printprint
New Thread
Reply
 

Autrice di “Come uccidere tuo marito” accusata dell’omicidio dello chef sposato 27 anni fa

Last Update: 9/30/2018 9:25 PM
Author
Print | Email Notification    
9/28/2018 8:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
Re: Re: Re:
Aquila-58, 28.09.2018 08:18:




beh, la sottomissione della moglie al marito (Efesini 5:22-23) - benché la sottomissione intesa in senso scritturale sia lontana anni luce dal senso "umano" di sottomissione - va decisamente a cozzare con l' ideologia femminista...






Esatto, questo è solo un esempio!



Prima lettera ai Corinti
11 Imitate il mio esempio, come anch’io imito quello di Cristo.+
2 Vi lodo perché in ogni cosa vi ricordate di me e vi attenete alle tradizioni* come ve le ho trasmesse. 3 Voglio però che sappiate che il capo di ogni uomo è il Cristo,+ il capo della donna è l’uomo+ e il capo del Cristo è Dio.+ 4 Ogni uomo che prega o profetizza con il capo coperto disonora il suo capo; 5 ma ogni donna che prega o profetizza+ con il capo scoperto disonora il suo capo, perché è esattamente come se fosse rasata. 6 Se dunque una donna non si copre il capo, si tagli i capelli; ma se per una donna è vergognoso tagliarsi i capelli o radersi, allora si copra.
7 L’uomo non deve coprirsi il capo, visto che è immagine+ e gloria di Dio, ma la donna è gloria dell’uomo. 8 Infatti l’uomo non è venuto dalla donna, mentre la donna è venuta dall’uomo;+ 9 per di più l’uomo non fu creato per la donna, ma la donna per l’uomo.+ 10 Perciò la donna deve avere sul capo un segno di autorità, a motivo degli angeli.+
11 Tuttavia, nel Signore, la donna non esiste senza l’uomo né l’uomo senza la donna. 12 Come infatti la donna viene dall’uomo,+ così anche l’uomo viene all’esistenza per mezzo della donna; ogni cosa poi viene da Dio.+ 13 Giudicate voi stessi: è appropriato che una donna preghi Dio con il capo scoperto? 14 Non è la natura stessa a insegnarvi che per l’uomo avere i capelli lunghi è un disonore 15 mentre per la donna avere i capelli lunghi è un onore? Infatti i capelli le sono dati perché le facciano da velo.





L’ideologia femminista è nata per contrastare le devianze del maschilismo...
... e anche imperialismo... possiamo aggiungere...
Tra queste devianze il concetto di gerarchia, di sottomissione, di subordinazione... ecc.

Dal momento che l’umanità ha deviato da Dio e dai suoi Principi, anche la Bibbia è stata strumentalizzata per prevaricare non solo sulle donne, ma anche sugli Africani, su tutta la Creazione!

Dal momento che la visione distorta dei concetti di gerarchia, sottomissione, subordinazione sono stati deviati dal senso e proposito divino, le conseguenze sono ingiustizia e sofferenza per tutto il genere umano e il Pianeta.

È facile allora per Satana instillare un’altra ideologia in opposizione al maschilismo, un’altra ideologia altrettanto deviata dal proposito divino e nefasta per il genere umano perché benchè in opposizione al becero maschilismo, questa devia in maniera altrettanto grave dalla Verità e volontà divina.

Con il femminismo per me è stato più difficile comprenderlo ed accettarlo, perché a prima vista, come ha fatto Francesca, una persona sensibile, giusta e ragionevole secondo me è normale che si domandi un po’ stupita:
"trovi qualcosa di sbagliato in tutto ciò? "


Ricordiamo che ideologie e filosofie di matrice satanica hanno questo :

Dividere per imperare allontanando da Dio e fare danni.

Dividere e fare danni nella società, ma prima di tutto nel cuore della società che è la relazione tra uomo e donna, il nucleo famigliare, il matrimonio.


Forse Francesca accetta più facilmente questa comprensione delle cose se prendiamo altre ideologie o filosofie di questo mondo in mano a Satana: capitalismo e comunismo, per esempio. Io penso che in entrambe ci siano delle cose di per sé giuste e buone, ma il risultato di queste ideologie e filosofie è di dividere l’umanita E allontanarla dal Padre Creatore e dagli insegnamenti di Gesù.

