printprint
New Thread
Reply
 

Scrittura del giorno

Last Update: 8/12/2010 10:31 AM
Author
Print | Email Notification    
1/19/2009 10:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 19 gennaio 2009

Lo costituirà sopra tutti i suoi averi. — Luca 12:44.


Pochi mesi prima di pronunciare la profezia relativa al segno della sua presenza, nella quale menzionò l’esistenza di uno “schiavo” che l’avrebbe rappresentato sulla terra, Gesù si riferì a questo “schiavo” in termini leggermente diversi, facendo luce sulle responsabilità che gli sarebbero state affidate. (Matt. 24:3-47) Gesù disse: “Chi è realmente l’economo fedele, il discreto, che il suo signore costituirà sulla sua servitù per dar loro la loro porzione di cibo a suo tempo? Vi dico veracemente: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi”. (Luca 12:42, 44) Qui lo schiavo è chiamato economo, con un termine greco che significa “amministratore di una casa o di una proprietà”. Oltre a provvedere nutriente cibo spirituale “a suo tempo”, questo composito “economo fedele” sarebbe stato costituito su tutta la servitù di Cristo e avrebbe ricevuto l’incarico di gestire tutti gli interessi di Cristo sulla terra, “tutti i suoi averi”



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/19/2009 2:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,756
Re:
operman, 19/01/2009 10.02:

Lunedì 19 gennaio 2009

Lo costituirà sopra tutti i suoi averi. — Luca 12:44.


Pochi mesi prima di pronunciare la profezia relativa al segno della sua presenza, nella quale menzionò l’esistenza di uno “schiavo” che l’avrebbe rappresentato sulla terra, Gesù si riferì a questo “schiavo” in termini leggermente diversi, facendo luce sulle responsabilità che gli sarebbero state affidate. (Matt. 24:3-47) Gesù disse: “Chi è realmente l’economo fedele, il discreto, che il suo signore costituirà sulla sua servitù per dar loro la loro porzione di cibo a suo tempo? Vi dico veracemente: Lo costituirà sopra tutti i suoi averi”. (Luca 12:42, 44) Qui lo schiavo è chiamato economo, con un termine greco che significa “amministratore di una casa o di una proprietà”. Oltre a provvedere nutriente cibo spirituale “a suo tempo”, questo composito “economo fedele” sarebbe stato costituito su tutta la servitù di Cristo e avrebbe ricevuto l’incarico di gestire tutti gli interessi di Cristo sulla terra, “tutti i suoi averi”



Dopo questo commento, mi chiedo chi pensano di avere trovato in sostituzione dello SFD, coloro che oggi criticano questa disposizione?




----------------------------
Forum Testimoni di Geova
----------------------------

Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
1/20/2009 9:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 20 gennaio 2009


Continuate ad essere misericordiosi, come il Padre vostro è misericordioso. — Luca 6:36.

La Legge data mediante Mosè conteneva circa 600 leggi e norme. Benché fosse obbligatorio osservare i precetti della Legge mosaica, mostrare misericordia era pure molto importante. Notate cosa disse Gesù ai farisei, i quali non erano affatto misericordiosi. Li rimproverò in due occasioni ed evidenziò che Dio aveva comandato: “Voglio misericordia, e non sacrificio”. (Matt. 9:10-13; 12:1-7; Osea 6:6) Verso la fine del suo ministero Gesù disse: “Guai a voi, scribi e farisei, ipocriti! perché date la decima della menta e dell’aneto e del comino, ma avete trascurato le cose più importanti della Legge, cioè la giustizia e la misericordia e la fedeltà”. (Matt. 23:23) Gesù diede molta importanza alla misericordia. Riconoscendo i benefìci della misericordia saremo spinti a manifestarla più pienamente nella nostra vita.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/20/2009 11:22 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,704
TdG
Re: Re:
admintdg2, 19/01/2009 14.57:



Dopo questo commento, mi chiedo chi pensano di avere trovato in sostituzione dello SFD, coloro che oggi criticano questa disposizione?






La presenza di uno "Schiavo fedele e discreto" che avrebbe provveduto cibo spirituale a suo tempo, è una realtà biblica inconfutabile.
Tutto sta nell'identificare questo Schiavo!
Riflettendo su altre profezie bibliche, come quella di Matteo 24:14, che indica una proclamazione mondiale della buona notizia del Regno, chi altri, se non la classe degli unti dei TdG ha dato inizio ad un'opera simile?


