printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 | Next page

IL MIO AMORE

Last Update: 7/25/2015 1:18 PM
Author
Print | Email Notification    
8/9/2010 5:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 401
Location: ACQUI TERME
Age: 48
IL MIO AMORE

ll mio amore, cosi profondo nell'animo, nascosto, dove si trovano i bulbi dei veri amori,
e al battito del cuore al primo bacio.
Profumato nel tempo, infinito nei nostri giorni, come gli anni della nostra giovinezza,
quando il sole splendeva di speranza e correvamo incontro alla vita.

Il mio amore, dolce come il miele, fragile come il suo sorriso, pungente e impetuoso,
come il fiume dopo il temporale.
Grande come i suoi occhi, forte, da portare con me fino a gli ultimi giorni della mia esistenza,
cosi segreto, malinconico e lontano, che svuota l'animo, ti abbraccia, ti lascia senza respiro.

Il mio amore, poesia pura per un amore infinito, colmo di ricordi, pensieri e nostalgia,
per lei, che nei chiari di luna è alla finestra.
Dove il mare è più profondo è il mio sguardo, ed io annego di tristezza e nostalgia,
in questo mare burrascoso, fatto di amaro fiele, aspetto di amarti per tutta la vita
[Edited by IoAmo1972 8/9/2010 5:34 PM]
8/9/2010 6:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
IoAmo1972, 09/08/2010 17.23:


Profumato nel tempo, infinito nei nostri giorni, come gli anni della nostra giovinezza,
quando il sole splendeva di speranza e correvamo incontro alla vita.






Assolutamente sublime, Angelo!
Cosa resta di quegli anni della tua giovinezza, spensierata e piena di speranza?
Quella speranza è andata forse persa, delusa?



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/9/2010 10:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 401
Location: ACQUI TERME
Age: 48

Assolutamente sublime, Angelo!
Cosa resta di quegli anni della tua giovinezza, spensierata e piena di speranza?
Quella speranza è andata forse persa, delusa?



