Non hanno accettato l’amore della verità” (2 Tess. 2:3, 8-10). È giusto dunque che ci chiediamo: “Quanto amo la verità? Mi tengo al corrente del nostro attuale intendimento così come viene presentato nelle pubblicazioni provvedute a tutto il popolo di Dio?” w13 15/12 1:5, 6
____________________

forum Testimoni di Geova
3/24/2015 6:35 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 24 marzo

Levatevi, benedite Geova vostro Dio da tempo indefinito a tempo indefinito (Nee. 9:5)

Con questo entusiastico appello i leviti invitano il popolo di Dio, radunato in assemblea, a unirsi a loro in quella che è una delle preghiere più lunghe riportate nella Bibbia. Siamo a Gerusalemme; corre l’anno 455 a.E.V. ed è il ventiquattresimo giorno di tishri, il settimo mese del calendario ebraico. Un mese prima di quell’assemblea gli ebrei avevano completato la ricostruzione delle mura di Gerusalemme (Nee. 6:15). Erano riusciti a farlo in soli 52 giorni, dopodiché si erano concentrati sui propri bisogni spirituali. Così, il primo giorno del mese successivo, tishri per l’appunto, si erano radunati nella pubblica piazza per ascoltare Esdra e altri leviti leggere e spiegare la Legge di Dio. Intere famiglie, bambini compresi, erano rimaste lì in piedi “dall’alba fino a mezzogiorno” (Nee. 8:2, 3). Che bell’esempio per quelli di noi che oggi assistono alle adunanze in comode Sale del Regno! w13 15/10 3:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
3/25/2015 6:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 25 marzo

Vedo nelle mie membra un’altra legge che combatte contro la legge della mia mente e mi conduce prigioniero alla legge del peccato (Rom. 7:23)

Come ben sappiamo, una cosa è prendere la decisione giusta, un’altra è attenervisi fino in fondo. Ci sono persone che vorrebbero smettere di fumare ma non ci riescono perché non sono abbastanza motivate. È fondamentale essere determinati ad attuare la decisione presa. La forza di volontà è stata paragonata a un muscolo: più lo si usa, più forte diventa; se invece non viene allenato si indebolisce e si atrofizza. Cosa può aiutarci dunque a sviluppare o rafforzare il desiderio di portare a termine ciò che abbiamo deciso di fare? Dobbiamo rivolgerci a Geova (Filip. 2:13). Paolo lo sapeva per esperienza personale, infatti scrisse: “Grazie a Dio per mezzo di Gesù Cristo nostro Signore!” (Rom. 7:18, 24, 25). E in un’altra circostanza ebbe a dire: “Per ogni cosa ho forza in virtù di colui che mi impartisce potenza” (Filip. 4:13). w13 15/9 4:13, 14
____________________

forum Testimoni di Geova
3/26/2015 6:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Giovedì 26 marzo

Tutto il mondo giace nel potere del malvagio (1 Giov. 5:19)

Facendo leva sul “desiderio della carne”, il Diavolo si serve del suo mondo per promuovere immoralità ed eccessi nel mangiare e nel bere. Sfrutta poi “il desiderio degli occhi” per adescare gli incauti per mezzo della pornografia, soprattutto su Internet. Beni materiali, potere e prestigio rappresentano invece un richiamo fortissimo per chi è orgoglioso e tende alla “vistosa ostentazione dei propri mezzi di sostentamento”. “Le cose del mondo” sono come le esche usate dai pescatori (1 Giov. 2:15, 16). Per quanto possa essere invitante, ogni esca nasconde un amo. Satana si serve di quelle che le persone considerano normali necessità quotidiane per spingerle a violare le leggi di Dio. Le sue subdole tentazioni sono preparate ad arte per sfruttare i nostri desideri e corrompere il nostro cuore, facendoci credere che prendersi cura dei propri bisogni e agevolarsi la vita siano cose più importanti del fare la volontà di Dio. Queste esche funzionano anche con noi? w13 15/8 4:5, 13, 14
____________________

forum Testimoni di Geova
3/27/2015 6:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Venerdì 27 marzo