1/21/2009 5:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 21 gennaio 2009

Tutte le vostre cose si facciano con amore. — 1 Cor. 16:14.

Molti genitori si rendono conto della necessità di crescere i figli con amore. Comunque i genitori cristiani che hanno questo obiettivo incontrano dei problemi. Quali? Oggi siamo inoltrati negli ultimi giorni di questo sistema. Come predetto, la mancanza di amore pervade la società. Persino all’interno della cerchia familiare alcuni non hanno “affezione naturale” e sono diventati “ingrati, sleali, . . . senza padronanza di sé, fieri”. (2 Tim. 3:1-5) I contatti quotidiani con persone del genere possono influire sul modo in cui i cristiani si trattano nell’ambito della famiglia. Inoltre i genitori combattono con la loro stessa tendenza innata a perdere la padronanza, a dire cose che non pensano veramente e a mostrare poco giudizio in altri modi. (Rom. 3:23; Giac. 3:2, 8, 9) Nonostante questi problemi i genitori possono crescere figli felici e spiritualmente sani seguendo il consiglio della Bibbia contenuto nella scrittura di oggi.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/22/2009 5:12 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 22 gennaio 2009

Anche quando uno ha abbondanza la sua vita non dipende dalle cose che possiede. — Luca 12:15.

Denaro, beni, prestigio, un lavoro ben retribuito e la famiglia: queste sono alcune delle cose che secondo la maggioranza determinano il successo o garantiscono un futuro sicuro. Sia nei paesi ricchi che in quelli poveri molti incentrano i propri interessi e le proprie attività sull’affermazione personale e sui vantaggi materiali. D’altra parte, l’interesse per le cose spirituali, se pure esiste, diminuisce rapidamente. Questa situazione corrisponde esattamente a ciò che aveva predetto la Bibbia: “Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili. Poiché gli uomini saranno amanti di se stessi, amanti del denaro, . . . amanti dei piaceri anziché amanti di Dio, aventi una forma di santa devozione ma mostrandosi falsi alla sua potenza”. (2 Tim. 3:1-5) Vivendo in mezzo a tali persone ogni giorno, i veri cristiani sono sottoposti a continue pressioni che tenderebbero a farli conformare a questa mentalità e a questo stile di vita.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/23/2009 12:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,384
Location: PONTINIA
Age: 39
Venerdì 23 gennaio 2009

Non vi vendicate, diletti, ma fate posto all’ira; poiché è scritto: “La vendetta è mia; io ricompenserò, dice Geova”. — Rom. 12:19.

Paolo indica una ragione impellente per cui non dovremmo vendicarci con i nostri persecutori: perché così mostriamo modestia. Il cristiano che cerca di vendicarsi è presuntuoso. Si arroga un ruolo che spetta a Dio. (Matt. 7:1) Inoltre facendosi giustizia da sé mostra mancanza di fede nella promessa di Geova: “Io ricompenserò”. Viceversa i veri cristiani sono fiduciosi che Geova ‘farà giustizia ai suoi eletti’. (Luca 18:7, 8; 2 Tess. 1:6-8) Chi è modesto lascia le cose nelle mani di Dio. (Ger. 30:23, 24; Rom. 1:18) La vendetta probabilmente inasprirebbe un nemico, mentre la gentilezza potrebbe intenerire il suo cuore. w07 1/7 1:15, 16




[Edited by snob. 1/23/2009 12:41 PM]
1/24/2009 9:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 24 gennaio 2009

[I giudei seppero] che [Gesù] era là, e vennero non solo a motivo di Gesù, ma anche per vedere Lazzaro, che egli aveva destato dai morti. — Giov. 12:9.

La risurrezione è stata compiuta davanti a testimoni oculari ed è documentata nella Parola di Dio. La Bibbia contiene la descrizione dettagliata della risurrezione di otto esseri umani riportati in vita sulla terra. Questi miracoli non furono compiuti in segreto, ma apertamente, spesso davanti a testimoni oculari. Gesù risuscitò Lazzaro, che era morto da quattro giorni, davanti a una folla di persone in lutto, che comprendeva senz’altro i familiari, gli amici e i vicini. Questa prova del fatto che Gesù era mandato da Dio fu così convincente che i nemici religiosi di Gesù non negarono mai quanto era avvenuto. Anzi complottarono di uccidere non solo Gesù ma anche Lazzaro! (Giov. 11:17-44, 53; 12:10, 11) Possiamo aver fiducia che la risurrezione è una cosa certa. Dio ha fatto mettere per iscritto le risurrezioni compiute in passato per darci conforto e per rafforzare la nostra fede.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/24/2009 11:30 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,756
Re:
operman, 24/01/2009 9.13:


Anzi complottarono di uccidere non solo Gesù ma anche Lazzaro!



