printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 12/31/2019 12:02 AM
Author
Print | Email Notification    
1/20/2019 12:03 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Domenica 20 gennaio
Spogliatevi della vecchia personalità con le sue pratiche (Col. 3:9)
Cosa faremmo se i nostri abiti fossero sporchi e iniziassero perfino a emanare un cattivo odore? Sicuramente ce li toglieremmo di dosso appena possibile. Allo stesso modo, se ci rendessimo conto che stiamo facendo qualcosa di sbagliato, dovremmo ubbidire prontamente al comando di toglierci quelle abitudini che sono in contrasto con la personalità di Dio. Vogliamo ubbidire alla chiara esortazione che Paolo diede ai cristiani: “Allontanatele tutte da voi”. Un comportamento sbagliato di cui parlò Paolo è la fornicazione, o immoralità sessuale (Col. 3:5-9). Il significato del termine originale biblico tradotto “fornicazione” include i rapporti sessuali tra persone che non sono legalmente sposate tra loro e l’omosessualità. Paolo disse ai cristiani di Colosse che dovevano ‘far morire le membra del loro corpo rispetto a fornicazione’, cioè eliminare qualsiasi desiderio immorale. Il linguaggio diretto usato da Paolo ci fa capire che per sradicare desideri di questo tipo sono necessarie misure drastiche. La lotta contro i desideri sbagliati, comunque, si può vincere. w17.08 18 parr. 5-6
____________________

forum Testimoni di Geova
1/21/2019 12:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Lunedì 21 gennaio
Sarò certamente in aspettazione dell’Iddio della mia salvezza (Mic. 7:7)
I tempi in cui viviamo sono molto simili a quelli di Michea. Questo profeta visse durante il regno del re Acaz, quando la malvagità era molto diffusa. A proposito degli abitanti del paese, la Bibbia dice che ‘le loro mani erano su ciò che è male, per farlo bene’, cioè erano diventati esperti nel fare il male (Mic. 7:1-3). Michea sapeva di non avere il potere di cambiare le cose. Se abbiamo una fede come quella di Michea, saremo disposti ad aspettare volentieri Geova. Pensiamo a un prigioniero che nella sua cella attende l’esecuzione della condanna a morte: è costretto ad aspettare, ma non desidera affatto che arrivi quel momento! La nostra situazione è molto diversa. Noi aspettiamo volentieri Geova perché sappiamo che adempirà la sua promessa di darci la vita eterna proprio al momento giusto. Di conseguenza, perseveriamo con pazienza e “con gioia” (Col. 1:11, 12). Se invece nell’attesa ci lamentassimo dicendo che Dio non sta agendo abbastanza in fretta, lo rattristeremmo (Col. 3:12). w17.08 4 parr. 6-7
____________________

forum Testimoni di Geova
1/22/2019 7:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Martedì 22 gennaio
Geova dà sollievo ai mansueti (Sal. 147:6)
Come possiamo ricevere questo aiuto da parte di Geova? Prima di tutto, dobbiamo avere una buona relazione con lui, e per ottenerla dobbiamo sviluppare la mansuetudine (Sof. 2:3). Chi è mansueto aspetta che sia Dio a correggere qualsiasi offesa o torto possa aver subìto, e Geova approva questo tipo di persone. D’altro canto, Dio “abbassa a terra i malvagi” (Sal. 147:6b). Queste sono parole forti, quindi se vogliamo che Geova ci tratti con amore leale e non ci disapprovi, dobbiamo odiare ciò che lui odia (Sal. 97:10). Per esempio, dobbiamo odiare l’immoralità sessuale. Di conseguenza, è necessario che evitiamo qualsiasi cosa ci possa portare a commettere un peccato del genere, inclusa la pornografia (Sal. 119:37; Matt. 5:28). Potrebbe non essere affatto facile, ma vale la pena di fare qualunque sforzo perché in questo modo avremo la benedizione di Geova. Mentre combattiamo contro quello che Geova odia, è importante che confidiamo in lui, non in noi stessi. Dovremmo rivolgerci a lui, supplicandolo di aiutarci. w17.07 19-20 parr. 11-13
____________________

