printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

SPUNTI DI DISCUSSIONE PER LE ADUNANZE

Ultimo Aggiornamento: 13/12/2018 11.56
Autore
Stampa | Notifica email    
17/11/2018 15.21
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.522
Età: 39
La felicità dipende quindi dalla qualità della nostra relazione personale con il Padre Creatore Geova. Imitare Gesù per amore di Geova permette di essere felici malgrado le ingiustizie di questo mondo, in attesa del Regno di Giustizia.
Chi cerca la Giustizia di Dio sarà felice.


(...)Ascoltando questi insegnamenti, una donna tra la folla è spinta a esclamare: “Felice il seno che ti ha portato e le mammelle che hai succhiato!” Giacché il desiderio di ogni donna giudea è quello di essere madre di un profeta e in particolare del Messia, è comprensibile che essa si esprima in questo modo. Evidentemente pensava che Maria potesse essere particolarmente felice essendo la madre di Gesù.

Ma Gesù corregge subito la donna riguardo alla fonte della vera felicità. “No”, risponde, “piuttosto: Felici quelli che ascoltano la parola di Dio e la mettono in pratica!” Gesù non fece mai intendere che a sua madre, Maria, dovesse essere tributato un onore speciale. Al contrario, mostrò che la vera felicità si ottiene servendo fedelmente Dio, e non deriva da alcun vincolo di parentela né da particolari imprese (...).




w88 15/8 pp. 8-9
[Modificato da I-gua 17/11/2018 15.29]
Ultima Prova50 pt.16/12/2018 10.40 by I-gua
Augurare "salute" a chi starnuta39 pt.15/12/2018 20.21 by Amalia 52
Il Domi di GabboHonda Dominator37 pt.16/12/2018 11.44 by rpaul
21/11/2018 08.17
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.522
Età: 39
Forse Anania non è morto “fulminato da Dio” ma forse dal dolore e dalla consapevolezza di avere mentito a Dio. Chi lo può dire?
21/11/2018 11.24
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Grazie I-gua della tua riflessione . Tutto è possibile . È interessante notare inoltre che al di la di tutto probabilmente fu Geova a disporre che sia Anania che Saffira ricevessero un'onorevole sepoltura . Infatti quando i giovani entrarono per seppellire prima Anania e più tardi Saffira Pietro non si oppose dicendo che questi non la meritassero come avvenne invece ad esempio nel caso di Izebel

21/11/2018 11.27
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Di seguito un riassunto dei due capitoli della Bibbia in programma per questa settimana e a seguire alcuni punti che ho trovato interessanti

ATTI 4 e 5
21/11/2018 11.29
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Atti capitolo 4

1-4 Irritati dall'annuncio della risurrezione di Gesù,i sacerdoti, il capitano del tempio e i sadducei afferrano e rinchiudono Pietro e Giovanni fino al giorno seguente. Comunque, molti credono agli apostoli, e il numero dei credenti sale a circa 5.000.

5-12 L'indomani i capi, gli anziani e gli scribi si radunano a Gerusalemme . Ci sono anche il capo sacerdote Anna , Caiàfa, Giovanni, Alessandro e tutti i parenti del capo sacerdote. Tutti questi convocano Pietro e Giovanni e li interrogano chiedendo: “Con quale potere o nel nome di chi avete fatto questo?” Pietro, pieno di spirito santo risponde che hanno guarito lo zoppo nel nome di Gesù Cristo il Nazareno, che loro hanno ucciso ma che Dio ha risorto. Pietro citando una profezia ricorda loro che Gesù è ‘la pietra che dai costruttori non è stata tenuta in nessun conto ma che è diventata la testa dell’angolo’ e che non c’è salvezza in nessun altro nome fuorché nel nome di Gesù"

13-22 Il gruppo di capi accusatori si meravigliano della franchezza di Pietro e Giovanni perché sanno che non sono persone istruite . Dunque capiscono che la loro franchezza è dovuta all'essere stati con Gesù e non possono smentirli perche' l'uomo guarito è li ed è la prova vivente dell'operato di Gesù risorto . A questo punto mandano fuori gli accusati e si consultano sul da farsi perché si rendono conto che la guarigione è evidente a tutti gli abitanti di Gerusalemme, e loro non possono negarlo. Sperando di arginare un ulteriore diffusione della notizia decidono di limitarsi a minacciare gli apostoli intimando loro di non parlare e insegnare più a nessuno nel nome di quell'uomo ”.
Pietro e Giovanni rispondono che continueranno ad ubbidire a Dio e non a loro . Dopo altre minacce i due vengono liberati , sia perché non si trova una base per punirli sia per il popolo che continua a glorificare Dio per la guarigione dello zoppo che aveva più di 40 anni.

