printprint
Nuova Discussione
Rispondi
 

Chi ha tradotto la vostra Bibbia ?

Ultimo Aggiornamento: 24/01/2011 22.04
Autore
Stampa | Notifica email    
22/12/2009 15.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.142
Moderatore
Re:
Teodoro Studita, 22.12.2009 15:11:

I misteriosi “traduttori” furono l’allora presidente Nathan Knorr, Albert Schroeder, George Gangas, Milton Henschel e Fred Franz . Nessuno di costoro aveva una competenza in greco o ebraico; solo Franz, infatti, aveva una qualche conoscenza del greco, avendolo studiato all’Università di Cincinnati (ritirandosi, però, al secondo anno), mentre era autodidatta in ebraico. Tutti gli altri erano dilettanti privi di qualsiasi competenza accertata.

(V.Polidori- I Testimoni di Geova e la Falsificazione della Bibbia, EDB, 2007, p.32)




ammazza dici davvero? Ma allora sono dei geni...scusami Teo, ma avresti saputo tradurre qualcosa senza avere avuto una competenza in greco o ebraico? Ne dubito, eppure loro ci sono riusciti e hanno ricevuto diversi elogi di proffessori che queste cose le hanno studiate per un intera vita!

sono davvero orgolioso sai...da questo si vede all'opera lo spirito santo

grazie per avermelo ricordato...questo particolare mi sfuggiva

(FELICE BUON SPIRITO - I TESTIMONI DI GEOVA E LA TRADUZIONE DELLA BIBBIA - Una risposta alla critica di Valerio Polidori)

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...

[Modificato da Seabiscuit 22/12/2009 15.22]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
trinità o analisi di alcuni versetti61 pt.22/01/2019 20.21 by Aquila-58
AUSTRALIAN OPEN 2019TUTTO TENNIS FORUM58 pt.22/01/2019 17.12 by god ikki
IL RE DEL NORD è LA RUSSIA CON I SUOI ALLEATI54 pt.22/01/2019 19.34 by TNM
22/12/2009 15.22
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.765
TdG
Re:
Teodoro Studita, 22/12/2009 15.11:

I misteriosi “traduttori” furono l’allora presidente Nathan Knorr, Albert Schroeder, George Gangas, Milton Henschel e Fred Franz . Nessuno di costoro aveva una competenza in greco o ebraico; solo Franz, infatti, aveva una qualche conoscenza del greco, avendolo studiato all’Università di Cincinnati (ritirandosi, però, al secondo anno), mentre era autodidatta in ebraico. Tutti gli altri erano dilettanti privi di qualsiasi competenza accertata.

(V.Polidori- I Testimoni di Geova e la Falsificazione della Bibbia, EDB, 2007, p.32)




Ah bene! Non lo sappiamo noi TdG eppure lo sai tu.
Di grazia, mi dici qual è la tua fonte?
22/12/2009 15.26
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.142
Moderatore
Re: Re:
Morby968, 22.12.2009 15:22:



Ah bene! Non lo sappiamo noi TdG eppure lo sai tu.
Di grazia, mi dici qual è la tua fonte?



i nomi potrebbero anche essere quelli, non lo so, ma cosa centrano i nomi poi? Si valuta l'opera e non la persona che la compone.

Se compongo un brano musicale più bello di Bethowen, non è degno perchè sono uno sconosciuto e magari ho studiato musica nella pizzeria di mio nonno? ma va là [SM=x1408399]







Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
22/12/2009 15.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 18.124
Admin
Re: Re:
Morby968, 22/12/2009 15.22:



Ah bene! Non lo sappiamo noi TdG eppure lo sai tu.
Di grazia, mi dici qual è la tua fonte?




San Raymond Franz Apostoto delle Ripicche[SM=x1408399]


Torniamo alle cose serie:


Attilio Agnoletto [Ordinario di Storia del Cristianesimo. Università degli Studi di Milano]

"Nel mio studio della Bibbia, utilizzo anche la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, che apprezzo per l'accuratezza e la fedeltà ai testi antichi.
È evidente lo sforzo compiuto dai traduttori nell'esprimere nella lingua italiana il vigore, il dinamismo e la freschezza delle lingue originali, almeno per quanto riguarda il greco, lingua di mia competenza".
Dal sito www.azzurra7.it


Jason BeDuhn
[Insegnante del "Religious Studies Department of Indiana University, USA]

"…è la migliore traduzione interlineare del Nuovo Testamento che esista. Sono uno studioso della Bibbia preparato, conosco i testi e gli strumenti usati oggi nel campo degli studi biblici e, fra parentesi, non sono un testimone di Geova. Ma so riconoscere una pubblicazione di qualità, e il vostro 'Comitato di Traduzione della Bibbia del Nuovo Mondo' ha fatto un ottimo lavoro. La vostra versione interlineare inglese è accurata e coerente fino al punto di costringere il lettore a prendere atto delle differenze linguistiche, culturali e concettuali esistenti fra il mondo di lingua greca e il nostro. La vostra 'Traduzione del Nuovo Mondo' è un'eccellente traduzione letterale che con la sua fedeltà al greco evita le interpretazioni tradizionali. Sotto molti aspetti è superiore alle traduzioni di maggior successo in uso oggi".