forum Testimoni di Geova
1/23/2019 7:57 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Mercoledì 23 gennaio
Chi mostra favore al misero presta a Geova (Prov. 19:17)
Quando usiamo i nostri beni materiali a favore degli interessi del Regno abbiamo l’opportunità di sfruttare le nostre circostanze per aiutare altri. Chi non può impegnarsi nel servizio a tempo pieno o trasferirsi all’estero ha la soddisfazione di sapere che le sue donazioni sostengono altri nel ministero. Grazie alle contribuzioni volontarie è possibile provvedere pubblicazioni e promuovere l’opera di predicazione in zone molto povere, dove però c’è notevole crescita spirituale. Per anni, in paesi come la Repubblica Democratica del Congo, il Madagascar e il Ruanda, i fratelli spesso hanno dovuto scegliere se provvedere alla loro famiglia cibo o copie della Bibbia, dato che una sola copia può costare quanto la paga di una settimana o di un mese. Ora, grazie alle contribuzioni e all’“uguaglianza” nell’utilizzo delle risorse economiche, l’organizzazione di Geova finanzia la traduzione della Bibbia e fa in modo che ne venga data una copia ai singoli componenti delle famiglie e alle persone spiritualmente affamate che studiano con i Testimoni (2 Cor. 8:13-15). w17.07 9 par. 11
____________________

forum Testimoni di Geova
1/24/2019 7:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Giovedì 24 gennaio
Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore, affinché io possa rispondere a chi mi biasima (Prov. 27:11)
Riflettere su quanto accaduto a Giobbe ci conforta. Affrontare delle difficoltà non significa aver perso il favore di Geova; piuttosto, le prove ci danno l’opportunità di dimostrare che sosteniamo la sua sovranità. La nostra perseveranza produce “una condizione approvata” e rafforza la nostra speranza (Rom. 5:3-5). L’esperienza di Giobbe conferma che “Geova è molto tenero in affetto e misericordioso” (Giac. 5:11). Quindi ricompenserà di certo tutti coloro che sostengono la sua sovranità. Questa consapevolezza ci aiuta a “perseverare pienamente” e a “essere longanimi con gioia” (Col. 1:11). Rimanere concentrati sulla rivendicazione della sovranità di Geova può non essere facile, quindi facciamo bene a ricordare regolarmente a noi stessi l’importanza di sostenere la sovranità di Dio quando affrontiamo circostanze difficili. w17.06 25-26 parr. 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
1/25/2019 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Venerdì 25 gennaio
Guardatevi da ogni sorta di concupiscenza (Luca 12:15)
Oggi molti sono ossessionati dall’idea di avere sempre le ultime novità nel campo della moda, dell’elettronica e così via. Perciò ogni cristiano dovrebbe regolarmente esaminare i propri desideri, chiedendosi: “Le cose materiali sono diventate troppo importanti per me? Passo più tempo a informarmi e a fantasticare sull’ultimo modello di automobile o sulle ultime mode che a prepararmi per le adunanze? Mi faccio assorbire così tanto dalle attività quotidiane che dedico meno tempo alla preghiera o alla lettura della Bibbia?” Se ci rendiamo conto che il nostro amore per le cose materiali sta diventando più forte del nostro amore per Cristo, dovremmo riflettere sulle parole della scrittura di oggi pronunciate da Gesù. Gesù affermò che “nessuno può essere schiavo di due signori”. E aggiunse: “Non potete essere schiavi di Dio e della Ricchezza”. Il motivo è che entrambi questi “signori” richiedono esclusiva devozione (Matt. 6:24). Essendo imperfetti, tutti noi dobbiamo continuare a combattere “i desideri della nostra carne”, incluso il materialismo (Efes. 2:3). w17.05 25-26 parr. 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
1/26/2019 8:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Sabato 26 gennaio
Faccio tutto per amore della buona notizia, per divenirne partecipe con altri (1 Cor. 9:23)
Anche se siamo solo degli imperfetti “vasi di terra”, il messaggio che portiamo può significare vita eterna per noi e per chi ci ascolta. L’amore che l’apostolo Paolo provava per il ministero lo spinse a impegnarsi al massimo nel fare discepoli (Rom. 1:14, 15; 2 Tim. 4:2). Questo amore lo aiutò anche a perseverare nonostante l’accanita opposizione (1 Tess. 2:2). Come possiamo dimostrare che proviamo gli stessi sentimenti per il ministero? Paolo dimostrò di apprezzare il ministero essendo pronto a cogliere le opportunità di parlare ad altri. Anche noi, come gli apostoli e i primi cristiani, predichiamo in modo informale, in luoghi pubblici e di casa in casa (Atti 5:42; 20:20). Nella misura in cui le nostre circostanze ce lo permettono, dovremmo cercare di espandere il nostro ministero, magari servendo come pionieri ausiliari o regolari. Forse potremmo anche imparare un’altra lingua, spostarci all’interno del nostro paese o addirittura andare a servire all’estero (Atti 16:9, 10). w17.06 10-11 parr. 8-9
____________________