[SM=g1871112]

I-gua
[Edited by I-gua 9/28/2018 8:58 AM]
--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 8:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re: Re:
Aquila-58, 28/09/2018 08.18:




beh, la sottomissione della moglie al marito (Efesini 5:22-23) - benché la sottomissione intesa in senso scritturale sia lontana anni luce dal senso "umano" di sottomissione - va decisamente a cozzare con l' ideologia femminista...




potrebbe sembrare, ma secondo me non cozza assolutamente.

Ricordiamoci che Paolo esorta anche gli schiavi ad essere sottomessi ai loro padroni ed è proprio prendendo alla lettera questo brano e non contestualizzandolo in un determinato momento storico che veniva legittimato il possesso di esseri umani che potevano essere comprati e venduti.
Tornando alla sottomissione tra moglie e marito ti cito le parole di "p. Raniero Cantalamessa in Amare la chiesa. Meditazioni sulla Lettera agli Efesini, Milano, Ancora, 2003, pp. 92-97":

Leggendo con occhi moderni le parole di Paolo, una difficoltà balza subito agli occhi. Paolo raccomanda al marito di “amare” la propria moglie (e questo ci sta bene), ma poi raccomanda alla moglie di essere “sottomessa” al marito e questo, in una società fortemente (e giustamente) consapevole della parità dei sessi, sembra inaccettabile. Infatti è vero. Su questo punto san Paolo è, in parte almeno, condizionato dalla mentalità del suo tempo. Tuttavia la soluzione non sta nell'eliminare dai rapporta tra marito e moglie la parola “sottomissione”, ma semmai nel renderla reciproca, come reciproco deve essere anche l'amore. In altre parole, non solo il marito deve amare la moglie, ma anche la moglie il marito; non solo la moglie deve essere sottomessa al marito, ma anche il marito alla moglie. Amore reciproco e sottomissione reciproca. Ma, a guardare bene, è proprio l'esortazione con cui comincia il nostro testo: “Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo”. La sottomissione non è allora che un aspetto e un'esigenza dell'amore. Per chi ama, sottomettersi all'oggetto del proprio amore non umilia, ma rende anzi felici. Sottomettersi significa, in questo caso, tener conto della volontà del coniuge, del suo parere e della sua sensibilità; dialogare, non decidere da solo; saper a volte rinunciare al proprio punto di vista. Insomma, ricordarsi che si è diventati “coniugi”, cioè, alla lettera, persone che sono sotto “lo stesso giogo” liberamente accolto.
--

Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
9/28/2018 9:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 6,621
Location: ANCONA
Age: 65
TdG
Congedo dalle discussioni di femminicidi, di femminismo, di tipo sentimentale e affini.

Premetto che anche se ho trattato sempre argomenti provocatori. Non ho mancato mai di rispetto a nessuna donna del forum. Anche perché gli argomenti non erano indirizzati a nessuna donna in particolare del forum.

Invece qualcuna, ne ha fatto una cosa personale. Dicendo che era indirizzato direttamente a lei. Ma quando mai? Offendendomi e dicendo che mi sono bevuto il cervello. E tante altre offese a raffica.

Tutti gli argomenti da me trattati, sono sempre stati indirizzati a certi tipi di donne. Sottolineo certi tipi di donne. Non è indirizzato a tutte le donne.

Quindi non capisco a cosa serve immedesimarsi e difendere queste certe donne, se una non è quel tipo di donna. Che una donna intelligente dovrebbe condannare al pari di uomini disonesti.

Tutto questa aggressione che ho subito, mi convince ancora di più che allora i Greci avevano ragione sull'irrazionalità e l'isterismo di certe donne. Anche se lo prendevo ironicamente. Ma vedo che non si può ragionare. Volete diventare come queste certe donne? Spero di no. Perché non lo siete. Allora non scendete allo stesso livello di queste certe donne.

E ripeto! Un avvertimento! Cessate di lottare per mezzo del femminismo. All'uomo non piace. Non riesce a digerirlo. Non può che creare altri carnefici. Persona avvisata, mezza salvata. A buon intenditore poche parole.

E lo so! Vi sfinisco. Dico stupidaggini. Mentre il femminismo estremo dice cose sagge?

Ma mi congedo. Non vi do più fastidio. Questo è l'ultimo post di questo genere che farò.

