printprint
New Thread
Reply
 

Arriva il 2018

Last Update: 1/6/2018 11:20 PM
Author
Print | Email Notification    
1/4/2018 6:29 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Obelix
[Unregistered]
La semplicità
Per Asterix: caro Asterix, permettimi una domanda, guardati questo video

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/libri/dio-ci-da-una-buona-notizia/cos-e-il-regno-di-dio/video-venga-tuo-regno

Non trovi che la semplicità di questa spiegazione sia geniale?

Quale spiegazione da invece la chiesa cattolica sul regno di Dio?

[Edited by barnabino 1/4/2018 7:10 PM]
1/4/2018 7:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro Asterix,


E quindi crisi prima del 1914 non ce ne erano? E la domanda che ripeto da tempo



Il 1914 ha segnato una svolta nella portata e ampiezza dei conflitti, nonché nel tipo di armi usate, le cui conseguenze sono percepibili ancora oggi. Gli arsenali nucleari sono il risultato di quello sviluppo, solo ora i governi hanno pulsanti rossi così "grandi" da distruggere l'umanità, non prima.


Il mondo ha sempre avuto dei problemi e sempre li avrà. amen



Non nella prospettiva cristiana dove il mondo non avrà sempre problemi, e noi partiamo da quella. Se poi sei ateo ovviamente non si capisce perché parlare del Suo regno... se non c'è Dio per te il problema è alla fonte. Dunque parliamo dell'esistenza di Dio al massimo, non del 1914.

Shalom
[Edited by barnabino 1/4/2018 7:24 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/4/2018 8:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,140
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Re: Re: Re:
Asterix, 04/01/2018 18.24:


Sicuramente quel bottone rosso è un formidabile deterrente perché il conflitto atomico vero e propria non ci sia, ma oggi non possiamo dire che il livello di cattiveria umana è maggiore rispetto al 1914.
L'uomo è stato sempre bellico e sempre lo sarà. Nel corso dei secoli e millenni è solo cambiato il modo di fare la guerra, ma sempre la guerra ha fatto e farà a prescindere dal 1914 [SM=g27987]





Prima faceva "la guerra" ....

poi ha fatto "le grandi guerre mondiali"....

poi farà la guerra atomica mondiale?...?

Poi non farà più nulla....


se davvero il regno di Dio non intervenisse.... prima...

ciao.

--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
1/5/2018 6:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re:
Asterix, 04/01/2018 18.19:


E quindi crisi prima del 1914 non ce ne erano? E la domanda che ripeto da tempo.
Il mondo ha sempre avuto dei problemi e sempre li avrà. amen





certo, ma il segno composito della parousìa e della sunteleias tou aionos di Matteo 24 nella sua interezza c' è sempre stato, anche nei secoli antecedenti il 1914?


[SM=g2037509]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
1/5/2018 9:23 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Re:
barnabino, 04/01/2018 19.19:


Il 1914 ha segnato una svolta nella portata e ampiezza dei conflitti, nonché nel tipo di armi usate, le cui conseguenze sono percepibili ancora oggi. Gli arsenali nucleari sono il risultato di quello sviluppo, solo ora i governi hanno pulsanti rossi così "grandi" da distruggere l'umanità, non prima.


Si, ma avere un arsenale nucleare non è paragonabile a quello che dice la Bibbia circa gli ultimi tempi. Anzi, paradossalmente ha portato ad una pace mondiale almeno in riferimento alle grandi potenze. Poi certo, potrebbe scoppiare una guerra nucleare mondiale, ma nessuno sa se tra 10, 100, o 1000 anni. Se per ipotesi questo dovesse accadere tra 100, il 1914 sarebbe una data del tutto inutile ai fini del concetto di generazione che decorre proprio da questa data.


Non nella prospettiva cristiana dove il mondo non avrà sempre problemi, e noi partiamo da quella. Se poi sei ateo ovviamente non si capisce perché parlare del Suo regno... se non c'è Dio per te il problema è alla fonte. Dunque parliamo dell'esistenza di Dio al massimo, non del 1914.