forum Testimoni di Geova
1/27/2019 7:55 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Domenica 27 gennaio
Ogni monte e ogni isola furono rimossi dai loro luoghi (Riv. 6:14)
Molti dei mali di questo mondo non sono causati da singoli individui ma da organizzazioni. Possiamo citare le organizzazioni religiose che ingannano milioni di persone mentendo sulla natura di Dio, sull’attendibilità della Bibbia, sul futuro della terra e dell’umanità, e su moltissimi altri argomenti. Pensiamo inoltre ai governi e alle agenzie governative che promuovono guerre e conflitti etnici, opprimono i poveri e gli indifesi, e prosperano grazie a corruzione e favoritismi. Non dimentichiamo poi le grandi società che per avidità inquinano l’ambiente, saccheggiano le risorse del pianeta e si approfittano dell’ingenuità dei consumatori; in questo modo, pochi accumulano immense fortune mentre milioni di persone lottano contro la povertà. La Parola di Dio rivela che i governi e tutte le agenzie governative di questo vecchio mondo saranno scossi alle fondamenta, distrutti, insieme a tutti coloro che si schierano dalla loro parte contro il Regno di Dio (Ger. 25:31-33). w17.04 11 parr. 7-8
____________________

forum Testimoni di Geova
1/28/2019 7:55 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Lunedì 28 gennaio
Non recherò la calamità nei suoi propri giorni (1 Re 21:29)
Geova, “l’esaminatore dei cuori”, mostrò ad Acab un certo grado di misericordia (Prov. 17:3). Che effetto ebbe questa decisione su chi era a conoscenza del crimine atroce compiuto da Acab? Questa apparente inversione di rotta potrebbe aver messo alla prova la fede dei familiari e degli amici di Nabot. In questo caso, l’umiltà li avrebbe protetti: li avrebbe aiutati a non smettere di servire fedelmente Geova, consapevoli del fatto che per Dio non è possibile agire ingiustamente (Deut. 32:3, 4). Quando i giusti verranno risuscitati, Nabot, i suoi figli e le loro famiglie sperimenteranno in prima persona la perfetta giustizia di Geova (Giob. 14:14, 15; Giov. 5:28, 29). Inoltre, una persona umile ricorda che “il vero Dio stesso porterà in giudizio ogni sorta di opera in relazione a ogni cosa nascosta, in quanto a se è buona o cattiva” (Eccl. 12:14). Questo significa che, quando emette un giudizio, Geova tiene in considerazione fattori a noi sconosciuti. Quindi, l’umiltà ci proteggerà dal fare naufragio in senso spirituale. w17.04 24 parr. 8-9
____________________

forum Testimoni di Geova
1/29/2019 8:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Martedì 29 gennaio
Il vero compagno ama in ogni tempo (Prov. 17:17)
A causa delle condizioni del mondo, molti nostri fratelli sono diventati profughi. Una simile esperienza può essere molto difficile da affrontare. Immaginiamo di dover imparare una lingua, seguire nuove leggi e adattarci ad abitudini diverse in fatto di buone maniere, puntualità, pagamento di tasse e bollette, frequenza scolastica ed educazione dei figli, e tutto allo stesso tempo! Possiamo aiutare con pazienza e rispetto i nostri compagni di fede che si trovano in circostanze del genere? (Filip. 2:3, 4). Come se non bastasse, a volte le autorità rendono difficile a questi fratelli contattare la congregazione. Quando uno di loro rifiuta un lavoro che interferisce con le adunanze, alcune agenzie governative minacciano di negargli l’assistenza o respingere la sua richiesta d’asilo. Impauriti e indifesi, alcuni fratelli hanno ceduto a tali pressioni. È quindi molto importante contattare i nostri compagni di fede il più presto possibile dopo il loro arrivo nel nostro paese. Questi fratelli hanno bisogno di vedere che ci interessiamo di loro. Se mostriamo compassione e li aiutiamo in modo pratico, potremo contribuire a rafforzare la loro fede (Prov. 12:25). w17.05 5 parr. 9-10
____________________

