printprint
New Thread
Reply
 

..: Scrittura del Giorno :..

Last Update: 12/31/2011 8:39 AM
Author
Print | Email Notification    
1/21/2011 6:43 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Venerdì 21 gennaio

Mantenetevi nell’amore di Dio. — Giuda 21.

Questo versetto sottintende la necessità di un’azione da parte nostra. Cosa dobbiamo fare dunque per rimanere nell’amore di Dio? La risposta a questa domanda si trova in un’affermazione che Gesù fece l’ultima notte della sua vita terrena: “Se osservate i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre e rimango nel suo amore”. (Giov. 15:10) Chiaramente, per Gesù era fondamentale osservare i comandamenti del Padre per poter avere una buona reputazione ai suoi occhi. E se questo valeva per il perfetto Figlio di Dio, non vale forse anche per noi? Il modo principale per dimostrare il nostro amore per Geova è quello di ubbidirgli. L’apostolo Giovanni espresse questo concetto con le seguenti parole: “Questo è ciò che significa l’amore di Dio, che osserviamo i suoi comandamenti; e i suoi comandamenti non sono gravosi”. (1 Giov. 5:3) Geova non ci chiede di fare qualcosa che per noi sarebbe troppo difficile. w09 15/8 4:2-4
____________________

forum Testimoni di Geova
1/21/2011 7:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,115
Re:



Venerdì 21 gennaio

Mantenetevi nell’amore di Dio. — Giuda 21.

Questo versetto sottintende la necessità di un’azione da parte nostra. Cosa dobbiamo fare dunque per rimanere nell’amore di Dio? La risposta a questa domanda si trova in un’affermazione che Gesù fece l’ultima notte della sua vita terrena: “Se osservate i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore, come io ho osservato i comandamenti del Padre e rimango nel suo amore”. (Giov. 15:10) Chiaramente, per Gesù era fondamentale osservare i comandamenti del Padre per poter avere una buona reputazione ai suoi occhi. E se questo valeva per il perfetto Figlio di Dio, non vale forse anche per noi? Il modo principale per dimostrare il nostro amore per Geova è quello di ubbidirgli. L’apostolo Giovanni espresse questo concetto con le seguenti parole: “Questo è ciò che significa l’amore di Dio, che osserviamo i suoi comandamenti; e i suoi comandamenti non sono gravosi”. (1 Giov. 5:3) Geova non ci chiede di fare qualcosa che per noi sarebbe troppo difficile. w09 15/8 4:2-4









l’amore per Dio, si deve esprimere con le azioni - non è certo gravoso fare ciò che Lui richiede e poiché amiamo il nostro Dio e tutto quello che rappresenta, vogliamo vivere come piace a Lui - il nostro Amico più caro.

[SM=x1408424]

[Edited by eliseba 1/21/2011 7:30 AM]
1/21/2011 11:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Argo.50, 21/01/2011 6.43:

Venerdì 21 gennaio

Mantenetevi nell’amore di Dio. — Giuda"E]


Contiuniamo a farci amare da Geova comportandoci in modo da rallegrarlo
1/22/2011 7:48 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 22 gennaio

Quale sarà il segno della tua presenza e del termine del sistema di cose? — Matt. 24:3.

L’adempimento iniziale della profezia che Gesù pronunciò in risposta alla domanda dei suoi discepoli ebbe luogo nel I secolo. Gesù parlò di un avvenimento insolito che avrebbe indicato che la fine era imminente. Quando avrebbero osservato quell’avvenimento, ‘quelli che erano nella Giudea [sarebbero dovuti] fuggire ai monti’. (Matt. 24:1, 2, 15-22) Quasi trent’anni dopo, nel 61 E.V., l’apostolo Paolo scrisse un messaggio vigoroso e incisivo ai cristiani ebrei che vivevano a Gerusalemme e dintorni. Paolo e gli altri cristiani non sapevano che solo cinque anni dopo si sarebbe verificato l’avvenimento che avrebbe contrassegnato la fase iniziale di una “grande tribolazione”. (Matt. 24:21) Nel 66 E.V., al comando di Cestio Gallo, le legioni romane sferrarono un attacco quasi decisivo contro Gerusalemme. All’improvviso però si ritirarono, permettendo a chi era in pericolo di fuggire e mettersi in salvo. w09 15/5 1:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
1/22/2011 8:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,115

i discepoli di Gesù pensavano solo al futuro immediato, ma in quell’occasione la risposta di Gesù aveva una duplice applicazione:

prima, durante gli “ultimi giorni” del sistema giudaico e l’arco di trionfo di Tito a Roma si erge fino a questo giorno come un sinistro ricordo dell’adempimento della profezia di Gesù -


e, molto più tardi, durante gli “ultimi giorni” dell’intero sistema mondiale di Satana - quegli avvenimenti del primo secolo forniscono anche un sorprendente modello profetico di ciò che sta per avere luogo in proporzioni assai più ampie riguardo al sistema di cose mondiale di Satana.