Felice quello schiavo se il suo signore, arrivando, lo troverà a fare così! Veramente vi dico: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi (Matt. 24:46, 47)

Quando arriva Gesù? È il contesto a indicarlo. Quando nei versetti precedenti si menziona la sua venuta, tali espressioni si riferiscono al tempo in cui verrà per emettere ed eseguire il giudizio al termine di questo sistema (Matt. 24:30, 42, 44). Pertanto l’arrivo o venuta di Gesù di cui si parla nella parabola dello schiavo fedele ha luogo durante la grande tribolazione. Cosa comprendono ‘tutti gli averi’ di Gesù? Quando usò la parola “tutti”, egli non aggiunse nessuna precisazione per circoscriverne il significato alle cose terrene. In effetti Gesù ha grande autorità anche in cielo. Lui stesso disse: “Ogni autorità mi è stata data in cielo e sulla terra” (Matt. 28:18; Efes. 1:20-23). Ora i suoi averi comprendono il Regno messianico, che gli appartiene dal 1914 e che reggerà insieme ai suoi seguaci unti (Riv. 11:15). w13 15/7 4:15-17
____________________

forum Testimoni di Geova
3/28/2015 6:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 28 marzo

Il vero Dio provò rammarico della calamità che aveva proferito di causare loro; e non la causò (Giona 3:10)

Il modo in cui Dio ci modella dimostra che è ragionevole e flessibile (Isa. 64:8). Ciò è evidente quando cambia modo di agire nei confronti delle persone sulla base del loro comportamento. Quando gli abitanti di Ninive si pentirono e abbandonarono il loro comportamento malvagio, Geova cambiò idea, come indicano le parole della scrittura di oggi. Il termine ebraico tradotto ‘provare rammarico’ si riferisce a un cambiamento di idea o di intenzione. Il vero Dio provò rammarico nel caso dei niniviti, nel senso che cambiò le sue intenzioni nei loro confronti. Com’è confortante sapere che Geova, il nostro Vasaio, è ragionevole e flessibile, clemente e misericordioso, e che è disposto a cambiare il suo modo di agire quando vede una reazione positiva da parte di chi sbaglia. w13 15/6 4:12, 13
____________________

forum Testimoni di Geova
3/29/2015 7:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 29 marzo

Ho reso manifesto il tuo nome agli uomini che mi hai dato dal mondo (Giov. 17:6)

Anche se i capi religiosi ebrei insegnavano alle persone a non usare il nome divino già molto tempo prima che Gesù venisse sulla terra, non c’è dubbio che egli respingesse energicamente questa tradizione non scritturale. Ai suoi oppositori disse: “Io sono venuto nel nome del Padre mio, ma voi non mi ricevete; se qualcun altro arrivasse nel suo proprio nome, quello ricevereste” (Giov. 5:43). Poi, pochi giorni prima di morire, Gesù espresse in preghiera ciò che gli premeva maggiormente con le parole: “Padre, glorifica il tuo nome” (Giov. 12:28). Non sorprende quindi che la sua premura per il nome del Padre emerga a più riprese nella preghiera riportata nel capitolo 17 di Giovanni. Gesù pregò: “Padre santo, vigila su di loro a motivo del tuo nome che tu mi hai dato” (Giov. 17:11). w13 15/10 4:9, 10
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti dopo il tramonto: 9 nisan) Matteo 26:6-13
____________________

forum Testimoni di Geova
3/30/2015 6:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 30 marzo

Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso (Matt. 16:24)

