printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Confutazione trasmissione radio Maria del GRIS di novembre 2019...

Last Update: 11/17/2019 6:09 PM
Author
Print | Email Notification    
11/9/2019 7:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,950
ViceAdmin
....scontri e incontri fra tdG e cattolici parte 6 - Non è corretto selezionare solo determinati testi biblici
11/9/2019 7:27 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,950
ViceAdmin
Dopo il preambolo di don Fiorino, il conduttore, prendono la parola Sergio Pollina prima e Rocco Politi successivamente. Circa l'attendilita' delle critiche dei fuoriusciti rimandiamo, come di consueto, al seguente articolo del nostro sito TdGOnline:

I FUORIUSCITI DEI TESTIMONI DI GEOVA: TRA FENOMENOLOGIA E STATISTICA – Cosa dicono gli esperti
11/10/2019 4:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 9,950
ViceAdmin
Il successivo e ultimo intervento è a cura di don Battista Cadei che affronta il tema:


SCONTRI & INCONTRI CON I TTESTIMONI DI GEOVA (6) - Non è corretto selezionare solo determinati testi biblici

dicendo:



Un giorno incontrai un giovane, di cui sapevo che era periodicamente visitato dai tdG, e mi domandò:
«È vero che la Bibbia dice che l'altare deve essere fatto di pietre grezze?». Capii subito a che cosa mirava il discorso del tdG che lo istruiva: «Gli altari dei cattolici sono di marmo lavorato e intarsiato: chiara dimostrazione che la Chiesa Cattolica è nella falsa religione e quindi nelle mani di Satana».
Risposi: «È vero che in un certo punto della Bibbia è scritto che Dio disse a Mosè di costruire un altare con pietra grezza. Il testo dice esattamente:
-Es 20,25 [Dio disse a Mosè]: “Se tu farai per me un altare di pietra, non lo costruirai con pietra tagliata, perché, usando la tua lama su di essa, tu la renderesti profana”.
Verissimo, ma questa è solo una mezza verità:
1) perché la Bibbia non dice affatto che ogni altare deve essere sempre così (addirittura fino ai giorni nostri!);
2) perché in questo stesso libro (Esodo) la Bibbia poco più avanti dice il contrario, e chi ti ha riportato Es 20,25, secondo me per correttezza doveva aggiungere i seguenti due versetti, che sono anch'essi Bibbia, né più né meno:
-Es 37,25-26: «[Mosè] Fece l’altare per bruciare l’incenso, di legno di acacia; aveva un cubito di lunghezza e un cubito di larghezza: era quadrato, con due cubiti di altezza, e i suoi corni costituivano un sol pezzo con esso. Rivestì d’oro puro il suo piano, i suoi lati, i suoi corni e gli fece intorno un orlo d’oro".
Quindi prima l'altare dev'essere di pietra non lavorata, poi rivestita d'oro. Questa è una della non poche discrepanze che si riscontrano nella Bibbia. I biblisti hanno cercato di spigare l'apparente contraddizione ipotizzando due fonti indipendenti: 20,15 sarebbe più arcaico, dell'epoca in cui i sacrifici venivano svolti dal capo capo clan o capo famiglia; invece 37,25-26 sarebbe di epoca più recente, quando il culto doveva svolgersi nel tempio ed era riservato ai sacerdoti della tribù di Levi.
Ma al di là di questo, non è corretto selezionare testi biblici secondo la propria ideologia, tacendo altri passi che contraddicono o ridimensionano certe affermazioni.
I tdG non sono nuovi a simili operazioni: selezionano e assolutizzno alcuni passi biblici e ne passano sotto silenzio altri pure importanti per capirne il messaggio nella sua completezza. Esempi:

● Come argomento per dire che il mondo è tuttora dominato unicamente da satana, citano 1Gv 5,19: «Tutto il mondo è in potere del Malvagio», ma dimenticano che Gesù disse: «Ora il governante di questo mondo sarà scacciato» (Gv 12,31); «Ogni autorità mi è stata data in cielo e sulla terra» (Mt 28,18); «[Gesù] regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine» (Lc 1,33).

● Per mostrare che il regno di Dio sulla terra è solo futuro, citano le parole del Padre Nostro: «Venga il tuo regno». (Mt 6,10), e dicono: se chiediamo che venga, vuol dire che ancora non è ancora venuto; ma tralasciano Mt 12,28: «Ma se è per mezzo dello spirito di Dio che io espello i demoni, allora il Regno di Dio vi ha davvero raggiunto»; Col 1,13: «Egli ci ha liberato dal potere delle tenebre e ci ha trasferito nel regno del suo amato Figlio».

