New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 | Next page

Link per giardinaggio

Last Update: 5/2/2024 8:47 PM
Author
Print | Email Notification    
10/5/2022 11:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 42,457
Moderatore
Chi ha il dito verde e chi nero...
io NERO! 😢
proprio questa mattina ho buttato una pianta di peperoncino che aveva tutte le foglioline bucherellate da insetti, forse pidocchi delle piante..
era una pianta dell'anno scorso che dopo aver fruttato avevo continuato a bagnare e che anche quest'anno aveva dato qualche frutto... mi ero stupita che non fosse seccata e che avesse ancora fruttata, pensavo che il peperoncino fosse una pianta stagionale che finita la stagione muoia

ormai è fatta... ma forse c'è qualce rimedio casalingo per distruggere quei parassiti?

10/5/2022 11:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Re:
Giandujotta.50, 05.10.2022 11:23:

Chi ha il dito verde e chi nero...
io NERO! 😢
proprio questa mattina ho buttato una pianta di peperoncino che aveva tutte le foglioline bucherellate da insetti, forse pidocchi delle piante..
era una pianta dell'anno scorso che dopo aver fruttato avevo continuato a bagnare e che anche quest'anno aveva dato qualche frutto... mi ero stupita che non fosse seccata e che avesse ancora fruttata, pensavo che il peperoncino fosse una pianta stagionale che finita la stagione muoia

ormai è fatta... ma forse c'è qualce rimedio casalingo per distruggere quei parassiti?




Un antiparassitario naturale contro i maggiori parassiti del peperoncino come gli afidi ed il ragnetto rosso è proprio il sapone di Marsiglia. Rimuove gli afidi dal peperoncino attraverso un'azione per contatto, infatti colpendo il corpo dell'insetto, provoca la morte per asfissia.

Ma anche l'aglio potrebbe essere usato per distruggere parassiti delle piante!

mondodelpeperoncino.it/eliminare-afidi-dalle-piante-di-peperoncino-in-modo-n...


10/6/2022 9:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 42,457
Moderatore
Grazie...
ormai per quest'anno è andata così...
se si presentarà il problema provero questo sistema!
[SM=g8861]
6/14/2023 6:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Come coltivare l'ibisco

L'ibisco può essere coltivato in vaso, ponendolo in un recipiente capiente; va rinvasato ogni 2-4 anni. L'hibiscus gradisce terreni ricchi di humus, umidi, permeabili e ben drenati. La pianta può essere facilmente coltivata in vasi di grandi dimensioni.

Come si cura l ibisco in vaso?

Ibisco: come coltivarlo e curarlo in casa o in giardino

Pur facendo attenzione ai ristagni, l'ibisco va annaffiato regolarmente durante i mesi più caldi, in modo da tenere il terriccio sempre ben umido. Negli altri periodi, la pianta può accontentarsi anche dell'acqua piovana, mentre per garantire all'ibisco l'umidità richiesta puoi provare a nebulizzarlo di tanto in tanto.





www.coltivarefacile.it/00105_ibisco-coltivazione-e-cura.html
6/14/2023 11:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 8,358
Location: BARI
Age: 70
TdG


portulaca

la si trova ovunque è considerata una pianta fastidiosa infestante ma per fortuna è commestibile

io invece di estirparla per eliminarla la inserisco sempre nell'insalata, è tutta commestibile anche il gambo

la portulaca ha queste proprietà ,è ricca di Omega3, (viene chiamata per questo, "pesce vegetale") gli acidi grassi polinsaturi che permettono all'organismo di ridurre il colesterolo e i trigliceridi prevenendo anche il diabete e le malattie cardiovascolari. Oltre a questo, la portulaca ha anche proprietà diuretiche, dissetanti, depurative e anti batteriche
[Edited by Angelo Serafino53 6/14/2023 11:24 PM]
6/15/2023 12:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Re:
Angelo Serafino53, 14.06.2023 23:12:



portulaca

la si trova ovunque è considerata una pianta fastidiosa infestante ma per fortuna è commestibile

io invece di estirparla per eliminarla la inserisco sempre nell'insalata, è tutta commestibile anche il gambo

la portulaca ha queste proprietà ,è ricca di Omega3, (viene chiamata per questo, "pesce vegetale") gli acidi grassi polinsaturi che permettono all'organismo di ridurre il colesterolo e i trigliceridi prevenendo anche il diabete e le malattie cardiovascolari. Oltre a questo, la portulaca ha anche proprietà diuretiche, dissetanti, depurative e anti batteriche



Nei campi in Italia se ne trova tanta di portulaca,ma molti non sanno che è commestibile e quindi la estirpalano o mettono diserbante per farla seccare.