Questa poesia è nata da una vera storia successa tanti anni fa, il 18 di Agosto, sono 40 anni.
Era il tempo dei padri padroni dove si accaparravano il diritto di vita e di morte dei figli.
Sembra una favola, te la racconterò, ma non è a lieto fine, e una di quelle favole che finiscono in modo brutto, che ti lasciano i l'amaro in bocca, perchè impotente e privo di forza contro la prepotenza del diritto sulla vita degli altri. Triste perchè non puoi fare nulla. Chiamerò il ragazzo -Lui e la ragazza Lei.
In una città del meridione, viveva un giovane, bravo di buona famiglia e studente. Una estate durante una vacanza, in un isola dove il mare è azzurro come il cielo e la sabbia e bianca come il latte, il giovane studente in quest'isola conobbe una ragazza. Aveva 15 anni, non era molto alta, i capelli lunghi, il sorriso perenne sulla bocca, gli occhi verdi. Nacque un amore tenero e profondo, un amore cosi immenso da fondere i due cuori in un solo cuore, i due si giurarono eterno amore.
Finita l'estate il giovane partii e ritorno nella sua città, i due innamorati decisero di scriversi e fu così, durante l'assenza, per iscritto si dichiaravano il loro amore. Passarono tra un estate e un inverno tre lunghi anni. L'estate dei diciotto anni di Lei, di comune accordo i due innamorati, avevano preso la decisione di parlare con i genitori di Lei e così ufficializzare il loro amore.
E' infatti fu cosi, solo che, quando Lui parlò con il padre di Lei tolse al giovane ogni speranza perché aveva promesso la figlia da tempo ad un giovane pescatore di sua conoscenza e quindi questo amore doveva finire. Il discorso fu chiuso senza repliche per l'arroganza e …...da parte del padre.
Passarono i giorni, della ragazza non c'era più traccia, era sparita nel nulla. Il giovane disperato torno al suo paese. Dopo qualche mese ricevette una lettera di Lei,diceva, che suo padre, l'aveva costretta a fidanzarsi contro il suo volere; la lettera terminava dicendo: "spero che tu trovi una donna che ti sappia dare tutto l'amore di cui non ti ho potuto dare io, quando arriverà la nave mi troverai sempre alla finestra di casa mia, che dà sul mare che tu chiami,profondo e nero".
E cosi passarono altri due anni, Lui arrivava e dalla nave guardava alla finestra, Lei era li, che aspettava, Lui passava di sotto, dopo lei, se poteva scendeva. Erano baci e pianti. Perché mai, Lei ripeteva disperatamente, devo rubarti i baci e le carezze, perché io non posso amarti alla luce del sole, come io potrò vivere, se i nostri cuori sono un suolo cuore, se il mio respiro e uguale a tuo, io non potrò vivere senza di te.
Un inverno arrivo una lettera, scriveva: mio padre mi sposa, ti amerò per tutta la vita, ti aspetterò per sempre alla finestra.
Il tempo è volato, cancella tutto ma non questo amore Grande come i suoi occhi, forte, da portare con Lui fino a gli ultimi giorni della sua esistenza,
Lei è sempre alla finestra, i suoi occhi non si sono asciugati, il suo cuore è ancora uno, con il cuore di Lui, uguali i respiri, e nei suoi sogni, nei ricordi, nulla distrugge questo amore.
Lei è sempre li, ad aspettarlo, anche nelle notti di tempesta, da lontano la vede affacciata, in quel mare profondo e nero, mentre il vento trascina i suoi capelli lunghi fuori dalla finestra, chiude gli occhi come se fossero le sue braccia, sogna di stringere le sue mani.
In quel mare burrascoso, aspetta di morire, per amarLa per tutta la vita, così terminò lasciandomi l'amaro in bocca.
Ogni riferimento è casuale compreso il nome.
[Edited by IoAmo1972 8/9/2010 10:42 PM]
8/9/2010 10:59 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
[SM=x1408421]
IoAmo1972, 09/08/2010 22.40:


Assolutamente sublime, Angelo!
Cosa resta di quegli anni della tua giovinezza, spensierata e piena di speranza?
Quella speranza è andata forse persa, delusa?



