printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

"Vaticano, vittima di pedofilia lascia la Commissione per i minori"

Last Update: 3/2/2017 10:31 PM
Author
Print | Email Notification    
3/1/2017 3:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,868
Moderatore
«Mancanza di cooperazione con gli altri uffici della Curia romana»

"CITTÀ DEL VATICANO Marie Collins si è dimessa nel giorno delle Ceneri, la sola vittima di abusi rimasta nella pontificia Commissione per la protezione dei minori istituita nel 2014 da Francesco contro la pedofilia nel clero, e lo ha fatto con una lettera al Papa nella quale scrive della sua «frustrazione per la mancanza di cooperazione degli altri uffici della Curia romana con la Commissione». È un’accusa dura, riportata in un freddo comunicato in inglese diffuso dalla stessa Commissione attraverso la sala stampa"


Corriere della Sera
/ CRONACHE
SANTA SEDE
Vaticano, vittima di pedofilia
lascia la Commissione per i minori
Marie Collins: «Mancanza di cooperazione con gli altri uffici della Curia romana»
Un anno fa si era dimesso anche Peter Saunders, un’altra vittima di abusi

di Gian Guido Vecchi


"CITTÀ DEL VATICANO Marie Collins si è dimessa nel giorno delle Ceneri, la sola vittima di abusi rimasta nella pontificia Commissione per la protezione dei minori istituita nel 2014 da Francesco contro la pedofilia nel clero, e lo ha fatto con una lettera al Papa nella quale scrive della sua «frustrazione per la mancanza di cooperazione degli altri uffici della Curia romana con la Commissione». È un’accusa dura, riportata in un freddo comunicato in inglese diffuso dalla stessa Commissione attraverso la sala stampa vaticana.

Accuse al Sant’Uffizio
Il comunicato cita genericamente «altri uffici», ma nella lettera a Francesco resa pubblica da lei stessa, Marie Collins dice che «la mancanza di collaborazione, in particolare del dicastero coinvolto più da vicino con i casi di abusi, è stata vergognosa». Un’accusa diretta alla Congregazione per la Dottrina della Fede, l’ex Sant’uffizio cui fanno capo indagini e processi ai preti accusati di pedofilia. «Nonostante il Santo Padre abbia approvato tutte le raccomandazioni fattegli dalla Commissione, ci sono stati ostacoli costanti», scrive, e questo «direttamente a causa della resistenza di alcuni membri della Curia vaticana al lavoro della Commissione». E aggiunge: «Alla fine dell’anno scorso, una semplice raccomandazione, approvata da Papa Francesco, è andata a questo dicastero per un piccolo cambiamento di procedura nel contesto della cura delle vittime e dei sopravvissuti. A gennaio ho saputo che il cambiamento è stato rifiutato.

Al tempo stesso è stata rifiutata anche una richiesta di cooperazione su un tema fondamentale del lavoro della commissione in merito alla salvaguardia. Mentre spero che la commissione riuscirà a superare questa resistenza, per quanto mi riguarda è l’ultima"


Tutto l'articolo del Corriere QUI
3/1/2017 3:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,868
Moderatore

Chissà perchè non vogliono cooperare?
cosa hanno da nascondere?
Come pensano di rimediare agli errori del passato se non si comprende il male fatto e come far in modo che non capiti piu...o perlomeno fare un po di pulizia...

3/1/2017 4:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 28,479
TdG
Re:
Giandujotta.50, 01.03.2017 15:59:


Chissà perchè non vogliono cooperare?
cosa hanno da nascondere?
Come pensano di rimediare agli errori del passato se non si comprende il male fatto e come far in modo che non capiti piu...o perlomeno fare un po di pulizia...





