printprint
New Thread
Reply
 

Scrittura del giorno

Last Update: 8/12/2010 9:59 AM
Author
Print | Email Notification    
8/22/2008 11:58 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 22 agosto 2008

Dobbiamo entrare nel regno di Dio attraverso molte tribolazioni. — Atti 14:22.

Riflettiamo su ciò che subirono Paolo e Barnaba nel corso del viaggio missionario che fecero insieme. Predicarono in molte città, tra cui Antiochia, Iconio e Listra. In ciascuna d’esse alcuni divennero credenti, ma altri fecero un’accanita opposizione. (Atti 13:2, 14, 45, 50; 14:1, 5) A Listra Paolo fu addirittura lapidato da una folla inferocita e dato per morto! “Comunque, avendolo i discepoli circondato, egli si alzò ed entrò nella città. E il giorno dopo partì con Barnaba per Derbe”. (Atti 14:6, 19, 20) Questo attentato alla vita di Paolo spaventò forse lui e Barnaba al punto di indurli a smettere di predicare? Tutt’altro! I due “tornarono a Listra e a Iconio e ad Antiochia”. (Atti 14:21) Come mai? Per incoraggiare i nuovi a rimanere saldi nella fede. È chiaro che il loro coraggio nasceva dal profondo amore che provavano per le “pecorelle” di Cristo. — Giov. 21:15-17



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/23/2008 7:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 23 agosto 2008

Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore, affinché io possa rispondere a chi mi biasima. — Prov. 27:11.

Per mantenere l’equilibrio spirituale di fronte alle avversità dobbiamo avere il quadro completo delle questioni in gioco, altrimenti i problemi personali potrebbero offuscare la nostra visione spirituale. Il libro di Giobbe indica chiaramente che Satana è colui che biasima Geova. Inoltre rivela la natura malvagia di questo nemico invisibile e il suo desiderio di rovinare la nostra relazione con Dio. Come è evidente dal caso di Giobbe, Satana in effetti accusa tutti i servitori di Geova di avere motivi egoistici e cerca di dimostrare che il loro amore per Dio si può raffreddare. Sono migliaia di anni che ripete questi attacchi. Quando Satana fu scacciato dal cielo, una voce dal cielo lo definì “l’accusatore dei nostri fratelli” e aggiunse che ripete queste accuse “giorno e notte dinanzi al nostro Dio”. (Riv. 12:10) Con la nostra fedele perseveranza possiamo dimostrare che le sue accuse sono infondate.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/25/2008 6:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 25 agosto

La vostra ragionevolezza divenga nota a tutti. — Filip. 4:5.

L’apostolo Paolo scrisse: “Sia che mangiate o che beviate o che facciate qualsiasi altra cosa, fate ogni cosa alla gloria di Dio. Astenetevi dal divenire causa d’inciampo”. (1 Cor. 10:31, 32) Quando stanno in compagnia i cristiani possono parlare di vari argomenti, leggere qualcosa ad alta voce o raccontare esperienze. Se la conversazione prende una piega indesiderata, il padrone di casa può riportarla con tatto sul binario giusto. Dovrebbe anche stare attento che nessuno la monopolizzi. Se nota che questo sta succedendo, può intervenire con discrezione e includere altri nella conversazione, magari incoraggiando i giovani a esprimersi oppure proponendo un argomento su cui tutti hanno qualcosa da dire. In questo modo stare in compagnia sarà piacevole sia per i giovani che per i meno giovani. Se voi che siete gli organizzatori guidate le cose con tatto e saggezza, ‘la vostra ragionevolezza diverrà nota’ ai presenti. Questi noteranno che la vostra è una fede viva, che influisce su ogni aspetto della vostra vita.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/26/2008 6:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 26 agosto

Diletti, purifichiamoci dunque da ogni contaminazione di carne e di spirito, perfezionando la santità nel timore di Dio. — 2 Cor. 7:1.

Questa esortazione dimostra che i cristiani unti, “partecipi della chiamata celeste”, devono impegnarsi di continuo perché ogni aspetto della loro vita rispecchi il punto di vista di Geova sulla santità. (Ebr. 3:1) Pietro rivolse ai suoi fratelli generati dallo spirito un’esortazione simile: “Come figli ubbidienti, cessate di conformarvi ai desideri che aveste un tempo nella vostra ignoranza, ma, secondo il Santo che vi ha chiamati, divenite anche voi santi in tutta la vostra condotta”. (1 Piet. 1:14, 15) Che dire dei membri della “grande folla”, che sopravvivranno alla “grande tribolazione”? (Riv. 7:9, 14, 15) Anch’essi devono dimostrare che considerano le cose sacre come le considera Geova. Un aspetto importante della vita dei cristiani unti e dei loro compagni è quello di radunarsi regolarmente per adorare Geova e studiare la sua Parola.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/27/2008 7:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 27 agosto

Felice è l’uomo al quale Geova non attribuisce errore. — Sal. 32:2.