Beh, il riferimento era fino alla fine del mondo.
Io comunque non metto in discussione quello che dice la Bibbia in chiave profetica, dico solo che il 1914 non esprime nessuna realizzazione di quanto dovrà accadere negli ultimi tempi.
[SM=g1944981]


1/5/2018 9:38 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Re: Re: Re:
Aquila-58, 05/01/2018 06.45:




certo, ma il segno composito della parousìa e della sunteleias tou aionos di Matteo 24 nella sua interezza c' è sempre stato, anche nei secoli antecedenti il 1914?


[SM=g2037509]


Giusto, ma il solo parlare di segno composito ti fa intendere che non c'è nessuna certezza temporale sugli accadimenti degli ultimi tempi.
Mi spiego meglio. E' giusto esaminare attentamente il capito 24 di Matteo come fai tu [SM=g28002].
Il problema è che questo benedetto segno nel Cielo non è correlato temporalmente con la grande tribolazione e non può che essere così sempre biblicamente parlando, dato che il Cristo verrà all'improvviso, dando addirittura la sensazione agli empi di vivere un periodo di pace e sicurezza. Questo significa che, anche ipotizzando di vivere la grande tribolazione, potrebbe poi seguire un periodo di pace che potrebbe durare decenni, centinai di anni, mille anni, nessuno lo sa con precisione.
Ecco quindi il motivo per cui è anti-biblico parlare di date esatte per ogni accadimento biblico, nessuno sa quanto durerà ogni fase degli ultimi tempi. Se così fosse si saprebbe il periodo della fine come avete fatto voi nel secolo scorso, ma oltre alle false predizioni che avete fatto, la Bibbia vi sconfessa per prima, dato che il Cristo verrà come la folgore quando nessuno se lo aspetta. [SM=g27987]

1/5/2018 11:31 AM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Re: La semplicità
Obelix, 04/01/2018 18.29:

Per Asterix: caro Asterix, permettimi una domanda, guardati questo video

https://www.jw.org/it/pubblicazioni/libri/dio-ci-da-una-buona-notizia/cos-e-il-regno-di-dio/video-venga-tuo-regno

Non trovi che la semplicità di questa spiegazione sia geniale?

Quale spiegazione da invece la chiesa cattolica sul regno di Dio?



E' uguale a questa spiegazione, con l'unica differenza che non crede nel Regno di Dio strutturato come uno stato vero e proprio, [SM=g27985]

1/5/2018 12:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,259
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
Asterix, 05/01/2018 09:38:


Giusto, ma il solo parlare di segno composito ti fa intendere che non c'è nessuna certezza temporale sugli accadimenti degli ultimi tempi.
Mi spiego meglio. E' giusto esaminare attentamente il capito 24 di Matteo come fai tu [SM=g28002].
Il problema è che questo benedetto segno nel Cielo non è correlato temporalmente con la grande tribolazione e non può che essere così sempre biblicamente parlando, dato che il Cristo verrà all'improvviso, dando addirittura la sensazione agli empi di vivere un periodo di pace e sicurezza. Questo significa che, anche ipotizzando di vivere la grande tribolazione, potrebbe poi seguire un periodo di pace che potrebbe durare decenni, centinai di anni, mille anni, nessuno lo sa con precisione.
Ecco quindi il motivo per cui è anti-biblico parlare di date esatte per ogni accadimento biblico, nessuno sa quanto durerà ogni fase degli ultimi tempi. Se così fosse si saprebbe il periodo della fine come avete fatto voi nel secolo scorso, ma oltre alle false predizioni che avete fatto, la Bibbia vi sconfessa per prima, dato che il Cristo verrà come la folgore quando nessuno se lo aspetta. [SM=g27987]




Caro Asterix,
Tutto questo non cambia il fatto che il cristiano deve comunque attendere il tempo della fine, come fecero i primi cristiani, e che l'attesa dev'essere attiva e non passiva, come invece ormai accade nella maggioranza delle comunità di fede che si definiscono "cristiane".