Ciao
anto_netti
9/28/2018 9:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
Brava Francesca, hai colto il punto


Il femminismo combatte una comprensione distorta dal concetto biblico di sottomissione (promosso dal maschilismo e patriarcato) e questa lotta per opposizione impedisce alle femministe di avvicinarsi ed accettare il concetto biblico di sottomissione e subordinazione, che comporta dei ruoli specifici e delle responsabilità e doveri nei confronti dell’altro sesso. Il danno sociale del femminismo è pari a quello del maschilismo, nel senso che annebbia mente e spirito per distogliere l’uman Dal seguire La Via: quindi coloro che aderiscono o promuovonoanche solo in parte tali movimenti e ideologie deviano a destra o a sinistra, ma non sono sul retto cammino.

Il concetto maschilista di subordinazione cozza con gli insegna,enti biblici tanto quanto il concetto di indipendenza e uguaglianza, di parità promosso dalle femministe.
Sono ideologie deviate sin dall’origine, sebbene possano includere elementi e aspetti di per sé buoni e giusti a prima vista.

Satana si diverte perche gli esseri umani sono inclini ad andare da un estremo all’altro.

Maschilismo moderato e femminismo moderato possono essere la soluzione? Possono essere accettabili?

[SM=g2037509]

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 9/28/2018 9:21 AM]
--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 9:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re:
FrancescaGalvani, 28/09/2018 08.52:


potrebbe sembrare, ma secondo me non cozza assolutamente.

Ricordiamoci che Paolo esorta anche gli schiavi ad essere sottomessi ai loro padroni ed è proprio prendendo alla lettera questo brano e non contestualizzandolo in un determinato momento storico che veniva legittimato il possesso di esseri umani che potevano essere comprati e venduti.
Tornando alla sottomissione tra moglie e marito ti cito le parole di "p. Raniero Cantalamessa in Amare la chiesa. Meditazioni sulla Lettera agli Efesini, Milano, Ancora, 2003, pp. 92-97":

Leggendo con occhi moderni le parole di Paolo, una difficoltà balza subito agli occhi. Paolo raccomanda al marito di “amare” la propria moglie (e questo ci sta bene), ma poi raccomanda alla moglie di essere “sottomessa” al marito e questo, in una società fortemente (e giustamente) consapevole della parità dei sessi, sembra inaccettabile. Infatti è vero. Su questo punto san Paolo è, in parte almeno, condizionato dalla mentalità del suo tempo. Tuttavia la soluzione non sta nell'eliminare dai rapporta tra marito e moglie la parola “sottomissione”, ma semmai nel renderla reciproca, come reciproco deve essere anche l'amore. In altre parole, non solo il marito deve amare la moglie, ma anche la moglie il marito; non solo la moglie deve essere sottomessa al marito, ma anche il marito alla moglie. Amore reciproco e sottomissione reciproca. Ma, a guardare bene, è proprio l'esortazione con cui comincia il nostro testo: “Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo”. La sottomissione non è allora che un aspetto e un'esigenza dell'amore. Per chi ama, sottomettersi all'oggetto del proprio amore non umilia, ma rende anzi felici. Sottomettersi significa, in questo caso, tener conto della volontà del coniuge, del suo parere e della sua sensibilità; dialogare, non decidere da solo; saper a volte rinunciare al proprio punto di vista. Insomma, ricordarsi che si è diventati “coniugi”, cioè, alla lettera, persone che sono sotto “lo stesso giogo” liberamente accolto.
--





Francesca, quella di Cantalamessa non è parola di verità, ma solo l' opinione di Cantalamessa.

Ti ho già detto che la sottomissione in senso divino non ha nulla a che fare con il concetto "umano" di sottomissione.
le due cose sono lontane anni luce
Ma la Bibbia non è stata scritta "per quel tempo" perché Paolo scrive sotto ispirazione divina e l' ispirazione divina non è come una medicina che ha una scadenza.
Per cui alla base della sottomissione paolina sta proprio l' amore reciproco (non la sottomissione reciproca: Paolo non ne parla né possiamo aggiungere nulla alla Parola di Dio..).
La sottomissione paolina non è mai da intendersi con il fatto che la moglie non abbia "voce in capitolo", tutt' altro!
Te lo illustra l' esempio di Abraamo e Sara, con Geova che disse ad Abraamo di ascoltare la moglie per ciò che concerneva in figlio Ismaele (Genesi 21:12).
L' amore reciproco è proprio rafforzato dal concetto divino di sottomissione, per cui la moglie riconosce il marito come suo capo (1 Corinti 11:3) perché questo le darà in senso di protezione esattamente come la sottomissione della chiesa al Cristo le da la medesima protezione.