forum Testimoni di Geova
1/30/2019 7:47 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Mercoledì 30 gennaio
L’amore della maggioranza si raffredderà (Matt. 24:12)
Parlando dei vari aspetti del segno del “termine del sistema di cose”, Gesù disse: “L’amore della maggioranza si raffredderà” (Matt. 24:3). Nel I secolo gli ebrei, pur asserendo di essere il popolo di Dio, lasciarono che il loro amore per lui si raffreddasse. La maggioranza dei cristiani dell’epoca, invece, era impegnata “a dichiarare la buona notizia intorno al Cristo” e a manifestare amore per Dio, per i compagni di fede e per chi non era cristiano (Atti 2:44-47; 5:42). Tuttavia, alcuni seguaci di Gesù del I secolo lasciarono che il loro amore si raffreddasse. Dopo essere stato risuscitato, Gesù Cristo disse alla congregazione di Efeso: “Ho questo contro di te, che hai lasciato l’amore che avevi in principio” (Riv. 2:4). Cos’era accaduto? Forse quei primi discepoli di Cristo erano stati influenzati dalla mentalità carnale del mondo (Efes. 2:2, 3). w17.05 17 parr. 1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
1/31/2019 8:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Giovedì 31 gennaio
Devi pagare a Geova i tuoi voti (Matt. 5:33)
Lui era un condottiero valoroso, lei una moglie sottomessa. Lui era un guerriero coraggioso, lei un’umile donna di casa. A parte adorare lo stesso Dio, cosa potevano avere in comune il giudice Iefte e Anna, la moglie di Elcana? Entrambi fecero un voto a Dio ed entrambi lo osservarono fedelmente. Costituiscono quindi un eccellente esempio per chi decide di fare dei voti a Geova. Nel contesto biblico un voto è una solenne promessa fatta a Dio. Chi fa un voto promette di compiere un’azione, offrire qualche dono, intraprendere un particolare tipo di servizio o astenersi da certe cose. Un voto viene fatto volontariamente, di propria iniziativa. Tuttavia, è sacro e vincolante agli occhi di Dio perché ha il valore di un giuramento, o dichiarazione giurata, con il quale ci si impegna a fare o a non fare una determinata cosa (Gen. 14:22, 23; Ebr. 6:16, 17). w17.04 3 parr. 1-2
____________________

forum Testimoni di Geova
2/1/2019 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Venerdì 1° febbraio
Noè faceva secondo tutto ciò che Dio gli aveva comandato. Fece proprio così (Gen. 6:22)
Noè non aveva mai costruito un’arca prima di allora. Dovette affidarsi a Geova, facendo “proprio così”, cioè seguendo le istruzioni che Geova gli aveva dato. E ci riuscì al primo tentativo; d’altronde non aveva una seconda opportunità. Noè fu anche un bravo padre, sostanzialmente per lo stesso motivo: confidava nella sapienza di Dio. Educò bene i suoi figli e fu un buon esempio per loro, cosa non facile vista la malvagità che c’era prima del Diluvio (Gen. 6:5). Se siamo genitori, come possiamo fare “proprio così”? Dovremmo ascoltare Geova, seguendo i consigli della sua Parola e della sua organizzazione nell’educare i figli. Per quanto i genitori ce la mettano tutta, però, un figlio potrebbe lasciare Geova. Comunque, i genitori che hanno fatto del loro meglio per far scendere la verità nel cuore del figlio possono sentirsi a posto con la coscienza. Possono anche sperare che un giorno il figlio che si è allontanato torni da Geova. w18.03 30 parr. 10-11
____________________

