printprint
New Thread
Reply
 

Scrittura del giorno

Last Update: 8/12/2010 10:31 AM
Author
Print | Email Notification    
3/13/2009 6:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,986
Moderatore
operman,

grazie per postare intrepidamente la scrittura del giorno! Hai visto quante visite? Sono sicuro che molti, come me, lo apprezzano.



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
3/14/2009 6:17 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 14 marzo 2009

Anche quando uno ha abbondanza la sua vita non dipende dalle cose che possiede. — Luca 12:15.

Questo fa senz’altro riflettere, in particolare in un’epoca materialistica come la nostra, in cui le persone identificano la felicità e il successo con la ricchezza e la prosperità. Con quelle parole Gesù stava spiegando che una vita che abbia un senso e sia soddisfacente non dipende dai beni materiali, per quanto abbondanti. Alcuni forse non saranno d’accordo. Probabilmente pensano che i beni materiali rendono la vita più comoda e piacevole, e quindi più degna di essere vissuta. Perciò si dedicano ad attività che potrebbero permettere loro di acquistare tutti i beni che desiderano. Pensano che questa sia la chiave del successo nella vita. Ma così non afferrano il senso delle parole di Gesù. Il punto non era se vivere nell’abbondanza fosse giusto o sbagliato, ma che la vita di un uomo “non dipende dalle cose che possiede”, cioè dalle cose che ha già.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/15/2009 6:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 15 marzo 2009

Il grande giorno di Geova è vicino. — Sof. 1:14.

Il grande giorno di Geova non è un giorno di 24 ore. È un periodo di tempo più lungo durante il quale viene eseguito il giudizio divino sui malvagi. L’espressione “giorno di Geova” è usata in riferimento all’esecuzione di vari giudizi divini nel corso della storia. Per esempio, un “giorno di Geova” si abbatté sugli abitanti di Gerusalemme nel 607 a.E.V. ad opera dei babilonesi. (Sof. 1:4-7) Una simile esecuzione del giudizio di Dio ebbe luogo nel 70 E.V. quando egli si servì dei romani per portare il giudizio sulla nazione ebraica che aveva respinto suo Figlio. (Dan. 9:24-27; Giov. 19:15) La Bibbia predice anche un “giorno di Geova” nel quale egli ‘farà guerra contro tutte le nazioni’. (Zacc. 14:1-3) Sotto ispirazione l’apostolo Paolo mise in relazione quel giorno con la presenza di Cristo, che ebbe inizio nel 1914 quando Gesù fu intronizzato come Re celeste. (2 Tess. 2:1, 2) Poiché il grande giorno di Dio è vicino, è il momento di tenersi pronti



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/15/2009 7:20 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,553
Location: PALERMO
Age: 50
Queste scritture del giorno sono valide per tutti i tdg del mondo?
3/15/2009 7:54 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 30,986
Moderatore
Re:
Jon Konneri, 15.03.2009 19:20:

Queste scritture del giorno sono valide per tutti i tdg del mondo?




sono valide per tutti i cristiani del mondo



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
3/16/2009 8:44 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 16 marzo 2009

Come frecce nella mano di un uomo potente, così sono i figli della giovinezza. — Sal. 127:4.

Il re Salomone paragonò i figli a “frecce nella mano di un uomo potente”. Vediamo come si potrebbe applicare questa illustrazione. L’arciere tiene la freccia in mano solo per un tempo relativamente breve. Per colpire il bersaglio deve ben presto lasciarla andare. Allo stesso modo i genitori hanno solo un periodo di tempo relativamente breve per coltivare nei figli un sincero amore per Geova. Dopo pochi anni, che sembrano passare in un attimo, i figli crescono e se ne vanno da casa. (Matt. 19:5) Colpiranno il bersaglio? Vale a dire, continueranno ad amare e servire Dio? La risposta dipende da numerosi fattori. Tre di questi sono la bravura dei genitori, l’ambiente in cui i figli vengono cresciuti e il modo in cui la ‘freccia’, ovvero il figlio o la figlia, reagisce all’istruzione che riceve.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/16/2009 12:00 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,383
Location: MONOPOLI
Age: 34
Re:
operman, 16/03/2009 8.44:

Lunedì 16 marzo 2009

Come frecce nella mano di un uomo potente, così sono i figli della giovinezza. — Sal. 127:4.