Quando era sulla terra, Gesù fu un esempio perfetto di spirito di sacrificio. Mise da parte i suoi desideri e i suoi interessi per fare la volontà di Dio (Giov. 5:30). Rimase fedele fino alla morte sul palo di tortura, dando così prova di uno spirito di sacrificio senza limiti (Filip. 2:8). Noi che siamo seguaci di Gesù possiamo avere spirito di sacrificio essendo disposti a rinunciare ai nostri interessi per il bene degli altri. In un certo senso è il contrario dell’egoismo. Un atteggiamento altruistico può aiutarci a mettere i sentimenti e le preferenze personali degli altri al di sopra dei nostri (Filip. 2:3, 4). Gesù insegnò che tale atteggiamento è alla base dell’adorazione che rendiamo. Infatti l’amore cristiano, che è una componente fondamentale dello spirito di sacrificio, è il segno distintivo dei suoi veri discepoli (Giov. 13:34, 35). w14 15/3 1:1, 2
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 9 nisan) Matteo 21:1-11, 14-17
____________________

forum Testimoni di Geova
3/31/2015 6:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 31 marzo

Prepararono la pasqua (Mar. 14:16)

Quando Gesù mandò gli apostoli a preparare una stanza per la cena pasquale probabilmente voleva soltanto una camera pulita e adatta allo scopo, abbastanza spaziosa da accogliere tutti i partecipanti (Mar. 14:12-15). Gli apostoli avranno dovuto preparare tutto il necessario, compresi il pane non lievitato e il vino rosso. E fu su queste due cose che Gesù richiamò l’attenzione al termine della cena. L’apostolo Matteo, che era presente, in seguito scrisse: “Gesù prese un pane e, dopo aver detto una benedizione, lo spezzò e, dandolo ai suoi discepoli, disse: ‘Prendete, mangiate’” (Matt. 26:26). Il pane era del tipo non lievitato, quello normalmente usato per la Pasqua (Eso. 12:8; Deut. 16:3). Era fatto con farina di grano e acqua, senza l’aggiunta di lievito o altri ingredienti. Era semplice, secco e friabile, facile da spezzare. w13 15/12 4:5, 6
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 10 nisan) Matteo 21:18, 19; 21:12, 13; Giovanni 12:20-50
____________________

forum Testimoni di Geova
4/1/2015 7:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 1° aprile

Questo significa il mio corpo (1 Cor. 11:24)
Alcuni sottolineano che, alla lettera, Gesù disse: “Questo è il mio corpo”; sostengono perciò che il pane si trasformò miracolosamente nella sua carne. Questa tesi, tuttavia, è contraria ai fatti. Il corpo di Gesù era lì, davanti agli apostoli fedeli, così come lo era il pane che stavano per prendere. È indubbio, quindi, che Gesù stesse parlando in senso figurato, come aveva fatto tante altre volte (Giov. 2:19-21; 4:13, 14; 10:7; 15:1). Il pane che gli apostoli vedevano e che di lì a poco avrebbero mangiato significava il corpo di Gesù. Ma quale corpo? Non certo il “corpo del Cristo”, la congregazione degli unti (Efes. 4:12; Rom. 12:4, 5; 1 Cor. 10:16, 17; 12:27). Piuttosto il pane rappresenta il corpo umano di Gesù, il corpo fisico in cui Gesù “portò i nostri peccati” (1 Piet. 2:21-24; 4:1; Giov. 19:33-36; Ebr. 10:5-7). w13 15/12 4:8-10
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 11 nisan) Matteo 21:33-41; 22:15-22; 23:1-12; 24:1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
4/2/2015 7:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Giovedì 2 aprile

Preso un calice, rese grazie e lo diede loro, e tutti ne bevvero (Mar. 14:23)

