printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Umberto Eco e il nome Geova

Last Update: 2/24/2016 3:57 PM
Author
Print | Email Notification    
2/21/2016 11:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 18,124
Da L'Espresso, 23 febbraio 1986



-----------------------------FORUM TESTIMONI DI GEOVA ONLINE-----------------------------

1) Leggete attentamente il Regolamento e attenetevi alle varie regole.
2) Usate il tasto Cerca prima di postare, onde evitare di scrivere cose che sono già state scritte in passato.
2/22/2016 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 10,083
Moderatore

Avrà subito anche lui il lavaggio del cerv.... oops.... 'plagio mentale'?

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
2/22/2016 8:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,667
Location: ANCONA
Age: 65
TdG
A me sembra invece il contrario. Che il lavaggio del cervello lo subisce chi non vuole rendersi conto di questa verità. Chiunque ragiona, fa delle ricerche, alla fine trova la verità.

Ciao
anto_netti
2/22/2016 9:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36,248
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
admintdg3, 21/02/2016 23:26:

Da L'Espresso, 23 febbraio 1986




Il grande scrittore Umberto Eco (riconosciuto tale in tutto il mondo ma non dai nostri detrattori, specie quelli internettiani che hanno riempito il web delle loro chiacchiere senza peraltro aver scritto uno straccio di libro!) che usa il cosiddetto "mostro filologico" Geova? [SM=g27985]

Converrà lasciare questo 3D a imperitura memoria per gli incalliti detrattori della forma italianizzata Geova?

Direi di si...
[Edited by Aquila-58 2/22/2016 9:12 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/22/2016 9:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,162
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Re: Re:
Aquila-58, 22/02/2016 09:11:




Il grande scrittore Umberto Eco (riconosciuto tale in tutto il mondo ma non dai nostri detrattori, specie quelli internettiani che hanno riempito il web delle loro chiacchiere senza peraltro aver scritto uno straccio di libro!) che usa il cosiddetto "mostro filologico" Geova? [SM=g27985]

Converrà lasciare questo 3D a imperitura memoria per gli incalliti detrattori della forma italianizzata Geova?

Direi di si...




E sì... perché "Gesù"... non è esso stesso un mostro filologico "italianizzato"... dato che ha radice di Yeoshua?

monseppe2


--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
2/22/2016 11:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 250
Location: ROMA
Age: 35
Il nome Geova lo si trova in molte chiese.

Come mai?
2/22/2016 11:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 10,083
Moderatore
Re:
arianna(2013), 22/02/2016 11:07:

Il nome Geova lo si trova in molte chiese.

Come mai?



Ti rispondono che sono altrettante repliche di una vocalizzazione errata o per lo meno improbabile... dato che la pronuncia esatta è sconosciuta e che, se proprio se ne deve scegliere una in base al suo grado di attestazione in letteratura ed epigrafia, si dovrebbe optare per Iavè che è più presente.

Per me è una disquisizione sul sesso degli angeli. Tanto vale mettersi d'accordo su una forma e usare sempre quella.
[Edited by EverLastingLife 2/22/2016 11:58 AM]

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
2/22/2016 12:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36,248
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re:
EverLastingLife, 22/02/2016 11:18:



Ti rispondono che sono altrettante repliche di una vocalizzazione errata o per lo meno improbabile... dato che la pronuncia esatta è sconosciuta e che, se proprio se ne deve scegliere una in base al suo grado di attestazione in letteratura ed epigrafia, si dovrebbe optare per Iavè che è più presente.

Per me è una disquisizione sul sesso degli angeli. Tanto vale mettersi d'accordo su una forma e usare sempre quella.




A parte il fatto che la nostra lingua ha recepito la forma Geova (non mi risulta che abbia italianizzato la forma Iavè), temo però, ELL, che nessuna forma andrebbe bene ai nostri detrattori.