Il re Salomone paragonò i figli a “frecce nella mano di un uomo potente”. Vediamo come si potrebbe applicare questa illustrazione. L’arciere tiene la freccia in mano solo per un tempo relativamente breve. Per colpire il bersaglio deve ben presto lasciarla andare. Allo stesso modo i genitori hanno solo un periodo di tempo relativamente breve per coltivare nei figli un sincero amore per Geova. Dopo pochi anni, che sembrano passare in un attimo, i figli crescono e se ne vanno da casa. (Matt. 19:5) Colpiranno il bersaglio? Vale a dire, continueranno ad amare e servire Dio? La risposta dipende da numerosi fattori. Tre di questi sono la bravura dei genitori, l’ambiente in cui i figli vengono cresciuti e il modo in cui la ‘freccia’, ovvero il figlio o la figlia, reagisce all’istruzione che riceve.







Tu pensa che i miei hanno lanciato una freccia d'acqua... per fortuna la terra che ha incontrato cadendo si trasforma in argilla. [SM=g8298]
3/17/2009 4:47 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 17 marzo 2009

Ricercate ciò che è bene, e non ciò che è male . . . Odiate ciò che è male, e amate ciò che è bene. — Amos 5:14, 15.

Circa 25 anni fa La Torre di Guardia diede alla famiglia della fede un premuroso avvertimento in merito ai serial televisivi. Riguardo al subdolo effetto delle popolari soap opera fu fatto questo commento: “Il bisogno d’amore viene usato per giustificare qualsiasi condotta. Per esempio, una ragazza non sposata e incinta dice a un’amica: ‘Io amo Victor. Non m’importa. . . . Avere un figlio da lui significa tutto per me!’ La dolce musica di sottofondo rende difficile giudicare sbagliato il suo comportamento. Victor piace anche a voi. Provate simpatia per la ragazza. Siete ‘comprensivi’. ‘È incredibile quante giustificazioni si possono trovare’, ha detto un’ex patita di questi programmi dopo essere tornata in sé. ‘Sappiamo che commettere immoralità è male. . . . Ma mi rendo conto che mentalmente vi partecipavo’”. Che scuse avrebbe un cristiano per scegliere di farsi intrattenere da persone che non si sognerebbe mai di invitare a casa sua?



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/18/2009 8:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 18 marzo 2009

La sapienza dall’alto è . . . piena di misericordia. — Giac. 3:17.

Il modo in cui usiamo la lingua dimostra se abbiamo la sapienza che è “piena di misericordia”. Che dire se per gelosia o per contenzione ci vantassimo, mentissimo o diffondessimo pettegolezzi? Salmo 94:4 dice: “Tutti quelli che praticano ciò che è nocivo continuano a vantarsi”. E ci vuole poco perché delle parole ingiuriose rovinino la reputazione di un innocente. (1 Re 21:7-13; Sal. 64:2-4; Prov. 14:5) Dopo aver parlato del cattivo uso della lingua, Giacomo dice: “Non conviene, fratelli miei, che queste cose continuino ad accadere in questo modo”. (Giac. 3:10b) La vera misericordia richiede che usiamo la lingua in modo casto, pacifico e ragionevole. Gesù disse: “Io vi dico che di ogni parola non profittevole che gli uomini avranno detto renderanno conto nel Giorno del Giudizio”. (Matt. 12:36) È davvero importante che mostriamo misericordia con il modo in cui usiamo la lingua!



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/19/2009 8:08 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 19 marzo 2009

Maestro, di’ a mio fratello di dividere con me l’eredità. — Luca 12:13.