[SM=x1408424]


1/23/2011 8:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 23 gennaio

Egli asciugherà ogni lacrima dai loro occhi, e la morte non ci sarà più, né ci sarà più cordoglio né grido né dolore. Le cose precedenti sono passate. — Riv. 21:4.


Ricordate come siete stati felici quando avete sentito per la prima volta che nel prossimo futuro non si invecchierà e non si morirà più, ma si vivrà per sempre sulla terra? (Giov. 17:3) Probabilmente è stato un piacere parlare ad altri di questa speranza basata sulle Scritture. Dopo tutto, la speranza della vita eterna è un aspetto essenziale della buona notizia che predichiamo e influisce sul nostro modo di vedere la vita. La maggioranza delle religioni della cristianità ha ignorato la speranza di vivere per sempre sulla terra. Mentre la Bibbia insegna che l’anima muore, la maggior parte delle chiese insegna la dottrina non scritturale secondo cui l’uomo ha un’anima immortale che sopravvive alla morte e continua a vivere nel reame spirituale. (Ezec. 18:20) Perciò molti sono scettici quando sentono parlare della vita eterna sulla terra. w09 15/8 1:1, 2
____________________

forum Testimoni di Geova
1/23/2011 9:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,115

e Geova Dio stesso ha dato al genere umano la garanzia che tutto questo si avvererà - sacrificando la persona che gli era più cara, il Suo diletto Figlio Gesù Cristo, affinché ci riscattasse dal peccato e dalla morte.

Il proposito di Geova di dare la vita eterna sulla terra all’umanità ubbidiente non è cambiato - quel proposito si realizzerà perché Geova è leale.

[SM=x1408424] [SM=x1408424]



1/24/2011 8:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 24 gennaio

Chi avrà perseverato sino alla fine sarà salvato.  Matt. 24:13.

Sarebbe un errore abbassare il livello delle nostre norme morali e spirituali, pensando forse che siamo abbastanza forti da resistere all’influenza delle cattive compagnie, anche quando tali compagnie sono rappresentate dallo svago immorale e violento. Dobbiamo invece proteggere noi stessi e i nostri figli dallo spirito di Satana con le sue influenze corruttrici. Chi ha un computer fa di tutto per impedire che venga infettato da virus che possono distruggere i dati memorizzati, interferire nel suo funzionamento e persino assumerne il controllo. Non dovremmo stare ancora più attenti quando si tratta di proteggere noi stessi dalle “astuzie” di Satana? (Efes. 6:11, nt.) Quasi ogni giorno, in un modo o nell’altro, dobbiamo scegliere se fare le cose come vuole Geova oppure no. Per ottenere la salvezza dobbiamo ubbidire a Dio e vivere secondo i suoi giusti princìpi. Seguendo l’esempio di ubbidienza di Cristo anche “fino alla morte”, diamo prova che la nostra fede è autentica.  Filip. 2:8. w09 15/9 2:8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
1/25/2011 8:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 25 gennaio

A meno che uno non nasca d’acqua e di spirito, non può entrare nel regno di Dio. — Giov. 3:5.


Gesù disse a Nicodemo che coloro che sarebbero entrati nel Regno dei cieli dovevano ‘nascere di nuovo’. (Giov. 3:3, 4) Gesù non si fermò lì ma proseguì parlando della speranza che è offerta al mondo intero. (Giov. 3:16 ) Gesù si riferiva alla speranza della vita eterna in cielo per i suoi seguaci unti e sulla terra per gli altri. Dopo aver parlato a Nicodemo a Gerusalemme, Gesù si diresse a nord verso la Galilea. Durante il viaggio incontrò una donna alla fonte di Giacobbe vicino alla città di Sichar, in Samaria. “Chiunque beve dell’acqua che io gli darò non avrà mai più sete”, le disse, “ma l’acqua che gli darò diverrà in lui una fonte d’acqua zampillante per impartire vita eterna”. (Giov. 4:5, 6, 14) Quest’acqua rappresenta i provvedimenti che Dio ha preso per ridare la vita eterna a tutta l’umanità, e sono inclusi quelli che vivranno sulla terra. w09 15/8 2:8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
1/25/2011 10:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,115


alcuni esseri umani hanno una parte nel Regno celeste di Geova Dio - Satana si servì di esseri umani per lanciare la sua prima sfida alla sovranità di Geova nel giardino di Eden, e Geova si propone che degli esseri umani contribuiscano a rispondere a tale sfida -



[SM=x1408424]





1/26/2011 8:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 26 gennaio

Il vantaggio della conoscenza è che la sapienza stessa conserva in vita quelli che la possiedono. — Eccl. 7:12.