Questa poesia è nata da una vera storia successa tanti anni fa, il 18 di Agosto, sono 40 anni.
Era il tempo dei padri padroni dove si accaparravano il diritto di vita e di morte dei figli.
Sembra una favola, te la racconterò, ma non è a lieto fine, e una di quelle favole che finiscono in modo brutto, che ti lasciano i l'amaro in bocca, perchè impotente e privo di forza contro la prepotenza del diritto sulla vita degli altri. Triste perchè non puoi fare nulla. Chiamerò il ragazzo -Lui e la ragazza Lei.
In una città del meridione, viveva un giovane, bravo di buona famiglia e studente. Una estate durante una vacanza, in un isola dove il mare è azzurro come il cielo e la sabbia e bianca come il latte, il giovane studente in quest'isola conobbe una ragazza. Aveva 15 anni, non era molto alta, i capelli lunghi, il sorriso perenne sulla bocca, gli occhi verdi. Nacque un amore tenero e profondo, un amore cosi immenso da fondere i due cuori in un solo cuore, i due si giurarono eterno amore.
Finita l'estate il giovane partii e ritorno nella sua città, i due innamorati decisero di scriversi e fu così, durante l'assenza, per iscritto si dichiaravano il loro amore. Passarono tra un estate e un inverno tre lunghi anni. L'estate dei diciotto anni di Lei, di comune accordo i due innamorati, avevano preso la decisione di parlare con i genitori di Lei e così ufficializzare il loro amore.
E' infatti fu cosi, solo che, quando Lui parlò con il padre di Lei tolse al giovane ogni speranza perché aveva promesso la figlia da tempo ad un giovane pescatore di sua conoscenza e quindi questo amore doveva finire. Il discorso fu chiuso senza repliche per l'arroganza e …...da parte del padre.
Passarono i giorni, della ragazza non c'era più traccia, era sparita nel nulla. Il giovane disperato torno al suo paese. Dopo qualche mese ricevette una lettera di Lei,diceva, che suo padre, l'aveva costretta a fidanzarsi contro il suo volere; la lettera terminava dicendo: "spero che tu trovi una donna che ti sappia dare tutto l'amore di cui non ti ho potuto dare io, quando arriverà la nave mi troverai sempre alla finestra di casa mia, che dà sul mare che tu chiami,profondo e nero".
E cosi passarono altri due anni, Lui arrivava e dalla nave guardava alla finestra, Lei era li, che aspettava, Lui passava di sotto, dopo lei, se poteva scendeva. Erano baci e pianti. Perché mai, Lei ripeteva disperatamente, devo rubarti i baci e le carezze, perché io non posso amarti alla luce del sole, come io potrò vivere, se i nostri cuori sono un suolo cuore, se il mio respiro e uguale a tuo, io non potrò vivere senza di te.
Un inverno arrivo una lettera, scriveva: mio padre mi sposa, ti amerò per tutta la vita, ti aspetterò per sempre alla finestra.
Il tempo è volato, cancella tutto ma non questo amore Grande come i suoi occhi, forte, da portare con Lui fino a gli ultimi giorni della sua esistenza,
Lei è sempre alla finestra, i suoi occhi non si sono asciugati, il suo cuore è ancora uno, con il cuore di Lui, uguali i respiri, e nei suoi sogni, nei ricordi, nulla distrugge questo amore.
Lei è sempre li, ad aspettarlo, anche nelle notti di tempesta, da lontano la vede affacciata, in quel mare profondo e nero, mentre il vento trascina i suoi capelli lunghi fuori dalla finestra, chiude gli occhi come se fossero le sue braccia, sogna di stringere le sue mani.
In quel mare burrascoso, aspetta di morire, per amarLa per tutta la vita, così terminò lasciandomi l'amaro in bocca.
Ogni riferimento è casuale compreso il nome.



Una storia bella e toccante, davvero.
Mi ricorda un genere di amore immenso, inscindibile, tra un uomo e una donna raccontato anche nella Bibbia.
Mi riferisco all' amore della Sulamita per il suo pastore amato.
La donna arrivò persino a rifiutare la corte del re Salomone in persona!
E' scritto nel libro biblico del Cantico dei Cantici.
Se possiedi una Bibbia, leggiti la storia meravigliosa della Sulamita e del suo pastore.
Impressionante ciò che è scritto in Cantico dei Cantici 8:6-7:
"L' amore è forte come la morte, l'insistere sull' esclusiva devozione è così inflessibile come lo sheol. Il suo divampare è come il divampare del fuoco, la fiamma di IAH. Le molte acque stesse non possono estinguere l' amore, nè i fiumi stessi possono travolgerlo".
Ti chiedo: secondo te, questo tipo di amore può definirsi un amore "ideale, o idealizzato"?
Intendo dire: si ama davvero quella persona, o si ama un ideale, ciò che quella persona rappresenta: si anela alla felicità con quella persona, o si anela alla felicità in se stessa?
Cosa ne pensi, Angelo?