In un’occasione, mentre Gesù parlava di importanti argomenti di natura spirituale, un uomo lo interruppe con la summenzionata richiesta. Quell’uomo probabilmente pensava a cosa poteva fare per ottenere certi vantaggi economici. Forse stava cercando di approfittare dell’autorità e della reputazione di Gesù quale giudice saggio negli affari umani. (Isa. 11:3, 4; Matt. 22:16) Ad ogni modo la sua domanda indicava un problema di fondo: quell’uomo mancava di apprezzamento per le cose spirituali. Non è questo un buon motivo per fare un autoesame? Per esempio, alle adunanze cristiane è facile lasciar vagare la mente o pensare a quello che potremmo fare dopo. Invece dobbiamo prestare attenzione a ciò che viene detto e riflettere su come mettere in pratica quelle informazioni in modo da migliorare la relazione che abbiamo con il nostro Padre celeste e con i compagni di fede. — Sal. 22:22; Mar. 4:24.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/20/2009 5:53 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 20 marzo 2009

[Dio] ha eseguito il giudizio. — Riv. 19:2.

Il suggellamento finale degli unti “schiavi del nostro Dio” sta per terminare. I quattro angeli sono pronti a lasciare che venti distruttivi si scatenino. Quale sarà la prima cosa che succederà allora? Un angelo risponde a quella domanda: “Con rapido lancio, Babilonia la gran città sarà scagliata giù, e non sarà più trovata”. (Riv. 7:1-3; 18:21) Quando questo accadrà, cioè quando l’impero mondiale della falsa religione sarà distrutto, ci sarà grande allegrezza in cielo. Tutte le nazioni della terra si saranno schierate contro il popolo di Geova. Riusciranno ad annientare quei fedeli cristiani? No. Gli eserciti celesti al comando di Cristo Gesù faranno in modo che le nazioni siano distrutte. (Riv. 19:19-21) Infine il Diavolo e i suoi angeli saranno scagliati nell’abisso, ovvero in uno stato di inattività. Non potranno più sviare gli uomini. Sarà un enorme sollievo per la grande moltitudine dei superstiti. — Riv. 7:9, 10, 14; 20:1-3.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/21/2009 5:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 21 marzo 2009

Devo dichiarare la buona notizia del regno di Dio, perché per questo sono stato mandato. — Luca 4:43.


Gesù viaggiò in lungo e in largo nel paese, “predicando e dichiarando la buona notizia del regno di Dio”. (Luca 8:1) Compì anche molte opere potenti: sfamò le folle, domò gli elementi naturali, guarì i malati e risuscitò i morti. Mediante questi miracoli Gesù dimostrò che Dio può annullare tutte le sofferenze e i danni causati dalla ribellione edenica e così “distruggere le opere del Diavolo”. (1 Giov. 3:8) Perché la buona notizia del Regno fosse predicata nella misura più ampia possibile, Gesù radunò un gruppo di fedeli seguaci e li addestrò in quell’opera. Dapprima incaricò i 12 apostoli e “li mandò a predicare il regno di Dio”. (Luca 9:1, 2) Poi mandò altri 70 discepoli a dichiarare il messaggio: “Il regno di Dio si è avvicinato a voi”. — Luca 10:1, 8, 9.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/22/2009 5:37 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 22 marzo 2009

Andate . . . e fate discepoli di persone di tutte le nazioni. — Matt. 28:19.

I servitori di Geova a volte devono sviluppare capacità e modi di pensare che li aiuteranno a fare la sua volontà. Prendiamo il caso di Abraamo e Sara: dietro comando di Dio lasciarono la prospera città di Ur e col tempo ebbero bisogno delle qualità e capacità necessarie per dimorare in tende. (Ebr. 11:8, 9, 15) Per condurre gli israeliti nella Terra Promessa Giosuè dovette avere coraggio, fiducia in Geova e conoscenza della sua Legge. (Gios. 1:7-9) E le capacità che Bezalel e Ooliab forse avevano già furono senz’altro accresciute o affinate dallo spirito di Dio affinché quegli uomini potessero soprintendere e partecipare alla costruzione del tabernacolo e ai lavori attinenti. (Eso. 31:1-11) Secoli dopo, Gesù Cristo affidò ai suoi seguaci l’incarico di cui parla la scrittura di oggi. Prima d’allora nessuno aveva mai avuto il privilegio di svolgere un’opera del genere.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/23/2009 11:52 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 23 marzo 2009

Queste parole che oggi ti comando devono essere nel tuo cuore; e le devi inculcare a tuo figlio. — Deut. 6:6, 7.