Se i genitori si sforzano di applicare i princìpi biblici nella vita quotidiana, la cosa non passerà inosservata ai figli. Le parole e gli insegnamenti dei genitori avranno peso. Tuttavia se i figli si rendono conto che i genitori insegnano una cosa e ne fanno un’altra, potrebbero concludere che i princìpi biblici non siano veramente importanti o pratici. Di conseguenza potrebbero cedere più facilmente alle pressioni del mondo. I genitori cristiani si rendono conto che per tirare su un figlio non basta provvedergli le cose materiali di cui ha bisogno. Perciò sarebbe assai poco lungimirante insegnargli a perseguire mete che servirebbero solo a ottenere vantaggi materiali. Gesù insegnò ai suoi discepoli a mettere al primo posto i valori e le attività spirituali. (Matt. 6:33) Perciò i genitori cristiani, a imitazione di Gesù, dovrebbero sforzarsi anche di instillare nei figli il desiderio di raggiungere obiettivi spirituali. w09 15/7 2:13, 14
____________________

forum Testimoni di Geova
1/26/2011 8:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 13
Grazie!!
Dopo le riflessioni di questa scrittura di oggi... non mi rimane che dire: GRAZIE MAMMA!!! per il tuo esempio, per la tua perseveranza, perchè mi hai permesso di conoscere Geova!

Un abbraccio a tutti quelli del forum che sono cresciuti in una famiglia religiosamente divisa dove il genitore credente ha lavorata duramente per dimostrare coerenza con quello che ci insegnava.

E....buongiorno a tutti!!!
1/26/2011 8:51 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 32,845
Moderatore
Si impara con l'esperienza...ma non possiamo sperimentare tutto..allora occorre fidarci di chi ha piu esperienza, di chi ci ama e vuole il nostro bene. Gli adulti devono imparare a fidarsi di Geova e i figli dei genitori.
Purtroppo non sempre capita così e ci si ferisce tutti con molte pene.
1/27/2011 7:56 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Giovedì 27 gennaio

Geova Dio susciterà per voi, di tra i vostri fratelli, un profeta come me. — Atti 3:22.

Poco dopo la Pentecoste del 33 E.V., l’apostolo Pietro citò una profezia di Mosè che si adempì in Gesù Cristo. Pietro stava in piedi davanti a una folla di adoratori nel tempio, i quali erano ‘oltremodo sorpresi’ perché Pietro e Giovanni avevano guarito un mendicante zoppo dalla nascita. (Atti 3:11) Pietro spiegò che quel miracolo era stato compiuto grazie allo spirito santo di Geova che operava tramite Gesù Cristo. Quindi, citando le Scritture Ebraiche, pronunciò le parole della scrittura di oggi. (Deut. 18:15, 18, 19) Probabilmente quelle parole di Mosè erano familiari a coloro che ascoltavano Pietro. Essendo ebrei, tenevano Mosè in alta stima. (Deut. 34:10) Aspettavano vivamente la venuta di un profeta più grande di Mosè. Quel profeta non sarebbe stato semplicemente un messia, un unto di Dio come lo era stato Mosè, ma il Messia, “il Cristo di Dio, l’Eletto” di Geova. — Luca 23:35; Ebr. 11:26. w09 15/4 4:6, 7
____________________

forum Testimoni di Geova
1/27/2011 8:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 1,115
non c’è nessun dubbio che Geova ha adempiuto la Sua promessa profetica di suscitare un profeta come Mosè - e Gesù fece miracoli più numerosi e più grandi di quelli di Mosè.

questo ci dà motivo di confidare in tutte le altre profezie della Parola di Dio e che Geova sicuramente adempirà.


[SM=x1408424]




[Edited by eliseba 1/27/2011 8:08 AM]
1/28/2011 8:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Venerdì 28 gennaio

Non ci ha fatto nemmeno secondo i nostri peccati; né secondo i nostri errori ha recato su di noi ciò che meritiamo. — Sal. 103:10.

