printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page

INFEDELTA' E PERDONO

Last Update: 7/6/2019 5:11 PM
Author
Print | Email Notification    
7/6/2019 5:11 PM
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Tommaso
[Unregistered]
Re:
barnabino, 06/07/2019 03:42 p. m.:


Infatti questa assoluzione del peccato fu concessa nel momento che Cristo muore, ció prefigurato dalla fuoriuscita dei corpi dei morti dalle loro tombe, ma non ancora risorti o resi effettivamente viventi nella carne o in altro stato



Però permettimi di sottolineare la difficoltà sia grammaticale che storica che teologica di quel passo, ne abbiamo discusso molte volte nel forum e non è chiaro se quella fu davvero "risurrezione" (il termine usato è un altro) o se a uscire dalle tombe, a causa del terremoto, fossero cadaveri.

Shalom



Si , grazie, conoscevo tale difficoltà ma ho optato per cadaveri, in ogni caso alla morte di Cristo cambia lo stato di ogni morto fisico e spirituale.. chissá se la confusione non sia una reale confusione, ma l indicazione di questi due stati, dei morti effettivi e di quelli viventi pero considerati morti in quanto la carne, non volendo dire ovviamente fantasmi. E questa percezione spirituale ispirata sia stata di difficile traduzione, tale da creare confusione. Volendo dire che i cadaveri furono espulsi dalle tombe, e i morti (viventi), nella città presero vita...del resto quanti a quel tempo potevano capire la frase di Cristo, lasciate che morti seppelliscano i loro morti. Chi udiva poteva scriverlo, ma capirlo per nulla scontato.

In ogni caso a mio giudizio si volle mostrare un concetto di risurrezione legato alla sua morte. Tutto quello che successe, le tenebre, il terremoto, la cortina del tempio squarciato, al contempo mostrano un significato un messaggio, e non tanto per i presenti di quel momento.

Non a caso in apocalisse o rivelazione viene presentata una scena simile, dove i morti nella città, e i risuscitati, possiamo intendere il loro stato in due sensi.
Vi é un terremoto e una risurrezione ,
I morti muoiono ma in realtà muoiono rispetto la città, ma divenendo viventi in rapporto alla visione celeste, che rappresenta possibilmente una forma di risurrezione..forse una premessa basata sulla effettiva successiva risurrezione dei celesti o i santi. I due unti potendo rappresentare le due classi, una celeste laltra terrena, morti in Cristo partecipando alla sua morte in ogni senso possibile, vengono alla vita comunque inizialmente in spirito..mettendo a morte se stessi rispetto la città..rivivendo destandosi da uno stato di sonno spirituale mortale..aggravato infine dalla persecuzione..e la cosa disgustante ..simile a come accade in modo parziale nel 70 e.v.

Ritornando nel 33 e.v.Non trovo reale una vera risurrezione come classe, perché contrario al contesto..in quanto Cristo é il primogenito pure dei morti

Ciao.
Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]
Parentesi tonde (6 posts, agg.: 5/30/2019 9:59 PM)
I disassociati vengono licenziati ? (81 posts, agg.: 11/6/2019 1:58 AM)
Perchè invece voi non partecipate alla gestione del paese? (17 posts, agg.: 11/29/2019 7:23 PM)

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:22 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com