printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 12/31/2018 8:04 AM
Author
Print | Email Notification    
2/28/2018 7:54 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Mercoledì 28 febbraio
Perché mi chiami buono? Nessuno è buono, tranne uno solo, Dio (Mar. 10:18)
C’era una grande differenza tra Gesù ed Erode Agrippa I, che divenne re della Giudea. A una cerimonia ufficiale Erode “indossò la veste reale”. La folla lo osannò gridando: “Voce di un dio e non di un uomo!” Erode evidentemente si lasciò cullare da tali adulazioni. Ma “all’istante l’angelo di Geova lo colpì, perché non aveva dato la gloria a Dio; ed essendo roso dai vermi, spirò” (Atti 12:21-23). Nessuna persona obiettiva avrebbe potuto pensare che Erode fosse l’uomo scelto da Geova per guidare il popolo. Gesù, invece, fornì prove convincenti di essere stato nominato da Dio e rese sempre gloria a Geova quale Supremo Condottiero. Gesù non doveva ricoprire il ruolo di Condottiero solo per pochi anni. “Ogni autorità mi è stata data in cielo e sulla terra”, affermò dopo essere stato risuscitato. E aggiunse: “Ed ecco, io sono con voi tutti i giorni fino al termine del sistema di cose” (Matt. 28:18-20). w17.02 3:20, 21
____________________

forum Testimoni di Geova
3/1/2018 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Giovedì 1° marzo
Cacciavano Iefte (Giud. 11:2)
Spinti dalla gelosia e dall’odio, i fratellastri cacciarono Iefte privandolo illegalmente dell’eredità che gli spettava come primogenito (Giud. 11:1-3). Eppure quando si rivolsero a lui per avere aiuto, Iefte andò in loro soccorso (Giud. 11:4-11). Per lui combattere in difesa del nome di Geova era più importante che concentrarsi sui suoi problemi con gli altri. Era determinato a mostrare fede in Geova, e questo portò buoni risultati sia a lui che ad altri (Ebr. 11:32, 33). L’esempio di Iefte può avere un profondo effetto su di noi. Forse un fratello o una sorella ci ha deluso o ci ha trattato male. Se ci trovassimo in una situazione del genere, non dovremmo smettere di andare alle adunanze o di servire Geova pienamente insieme alla congregazione. Imitiamo Iefte e lasciamo che i princìpi divini ci aiutino a superare le situazioni negative e a continuare a promuovere il bene (Rom. 12:20, 21; Col. 3:13). w16.04 1:7, 9, 10
____________________

forum Testimoni di Geova
3/2/2018 12:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Venerdì 2 marzo
Non veniamo meno (2 Cor. 4:1)
È necessario perseverare non solo per un po’, ma fino alla fine. Immaginiamo che si rovesci un’imbarcazione. Per sopravvivere i passeggeri devono nuotare fino a riva. Chi smette di nuotare a pochi metri dalla spiaggia farà la stessa fine di chi si è fermato molto prima. Noi siamo determinati a perseverare fino al nuovo mondo. La nostra vita dipende dalla perseveranza. Il nostro atteggiamento rispecchia quello dell’apostolo Paolo, che due volte disse: “Non veniamo meno” (2 Cor. 4:16). Possiamo avere l’assoluta certezza che Geova ci aiuterà a perseverare fino alla fine. Abbiamo la stessa convinzione di Paolo, riportata in Romani 8:37-39: “Siamo completamente vittoriosi per mezzo di colui che ci ha amati. Poiché sono convinto che né morte né vita né angeli né governi né cose presenti né cose avvenire né potenze né altezza né profondità né alcun’altra creazione potrà separarci dall’amore di Dio che è in Cristo Gesù nostro Signore”. w16.04 2:17, 18
____________________

