printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page

COLLEGIO EPISCOPALE

Last Update: 9/16/2019 5:44 PM
Author
Print | Email Notification    
9/15/2019 12:50 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,203
Location: BARI
Age: 66
Re: Re: Re:
dom@, 14/09/2019 22.10:




Non visto la parola """"" impudizia"""""" e voi ?? :(



Atti
15,29 cei 1974
astenervi dalle carni offerte agli idoli, dal
sangue, dagli animali soffocati e dalla
impudicizia. Farete quindi cosa buona a
guardarvi da queste cose. State bene".

Atti
15,29 cei 2008
astenersi dalle carni offerte agli idoli, dal
sangue, dagli animali soffocati e dalle unioni
illegittime.
Farete cosa buona a stare lontani
da queste cose. State bene!».


la prossima revisione forse sarà più comprensibile
È vero che i Testimoni di Geova sono il gruppo meno istruito? 23 pt.10/17/2019 7:44 PM by Anthony.Sidra
Personaggi random per situazioni random – nuova edizioneEFP9 pt.10/17/2019 7:55 PM by Koa__
L' ORIGINE DEL FIGLIO UNIGENITO DI DIO7 pt.10/17/2019 7:47 PM by Aquila-58
9/15/2019 12:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,169
Location: ACCIANO
Age: 85
TdG
Re: Re: Re:
dom@, 9/14/2019 10:10 PM:




Non visto la parola """"" impudizia"""""" e voi ?? :(



Ops era """impucidizia"""" il povero Pietro ce na Di tante impucidizie in questi giorni .
Magari fossero Donne :(
9/15/2019 12:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,203
Location: BARI
Age: 66
Re:
Angelo Serafino53, 14/09/2019 09.15:




1Tm
3,1-2 cei
Questa parola è degna di fede: se uno aspira
all’episcopato, desidera un nobile lavoro.

Bisogna dunque che il vescovo sia
irreprensibile, marito di una sola donna,
sobrio, prudente, dignitoso, ospitale, capace
di insegnare,


quindi diventare "vescovo" dipendeva per un cristiano del I° secolo
dai requisiti e non della successione


Aggiungo:

Per Collegio episcopale nella Chiesa cattolica s'intende l'insieme di tutti i vescovi con a capo il romano pontefice

Ma la Bibbia di Gerusalemme a pagina 2587 dice che

Pietro morì martire sotto Nerone 64 o 67 ?

Paolo è a Corinto e scrisse la lettera ai romani secondo la bibbia di Gerusalemme era inverno del 57-58 pagina 2405

stando a questa tempistica, se Pietro stava a Roma, nella lettera che Paolo scrisse da Corinto a Roma, non convince
la sua conclusione quando manda i saluti...

(Romani 16:1-24) 16 Vi raccomando Febe, nostra sorella, che è ministro della congregazione di Cencrea, …..3 Date i miei saluti a Prisca e Aquila, miei compagni d’opera in Cristo Gesù, …….5 e [salutate] la congregazione che è nella loro casa. Salutate il mio diletto Epeneto, che è una primizia dell’Asia per Cristo. 6 Salutate Maria, che ha compiuto per voi molte fatiche. 7 Salutate Andronico e Giunia miei parenti e compagni di prigionia,…... 8 Date i miei saluti ad Ampliato, mio diletto nel Signore. 9 Salutate Urbano, nostro compagno d’opera in Cristo, e il mio diletto Stachi. 10 Salutate Apelle, l’approvato in Cristo. Salutate quelli della casa di Aristobulo. 11 Salutate Erodione mio parente. Salutate quelli della casa di Narcisso che sono nel Signore. 12 Salutate Trifena e Trifosa, [donne] che hanno faticato nel Signore. Salutate Perside, nostra diletta, poiché ha compiuto molte fatiche nel Signore. 13 Salutate Rufo, l’eletto nel Signore, e la madre sua e mia. 14 Salutate Asincrito, Flegonte, Erme, Patroba, Erma e i fratelli che sono con loro. 15 Salutate Filologo e Giulia, Nereo e sua sorella, e Olimpa e tutti i santi che sono con loro. 16 Salutatevi gli uni gli altri con un santo bacio. Tutte le congregazioni del Cristo vi salutano.



Ora la domanda è come mai Paolo non manda i saluti a Pietro,il capo di questo collegio?