Ma tutto questo va a cozzare contro l' ideologia (ripeto: l' ideologia) femminista, per cui la sottomissione è rapportata comunque al concetto umano ma è in ogni caso inammissibile.

Ciao

[Edited by Aquila-58 9/28/2018 9:11 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/28/2018 9:36 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 28/09/2018 09.08:




Francesca, quella di Cantalamessa non è parola di verità, ma solo l' opinione di Cantalamessa.

Ti ho già detto che la sottomissione in senso divino non ha nulla a che fare con il concetto "umano" di sottomissione.
le due cose sono lontane anni luce
Ma la Bibbia non è stata scritta "per quel tempo" perché Paolo scrive sotto ispirazione divina e l' ispirazione divina non è come una medicina che ha una scadenza.
Per cui alla base della sottomissione paolina sta proprio l' amore reciproco (non la sottomissione reciproca: Paolo non ne parla né possiamo aggiungere nulla alla Parola di Dio..).
La sottomissione paolina non è mai da intendersi con il fatto che la moglie non abbia "voce in capitolo", tutt' altro!
Te lo illustra l' esempio di Abraamo e Sara, con Geova che disse ad Abraamo di ascoltare la moglie per ciò che concerneva in figlio Ismaele (Genesi 21:12).
L' amore reciproco è proprio rafforzato dal concetto divino di sottomissione, per cui la moglie riconosce il marito come suo capo (1 Corinti 11:3) perché questo le darà in senso di protezione esattamente come la sottomissione della chiesa al Cristo le da la medesima protezione.

Ma tutto questo va a cozzare contro l' ideologia (ripeto: l' ideologia) femminista, per cui la sottomissione è rapportata comunque al concetto umano ma è in ogni caso inammissibile.

Ciao





Caro Aquila,
l'opinione di Cantalamessa vale come la tua opinione, come la mia e quella di chiunque altro, nessuno di noi ha la verità in tasca.
In un forum si scambiano opinioni e questo stiamo facendo.
Secondo me invece la Bibbia è stata scritta proprio da uomini di quel tempo, sotto ispirazione divina, questo non significa che abbia una scadenza, ma che debba però essere interpretata.
Quello della schiavitù è solo un esempio, ma ce ne sono tanti altri.
Leggendo la stessa Bibbia del resto sono nate innumerevoli confessioni religiose, e se l'interpretazione della stessa fosse univoca questo non sarebbe successo.
Mi sembra però che su un punto siamo d'accordo, nella vita di coppia non esistono padroni e schiavi, ma è un legame improntato sull'amore e la protezione reciproca, dove entrambi coniugi hanno pari dignità.
---
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
9/28/2018 10:01 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
cara Francesca,

qui, nell'angolo delle donne, quando si tratta di violenza tra i generi, sia che siano uomini a perpetrarle oppure le donne, salti fuori con il tema del femminismo... che ti è tanto a cuore...
come lo è alle catto-femministe.

io ti consiglio di fare una bella ricerca sulla BIBLIOTECA ONLINE JW non solo sul tema del femminismo (molto interessante) ma anche su questi concetti controversi come la sottomissione della donna rispetto all'uomo, la gerarchia tra i generi, ecc... per scoprire però non quello che sappiamo già, ossia che religioni, governi e sistema economico l'hanno promossa a danno della donna....
... ma per ri-scoprire e riconoscere la loro valenza nel Progetto Originale di Dio, YHWH, grazie alla Sua Parola.

poi, quando hai raccolto le tue osservazioni e argomentazioni, perché non ci apri un bel 3D specifico, e cerchiamo di fare chiarezza alla luce delle Scritture, visto che neanche Rebecca West è mai stata in grado di scoprire cosa è esattamente questo femminismo?

[SM=g1871112]

I-gua
[Edited by I-gua 9/28/2018 10:04 AM]
--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 10:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re:
I-gua, 28/09/2018 10.01:

cara Francesca,

qui, nell'angolo delle donne, quando si tratta di violenza tra i generi, sia che siano uomini a perpetrarle oppure le donne, salti fuori con il tema del femminismo... che ti è tanto a cuore...
come lo è alle catto-femministe.

io ti consiglio di fare una bella ricerca sulla BIBLIOTECA ONLINE JW non solo sul tema del femminismo (molto interessante) ma anche su questi concetti controversi come la sottomissione della donna rispetto all'uomo, la gerarchia tra i generi, ecc... per scoprire però non quello che sappiamo già, ossia che religioni, governi e sistema economico l'hanno promossa a danno della donna....
... ma per ri-scoprire e riconoscere la loro valenza nel Progetto Originale di Dio, YHWH, grazie alla Sua Parola.

poi, quando hai raccolto le tue osservazioni e argomentazioni, perché non ci apri un bel 3D specifico, e cerchiamo di fare chiarezza alla luce delle Scritture, visto che neanche Rebecca West è mai stata in grado di scoprire cosa è esattamente questo femminismo?

