printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

Perché ignorate i disassociati ?

Ultimo Aggiornamento: 29/09/2018 19.24
Autore
Stampa | Notifica email    
15/09/2018 17.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore

Accomodati pure, ne trovi di tutti i colori. Sai ce chi afferma che si viene disassociati per eiaculazione precoce. Ce pure chi afferma che ai nostri congressi si paga il biglietto. Ma anche chi afferma che non possiamo mangiare la mortadella o giocare a scacchi. Uno sosteneva che nella sede centrale venne trovato un morto dopo mesi e tutti a rimbalzare la notizia METTENDOCI LA FACCIA.



E comunque a volte la faccia sarebbe meglio che non ce la mettessero...

Shalom [SM=g8878]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
No alle trasfusioni anche per minori non battezzati: perchè?124 pt.14/11/2018 20.33 by barnabino
Fine imminente 105 pt.14/11/2018 19.08 by (SimonLeBon)
Nitto ATP World Tour Finals 2018TUTTO TENNIS FORUM68 pt.14/11/2018 21.41 by Iceman.88
15/09/2018 17.10
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 26.604
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re:
barnabino, 15/09/2018 17.05:



A Bellinzona per altro è successo proprio questo...

www.tio.ch/ticino/attualita/1102182/abusi--la-chiesa-evangelica---a-un-certo-punto-tutti-s...

Shalom




Abusi, la Chiesa evangelica: «A un certo punto tutti sapevano»
Sospeso per molestie in famiglia il responsabile del coro della New Vision. La Procura indaga. Madre e figlia: «Allontanate dalla Chiesa dopo la denuncia».


DAVIDE ILLARIETTI

LUGANO - Una bambina di 12 anni molestata dal patrigno. Una comunità religiosa in cui l'uomo è fra i membri più attivi, assieme alla famiglia, e ricopre un incarico ecclesiastico: è responsabile di un coro. Un pastore che ne viene a conoscenza, e cerca di rimediare allo scandalo. È la trama di un dramma che ha sconvolto una delle tre sedi ticinesi della Chiesa evangelica “New Vision” – 300 fedeli in Ticino.

Sospeso dall'incarico - I fatti risalgono al 2014 ma emergono solo ora, in giorni segnati da cronache di abusi su fanciulli. Tio.ch/20minuti ha raccolto la testimonianza della minore e della madre – oggi separata dal presunto molestatore e assistita dall'avvocato Cesare Lepori – e contattato il pastore Cristoforo Tirone, guida spirituale e fondatore di New Vision. L'indagine, condotta dal Pp Zaccaria Akbas, è tutt'ora in corso. L'indagato, un 40enne cittadino italiano residente nel Bellinzonese, dopo aver confessato (in parte) gli abusi è stato sospeso dal suo incarico nella Chiesa, che «continua a frequentare solo sporadicamente» afferma Tirone. «Non è tuttavia stato allontanato dalla comunità, anche se ha deciso di non seguire un percorso di accompagnamento spirituale, che gli è stato offerto».

«Noi isolate dalla comunità» - A non frequentare più del tutto la Chiesa, invece, sono madre e figlia. Le quali affermano di essere state «isolate dalla comunità» e invitate dal pastore «a non parlarne con altri fedeli e a non partecipare più alle cerimonie nei tre centri presenti in Ticino» dopo la denuncia. «Ci siamo sentite abbandonate nel momento del bisogno» protesta la donna. Accuse che il pastore respinge fermamente: «Le orientai semmai verso un altro centro, perché la vicinanza con l'ex marito e i suoi parenti – molto numerosi nella comunità – avrebbe reso impossibile un sereno superamento del trauma, per loro e per tutti». Il caso «è stato choc non del tutto superato per la comunità» conclude Tirone, anche perché «tutto ciò è avvenuto prima dell'intervento della giustizia, il quale ancora non è concluso».

Come ha reagito agli abusi?

«Quando la madre della ragazzina è venuta da me a raccontarli, ho voluto verificarne l'attendibilità. Di fronte alla confessione parziale dell'allora marito, l'ho sospeso dal suo incarico»

E poi?

«Poi ho cercato di indirizzare la comunità. La voce si era sparsa, purtroppo: tutti sapevano. Questo ha fatto male alla comunità»

Non ha contattato le autorità?