[Edited by Angelo Serafino53 9/15/2019 12:39 PM]
9/15/2019 2:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 525
Re: Re:
Aquila-58, 14/09/2019 21.44:

Ma io non ho capito. Quoti me o quoti Francesco? [SM=g27987]





beh, attraverso quei requisiti scritturali, quegli anziani/sorveglianti (presbiteri/episcopi) avrebbero dovuto gioco forza succedere agli apostoli nel guidare collegialmente (come avevano fatto gli apostoli stessi) l' ekklesìa…….le Scritture non ci indicano certo che alla morte degli apostoli, l' ekklesìa sarebbe dovuta restare senza guida….
Tutto il ragionamento è finalizzato a far comprendere a Francesco che non ci fu mai un apostolo che ebbe la preminenza assoluta sugli altri, tanto da dover far nascere una figura, quella del vescovo unico, inesistente nel I secolo.
Tutto qui





Dal momento che ho sostituito il tema collegio episcopale, con il primato di Pietro, chiedevo ben altro. In questa sede , comprendo che la figura del vescovo unico monarchico, dato che nella bibbia secondo la vostra concezione , non è evidente, ma è evidententissima la figura dei 12 e qui non ci sono dubbi scritturali. A chi affidò la guida ecclesiale? Legare e scioglere significa legiferare, condannare ed assolvere. proibire e permettere, se poi qualcuno vorrà dare sinificatii diversi, dato che siete a casa vostra all'interno di essa nessuno Vi può contesare. Se per Voi giustamente vi risulta scandoloso, arrogante, l'attribuzione ad un solo apostolo la potestà che è stata concessa al nostro Papa. Che dire dei 12. Ogni chiesa nè aveva uno. L'episcopo o presbitero dopo la morte dei 12 che ruolo aveva? Si premuravano di designare un suo successore? Non come detentore di un potere temporale, ma come difensore e divulgatore della fede? Tenendo sempre conto che i primi 3 secoli il solo fatto di essere cristiano equivaleva ad una condanna, dopo ne potremo riparlarne magari aprendo un altro blog: storia della chiesa. Se per voi la figura del Papa equivale a usurpatore, che dire dei successori dei 12 tutti disonesti? impostori, blasfemi? Io non la penso così. a voi la parola grazie
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
9/15/2019 2:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 30,293
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re:
Francesco Longo, 15/09/2019 14.30:



Dal momento che ho sostituito il tema collegio episcopale, con il primato di Pietro, chiedevo ben altro. In questa sede , comprendo che la figura del vescovo unico monarchico, dato che nella bibbia secondo la vostra concezione , non è evidente, ma è evidententissima la figura dei 12 e qui non ci sono dubbi scritturali. A chi affidò la guida ecclesiale? Legare e scioglere significa legiferare, condannare ed assolvere. proibire e permettere, se poi qualcuno vorrà dare sinificatii diversi, dato che siete a casa vostra all'interno di essa nessuno Vi può contesare. Se per Voi giustamente vi risulta scandoloso, arrogante, l'attribuzione ad un solo apostolo la potestà che è stata concessa al nostro Papa. Che dire dei 12. Ogni chiesa nè aveva uno. L'episcopo o presbitero dopo la morte dei 12 che ruolo aveva? Si premuravano di designare un suo successore? Non come detentore di un potere temporale, ma come difensore e divulgatore della fede? Tenendo sempre conto che i primi 3 secoli il solo fatto di essere cristiano equivaleva ad una condanna, dopo ne potremo riparlarne magari aprendo un altro blog: storia della chiesa. Se per voi la figura del Papa equivale a usurpatore, che dire dei successori dei 12 tutti disonesti? impostori, blasfemi? Io non la penso così. a voi la parola grazie




Francesco, è molto facile risponderti, senza andare a trascendere nel personale, "noi"..."voi", ma che c' entra?
Ogni chiesa aveva un collegio o corpo degli anziani, il presbyterion come scrive Paolo in 1 Timoteo 4:14.
Prova ne sia che nella chiesa di Filippi vi erano gli episcopi, a cui Paolo scrive, e non un solo episcopo (Filippesi 1:1)
In Atti 14:23 Paolo costituisce anziani/presbiteri (e non un solo anziano/presbitero) per ogni chiesa.
Anche Tito è chiamato a fare nomine di presbiteri/episcopi in ogni città (Tito 1:5).

Quindi, trai tu le tue conclusioni scritturali, senza il bisogno che te le suggerisca io


A più tardi, vado a pranzo

[SM=g1944981]
[Edited by Aquila-58 9/15/2019 2:42 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/15/2019 3:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 58,734
Moderatore
Caro Longo,


Se per Voi giustamente vi risulta scandoloso, arrogante, l'attribuzione ad un solo apostolo la potestà che è stata concessa al nostro Papa. Che dire dei 12. Ogni chiesa nè aveva uno. L'episcopo o presbitero dopo la morte dei 12 che ruolo aveva?