La maggioranza di coloro che commettono peccati gravi mostrano sincero pentimento e non vengono disassociati. Non è sempre facile giungere al sincero pentimento. Prendiamo il caso di Davide, re d’Israele, che compose il Salmo 32. Questo cantico rivela che per un certo tempo egli non confessò i gravi peccati commessi. Il risultato fu che l’angoscia lo privò di energia, come l’arido calore dell’estate assorbe l’umidità da un albero. Davide soffrì dal punto di vista fisico e mentale, ma quando infine ‘confessò le sue trasgressioni, Geova lo perdonò’. (Sal. 32:1, 3-5) È quindi chiaro che perché si possa mostrare misericordia a un peccatore questi deve essere pentito. Il pentimento tuttavia non va confuso con la vergogna o con il timore di essere scoperti. “Pentirsi” significa “cambiare parere” in relazione a una cattiva condotta, a motivo del dolore o del rimorso. Chi è pentito ha “un cuore rotto e affranto” e vuole ‘correggere il torto’, se è possibile.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/28/2008 5:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 28 agosto

Il residente forestiero che risiede come forestiero con voi deve divenirvi come uno dei vostri nativi; e lo devi amare come te stesso. — Lev. 19:34.


Con queste parole veniva detto agli ebrei che dovevano considerare come loro “prossimo” non solo gli israeliti, ma anche gli altri, e trattarli con amore. I capi ebrei del tempo di Gesù, però, non erano di questo avviso. Alcuni insegnavano che i termini “amico” e “prossimo” si applicavano solo agli ebrei, mentre i non ebrei andavano odiati. Tali insegnanti sostenevano che chi adorava il vero Dio doveva disprezzare chi non lo adorava. Nel Sermone del Monte Gesù affrontò l’argomento. Disse: “Continuate ad amare i vostri nemici e a pregare per quelli che vi perseguitano; per mostrare d’esser figli del Padre vostro che è nei cieli, poiché egli fa sorgere il suo sole sui malvagi e sui buoni e fa piovere sui giusti e sugli ingiusti”. (Matt. 5:43-45) Con queste parole Gesù insegnò due cose. Primo, Geova è generoso e benigno sia con i buoni che con i cattivi. Secondo, dovremmo seguire il suo esempio.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/29/2008 5:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 29 agosto

Perché dovresti dunque, figlio mio, essere in estasi per una donna estranea? — Prov. 5:20.


L’amore romantico e l’estasi che provano i coniugi sono un dono di Dio. Questa intimità, però, è lecita esclusivamente all’interno della disposizione matrimoniale. Il giorno delle nozze marito e moglie si impegnano solennemente ad amarsi e a rimanere fedeli. Molti matrimoni, però, fanno naufragio a causa dell’adulterio. Dopo aver analizzato i risultati di oltre una ventina di studi, una ricercatrice è giunta alla conclusione che “il 25 per cento delle mogli e il 44 per cento dei mariti hanno avuto rapporti extraconiugali”. L’apostolo Paolo disse: “Non siate sviati. Né fornicatori, né idolatri, né adulteri, né uomini tenuti per scopi non naturali, né uomini che giacciono con uomini . . . erediteranno il regno di Dio”. (1 Cor. 6:9, 10) Non ci sono dubbi: agli occhi di Dio l’adulterio è un peccato grave, e i veri cristiani devono guardarsi dall’infedeltà coniugale.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/30/2008 11:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 30 agosto

In quanto a chi mi ascolta, risiederà al sicuro e sarà indisturbato dal terrore della calamità. — Prov. 1:33.


Coloro che ripongono la loro speranza nell’attuale sistema di cose sono angosciati quando pensano al futuro, poiché il mondo soffre di “dolori di afflizione” sempre più forti. (Matt. 24:8) Quelli che sperano in Geova invece non provano questi timori. Poiché non ripongono la loro speranza nel sistema attuale, sono felici di seguire il consiglio di Paolo: “La vostra maniera di vivere sia libera dall’amore del denaro, accontentandovi delle cose presenti. Poiché egli ha detto: ‘Non ti lascerò affatto né in alcun modo ti abbandonerò’”. (Ebr. 13:5) “Affatto” e “in alcun modo”: questi rafforzativi non lasciano dubbi sul fatto che Dio avrà cura di noi. Riponiamo dunque completa fiducia nella sua capacità e nel suo desiderio di soddisfare i nostri bisogni.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
8/31/2008 5:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 31 agosto 2008

Divenite . . . imitatori di Dio, come figli diletti, e continuate a camminare nell’amore, come anche il Cristo vi ha amati e consegnò se stesso per voi come offerta e sacrificio a Dio in odore soave. — Efes. 5:1, 2.