Da questo si può benissimo comprendere dove può arrivare la malvagità di chi, non potendo avere ragione con le idee, pensa di risolvere la questione con la forza.
Che meschinità!

----------------------------
Forum Testimoni di Geova
----------------------------

Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
1/25/2009 9:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 25 gennaio 2009

Se possibile, per quanto dipende da voi, siate pacifici con tutti gli uomini. — Rom. 12:18.

La pace, un aspetto del frutto dello spirito, è uno stato di tranquillità e serenità. Il nostro Padre celeste è il Dio della pace e ci viene assicurato che “benedirà il suo popolo con la pace”. (Sal. 29:11; 1 Cor. 14:33) Gesù disse ai discepoli: “Vi lascio pace, vi do la mia pace”. (Giov. 14:27) Di che aiuto sarebbe stato questo per i suoi seguaci? Grazie alla pace che Gesù diede loro, i discepoli provarono calma interiore e attenuarono i propri timori. Si sentirono particolarmente in pace quando ricevettero il promesso spirito santo. (Giov. 14:26) Grazie all’influenza dello spirito e in risposta alle nostre preghiere, abbiamo “la pace di Dio”, che non ha paragoni e che rasserena il cuore e la mente. (Filip. 4:6, 7) Lo spirito di Geova, inoltre, ci aiuta a essere calmi e pacifici nei nostri rapporti con i compagni di fede e altri. — 1 Tess. 5:13.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/25/2009 1:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,704
TdG
Re:
operman, 25/01/2009 9.13:

Domenica 25 gennaio 2009

Se possibile, per quanto dipende da voi, siate pacifici con tutti gli uomini. — Rom. 12:18.

La pace, un aspetto del frutto dello spirito, è uno stato di tranquillità e serenità. Il nostro Padre celeste è il Dio della pace e ci viene assicurato che “benedirà il suo popolo con la pace”. (Sal. 29:11; 1 Cor. 14:33) Gesù disse ai discepoli: “Vi lascio pace, vi do la mia pace”. (Giov. 14:27) Di che aiuto sarebbe stato questo per i suoi seguaci? Grazie alla pace che Gesù diede loro, i discepoli provarono calma interiore e attenuarono i propri timori. Si sentirono particolarmente in pace quando ricevettero il promesso spirito santo. (Giov. 14:26) Grazie all’influenza dello spirito e in risposta alle nostre preghiere, abbiamo “la pace di Dio”, che non ha paragoni e che rasserena il cuore e la mente. (Filip. 4:6, 7) Lo spirito di Geova, inoltre, ci aiuta a essere calmi e pacifici nei nostri rapporti con i compagni di fede e altri. — 1 Tess. 5:13.



indubbiamente non è sempre facile trovarsi in uno stato di pace mentale, soprattutto quando si vivono problemi e difficoltà particolarmente intensi. Ma se imploriamo Geova in preghiera di darci il suo sostegno tramite il suo santo spirito, allora ci troveremo improvvisamente rilassati e proveremo una grande pace mentale.
Personalmente ho vissuto questa esperienza diverse volte.


1/26/2009 4:40 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 26 gennaio 2009

Geova è cosciente dei giorni degli irriprovevoli, e la loro medesima eredità continuerà fino a tempo indefinito. — Sal. 37:18.

Anche se la sua situazione cambiò molte volte nel corso degli anni, Davide era sempre convinto che la premura di Geova per i suoi servitori leali non cambia mai. Verso la fine della sua vita compose un cantico, noto attualmente come il Salmo 37. Cerchiamo di immaginare Davide tutto assorto, che si accompagna con l’arpa e canta queste parole: “Da Geova sono stati preparati i medesimi passi dell’uomo robusto, ed Egli prova diletto nella sua via. Benché cada, non sarà gettato giù, poiché Geova gli sostiene la mano. Ero giovane, sono anche invecchiato, eppure non ho visto nessun giusto lasciato interamente, né la sua progenie cercare il pane”. (Sal. 37:23-25) Geova ritenne opportuno includere il riferimento all’età di Davide in questo salmo ispirato. Questo rende ancora più significative quelle sentite parole.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/26/2009 8:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 5,704
TdG
"Ero giovane, sono anche invecchiato, eppure non ho visto nessun giusto lasciato interamente, né la sua progenie cercare il pane".