● Per giustificare l’emarginazione dei “ribelli”, in Gesù la via, p. 151, scrivono riguardo a chi non si corregge:
«Gesù dice: “Consideralo proprio come un uomo delle nazioni e come un esattore di tasse”, persone con cui i giudei non starebbero mai in compagnia (Mt 18,15-17). Ma a trattare così erano i farisei, non Gesù, che anzi era dai farisei criticato perché amico dei pubblicani e dei peccatori, che mangiava con loro.

● Sembrerebbe che la Bibbia vieti tutte le immagini:
Dt 5,7-9: «Non avrai altri dèi di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna di quanto è lassù nel cielo né di quanto è quaggiù sulla terra né di quanto è nelle acque sotto la terra. Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai. Perché io, il Signore, tuo Dio, sono un Dio geloso».
Sembrerebbe che non siano ammesse eccezioni o scappatoie. Ma altrove la Bibbia ordina di fare immagini anche religiose (i cherubini, esseri celesti alati, da porre nel tempio), es.: Es 25,18: «Farai due cherubini d’oro: li farai lavorati a martello sulle due estremità del propiziatorio». Dio non vieta tutte le immagini, ma solo quelle trattate come divinità.





Lascio la parola a chi desidera replicare...
[Edited by viceadmintdg1 11/10/2019 4:09 PM]
11/12/2019 6:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
I cristiani testimoni di Geova "selezionano solo

determinati versetti per sostenere le loro dottrine?"







A presto per la risposta a Radio Maria



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/12/2019 9:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



Il successivo e ultimo intervento è a cura di don Battista Cadei che affronta il tema:


Un giorno incontrai un giovane, di cui sapevo che era periodicamente visitato dai tdG, e mi domandò:
«È vero che la Bibbia dice che l'altare deve essere fatto di pietre grezze?». Capii subito a che cosa mirava il discorso del tdG che lo istruiva: «Gli altari dei cattolici sono di marmo lavorato e intarsiato: chiara dimostrazione che la Chiesa Cattolica è nella falsa religione e quindi nelle mani di Satana».




Uh! Sembra un processo alle intenzioni!
Visto che le conoscete molto bene, può citarmi una nostra pubblicazione che affermi quanto da lei detto?
Ovvero, “la Bibbia dice che l'altare deve essere fatto di pietre grezze, mentre gli altari dei cattolici sono di marmo lavorato e intarsiato, chiara dimostrazione che la Chiesa Cattolica è nella falsa religione e quindi nelle mani di Satana»?




viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



Risposi: «È vero che in un certo punto della Bibbia è scritto che Dio disse a Mosè di costruire un altare con pietra grezza. Il testo dice esattamente:
-Es 20,25 [Dio disse a Mosè]: “Se tu farai per me un altare di pietra, non lo costruirai con pietra tagliata, perché, usando la tua lama su di essa, tu la renderesti profana”.
Verissimo, ma questa è solo una mezza verità:
1) perché la Bibbia non dice affatto che ogni altare deve essere sempre così (addirittura fino ai giorni nostri!);




In verità il N.T. non dice neppure che debbano esistere chiese con degli altari, inoltre lei sa bene che nella chiesa cristiana del I secolo non esisteva neppure un sacerdozio (terreno), dico bene?


viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



2) perché in questo stesso libro (Esodo) la Bibbia poco più avanti dice il contrario:
-Es 37,25-26: «[Mosè] Fece l’altare per bruciare l’incenso, di legno di acacia;
Questa è una della non poche discrepanze che si riscontrano nella Bibbia. I biblisti hanno cercato di spigare l'apparente contraddizione ipotizzando due fonti indipendenti: 20,25 sarebbe più arcaico, dell'epoca in cui i sacrifici venivano svolti dal capo capo clan o capo famiglia; invece 37,25-26 sarebbe di epoca più recente, quando il culto doveva svolgersi nel tempio ed era riservato ai sacerdoti della tribù di Levi.




Perché quello descritto in Esodo 37:25-26 era l’ altare della Dimora o Tabernacolo, mentre in Esodo 20:25 non si parla necessariamente dell’ altare della Dimora o Tabernacolo (le istruzioni per la Dimora o Tabernacolo sarebbero state date a Mosè solo successivamente, a partire dal capitolo 35 di Esodo).

In Esodo 20:25 si fa riferimento agli altari costruiti per fare olocausti e sacrifici di comunione fuori della Dimora o Tabernacolo, come per esempio fece Giosuè:

30 In quell'occasione Giosuè costruì un altare al Signore, Dio d'Israele, sul monte Ebal, 31 come aveva ordinato Mosè, servo del Signore, agli Israeliti, secondo quanto è scritto nel libro della legge di Mosè, un altare di pietre intere, non levigate dal ferro; vi bruciarono sopra olocausti in onore del Signore e immolarono sacrifici di comunione" (Giosuè 8:30-31 CEI).