Per chi adora una trinità immanente, quel Nome non significa più nulla, qualunque forma si usi.
Anzi, è perfino di impaccio...peggio ancora chi ha odio per la forma Geova perchè in realtà ha odio per i suoi testimoni...
[Edited by Aquila-58 2/22/2016 12:48 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/22/2016 10:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,535
Location: PARMA
Age: 36
Per quanto il famigerato Yahweh o simil posso anche accettarlo, non capirò mai come è possibile che i nomi teofori hanno il Yeho-, ma Dio, che ha il Nome che compone quei nomi, si chiamerebbe Yahweh... sono assolutamente per il trisillabico
[Edited by Theokratik 2/22/2016 10:36 PM]
______________________________________________________________________
Il più grande nemico della conoscenza, non è l'ignoranza, ma l'illusione della conoscenza!
Forum Testimoni di Geova
2/22/2016 10:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36,248
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
Theokratik, 22/02/2016 22:35:

Per quanto il famigerato Yahweh o simil posso anche accettarlo, non capirò mai come è possibile che i nomi teofori hanno il Yeho-, ma Dio, che ha il Nome che compone quei nomi, si chiamerebbe Yahweh... sono assolutamente per il trisillabico




nessuno conosce più la pronuncia esatta del Nome in ebraico, Yahweh poi non è nemmeno ebraico, ma abbiamo la forma italianizzata Geova che, semanticamente, equivale a YHWH e il significato del nome sta nelle consonanti...
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/23/2016 12:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,535
Location: PARMA
Age: 36
Re: Re:
Aquila-58, 22/02/2016 22:39:



Yahweh poi non è nemmeno ebraicoi...



Appunto Aquila...dico proprio questo...sono convinto che la forma Geova, o unasimile ,sia più vicina alla possibile pronuncia rispetto a Yahweh

______________________________________________________________________
Il più grande nemico della conoscenza, non è l'ignoranza, ma l'illusione della conoscenza!
Forum Testimoni di Geova
2/24/2016 11:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 18,124
Re:
EverLastingLife, 22/02/2016 00:06:


Avrà subito anche lui il lavaggio del cerv.... oops.... 'plagio mentale'?




Come ormai prevedibile nel loro "giochetto dei distinguo" (troppo dura ammettere di avere contro dei giganti), qui per i detrattori Eco diventa pessimo filologo [SM=g8930]


Liquidare Eco in questa maniera è tipico di chi non sa di cosa sta parlando. Si noti l'impegno di Eco nella semiotica e filosofia del linguaggio.

Insomma, è come dire che la Montalcini non capisce nulla di neurologia.

Che Geova sia, in italiano, il corrispondente del nome di Dio, lo ha capito Eco; lo ha capito Francesco Tateo, insigne italianista, docente universitario, professore emerito, fellow e membro delle riviste "Critica Letteraria" e "La parola del testo", che nel 2001, nel suo saggio Simmetrie Dantesche (Palomar Edizioni, Bari - 2001) utilizza il nome Geova a p. 62


"Il famoso episodio biblico mostrava inoltre il re di Babilonia preso dall'ira e spinto dalla negazione di Dio all'ingiustizia e alla violenza contro i devoti di Geova"



Lo ha capito il linguista Giuseppe Pittano, che nel suo libro La comunicazione linguistica, testo di lingua italiana per le scuole superiori (Mondadori Bruno Scolastica - 1988) utilizza la forma Geova. Alle pp. 115,116 c'è il sottotitolo I figli di Geova, e spiega che "i nomi ebraici sono assai diffusi da noi...per l'influenza della tradizione biblica in tutta l'onomastica cristiana". Cita vari es. fra cui il nome "Elia (da El + Yahvè = Dio è Yahvè, Dio è Geova)".


Anche alla Pontifical Academy of Social Sciences (www.pass.va) sono consapevoli che Dio si chiama "Geova"


"The knowledge of a single God, Jehovah, the creator of man and all creatures, who manifested himself to the people through his messengers, and made known his doctrine, the Law of God, so that man could observe it faithfully and completely"



Citta del Vaticano 2010 - DOCUMENTO ORIGINALE

Idem sul sito ufficiale del Vaticano


"This is why Jehovah, when he revealed the ten commandments of the Covenant, put the commandment "Thou shalt not kill"



www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/hlthwork/documents/rc_pc_hlthwork_doc_30061997_honings...


Ordunque, che caspita ce ne frega di un'opinione palesemente di parte, sonoramente contraddetta dai fatti, se non per burlarci di questi quattro gatti internettiani (i detrattori per partito preso) che vivono in un "mondo a parte"?
[Edited by admintdg3 2/24/2016 11:46 AM]



-----------------------------FORUM TESTIMONI DI GEOVA ONLINE-----------------------------

1) Leggete attentamente il Regolamento e attenetevi alle varie regole.
2) Usate il tasto Cerca prima di postare, onde evitare di scrivere cose che sono già state scritte in passato.
2/24/2016 12:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 36,248
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re:
admintdg3, 24/02/2016 11:25:

EverLastingLife, 22/02/2016 00:06:


Avrà subito anche lui il lavaggio del cerv.... oops.... 'plagio mentale'?