23-31Una volta liberati i due apostoli vanno dai loro compagni e riferiscono le parole dei capi sacerdoti e degli anziani. Dopo averli ascoltati, i presenti alzano unitamente le loro voci a Dio e in una solenne preghiera di ringraziamento a Dio

PREGHIERA DEGLI APOSTOLI

“Sovrano Signore, tu sei colui che ha fatto il cielo, la terra, il mare e tutto ciò che è in essi. Per mezzo dello spirito santo hai detto per bocca del nostro antenato Davide, tuo servitore: ‘Perché le nazioni sono in tumulto e i popoli hanno meditato* cose vane? I re della terra hanno preso posizione e i governanti si sono radunati come un sol uomo contro Geova e contro il suo unto’.Ed effettivamente Erode e Ponzio Pilato si sono radunati in questa città insieme agli uomini delle nazioni e ai popoli d’Israele contro il tuo santo servitore Gesù, che tu hai unto, per fare quello che la tua mano e la tua volontà avevano prestabilito che accadesse. E ora, Geova, osserva come ci minacciano e concedi ai tuoi schiavi di continuare ad annunciare la tua parola con grande coraggio, mentre stendi la mano per compiere guarigioni e mentre segni e prodigi avvengono per mezzo del nome del tuo santo servitore Gesù”.

Terminata la supplica , la terra trema , gli apostoli vengono riempiti di spirito santo e si mettono ad annunciare la parola di Dio con coraggio.

32-37 Tutti i neocredenti sono uniti tra loro e ognuno mette a disposizione i propri beni per sostenersi a vicenda e sostenere la vigorosa testimonianza degli apostoli riguardo alla risurrezione del Signore Gesù . Il funzionamento di questa economia avviene in questo modo : tutti quelli che possiedono campi o case li vendono e danno il ricavato della vendita agli apostoli i quali poi ridistribuiscono equamente i beni a ciascuno in base alle sue necessità. Ad esempio Giuseppe, (soprannominato Bàrnaba ,che tradotto significa “figlio di conforto”), un levita originario di Cipro, 37 vende il suo pezzo e consegna il denaro depositandolo ai piedi degli apostoli.

21/11/2018 11.33
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Atti capitolo 5

1-11 I coniugi Ananìa e Saffìra cercano di raggirare gli apostoli trattenendo per loro parte del ricavato di una vendita e facendo figurare agli apostoli di aver dato loro tutto il ricavato. Pietro guidato dallo spirito condanna il gesto di Anania come una menzogna allo spirito istigata da Satana“ Dopo la condanna Ananìa cade a e muore . Chi lo viene a sapere è preso da grande timore. Comunque dei giovani si alzano lo avvolgono in panni, lo portano fuori e lo seppelliscono. Circa tre ore dopo arriva la moglie di Anania ignara di quanto è accaduto al marito.  Pietro le chiede: “Dimmi, avete venduto il campo per questa somma?” Lei risponde “Sì, per questa somma”.  Così Pietro emette la condanna anche su di lei dicendo :

“Perché vi siete messi d’accordo per mettere alla prova lo spirito di Geova? Ecco, alla porta ci sono quelli che hanno seppellito tuo marito, e porteranno via anche te”.

All’istante anche la donna cade e muore. Quando i giovani entrano e la trovano morta , la portano via e la seppelliscono insieme al marito. Quindi tutta la congregazione e tutti quelli che vennero a sapere queste cose vengono presi da grande timore.

12-26 Mediante le mani degli apostoli avvengono molti segni e prodigi fra il popolo . Si ritrovavano tutti insieme sotto il portico di Salomone.  Molti non hanno il coraggio di unirsi agli apostoli ma il popolo parla molto bene di loro . Continuano ad aggiungersi molti credenti nel Signore, uomini e donne. La gente porta i malati nelle strade principali e li mette sopra lettini e stuoie sperando di essere almeno sfiorati dall'ombra del passaggio di Pietro passava. Accorrono anche molti altri ( folle ) dai dintorni di Gerusalemme portando malati e tormentati da demoni , e tutti venivano guariti.

