printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 11/24/2020 12:03 AM
Author
Print | Email Notification    
5/16/2020 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Sabato 16 maggio
I malvagi non ci saranno più (Sal. 37:10)
“I mansueti”, invece, “erediteranno la terra e proveranno immensa gioia nell’abbondanza di pace”. Davide fu anche ispirato a scrivere: “I giusti erediteranno la terra e vi abiteranno per sempre” (Sal. 37:11, 29; 2 Sam. 23:2). Che effetto avranno avuto queste promesse sulle persone che volevano fare la volontà di Dio? Sapere che un giorno la terra sarebbe stata abitata solo da persone giuste avrà dato loro un valido motivo per credere che in futuro ci sarebbe stato di nuovo un paradiso simile al giardino di Eden. Nel corso del tempo, però, la maggior parte degli israeliti voltò le spalle a Geova e abbandonò la vera adorazione. Perciò Dio permise ai babilonesi di conquistare e devastare la terra degli israeliti e di prendere prigionieri molti di loro (2 Cron. 36:15-21; Ger. 4:22-27). Comunque i profeti di Dio predissero che dopo 70 anni il suo popolo avrebbe fatto ritorno in patria. Nonostante si siano già adempiute, queste profezie riguardano anche noi oggi. Ci danno infatti buoni motivi per credere che ci sarà un paradiso sulla terra. w18.12 4 parr. 9-10

____________________

forum Testimoni di Geova
5/17/2020 12:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Domenica 17 maggio
Come i cieli sono più alti della terra, così le mie vie sono più alte delle vostre vie e i miei pensieri dei vostri pensieri (Isa. 55:9)
Gran parte dei consigli che il mondo offre sono in conflitto con gli insegnamenti della Bibbia. Ma alcuni di quei consigli sono forse più adatti ai nostri tempi? Gesù disse: “A dimostrare che la sapienza sia giusta sono le sue opere” (Matt. 11:19). Nel mondo sono stati fatti enormi progressi in campo tecnologico, ma non sono stati risolti i principali problemi che fanno soffrire le persone, come guerre, razzismo e criminalità. E che risultati ha prodotto l’atteggiamento permissivo riguardo alla moralità? Secondo molti, ha fatto aumentare i problemi all’interno della famiglia, ha causato malattie e ha avuto altre terribili conseguenze. Al contrario, adottando il punto di vista di Dio i cristiani hanno famiglie felici, una salute migliore e rapporti pacifici con i compagni di fede di tutto il mondo (Isa. 2:4; Atti 10:34, 35; 1 Cor. 6:9-11). Questo dimostra senza ombra di dubbio che il modo di pensare di Geova è superiore a quello del mondo. w18.11 20 parr. 8-10
____________________

forum Testimoni di Geova
5/18/2020 12:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Lunedì 18 maggio
Le cattive compagnie corrompono le buone abitudini (1 Cor. 15:33)

Anche se cerchiamo di avere buoni rapporti con i nostri familiari e siamo gentili con loro, dobbiamo stare attenti a non andare contro le norme di Geova per accontentarli. Scegliamo di avere amicizie strette solo con persone che amano Geova. Per “camminare nella verità” dobbiamo essere santi, puri davanti a Geova (Isa. 35:8; 1 Piet. 1:14-16). Quando abbiamo accettato la verità, tutti abbiamo dovuto fare dei cambiamenti per adeguarci alle norme esposte nella Bibbia. Alcuni hanno dovuto cambiare in modo radicale il loro modo di vivere. Qualunque sia il nostro caso, non vorremmo mai rinunciare alla condizione pura che abbiamo davanti a Dio per tornare al sudiciume di questo mondo. Eviteremo di cadere nella tentazione di fare qualcosa di immorale riflettendo sul prezzo che Geova ha pagato per permetterci di essere puri: ha dato la preziosa vita di suo Figlio, Gesù Cristo! (1 Piet. 1:18, 19). Per riuscire a rimanere puri davanti a Geova dobbiamo tenere sempre bene in mente il valore del sacrificio di riscatto di Gesù. w18.11 11 parr. 10-11