Dove vivo io in Svizzera se la si trova è solo perchè qualche italiano l'ha portato e piantato nel proprio orto.
6/15/2023 3:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 926
TdG
Angelo Serafino53, 14/06/2023 23:12:



portulaca

la si trova ovunque è considerata una pianta fastidiosa infestante ma per fortuna è commestibile

io invece di estirparla per eliminarla la inserisco sempre nell'insalata, è tutta commestibile anche il gambo

la portulaca ha queste proprietà ,è ricca di Omega3, (viene chiamata per questo, "pesce vegetale") gli acidi grassi polinsaturi che permettono all'organismo di ridurre il colesterolo e i trigliceridi prevenendo anche il diabete e le malattie cardiovascolari. Oltre a questo, la portulaca ha anche proprietà diuretiche, dissetanti, depurative e anti batteriche

Mai assaggiata se la vedrò la metto anch'io nell'insalata 🥗😋
6/15/2023 4:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
ONLINE
Post: 8,358
Location: BARI
Age: 70
TdG
Re:
Cesare (SxmV230405), 15/06/2023 15:14:

Mai assaggiata se la vedrò la metto anch'io nell'insalata 🥗😋




6/16/2023 5:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 926
TdG
Re: Re:
Angelo Serafino53, 15/06/2023 16:51:





Ho visto è vero quello che dice la bibbia le foglie delle piante saranno per la guarigione delle nazioni 😋🥗 [SM=g7348]
6/29/2023 10:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 137
Location: TORINO
Age: 32
Belle le piante ed il verde, ma io non sono portata per fare giardinaggio
7/3/2023 7:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Re:
alessia-f (NBvh230223), 29.06.2023 22:54:

Belle le piante ed il verde, ma io non sono portata per fare giardinaggio



Forse perchè sei nata e cresciuta in città?Comunque,coltivare fiori e piante rilassa molto,e vedere poi il risultato del lavoro fatto da molta soddisfazione.

Queste sono solo alcune dei miei fiori.





10/23/2023 11:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 926
TdG

Che soddisfazione dopo un anno di cure la mia violetta africana è fiorita, lode a Geova per averla creata
[Edited by Cesare 10/23/2023 11:32 AM]
10/23/2023 3:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Re:
Cesare (SxmV230405), 23.10.2023 11:31:


Che soddisfazione dopo un anno di cure la mia violetta africana è fiorita, lode a Geova per averla creata



Bravissimo! [SM=g28002]

Ma per l'inverno dovresti mettrla dentro casa.Io ho rientrato già alcune piante perchè da me la notte inizia a fare abbastanza freddo.


www.picturethisai.com/it/care/Saintpaulia_ionantha.html
[Edited by Amalia 52 10/23/2023 3:35 PM]
10/23/2023 4:30 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 926
TdG
Re: Re:
Amalia 52, 23/10/2023 15:32:



Bravissimo! [SM=g28002]

Ma per l'inverno dovresti mettrla dentro casa.Io ho rientrato già alcune piante perchè da me la notte inizia a fare abbastanza freddo.


www.picturethisai.com/it/care/Saintpaulia_ionantha.html

Grazie per il consiglio Amalia, ancora il tempo è bello da me provincia di Salerno, quando inizierà il freddo rientro anche l'ibiscus [SM=x1408424]
5/2/2024 8:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Piante in estate: 7 consigli per prendersene cura


Molte piante in estate vivono il periodo più dinamico, con la fioritura e la produzione dei frutti. Tuttavia, il caldo estivo può essere anche un nemico delle piante. Ciò avviene soprattutto a causa dell’aumento eccessivo delle temperature dovuto al cambiamento climatico e al riscaldamento globale, oltre agli eventuali periodi di siccità prolungata legati alla mancanza di innaffiamento durante i giorni di vacanza.

Per evitare stress che potrebbero compromettere le specie vegetali presenti in giardino o in balcone è importante sapere come curare le piante in estate, conoscendo tutti gli accorgimenti da adottare per tutelare fiori e piante durante la stagione estiva. Con alcuni consigli, infatti, è possibile proteggere le piante dai principali fattori di rischio e assicurarsi che superino questi mesi in modo ottimale. Vediamo 7 consigli utili per prendersi cura delle piante in estate in maniera corretta.
Come prendersi cura delle piante in estate

Dall’irrigazione delle piante con una temperatura adeguata dell’acqua fino al corretto utilizzo del terriccio e del compostaggio domestico per il nutrimento delle essenze vegetali, esistono una serie di accorgimenti essenziali per garantire il benessere delle piante durante il periodo estivo. Ecco quali sono quelli principali.