"Si può dire che la NWT emerge come la più accurata delle traduzioni confrontate…la NWT è una delle più accurate traduzioni inglesi del Nuovo Testamento disponibili al momento".
"Truth in Translation: accuracy and bias in English translations of the New Testament" (2003); pagg. 163, 169.


Alan Duthie

"…per studi di dettagliate parole e interessi simili nelle lingue originali, noi raccomandiamo o una versione letterale come la N[ew] A[merican] S[tandard], N[ew] W[orld] T[ranslation]…".
"How to choose your Bible Wisely". Pag. 225.
S. MacLean Gilmour [Professor of New Testament at Andover Newton Seminary]

"La traduzione del Nuovo Testamento è stata fatta da un comitato dei cui membri non è mai stata rivelata l'identità: un comitato dotato di eccezionale competenza in materia di greco".
"The Andover Newton Quarterly"; settembre 1966, Vol.7, N°1, pag. 25, 26.


Edgar Goodspeed [Traduttore del Nuovo Testamento di "An American Translation"]

"Mi interessa la vostra opera missionaria, con la sua portata mondiale, e mi piace molto la [vostra] traduzione libera e vigorosa. Rivela un ampio bagaglio di profonda erudizione, come posso testimoniare".
"Lettera ad un Testimone di Geova".


C. Houtman
[Teologo]

"…la Traduzione del Nuovo Mondo può superare l'esame minuzioso dei critici".
"Nederlands Theologisch Tijdschrift".


A. Kedar [Studioso ed ebraista israeliano]

"...Nel corso dei miei studi comparativi ho trovato la NWT abbastanza illuminante: essa dà evidenza di un'acuta consapevolezza delle caratteristiche strutturali dell'Ebraico, tanto quanto di un onesto sforzo per renderle fedelmente nel linguaggio meta...Comunque, nella parte corrispondente alla Bibbia Ebraica, non sono mai giunto ad una traduzione ovviamente sbagliata che troverebbe le sue giustificazioni in una tendenza dogmatica...".
Lettera del Prof. Dr. Benjamin Kedar

"Nelle mie ricerche linguistiche relative alla Bibbia ebraica e alle traduzioni, faccio spesso riferimento all'edizione inglese di quella che è nota come Traduzione del Nuovo Mondo. Nel far questo, trovo ripetute conferme della mia opinione secondo cui quest'opera riflette un onesto sforzo per giungere a una comprensione del testo che sia la più accurata possibile. Dando prova di una buona padronanza della lingua originale, essa rende le parole originali in un'altra lingua in maniera comprensibile senza deviare inutilmente dalla struttura specifica dell'ebraico…Ogni espressione linguistica ammette una certa latitudine interpretativa e di traduzione. La soluzione linguistica adottata in ciascun caso particolare può quindi essere oggetto di discussione. Ma nella Traduzione del Nuovo Mondo non ho mai riscontrato alcuna intenzione preconcetta di far dire al testo qualcosa che esso non contiene".
"Intervista del 12-06-1989".


Charles Francis Potter

"La traduzione del Nuovo Mondo delle Scritture Greche Cristiane...gli anonimi traduttori hanno certamente tradotto i testi dei migliori manoscritti...con erudizione abilità e perspicacia".
"The faith men live by". Ace Books Inc. (1954) pag. 239.


William Carey Taylor [Ministro Battista]

"…i Testimoni di Geova … con considerevole erudizione pubblicavano il loro proprio Nuovo Testamento ed ecco osservate, mettono 'Geova' nel Nuovo Testamento due o trecento volte…Esso dovrebbe esserci molte volte".
"The New Bible – Pro and Con" (1955) pag. 75.