Pensate alla fiducia che si può avere in un padre amorevole. Se qualcuno mettesse in dubbio che vostro padre vi aiuterebbe in caso di difficoltà, potreste non riuscire a convincere quella persona che vostro padre merita fiducia. Se però nel corso degli anni avete constatato che è un buon padre, siete fiduciosi che non vi deluderà. Similmente, conoscere Geova studiando le Scritture, osservando la creazione e vedendo come ci aiuta in risposta alle preghiere ci spinge a confidare in lui. Fa nascere in noi il desiderio di imparare sempre più cose riguardo a lui e di lodarlo per l’eternità mossi dall’amore altruistico e dalla devozione. Questa è la più nobile aspirazione che un essere umano possa avere.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/1/2008 5:14 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 1° settembre 2008

Quando i miei inquietanti pensieri divennero molti dentro di me, le tue proprie consolazioni vezzeggiavano la mia anima. — Sal. 94:19.

Alcuni cristiani devono sopportare prove legate alla vita familiare. Pensate per esempio agli effetti devastanti che può avere l’infedeltà coniugale. A causa dello shock e del dolore il coniuge tradito può non riuscire a dormire e può avere crisi di pianto. E quanto ne risentono i figli! Quando affrontiamo prove simili Geova ci provvede l’aiuto necessario. Dio esaudisce le preghiere dei suoi servitori, come è dimostrato dalla preghiera di Salomone all’inaugurazione del tempio di Geova. (1 Re 8:38-40) Può essere particolarmente utile continuare a pregare per avere spirito santo. (Matt. 7:7-11) Il frutto dello spirito comprende qualità come gioia e pace. (Gal. 5:22, 23) Che sollievo si prova quando il nostro Padre celeste esaudisce le nostre preghiere: al dolore subentra la gioia e all’angoscia la pace.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/2/2008 12:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 2 settembre 2008

[Presentate] i vostri corpi in sacrificio vivente, santo, accettevole a Dio, sacro servizio con la vostra facoltà di ragionare. . . . [Provate] a voi stessi la buona e accettevole e perfetta volontà di Dio. — Rom. 12:1, 2.

A cominciare dal capitolo 12 del libro di Romani, Paolo prende in esame quattro aspetti che influiscono sulla vita del cristiano. Descrive come dobbiamo comportarci in relazione a Geova, ai compagni di fede, ai non credenti e alle autorità governative. Nei precedenti 11 capitoli della sua lettera, Paolo aveva parlato della speranza offerta sia agli ebrei che ai gentili di governare con Cristo e che l’Israele naturale non aveva accettato. (Rom. 11:13-36) Quel meraviglioso privilegio era stato reso possibile solo “per le compassioni di Dio”. (Rom. 12:1) Come dovrebbero reagire i cristiani di fronte a questa grande immeritata benignità da parte di Dio? Dovrebbero avere il cuore così colmo di gratitudine da voler fare quanto dice Paolo con le parole della scrittura di oggi.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/3/2008 1:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 3 settembre 2008

Quelli che sono piantati nella casa di Geova . . . continueranno ancora a prosperare durante i capelli grigi. — Sal. 92:13, 14.

Con linguaggio figurato il salmista espose una verità fondamentale: pur deperendo fisicamente, i fedeli servitori di Dio possono continuare a progredire, fiorire e prosperare spiritualmente. Presto, comunque, i danni causati in seimila anni dal peccato e dall’imperfezione che vediamo intorno a noi saranno cose del passato, e tutti gli esseri umani ubbidienti godranno la vita come doveva essere, senza la sofferenza dovuta alla vecchiaia e alla morte. (Gen. 1:28; Riv. 21:4, 5) Allora “nessun residente dirà: ‘Sono malato’”. (Isa. 33:24) Le persone anziane riacquisteranno il “vigore giovanile” e la loro carne diverrà “più fresca che nella giovinezza”. (Giob. 33:25) Attualmente però tutti devono lottare con quello che ci ha lasciato in eredità Adamo. Eppure, man mano che invecchiano, i servitori di Geova hanno benedizioni speciali.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/4/2008 9:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 4 settembre 2008

Vedi, tuo figlio vive. — 1 Re 17:23.