forum Testimoni di Geova
3/3/2018 12:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Sabato 3 marzo
Se qualcuno di voi manca di sapienza, continui a chiederla a Dio, ed essa gli sarà data (Giac. 1:5)
Chiediamo a Geova la sapienza per riconoscere e affrontare situazioni che potrebbero portarci a compromettere la nostra posizione neutrale. Se subissimo pene detentive o di altro genere perché siamo fermamente schierati a favore della vera adorazione, dovremmo pregare per avere la forza di difendere la nostra fede con coraggio e di perseverare di fronte a qualunque tipo di persecuzione (Atti 4:27-31). Geova ci può dare forza attraverso la sua Parola. Meditiamo su versetti che ci aiutano a rimanere neutrali nelle prove. Sforziamoci di impararli a memoria ora, così ci potranno incoraggiare nel caso in cui un giorno non avessimo una Bibbia a disposizione. La Parola di Dio può anche rafforzare la nostra speranza nelle future benedizioni del Regno. Questa speranza è fondamentale per perseverare durante la persecuzione (Rom. 8:25). Scegliamo passi biblici che descrivono alcune promesse che desideriamo vedere adempiersi in particolar modo e immaginiamoci nel Paradiso mentre si realizzano. w16.04 4:14, 15
____________________

forum Testimoni di Geova
3/4/2018 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Domenica 4 marzo
Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date (Matt. 10:8)
I componenti del clero della cristianità non stanno predicando il Regno di Dio. Anche nel caso in cui parlino del Regno, molti di loro si riferiscono più che altro a un sentimento o a una condizione di cuore (Luca 17:21). Non aiutano le persone a comprendere che il Regno di Dio è un governo celeste con Gesù Cristo quale Governante, né a capire che è l’unica soluzione a tutti i nostri problemi e che presto eliminerà la malvagità dalla terra (Riv. 19:11-21). Si limitano a ricordare Gesù a Natale e a Pasqua. Sembra che non abbiano la minima idea di ciò che Gesù farà in qualità di nuovo Governante della terra. Hanno dimenticato il motivo per cui si deve predicare. Non è certo quello di raccogliere denaro o costruire edifici lussuosi. Non si dovrebbe usare la Parola di Dio a scopo di lucro (2 Cor. 2:17, nt.). Chi predica non dovrebbe farlo per ottenere un guadagno (Atti 20:33-35). w16.05 2:7, 8
____________________

forum Testimoni di Geova
3/5/2018 12:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Lunedì 5 marzo
Ciascuno continui a cercare non il proprio vantaggio, ma quello altrui (1 Cor. 10:24)
Forse ci piacerebbe vestirci in un certo modo, ma questo potrebbe urtare la sensibilità di qualcuno in congregazione. Nella Bibbia non c’è nessuna legge specifica riguardo a quel tipo di abbigliamento. Ma cosa ne pensa Geova? L’apostolo Paolo consigliò sotto ispirazione: “Desidero che le donne si adornino con veste convenevole, con modestia e sanità di mente, non con forme di intrecciature di capelli e oro o perle o abbigliamento molto costoso, ma come si conviene a donne che professano di riverire Dio” (1 Tim. 2:9, 10). In linea di principio questo consiglio è valido anche per gli uomini. Essendo devoti servitori di Geova, non ci preoccupiamo solo di ciò che piace a noi, ma anche dell’effetto che il nostro modo di vestire e il nostro aspetto potrebbero avere su altri. L’amore e la modestia ci spingeranno a tener conto di quello che pensano i nostri compagni di fede per non turbarli o addirittura offenderli (1 Cor. 10:23, 24; Filip. 3:17). w16.05 3:14
____________________

forum Testimoni di Geova
3/6/2018 7:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Martedì 6 marzo
O Geova, tu sei nostro Padre. Noi siamo l’argilla, e tu sei il nostro Vasaio; e noi tutti siamo opera della tua mano (Isa. 64:8)
Quando si ribellò al suo Creatore, Adamo perse il privilegio di essere uno dei figli di Dio. Nonostante questo, nel corso dei secoli un “gran nuvolo” di discendenti di Adamo ha deciso di sostenere la sovranità di Dio (Ebr. 12:1). Sottomettendosi umilmente al loro Creatore, questi fedeli servitori hanno scelto lui come Padre e Vasaio, e non Satana (Giov. 8:44). Questa lealtà a Dio ci ricorda le parole della scrittura di oggi. Nei nostri giorni tutti coloro che adorano Geova con spirito e verità si impegnano ad avere lo stesso atteggiamento umile e sottomesso. Considerano un onore rivolgersi a Geova come loro Padre e sottomettersi a lui in quanto Vasaio. Chiediamoci: “Sono come morbida argilla tra le mani di Dio, pronto a farmi modellare per diventare un vaso bello ai suoi occhi? Considero ciascun fratello o sorella allo stesso modo, cioè come un’opera che si va formando sotto le mani del nostro Vasaio?” w16.06 1:2, 3
____________________