Alexander Thomson
[Studioso d'ebraico e greco]

"La traduzione è evidentemente opera d'eruditi esperti e intelligenti, che hanno cercato di rendere il senso autentico del testo greco quanto la lingua inglese è in grado di esprimere. La versione cerca di attenersi ad un significato inglese per ciascuna principale parola greca, e di essere il più possibile letterale…La parola di solito resa 'giustificare' è in genere tradotta molto correttamente 'dichiarare giusto'…La parola per croce è resa 'palo di tortura', il che è un altro miglioramento…Luca 23:43 è ben reso: 'Veramente ti dico oggi: Tu sarai con me in Paradiso'. Questo è un notevole miglioramento rispetto a com'è tradotto nella maggioranza delle versioni". Sulla traduzione delle Scritture Ebraiche, lo stesso recensore fece questo commento: "La Versione del Nuovo Mondo merita senz'altro di essere acquistata. È viva e vigorosa, e induce il lettore a pensare e a studiare. Non è opera di critici letterari, ma d'eruditi che onorano Dio e la Sua Parola".
"The Differentiator"; aprile 1952, pp. 52-7, e giugno 1954, p. 136.

"Esistono pochissime versioni originali delle Scritture Ebraiche in lingua inglese. Perciò accogliamo con molto piacere la pubblicazione della prima parte della Traduzione del Nuovo Mondo [delle Scritture Ebraiche], da Genesi a Rut…È evidente che si è fatto uno sforzo particolare perché questa versione sia di facile lettura. Nessuno può dire che sia priva di freschezza e originalità. La terminologia non è per niente basata su quella di versioni precedenti".
"The Differentiator"; giugno 1954, pagina 131.

"La raccomanderei come uno sforzo onesto e sincero di tradurre il testo sacro in inglese moderno. Non sembra essere stato fatto nessun tentativo di adattamento a qualche particolare dottrina o teoria".
"The Differentiator".


Thomas N. Winter [Università del Nebraska]

"Un testo originale greco per due dollari ha del prodigioso, e il fatto che ci sia voluto un gruppo internazionale di eruditi biblici per produrlo non deve sorprenderci. Non è un'interlineare comune: è mantenuta l'integrità del testo, e l'inglese che appare sotto è semplicemente il significato basilare della parola greca…Una traduzione in inglese scorrevole appare nella stretta colonna nel margine destro delle pagine…Ritengo sia un legittimo e validissimo aiuto per imparare a conoscere bene il greco koinè (e classico). Dopo averne esaminata una copia, l'ho provveduto come testo ausiliario a vari studenti di greco del secondo anno che vi erano interessati…Una volta imparata la pronuncia corretta, uno studente entusiasta potrebbe probabilmente imparare il greco koinè solo con questa fonte.
"Il testo si basa su quello di Brooke F. Westcott e Fenton J. A. Hort (1881, ristampa), ma la traduzione del comitato anonimo è molto aggiornata e assolutamente accurata. Dove sia la Versione del re Giacomo che la Revised Standard, per esempio, hanno 're magi' per il greco magoi (per es.: Matt. 2:1, 2:7, 2:16), L'interlineare del Regno ha 'astrologi', versione più corretta e istruttiva. È un libro compilato e stampato con molta cura.
"Riassumendo, quando un Testimone va alla loro porta, il classicista, lo studente di greco o lo studioso della Bibbia fanno bene a invitarlo a entrare e ordinarglielo".
(The Classical Journal", Aprile - Maggio 1974, pagg. 375 – 376.)


Andover Newton Quarterly

"La traduzione del Nuovo Testamento è la prova che nel movimento ci sono eruditi in grado di risolvere brillantemente i numerosi problemi connessi alla traduzione della Bibbia". (Gennaio 1963)




La Torre di Guardia

"SECONDO il dott. Rijkel ten Kate, studioso di greco classico, le traduzioni bibliche olandesi non rendono accuratamente certe parole. Per esempio, in Luca capitolo 2, troviamo tre diverse parole greche (brèfos, paidìon e paìs) usate per descrivere le successive fasi della crescita di Gesù. Ciascuna di queste parole ha una diversa sfumatura di significato. In molte Bibbie, però, queste tre parole, o due di esse, sono genericamente rese "bambino". Qual è la traduzione più corretta?
Il dott. ten Kate spiega che nel versetto 12 la parola greca brèfos significa "neonato, bambino". Paidìon, che troviamo nel versetto 27, significa "fanciullino" e paìs, nel versetto 43, dovrebbe essere tradotto "ragazzo". "A quanto mi risulta", scrive il dott. ten Kate nel numero di marzo del 1993 di Bijbel en Wetenschap (Bibbia e Scienza), "non c'è una sola traduzione olandese che renda queste differenze in modo adeguato, in piena armonia col testo originale".
In seguito è stata mostrata al dott. ten Kate la Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture, disponibile in 12 lingue, fra cui l'olandese. La sua reazione? "Sono molto sorpreso", ha detto, "che ci sia in effetti una Bibbia olandese che tenga dovutamente conto della diversità fra i termini greci brèfos, paidìon e paìs". La Traduzione del Nuovo Mondo in olandese rende questi versetti in armonia col testo greco originale? "Perfettamente", risponde il dott. ten Kate". (15-4-1995; pag. 32)


The Globe and Mail
(Toronto; Canada)

"Ogni nuova versione — incluse quelle come la Traduzione del Nuovo Mondo dei testimoni di Geova — tenta di chiarire il messaggio biblico aggiornando la lingua e incorporando i risultati delle scoperte fatte studiando l'antico testo ebraico, aramaico…e greco".