Come ormai prevedibile nel loro "giochetto dei distinguo" (troppo dura ammettere di avere contro dei giganti), qui per i detrattori Eco diventa pessimo filologo [SM=g8930]


Liquidare Eco in questa maniera è tipico di chi non sa di cosa sta parlando. Si noti l'impegno di Eco nella semiotica e filosofia del linguaggio.

Insomma, è come dire che la Montalcini non capisce nulla di neurologia.

Che Geova sia, in italiano, il corrispondente del nome di Dio, lo ha capito Eco; lo ha capito Francesco Tateo, insigne italianista, docente universitario, professore emerito, fellow e membro delle riviste "Critica Letteraria" e "La parola del testo", che nel 2001, nel suo saggio Simmetrie Dantesche (Palomar Edizioni, Bari - 2001) utilizza il nome Geova a p. 62


"Il famoso episodio biblico mostrava inoltre il re di Babilonia preso dall'ira e spinto dalla negazione di Dio all'ingiustizia e alla violenza contro i devoti di Geova"



Lo ha capito il linguista Giuseppe Pittano, che nel suo libro La comunicazione linguistica, testo di lingua italiana per le scuole superiori (Mondadori Bruno Scolastica - 1988) utilizza la forma Geova. Alle pp. 115,116 c'è il sottotitolo I figli di Geova, e spiega che "i nomi ebraici sono assai diffusi da noi...per l'influenza della tradizione biblica in tutta l'onomastica cristiana". Cita vari es. fra cui il nome "Elia (da El + Yahvè = Dio è Yahvè, Dio è Geova)".


Anche alla Pontifical Academy of Social Sciences (www.pass.va) sono consapevoli che Dio si chiama "Geova"


"The knowledge of a single God, Jehovah, the creator of man and all creatures, who manifested himself to the people through his messengers, and made known his doctrine, the Law of God, so that man could observe it faithfully and completely"



Citta del Vaticano 2010 - DOCUMENTO ORIGINALE

Idem sul sito ufficiale del Vaticano


"This is why Jehovah, when he revealed the ten commandments of the Covenant, put the commandment "Thou shalt not kill"



www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/hlthwork/documents/rc_pc_hlthwork_doc_30061997_honings...


Ordunque, che caspita ce ne frega di un'opinione palesemente di parte, sonoramente contraddetta dai fatti, se non per burlarci di questi quattro gatti internettiani (i detrattori per partito preso) che vivono in un "mondo a parte"?




Ovvio, a fronte dei nomi da te indicati, che può importarci di qualche "solone" internettiano che vive in quel mondo virtuale di quattro gatti (se non burlarci)?
Per questi soloni internettiani perfino Giacomo Leopardi [SM=g27987] , se risuscitasse, diverrebbe automaticamente una "zappa" se per caso dicesse che Geova è la corretta italianizzazione del Nome...
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
2/24/2016 1:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
A me pare una polemica stucchevole, agitata da pseudo-accademici da strapazzo. Che la forma "Geova" e livello accademico sia in genere avversata è noto, per altro negli ultimi 10 anni si preferisce di gran lunga usare solo il tetragramma, ma non significa che sia errata o non si debba usare a livello letterario. I testimoni di Geova l'hanno semplicemente rianimata in quanto unica italianizzazione conosciuta, e non c'è nulla di male o di strano. Non veneriamo questa forma in particolare, non è un marchio di fabbrica della WTS e non la consideriamo l'unica possibilità... insomma, chi polemizza sull'uso della forma Geova mi pare che alla fin fine voglia solo polemizzare con i "testimoni di Geova" per l'accento che mettono sull'uso del Nome di Dio nel culto, ben distante dal quello dei cattolici italiani che si posizionano all'estremo opposto.

Nulla di male, ma parliamo chiaro, senza cercare giustificazioni linguistiche.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
2/24/2016 2:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 18,124
Re:
barnabino, 24/02/2016 13:22:

A me pare una polemica stucchevole, agitata da pseudo-accademici da strapazzo. Che la forma "Geova" e livello accademico sia in genere avversata è noto, per altro negli ultimi 10 anni si preferisce di gran lunga usare solo il tetragramma, ma non significa che sia errata o non si debba usare a livello letterario. I testimoni di Geova l'hanno semplicemente rianimata in quanto unica italianizzazione conosciuta, e non c'è nulla di male o di strano.