Simon
1/5/2018 1:01 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Re: Re:
(SimonLeBon), 05/01/2018 12.45:



Caro Asterix,
Tutto questo non cambia il fatto che il cristiano deve comunque attendere il tempo della fine, come fecero i primi cristiani, e che l'attesa dev'essere attiva e non passiva, come invece ormai accade nella maggioranza delle comunità di fede che si definiscono "cristiane".

Simon



[SM=g1861209]
1/5/2018 1:04 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

Si, ma avere un arsenale nucleare non è paragonabile a quello che dice la Bibbia circa gli ultimi tempi. Anzi, paradossalmente ha portato ad una pace mondiale almeno in riferimento alle grandi potenze. Poi certo, potrebbe scoppiare una guerra nucleare mondiale, ma nessuno sa se tra 10, 100, o 1000 anni. Se per ipotesi questo dovesse accadere tra 100, il 1914 sarebbe una data del tutto inutile ai fini del concetto di generazione che decorre proprio da questa data



Che l'arsenale nucleare abbia portato "pace" è una interpretazione molto relativa, non ha certo impedito i genocidi in Bosnia, il terrorismo e altro. Il 1914 è la data che ha dato inizio ad un sistema o ordine mondiale le cui conseguenze continuato tutt'oggi. Ma vedo che la tua preparazione storica non ti permette di capire in punto, dunue è inutile ragionarci se non ti documenti.


Beh, il riferimento era fino alla fine del mondo.
Io comunque non metto in discussione quello che dice la Bibbia in chiave profetica, dico solo che il 1914 non esprime nessuna realizzazione di quanto dovrà accadere negli ultimi tempi.



Dunque riconosci che non è vero quello che dici, cioè che ci sarà un momento in cui le cose volgeranno al peggio (il segno) per poi cambiare. Attento a non fare come quelli che descrive Pietro: "e diranno: “Dov’è questa sua presenza che è stata promessa? Dal giorno in cui i nostri antenati si addormentarono nella morte, tutto continua esattamente come dal principio della creazione”. Dunque anche questo è profetizzato, non tutti avrebbero scorto l'adempimento delle profezia e avrebbero pensato che non c'era nulla di straordinario in quello che accadeva.

Shalom

--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/5/2018 1:34 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re:
Asterix, 05/01/2018 09.38:


Giusto, ma il solo parlare di segno composito ti fa intendere che non c'è nessuna certezza temporale sugli accadimenti degli ultimi tempi.
Mi spiego meglio. E' giusto esaminare attentamente il capito 24 di Matteo come fai tu [SM=g28002].
Il problema è che questo benedetto segno nel Cielo non è correlato temporalmente con la grande tribolazione e non può che essere così sempre biblicamente parlando, dato che il Cristo verrà all'improvviso, dando addirittura la sensazione agli empi di vivere un periodo di pace e sicurezza. Questo significa che, anche ipotizzando di vivere la grande tribolazione, potrebbe poi seguire un periodo di pace che potrebbe durare decenni, centinai di anni, mille anni, nessuno lo sa con precisione.
Ecco quindi il motivo per cui è anti-biblico parlare di date esatte per ogni accadimento biblico, nessuno sa quanto durerà ogni fase degli ultimi tempi. Se così fosse si saprebbe il periodo della fine come avete fatto voi nel secolo scorso, ma oltre alle false predizioni che avete fatto, la Bibbia vi sconfessa per prima, dato che il Cristo verrà come la folgore quando nessuno se lo aspetta. [SM=g27987]





[SM=g27987]