[Edited by Aquila-58 8/9/2010 11:00 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/9/2010 11:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 401
Location: ACQUI TERME
Age: 48

Una storia bella e toccante, davvero.
Mi ricorda un genere di amore immenso, inscindibile, tra un uomo e una donna raccontato anche nella Bibbia.
Mi riferisco all' amore della Sulamita per il suo pastore amato.
La donna arrivò persino a rifiutare la corte del re Salomone in persona!
E' scritto nel libro biblico del Cantico dei Cantici.
Se possiedi una Bibbia, leggiti la storia meravigliosa della Sulamita e del suo pastore.
Impressionante ciò che è scritto in Cantico dei Cantici 8:6-7:
"L' amore è forte come la morte, l'insistere sull' esclusiva devozione è così inflessibile come lo sheol. Il suo divampare è come il divampare del fuoco, la fiamma di IAH. Le molte acque stesse non possono estinguere l' amore, nè i fiumi stessi possono travolgerlo".
Ti chiedo: secondo te, questo tipo di amore può definirsi un amore "ideale, o idealizzato"?
Intendo dire: si ama davvero quella persona, o si ama un ideale, ciò che quella persona rappresenta: si anela alla felicità con quella persona, o si anela alla felicità in se stessa?
Cosa ne pensi, Angelo?


La Bibbia l'ho letta mille volte e tutte le volte devo ricredermi, perchè c'e qualcosa sempre di nuovo. Certamente me che vado a leggerla.
L' amore è forte come la morte E vero, Questo è il vero amore, Il tipo d'amore descritto in Cantico dei Cantici 8:6-7: e l'amore vero, solo chi ha la fortuna o la sfortuna di possederlo può capirne la forza. L'amore ti può avvelenare lentamente e ucciderti nei giorni futuri, senza che tu puossa fare niente. Ti puo trasportare in mezzo alle correnti e farti volare di felicità. L'amore non guarda nulla, malattia o ricchezza, l'amore si possiede con quello che si ha.
Quando hai il cuore pieno di questo sentimento resti artigliato alla persona che ami per tutta la vita. Quarantanni, una vita a guardare una finestra a strapiompo su un mare profondo e nero.
Ciao fratello.

[Edited by IoAmo1972 8/9/2010 11:24 PM]
8/10/2010 11:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
IoAmo1972, 09/08/2010 23.22:


La Bibbia l'ho letta mille volte e tutte le volte devo ricredermi, perchè c'e qualcosa sempre di nuovo. Certamente me che vado a leggerla.
L'amore non guarda nulla, malattia o ricchezza, l'amore si possiede con quello che si ha.




Hai pienamente ragione: la Bibbia è come un pozzo senza fondo.
Io la studio accuratamente ogni giorno, con l' ausilio di altre versioni bibliche oltre alla TNM e con un buon interlineare greco ed ebraico.
Il mio è uno studio ragionato su ogni passo: ebbene, anche se quel passo l' ho letto e studiato mille volte, rileggendolo e ristudiandolo, comprendo sempre un nuovo aspetto, oscuro prima di allora, oppure ogni volta quel passo ti trasmette una sensazione diversa nell' anima o nello spirito.
Soprattutto, ti trasmette un messaggio nuovo da portare agli altri.
E si, perchè il cristianesimo è come una grande torta, che devi condividere con tutti...
A proposito di amore, leggiti nella tua Bibbia anche la definizione che ne da l' apostolo delle genti, Paolo:

1 Corinti 13:4-8:

"L’amore è longanime e benigno.
L’amore non è geloso,
non si vanta,
non si gonfia,  
non si comporta indecentemente,
non cerca i propri interessi,
non si irrita.
Non tiene conto del male.  
Non si rallegra dell’ingiustizia,
ma si rallegra della verità.  
Copre ogni cosa,
crede ogni cosa,
spera ogni cosa,
sopporta ogni cosa.
L’amore non viene mai meno
"

Qui, la Scrittura ispirata da Dio raggiunge un livello davvero sublime, e dire sublime è dir poco...
Una grande lezione d' amore che Geova ci da, con la definizione che ispira l' apostolo Paolo a scrivere.
Una lezione per me, principalmente, che, nonostante gli sforzi, un tale amore non so dare...
Una lezione, probabilmente, per tutti.
Grazie fratello Angelo.
[SM=g27985]


[Edited by Aquila-58 8/10/2010 12:02 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/10/2010 12:07 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Molto belle queste parole. Se molto bravo. Complimenti!
8/10/2010 12:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
Methatron, 10/08/2010 12.07:

Molto belle queste parole. Se molto bravo. Complimenti!



