printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

“Quando c’è l’Io e non Dio”, il film su come è facile fondare una nuova religione in Italia

Last Update: 12/6/2017 6:18 PM
Author
Print | Email Notification    
12/6/2017 6:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 39,272
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Sul set di “Basta credere (Io c’è)” di Alessandro Aronadi
Sul set di “Basta credere (Io c’è)” di Alessandro Aronadio: “Dopo Orecchie volevo confrontarmi con una storia più mainstream”. Protagonisti Edoardo Leo, Giuseppe Battiston e Margherita Buy. Prodotto da IIF e distribuito da Vision Distribution, uscirà al cinema il 29 marzo 2018

gianmaria tammaro

Da una parte c’è la Cupola di San Pietro e dall’altra c’è Castel Sant’Angelo. L’orizzonte è una linea sottile che sale e che scende tra palazzi, case e chiese. Fermi, l’uno davanti all’altro, ci sono Edoardo Leo e Giuseppe Battiston. Si guardano, si confrontano, si parlano. Battiston, in particolare, urla. Leo, per qualche minuto, subisce in silenzio, poi si ribella: finiscila, dice; finiscila. A Roma si gira “Basta credere (Io c’è)”, nuovo film di Alessandro Aronadio prodotto da Italian International Film e distribuito da Vision Distribution. Uscirà al cinema il 29 marzo del prossimo anno.


Nell’enorme catena di montaggio che è il set, la scena viene ripetuta più di cinque volte. C’è chi tiene fermo un fondale bianco per riflettere la luce e chi tiene d’occhio i monitor. C’è un ragazzo, cappello di lana e occhi a mandorla, che prova a tenere in ordine il set; lo chiamano “Yoshi”, e sorride sempre, l’unico che sembra non subire la stanchezza (è il 28° giorni di ripresa, ci dicono; ne mancano due per finire).

Si girano gli ultimi dettagli e si inseguono le nuvole: sono loro che dettano i tempi delle riprese, e che fanno da chiaroscuro alla scena. Fa freddo. Prima di ogni take, c’è chi richiama l’attenzione: forza; forza che è l’ultima. Sulla terrazza di un albergo romano, tra tavolini dismessi, sedie ripulite, monitor, polistirolo e telecamere a spalla, si gira ancora.

«L’idea di “Basta credere” è venuta a me e a Renato Sannio», ci racconta Alessandro Aronadio dopo l’ultimo ciak. Ci sediamo al coperto davanti a una stufa accesa. «Volevamo fare un film sulla religione perché pensiamo che sia uno degli argomenti più attuali e che dividono di più. Volevamo provare a riderne, nonostante ci sia sempre la tendenza di essere politicamente corretti quando se ne parla».

...

www.lastampa.it/2017/12/06/spettacoli/cinema/quando-c-lio-e-non-dio-il-film-su-come-facile-fondare-una-nuova-religione-in-italia-69nPtzkcRq6o0CKwnUjG4L/pag...
12/6/2017 6:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 39,272
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Sul set di “Basta credere (Io c’è)” di Alessandro Aronadi
Secondo me c'è molto desiderio di credere, poco tempo e poca competenza.
Il risultato sono le soluzioni "fai da te" che portano alle truffe e alla frustrazione.

Simon
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:48 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com