forum Testimoni di Geova
3/7/2018 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Mercoledì 7 marzo
Continuate a provare se siete nella fede (2 Cor. 13:5)
Mentre ci avviciniamo al nuovo mondo, la nostra fede viene messa alla prova. Quindi faremmo bene a valutare quanto è forte tale fede. Per esempio potremmo esaminare come consideriamo le parole di Gesù riportate in Matteo 6:33. Chiediamoci: “La mia scala di valori e le mie scelte dimostrano che credo veramente a queste parole di Gesù? Sacrificherei le adunanze o il servizio pur di arrotondare le entrate? Cosa farei se le pressioni al lavoro continuassero ad aumentare? Mi lascerei modellare dal mondo, forse fino al punto di abbandonare la verità?” Pensiamo a un’altra situazione, quella di un servitore di Geova che è un po’ restio a seguire alcune norme della Bibbia, forse in fatto di compagnie, divertimenti o disassociazione. Potrebbe capitare anche a noi qualcosa di simile? Se ci rendiamo conto che stiamo diventando insensibili ai consigli di Dio, dobbiamo esaminare quanto prima la nostra fede. È importante che ci esaminiamo regolarmente e con onestà alla luce della Parola di Dio. w16.06 2:8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
3/8/2018 8:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Giovedì 8 marzo
Il piccolo stesso diverrà mille, e l’esiguo una nazione potente (Isa. 60:22)
I fedeli servitori di Geova sulla terra, i suoi Testimoni, formano un’organizzazione davvero unica. Certo, sono esseri umani imperfetti e sbagliano, ma grazie allo spirito santo il popolo di Dio cresce e prospera in tutto il mondo. Nel 1914, quando iniziarono gli ultimi giorni di questo sistema di cose, i servitori di Dio sulla terra erano relativamente pochi. Geova tuttavia benedisse la loro opera di predicazione. Nei decenni che seguirono, infatti, milioni di altre persone conobbero le verità bibliche e divennero testimoni di Geova. In effetti Geova aveva indicato che ci sarebbe stata questa crescita straordinaria quando disse le parole della scrittura di oggi e aggiunse: “Io stesso, Geova, l’affretterò al suo proprio tempo”. Negli ultimi giorni questa profezia di certo si sta avverando, tanto che oggi il numero dei servitori di Dio sulla terra è più alto di quello degli abitanti di molti paesi. w16.06 4:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
3/9/2018 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Venerdì 9 marzo
Non valete voi più degli uccelli del cielo? (Matt. 6:26)
Per Gesù era assurdo pensare che il suo Padre celeste provvedesse cibo agli uccelli ma non si interessasse dei bisogni fondamentali dell’uomo (1 Piet. 5:6, 7). È chiaro che Geova non ci fa trovare il piatto pronto sulla tavola. Comunque, sia che coltiviamo la terra sia che lavoriamo per poterci comprare il cibo, può benedire gli sforzi che facciamo per soddisfare queste necessità basilari. Inoltre quando siamo nel bisogno, Geova potrebbe spingere qualcuno ad aiutarci. Anche se Gesù non parlò del riparo degli uccelli, sappiamo che Geova li ha dotati dell’istinto nonché delle capacità e dei materiali necessari per farsi un nido. Può fare lo stesso per noi aiutandoci a trovare un alloggio adeguato per la nostra famiglia. Quando disse le parole della scrittura di oggi, probabilmente Gesù stava pensando al fatto che presto avrebbe dato la vita a favore degli esseri umani. (Confronta Luca 12:6, 7.) Il sacrificio di riscatto di Cristo non fu provveduto per nessun’altra creatura. Gesù morì per noi dandoci così la prospettiva di vivere per sempre (Matt. 20:28). w16.07 1:11-13
____________________