[Edited by Argo.50 5/18/2020 12:20 AM]
____________________

forum Testimoni di Geova
5/19/2020 12:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Martedì 19 maggio
Resterò ad aspettare l’Iddio della mia salvezza. Il mio Dio mi ascolterà (Mic. 7:7)
Molti che servono Geova a tempo pieno possono confermare che concentrarsi sul ministero aiuta a essere positivi di fronte ai cambiamenti. Il loro esempio mostra che, se sfruttiamo al meglio la nostra situazione e facciamo pieno affidamento su Geova, riusciamo a mantenere la pace interiore. Potremmo anche riscontrare che affrontando un cambiamento e adattandoci alle nuove circostanze abbiamo rafforzato la nostra amicizia con Geova. Nella vita le cose possono cambiare in modo inaspettato, forse a causa di un nuovo incarico teocratico, di problemi di salute o di responsabilità familiari. In ogni caso, possiamo essere certi che Geova si prende cura di noi e al momento giusto ci aiuterà (Ebr. 4:16; 1 Piet. 5:6, 7). Nel frattempo, sfruttiamo al meglio le nostre circostanze, rivolgiamoci a Geova in preghiera e impariamo già da ora ad affidarci completamente a lui. In questo modo anche noi riusciremo a mantenere la pace interiore di fronte a qualunque cambiamento si presenti. w18.10 30 par. 17; 31 parr. 19, 22

____________________

forum Testimoni di Geova
5/20/2020 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Mercoledì 20 maggio
Geova sa bene come siamo formati, ricordando che siamo polvere (Sal. 103:14)
La Bibbia contiene molti esempi di come Geova tratta i suoi servitori in modo premuroso. Ad esempio, Dio tenne conto dei sentimenti del giovane Samuele quando lo aiutò a portare un messaggio di giudizio al sommo sacerdote Eli, come leggiamo in 1 Samuele 3:1-18. La Legge di Geova comandava di rispettare le persone anziane, in particolare i capi del popolo (Eso. 22:28; Lev. 19:32). È difficile immaginare un ragazzo come Samuele che al mattino va da Eli e gli riferisce senza nessun timore il severo messaggio di giudizio di Dio. Infatti, secondo il racconto, Samuele “aveva paura di raccontare a Eli della visione”. Comunque Dio aveva fatto capire a Eli che era stato lui a chiamare Samuele. Di conseguenza Eli comandò a Samuele di non nascondergli nemmeno una parola. Lui ubbidì e “gli riferì tutto quanto”, con parole simili a quelle di un messaggio precedente (1 Sam. 2:27-36). Questo episodio relativo a Samuele ed Eli dimostra quanto Geova sia premuroso e saggio. w18.09 23 par. 2; 24 parr. 4-5

____________________

forum Testimoni di Geova
5/21/2020 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Giovedì 21 maggio
O Geova, chi sarà ospite nella tua tenda? Colui che dice la verità nel suo cuore (Sal. 15:1, 2)
Nella società di oggi spargere menzogne è diventata una cosa normale. Un articolo comparso nel National Geographic (giugno 2017) riferisce che mentire fa parte della natura umana. Le persone spesso mentono per proteggersi o per fare bella figura. Molti lo fanno per nascondere un errore o un reato oppure per avere un tornaconto, anche di tipo economico. L’articolo continua dicendo che alcuni “[mentono] con disinvoltura, su questioni grandi e piccole, agli estranei, ai colleghi, agli amici, alle persone a cui [vogliono] bene”. Quali sono le conseguenze di questa tendenza a mentire? Le bugie creano diffidenza e rovinano i rapporti tra le persone. Davide disse a Geova in preghiera: “Tu gradisci la verità nell’animo di una persona” (Sal. 51:6). Davide sapeva che la nostra sincerità dipende da quello che siamo dentro, da quello che abbiamo nel cuore. In ogni aspetto della vita i servitori di Dio ‘dicono la verità l’uno all’altro’ (Zacc. 8:16). w18.10 7 par. 4; 8 parr. 9-10; 10 par. 19
https://wol.jw.org/it/wol/h/r6/lp-i