«Ho invitato la vittima a farlo. Capita che un referente spirituale sia confrontato con questi drammi assai prima della Procura: il suo ruolo è offrire supporto. L'ho fatto, avrei voluto fare di più. Evitare il peggio. Ma il peggio era già accaduto
».



Fantastico ragazzi: il molestatore non è stato

allontanato dalla chiesa evangelica, mentre la bambina molestata e

la mamma si!




[SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001] [SM=g28001]

[Modificato da Aquila-58 15/09/2018 17.15]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
15/09/2018 19.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore
A quanto pare i pastori pentecostali non seguono il mantra di Catechista "MA CHIAMO LA POLIZIA, CHIAMO LA POLIZIA" e neppure i suoi correligionari. Qui abbiamo il caso di un molestatore di cui tutti sapevano nella comunità e nessuno ha denunciato niente, se non le vittime. Il pedofilo, che pure ha in parte confessato, non è stato neppure espluso ma continua a frequentare la Chiesa nonostante non abbia accettato l'aiuto spirituale. Non solo ma il pastore dice che il suo compito non è denunciare ma "offrire supporto". Eh, beh... Catechista, scusami, ma altro che saltimbanco, tu ci racconti proprio quella dell'uva, e in periodo di vendemmia.

Ricapitoliamo, le CHIESE PENTECOSTALI a cui appartiene Catechista

1. Non denunciano il pedofilo, ma danno supporto.

2. Non espellono il pedofilo ma tutt'al più se la cosa è conosciuta lo sollavano dagli incarichi nella chiesa

3. Non hanno alcuna procedura unitaria, trasparente e pubblica su come trattare i casi di pedofilia

4. Si raccomanda alle vittime di non far conoscere cosa è accaduto nella comunità

Almeno stando a quello che dice questo pastore...

Shalom
[Modificato da barnabino 15/09/2018 19.38]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
15/09/2018 19.57
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 28.931
Moderatore
Si ma deve anche capire che quello che afferma, basandosi su racconti di ex che, per i sociologi hanno una credibilità pari a zero, possono essere solo racconti montati ad arte per screditare e calunniare i TdG. Perché pubblicano su Youtube solo la loro verità ma poi guarda caso non ci sono denuncie e condanne? E perchè lui che è venuto a conoscenza di questi presunti delitti non ha a sua volta esposto denuncia???

Anche io andrei di corsa prima dalla polizia e subito dopo dagli anziani, affinché prendano subito provvedimenti per tutelare la comunità della chiesa.
La polizia fa il proprio lavoro per appurare i fatti e in caso mettere dietro le sbarre l'individuo. Gli anziani faranno in modo che nel frattempo chiesto non possa venire a contatto con altri bimbi. Poi faranno anche in modo che costui, una volta scontata la pena legale, non abbia alcun modo di avvicinarsi ad altri bambini neanche in futuro.

I pentecostali perchè non fanno questo? E perché un pentecostale che, appartiene ad una chiesa che non tutela i bambini tenendosi un pedofilo tra le loro fila, viene a puntare il dito proprio a noi che, invece lo facciamo?

Ah si vero...lo ha visto su Youtube
[SM=g8930]
[Modificato da Seabiscuit 15/09/2018 20.00]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
15/09/2018 20.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore
Infatti, Catechista non capisce la differenza tra "io denuncio" (che poi sarebbe da vedere cosa farebbe se quello da denunciare fosse sua moglie o suo figlio) e "la mia chiesa denuncia" o "la mia chiesa espelle". Qui non stiamo parlando di quello che farebbe qualunque padre (e sentirci accusati di non farlo è già un insulto) ma di come agisce la congregazione per tutelare i minori.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
15/09/2018 21.29
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 26.604
Città: ANCONA
Età: 60
TdG
Re:
Seabiscuit, 15/09/2018 19.57:





Perché pubblicano su Youtube solo la loro verità ma poi guarda caso non ci sono denuncie e condanne?


E perchè lui che è venuto a conoscenza di questi presunti delitti non ha a sua volta esposto denuncia???





belle domande, vediamo cosa l' esimio "catechista" ha da rispondere......ovviamente la barzelletta che non denunciano perchè "sennò vengono disassociati" è appunto una barzelletta, giacchè l' autorevole Royal Commission australiana, per esempio, non ha appurato nulla di tutto ciò e non c' è stata nessuna condanna in tal senso.