Nessuna discrepanza, quindi!



(segue, a presto……..)



[Edited by Aquila-58 11/12/2019 9:55 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/13/2019 2:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,650
Location: ACCIANO
Age: 86
TdG
Re:
viceadmintdg1, 11/9/2019 7:27 PM:

Dopo il preambolo di don Fiorino, il conduttore, prendono la parola Sergio Pollina prima e Rocco Politi successivamente. Circa l'attendilita' delle critiche dei fuoriusciti rimandiamo, come di consueto, al seguente articolo del nostro sito TdGOnline:

I FUORIUSCITI DEI TESTIMONI DI GEOVA: TRA FENOMENOLOGIA E STATISTICA – Cosa dicono gli esperti




Gli esperti non sanno Che Jesu MAI a Ordinato sacerdoti !!!! :)
11/13/2019 7:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



Ma al di là di questo, non è corretto selezionare testi biblici secondo la propria ideologia, tacendo altri passi che contraddicono o ridimensionano certe affermazioni.
Esempi:

● Come argomento per dire che il mondo è tuttora dominato unicamente da satana, citano 1Gv 5,19: «Tutto il mondo è in potere del Malvagio», ma dimenticano che Gesù disse: «Ora il governante di questo mondo sarà scacciato» (Gv 12,31); «Ogni autorità mi è stata data in cielo e sulla terra» (Mt 28,18); «[Gesù] regnerà per sempre sulla casa di Giacobbe e il suo regno non avrà fine» (Lc 1,33).





Non mi pare che i cristiani testimoni di Geova dicano che il mondo è “unicamente dominato da Satana”, questo è ovvio dal versetto stesso:

1 Giovanni 5:19 CEI: “19 Noi sappiamo che siamo da Dio, mentre tutto il mondo sta in potere del Maligno.

I cristiani non sono quindi sotto il dominio di Satana, è evidente da quello che dice lo stesso apostolo.

Guardi come la Torre di Guardia del 1 novembre 2002 spiega perfettamente il concetto:

3 La nostra stretta relazione con Geova è uno dei motivi per cui non facciamo parte del mondo. L’apostolo Giovanni scrisse: “Noi sappiamo che abbiamo origine da Dio, ma tutto il mondo giace nel potere del malvagio”. (1 Giovanni 5:19) È chiaro che quanto Giovanni disse del mondo è vero. Le guerre, la criminalità, la crudeltà, l’oppressione, la disonestà e l’immoralità che oggi sono così estese sono una prova dell’influenza di Satana, non di Dio (Giovanni 12:31; 2 Corinti 4:4; Efesini 6:12) Chi diventa testimone di Geova non pratica o non approva tali cose errate e per questo non fa parte del mondo. — Romani 12:2; 13:12-14; 1 Corinti 6:9-11; 1 Giovanni 3:10-12.

Quello della Torre di Guardia mi sembra un ragionamento che non fa una grinza!



viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



● Per mostrare che il regno di Dio sulla terra è solo futuro, citano le parole del Padre Nostro: «Venga il tuo regno». (Mt 6,10), e dicono: se chiediamo che venga, vuol dire che ancora non è ancora venuto; ma tralasciano Mt 12,28: «Ma se è per mezzo dello spirito di Dio che io espello i demoni, allora il Regno di Dio vi ha davvero raggiunto»; Col 1,13: «Egli ci ha liberato dal potere delle tenebre e ci ha trasferito nel regno del suo amato Figlio».





Non tralasciamo nulla!
Se preghiamo ancora la venuta del Regno, significa che non c’ è ancora, sennò perché richiederlo in preghiera?

Che il Regno di Dio sia un evento escatologico è chiaro dalle parole di Luca:

31 Così anche voi: quando vedrete accadere queste cose, sappiate che il regno di Dio è vicino. “ (Luca 21:31 CEI)

Ma il Regno di Dio ha anche un aspetto attuale e non solo escatologico, come è testimoniato dai passi che lei ha citato.

Del resto, in tutte le Congregazioni dei cristiani testimoni di Geova del mondo è stato poco tempo fa studiato un nostro libro intitolato: “IL REGNO DI DIO E’ GIA’ UNA REALTA”!

Si figuri….