17-26 Davanti a queste scene di acclamazione pubblica , il sommo sacerdote e i sadducei, si alzano , pieni di invidia , afferrarono gli apostoli e li mettono nella prigione pubblica. Comunque, durante la notte l’angelo di Geova apre le porte della prigione, li fa uscire e dice loro  

“Andate, presentatevi nel tempio e continuate ad annunciare al popolo l’intero messaggio di vita”

Dopo quelle istruzioni gli apostoli entrano nel tempio all’alba e iniziano a insegnare.
Nel frattempo il sommo sacerdote e quelli con lui convocano il Sinedrio e l’intera assemblea degli anziani dei figli d’Israele, e mandano delle guardie a prelevare gli apostoli dalla prigione.Ma quando queste arrivano , non li trovano. Appena tornate, fanno rapporto dicendo:

“Abbiamo trovato la prigione serrata con la massima sicurezza e le guardie in piedi davanti alle porte, ma, una volta che abbiamo aperto, non abbiamo trovato nessuno dentro”.

Sentite quelle parole, il capitano del tempio e i capi sacerdoti si chiedono perplessi cosa ne sarebbe derivato. In quel momento arrivò un tale che riferìsce loro che gli apostoli sono nel tempio, e stanno insegnando al popolo”. Allora il capitano va con i suoi ufficiali a riprenderli, ma non con la violenza, per paura di essere lapidati dal popolo.

27-32 Nuova udienza al Sinedrio : il sommo sacerdote li interroga:

“Vi avevamo rigorosamente ordinato di non continuare a insegnare nel nome di quell’uomo, eppure voi avete riempito Gerusalemme del vostro insegnamento, e avete intenzione di far ricadere su di noi il suo sangue”.

Risposta di Pietro :

“Dobbiamo ubbidire a Dio quale governante anziché agli uomini. L’Iddio dei nostri antenati ha risuscitato Gesù, che voi avete ucciso appendendolo a un palo.Dio lo ha esaltato alla sua destra come principale Condottiero e Salvatore, per concedere a Israele il pentimento e il perdono dei peccati. Noi siamo testimoni di queste cose, e lo è anche lo spirito santo, che Dio ha dato a quelli che gli ubbidiscono quale governante”.

Sentendo questa risposta gli accusatori si infuriano e hanno intenzione di uccidere gli apostoli . A questo punto però interviene Gamalièle , un maestro della Legge stimato da tutto il popolo, che comanda di far uscire momentaneamente gli apostoli e poi da il famoso consiglio saggio :

“Uomini d’Israele, badate bene a ciò che intendete fare di questi uomini. Per esempio, tempo fa sorse Tèuda, che diceva di essere qualcuno, e circa 400 uomini si unirono a lui. Ma fu ucciso, e tutti i suoi seguaci furono dispersi e finirono nel nulla. Dopo di lui, nei giorni del censimento, sorse Giuda il galileo, che si trascinò dietro della gente. Anche quell’uomo morì, e tutti i suoi seguaci furono dispersi. Ora, date le circostanze, vi dico: non abbiate niente a che fare con questi uomini, lasciateli stare. Infatti, se questo piano o quest’opera viene dagli uomini, sarà distrutta; se invece viene da Dio, non riuscirete a distruggerli. Anzi, potreste trovarvi a combattere contro Dio stesso”.

Il capo sacerdote e gli altri decidono di dar retta a Gamaliele così anziché uccidere gli apostoli decidono fustigarli e ordinano loro di smettere di parlare nel nome di Gesù; poi li lasciano andare.
Una volta rilasciati gli apostoli si rallegrano perché erano stati ritenuti degni di essere disonorati per il nome di Gesù . E ogni giorno, nel tempio e di casa in casa, continueranno instancabilmente a insegnare e a dichiarare la buona notizia intorno al Cristo, Gesù.


[Modificato da claudio2018 21/11/2018 11.34]
21/11/2018 11.37
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
PUNTI INTERESSANTI

__________

Capitolo 4

PIETRO PIENO DI SPIRITO SANTO

ATTI 4:8 L'uomo sopraffatto dal timore che aveva rinnegato il suo Signore ora è pieno di coraggio e lo difende intrepidamente. Cosa è cambiato ? Ora Pietro è pieno di spirito santo. Cosa impariamo ? Lo spirito santo può infondere coraggio anche a noi per difendere ciò in cui crediamo e per rimanere fedeli nelle prove. Superfluo ricordare i modi per riceverlo : studio , preghiera sentita , adunanze , predicazione.