[SM=g27985]
[Modificato da Aquila-58 15/09/2018 21.31]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
16/09/2018 08.31
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Re:
barnabino, 15/09/2018 13.22:

Caro Catechista,


MA CHIAMO LA POLIZIA, CHIAMO LA POLIZIA, e loro sapranno farlo confessare, poichè non sono semplici fantasie del bimbo



Forse non ci siamo capiti, non ho chiesto cosa fai tu o cosa faccio io personalmente, ovvio che se un pedofilo mlesta mio figlio io lo denuncio, ma cosa fa la tua chiesa a livello di organizzazione. Noi abbiamo un protocollo di intervento ben preciso, trasparente e pubblico. Voi come agite? Come agiscono i tuoi pastori? Chi li controlla? A quanto pare, come d'altronde denuncia la Royal Commission, non esiste alcuna direttiva specifica, questo apre la porta ad abusi ed insabbiamenti.


Del resto depone a vostro sfavore che, ne le vostre direttive invitano a denunciare il pedofilo



Le nostre direttive riguardano cosa deve fare la chiesa e non cosa deve fare l'individuo, è la vittima o i suoi parenti che hanno la responsabilità di denunciare, tranne casi in cui è necessario che lo facciano gli anziani. La direttiva comunque è pubblica ed assolutamente conforme alla Legge Italiana. Ti chiedo, quali sono invece le direttive date ai vostri pastori?


"vedi l'anziano Bill Neill che abusa di BCB ,la quale racconta alla RCAustraliana Da quando l'atto brutale..., si svolge tra testimoni ?



Peccato che il rapporto della Royal Commission che è Australiana non ha rilevato nessun presunto insabbiamento. Questo ex anziano dovrebbe sapere che i testimoni non hanno nulla a che vedere con il denunciare alla polizia (e lo scriviamo nel protocollo, dunque nulla di segreto o occulto) e quando parliamo di testimoni ovviamente non si tratta di testimoni oculari di una violenza. Voi pentecostali invece cosa fate? Espellete un fratello sulla base di un'accusa non accertata?


mentre riguardo a Cesare devi CHIAMARE LA POLIZIA



Ci sono delle leggi ben precise al riguardo e i testimoni di Geova che a te piaccia o no le rospettno e loscrivono nero su bianco, il punto è che da nessuna parte si dice che un pentecostale "deve" chiamare la polizia. Voi lasciate tutto al caso. Il pedofilo è ricco? Magari il pastore per evitare di perdere la decima "dimentica" di denunciare. Senza un documanto scritto ogni abuso è possibile. Noi scriviamo quello che facciamo, in questi casi.


Una valanga di persone adulti tdG ed ex stanno raccontando in molti stati ,quello che le è accaduto nei tdG da piccoli "ossia abusati da anziani tdg e confratelli", e come il pedofilo non è stato segnalato denunciato alla Polizia, e te vuoi che confuti quattro chiacchiere ?



Quale "valanga"? Parliamo solo di alcune accuse dove la WTS non è mai stata condannata, pensa un po'. Al contrario la Royal Commission ha esaminato oltre mille casi in 65 anni, ti risulta che abbia condannato i testimoni di Geova per aver impedito di denunciare?

Non sono chiacchere invece la valanga non di semplici fedeli ma pastori pentecostali condannati dopo anni di abusi e sopprusi Come mai nessuno degli altri pastori o fedeli li aveva denunciati prima? Esiste una direttiva?


VISIONA LE TESTIMONIANZE SU YOU TUBE



Certo, e mentre tu passi a visionare filmati sull'attendibilissimo Youtube, la tua chiesa non si è dotata di alcuna direttiva né controllo sull'attività dei pastori, dunque che ne sappiamo che un pastore pentecostali eviti di denunciare un pedofilo perché suo amico o parente, o solo perché molto ricco e gli toglierebbe la decima?

Shalom [SM=g27985]






Io non capisco. Nella chiesa cattolica vige la legge chiamiamola secolare per capirci.
La legge che regola tutti i cittadini italiani e li rende tutti uguali indipendentemente dal credo religioso.
DI QUALE DIRETTIVA ABBIAMO BISOGNO SE GIA C'È UNA LEGGE UGUALE PER TUTTI?
16/09/2018 13.13
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore

DI QUALE DIRETTIVA ABBIAMO BISOGNO SE GIA C'È UNA LEGGE UGUALE PER TUTTI?