(segue, a presto…)


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/15/2019 6:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:



● Per giustificare l’emarginazione dei “ribelli”, in Gesù la via, p. 151, scrivono riguardo a chi non si corregge:
«Gesù dice: “Consideralo proprio come un uomo delle nazioni e come un esattore di tasse”, persone con cui i giudei non starebbero mai in compagnia (Mt 18,15-17). Ma a trattare così erano i farisei, non Gesù, che anzi era dai farisei criticato perché amico dei pubblicani e dei peccatori, che mangiava con loro.




Ma come?
Lei accusa noi di “estrapolare versetti biblici” e poi che fa?
Estrapola una parte del paragrafo e gli fa dire quello che non dice?


Il paragrafo – lungi dal parlare di “emarginazione dei ribelli” che esiste solo nei vostri pregiudizi - fa riferimento ai problemi che si presentano tra fratelli e come risolverli.


Pagina 151 libro “GESU, LA VIA, LA VERITA’ E LA VITA”:


Gesù spiega poi come affrontare i problemi seri che a volte si presentano. “Se tuo fratello commette un peccato”, dice, “va’ e metti a nudo la sua colpa fra te e lui solo. Se ti ascolta, hai guadagnato tuo fratello”. E in caso contrario? “Prendi con te uno o due altri”, consiglia Gesù, “così che ogni questione sia stabilita sulla base della dichiarazione di due o tre testimoni”. Se nemmeno così si risolve il problema, si deve parlare “alla congregazione”, ovvero agli anziani responsabili che hanno l’autorità di prendere una decisione. E se il peccatore si rifiuta ancora di ascoltare? Gesù dice: “Consideralo proprio come un uomo delle nazioni e come un esattore di tasse”, persone con cui i giudei non starebbero mai in compagnia (Matteo 18:15-17).

Per il resto, come non ricordare le parole di Paolo?

11 Vi ho scritto di non mescolarvi con chi si dice fratello ed è immorale o avaro o idolatra o maldicente o ubriacone o ladro: con questi tali non dovete neanche mangiare insieme. 12 Spetta forse a me giudicare quelli di fuori? Non sono quelli di dentro che voi giudicate? 13 Quelli di fuori li giudicherà Dio. Togliete il malvagio di mezzo a voi! “ (1 Corinti 5:11-13 CEI)

Che "cattivone" questo Paolo!

[SM=g27985]



(segue, a presto)


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/17/2019 5:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG



IN CONCLUSIONE…




-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
11/17/2019 6:09 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,889
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
viceadmintdg1, 10/11/2019 16.07:




● Sembrerebbe che la Bibbia vieti tutte le immagini:
Dt 5,7-9: «Non avrai altri dèi di fronte a me. Non ti farai idolo né immagine alcuna Ma altrove la Bibbia ordina di fare immagini anche religiose (i cherubini, esseri celesti alati, da porre nel tempio), es.: Es 25,18: «Farai due cherubini d’oro: li farai lavorati a martello sulle due estremità del propiziatorio». Dio non vieta tutte le immagini, ma solo quelle trattate come divinità.



Lascio la parola a chi desidera replicare...




Toh, proprio quello che dice l’ enciclopedia biblica PERSPICACIA NELLO STUDIO DELLE SCRITTURE!

Le rammento che nella trasmissione di Gennaio 2019 lei affermò quanto segue:

viceadmintdg1, 19/01/2019 20.33:


Non si tratta del divieto delle immagini in se stesse, ma delle immagini idolatriche, cioè trattate come divinità. Questa interpretazione elimina l'apparente contraddizione che abbiamo riscontrato nei testi sopra riportati. Ciò che non condividiamo con i tdG, è l'idea che ogni immagine sia un idolo.



Lei disse: "Ciò che non condividiamo con i tdG, è l'idea che ogni immagine sia un idolo

Ma guardi che cosa sottolinea PERSPICACIA NELLO STUDIO DELLE SCRITTURE, SOTTO LA VOCE ”IDOLO, IDOLATRIA

"Non tutte le immagini sono idoli. [SM=g27985] La legge di Dio di non farsi immagini (Eso 20:4, 5) non vietava di fare qualsiasi rappresentazione o statua. Lo dimostra il successivo comando di Geova di fare due cherubini d’oro per il coperchio dell’Arca e di ricamare figure di cherubini …….
Queste rappresentazioni tuttavia non erano idoli da adorare
. …."

L’enciclopedia biblica dei testimoni di Geova PERSPICACIA afferma che “non tutte le immagini sono idoli”, riferendosi proprio alle rappresentazioni decorative ordinate da Dio per il Tempio.

Alla prossima trasmissione di Radio Maria


FINE


[Edited by Aquila-58 11/17/2019 6:13 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:47 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com