Non sono d' accordo con nulla di quello che dici.
La parousìa (che significa principalmente presenza, para + eimi= essere presso) di Cristo è messa in relazione con i giorni di Noè, è da intendersi in tutte le sue applicazioni bibliche (se vuoi te le snocciolo ad una ad una.... [SM=g27985] ) come un periodo lungo, che contempla una serie di eventi (confronta Luca 17:26, se vuoi ti traslittero e ti traduco il testo treco letterale....)
Quindi vi è proprio un ordine temporale nella parousìa di Cristo, inoltre sbagli clamorosamente quando dici che dopo la grande tribolazione "potrebbe poi seguire un periodo di pace che potrebbe durare decenni, centinai di anni, mille anni, nessuno lo sa con precisione", evidentemente conosci malissimo le Sacre Scritture, visto che Matteo 24:29 dice che immediatamente dopo la grande tribolazione ci sarà la venuta escatologica di Cristo sulle nubi del cieli (Matteo 24:29).
Quanto alla folgore di Matteo 24:27, sei anche qui in gravissimo errore.
Infatti nel contesto di Matteo 24:23-27 si parla dei falsi cristi e dei falsi profeti, ma che c entrano i falsi cristi e i falsi profeti che sviano, ingannano con i loro segni e portenti con una venuta istantanea di Cristo?
Nulla, ma il versetto 27 (che parla di parousìa) è inserito in questo preciso contesto.
Il tema non è quindi quello del modo della venuta di Cristo (istantanea, come un lampo o una folgore), ma qualcuno che afferma che "il Cristo è qui, è la, è nel deserto, è in casa" e fa segni e portenti per ingannare anche gli eletti.
Non dobbiamo credergli perchè, al contrario, la parousìa di Cristo sarà chiara, come la folgore da oriente brilla fino ad occidente e non ci sarà bisogno di credere a portenti miracolosi per avere la cognizione della parousìa di Cristo, che invece dobbiamo cogliere con gli occhi della fede....

Naturalmente sono solo brevissimi cenni, ci sarebbero da scrivere pagine e pagine di roba, questo ovviamente è solo l' inizio...


Riguardo alle "previsioni fallite", prova intanto a confutare quello che ho scritto qui (poi c' è molta altra roba, intanto cominciamo da qui)....e tanti auguri [SM=g27987]

testimonidigeova.freeforumzone.com/d/11361801/Confutazione-trasmissione-radiomaria-del-gris-di-febbraio-2017-/discussi...


Mi dispiace tanto.


[SM=g1871112]

[Edited by Aquila-58 1/5/2018 1:42 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
1/5/2018 1:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Il solito agnostico che conosce a menadito i dettagli della Bibbia... Non ci sono più gli agnostici di una volta!

Shalom [SM=g27985]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/5/2018 1:56 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
barnabino, 05/01/2018 13.52:

Il solito agnostico che conosce a menadito i dettagli della Bibbia... Non ci sono più gli agnostici di una volta!

Shalom [SM=g27985]




[SM=g27987]


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
1/5/2018 1:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Caro Agnosterix,


Caro Asterix,
Tutto questo non cambia il fatto che il cristiano deve comunque attendere il tempo della fine, come fecero i primi cristiani, e che l'attesa dev'essere attiva e non passiva, come invece ormai accade nella maggioranza delle comunità di fede che si definiscono "cristiane"



Se sei d'accordo, beh, questo è quello che facciamo noi testimoni di Geova, indipendentemente da qualunque data. Per quetso mi chiedo il senso della tua discussione... per il cristiano che attende anche la data del 1914 è perfettamente coerente con l'attesa e l'imminenza della venuta di Cristo. Per un agnostico, invece, è difficile capire l'interesse per qualcosa che fondamentalmente riguarda i cristiani credenti e convinti.

Shalom [SM=g27985]
[Edited by barnabino 1/5/2018 1:58 PM]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
1/5/2018 1:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,140
Location: PASIAN DI PRATO
Age: 73
Riguardo al segno del tempo della fine, oltre a guerre in un luogo dopo l'altro, è riferito anche "fuoco dal cielo".

La bomba di Hiroshima fu fatta esplodere a circa 500 metri dal suolo, e fu letterale fuoco dal cielo.

Il concetto nucleare è insito nella profezia.

Per tale motivo, anche, è scritto che i giorni della grande tribolazione finale sarebbero stati abbreviati,

Sono cose di storia vissuta, mentre vedremo quelle che saranno nella parte finale dei giorni.