Avete bisogno di conforto di fronte alla morte? Potete trovarlo senz’altro nelle risurrezioni narrate nella Bibbia. Leggendo tali passi biblici, meditando su di essi e raffigurandovi gli avvenimenti, renderete più reale per voi la speranza della risurrezione. (Rom. 15:4) Non si tratta di semplici storie. Sono fatti realmente accaduti a persone come noi, vissute ognuna in un dato tempo e in un dato luogo. Prendiamo, ad esempio, la prima risurrezione menzionata nella Bibbia. Il profeta Elia è ospite della vedova di Zarefat. All’improvviso il figlio di questa donna si ammala e ben presto smette di respirare. La vedova è sconvolta: ha perso il suo unico figlio. Addolorata, dà perfino la colpa a Elia e al suo Dio, Geova! Elia prega più volte perché al ragazzo venga restituita la vita. Infine Geova agisce! La gioia della vedova è indescrivibile. (1 Re 17:8-24) Ora la sua fede in Geova e nel suo rappresentante è più forte che mai.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/5/2008 1:58 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 5 settembre 2008

Le mogli siano sottomesse ai loro mariti. . . . La moglie abbia profondo rispetto per il marito. — Efes. 5:22, 33.

Si noti l’importanza che Paolo attribuì alla sottomissione e al rispetto. Alla moglie viene ricordato di essere sottomessa al marito. Questo è in armonia con la disposizione di Dio. Ogni creatura vivente in cielo e sulla terra è sottomessa a qualcuno. Gesù stesso è sottomesso a Geova Dio. (1 Cor. 11:3) Naturalmente il marito che esercita la sua autorità nel modo dovuto renderà più facile alla moglie continuare a essere sottomessa. Paolo disse inoltre che la moglie dovrebbe avere “profondo rispetto per il marito”. La moglie cristiana dovrebbe manifestare uno “spirito quieto e mite” e non essere arrogante con il marito o agire in modo indipendente. (1 Piet. 3:4) La moglie devota reca onore al suo capo. (Tito 2:4, 5) Cerca di parlare bene del marito e così di non fare nulla che porti altri a mancargli di rispetto. Inoltre si adopera affinché le decisioni del marito vadano a buon fine. — Prov. 14:1.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/6/2008 2:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 6 settembre 2008

L’angelo di Geova si accampa tutt’intorno a quelli che lo temono, e li libera. — Sal. 34:7.

Davide, che era stato liberato da Geova dalle mani del re di Gat, non pensava che quella fosse un’esperienza che poteva capitare solo a lui. Sapeva che Geova usa i suoi angeli per vigilare su tutti i suoi fedeli adoratori, compresi quelli meno in vista. Anche ai nostri giorni i veri adoratori sono stati oggetto della protezione di Geova. Nella Germania nazista — così come in Angola, in Malawi, in Mozambico e in molti altri paesi — le autorità hanno cercato sistematicamente di spazzare via i testimoni di Geova. I loro sforzi non sono serviti a nulla. Al contrario, in quei paesi i servitori di Geova continuano a prosperare e ad esaltare insieme il suo nome. Come mai? Perché Geova usa i suoi santi angeli per proteggere e guidare i suoi servitori. (Ebr. 1:14) In più, gli angeli di Geova possono guidare le cose in modo che chiunque fa inciampare altri venga allontanato dal popolo di Geova. — Matt. 13:41; 18:6, 10



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/7/2008 3:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 7 settembre 2008

Andate dunque e fate discepoli di persone di tutte le nazioni, . . . insegnando loro ad osservare tutte le cose che vi ho comandato. — Matt. 28:19, 20.

Senza dubbio Geova si rallegra vedendo circa 6.600.000 suoi Testimoni ubbidire di buon grado al comando di Gesù di fare discepoli. (Prov. 27:11) È evidente che sta benedicendo il loro impegno. Durante il 2005, ad esempio, la buona notizia è stata predicata in 235 paesi e sono stati tenuti in media oltre 6.061.500 studi biblici. In questo modo molti ‘hanno udito la parola di Dio e l’hanno accettata non come parola di uomini, ma, quale veracemente è, come parola di Dio’. (1 Tess. 2:13) Negli ultimi due anni più di mezzo milione di nuovi discepoli hanno conformato la propria vita alle norme di Geova e si sono dedicati a lui. In tutto il mondo ci sono ancora persone “con cuore eccellente e buono” che quando odono la parola di Dio “la ritengono e portano frutto con perseveranza”. — Luca 8:11-15



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/9/2008 6:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 9 settembre 2008

Diede doni negli uomini. — Efes. 4:8.