GLI APOSTOLI SI MERAVIGLIANO DELLA FRANCHEZZA DEGLI APOSTOLI

ATTI 4:13 Le buone compagnie influiscono positivamente sulla qualità della nostra predicazione

ATTI 4:17 I capi sacerdoti e gli scribi confermano il loro disprezzo verso Gesù risorto che ora dovrebbero invece considerare come loro "signore" visto i segni che sta continuando a compiere per mezzo degli apostoli. Invece lo definiscono sprezzantemente "quell'uomo" . Lezione : cerchiamo di osservare le cose con gli occhi del discernimento spirituale altrimenti rischieremmo di non vedere più in là del nostro naso. Vedremo solo ciò che è umano e terreno non oltre

ATTI 4:30 Gli apostoli avevano ben chiara la relazione tra Dio e Gesù . In questa preghiera riconoscono che Gesù è il "santo servitore" di Dio

________


Capitolo 5

Nel capitolo 5 notiamo che Geova e Gesù possono usare vari modi per difendere i proclamatori del suo Regno . Può usare angeli (verso 19 ) e può usare uomini ( verso 34 ) Lezione : Predichiamo con coraggio il Regno di Dio fiduciosi che Geova e Gesù possono usare chi desiderano per sostenerci.

21/11/2018 11.38
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
SIETE INVITATI A PARTECIPARE ALL'ADUNANZA ONLINE DI QUESTA SETTIMANA CON I VOSTRI EDIFICANTI COMMENTI

Saluti
[Modificato da claudio2018 21/11/2018 11.39]
21/11/2018 12.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.559
Re:
[SM=g28002]
claudio2018, 21/11/2018 11:24:

Grazie I-gua della tua riflessione . Tutto è possibile . È interessante notare inoltre che al di la di tutto probabilmente fu Geova a disporre che sia Anania che Saffira ricevessero un'onorevole sepoltura . Infatti quando i giovani entrarono per seppellire prima Anania e più tardi Saffira Pietro non si oppose dicendo che questi non la meritassero come avvenne invece ad esempio nel caso di Izebel





21/11/2018 12.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.522
Età: 39
Re:
claudio2018, 21.11.2018 11:37:

(...)
ATTI 4:30 Gli apostoli avevano ben chiara la relazione tra Dio e Gesù . In questa preghiera riconoscono che Gesù è il "santo servitore" di Dio

(...)





[SM=g28002]
21/11/2018 16.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.693
TdG

32-37 Tutti i neocredenti sono uniti tra loro e ognuno mette a disposizione i propri beni per sostenersi a vicenda e sostenere la vigorosa testimonianza degli apostoli riguardo alla risurrezione del Signore Gesù . Il funzionamento di questa economia avviene in questo modo : tutti quelli che possiedono campi o case li vendono e danno il ricavato della vendita agli apostoli i quali poi ridistribuiscono equamente i beni a ciascuno in base alle sue necessità. Ad esempio Giuseppe, (soprannominato Bàrnaba ,che tradotto significa “figlio di conforto”), un levita originario di Cipro, 37 vende il suo pezzo e consegna il denaro depositandolo ai piedi degli apostoli.



Atti 4:36,37Confrontando Numeri 18:20 sorge la domanda:Come faceva il levita Barnaba a vendere un terreno se secondo numeri 18:20 i leviti non possedevano eredita? [SM=g27988]

Ed ecco la spiegazione

Poco dopo la Pentecoste del 33 E.V. Barnaba, che era un levita di Cipro, vendette volontariamente un terreno e ne diede il ricavato agli apostoli. Perché lo fece? Il racconto di Atti dice che all’epoca fra i cristiani di Gerusalemme “si faceva la distribuzione a ciascuno, secondo che ne aveva bisogno”. Evidentemente Barnaba si era reso conto del bisogno e aveva fatto spontaneamente qualcosa per soddisfarlo. (Atti 4:34-37) Può darsi che fosse una persona benestante, ma non esitò a mettere a disposizione sia i suoi beni materiali che se stesso per promuovere gli interessi del Regno.* Come osserva il biblista Frederick F. Bruce, “ovunque notasse persone o situazioni che richiedevano incoraggiamento, Barnaba dava tutto l’incoraggiamento di cui era capace”.