[SM=g1871112]

I-gua



L'argomento del femminismo non l'ho tirato fuori io, quindi vai a rileggerti la discussione dall'inizio e chiarisciti le idee.
Per il resto ti ringrazio del consiglio, ma ho già studiato sul materialedella jw circa 20 anni fa, ho fatto lo studio biblico a domicilio, partecipato ad adunanze e Commemorazione, lo studio di libro su Rivelazione, quello sul Più grande uomo mai esistito, oltre a leggermi per un paio d'anni tutte le riviste. In casa ho una ventina di libri della tua Organizzazione, dal Perspicacia, al Ragioniamo, al Libro Proclamatori e così via.
Quindi ho già dato.
Per quanto mi riguarda non ho bisogno di fare chiarezza né di aprire discussioni sull'argomento, mi limiterò ad intervenire se e quando avrò qualcosa da scrivere, che ti piaccia o no.

[SM=g1944981]


[Edited by FrancescaGalvani 9/28/2018 10:21 AM]
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
9/28/2018 10:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
FrancescaGalvani, 28/09/2018 09.36:




Caro Aquila,
l'opinione di Cantalamessa vale come la tua opinione, come la mia e quella di chiunque altro, nessuno di noi ha la verità in tasca.




Francesca, la Verità è la Bibbia e la Bibbia non parla di reciproca sottomissione moglie/marito, ma della sottomissione in senso divino della moglie al marito

FrancescaGalvani, 28/09/2018 09.36:




In un forum si scambiano opinioni e questo stiamo facendo.
Secondo me invece la Bibbia è stata scritta proprio da uomini di quel tempo, sotto ispirazione divina, questo non significa che abbia una scadenza, ma che debba però essere interpretata.




che debba essere compresa non ci piove, ma la Bibbia contiene dei principi senza tempo e senza epoche, perché se la sottomissione in senso divino della moglie al marito deve essere interpretata "per quei tempi", parimenti, secondo la tua logica, anche la sottomissione della chiesa al Cristo dovrebbe essere interpretata "per quei tempi", mi capisci?


FrancescaGalvani, 28/09/2018 09.36:


Quello della schiavitù è solo un esempio, ma ce ne sono tanti altri.
Leggendo la stessa Bibbia del resto sono nate innumerevoli confessioni religiose, e se l'interpretazione della stessa fosse univoca questo non sarebbe successo.




ma la trasformazione dello schiavo a fratello la opera già Paolo nella brevissima lettera a Filemone!
Onesimo non era più uno schiavo ma un fratello (Filemone 16), mentre la sottomissione (in senso divino, non umano!) della moglie al marito così come la sottomissione della chiesa al cristo (Efesini 5:24) resta e per sempre

FrancescaGalvani, 28/09/2018 09.36:


Mi sembra però che su un punto siamo d'accordo, nella vita di coppia non esistono padroni e schiavi, ma è un legame improntato sull'amore e la protezione reciproca, dove entrambi coniugi hanno pari dignità.
---




assolutamente d' accordo con te!
E' questo lo scopo della sottomissione divina: la sottomissione della donna all' uomo non toglie dignità alla donna, al contrario le conferisce grande dignità e protezione, idem per la sottomissione dell' uomo al Cristo e del Cristo a Dio (1 Corinti 11:3), non è che il concetto di sottomissione tolga all' uomo e al Cristo dignità, tutt' altro!

Ciao.




-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/28/2018 10:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
Re: Re:
Cara Francesca,
non metto in dubbio che tu abbia studiato
ma una ricerca si fa ogniqualvolta che si hanno degli interrogativi ai quali dare risposta.
la ricerca, non ha mai fine!
Io penso che se segui il mio consiglio tu possa trovare risposta al tuo interrogativo


FrancescaGalvani, 28.09.2018 08:08:



mi fai un esempio?
--



e trovare in maniera libera e indipendente elementi di risposta a questo tuo interrogativo, scoprire perché le disposizioni divine, bibliche, cozzano con alcuni punti forti (direi inalienabili, intrinsechi) del fenomeno e ideologia "femminismo".

non si finisce mai di imparare, le Scritture ci danno gli strumenti per valutare e intendere

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 9/28/2018 10:32 AM]
--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 10:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 832
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 28/09/2018 10.26:




Francesca, la Verità è la Bibbia e la Bibbia non parla di reciproca sottomissione moglie/marito, ma della sottomissione in senso divino della moglie al marito





dici?
Efesini 5-21

Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.

