printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

Tertulliano CONTRO MARCIONE

Last Update: 3/19/2018 10:25 AM
Author
Print | Email Notification    
11/24/2007 12:00 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 34,051
TdG
"Giuseppe, che raffigurava anch'egli Cristo, e non solo per questo motivo (non voglio dilungarmi) che soffrì la persecuzione ad opera dei fratelli per la grazia di Dio così come Cristo la soffrì ad opera dei Giudei, suoi fratelli nella carne, quando viene benedetto dal Padre anche con queste parole: di toro è la sua bellezza, corna dell'unicorno sono le sue corna, con esse egli getterà in aria le genti fino al termine della terra (a) – dunque, l'unicorno non indicava il rinoceronte, né la bestia a due corna il minotauro, ma in lui era significato Cristo, toro per l'una e l'altra disposizione, per alcuni feroce in quanto giudice, per altri mansueto in quanto salvatore, le cui corna erano le parti estreme della croce. [ 4 ] Infatti, anche nel palo che fa parte della croce, le estremità sono chiamate corna, e unicorno è chiamato il palo centrale dello stipite. Per mezzo di questa potenza della croce e dotati di corna con questo significato, anche ora Egli getta in aria tutte le genti nella fede, sollevandole dalla terra al cielo, e anche allora le getterà in aria, abbattendole dal cielo alla terra". (Tertulliano; Opere scelte (1974) UTET; pag. 440)

a Deut., 33, 17.

Come superereste questa "obiezione"?
11/24/2007 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Non ho capito niente. [SM=g10289]
11/24/2007 2:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
A me pare evidente che nel III secolo alcuni cristiani, probabilmente sulla scia di autori precedenti, come lo psudo-Barnaba (che pensa ad una T) e Giustino, identificassero lo stauros su cui era morto Cristo con una croce.

Tale identificazione (comune nei padri della chiesa, infatti la trovi anche Minucio Felice) nasce però da motivi puramente allegorici, ovviamente nè Tertulliano nè lo psuedo-Barnaba nè il platoneggiate Giustino erano testimoni dello stauros su cui era morto Cristo, e la loro propensione verso una forma o l'altra dipendeva solo dalla convenienza simbolica. La croce a "tau" o "latina" (che forse vedevano nelle esecuzioni che ancora venivano praticate nel II-III secolo) si adattava meglio alle loro esigenze simboliche, soprattutto in vista del rispetto che essi avevano verso gli autori precedenti.

Ti ricordo che se oggi il Barnaba che identifica la croce con una T è solo uno scrittore del II secolo che si faceva passare per il compagno d'opera di Paolo, per era davvero il Barnaba biblico, e dunque seppure considerato non ispirato (ma per alcuni lo era!) la sua opinione era considerata comunque di alto valore, pari a quella che per noi hanno i vangeli. Dunque è a partire da una tradizione (seppure antica ma di "uomini") che dal II secolo in poi negli scritti appare l'idea di una croce a tau o latina. Ma non esistono prove che tale simbolo fosse in qualche modo venerato, usato nella liturgia o come "simbolo" del cristianesimo.

Shalom

--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
3/19/2018 10:25 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,102
Location: BOCA
Age: 49
La scrittura interpretata da Tertulliano e' Deut 33:17

Il suo splendore è come quello di un toro primogenito,e le sue corna sono le corna di un toro selvatico.Con esse spingerà* i popoli,tutti insieme, fino alle estremità della terra.Esse sono le decine di migliaia di Èfraim,+sono le migliaia di Manasse”.

Questa insistenza a voler dare importanza ad una determinata forma sembra essere quasi un virus congenito all'imperfezione e alla limitazione umana

"Il semplice uomo vede ciò che appare agli occhi"

"Non vedeste nessuna forma in horeb"

"Non inchinarti davanti a forma simile ad alcuna cosa"

Mi pare che le scritture siano fin troppo chiare nel trasmettere il concetto che mentre l' uomo tende a dare importanza e significato alle forme ( che altro non sono che linee e segni , come una croce ) a Dio non interessa alcuna forma , non gli dà importanza ai fini dell' insegnamento.

Se fosse stato importante per un Cristiano sapere quale forma aveva lo strumento sul quale venne messo a morte Cristo gli scrittori biblici l' avrebbero indicato con chiarezza visto che il termine da loro usato ( stauros ) era polisemantico.

Non lo fecero . Perche ?

Perché non era importante . Per il Creatore la forma dell' oggetto sul quale venne messo a morte Cristo non aveva alcuna rilevanza . Era semplice LEGNO.

Gli uomini che danno importanza alla forma , però ,devono ricercare conferme nelle scritture.

In realtà nessuna scrittura conferma che le forme sono importanti e Deuteronomio 33:17 non fa eccezione.

Le corna nelle scritture rappresentano AUTORITA' .

Ad esempio in Daniele si parla di nazioni rappresentate da bestie e le loro corna rappresentano il loro grado di autorità.

Similmente le due corna del toro di Deut 33:17 rappresentano l' AUTORITÀ di Cristo che viene esercitata con POTENZA (il toro ) al punto che riesce a radunare molti sotto il suo potere .

Il fatto che sono due potrebbe additare qualcosa , forse il fatto che Cristo ha il sostegno dei 144000 o forse che ha il sostegno del Padre o forse niente , semplicemente il fatto che il toro possiede due corna. Ma di certo non ha nessuna relazione con la forma dello strumento di esecuzione del Cristo . Non c'e' nessuna base biblica per interpretare le corna in questo modo tanto più che a Dio non interessa che si dia importanza ad una forma e che nelle scritture non si trova nessuna precisazione biblica di quale forma avesse lo strumento usato per la morte di Gesu

[Edited by claudio2018 3/19/2018 10:29 AM]
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:27 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com