forum Testimoni di Geova
3/10/2018 7:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Sabato 10 marzo
Il peccato non vi deve signoreggiare, visto che non siete sotto la legge ma sotto l’immeritata benignità (Rom. 6:14)
In che modo tutti gli uomini hanno ereditato il peccato e di conseguenza la morte? La Bibbia spiega: “Per il fallo di un solo uomo [Adamo] la morte ha regnato” su tutti i suoi discendenti (Rom. 5:12, 14, 17). Comunque è incoraggiante sapere che possiamo scegliere di non essere più dominati dal peccato. Se esercitiamo fede nel sacrificio di riscatto di Cristo ci poniamo sotto il dominio dell’immeritata benignità di Geova (Rom. 5:20, 21). Pur essendo ancora peccatori, non dobbiamo necessariamente lasciare che il peccato regni su di noi. Quando cediamo al peccato, possiamo chiedere a Geova di perdonarci. Veniamo quindi a trovarci sotto il dominio dell’immeritata benignità. Con quale risultato? Paolo spiegò che l’immeritata benignità di Dio “[ci insegna] a ripudiare l’empietà e i desideri mondani e a vivere con sanità di mente e giustizia e santa devozione in questo presente sistema di cose” (Tito 2:11, 12). w16.07 3:5, 6
____________________

forum Testimoni di Geova
3/11/2018 7:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Domenica 11 marzo
Dio la conduceva all’uomo (Gen. 2:22)
Il primo matrimonio fu rovinato quando Adamo ed Eva decisero di usare male il libero arbitrio e disubbidirono a Geova. “L’originale serpente”, Satana il Diavolo, ingannò Eva facendole credere che se avesse mangiato il frutto dell’“albero della conoscenza del bene e del male” avrebbe acquistato una speciale conoscenza e avrebbe così potuto decidere da sola ciò che era bene e ciò che era male. Eva non si consultò con Adamo, dimostrando così mancanza di rispetto nei confronti dell’autorità di suo marito. Adamo, a sua volta, invece di ubbidire a Dio accettò il frutto offertogli dalla moglie (Riv. 12:9; Gen. 2:9, 16, 17; 3:1-6). Quando Dio gli chiese conto delle sue azioni, Adamo diede la colpa a sua moglie. Eva, dal canto suo, disse che era stato il serpente a ingannarla (Gen. 3:12, 13). Entrambi addussero solo deboli scuse, ma non avevano alcuna giustificazione. Avendo disubbidito a Geova, Adamo ed Eva furono condannati per la loro ribellione. Il loro esempio negativo ci insegna che per avere un matrimonio felice ciascun coniuge deve assumersi le proprie responsabilità e ubbidire a Geova. w16.08 1:1, 4, 5
____________________

forum Testimoni di Geova
3/12/2018 7:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Lunedì 12 marzo
Quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi (Matt. 19:6)
Alla base di alcuni problemi coniugali ci potrebbero essere aspettative troppo elevate. Quando i sogni di un matrimonio felice non si avverano, una persona potrebbe sentirsi delusa, amareggiata o perfino tradita. Una diversa costituzione emotiva e il diverso modo in cui si è cresciuti potrebbero essere fonte di incomprensioni; oppure si potrebbe discutere per questioni di soldi, per i parenti acquisiti o riguardo all’educazione dei figli. Comunque è bello vedere che la stragrande maggioranza dei coniugi cristiani affronta problemi del genere seguendo la guida di Dio e riesce a trovare soluzioni accettabili per entrambi. Le coppie cristiane che hanno problemi seri dovrebbero chiedere l’aiuto degli anziani. Questi fratelli con esperienza possono aiutare i coniugi a mettere in pratica i consigli della Parola di Dio. Quando ci sono problemi nel matrimonio, marito e moglie dovrebbero anche chiedere a Geova in preghiera il suo spirito e il suo aiuto per agire in armonia con i princìpi biblici e per manifestare il frutto dello spirito (Gal. 5:22, 23). w16.08 2:11-13
____________________

