printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di maggio 2018...

Last Update: 6/26/2018 10:37 PM
Author
Print | Email Notification    
6/17/2018 11:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,957
ViceAdmin
Il successivo è ultimo intervento è a cura di don Battista Cadei che affronta il tema la devozione mariana e i fratelli di Gesù dicendo:




La tradizione popolare cattolica nel mese di maggio esprime la sua devozione alla madre di Gesù. Non sono d’accordo i tdG che le riconoscono solo il privilegio della maternità verginale. Un giorno, a un giovane tdG che mi contestava la devozione mariana come non biblica, risposi: «Maria nel Vangelo dice: "Tutte le generazioni mi chiameranno beata": ti sembra poco?». «No», mi rispose; e il suo volto si illuminò come per una scoperta. Continuai più o meno con queste parole: «Quando i cristiani dicono: "Ti saluto, o piena di grazia, il Signore è con te" ripetono le parole dell'angelo (Lc 1,28); il Vangelo dice che Elisabetta, piena di Spirito Santo gridò: "Benedetta sei tu fra le donne e benedetto il frutto è del tuo grembo!"(Lc 1,42) (benedetta non in se stessa, ma in quanto madre di Gesù). Quindi nell’Ave Maria i cristiani ripetono le parole del Vangelo».
– I tdG dicono che il Vangelo mortifica il ruolo di Maria: Una donna tra la folla gli gridò: Felice il grembo che ti ha portato e il seno che ti ha allattato!”. Ma lui disse: “No, felici piuttosto quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica!”.Lc 11,27-28). Maria fu esemplare nell’ascoltare e osservare la parola di Dio. – «Felice colei che ha creduto, perché le cose che le sono state dette da parte di Geova si avvereranno completamente!” (Lc 1,45). – Maria custodiva tutte quelle parole, traendone conclusioni nel suo cuore (CEI meditandole nel suo cuore - Lc 2,19).
La devozione a sua madre non allontana da Gesù, ma avvicina a lui. La comunità cristiana fin dalla prime generazioni ha visto in Maria colei che raccomanda: «Fate tutto quello che vi dice». (Gv 2,6). Basterebbe osservare le antichissime raffigurazioni di Maria nelle catacombe. Il popolo cristiano non fece altro che prendere atto del "testamento" di Gesù sulla croce: Gesù disse a sua madre: “Donna, ecco tuo figlio!”. “Ecco tua madre! Gv 19,26-27). In Atti la prima comunità cristiana è presentata come un insieme di fratelli: – Di comune accordo tutti questi perseveravano nella preghiera, insieme ad alcune donne, a Maria madre di Gesù e i fratelli di lui (At 1,14). Da allora i cristiani continuano a proclamarla beata. La vera devozione a Maria facilita il contatto con Gesù. La vita dei santi (cristiani esemplari) dimostra che l'amore a Gesù è sempre accompagnato a una devozione verso colei che Dio ha scelto come tramite dell’incarnazione suo Figlio.

I fratelli e le sorelle di Gesù.
I tdG come noi dicono che Gesù nacque da Maria «vergine», ma dopo Gesù avrebbe avuto altri figli e perciò non sarebbe «sempre vergine». Il NT non dimostra che abbia avuto altri figli. Non dimostra neppure il contrario: è solo il convincimento della massima parte del popolo cristiano fin dalle prime generazioni. Comunque la loro tesi non è sostenibile.
– Essi dicono: 1) Il NT parla di fratelli e sorelle di Gesù. – Rispondiamo: la Bibbia con la parola fratello indica anche i cugini e i parenti in genere. Ecco alcune prove: Lot è nipote di Abramo; ma Gen 13,8 lo dice suo fratello. Labano è zio di Giacobbe; ma Gen 29,15 lo dice suo fratello. 2) Dicono: ‪questo vale per l’ebraico ma non per il greco. Rispondiamo: ‪Basta consultare un qualsiasi dizionario di greco antico, per vedere che adelfòs=fratello può significare anche il parente. 3) Dicono: il Vangelo, se voleva indicare il cugino, avrebbe dovuto usare anepsiòs. Rispondiamo che è il contesto che determina un significato. 4) Dicono: siccome Mt 1,25 dice che Giuseppe non ebbe rapporti con lei finché partorì, si deve concludere che dopo la nascita di Gesù ebbe rapporti. Rispondiamo che la Bibbia nega i rapporti, ma non li afferma, come risulta da questa espressione quasi uguale in 2 Sam 6,23: Mikal, figlia di Saul, non ebbe figli fino al giorno della sua morte (non afferma certo che ha avuto figli dopo morta!). Elisabetta la chiamò "madre del mio Signore" (Lc 1,41-43), e il concilio di Efeso (431) legittimò il titolo di Madre di ‪Dio. Lutero, iniziatore (1517), della Riforma protestante, inviò al principe di Sassonia il suo Commento al Magnificat (1521) e lo accompagnò con ‪l’invocazione: “La dolce madre di Dio mi conceda lo Spirito, affinché io possa spiegare con sufficiente efficacia questo suo canto, per consentire a Vostra Grazia, e a noi tutti, di trarne una conoscenza che ci conduca alla salvezza e a una vita lodevole, in modo da poter celebrare e cantare questo eterno Magnificat nella vita eterna. Che Iddio lo voglia. Amen”. I protestanti per lo più ammettono per Maria il titolo di madre di ‪Dio, in ‪quanto madre dell’umanità di Gesù, vero ‪Dio e vero uomo, anche se criticano la nostra devozione mariana. Ma i tdG, negando la divinità di Gesù, sono distanti non solo dai cattolici e dagli ortodossi, ma anche dalla maggior parte dei protestanti.



Lascio la parola a chi desidera replicare...
[Edited by viceadmintdg1 6/18/2018 12:00 AM]
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:27 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com