Per comprendere appieno la gravità del peccato e dei suoi effetti dobbiamo cercare di farci un’idea precisa di ciò che ci è costato. All’inizio questo potrebbe essere difficile, perché il peccato ci è costato qualcosa che non abbiamo mai provato. In origine Adamo ed Eva godevano della vita umana perfetta. Avendo una mente e un corpo perfetti, potevano scegliere di controllare i propri pensieri, sentimenti e azioni. Erano dunque liberi di crescere come servitori di Geova Dio e di mettere a frutto l’enorme potenziale di cui erano dotati. Invece sprecarono quel dono prezioso. Scegliendo di peccare contro Geova persero per sé e per la loro progenie il tipo di vita che egli si era proposto per loro. (Gen. 3:16-19) Nello stesso tempo inflissero a se stessi e a noi la terribile “malattia” del peccato. Geova giustamente li condannò, ma a noi egli offre la speranza della liberazione. w09 15/9 5:5
____________________

forum Testimoni di Geova
1/29/2011 6:49 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 29 gennaio

Nel mondo avete tribolazione, ma fatevi coraggio! Io ho vinto il mondo. — Giov. 16:33.

In qualità di re, Davide fu un guerriero risoluto che protesse il territorio del popolo di Dio, e “Geova continuò a salvare Davide dovunque andasse”. Sotto la sua guida, i confini della nazione arrivarono a estendersi dal fiume d’Egitto all’Eufrate. (2 Sam. 8:1-14) Grazie alla forza di Geova, Davide diventò un governante molto potente. La Bibbia dichiara: “La fama di Davide si diffondeva in tutti i paesi, e Geova stesso pose il terrore di lui su tutte le nazioni”. (1 Cron. 14:17) Come il re Davide, anche Gesù fu intrepido. Quale Re designato dimostrò la sua autorità sui demoni liberando persone che erano finite nelle loro grinfie. (Mar. 5:2, 6-13; Luca 4:36) Perfino Satana il Diavolo, l’acerrimo nemico, non ha presa su di lui. Grazie al sostegno di Geova, Gesù vinse il mondo, che giace nel potere di Satana. — Giov. 14:30; 1 Giov. 5:19. w09 15/4 5:8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
1/30/2011 8:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 30 gennaio

Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e io vi ristorerò. Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, poiché io sono d’indole mite e modesto di cuore, e troverete ristoro per le anime vostre. — Matt. 11:28, 29.

Gesù, il perfetto Figlio di Dio, fu disposto a venire sulla terra per servire in mezzo a uomini imperfetti e peccatori. Alcuni di loro in seguito lo avrebbero ucciso. Nonostante ciò, Gesù non perse mai la gioia e la padronanza di sé. (1 Piet. 2:21-23) Se “guardiamo attentamente” il suo esempio, saremo aiutati a non perdere la gioia e la padronanza quando i difetti e le imperfezioni altrui influiscono su di noi. (Ebr. 12:2) Gesù invitò i suoi discepoli a ‘mettersi sotto il suo giogo con lui’ e a imparare così da lui. (Matt. 11:29, nt.) Cosa potevano imparare? In primo luogo Gesù era d’indole mite ed era paziente con i discepoli malgrado i loro difetti. La sera prima di morire Gesù lavò loro i piedi, insegnando in tal modo come essere ‘modesti di cuore’, una lezione che non avrebbero mai dimenticato. — Giov. 13:14-17. w09 15/9 1:1, 3
____________________

forum Testimoni di Geova
1/30/2011 12:39 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 87
Location: MILANO
Age: 67
Grazie dell' incoraggiamento..un saluto a tutti!! [SM=x1408424]
1/31/2011 8:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 31 gennaio

Geova stesso fece volgere la cattività di Giobbe quando egli ebbe pregato a favore dei suoi compagni, e Geova dava in aggiunta tutto ciò che era stato di Giobbe, in quantità doppia. — Giob. 42:10.

Ciò che Giobbe aveva appreso riguardo a Geova aveva fatto nascere in lui il desiderio di piacergli. Infatti egli offriva regolarmente sacrifici, nell’eventualità che i suoi familiari avessero fatto qualcosa di sgradevole agli occhi di Dio o “maledetto Dio nel loro cuore”. (Giob. 1:5) Persino quando fu messo a dura prova continuò a parlare bene di Geova. (Giob. 10:12) Che ottimo esempio! Anche noi dobbiamo regolarmente acquistare accurata conoscenza di Geova e dei suoi propositi. A tal fine ci atteniamo a un sano programma di attività spirituali come studio, frequenza alle adunanze, preghiera e predicazione della buona notizia. Inoltre, cerchiamo in ogni modo di far conoscere il nome di Geova. L’integrità di Giobbe piacque a Geova. In maniera simile, l’integrità degli odierni servitori di Dio fa rallegrare il suo cuore. w09 15/4 1:9, 18
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 4:59 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com