Le procedure sono una precisa richiesta della Royal Commission in Australia, questo perché la Legge si occupa di punire gli abusi sui minori, non si occupa certo di prevenzione, di procedure per evitare che il reato sia reiterato se il molestatore è a piede libero, di come trattare i molestatori da un punto di vista della disciplina religiosa della chiesa. Per questo c'è bisogno di procedure trasparenti e pubbliche. Noi sappiamo esattamente come sarà trattato un pedofilo nella nostra chiesa anche se dovesse essere riassociato. Al contrario i pentecostali lasciano al caso o alla discrezione del pastore dando spazio ad abusi.

Le direttive o procedure interne non sostituscono la legge ma la integrano. Trovo veramente strano che tu ti scagli contro le procedure trasparenti e pubbliche, perché sono l'unica maniera seria di affrontare il probema. Dovremmo fare come i pentecostali che lasciano tutto alla discrezione personale di pastori senza alcun controllo esterno?

Shalom [SM=g2037509]

[Modificato da barnabino 16/09/2018 13.39]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 13.49
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Re:
barnabino, 16/09/2018 13.13:


DI QUALE DIRETTIVA ABBIAMO BISOGNO SE GIA C'È UNA LEGGE UGUALE PER TUTTI?



Le procedure sono una precisa richiesta della Royal Commission in Australia, questo perché la Legge si occupa di punire gli abusi sui minori, non si occupa certo di prevenzione, di procedure per evitare che il reato sia reiterato se il molestatore è a piede libero, di come trattare i molestatori da un punto di vista della disciplina religiosa della chiesa. Per questo c'è bisogno di procedure trasparenti e pubbliche. Noi sappiamo esattamente come sarà trattato un pedofilo nella nostra chiesa anche se dovesse essere riassociato. Al contrario i pentecostali lasciano al caso o alla discrezione del pastore dando spazio ad abusi.

Le direttive o procedure interne non sostituscono la legge ma la integrano. Trovo veramente strano che tu ti scagli contro le procedure trasparenti e pubbliche, perché sono l'unica maniera seria di affrontare il probema. Dovremmo fare come i pentecostali che lasciano tutto alla discrezione personale di pastori senza alcun controllo esterno?

Shalom [SM=g2037509]




Perché la chiesa cattolica che fa, direttive?
Per piacere un po di onestà
16/09/2018 14.12
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore

Perché la chiesa cattolica che fa, direttive?
Per piacere un po di onestà



Proprio l'assenza di direttive precise, e soprattutto pubbliche e trasparenti, è stata una delle cause dei ripetuti e diffusi scandali nell'ambito della chiesa cattolica in questi decenni, per questo la Royal Commission chiede che i gruppi e associazioni che hanno a che fare con dei minorenni si diano delle regole interne per prevenire i casi di molestie. I testimoni di Geova lo hanno fatto, nel rispetto della legge ma soprattutto del benessere dei loro figli. Non capisco quindi la tua polemica, qui non vogliamo certo difendere i cattolici ma solo far notare l'incoerenza di Catechista.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 14.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore
Anonimo, però non riesco a capire, è la Royal Commission che raccomanda le associazioni di dotarsi di procedure interne trasparenti e renderle pubbliche, a te pare invece che la cosa ti dispiaccia e quasi difendi gruppi come i pentecostali che occultano ogni cosa, agendo in modo del tutto discrezionale e senza alcun controllo esterno. Mah...

Shalom
[Modificato da barnabino 16/09/2018 14.19]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 14.21
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Re:
barnabino, 16/09/2018 14.18:

Anonimo, però non riesco a capire, è la Royal Commission che raccomanda le associazioni di dotarsi di procedure interne trasparenti e renderle pubbliche, a te pare invece che la cosa ti dispiaccia e quasi difendi gruppi come i pentecostali che occultano ogni cosa, agendo in modo del tutto discrezionale e senza alcun controllo esterno. Mah...

Shalom




Ti riformulo la domanda.
I pentecostali rientrano nel cattolicesimo si o no?
16/09/2018 14.43
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore

I pentecostali rientrano nel cattolicesimo si o no?



La risposta è ovvia, ma qui non parliamo di cattolicesimo ma di procedure trasparenti e pubbliche per prevenire gli abusi sui minori, a quanto pare non se ne sono ancora dotati né il cattolicesimo, che io sappia, né le chiese pentecostali di cui Catechista fa parte, questo andando contro le raccomandazioni della Royal Commission.