____________________

forum Testimoni di Geova
5/22/2020 12:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Venerdì 22 maggio
Li guidò tenendoli al sicuro, e non ebbero paura (Sal. 78:53)
Gli israeliti erano probabilmente più di tre milioni quando nel 1513 a.E.V. lasciarono l’Egitto. Tra loro c’erano tre o anche quattro generazioni di persone, che comprendevano bambini e persone anziane, e sicuramente alcuni malati e disabili. Per portare fuori dall’Egitto così tanta gente ci voleva qualcuno che fosse sensibile e premuroso. Geova, tramite Mosè, dimostrò di avere queste qualità. Gli israeliti poterono così sentirsi al sicuro mentre lasciavano tutto quello a cui erano abituati (Sal. 78:52). Cosa fece Geova per far sentire il suo popolo protetto e al sicuro? Innanzitutto, quando gli israeliti lasciarono l’Egitto, li organizzò “in formazione di battaglia” (Eso. 13:18). Questo tipo di organizzazione rafforzò la loro fiducia che Dio aveva il pieno controllo della situazione. Inoltre Geova fece capire agli israeliti che era lì con loro, guidandoli e proteggendoli “con una nuvola” di giorno e “con la luce di un fuoco” di notte (Sal. 78:14). w18.09 26 parr. 11-12
____________________

forum Testimoni di Geova
5/23/2020 12:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Sabato 23 maggio
Mi nascondessi tu nella Tomba, stabilissi per me un limite di tempo e ti ricordassi di me (Giob. 14:13)
Anche nei tempi biblici alcuni fedeli servitori di Dio si sentirono così schiacciati dai loro problemi da desiderare di morire. Ad esempio Giobbe, sfinito dal dolore, disse: “Detesto questa vita, non voglio continuare a vivere” (Giob. 7:16). Giona ci rimase così male quando le cose non andarono come si aspettava che esclamò: “Ora, o Geova, piuttosto toglimi la vita, ti prego, perché per me è meglio morire che vivere” (Giona 4:3). In un’occasione anche il profeta Elia era così disperato che chiese di morire. Infatti disse: “Ora basta! O Geova, toglimi la vita” (1 Re 19:4). Geova però considerava preziosi quei fedeli servitori e voleva che vivessero. Anziché condannarli per i sentimenti che provavano, li aiutò a superarli e diede loro la forza di continuare a servirlo fedelmente. w18.09 13 par. 4
____________________

forum Testimoni di Geova
5/24/2020 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Domenica 24 maggio
Siamo collaboratori di Dio (1 Cor. 3:9)
I collaboratori di Dio sono persone ospitali. Nelle Scritture Greche Cristiane il termine reso “ospitalità” significa “benignità verso gli estranei” (Ebr. 13:2; nt.). Molti episodi contenuti nella Bibbia ci fanno capire come mostrare ospitalità (Gen. 18:1-5). Ogni volta che è possibile dovremmo essere pronti a trovare i modi per aiutare gli altri, sia che appartengano “alla nostra famiglia della fede” oppure no (Gal. 6:10). Possiamo collaborare con Dio anche dando ospitalità a fratelli o sorelle nel servizio a tempo pieno che potrebbero averne bisogno (3 Giov. 5, 8). Occasioni del genere ci danno la possibilità di “incoraggiarci a vicenda” (Rom. 1:11, 12). La Parola di Dio incoraggia i fratelli a collaborare con Geova nelle congregazioni dandosi da fare per diventare servitori di ministero o anziani (1 Tim. 3:1, 8, 9; 1 Piet. 5:2, 3). Questi fratelli desiderano aiutare gli altri sia dal punto di vista pratico che spirituale (Atti 6:1-4). Chi si rende disponibile per svolgere compiti necessari nella congregazione prova senz’altro grande soddisfazione. w18.08 24 par. 6; 25 parr. 7, 10

____________________

forum Testimoni di Geova
5/25/2020 12:16 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Lunedì 25 maggio
Non criticare aspramente un uomo anziano. Al contrario, esortalo come un padre (1 Tim. 5:1)
Pur avendo un certo grado di autorità sui fratelli anziani, Timoteo doveva trattarli con rispetto e compassione. Ma fino a che punto dovremmo applicare questo principio? Supponiamo che una persona avanti con gli anni pecchi volontariamente o promuova qualcosa che non piace a Geova. Dovremmo sentirci obbligati a essere tolleranti? Geova non giustifica chi pecca volontariamente, neanche se ha una certa età. Isaia 65:20 contiene un interessante principio: “Il peccatore sarà maledetto anche se avrà cent’anni”. Un principio simile si trova in una visione di Ezechiele (Ezec. 9:5-7). Quello che ci dovrebbe preoccupare di più è rispettare sempre l’Antico di Giorni, Geova Dio (Dan. 7:9, 10, 13, 14). Se lo faremo, non avremo paura di consigliare o disciplinare una persona che sta sbagliando, anche se è più grande di noi (Gal. 6:1). w18.08 11 parr. 13-14