Per la verità le chiese o congregazioni avevano molti vescovi non solo uno. Che ruolo avevano? Quello espresso nelle Scritture, i vescovi dovevano essere pastori, dirigendo in maniera eccellente la congregazione.


Si premuravano di designare un suo successore? Non come detentore di un potere temporale, ma come difensore e divulgatore della fede?



I vescovi nominavano insieme ai missionari intineranti, come Paolo o Timoteo, più di un vescovo, che non era un "successore" visto che non vi era un solo vescovo ma un compagno d'opera, ciascuna chiesa oossedeva un collegio di vescovi.


Se per voi la figura del Papa equivale a usurpatore, che dire dei successori dei 12 tutti disonesti? impostori, blasfemi? Io non la penso così. a voi la parola grazie



Non necessariamente, ma dopo la morte dei 12 apostoli gradualmente l'apostasia, o l'anticristo che era già all'opera dice Paolo, cominciò ad infiltrarsi nella chiesa in maniera non evidente ma subdola, a poco a poco, anche senza una precisa volontà. Gli scritti di Ignazio ad esempio sono un modello di questa progressiva deriva che presto porterà a una "ellenizzazione" del cristianesimo che in origine era tutto "giudaico", i 12 erano infatti tutti ebrei e nel 2 secolo i vescovi ebrei erano praticamente del tutto scomparsi o decisamente messi in secondo piano.

Shalom




--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
9/15/2019 5:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 30,293
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re:
Francesco Longo, 15/09/2019 17.09:


A parte che sei OT IL TEMA è IL collegio episcopale,




Francesco, sei OT anche tu!
Cosa c' entra il copia incolla che hai fatto con il tema che stiamo discutendo?
Nulla, mi pare..



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/15/2019 6:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 525
Re: Re: Re:
Aquila-58, 15/09/2019 17.25:




Francesco, sei OT anche tu!
Cosa c' entra il copia incolla che hai fatto con il tema che stiamo discutendo?
Nulla, mi pare..



[/QUOTEi Hai ragione scusa, ma l'episodio che ho esposto sta a dimostrare che non sempre il collegio episcopale, abbia avuto autorità, compreso il papa, ma spesso sia stato succube del potere, vedi i primi tre secoli prima di Costantino. Ora se tale consesso avrebbe dovuto avere un corpo, istituito, solido era nell'intenzione di Cristo? A te la parola.
Longo Francesco nato a Catania il 5-7-60 interesse per lo studio delle sacre scritture
9/15/2019 7:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 30,293
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re: Re: Re: Re:
Francesco Longo, 15/09/2019 18.41:



Ora se tale consesso avrebbe dovuto avere un corpo, istituito, solido era nell'intenzione di Cristo? A te la parola.



Francesco, perdonami. Non posso risponderti non per cattiva volontà, ma perché non ho capito per nulla quello che mi chiedi.
Puoi essere più esplicito?

Poi che significa "collegio episcopale, compreso il papa"?
Il papa è un vescovo unico monarchico, il collegio dei presbiteri/episcopi neotestamentario (presbyterion) è tutt' altra cosa



[Edited by Aquila-58 9/15/2019 7:38 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
9/16/2019 5:13 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 58,734
Moderatore
Possiamo restare in tema? Ho dovuto cancellare uan serie di interventi OT. Qui si discute dell'esistenza di un collegio episcopale nel I secolo, ben diverso dall'idea di vescovo unico romano. Sulla questione di che cosa accadde dopo il I secolo, con la scomparsa degli apostoli e come, tardivamente, si è giunti al vescovo unico e poi al "papa" di Roma si può aprire un nuovo 3d. Qui si vuole evidenziare che nel I secolo non esisteva il vescovo unico né il vescovo di Roma goveva di maggiore importanza o prestigio di altri, né il NT afferma nulla di simile per il futuro.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
9/16/2019 5:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 30,293
Location: ANCONA
Age: 61
TdG
Re:
barnabino, 16/09/2019 17.13:

Qui si vuole evidenziare che nel I secolo non esisteva il vescovo unico né il vescovo di Roma goveva di maggiore importanza o prestigio di altri, né il NT afferma nulla di simile per il futuro.

Shalom




bene, è proprio questo il punto. Invito quindi Aquila, Francesco e Geremia a restare ancorati al tema


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:08 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com