Mi spieghi in che senso la donna dovrebbe essere sottomessa all'uomo o in che modo l'uomo dovrebbe essere il capo della donna?
Ho come l'impressione che stiamo dicendo la stessa cosa in modo diverso.
Fammi qualche esempio pratico.
A casa mia quando non si è d'accordo su alcune scelte familiari ci si confronta, a volte ci si scontra, ma alla fine si arriva ad un compromesso perché l'amore che ci unisce è superiore a tutto. E se non è possibile trovare un compromesso a volte cedo io altre cede mio marito perché alla fine la felicità dell'altro diventa la propria.
Invece per essere una "buona cristiana" dovrei sempre sottomettermi a quello che mio marito decide?
Dovrei lasciare totalmente a lui la guida della nostra famiglia seguendo ogni sua scelta in doveroso silenzio?
Fammi capire, grazie.
---
[Edited by FrancescaGalvani 9/28/2018 11:00 AM]
Chi non ama non ha conosciuto Dio, perché Dio è amore.
9/28/2018 10:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
La PAROLA di DIO - in: Efesini
FrancescaGalvani, 28.09.2018 10:51:


dici?
Efesini 5-21

Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.
---






21 Siate sottomessi gli uni agli altri+ nel timore di Cristo. 22 Le mogli siano sottomesse ai mariti+ come al Signore, 23 perché il marito è capo della moglie+ proprio come il Cristo è capo della congregazione,+ essendo il salvatore di questo corpo. 24 E come la congregazione è sottomessa al Cristo, così anche le mogli devono esserlo ai mariti in ogni cosa. 25 Mariti, continuate ad amare le vostre mogli,+ come il Cristo ha amato la congregazione e si è consegnato per lei+ 26 per santificarla, purificandola con il bagno nell’acqua della parola,+ 27 così da presentarla a sé nel suo splendore, senza macchia, ruga o niente di simile,+ ma santa e senza difetto.+
28 Allo stesso modo i mariti devono amare le mogli come il proprio corpo. L’uomo che ama sua moglie ama sé stesso; 29 nessuno infatti ha mai odiato il proprio corpo,* ma lo nutre e se ne prende cura, come fa il Cristo con la congregazione, 30 perché siamo membra del suo corpo.+ 31 “Per questo motivo l’uomo lascerà suo padre e sua madre e si unirà a sua moglie,* e i due saranno una sola carne”.+ 32 Questo sacro segreto+ è grande; lo dico riguardo a Cristo e alla congregazione.+ 33 Comunque, ciascuno di voi deve amare sua moglie+ come ama sé stesso; d’altra parte, la moglie deve avere profondo rispetto per il marito.+

--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 10:57 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
FrancescaGalvani, 28/09/2018 10.51:


dici?
Efesini 5-21

Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.
---





Francesca, lì si parla della sottomissione dei membri della chiesa gli uni gli altri, cioè a dire "rispettatevi l’un l’altro con amore; non ostacolatevi né mettetevi in competizione", oppure "considerate gli altri superiori a voi" (Filippesi 2:3), per evitare qualunque spirito di contenzione nella chiesa.
Ma poi in Efesini Paolo specifica che la moglie deve essere sottomessa al marito come la chiesa al Cristo.

Non ci siamo



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/28/2018 11:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,317
Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 28/09/2018 09.08:




Francesca, quella di Cantalamessa non è parola di verità, ma solo l' opinione di Cantalamessa.

