printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Confutazione trasmissione radiomaria del gris di maggio 2017...

Last Update: 6/8/2017 10:05 AM
Author
Print | Email Notification    
6/6/2017 7:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,332
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
viceadmintdg1, 21/05/2017 22.59:


La stessa Lettera agli Ebrei (Eb 11,9-10.13-16) sottolinea molto bene la differenza tra la patria terrestre e quella celeste:

Per fede [Abramo] soggiornò nella terra promessa come in una regione straniera, abitando sotto le tende, come anche Isacco e Giacobbe, coeredi della medesima promessa. Egli aspettava infatti la città dalle salde fondamenta, il cui architetto e costruttore è Dio stesso... Nella fede morirono tutti costoro, pur non avendo conseguito i beni promessi, ma avendoli solo veduti e salutati di lontano, dichiarando di essere stranieri e pellegrini sopra la terra. Chi dice così, infatti, dimostra di essere alla ricerca di una patria (greco: patrìda). Se avessero pensato a quella da cui erano usciti, avrebbero avuto possibilità di ritornarvi; ora invece essi aspirano a una migliore, cioè a quella celeste (greco: epuranìu). Per questo Dio non disdegna di chiamarsi loro Dio: ha preparato infatti per loro una città.

I tdG sono purtroppo nell'impossibilità di verificare questo, perché la Bibbia TNM traduce questo passo in maniera non affidabile: eliminando le due parole patria (TNM= un luogo loro proprio) celeste (TNM= un luogo che appartiene al cielo), crea confusione.



Lascio la parola a chi desidera replicare...




Non si capisce il senso di questa obiezione, francamente.


Il sostantivo patris, che secondo il Dizionario Esegetico del Nuovo Testamento di Balz e Schneider (volume II, pagina 856), significa “patria, città paterna, villaggio natio”, è presente in Ebrei 11:14, ma non nel versetto 16, dove alla lettera, dal testo greco, leggiamo:

adesso invece (a) migliore si protendono, cioè celeste

(Ebrei 11:16)


Abraamo non ricevette l’ eredità promessa nella sua vita (Ebrei 11:13), ma aspettava già “la città dalle salde fondamenta” (Ebrei 11:10 CEI), che altro non è che il Regno di Dio retto dal Messia.

Ecco perché nè lui nè gli altri patriarchi pensavano di tornare alla vecchia patria da cui erano usciti, piuttosto soggiornavano, vivendo in tende, come stranieri e pellegrini sulla terra, dichiarando di essere tali, ma quale terra?

Nella terra promessa, che consideravano come una regione straniera, come viene detto in Ebrei 11:9, perché attendevano la vera eredità, il Regno di Dio, che “vedevano da lontano” (Ebrei 11:13).

Ricordiamo che Abraamo stesso "vide" con gli occhi della fede il giorno di Cristo e se ne compiacque (Giovanni 8:56).

Abraamo e i patriarchi non faranno parte del celeste Regno Messianico e della Nuova Gerusalemme, perchè quell' eredità spetterà al "seme di Abraamo" che ha in eredità " qualcosa di meglio", l’ appartenenza per l’ appunto al Regno o Governo celeste (Ebrei 11:39-40) spettante ai coeredi di Cristo (Romani 8:15-17).

Essi “si protendono” non al cielo, perchè l' aggettivo epouranios presente in Ebrei 11:16, in quel contesto, non indica necessariamente qualcosa che si trova in cielo ma che è di origine celeste.

Ce lo conferma anche il Dizionario Esegetico del Nuovo Testamento, riguardo all aggettivo epouranios, “celeste” , a pagina 1363-1364 (volume I):

"un ulteriore livello si ha dove l' aggettivo assume il significato di proveniente dal cielo, qualificando così tale origine".

Il protendersi alla “città dalle salde fondamenta, il cui architetto e costruttore è Dio stesso” (Ebrei 11:10 CEI) non significa “protendersi” al cielo, aspirare ad esso, ma protendersi ad un dominio che ha la sua origine celeste, che dal cielo dominerà la terra intera.

Il dominio di Cristo e dei santi sulla terra, che era già stato profetizzato in Daniele 7:13-14, 18,27.

Ricordo che Dio stesso promise ad Abraamo in eterno la terra di Canaan

15 Tutta la terra che tu vedi, io la darò a te e alla tua discendenza per sempre. “ (Genesi 13:15),

cosa ribadita da Stefano dinanzi al Sinedrio:

In essa non gli diede alcuna proprietà, neppure quanto l'orma di un piede e, sebbene non avesse figli, promise di darla in possesso a lui e alla sua discendenza dopo di lui “ (Atti 7:5 CEI),


la terra di Canaan, la terra dove scorreva latte e miele, promessa in eterno ad Abraamo, altro non era che la prefigurazione del prossimo paradiso terrestre...


[Edited by Aquila-58 6/6/2017 7:50 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di ottobre 2019...confutazione radio maria10/15/2019 1:07 PM by (SimonLeBon)
Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di settembre 2019...confutazione radio maria9/22/2019 7:31 PM by Aquila-58
Qual'è il nome di Dio?17 pt.10/20/2019 3:48 PM by verderame.1958
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:11 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com