forum Testimoni di Geova
3/13/2018 3:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Martedì 13 marzo
Da ora in poi prenderai uomini vivi (Luca 5:10)
Gesù aveva poco tempo a disposizione per compiere il suo ministero. Nonostante ciò, non trascurò di coltivare l’interesse che le persone mostravano per la buona notizia. Per esempio, una volta Gesù insegnò a una folla parlando da una barca. In quell’occasione, con un miracolo fece in modo che Pietro prendesse una gran quantità di pesci e poi gli disse le parole della scrittura di oggi. Il risultato delle parole e delle azioni di Gesù fu che Pietro e i suoi compagni, “abbandonato tutto, lo seguirono” (Luca 5:1-11). Nicodemo, un membro del Sinedrio, si interessò agli insegnamenti di Gesù. Voleva acquistare maggiore conoscenza, ma aveva paura di cosa avrebbero detto gli altri se lo avessero visto parlare con lui. Per questo motivo Gesù fu disposto a incontrare Nicodemo di notte: si dimostrò adattabile e gli dedicò generosamente del tempo (Giov. 3:1, 2). Il Figlio di Dio si prese del tempo per rafforzare la fede delle persone. Anche noi dovremmo essere diligenti nel fare visite ulteriori e nel condurre studi biblici con chi mostra interesse. w16.08 4:10, 11
____________________

forum Testimoni di Geova
3/14/2018 6:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Mercoledì 14 marzo
Sii modesto nel camminare col tuo Dio (Mic. 6:8)
La modestia ci spinge a fare un onesto autoesame alla luce della purezza e della santità di Geova, perché riconosciamo che è lui a fornirci la guida migliore. Inoltre chi è modesto mostra rispetto per i sentimenti e le opinioni degli altri. ‘Essere modesti nel camminare col nostro Dio’, quindi, significa tener conto delle sue elevate norme nella nostra vita e mostrare rispetto per la sensibilità altrui. Dal nostro modo di vestire dovrebbe essere evidente a tutti che siamo adoratori di Geova. I nostri compagni di fede e le persone che ci osservano dovrebbero concludere che rappresentiamo in modo degno il nostro Dio di giustizia. Geova ha stabilito norme elevate e noi facciamo volentieri tutto il possibile per seguirle. I fratelli e le sorelle che si vestono e si comportano in modo appropriato aiutano le persone di cuore sincero ad accettare il messaggio di salvezza della Bibbia, danno gloria a Geova e rallegrano il suo cuore. Meritano davvero una lode per quello che fanno! w16.09 3:18-20
____________________

forum Testimoni di Geova
3/15/2018 7:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Giovedì 15 marzo
Hai conteso con Dio e con gli uomini tanto che alla fine hai prevalso (Gen. 32:28)
Essendo molto determinato a lottare, Giacobbe accettò la sfida e fu ricompensato per la sua perseveranza (Gen. 32:24-26). Per questo ricevette un nome adatto, Israele, che significa “colui che contende (o persevera) con Dio” oppure “Dio contende”. Giacobbe ottenne la preziosa ricompensa che anche noi desideriamo: l’approvazione e la benedizione di Geova. Rachele, moglie di Giacobbe, era ansiosa di vedere in che modo Geova avrebbe adempiuto la promessa di benedire la discendenza di suo marito. Ma non aveva figli, cosa che all’epoca era considerata una sventura. Come fece Rachele a trovare la forza fisica ed emotiva per continuare a lottare contro circostanze scoraggianti e che non dipendevano affatto da lei? Non smise mai di sperare. Anzi, pregò con maggior fervore. Geova udì le sue sentite suppliche e col tempo le diede dei figli (Gen. 30:8, 20-24). w16.09 2:6, 7
____________________

forum Testimoni di Geova
3/16/2018 12:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Venerdì 16 marzo
La parola di Dio è vivente ed esercita potenza ed è più tagliente di qualsiasi spada a due tagli (Ebr. 4:12)
È particolarmente importante far capire ai vostri figli il valore dei princìpi biblici (Sal. 1:1-3). Lo si può fare in molti modi. Per esempio, potreste dire loro: “Immagina di dover andare a vivere su un’isola remota. Se dovessi scegliere le persone che vivranno con te, quali qualità dovrebbero avere per fare in modo che regni la pace e tutti vadano d’accordo?” Potreste poi parlare con loro delle sagge indicazioni che si trovano in Galati 5:19-23. Con questo sistema potrete insegnare due importanti lezioni. Primo, le norme divine promuovono vera pace e armonia. Secondo, Geova ci sta istruendo oggi per prepararci a vivere nel nuovo mondo (Isa. 54:13; Giov. 17:3). Poi potreste dare risalto a questi due aspetti scegliendo un’esperienza dalle nostre pubblicazioni, magari dalla serie “La Bibbia ha cambiato la loro vita”, che si trova nella Torre di Guardia. w16.09 5:13, 14
____________________