La collaborazione richiede impegno per scoprire cose che sicuramente non farebbe onore alla chiesa.Comunque,prima o poi tutto verrà fuori,con o senza la commisione! [SM=g27988]

___________________________________________________________________
Forum Testimoni di Geova
_________________________________________________________________

Salmi 3:3 Ma tu, o Geova, sei uno scudo intorno a me,
sei la mia gloria, sei colui che mi solleva la testa.
3/1/2017 4:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Re:
Si legge anche nelle agenzie:

"Vittima pedofilia lascia commissione Vaticano
Denuncia 'frustrazione e mancanza cooperazione' da parte della Curia

Maria Collins, irlandese e vittima da giovane di abusi ripetuti da parte di un sacerdote, si è dimessa da membro della commissione internazionale contro gli abusi del clero voluta da Papa Francesco. Ne faceva parte dalla fondazione, nel 2014. Lo annuncia un comunicato della Commissione vaticana, secondo cui Maria Collins accusa "frustrazione, e mancanza di cooperazione da parte di altri uffici della curia romana". Il presidente della Commissione, il card. O'Malley, ha diffuso una dichiarazione in cui le esprime gratitudine.

Il presidente della Commissione, card. Sean O'Malley, ha diffuso una dichiarazione in cui ringrazia Maria Collins, e le esprime gratitudine per il fatto che "continuerà a lavorare con noi nella educazione dei leader della Chiesa"."

Certo, non è un passo avanti, nè un buon segno.

Simon
3/2/2017 2:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,767
TdG
Eppure c'è una bella differenza tra uno del corpo direttivo che si fa un lungo viaggio per rispondere a tutte e dico tutte le domande lecite da parte di una commissione di inchiesta GOVERNATIVA australiana e le resistenze a non collaborare di una parte della curia romana TANTO DA provocare le dimissioni di due componenti della commissione di indagine....e c'è ancora chi fa paragoni...

°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
forum Testimoni di Geova




Nella vita non ci sono problemi ma.....soluzioni.
3/2/2017 7:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
(Gladio), 3/2/2017 2:25 AM:

Eppure c'è una bella differenza tra uno del corpo direttivo che si fa un lungo viaggio per rispondere a tutte e dico tutte le domande lecite da parte di una commissione di inchiesta GOVERNATIVA australiana e le resistenze a non collaborare di una parte della curia romana TANTO DA provocare le dimissioni di due componenti della commissione di indagine....e c'è ancora chi fa paragoni...




Era stata un'audizione in videoconferenza, mi pare...

Simon
3/2/2017 7:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,868
Moderatore
3/2/2017 7:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 10,018
Moderatore
La 'Grande Chiesa'.

______________________________________________________

ELL - forum testimoni di Geova online

Un fuoriuscito dissidente: 'sono una persona gentile, educata e civile'. Lo stesso personaggio (tre volte): i testimoni di Geova sono uno schifo di 'religione' . link.
3/2/2017 7:54 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,868
Moderatore
"La sopravvissuta irlandese denuncia «la frustrazione per la mancata collaborazione di alcuni Dicasteri di Curia con la Commissione». Continuerà a svolgere corsi di formazione per i vescovi"

"Come scrive sul NCR, anche la più semplice richiesta avanzata dalla Commissione e «approvata dal Papa», come ad esempio il dover rispondere «sempre» alle lettere inviate al Vaticano dalle vittime di abusi, era stata «rifiutata da un ufficiale della Curia». Ancora peggio, prosegue: «La raccomandazione della Commissione di istituire un tribunale per giudicare i vescovi negligenti era stata approvata dal Papa e annunciata nel giugno 2015. Finora la Congregazione per la dottrina della fede, come la baronessa Sheila Hollins ha dichiarato alla Royal Commission, ha trovato dei problemi “legali” non meglio specificati, e così (il tribunale) non è mai stato istituito»."


«Una situazione impossibile» alla quale «ho assistito con sgomento», afferma Marie Collins. Che calca la mano nella lettera diffusa via Twitter spiegando: «Sin dall’inizio del lavoro della Commissione nel marzo 2014 sono rimasta impressionata dalla dedizione dei miei colleghi e dagli auspici sinceri di Papa Francesco di fornire un’assistenza alla questione degli abusi sessuali del clero. Credo che la costituzione della Commissione, la proposta di far partecipare esperti esterni per consigliarla su ciò che era necessario per rendere più sicuri i minori, sia stata una mossa sincera. Tuttavia, nonostante il Santo Padre abbia approvato tutte le raccomandazioni fatte dalla Commissione, ci sono state battute d'arresto costanti. Questo è avvenuto a causa della resistenza da parte di alcuni membri della Curia vaticana al lavoro della Commissione. La mancanza di cooperazione, in particolare da parte del Dicastero più strettamente coinvolto nel trattamento dei casi di abuso, è stata vergognosa».