Questi “doni negli uomini” sono sorveglianti, o anziani, nominati da Geova e da suo Figlio mediante lo spirito santo per pascere le pecore con tenerezza. (Atti 20:28, 29) Inizialmente i sorveglianti erano tutti cristiani unti. In Rivelazione 1:16, 20 quelli che prestavano servizio nei corpi degli anziani all’interno dell’unta congregazione sono simboleggiati da “stelle” o “angeli” nella mano destra di Cristo, cioè sotto il suo controllo. In questo tempo della fine, però, dato che il numero dei sorveglianti unti ancora sulla terra è in costante diminuzione, la stragrande maggioranza degli anziani cristiani nelle congregazioni fa parte delle altre pecore. Poiché questi anziani sono nominati da rappresentanti del Corpo Direttivo sotto la guida dello spirito santo, anche di loro si può dire che sono sotto la mano destra (cioè sotto la guida) del Pastore eccellente, Gesù Cristo. (Isa. 61:5, 6) Dato che gli anziani delle nostre congregazioni si sottomettono a Cristo, il Capo della congregazione, meritano la nostra piena collaborazione. — Col. 1:18.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/13/2008 2:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 10 settembre 2008

Le mogli siano sottomesse ai loro mariti. — Efes. 5:22.

In molti paesi quando una coppia viene unita in matrimonio la sposa pronuncia un voto in cui promette di rispettare profondamente il marito. Tuttavia il modo in cui molti mariti trattano la moglie non rende sempre facile tener fede a quel voto. Eppure il matrimonio ebbe un inizio meraviglioso. Dio prese una costola da Adamo, il primo uomo, e creò la donna. Adamo esclamò: “Questa è finalmente osso delle mie ossa e carne della mia carne”. (Gen. 2:19-23) Oggi in alcune nazioni circa la metà dei matrimoni finisce con il divorzio. Qual è il problema di fondo? In parte è un problema che esiste da quando Eva fu sedotta dall’angelo ribelle, “colui che è chiamato Diavolo e Satana”. (Riv. 12:9; 1 Tim. 2:13, 14) Satana ha screditato ciò che Dio insegna. La propaganda che Satana promuove attraverso i media di questo mondo, di cui è il governante, è volta a far sembrare i comandi di Dio ingiusti e sorpassati. — 2 Cor. 4:3, 4.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/13/2008 2:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 11 settembre 2008

Signore, insegnaci a pregare. — Luca 11:1.

Rispondendo a questa richiesta, Gesù fece ai discepoli due illustrazioni affini. La prima riguarda un uomo che ha un ospite. A mezzanotte va da un amico e gli chiede con insistenza del pane da offrire a questo ospite che è arrivato a un’ora così tarda. (Luca 11:5-8) Gesù spiegò poi come questa illustrazione si applica alla preghiera: “Quindi vi dico: Continuate a chiedere, e vi sarà dato; continuate a cercare, e troverete; continuate a bussare, e vi sarà aperto. Poiché chiunque chiede riceve, e chi cerca trova, e a chi bussa sarà aperto”. (Luca 11:9, 10) Dato che Gesù addita questo padrone di casa come esempio da seguire, anche noi dovremmo pregare con insistenza. Geova vuole che ‘continuiamo a chiedere, a cercare e a bussare’. In risposta “darà spirito santo a quelli che glielo chiedono”. — Luca 11:13.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
9/13/2008 2:23 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 12 settembre 2008

Come [sono] preziosi i tuoi pensieri! O Dio, quanto è grande la loro somma! — Sal. 139:17.

L’apprezzamento di Davide nei confronti di Geova, della sua Parola e della sua disposizione per la vera adorazione non si affievolì mai. I sentimenti di Davide sono evidenti dai molti bei salmi che egli compose. In Salmo 27:4, ad esempio, Davide scrisse: “Una cosa ho chiesto a Geova, è ciò che cercherò: Che io possa dimorare nella casa di Geova per tutti i giorni della mia vita, per contemplare la piacevolezza di Geova e per guardare con apprezzamento il suo tempio”. Nell’ebraico originale l’espressione “guardare con apprezzamento” significa soffermarsi a contemplare, osservare attentamente, guardare con piacere, diletto, ammirazione. È chiaro che Davide era un uomo profondamente spirituale che apprezzava davvero i provvedimenti spirituali di Geova e considerava prezioso ogni dettaglio della verità rivelata da Dio. Il suo esempio di apprezzamento è degno di essere imitato. — Sal. 19:7-11.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 3:48 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com