Tra la Pasqua ebraica e il Pasto Serale del Signore ci sono delle differenze. Questo dimostra che la Pasqua che gli ebrei dovevano celebrare non prefigurava ciò che Cristo disse ai suoi seguaci di fare per commemorare la sua morte. Per esempio, in Egitto gli israeliti mangiarono la carne dell’agnello, ma non ne bevvero il sangue. Ai suoi discepoli, invece, Gesù diede altre istruzioni. Disse che quelli che avrebbero regnato “nel regno di Dio” avrebbero dovuto sia mangiare il pane che bere il vino, che simboleggiavano la sua carne e il suo sangue (Mar. 14:22-25). È vero, la Pasqua doveva “servire di memoriale” per gli ebrei; tuttavia noi cristiani facciamo bene a conoscerla meglio e a prendere a cuore le importanti verità che ci insegna, essendo anch’essa parte di “tutta la Scrittura [che] è ispirata da Dio” (Eso. 12:14; 2 Tim. 3:16). w13 15/12 3:20, 21
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 12 nisan) Matteo 26:1-5, 14-16; Luca 22:1-6
____________________

forum Testimoni di Geova
4/3/2015 7:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Data della Commemorazione

Dopo il tramonto
Venerdì 3 aprile

Continuate a far questo in ricordo di me (1 Cor. 11:24)

Era visibile la prima falce di luna, e questo segnava l’inizio del nuovo mese, nisan. Gli apostoli sapevano perciò che si avvicinava la Pasqua, e avranno pensato che Gesù volesse proseguire per Gerusalemme in modo da arrivare prima della festa. In quel momento si trovavano in Perea (oltre il Giordano) insieme a Gesù, durante il suo ultimo viaggio verso Gerusalemme (Matt. 19:1; 20:17, 29; Mar. 10:1, 32, 46). Una volta determinato il primo giorno del mese, la Pasqua si sarebbe tenuta 13 giorni più tardi, cioè il 14 nisan, dopo il tramonto. Oggi, nella data che corrisponde a quella della Pasqua ebraica, si celebra il Pasto Serale del Signore (1 Cor. 11:23-25). w13 15/12 4:1-3
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 13 nisan) Matteo 26:17-19; Luca 22:7-13 (fatti avvenuti dopo il tramonto: 14 nisan) Matteo 26:20-56
____________________

forum Testimoni di Geova
4/4/2015 7:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 4 aprile

Vigilate e pregate di continuo (Matt. 26:41)

Pietro, Giacomo e Giovanni si addormentarono mentre Gesù pregava nel giardino di Getsemani. Non riuscirono a rimanere svegli neppure dopo che Gesù ebbe detto loro le succitate parole (Matt. 26:40, 45). Anziché giudicarli severamente per essersi addormentati, però, dovremmo ricordare che erano reduci da una giornata decisamente dura. Erano stati impegnati nei preparativi della Pasqua e a sera l’avevano celebrata. Poi Gesù aveva istituito il Pasto Serale del Signore (1 Cor. 11:23-25). “Dopo aver cantato lodi, uscirono verso il monte degli Ulivi”, riferiscono ancora le Scritture. Per arrivarci dovevano aver camminato per un po’ attraverso le viuzze di Gerusalemme (Matt. 26:30, 36). È possibile che a quel punto la mezzanotte fosse passata da un pezzo. Invece di condannare gli apostoli ormai stanchi, Gesù riconobbe amorevolmente: “Lo spirito, certo, è desideroso, ma la carne è debole”. w13 15/11 1:8, 9
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 14 nisan) Matteo 27:1, 2, 27-37
____________________

forum Testimoni di Geova
4/5/2015 7:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 5 aprile

Signore, ristabilirai in questo tempo il regno d’Israele? (Atti 1:6)

Ci sono cose nella Bibbia che attualmente non sono del tutto chiare perché per Geova non è ancora giunto il momento di farne comprendere il significato. Gesù disse ripetutamente agli apostoli che doveva soffrire ed essere messo a morte (Matt. 12:40; 16:21). Eppure essi non capivano cosa volesse dire. Ci riuscirono solo dopo la sua morte e risurrezione, quando assunse un corpo umano, apparve a molti discepoli e “aprì pienamente la loro mente perché afferrassero il significato delle Scritture” (Luca 24:44-46; Atti 1:3). In modo analogo, fu solo quando lo spirito santo fu versato su di loro alla Pentecoste del 33 che i seguaci di Cristo compresero che il Regno di Dio sarebbe stato stabilito in cielo (Atti 1:7, 8). w13 15/9 2:13, 14
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 15 nisan) Matteo 27:62-66 (fatti avvenuti dopo il tramonto: 16 nisan) Matteo 28:2-4
____________________

forum Testimoni di Geova
4/6/2015 6:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 6 aprile