____________________

forum Testimoni di Geova
5/26/2020 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Martedì 26 maggio
L’ingenuo crede a tutto ciò che gli viene detto, ma l’accorto valuta ogni suo passo (Prov. 14:15)
Tutti quanti dobbiamo imparare a soppesare le informazioni e trarre le conclusioni giuste (Prov. 3:21-23; 8:4, 5). Rischieremmo altrimenti che il nostro modo di pensare venga influenzato negativamente da Satana e dal suo mondo (Efes. 5:6; Col. 2:8). Ovviamente possiamo evitare di farci idee sbagliate solo se conosciamo bene i fatti. Oggi siamo bombardati da informazioni. Siti Internet, televisione e altri mezzi di informazione presentano un’infinità di opinioni. Spesso anche amici e conoscenti, mossi da buone intenzioni, ci inondano di e-mail, messaggi e notizie. Molte persone però diffondono di proposito informazioni false e danno una versione distorta dei fatti. Quindi dobbiamo stare attenti e soppesare bene le informazioni che riceviamo. w18.08 3 parr. 1, 3
____________________

forum Testimoni di Geova
5/27/2020 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Mercoledì 27 maggio
Hai incontrato il favore di Dio (Luca 1:30)
Geova scelse come madre per suo Figlio Gesù una donna giovane e umile. Si chiamava Maria e viveva a Nazaret, un’insignificante città lontana da Gerusalemme e dal suo maestoso tempio (Luca 1:26-33). Possiamo notare il suo grande spessore spirituale da quello che in seguito disse a Elisabetta, una sua parente (Luca 1:46-55). È evidente che Geova aveva osservato Maria e che ricompensò la sua fedeltà onorandola con un privilegio inaspettato. Quando nacque Gesù, Geova non diede l’onore di sapere quello che era accaduto a personaggi di rilievo o a governanti di Gerusalemme o Betlemme. Mandò degli angeli da umili pastori che stavano facendo pascolare le loro greggi nelle campagne di Betlemme (Luca 2:8-14). Questi pastori poi andarono a far visita al piccolo Gesù (Luca 2:15-17). Maria e Giuseppe saranno rimasti piacevolmente sorpresi vedendo che Gesù veniva onorato in questa maniera! w18.07 9 parr. 11-12
____________________

forum Testimoni di Geova
5/28/2020 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Giovedì 28 maggio
Geova si infuriò con Salomone (1 Re 11:9)
Perché Geova si adirò contro Salomone? La Bibbia dice: “Perché il suo cuore si era sviato da Geova, [...] che gli era apparso due volte e lo aveva avvertito proprio di questo, cioè di non seguire altri dèi. Salomone però non aveva ubbidito al comando di Geova”. Di conseguenza perse l’approvazione e il sostegno di Dio. Ai suoi discendenti fu tolta la possibilità di regnare sull’intera nazione di Israele. Per centinaia di anni, inoltre, si abbatterono su di loro molte calamità (1 Re 11:9-13). Come nel caso di Salomone, una delle più serie minacce alla nostra spiritualità è l’amicizia con chi non capisce o non rispetta le norme di Geova. Potrebbe trattarsi di qualcuno nella congregazione che è spiritualmente debole, oppure di parenti, vicini, colleghi di lavoro o compagni di scuola che non adorano Geova. In ogni caso, se non hanno rispetto per le norme di Geova, le persone con cui passiamo più tempo possono rovinare gradualmente la nostra amicizia con lui. w18.07 18-19 parr. 9-10