Queste parole rivelano un'incredibile verità: Geova non abbandona mai i suoi leali!
Sono molte le testimonianze di servitori di Dio che per un motivo o per un altro, hanno all'improvviso perso casa o lavoro. Grazie a Geova e alla fratellanza mondiale, questi non si son mai ridotti a dover elemosinare il pane. Ho hanno trovato un nuovo lavoro, un nuovo alloggio o il sostegno dei fratelli.
Ricordo l'esperienza narrata da un sorvegliante di circoscrizione il quale, in giovane età, era stato assegnato come pioniere speciale in un paese europeo in cui infuriava la guerra. Una sera, suboto dopo la conclusione dell'adunanza, una madre con tre figli piccoli si rivolse a lui dicendogli: - "Io confido in Geova e sono sicura che Egli non abbandona i suoi leali, ma io e i miei figli sono tre giorni che non mangiamo. Quanto dovremo aspettare ancora prima che Geova ci dia il suo aiuto?" Il fratello li per li non sapeva come rispondere e nemmeno cosa fare all'atto pratico per venire incontro a questa donna, ma all'improvviso fuori dalla sala del regno parcheggia un camion pieno di viveri, inviato da fratelli di altre nazioni.
Rivolgendosi nuovamente alla donna il fratello gli risponde: - "Ecco come Geova interviene!"
Questa e tantissime altre esperienze testimoniano la veracità delle parole di questo bellissimo Salmo ispirato.
1/26/2009 8:57 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,649
Location: ACCIANO
Age: 86
TdG
io che sono piu' vecchio posso dire quelle parole [SM=g7566]
1/27/2009 5:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 27 gennaio 2009

Quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi. — Matt. 19:6.

Il fatto è che ogni matrimonio, di tanto in tanto, ha bisogno di un “check-up”. In genere questo comporta risolvere qualche dissapore. In alcuni casi però possono esserci problemi più seri che minacciano il fondamento stesso del matrimonio. A volte può essere necessario chiedere aiuto a un anziano cristiano sposato ed esperto. Tuttavia queste situazioni non significano che il vostro matrimonio sia un fallimento. Mettono semplicemente in evidenza quanto sia importante attenersi strettamente ai princìpi biblici per trovare la soluzione dei problemi. Essendo il Creatore del genere umano e l’Istitutore del matrimonio, Geova sa meglio di chiunque altro di cosa abbiamo bisogno per avere un matrimonio felice. Ma chiediamoci: presteremo ascolto ai consigli contenuti nella sua Parola e li seguiremo? Non c’è dubbio che agendo così ne trarremo beneficio. (Isa. 48:18) Seguendo le norme bibliche si può avere un matrimonio felice.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/28/2009 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,384
Location: PONTINIA
Age: 39
Mercoledì 28 gennaio 2009

Geova è buono verso tutti, e le sue misericordie sono su tutte le sue opere. — Sal. 145:9.

Siamo esortati a ‘divenire imitatori di Dio’ e a ‘operare ciò che è bene verso tutti’. (Efes. 5:1; Gal. 6:10) Quindi non dobbiamo essere misericordiosi solo con chi fa parte della congregazione cristiana. Pur non amando “il mondo né le cose del mondo”, non siamo insensibili ai bisogni di chi ne fa parte. (1 Giov. 2:15) In qualità di cristiani siamo pronti a fare quanto ci è possibile in favore di chi ha subìto un “avvenimento imprevisto” o di chi si trova in situazioni difficili. (Eccl. 9:11) Naturalmente le circostanze influiscono sul tipo di aiuto che possiamo dare. (Prov. 3:27) Quando diamo aiuto materiale ad altri, vogliamo accertarci che un’azione che sembra positiva non incoraggi la pigrizia. (Prov. 20:1, 4; 2 Tess. 3:10-12) Pertanto, un’azione veramente misericordiosa unisce sentimenti di tenera compassione con la ragionevolezza.
[Edited by snob. 1/28/2009 5:49 PM]
1/29/2009 5:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 29 gennaio 2009

Odi, o Dio nostro, poiché siamo divenuti oggetto di disprezzo; e fa ricadere il loro biasimo sulla loro propria testa. — Nee. 4:4.