"Una decisione obbligata, dunque, quella di lasciare. «Quando ho accettato la mia nomina alla Commissione nel 2014 - spiega Collins - ho detto pubblicamente che se avessi trovato un conflitto tra quello che stava accadendo dietro le porte e ciò che veniva detto pubblicamente, non sarei rimasta (nella Commissione ndr). Ecco, questo punto è arrivato. Sento di non avere altra scelta che dimettermi per mantenere la mia integrità».!


Tutta l'intervista su La Stampa online di oggi QUI
3/2/2017 4:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Pedofilia: Parolin, Collins ha voluto 'scuotere l'albero'
E su fine vita e adozioni gay 'Non condividiamo tutto'

"Ci sono stati alcuni episodi che hanno portato la signora Collins a questo passo: per quello che io conosco lei li ha interpretati così, e ha sentito che l'unica maniera di reagire, anche un po' per 'scuotere l'albero', era quella di dare le dimissioni". Lo ha affermato il cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin, a proposito delle dimissioni di Marie Collins dalla Commissione anti-pedofilia voluta nel 2014 da Papa Francesco.

"Ho visto sempre un grande impegno del cardinale O'Malley, l'arcivescovo di Boston - ha detto Parolin, incontrando i giornalisti a margine di una conferenza a Firenze - per la protezione dei fanciulli: stanno portando avanti un bel lavoro di sensibilizzazione. Di per sé la commissione non deve occuparsi degli abusi sessuali, è la Congregazione per la Dottrina della fede che lo fa, ma deve preoccuparsi soprattutto di creare nella Chiesa un ambiente che sia tale che difenda bambini e ragazzi, li tuteli, e non permetta il ripetersi" di episodi di pedofilia.

Fine vita, adozioni gay? Non condividiamo tutto - "E' fondamentale essere sempre in un atteggiamento di grande rispetto nei confronti di tutti e di tutte le scelte, anche se evidentemente non si possono condividere tutte le scelte". Lo ha affermato il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, interpellato dai giornalisti sui temi della formazione del clero alla luce delle nuove sfide della bioetica e della famiglia, come la questione del fine vita e quella delle adozioni gay, in riferimento agli ultimi casi di attualità.

Populismo politica strumentalizza sentimenti - "Purtroppo stiamo assistendo a un ritorno massiccio dei populismi, soprattutto da parte della politica. E' una strumentalizzazione di quelli che forse sono anche sentimenti comprensibili, il desiderio di difesa della propria cultura, del proprio passato, ma quando si eccede sappiamo a cosa portano". Lo ha affermato il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, nel corso di una conferenza sulla Evangelii Gaudium presso il seminario arcivescovile di Firenze.
3/2/2017 4:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,285
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Pedofilia: Parolin, Collins ha voluto 'scuotere l'albero'
Significativa questa parte dell'articolo:

"Solitudine Papa è esagerazione dei media - "Credo che molte volte si tenda un po' a esagerare" la rappresentazione di "solitudine" di Papa Francesco, perché "da un lato è fisiologico" visto "l'ufficio che ricopre, al vertice della Chiesa", e quindi "non lo accentuerei come fanno certi settori dei media". Lo ha affermato il cardinale segretario di Stato Pietro Parolin, parlando coi giornalisti a margine di una conferenza sulla Evangelii Gaudium presso il seminario arcivescovile di Firenze. "Certamente l'ufficio che il Papa ricopre, al vertice della Chiesa - ha spiegato - lo pone in una certa situazione di solitudine, anche un arcivescovo o un parroco si trova a essere da solo; ma il Papa è circondato da molti collaboratori che gli sono molto vicini, e che cercano di aiutarlo nell'esercizio quotidiano del suo ministero""

Sarà solo, il papa?

Simon
3/2/2017 10:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,767
TdG
Si scusate avete detto bene...in video conferenza...tra l'altro no mi pare che durante la discussione il fratello abbia detto: mi avvalgo della facoltà di non rispondere.... la differenza sta tutta li.
°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°°
forum Testimoni di Geova




Nella vita non ci sono problemi ma.....soluzioni.
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:36 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com