____________________

forum Testimoni di Geova
5/29/2020 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Venerdì 29 maggio
Tutto il mondo è in potere del Malvagio (1 Giov. 5:19)
Per diffondere il suo modo di pensare, Satana usa anche le storie raccontate dai film e nei programmi televisivi. Sa che per noi le storie sono più che un semplice intrattenimento: influiscono sui nostri pensieri, sui nostri sentimenti e sulle nostre azioni. Infatti Gesù per insegnare raccontò delle storie, come la parabola del buon samaritano e quella del figlio prodigo (Matt. 13:34; Luca 10:29-37; 15:11-32). Le persone che Satana ha corrotto, però, possono proporci attraverso il mondo dell’intrattenimento storie di vario tipo che contaminano il nostro modo di pensare. Dobbiamo quindi stare attenti, ma senza andare agli estremi. Infatti ci sono film e programmi televisivi educativi e interessanti che non corrompono il nostro modo di pensare. Perciò quando scegliamo cosa guardare dovremmo chiederci: “Questo film o programma televisivo mi insegna forse che non c’è niente di male se assecondo i miei desideri carnali?” (Gal. 5:19-21; Efes. 2:1-3). Cosa dovremmo fare se ci accorgessimo che un programma o un film promuove il modo di pensare satanico? Evitiamolo come una malattia contagiosa! w19.01 15-16 parr. 6-7

____________________

forum Testimoni di Geova
5/30/2020 12:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Sabato 30 maggio
Prendete l’elmo della salvezza (Efes. 6:17)
Come l’elmo proteggeva la testa del soldato, così la “speranza della salvezza” protegge la nostra mente, cioè la nostra capacità di riflettere (1 Tess. 5:8; Prov. 3:21). In che modo Satana potrebbe convincerci a togliere l’elmo? Pensiamo a quando tentò Gesù. Satana sicuramente sapeva che Gesù aveva la speranza di regnare sull’umanità. Questo però sarebbe avvenuto solo al momento stabilito da Geova. Prima di allora, Gesù avrebbe dovuto soffrire e morire. Quindi Satana gli offrì la possibilità di concretizzare la sua speranza lì per lì. Gli disse che in cambio di un solo atto di adorazione avrebbe potuto avere tutto e subito (Luca 4:5-7). In modo simile, Satana sa che Geova ha promesso che nel nuovo mondo ci benedirà in senso materiale. Solo che dobbiamo aspettare, e forse nell’attesa affrontiamo varie difficoltà. Quindi Satana ci offre opportunità allettanti per avere una vita comoda, per avere tutto e subito. Vuole che mettiamo le cose materiali al primo posto e il Regno al secondo (Matt. 6:31-33). w18.05 30-31 parr. 15-17
____________________

forum Testimoni di Geova
5/31/2020 12:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Domenica 31 maggio
Il tuo cuore sia felice durante la tua giovinezza (Eccl. 11:9)
Geova desidera che tu sia felice. Concèntrati su obiettivi spirituali tenendo conto di Geova in tutto ciò che fai. Prima inizi, prima vedrai la guida, la protezione e la benedizione di Geova. Pensa a tutti i saggi consigli che trovi nella Parola di Dio e prendi sul serio questa esortazione: “Ricorda [...] il tuo grande Creatore nei giorni della tua giovinezza” (Eccl. 12:1). Ragazzi, la congregazione è orgogliosa di voi perché per voi servire Geova è la cosa più importante. Vi ponete obiettivi spirituali e date la priorità all’opera di predicazione. Inoltre siete determinati a non farvi distrarre da questo mondo. Non è facile, ma ne vale la pena. Avete tanti fratelli e sorelle che vi vogliono bene e vi sostengono. Quindi affidatevi a Geova e i vostri piani avranno successo! w18.04 29 parr. 17, 19
https://wol.jw.org/it/wol/h/r6/lp-i
____________________

forum Testimoni di Geova
6/1/2020 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Lunedì 1° giugno
Qualunque cosa chiediate al Padre nel mio nome lui ve la darà (Giov. 15:16)
Gli apostoli si saranno sentiti molto incoraggiati da questa promessa. Anche se non si rendevano ancora del tutto conto che il loro Maestro stava per morire, dopo la sua morte non sarebbero rimasti senza aiuto. Geova era pronto a rispondere alle loro preghiere, qualunque tipo di aiuto gli avessero chiesto per continuare a ubbidire al comando di predicare. In effetti, poco tempo dopo videro di persona come Geova esaudì le loro preghiere (Atti 4:29, 31). Lo stesso vale anche oggi. Se continuiamo a portare frutto, possiamo essere amici di Gesù. Possiamo anche essere certi che Geova è pronto a esaudire le nostre preghiere quando gli chiediamo aiuto per superare gli ostacoli che incontriamo mentre predichiamo la buona notizia del Regno (Filip. 4:13). Siamo davvero grati che Geova esaudisca le nostre preghiere e che Gesù ci conceda la sua amicizia! Questi doni da parte di Geova ci danno la forza di continuare a portare frutto (Giac. 1:17). w18.05 21 parr. 17-18
____________________