Con coraggio Neemia esortò gli israeliti: “Riedifichiamo le mura di Gerusalemme”. Essi risposero: “Dobbiamo edificare”. Neemia scrive: “Rafforzarono dunque le loro mani per la buona opera”, ma gli oppositori li “deridevano”. (Nee. 2:17-20) Neemia semplicemente ignorò gli scherni. Seguì il comando di Dio e non cercò di vendicarsi. (Lev. 19:18) Piuttosto lasciò la cosa nelle mani di Geova. Neemia confidò nelle rassicuranti parole di Geova: “La vendetta e la retribuzione sono mie”. (Deut. 32:35) Neemia e il popolo ‘edificavano dunque le mura’. Non si lasciarono distrarre. Infatti “tutte le mura furono congiunte fino a metà della loro altezza, e il popolo continuò ad avere a cuore il lavoro”. (Nee. 4:6) I nemici della vera adorazione non riuscirono a fermare i lavori di costruzione.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/30/2009 4:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 30 gennaio 2009

Geova ama la giustizia. — Sal. 37:28.

La giustizia non è una qualità predominante al giorno d’oggi. Possiamo essere vittime di atti d’ingiustizia in ogni ambito della vita sociale: sul posto di lavoro, a scuola, nei rapporti con le autorità e in altri campi, perfino nella cerchia familiare. Naturalmente non c’è nulla di nuovo in questo. L’ingiustizia entrò nella famiglia umana quando i nostri primogenitori si ribellarono e infransero la legge, istigati dalla creatura spirituale ribelle che divenne Satana il Diavolo. Adamo, Eva e Satana commisero senz’altro un’ingiustizia abusando del meraviglioso dono del libero arbitrio che Geova aveva dato loro. Le loro azioni errate avrebbero causato enormi sofferenze all’intera famiglia umana e infine la morte. (Gen. 3:1-6; Rom. 5:12; Ebr. 2:14) Nei circa 6.000 anni trascorsi dalla ribellione avvenuta nell’Eden l’ingiustizia ha permeato la società umana. Questo era prevedibile perché Satana è l’iddio di questo mondo. (2 Cor. 4:4) È un bugiardo e il padre della menzogna, un calunniatore e un oppositore di Geova. — Giov. 8:44.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
1/31/2009 9:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 31 gennaio 2009

In tutta la Giudea e la Galilea e la Samaria la congregazione entrò in un periodo di pace. — Atti 9:31.

Un modo in cui la Bibbia usa il termine “congregazione” è in riferimento a tutti i cristiani di una certa area geografica. In quell’ampia zona menzionata nella scrittura di oggi c’erano più gruppi di cristiani, eppure tutti questi che erano in Giudea, Galilea e Samaria vennero definiti collettivamente “la congregazione”. Considerando il numero di coloro che si battezzarono alla Pentecoste del 33 E.V. e poco dopo, nella zona di Gerusalemme poteva esserci più di un gruppo che si radunava regolarmente. (Atti 2:41, 46, 47; 4:4; 6:1, 7) Erode Agrippa I regnò in Giudea fino alla sua morte, avvenuta nel 44 E.V., e da 1 Tessalonicesi 2:14 si comprende che già nel 50 E.V. in Giudea c’erano diverse congregazioni. Perciò, quando viene detto che Erode si mise a “maltrattare alcuni di quelli della congregazione”, il termine “congregazione” può riferirsi a più di un singolo gruppo di cristiani che si radunava a Gerusalemme. — Atti 12:1.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
2/1/2009 8:45 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 1° febbraio 2009

Continuate a dimorare in maniera simile con [le vostre mogli] secondo conoscenza, assegnando loro onore come a un vaso più debole, il femminile, giacché siete anche eredi con loro dell’immeritato favore della vita. — 1 Piet. 3:7.

Non date mai per scontato l’amore di vostra moglie. Ditele che le volete sempre bene. Gesù diede l’esempio ai mariti cristiani con il modo in cui trattò la congregazione. Era gentile, benigno e pronto a perdonare i suoi seguaci, anche se essi manifestarono più volte caratteristiche negative. Perciò poté dire ad altri: “Venite a me, . . . poiché io sono d’indole mite e modesto di cuore, e troverete ristoro per le anime vostre”. (Matt. 11:28, 29) A imitazione di Gesù, il marito cristiano tratta la moglie come Gesù trattò la congregazione. Un uomo che ha davvero tenera cura di sua moglie, e glielo dimostra a parole e con le azioni, sarà fonte di vero ristoro per lei.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:30 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com