1. Utilizzare acqua a temperatura ambiente per innaffiare le piante

La temperatura dell'acqua con cui si annaffiano le piante è un fattore da non trascurare, soprattutto d'estate. Se la giornata è particolarmente calda, infatti, bagnandole con acqua fredda si rischia di causare uno shock termico alle radici immerse nel terreno caldo. La cosa migliore, dunque, è utilizzare acqua a temperatura ambiente o tiepida, eventualmente riscaldando l'acqua o lasciandola al sole per qualche ora prima di usarla.

2. Usare il terriccio con riserve d’acqua

Molte piante d'estate possono andare in stress da carenza d’acqua. Per risolvere questo problema, un'ottima soluzione è utilizzare un terriccio con l'aggiunta di riserve d'acqua: si tratta di ritentori d’acqua chimici o minerali, in grado di aumentare la capacità del terreno di trattenere l’acqua, pur restando drenanti e areati. Con questo sistema le piante potranno resistere meglio alle torride giornate estive senza indebolirsi.

3. Scegliere la giusta esposizione solare

La luce è fondamentale per la crescita delle piante, in quanto aziona il fenomeno della fotosintesi clorofilliana e consente alle piante di sfruttare la radiazione solare per produrre sostanze organiche. Tuttavia, un’esposizione eccessiva ai raggi solari potrebbe danneggiare le piante, soprattutto quelle più vulnerabili alla luce diretta del sole. In questi casi non esiste una regola unica da seguire, in quanto ogni pianta ha delle esigenze diverse: è importante quindi informarsi bene e conoscere i bisogni delle proprie piante, per accertarsi che siano esposte correttamente alla luce solare.

4. Mantenere le piante lontane dall’aria condizionata

Le piante non amano gli sbalzi di temperatura, soprattutto quando l’aumento e la riduzione di temperatura avviene in modo repentino all’interno della stessa giornata. Per questo motivo bisogna prestare attenzione soprattutto alle piante da interno, evitando di tenerle troppo vicine al flusso d’aria fredda del condizionatore usato per raffrescare gli ambienti interni della casa e mantenendole a un’adeguata distanza dal climatizzatore. Inoltre, è necessario ricordarsi che le piante hanno bisogno di certo livello di umidità, perciò bisogna usare con parsimonia la funzionalità di deumidificazione per evitare un’eccessiva disidratazione delle piante.

5. Ricoprire il terreno con la pacciamatura

La pacciamatura è uno strato di materiale naturale che viene distribuito sul terreno attorno alle piante, un accorgimento che riduce il fenomeno dell’evaporazione e mantiene il terreno umido anche in estate. La pacciamatura può essere realizzata con della corteccia di pino, della paglia, della ghiaia o delle foglie secche. Questo metodo aiuta anche a ridurre la crescita delle erbacce infestanti, affinché le piante non entrino in competizione con queste specie per l’utilizzo dei nutrienti presenti nel terreno.

6. Evitare di usare fertilizzanti o usarli con moderazione

D'estate le piante sono più delicate quando le temperature sono molto alte, quindi non gradiscono i fertilizzanti aggressivi in quanto causano uno stress eccessivo, come quelli organici. Bisogna quindi evitare l’uso di fertilizzanti nel mesi più caldi, oppure utilizzare formulazioni compatibili con la fertilizzazione estiva, ad esempio un prodotto ricco di potassio. Per lo stesso motivo è bene rimandare i rinvasi all'autunno, per evitare di danneggiare le radici delle piante in estate durante il periodo di maggiore attività biologica.

7. Attenzione agli orari degli annaffiamenti

Per quanto riguarda l’innaffiamento, è preferibile bagnare le piante nelle ore meno calde della giornata: gli orari migliori sono il mattino presto o la sera. In questo modo si evita che le goccioline d'acqua rimaste sulle foglie amplifichino l’azione dei raggi solari, provocando danni al tessuto delle foglie. Inoltre, è opportuno ricordarsi che ogni pianta ha bisogno di una diversa quantità d'acqua, ma in generale bisogna sempre evitare un’irrigazione eccessiva e i ristagni d’acqua. È importante valutare di volta in volta le necessità di ogni pianta, ad esempio tastando il terreno per evitare di annaffiare se il terriccio è ancora umido.

Fonte
5/2/2024 8:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,487
TdG
Previous page | 1 2 3 | Next page
New Thread
Reply

Feed | Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.6.1] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:09 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2024 FFZ srl - www.freeforumzone.com