forum Testimoni di Geova
6/2/2020 12:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Martedì 2 giugno
Incoraggiamoci a vicenda, tanto più che vedete avvicinarsi il giorno (Ebr. 10:25)
Nel giro di soli cinque anni i cristiani ebrei che vivevano a Gerusalemme avrebbero visto avvicinarsi un “giorno di Geova”; avrebbero riconosciuto il segno dato da Gesù e capito che era il momento di fuggire per mettersi in salvo (Atti 2:19, 20; Luca 21:20-22). Quel “giorno di Geova” arrivò nel 70 E.V., quando i romani eseguirono il giudizio divino su Gerusalemme. Oggi abbiamo ogni motivo per credere che il grande e tremendo giorno di Geova sia vicino (Gioe. 2:11). Il profeta Sofonia scrisse: “Il grande giorno di Geova è vicino! È vicino e arriva molto velocemente!” (Sof. 1:14). Le energiche parole di questa profezia si applicano anche ai nostri tempi. Dato che il giorno di Geova è molto vicino, Paolo dice di ‘interessarsi gli uni degli altri per spronarsi all’amore e alle opere eccellenti’ (Ebr. 10:24). Dovremmo sforzarci sempre più di interessarci dei nostri fratelli, in modo da incoraggiarli ogni volta che ne hanno bisogno. w18.04 20 parr. 1-2

____________________

forum Testimoni di Geova
6/3/2020 12:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Mercoledì 3 giugno
Non ti ho comandato di essere coraggioso e forte? Non farti prendere dal terrore e non aver paura, perché Geova tuo Dio è con te ovunque tu vada (Gios. 1:9)
Che parole rassicuranti pronunciò Geova a Giosuè prima di far entrare il Suo popolo nella Terra Promessa! Geova non incoraggiò soltanto singoli individui, ma anche il suo popolo nell’insieme. Per esempio, sapeva che gli ebrei avrebbero avuto bisogno di incoraggiamento una volta prigionieri in Babilonia, e quindi pronunciò queste confortanti parole profetiche: “Non aver paura, perché io sono con te. Non essere ansioso, perché io sono il tuo Dio. Ti rafforzerò, ti aiuterò, ti sorreggerò con la mia destra di giustizia” (Isa. 41:10). I primi cristiani ricevettero la stessa garanzia, che vale anche per noi oggi (2 Cor. 1:3, 4). Gesù stesso ricevette incoraggiamento da suo Padre. Al battesimo sentì una voce dal cielo dire: “Questo è mio Figlio, il mio amato Figlio, che io ho approvato” (Matt. 3:17). Queste parole avranno sicuramente rafforzato Gesù mentre svolgeva il suo ministero sulla terra. w18.04 16 parr. 3-5
____________________

forum Testimoni di Geova
6/4/2020 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,045
TdG
Giovedì 4 giugno
Il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male non devi mangiarlo (Gen. 2:17)
Molti oggi potrebbero concludere che questo comando di Geova togliesse ad Adamo la libertà di fare quello che voleva. Tuttavia, il libero arbitrio non va confuso con il diritto di decidere cosa è bene e cosa è male. Adamo ed Eva avevano la libertà di scegliere se ubbidire a Dio o no. Ma solo Geova ha il diritto assoluto di decidere cosa è bene e cosa è male, come simboleggiato dall’“albero della conoscenza del bene e del male” che era nel giardino di Eden (Gen. 2:9). Con il suo comando Geova insegnò con amore ad Adamo ed Eva che per essere veramente liberi dovevano ubbidirgli. Come sappiamo, Adamo ed Eva scelsero di disubbidire. Quella decisione rese Adamo ed Eva in qualche modo più liberi? No. Volendo decidere da soli cosa è bene e cosa è male non acquistarono maggiore libertà; piuttosto persero la vera libertà di cui godevano. w18.04 5-6 parr. 9-12

____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:11 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com