forum Testimoni di Geova
3/17/2018 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Sabato 17 marzo
Riscattate per voi stessi il tempo opportuno (Efes. 5:16)
Anche se potremmo essere molto impegnati, tutti noi dobbiamo riservare del tempo per lo studio personale e l’adorazione in famiglia (Efes. 5:15). Il nostro obiettivo, comunque, non dovrebbe essere semplicemente quello di trattare un determinato numero di pagine o preparare i commenti per le adunanze. Dovremmo fare in modo che la Parola di Dio raggiunga il nostro cuore e rafforzi la nostra fede. Ci vuole equilibrio: dobbiamo studiare non solo pensando ai bisogni spirituali degli altri, ma anche per soddisfare i nostri (Filip. 1:9, 10). Bisogna ammettere che, quando ci prepariamo per il ministero, per le adunanze o per un discorso, non ci soffermiamo necessariamente sul significato che quelle informazioni potrebbero avere per noi. Facciamo un esempio: un cuoco deve assaggiare i piatti che prepara per gli altri, ma non può certo vivere di questi assaggi! Se vuole mantenersi in salute, deve anche preparare pasti nutrienti per sé stesso. Similmente, anche noi dovremmo fare in modo che il cibo spirituale di cui ci nutriamo soddisfi i nostri bisogni. w16.10 2:10, 11
____________________

forum Testimoni di Geova
3/18/2018 7:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Domenica 18 marzo
Per fede comprendiamo che i sistemi di cose furono posti in ordine dalla parola di Dio, per cui ciò che si vede è sorto da cose che non appaiono (Ebr. 11:3)
In Ebrei 11:1 troviamo la descrizione della fede. La fede si concentra su due elementi che non vediamo: (1) le “cose sperate”, che possono includere gli eventi futuri promessi e non ancora verificatisi, come la fine della malvagità e il nuovo mondo, e (2) le “realtà benché non vedute”, come l’esistenza di Geova Dio, di Gesù Cristo e degli angeli oppure l’operato del Regno celeste. In questo contesto il termine greco tradotto “evidente dimostrazione” si riferisce alla “convincente prova” di tali realtà invisibili. Come possiamo dimostrare che la nostra speranza è viva e che crediamo nelle realtà invisibili menzionate nella Bibbia? Con le parole e con le azioni, senza le quali la nostra fede non sarebbe completa. w16.10 4:6
____________________

forum Testimoni di Geova
3/19/2018 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,015
TdG
Lunedì 19 marzo
Continuate ad esortarvi gli uni gli altri (Ebr. 3:13)
Anche se le nostre circostanze limitano le contribuzioni che offriamo o quello che possiamo fare a favore degli interessi del Regno, Geova e Gesù apprezzano molto i nostri sacrifici (Luca 21:1-4; 2 Cor. 8:12). Per esempio, alcuni dei nostri cari fratelli in là con gli anni compiono grandi sforzi per essere presenti alle adunanze e predicare regolarmente. Non ci sentiamo spinti a lodarli e a incoraggiarli? Sì, cogliamo ogni opportunità di incoraggiare altri. Ogni volta che notiamo qualcosa per cui possiamo lodare un fratello, non ci dovremmo trattenere dal farlo. Consideriamo cosa accadde a Paolo e a Barnaba ad Antiochia di Pisidia. Lì i presidenti della sinagoga dissero loro: “Uomini, fratelli, se avete qualche parola d’incoraggiamento per il popolo, ditela”. In risposta, Paolo pronunciò un discorso edificante (Atti 13:13-16, 42-44). Se possiamo dire qualcosa di incoraggiante, perché trattenerci? Molto probabilmente ci accorgeremo che, se prendiamo l’abitudine di dare incoraggiamento, anche gli altri incoraggeranno noi (Luca 6:38). w16.11 1:3, 15, 16
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:11 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com