forum Testimoni di Geova
2/2/2019 7:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Sabato 2 febbraio
Siate ospitali gli uni verso gli altri (1 Piet. 4:9)
Ci capita mai di voler mostrare ospitalità ma di non sentirci all’altezza? Alcuni sono timidi e hanno paura che non riusciranno a tenere in piedi una conversazione o che gli ospiti si annoieranno. Altri non hanno molte possibilità economiche e credono che non potranno mai offrire quello che possono offrire altri fratelli della congregazione. Non è necessario avere una bella casa. L’importante è che sia pulita, ordinata e accogliente. Se l’ospitalità è offerta con amore, non ci si deve preoccupare di nulla. Ricordiamoci che è sempre buono interessarsi degli ospiti (Filip. 2:4). Praticamente a tutti piace parlare delle proprie esperienze di vita. I momenti in cui stiamo in compagnia potrebbero essere gli unici in cui qualcuno ci chiede di raccontare qualcosa di noi. Un anziano scrive: “Invitare a casa i fratelli della congregazione mi aiuta a comprenderli meglio e mi dà il tempo di imparare a conoscerli, in particolare scoprendo come sono venuti alla verità”. Se ci interessiamo dei nostri ospiti, qualunque occasione può diventare piacevole. w18.03 17 parr. 15-17
____________________

forum Testimoni di Geova
2/3/2019 7:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Domenica 3 febbraio
Perché indugi? Alzati, battezzati (Atti 22:16)
I genitori desiderano che i propri figli facciano buone scelte. Naturalmente, rimandare il battesimo senza un valido motivo può essere pericoloso dal punto di vista spirituale (Giac. 4:17). Comunque, i genitori saggi vogliono essere sicuri che i figli siano pronti ad assumersi le responsabilità legate all’essere discepoli di Cristo prima di battezzarsi. Alcuni sorveglianti di circoscrizione si sono detti preoccupati perché incontrano ragazzi negli ultimi anni dell’adolescenza o poco più che ventenni che sono cresciuti in famiglie cristiane ma non sono ancora battezzati. Nella maggioranza dei casi questi ragazzi vanno alle adunanze e in predicazione, e si considerano testimoni di Geova. Per qualche motivo, però, esitano a dedicare la propria vita a Geova e a battezzarsi. A volte sono i genitori a dire loro di rimandare il battesimo. w18.03 8 parr. 1-2
____________________

forum Testimoni di Geova
2/4/2019 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Lunedì 4 febbraio
Abbiate la medesima attitudine mentale che ebbe Cristo Gesù (Rom. 15:5)
Per essere simili a Cristo dobbiamo conoscere il suo modo di pensare e le varie sfaccettature della sua personalità, e poi seguire il suo esempio. Gesù si concentrò sulla sua relazione con Dio. Di conseguenza, se siamo simili a Gesù, saremo anche più simili a Geova. È chiaro, dunque, che è molto importante imparare a pensare come Gesù. Come possiamo riuscirci? I discepoli di Gesù assisterono ai suoi miracoli, ascoltarono i suoi discorsi, videro come si comportava con diversi tipi di persone e osservarono come metteva in pratica i princìpi divini (Atti 10:39). Noi non possiamo vedere Gesù con i nostri occhi, ma Geova nel suo amore ha fatto in modo che avessimo a disposizione i Vangeli, grazie ai quali possiamo farci un quadro preciso della personalità di suo Figlio. Leggendo i libri biblici scritti da Matteo, Marco, Luca e Giovanni e meditandoci su, il nostro modo di pensare sarà sempre più simile a quello di Cristo. Così potremo ‘seguire attentamente le sue orme’ e ‘armarci della sua stessa disposizione mentale’ (1 Piet. 2:21; 4:1). w18.02 22 parr. 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
2/5/2019 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Martedì 5 febbraio
La fede segue ciò che si ode (Rom. 10:17)
Fin dagli albori della storia umana, uomini e donne di fede hanno imparato a conoscere Dio principalmente in tre modi: osservando la creazione, ascoltando altri fedeli servitori di Dio e sperimentando di persona i benefìci che si hanno quando si seguono le norme e i princìpi di Dio (Isa. 48:18). Osservando la creazione, Noè avrà avuto molte prove non solo dell’esistenza di Dio ma anche delle sue tante invisibili qualità, tra cui “la sua sempiterna potenza e Divinità” (Rom. 1:20). Di conseguenza non si limitò a credere in Dio, ma sviluppò anche una forte fede in lui. Inoltre, di certo Noè imparò molto dai suoi parenti. Tra questi c’era suo padre Lamec, un uomo di fede che nacque quando Adamo era ancora vivo. Tra i parenti di Noè c’erano anche il nonno Metusela e il trisavolo Iared, che morì 366 anni dopo la nascita di Noè (Luca 3:36, 37). In ogni caso, quello che Noè imparò toccò il suo cuore e lo spinse a servire Dio (Gen. 6:9). w18.02 9 parr. 4-5
____________________

