New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page

Il sondaggio PEW 2007 sul tasso di laureati fra i testimoni di Geova USA

Last Update: 5/23/2015 4:11 PM
Author
Print | Email Notification    
5/14/2015 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 10,790
Moderatore

Ripassiamo i capisaldi del 'nuovo' (si fa per dire) articolo PEW. Si tratta di fatti abbondantemente enunciati e ripetuti, ma la ripetizione è madre della memoria.

- non c'è da argomentare se il sondaggio sia 'buono' o 'non buono'. E' semplicemente un 'giocattolo'. E' una statistica che patisce una base irrisoria: 240 persone che dovrebbero raccontarci la realtà di 1.240.000 (un milione duecentoquarantamila). Se si ritiene che le grossolane informazioni desumibili da questo inadeguato campione sarebbero degne di qualche credito, perché si congetturano delle ipotesi in un contesto caratterizzato da disimpegno, allora il sondaggio può anche andare, ma non si può pretendere di ricavarne un ritratto fedele della realtà. Come detto il sondaggio PEW, nel modo in cui è stato condotto, può dirci che i laureati USA testimoni di Geova sono in una percentuale compresa fra 4 e 20, nulla di più.

- il problema del 'margine di errore' è tutt'altro che secondario, costituisce anzi il vero nocciolo della questione. Quando si afferma che una misura vale X, ma che essa va considerata con il margine di errore "+/- E" , si sta appunto decretando che il valore non è determinabile se non in un range di approssimazione del quale si precisa l'entità. Nel caso del tasso dei laureati tdG USA del PEW non si può affermare che essi, nel 2014, siano stati esattamente dodici su cento, ma solo che sono in un range che spazia fra 4 e 20, e che i valori di questo intervallo sono da considerare di uguale probabilità di occorrenza, o quasi. Non vi è quindi alcuna vera ragione di preferire il valore centrale (12), che non può rivendicare una vera superiorità statistica nell'intorno del quale costituisce l'elemento centrale. E' privo di senso affermare che i laureati sarebbero 20 sarebbe meno onesto che affermare che sarebbero 12, o 4: tutti questi valori hanno pari dignità statistica. Ogni discorso tendente a revocare in dubbio tale stato di cose non fa che dimostrare una totale mancanza di familiarità con i rudimenti di questa materia.

- chi sostiene che il sondaggio sarebbe da prendere alla lettera, e che quindi il numero dei testimoni di Geova laureati americani sarebbe passato in soli 7 anni dal 9% al 12% proferisce un'enormità: stiamo parlando di un incremento relativo netto del 33%. Decine di migliaia di testimoni di Geova (nei soli USA), contraddicendo i proditori resoconti apostati che vorrebbero veicolare il messaggio di un popolo di 'zappe' che degli atenei non conoscono nemmeno l'indirizzo, nello spazio di pochi anni avrebbero deciso di conseguire i gradi accademici. Non è questione di briciole, ma di un fenomeno statisticamente del tutto rilevante, se rapportato alla realtà, relativamente piccola, dei testimoni di Geova.

- l'Organizzazione dei testimoni di Geova scoraggia l'università, questo non è mai stato negato. Fanno ridere le estenuanti iterazioni di questo concetto da parte dei cecchini dell'uomo di paglia che ben conosciamo, che insistono a prendere di mira una tesi mai intrapresa per sviare l'attenzione dal vero problema, ovvero quanto sia realmente dogmatica e categorica l'Organizzazione di Geova nella misura in cui richiede il rispetto delle proprie indicazioni. E la risposta è: non vi è alcuna categoricità. La WTS emana indicazioni, che poi i singoli scelgono individualmente di accogliere o meno. Fanno quindi ridere i quadri a tinte fosche che i fuoriusciti (& cavalier serventi) producono del 'mondo' dei testimoni di Geova come di un universo spietato, d'ispirazione quasi orwelliana, governato da una oligarchia di abili marionettisti del pensiero e delle azioni dei fedeli. Non sono che fumettoni goliardici, del tutto avulsi dalla realtà, ai quali, per fortuna, abboccano solo i polli. I testimoni di Geova, ove non vi sia la violazione di norme morali desunte dalla Bibbia, quali il sesso extra coniugale, agiscono di testa propria senza subire alcuna sanzione. Non esiste alcun 'controllo' per la semplice ragione che il Corpo Direttivo 'non vuole' (né potrebbe) esercitare alcun controllo. Esso propaga delle semplici indicazioni, le quali, come il caso della scelta di proseguire gli studi dimostra egregiamente, i singoli sono liberi di disattendere. Il Corpo Direttivo (= lo Schiavo) suggerisce che i giovani preferiscano il servizio continuo all'Università, ma la scelta è dei diretti interessati. Se una ricerca come quella del PEW, inutile ai fini di evincere dati sull'istruzione universitaria perché viziata dal peccato originale di un campione esiguo, dovesse però convincere qualcuno di questa banalissima realtà dei fatti, non possiamo che prendere felicemente atto.

[Edited by EverLastingLife 5/14/2015 12:29 AM]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

"Parlando francamente, gli ex membri ostili oscurano invariabilmente la verità. Invariabilmente ingigantiscono incidenti minori e li trasformano in grandi incidenti”. - John Gordon Melton, dipartimento di Studi Religiosi dell’Università della California; contendingforthefaith.org, The Experts Speak–John Gordon Melton, Ph.D., 1995.
Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:16 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com