Infatti, proprio chi tira fuori presunti "sovrintendenti" di dizionari, asserendo che a differenza di Eco avrebbero osteggiato l'inserimento di 'Geova' nel dizionario - triste strumentalizzare la presunta opinione dei defunti, che in realtà non possono dire la loro - non ha capito molto di come funzionano le cose, né di cosa stiamo parlando. Chi cura il dizionario può pensare quel che vuole, non è lui che decide se un termine rientra o meno nella lingua italiana.
Così l'Accademia della Crusca, in una risposta privata di appena qualche giorno fa - postata poche ore fa su FB in scansione originale - relativa alla liceità di un termine e al ruolo di chi compila i vocabolari


E' così che funziona: non sono gli studiosi, quelli che fanno i vocabolari, a decidere quali parole nuove sono belle o brutte, utili o inutili. Quando una parola nuova è sulla bocca di tutti (o di tanti), allora lo studioso capisce che quella parola è diventata una parola come le altre, e la mette nel vocabolario.



La scansione della lettera originale, scorrendo l'articolo di oggi del Corriere della Sera

Un concetto chiaro e semplice, che solo i detrattori sembrano non voler capire.
Una parola esiste se viene utilizzata, ergo non può essere negata e tantomeno soppressa solo perché gli studiosi dicono che si ha incertezza su una vocale.
Dovessimo ragionare così per tutte le parole e i nomi propri, dovremmo restare muti.
A proposito, come si dice "muti"? Con la 'u' pronunciata con le labbra piatte o contratte? Come veniva pronunciata all'origine della sua formazione? Nel dubbio, giacché escono suoni diversi, asteniamoci e diciamo solo le consonanti MT [SM=g8930]
[Edited by admintdg3 2/24/2016 2:21 PM]



-----------------------------FORUM TESTIMONI DI GEOVA ONLINE-----------------------------

1) Leggete attentamente il Regolamento e attenetevi alle varie regole.
2) Usate il tasto Cerca prima di postare, onde evitare di scrivere cose che sono già state scritte in passato.
2/24/2016 2:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 31,189
Moderatore
certo che asserire che Eco non era competente di lingua italiana è il colmo dei colmi made in apostatistan

e questo solo perché si parla di Geova

un detto popolare dice: "la madre degli imbecilli è sempre incinta"...chissà se è vero?
[Edited by Seabiscuit 2/24/2016 3:06 PM]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
2/24/2016 3:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

Un concetto chiaro e semplice, che solo i detrattori sembrano non voler capire.
Una parola esiste se viene utilizzata, ergo non può essere negata e tantomeno soppressa solo perché gli studiosi dicono che si ha incertezza su una vocale.
Dovessimo ragionare così per tutte le parole e i nomi propri, dovremmo restare muti.



Infatti... quello che se ne deduce è che il loro è un punto di vista ideologico. Si rifiuta la forma Geova solo perché è utilizzata prevalentemente da un gruppo di persone, per altro molto eterogeneo per età, estrazione sociale, cultura e anche religione, che essi ritengono privo di dignità sociale: i testimoni di Geova e chi legge la loro letteratura. E' indubbio che per almeno 500.000 persone e più Geova ha un significato ben preciso, ed è una parola meglio conosciuta di tante altre, che spesso restano patrimonio di qualche nicchia di studiosi o professionisti. Se dovessimo chiedere in giro è probabile che l'italiano medio conosca meglio il significato di Geova che quello di psicopompo.

Paradossalmente proprio continuando la loro "battaglia" contro l'uso di Geova ne attestano l'uso comune nella nostra lingua, poco importa che non lo usino gli intellettuali nei loro testi, una parola non è "italiano" perché è usata dagli intellettuali ma perché è parlata dalla gente, non importa quale gente... se 500.000 italiani che professano una certa fede usano la forma italianizzata Geova, che piaccia o no a qualche intellettuale, quella forma fa parte di diritto della lingua parlata dagli italiani.

Insomma, qui assistiamo ad un uso ideologico della linguistica, si vorrebbe cancellare la forma Geova dalla lingua italiana per cancellare i "testimoni di Geova" considerati dunque "indegni" parlanti della lingua italiana... una teoria della razza rivista in salsa linguistica?

Shalom
[Edited by barnabino 2/24/2016 4:01 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Quando vince il giornalismo di servizio (4 posts, agg.: 1/22/2017 1:41 PM)

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:24 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com