Il termine ebraico tradotto “inculcare” significa “ripetere”, “dire e ridire”, “imprimere a fondo”. Questo richiede che i genitori ripetano la stessa cosa molte volte prima che un bambino impari a seguire le leggi di Dio. Il genitore longanime però non è un genitore permissivo. La Parola di Dio avverte: “Il ragazzo lasciato senza freno farà vergogna a sua madre”. Per evitare una cosa del genere, lo stesso proverbio dice: “La verga e la riprensione sono ciò che dà sapienza”. (Prov. 29:15) A volte i ragazzi potrebbero pensare che i genitori non abbiano diritto di rimproverarli. Ma la famiglia cristiana non dovrebbe essere una democrazia, in cui il diritto dei genitori di far rispettare delle regole dipenda in certo qual modo dall’approvazione dei figli. È Geova, che in definitiva è il Capo della famiglia, a conferire ai genitori l’autorità di crescere e disciplinare i figli con amore. — 1 Cor. 11:3; Efes. 6:1-4.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/24/2009 11:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 24 marzo 2009

Dio . . . è ricco in misericordia. — Efes. 2:4.


Una cosa è provare sentimenti di compassione, un’altra è agire a beneficio di chi è nel bisogno. Si noti come agì Geova quando i suoi adoratori erano schiavi in Egitto circa 3.500 anni fa. A Mosè disse: “Incontestabilmente ho visto l’afflizione del mio popolo che è in Egitto . . . Mi accingo a scendere per liberarlo dalla mano degli egiziani e per farlo salire da quel paese a un paese buono e spazioso, a un paese dove scorre latte e miele”. (Eso. 3:7, 8) Circa 500 anni dopo la liberazione degli israeliti dall’Egitto, Geova ricordò loro: “Fui io . . . a liberarvi dalla mano dell’Egitto”. (1 Sam. 10:18) Allontanandosi dalle giuste norme di Dio, gli israeliti si trovarono spesso in gravi difficoltà. Geova però fu compassionevole e li salvò più volte. (Giud. 2:11-16; 2 Cron. 36:15) Questo mostra come agisce l’amorevole Dio a favore di chi è nel bisogno, in pericolo o in difficoltà.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/26/2009 4:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 25 marzo 2009

Voi siete i miei testimoni . . . pure il mio servitore che io ho scelto. — Isa. 43:10.


Dio disse le succitate parole alla nazione d’Israele. Tuttavia l’11 nisan del 33 E.V. Gesù disse ai capi d’Israele che Dio non accettava più la loro nazione come Suo servitore e rivolse loro le seguenti parole: “Il regno di Dio vi sarà tolto e sarà dato a una nazione che ne produca i frutti”. (Matt. 21:43; 23:38) In qualità di schiavo di Geova la casa d’Israele non fu né fedele né discreta. (Isa. 29:13, 14) Più tardi, quel giorno stesso, quando chiese: “Chi è realmente lo schiavo fedele e discreto?”, Gesù stava in effetti chiedendo: ‘Quale nazione discreta sostituirà Israele e sarà il fedele schiavo di Dio?’ (Matt. 24:45) L’apostolo Pietro fornì la risposta quando disse alla congregazione dei cristiani unti: “Voi siete . . . ‘una nazione santa, un popolo di speciale possesso’”. (1 Piet. 1:4; 2:9) Quella nazione spirituale, l’“Israele di Dio”, divenne il nuovo schiavo di Geova. — Gal. 6:16.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/26/2009 4:32 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 26 marzo 2009

Serva come dipendendo dalla forza che Dio fornisce. — 1 Piet. 4:11.