Ti ho già detto che la sottomissione in senso divino non ha nulla a che fare con il concetto "umano" di sottomissione.
le due cose sono lontane anni luce
Ma la Bibbia non è stata scritta "per quel tempo" perché Paolo scrive sotto ispirazione divina e l' ispirazione divina non è come una medicina che ha una scadenza.
Per cui alla base della sottomissione paolina sta proprio l' amore reciproco (non la sottomissione reciproca: Paolo non ne parla né possiamo aggiungere nulla alla Parola di Dio..).
La sottomissione paolina non è mai da intendersi con il fatto che la moglie non abbia "voce in capitolo", tutt' altro!
Te lo illustra l' esempio di Abraamo e Sara, con Geova che disse ad Abraamo di ascoltare la moglie per ciò che concerneva in figlio Ismaele (Genesi 21:12).
L' amore reciproco è proprio rafforzato dal concetto divino di sottomissione, per cui la moglie riconosce il marito come suo capo (1 Corinti 11:3) perché questo le darà in senso di protezione esattamente come la sottomissione della chiesa al Cristo le da la medesima protezione.

Ma tutto questo va a cozzare contro l' ideologia (ripeto: l' ideologia) femminista, per cui la sottomissione è rapportata comunque al concetto umano ma è in ogni caso inammissibile.

Ciao





mi pare che Francesca abbia chiaramente detto di non essere femminista
anzi ha specificato quanto sia anacronostico oggi parlare di quel
tipo di femminismo ..(che comunque ebbe un suo motivo di esistere anche se andò agli eccessi)

Quando Paolo dice siate sottomessi gli uni agli altri, non mi pare stia escludendo
le donne oppure gli uomini ma nel contesto specifica che tutti sono componenti dello stesso corpo il cui capo è Cristo

Poi andando nello specifico riguardo il matrimonio dice :
le mogli siano sottomesse al loro marito come al Signore,
perché il marito è capo della moglie come (equazione) anche il Cristo è capo della congregazione essendone il salvatore di questo corpo (che comprende uomini e donne)
Mariti continuate ad amare le vostre mogli come (equazione e modello ) anche il Cristo
amò la congregazione e si consegnò per essa.
........in questo modo i mariti devono (non usa un condizionale tipo se ci riesci ...se no pazienza) amare le loro mogli come il proprio corpo.
chi ama sua moglie ama se stesso, poiché nessun uomo odiò mai la propria carne, ma la nutre e ne ha tenera cura, come anche il Cristo fa con la congregazione,
perché siamo (tutti uomini e donne) membra del suo corpo.


ora potrebbe mai esistere una donna che troverebbe da ridire sulla sottomissione?
se guardiamo a come Gesù trattò i suoi discepoli
gli insegnò l'amore e l'umiltà col suo stesso esempio.
nell'immediato quando fu messo a morte lasciò un vuoto incolmabile, un iniziale smarrimento
io penso non sarebbe mai sorto un movimento femminista se le società
del passato potevano vantare uomini .....non dico come Lui (sarebbe troppo)
ma simili? che in qualche modo si sforzavano di seguirne l'esempio?
ma anche la più sfegatata femminista con un minimo di buonsenso comprendendo questo punto, non avrebbe che
da ringraziare Geova

_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
9/28/2018 11:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
frida18, 28/09/2018 11.04:




mi pare che Francesca abbia chiaramente detto di non essere femminista
anzi ha specificato quanto sia anacronostico oggi parlare di quel
tipo di femminismo ..(che comunque ebbe un suo motivo di esistere anche se andò agli eccessi)




bene, io stesso ho riconosciuto questo

frida18, 28/09/2018 11.04:




Quando Paolo dice siate sottomessi gli uni agli altri, non mi pare stia escludendo
le donne oppure gli uomini ma nel contesto specifica che tutti sono componenti dello stesso corpo il cui capo è Cristo




certo che tutti fanno parte del corpo di Cristo, ci mancherebbe, ma Paolo specifica sempre che la donna deve essere sottomessa al marito come si conviene nel Signore mentre dei mariti non si parla di loro sottomissione alla moglie ma di continuare ad amarla (Colossesi 3;18-19), mi pare che la Scrittura sia chiara

frida18, 28/09/2018 11.04:



Poi andando nello specifico riguardo il matrimonio dice :
le mogli siano sottomesse al loro marito come al Signore,
perché il marito è capo della moglie come (equazione) anche il Cristo è capo della congregazione essendone il salvatore di questo corpo (che comprende uomini e donne)
Mariti continuate ad amare le vostre mogli come (equazione e modello ) anche il Cristo
amò la congregazione e si consegnò per essa.
........in questo modo i mariti devono (non usa un condizionale tipo se ci riesci ...se no pazienza) amare le loro mogli come il proprio corpo.
chi ama sua moglie ama se stesso, poiché nessun uomo odiò mai la propria carne, ma la nutre e ne ha tenera cura, come anche il Cristo fa con la congregazione,
perché siamo (tutti uomini e donne) membra del suo corpo.




e quindi?