Barnaba, il “Figlio di Conforto”La Torre di Guardia annunciante il Regno di Geova 1998

Alla luce delle norme della Legge mosaica, alcuni si sono chiesti come facesse Barnaba, un levita, a possedere un terreno. (Numeri 18:20) Va detto, però, che non è chiaro se la proprietà si trovasse in Palestina o a Cipro. È inoltre possibile che fosse un semplice pezzo di terra per uso sepolcrale che Barnaba aveva acquistato nella zona di Gerusalemme. Comunque stessero le cose, Barnaba cedette il suo possedimento per aiutare altri.



Il pensiero positivo attrae persone e cose positive.

Forum Testimoni di Geova
21/11/2018 20.03
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.559
A me piace quando si fanno sopratutto interventi che portano veramente qualcosa che a volte non siamo abituati a sentire, stile quello che ha fatto Claudio su Anania e Safira che hanno avuto una sepoltura degna. Trovo questi spunti molto interessanti. Anche I-gua ha detto qualcosa d'interessante. Questi tipi d'interventi piacciono molto.
27/11/2018 08.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.522
Età: 39
Atti 6-8
mi è molto piaciuto
come Stefano, pieno di spirito santo, è riuscito a fare risplendere la Verità
e smascherare i suoi calunniatori che pretendevano che il discepolo sviasse dagli insegnamenti del capostipite Mosé.

Allora Stefano parla con la Voce di Verità che viene dallo spirito di Geova e ripercorre tutta la storia dei servitori del Vero Dio da Abramo in poi, passando per Mosé, in modo da dimostrare che l'insegnamento del Messia si iscrive perfettamente nel solco tracciato da Mosé...
... un solco dal quale i detrattori di Stefano invece sono usciti, non riconoscendo il Messia promesso e la Via della Porta Stretta mostrata dal Principe della Pace. Sono loro, i detrattori, che sovvertono non tanto i costumi tramandatigli da Mosé, ma le preziose verità bibliche riguardo al Messia, rigettando gli insegnamenti dei suoi discepoli e, di conseguenza, la salvezza e la Speranza nella restaurazione del Regno in Terra del Dio dei loro padri.

quando si parla sospinti dallo spirito del Padre, la Verità viene a galla.


[SM=g1871112]
[Modificato da I-gua 27/11/2018 08.58]
27/11/2018 09.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Re: Atti 6-8
I-gua, 27/11/2018 08.34:

mi è molto piaciuto
come Stefano, pieno di spirito santo, è riuscito a fare risplendere la Verità
e smascherare i suoi calunniatori che pretendevano che il discepolo sviasse dagli insegnamenti del capostipite Mosé.

Allora Stefano parla con la Voce di Verità che viene dallo spirito di Geova e ripercorre tutta la storia dei servitori del Vero Dio da Abramo in poi, passando per Mosé, in modo da dimostrare che l'insegnamento del Messia si iscrive perfettamente nel solco tracciato da Mosé...
... un solco dal quale i detrattori di Stefano invece sono usciti, non riconoscendo il Messia promesso e la Via della Porta Stretta mostrata dal Principe della Pace. Sono loro, i detrattori, che sovvertono non tanto i costumi tramandatigli da Mosé, ma le preziose verità bibliche riguardo al Messia, rigettando gli insegnamenti dei suoi discepoli e, di conseguenza, la salvezza e la Speranza nella restaurazione del Regno in Terra del Dio dei loro padri.

quando si parla sospinti dallo spirito del Padre, la Verità viene a galla.


[SM=g1871112]

Naturalmente ci vuole molto coraggio a dichiararla perche' i detrattori a volte sono sospinti da odio e livore , considerano la verità falsità e sono pronti a fare del male . Stefano è sicuramente un esempio eccellente di coraggio

Saluti
27/11/2018 09.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.522
Età: 39
Infatti, uno dei punti trattati in adunanza era proprio questo:
Stefano non panicò, rimase serafico: da dove prendeva tutto questo coraggio?