Se siete molto impegnati in attività secolari, di natura economica o di altro genere, forse per mettere la volontà di Dio al primo posto nella vostra vita dovrete fare cambiamenti sostanziali. Tali cambiamenti in genere non si fanno dall’oggi al domani, e non bisogna scoraggiarsi se all’inizio si fanno dei passi falsi. Per vivere in armonia con il proposito di Dio è giusto che ci impegniamo con tutta l’anima. Non dovremmo mai risparmiarci o essere indolenti. (Ebr. 6:11, 12) D’altro canto, Geova non vuole che ci esauriamo né fisicamente, né mentalmente, né emotivamente. Se riconosciamo con modestia che non possiamo compiere la sua opera con le nostre sole forze, lo glorifichiamo e nello stesso tempo mostriamo equilibrio. Geova promette di darci la forza necessaria per fare la sua volontà, ma non dobbiamo superare i nostri limiti cercando di fare cose che egli non ci richiede. (2 Cor. 4:7) Per continuare a servire Dio senza logorarci dobbiamo dosare bene le energie.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/27/2009 12:31 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 27 marzo 2009

Così sarà dell’uomo che accumula tesori per se stesso ma non è ricco verso Dio. — Luca 12:21.


Quando disse “così sarà”, Gesù voleva indicare che ciò che successe al ricco della parabola succederà anche a quelli che basano la loro vita, cioè la loro speranza e la loro sicurezza, esclusivamente sui beni materiali. L’errore non è tanto quello di ‘accumulare tesori per se stessi’ quanto quello di non far nulla per essere ‘ricchi verso Dio’. Il discepolo Giacomo diede un avvertimento simile quando scrisse: “Venite, ora, voi che dite: ‘Oggi o domani andremo nella tal città e vi trascorreremo un anno, e negozieremo e guadagneremo’, mentre non sapete che cosa sarà domani la vostra vita”. Cosa avrebbero dovuto fare? “Invece, dovreste dire: ‘Se Geova vuole, vivremo e faremo anche questo o quello’”. (Giac. 4:13-15) Per quanto uno possa essere ricco o possa avere molti beni, tutto si rivelerà vano a meno che non sia ricco verso Dio.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/28/2009 1:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 28 marzo 2009

L’Iddio del cielo stabilirà un regno che non sarà mai ridotto in rovina. — Dan. 2:44.


Le conseguenze della ribellione in Eden dimostrano che solo Geova, il Sovrano universale, ha il diritto di governare e che solo il suo dominio è giusto. I millenni trascorsi hanno dimostrato che Satana, divenuto “il governante di questo mondo”, ha esercitato un dominio del tutto insoddisfacente, caratterizzato da malvagità, ingiustizia e violenza. (Giov. 12:31) Il lungo e disastroso dominio degli uomini sotto il controllo di Satana ha pure dimostrato che essi non hanno la capacità di governare con giustizia. (Ger. 10:23) Perciò qualsiasi tipo di governo si possa concepire, a parte quello di Geova, è destinato al fallimento. La storia lo prova al di là di ogni dubbio. Geova ha ogni motivo per eliminare completamente tutte le forme di dominio umano e sostituirle con il suo governo. Il dominio demonico e quello umano cesseranno, e solo il celeste Regno di Dio eserciterà il suo dominio sopra la terra.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
3/29/2009 1:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 29 marzo 2009

A meno che quei giorni non fossero abbreviati, nessuna carne sarebbe salvata; ma a motivo degli eletti quei giorni saranno abbreviati. — Matt. 24:22.


L’umanità sta per affrontare avvenimenti che non hanno uguale nella storia. Predicendo che tutto ciò sarebbe avvenuto nei nostri giorni, Gesù diede ai suoi seguaci questo avvertimento: “Ci sarà grande tribolazione come non è accaduta dal principio del mondo fino ad ora, no, né accadrà più”. (Matt. 24:21) Benché invisibili agli occhi umani, ora le forze celesti trattengono quella grande tribolazione. Ecco la descrizione dell’apostolo Giovanni: “Vidi quattro angeli in piedi ai quattro angoli della terra, che trattenevano i quattro venti della terra . . . E vidi un altro angelo che ascendeva dal sol levante, il quale aveva il sigillo dell’Iddio vivente; e gridò ad alta voce ai quattro angeli . . . ‘Non danneggiate la terra né il mare né gli alberi, finché non abbiamo suggellato gli schiavi del nostro Dio sulle loro fronti’”. — Riv. 7:1-3.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:15 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com