Ti ringrazio Metha!
[SM=g28002]



-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/10/2010 12:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Ehm... senza nulla togliere ai tuoi interventi, il complimento era per IoAmo1972. [SM=g27987]

Massimo Rispetto.
8/10/2010 12:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
Methatron, 10/08/2010 12.14:

Ehm... senza nulla togliere ai tuoi interventi, il complimento era per IoAmo1972. [SM=g27987]

Massimo Rispetto.



Errata corrige.
Ritiro il tutto, e ti ringrazio comunque.
[SM=g27988]


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/10/2010 6:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 401
Location: ACQUI TERME
Age: 48

Qui, la Scrittura ispirata da Dio raggiunge un livello davvero sublime, e dire sublime è dir poco...
Una grande lezione d' amore che Geova ci da, con la definizione che ispira l' apostolo Paolo a scrivere.
Una lezione per me, principalmente, che, nonostante gli sforzi, un tale amore non so dare...
Una lezione, probabilmente, per tutti.



Bhe l'amore ispirato da Dio è bellissimo, ma penso che l'amore delle mie poesie è esclusivo solo per gli innamorati.
L'amore fraterno da dare agli altri è diverso ed è difficile perché, l'uomo deve lottare con il suo egoismo. L'uomo per natura tende a creare, idealizzare, amare. In ogni uomo c'è amore per il prossimo ma è soffocato, dalla tendenza egoistica che è in lui. Personalmente, anch'io, mi sono trovato più volte in difficoltà. La mia natura é dolce e amorevole verso gli altri. Ma quando capiscono il mio carattere cercano di approfittarne, allora, mi costringono a mettere da parte l'amore, e mostrare la mia autorità.
L'argomento è delicato e profondo fratello se vuoi lo trattiamo.

Un saluto di pace per te e tutti i fratelli. domani è Ramadan inizia il digiuno per tutti i musulmani, bhe! quasi tutti.

Angelo
8/10/2010 7:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,650
Location: ACCIANO
Age: 86
TdG
"bhe! quasi tutti.

Caro Angelo se tu pratici il Ramadan ti raccomando una buona alimentazione, mettere qualche chilo in piu' che ti aiuta nel cammino

[SM=g1871110]
8/10/2010 8:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 401
Location: ACQUI TERME
Age: 48
ha..ha...ha.. e vero fratello, tutti gli anni acquisto 5- Kg. è strano ma è cosi.
Saluti, Angelo.
8/10/2010 9:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,871
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re:
IoAmo1972, 10/08/2010 18.11:

Ma quando capiscono il mio carattere cercano di approfittarne, allora, mi costringono a mettere da parte l'amore, e mostrare la mia autorità.
L'argomento è delicato e profondo fratello se vuoi lo trattiamo.
Angelo



Si, se ti va parliamone, io sarà qui ad ascoltarti.
[SM=g27985]


[Edited by Aquila-58 8/10/2010 9:08 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
5/13/2015 12:48 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
toro al macello

Ti ho incontrato

I tuoi occhi mi hanno visto

ballando con te
ti sei fatta percorrere ...

ecco
in
quell'attimo
sono caduto
nel tuo
perduto amore


accadimenti seriali
[Edited by Lungosonno 5/13/2015 12:51 PM]
7/25/2015 1:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
verso la decisione


compio grandi sforzi
per avvicinarmi a te
per imparare come amarti degnamente

fatico perchè
quello che desidero offrirti
non rispecchia del "tutto"
la mia persona

solo in parte
lesa

mi sento attonito e spiazzato

ma se rinuncio
non saprei darTi nulla di diverso e originale
da quello che già conosci



[SM=g2037508] ...
[Edited by Lungosonno 7/25/2015 1:34 PM]
Previous page | 1 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:06 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com