[SM=g1871112]


I-gua
[Modificato da I-gua 27/11/2018 09.18]
28/11/2018 11.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
I capitoli in programma per questa settimana sono Atti da 6 a 8 . Eccone un breve sunto :

ATTI 6

7 La congregazione cresce molto a Gerusalemme e anche un gran numero di sacerdoti diventa cristiano

8-15 Stefano compie miracoli. Degli uomini vengono a discutere con lui ma non riescono a tenergli testa. Allora questi lo diffamano così che viene portato al Sinedrio e accusato di parlar male di Dio e Mose e di voler cambiare le usanze ebraiche. Gli accusatori notano in lui un volto serafico

_______

Atti 7

Interrogato dal sommo sacerdote Stefano fa un lungo discorso in cui ripercorre la storia di Israele a partire da Abraamo fino a Salomone e conclude accusando i capi giudei di tradimento , assassinio e inosservanza della Legge.
A quelle parole si infuriano in cuor loro e digrignano i denti contro di lui. Ma lui, pieno di spirito santo, fissa il cielo e vede la gloria di Dio, e Gesù in piedi alla destra di Dio, e dice loro : “Ecco, vedo i cieli aperti e il Figlio dell’uomo in piedi alla destra di Dio”. Allora gridarono a gran voce, si coprirono le orecchie con le mani e si scagliarono tutti insieme contro di lui. Dopo averlo trascinato fuori dalla città lo lapidano

_______

ATTI 8

1-3 Sorge una persecuzione . I discepoli si disperdono. Grande funerale per Stefano. Saulo devasta la congregazione.

4-8 I dispersi predicano. Filippo predica a Samaria e molti lo ascoltano. Espelle anche demoni e guarisce malati. C'è gioia a Samaria

9-13 A Samaria c'è Simone un grande mago che stupisce tutti con la sua magia. Diventa credente e si stupisce per i segni compiuti da Filippo

14-24 Gli apostoli inviano Pietro e Giovanni a Samaria per trasmettere lo spirito sui nuovi credenti con l'imposizione delle mani. Simone vuole anche lui l'autorità dello spirito e cerca di comprarla ma Pietro lo condanna

26-40 Testimonianza e battesimo all'eunuco etiope da parte di Filippo

_______


Avete trovato qualche spunto interessante ?




[Modificato da claudio2018 28/11/2018 11.46]
29/11/2018 08.34
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
TESORI DELLA PAROLA DI DIO

La congregazione cristiana appena formata viene messa alla prova

______

La nostra fede in Geova può essere messa alla prova da ingiustizie di congregazione (vedove trascurate) e dall'opposizione . Per riuscire a rimanere forti in queste circostanze però, cioè aspettare che venga risolto il problema in congregazione e continuare a predicare con zelo nonostante l'opposizione, è necessario mantenere forte la propria fede con lo studio la preghiera e l'applicazione della parola di Dio
[Modificato da claudio2018 29/11/2018 08.42]
29/11/2018 09.36
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
CENNI STORICI

I Cirenei

Tra coloro che vennero a discutere con Stefano c'erano alcuni “cirenei”

Cirene era capitale della Cirenaica, sulla costa settentrionale dell’Africa, quasi di fronte all’isola di Creta. Sorgeva su un pianoro a un’altitudine di 550 m sul livello del Mediterraneo, da cui distava circa 16 km.

Alla luce di Atti 6:9, dove si parla di una disputa fra i “cirenei” e Stefano, molti studiosi pensano che in Palestina vi fosse una comunità di ebrei di Cirene abbastanza numerosa da avere una propria sinagoga a Gerusalemme.

29/11/2018 10.31
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
ATTI 8:1

Quel giorno si scatenò una grande persecuzione

Il periodo di pace in cui era entrata la congregazione si interruppe bruscamente e in un solo giorno le cose cambiarono drasticamente. Questo ci ricorda che anche se in Italia siamo in un periodo di pace e tolleranza le cose possono cambiare dall'oggi al domani.
29/11/2018 11.06
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
ONLINE
Post: 1.188
Età: 47
Questa settimana c'è una parte sulle contribuzioni in armonia con il racconto degli Atti in cui si dice che i discepoli di Gerusalemme furono generosi con i discepoli di altri luoghi

Ecco il link del video

tv.jw.org/#it/mediaitems/AccomplishMinistry/pub-jwbrd_201505...
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12.38. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2018 FFZ srl - www.freeforumzone.com