[Edited by Aquila-58 9/28/2018 11:12 AM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/28/2018 11:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,317
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
FrancescaGalvani, 28/09/2018 10.51:


dici?
Efesini 5-21

Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.

Mi spieghi in che senso la donna dovrebbe essere sottomessa all'uomo o in che modo l'uomo dovrebbe essere il capo della donna?

Fammi capire, grazie.
---




si credo che state dicendo la stessa cosa
l'unica differenza che sembra (posso anche sbagliarmi) vorrebbero dare uno stampo autoritario alle parole
dette da Paolo anziché autorevole

_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
9/28/2018 11:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,317
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Aquila-58, 28/09/2018 11.11:



e quindi?








il quindi l'ho specificato nella parte conclusiva

_________________________________________________
...le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima
salmo 94:19
9/28/2018 11:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
FrancescaGalvani, 28/09/2018 10.51:


dici?
Efesini 5-21

Siate sottomessi gli uni agli altri nel timore di Cristo.




su Efesini 5:21 ti ho già detto


FrancescaGalvani, 28/09/2018 10.51:


Invece per essere una "buona cristiana" dovrei sempre sottomettermi a quello che mio marito decide?
Dovrei lasciare totalmente a lui la guida della nostra famiglia seguendo ogni sua scelta in doveroso silenzio?
Fammi capire, grazie.
---



Guarda, se vai qualche versetto più avanti, Paolo dice inoltre che la moglie dovrebbe avere “profondo rispetto per il marito”. (Efesini 5:33)

La moglie cristiana dovrebbe manifestare uno “spirito quieto e mite” e non essere arrogante con il marito o agire in modo indipendente. (1 Pietro 3:4)

La moglie devota si impegna per il bene della famiglia e reca onore al suo capo (Tito 2:4, 5)

Cerca di parlare bene del marito e così di non fare nulla che porti altri a mancargli di rispetto.

Per una donna cristiana avere uno spirito quieto e mite non significa non potere avere le proprie opinioni o che il suo punto di vista non sia importante, to ho già parlato di Abraamo e Sara.
Quindi anche le mogli esprimono il proprio parere. Ma dovrebbero farlo mostrando considerazione, mai in tono denigratorio.

va bene come esempio?

-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/28/2018 11:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 9,278
Age: 41
... e mi dispiace per le "catto-femministe" o "femministe cristiane"
frida18, 28.09.2018 11:17:




si credo che state dicendo la stessa cosa
l'unica differenza che sembra (posso anche sbagliarmi) vorrebbero dare uno stampo autoritario alle parole
dette da Paolo anziché autorevole




Non credo proprio che la posizione del Cantalamessa, con la sua comprensione e intendimento delle Scritture sia la medesima espressa in Efesini 5
come ha cercato di fare notare Aquila.

è grazie a questi piccoli accorgimenti, adattamenti e strumentalizzazioni delle Scritture che si devia poi, da una parte o dalla parte opposta.

questi sono dettagli necessari per comprendere l'Ordine Divino, secondo La Parola scritta di Dio.

... e mi dispiace per le eventuali "catto-femministe" o "femministe cristiane"...
... le disposizioni, l'ordine e la comprensione del rapporto tra i generi espresso in Efesini 5...

.... fino a prova contraria non appare in nessun manifesto femminista...
o sbaglio?


[SM=g1871112]

[SM=g1871112]
[Edited by I-gua 9/28/2018 11:31 AM]
--------------------------------
Ospite (utente non TdG)
9/28/2018 11:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,811
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
frida18, 28/09/2018 11.20:




il quindi l'ho specificato nella parte conclusiva




frida18, 28/09/2018 11.04:




ora potrebbe mai esistere una donna che troverebbe da ridire sulla sottomissione?
se guardiamo a come Gesù trattò i suoi discepoli
gli insegnò l'amore e l'umiltà col suo stesso esempio.
nell'immediato quando fu messo a morte lasciò un vuoto incolmabile, un iniziale smarrimento
io penso non sarebbe mai sorto un movimento femminista se le società
del passato potevano vantare uomini .....non dico come Lui (sarebbe troppo)
ma simili? che in qualche modo si sforzavano di seguirne l'esempio?
ma anche la più sfegatata femminista con un minimo di buonsenso comprendendo questo punto, non avrebbe che
da ringraziare Geova




su questo nulla da eccepire!

-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:30 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com