Tu sei in realtà più bello dei figli degli uomini (Sal. 45:2)

Essendo un uomo perfetto, Gesù doveva essere “bello”, ma la sua vera bellezza stava nella fedeltà a Geova e nell’integrità incondizionata. A motivo della totale devozione di Gesù, Geova lo benedisse durante il suo ministero sulla terra e lo ricompensò dopo la sua morte di sacrificio. A proposito di Gesù l’apostolo Paolo scrisse: “Quando si trovò in figura d’uomo, umiliò se stesso e divenne ubbidiente fino alla morte, sì, la morte su un palo di tortura. E per questa stessa ragione Dio lo ha esaltato a una posizione superiore e gli ha benignamente dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome, affinché [...] ogni lingua confessi apertamente che Gesù Cristo è Signore alla gloria di Dio Padre” (Filip. 2:8-11). Geova ha benedetto Gesù “a tempo indefinito” risuscitandolo alla vita immortale (Rom. 6:9). w14 15/2 1:5, 6
Lettura della Bibbia per la Commemorazione: (fatti avvenuti di giorno: 16 nisan) Matteo 28:1, 5-15
____________________

forum Testimoni di Geova
4/7/2015 6:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 7 aprile

Chi ha creato queste cose? (Isa. 40:26)

La potenza di Geova è evidente da due “scudi” che garantiscono la nostra incolumità: l’atmosfera e il campo magnetico terrestre. La prima non si limita a provvederci aria da respirare. Ci protegge anche dalla maggior parte di quei detriti che, vagando nello spazio, entrano in rotta di collisione con la Terra. A contatto con l’atmosfera, infatti, frammenti di roccia che potrebbero causare notevoli danni si inceneriscono dando luogo a bellissime scie luminose nel cielo notturno. Il secondo scudo ha origine negli strati più profondi del nostro pianeta. Il nucleo esterno della Terra, composto da ferro e nichel allo stato fluido, genera un potente campo magnetico che la avvolge e si estende di molto nello spazio. Tale campo magnetico ci protegge dalle radiazioni cosmiche prodotte dai brillamenti solari e da esplosioni che avvengono nella regione più esterna del sole. Grazie al campo magnetico terrestre queste ondate di energia vengono assorbite e deviate, il che scongiura l’estinzione della vita. w13 15/10 1:6, 7
____________________

forum Testimoni di Geova
4/8/2015 6:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 8 aprile

Figlioletti, non amiamo a parole né con la lingua, ma con opera e verità (1 Giov. 3:18)

Sebbene le usanze varino da paese a paese, in genere quando ci rivolgiamo ai fratelli con un sorriso caloroso, un’affettuosa stretta di mano e un saluto disteso lanciamo dei segnali che dimostrano il nostro sincero interesse. Ma chi dovrebbe prendere l’iniziativa a questo riguardo? Notiamo l’esempio dato da Gesù. Matteo riferisce che in un’occasione in cui si incontrò con i discepoli “Gesù si avvicinò e parlò loro” (Matt. 28:18, La Nuova Diodati). Allo stesso modo, oggi sono gli anziani a prendere l’iniziativa di avvicinarsi ai compagni di fede e parlare con loro. Che effetto può avere questo sulla congregazione? Una pioniera ottantottenne ha osservato: “Con i sorrisi calorosi e i commenti incoraggianti che mi rivolgono quando entro in sala, gli anziani si fanno davvero voler bene”. Un’altra fedele sorella ha aggiunto: “Potrà sembrare una sciocchezza, ma per me significa molto arrivare in sala ed essere accolta da un anziano sorridente”. w13 15/6 1:6, 8
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:31 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com