forum Testimoni di Geova
2/6/2019 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Mercoledì 6 febbraio
Il sole non tramonti sul vostro stato d’irritazione (Efes. 4:26)
Quando è un fratello o un familiare a dire o fare qualcosa che ci ferisce profondamente, potremmo rimanerci davvero molto male. Forse non riusciamo semplicemente a dimenticare quello che è successo. Cosa faremo? Continueremo a covare rancore per anni oppure seguiremo il saggio consiglio biblico di risolvere subito la questione? Più aspettiamo, più sarà difficile fare pace con quel fratello. Cosa potremmo fare per ristabilire la pace? Per prima cosa, dovremmo rivolgere a Geova una sentita preghiera, chiedendogli di aiutarci a mantenere su un tono positivo la conversazione che avremo con il fratello. Non dimentichiamo che è un amico di Geova (Sal. 25:14). E dato che Geova tratta i suoi amici con benignità, si aspetta che noi facciamo lo stesso (Prov. 15:23; Matt. 7:12; Col. 4:6). Dopodiché, dovremmo pensare bene a cosa dire. Non dovremmo concludere che il fratello ci abbia offeso di proposito. Inoltre dovremmo essere disposti ad ammettere che forse anche noi abbiamo una qualche responsabilità in quello che è successo. w18.01 10 parr. 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
2/7/2019 7:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Giovedì 7 febbraio
Come vi ho amati io, anche voi amatevi gli uni gli altri (Giov. 13:34)
In contrasto con la diffusa mancanza d’amore, chi serve Geova ha vero amore per il prossimo. È sempre stato così. Gesù disse che nella Legge mosaica amare il prossimo era il secondo comandamento per importanza, subito dopo quello di amare Dio (Matt. 22:38, 39). Disse anche che i veri cristiani sarebbero stati contraddistinti dall’amore tra loro (Giov. 13:35). Questo tipo di amore sarebbe stato mostrato perfino ai nemici (Matt. 5:43, 44). Gesù mostrò grande amore per il prossimo. Andò di città in città, predicando la buona notizia del Regno di Dio; guarì ciechi, zoppi, lebbrosi e sordi; e risuscitò i morti (Luca 7:22). Arrivò al punto di dare la sua stessa vita a favore degli esseri umani. L’amore che Gesù mostrò rispecchiava perfettamente quello di suo Padre. E i Testimoni di Geova in tutto il mondo manifestano al prossimo questo tipo di amore. w18.01 29-30 parr. 11-12
____________________

forum Testimoni di Geova
2/8/2019 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,017
TdG
Venerdì 8 febbraio
Per ogni cosa ho forza in virtù di colui che mi impartisce potenza (Filip. 4:13)
Forse sei diventato idoneo per il battesimo in giovane età. Non sempre però si possono prevedere quali difficoltà si presenteranno nel futuro. Per rimanere leale in ogni circostanza, fai bene a ricordare che la promessa che hai fatto a Geova è incondizionata. In altre parole, hai detto al Sovrano dell’universo che continuerai a servirlo anche se i tuoi amici o i tuoi genitori dovessero smettere di farlo (Sal. 27:10). In qualsiasi situazione, grazie all’aiuto di Geova puoi trovare la forza necessaria per tener fede alla tua dedicazione (Filip. 4:11, 12). Geova vuole che tu sia suo amico. Ma rimanere suo amico e ‘operare la tua salvezza’ sono cose che richiedono impegno. Ecco perché Filippesi 2:12 dice: “Continuate a operare la vostra salvezza con timore e tremore”. Rifletti quindi attentamente su come continuare a essere amico di Geova e rimanergli leale nonostante le difficoltà. Non puoi essere troppo sicuro di te stesso: perfino alcuni che servivano Dio da molto tempo hanno smesso di essergli leali. w17.12 24 parr. 4, 6-7
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 7:15 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com