Shalom
[Modificato da barnabino 16/09/2018 15.03]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 15.07
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Re:
barnabino, 16/09/2018 14.43:

La risposta è ovvia, ma qui non parliamo di cattolicesimo ma di procedure trasparenti e pubbliche per prevenire gli abusi sui minori, a quanto pare non se ne sono ancora dotati né il cattolicesimo, che io sappia, né le chiese pentecostali di cui Catechista fa parte, questo andando contro le raccomandazioni della Royal Commission.

Shalom




Visto che prr te la risposta è ovvia, anche se non ho capito cosa è ovvio,
Se fosse che i pentecostali appartenessero al cattolicesimo, Catechista ha ragione, non essendo un prete ma solo un credente lui viene difeso dalla legge e per tanto si rivolge ad essa, a lui non intetessano le direttive, tali direttive appartengono agli addetti ai lavori ( preti, cardinali ecc
)
Perché Catechista come me, siamo persone secolari, del mondo, ma la stessa cosa deve valere anche per voi, perché voi non siete ne preti ne cardinali, quindi le uniche direttive sono quelle che vengono prescritte dalla legge.

Poi che il clero voglia recuperare un pedofilo appartenente al credo pentecostale ma uomo secolare non vi trovo nulla di sbagliato, se non erro voi predicate nelle carceri e non siete ne ladri ne assassini.

Quindi, quale direttiva occorre piu di quella che la legge prescrive?
16/09/2018 15.25
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore
Caro Anonimo,


Catechista ha ragione, non essendo un prete ma solo un credente lui viene difeso dalla legge e per tanto si rivolge ad essa, a lui non intetessano le direttive, tali direttive appartengono agli addetti ai lavori ( preti, cardinali ecc)



Il punto è che anche i pastori pentecostali della sua chiesa sono stati condannati per abusi sui minori, dunque anche a chi frequenta la chiesa pentecostale, come qualunque altro gruppo, dovrebbe interessare che esistano direttive trasparenti e pubbliche per sapere come vengono trattati questi casi.


Perché Catechista come me, siamo persone secolari, del mondo, ma la stessa cosa deve valere anche per voi, perché voi non siete ne preti ne cardinali, quindi le uniche direttive sono quelle che vengono prescritte dalla legge



Infatti ti ho già spiegato che le direttive interne non sostituiscono la legge ma la integrano. La legge non si occupa di prevenire le molestie, di come evitare che il reato si ripeta o di come la Chiesa deve trattare la questione da un punto di vista spirituale. Le legge si occupa di punire i colpevoli, ma questo non risolve il problema di evitare le molestie prima che vengano compiute.


Quindi, quale direttiva occorre piu di quella che la legge prescrive?



Quella che prevenga i casi di abusi e che impedisca che eventualmente si ripetano. Una chiesa dovrebbe porsi quest'obiettivo e secondo la Royal Commission lo strumento più adatto sono procedure interne e il controllo esterno.

Purtroppo i pastori pentecostali non intervengono in modo unitario e trasparente e di questo ne pagano le spese non il clero ma i minori che sono a rischio di diventare vittime di pedofili.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 15.29
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 53.598
Moderatore
Perdonami... ma stento a capire il tuo punto di vista. Per te si risolve tutto denunciano, a fatto accaduto. Ma per la Chiesa è invece fondamentale prevenire e proteggere i minori. Ripeto, pare che per te non debbano esistere regole e procedure, e lasciare tutto al caso, una volta che la violenza c'è stata. Non è questo lo spirito della Royal Commission che ha come scopo la prevenzione.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
16/09/2018 15.44
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Messaggio in attesa della convalida dei moderatori
16/09/2018 15.52
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Messaggio in attesa della convalida dei moderatori
16/09/2018 15.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 28.931
Moderatore
È quasi incredibile: ci si impegna al massimo, anche attraverso protocolli alla tutela dei minori, ma si viene ugualmente criticati

Adesso la critica sarebbe che facciamo troppo per prevenire gli abusi

Se non sono false queste persone che muovono tale critiche, chi lo sono?
[Modificato da Seabiscuit 16/09/2018 15.56]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
16/09/2018 16.00
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
Anonimo
[Non Registrato]
Messaggio in attesa della convalida dei moderatori
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 22.22. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com