printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Rosetta, da pane icona di Roma a prodotto per nostalgici

Last Update: 7/19/2020 3:51 PM
Author
Print | Email Notification    
7/19/2020 3:50 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 39,281
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Produzione in calo, mentre aumentano i nuovi prodotti salutistici


ROMA - Vita difficile nella Capitale per gli amanti-nostalgici della rosetta, pane tipico romano, insieme alla ciriola, che ha caratterizzato il pasto e le merende di molte generazioni deliziandole con farciture di mortadella, salame o formaggi grazie anche ai suoi "segni particolari": quelli di essere un pane soffiato, vuoto all'interno, dorato, croccante e friabile, somigliante vagamente a una rosa. Con un dato di produzione medio degli ultimi anni in calo, passato,secondo gli addetti ai lavori, da 50 kg giornalieri a 20 kg, oggi a produrre la rosetta sono rimasti per lo più solo i forni storici della città, presenti nella maggior parte dei casi nella zona periferica, gli altri, quelli centrali, sembrano infatti più orientati a scegliere le nuove preferenze di mercato e della maggioranza dei consumatori indirizzate verso prodotti più ricercati, salutistici e realizzati in parte con grani antichi.

...

Fonte
7/19/2020 3:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
ONLINE
Post: 39,281
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re: Produzione in calo, mentre aumentano i nuovi prodotti salutistici
Me la ricordo, la rosetta, la facevano quasi tutti i panettieri, a suo tempo.
Oggi in effetti non si trova praticamente piu'!

Simon
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 6:54 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com