--------------------------------------------------------------
Ricercatore indipendente.
--------------------------------------------------------------
La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
Per comprenderla, occorre "luce".
La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
1/5/2018 2:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
barnabino, 05/01/2018 13.57:

Caro Agnosterix,


Caro Asterix,
Tutto questo non cambia il fatto che il cristiano deve comunque attendere il tempo della fine, come fecero i primi cristiani, e che l'attesa dev'essere attiva e non passiva, come invece ormai accade nella maggioranza delle comunità di fede che si definiscono "cristiane"



Se sei d'accordo, beh, questo è quello che facciamo noi testimoni di Geova, indipendentemente da qualunque data. Per quetso mi chiedo il senso della tua discussione... per il cristiano che attende anche la data del 1914 è perfettamente coerente con l'attesa e l'imminenza della venuta di Cristo. Per un agnostico, invece, è difficile capire l'interesse per qualcosa che fondamentalmente riguarda i cristiani credenti e convinti.

Shalom [SM=g27985]



Guarda, se questo è agnostico io sono Napoleone [SM=g27987]


a più tardi....


[SM=g1944981]




-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
1/5/2018 2:15 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Se la fine avviene in concomitanza con la grande tribolazione, com'è possibile che la Bibbia dica che sempre la stessa fine arrivà quando la gente dirà che c'è sia pace e sicurezza? (1 Ts 5:3)
Alla fine della tribolazione si può dire che c'è pace è sicurezza? Io credo di no.
Per favore, a domanda coincisa, risposta coincisa
1/5/2018 2:25 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Asterix
[Unregistered]
Re:
barnabino, 05/01/2018 13.57:

Caro Agnosterix,


Caro Asterix,
Tutto questo non cambia il fatto che il cristiano deve comunque attendere il tempo della fine, come fecero i primi cristiani, e che l'attesa dev'essere attiva e non passiva, come invece ormai accade nella maggioranza delle comunità di fede che si definiscono "cristiane"



Se sei d'accordo, beh, questo è quello che facciamo noi testimoni di Geova, indipendentemente da qualunque data. Per quetso mi chiedo il senso della tua discussione... per il cristiano che attende anche la data del 1914 è perfettamente coerente con l'attesa e l'imminenza della venuta di Cristo. Per un agnostico, invece, è difficile capire l'interesse per qualcosa che fondamentalmente riguarda i cristiani credenti e convinti.

Shalom [SM=g27985]


Veramente il 1914 è passato da più di un secolo oramai. Non capisco quindi quale attesa (futura) e quale vigilanza deve destare.
Tutti i cristiani del mondo non hanno certo bisogno del 1914 per ricordarsi di stare desti e in guardia, dato che Gesù verrà come un ladro proprio quando nessuno se lo aspetta [SM=g27987]

1/5/2018 4:18 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Obelix
[Unregistered]
Re: Re: La semplicità
Asterix, 05.01.2018 11:31:


E' uguale a questa spiegazione, con l'unica differenza che non crede nel Regno di Dio strutturato come uno stato vero e proprio, [SM=g27985]





Non ho mai sentito parlare nel cattolicesimo di un regno celeste che regna sulla terra per renderla un paradiso terrestre.


1/5/2018 4:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,867
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
Asterix, 05/01/2018 14.15:

Se la fine avviene in concomitanza con la grande tribolazione, com'è possibile che la Bibbia dica che sempre la stessa fine arrivà quando la gente dirà che c'è sia pace e sicurezza? (1 Ts 5:3)
Alla fine della tribolazione si può dire che c'è pace è sicurezza? Io credo di no.
Per favore, a domanda coincisa, risposta coincisa



Guarda, è facile risponderti.
Noi non crediamo che la fine di Matteo 24:14 avverrà quando ci sarà il grido di "pace e sicurezza", ma che quel grido contraddistinguerà l' inizio della grande tribolazione.
Poi ci sarà un breve periodo di tempo (Matteo 24:22) e immediatamente dopo la grande tribolazione (Matteo 24:29) ci sarà la venuta escatologica di Cristo sulle nubi del cielo per il giudizio (Matteo 24:30)
Più concisi di così si muore


[Edited by Aquila-58 1/5/2018 5:01 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:27 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com