Samuel Haas
: "this work indicates a great deal of effort and thought as well as considerable scholarship" [Journal of Biblical Literature, Vol. 74, No. 4, (Dec. 1955), p. 283]


Bruce Metzger
[nota: si tratta di uno degli studiosi additati da Polymetis come detrattori della NWT]: "On the whole, one gains a tolerably good impression of the scholarly equipment of the translators" [The New World Translation of the Christian Greek Scriptures, The Bible Translator 15/3 (July 1964), pp. 150-153]



-----------------------------FORUM TESTIMONI DI GEOVA ONLINE-----------------------------

1) Leggete attentamente il Regolamento e attenetevi alle varie regole.
2) Usate il tasto Cerca prima di postare, onde evitare di scrivere cose che sono già state scritte in passato.
22/12/2009 16.05
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
il solito collage di pseudo-citazioni. Chiedetevi come mai non esista una review della TNM e perché questa non sia in uso praticamente in nessuna università del pianeta. Ah, già il solito complotto mondiale contro i tdg, dimenticavo.
22/12/2009 16.08
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.142
Moderatore
Re: Re: Re:
admintdg3, 22.12.2009 15:45:





Bruce Metzger
[nota: si tratta di uno degli studiosi additati da Polymetis come detrattori della NWT]: "On the whole, one gains a tolerably good impression of the scholarly equipment of the translators" [The New World Translation of the Christian Greek Scriptures, The Bible Translator 15/3 (July 1964), pp. 150-153]



che tradotto vuol dire:
Nel complesso, uno guadagna un'impressione tollerabile buona dell'equipaggiamento da studioso del traduttore"




Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
22/12/2009 16.09
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.142
Moderatore
Re:
Teodoro Studita, 22.12.2009 16:05:

il solito collage di pseudo-citazioni. Chiedetevi come mai non esista una review della TNM e perché questa non sia in uso praticamente in nessuna università del pianeta. Ah, già il solito complotto mondiale contro i tdg, dimenticavo.



neghi che questi studiosi abbiano fatto questi commenti?

dillo chiaro perchè poi ti rimangi la parola





Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
22/12/2009 16.11
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 18.124
Admin
Re: Re: Re: Re:
Seabiscuit, 22/12/2009 16.08:



che tradotto vuol dire:
Nel complesso, uno guadagna un'impressione tollerabile buona dell'equipaggiamento da studioso del traduttore"




Hai sentito Teodoro? Non è buono quel commento [SM=x1408399]
Qualsiasi commento che parli bene della TNM, automaticamente non è buono. [SM=g8553]
Tutti quelli che hanno fatto commenti positivi o in quel momento erano ubriachi, o sono stati drogati o sono stati pagati [SM=x1408430]




-----------------------------FORUM TESTIMONI DI GEOVA ONLINE-----------------------------

1) Leggete attentamente il Regolamento e attenetevi alle varie regole.
2) Usate il tasto Cerca prima di postare, onde evitare di scrivere cose che sono già state scritte in passato.
22/12/2009 16.16
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.765
TdG
Re: Re: Re:




San Raymond Franz Apostoto delle Ripicche[SM=x1408399]




A si??! Ma come!! Viene citata una fonte ufficiosa e per nulla confermata in un libro di un esperto che cerca di essere accademicamente impeccabile?
22/12/2009 16.18
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 29.142
Moderatore
Re: Re: Re: Re:
Morby968, 22.12.2009 16:16:





San Raymond Franz Apostoto delle Ripicche[SM=x1408399]




A si??! Ma come!! Viene citata una fonte ufficiosa e per nulla confermata in un libro di un esperto che cerca di essere accademicamente impeccabile?



[SM=x1408403] [SM=x1408403] [SM=x1408403]

Teoooo apri il paracadute che stai precipitando!!!!

Per Teo i studiosi che parlano bene della TNM non valgono gli anni che hanno studiato, invece Raymond Franz diventa ineccepibile

oddioooo che riiiidere [SM=x1408403] [SM=x1408403]

[Modificato da Seabiscuit 22/12/2009 16.19]



Testimoni di Geova Online Forum
"Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
22/12/2009 16.28
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 4.756
TdG
Re:
Teodoro Studita, 22/12/2009 15.11:



Tutti gli altri erano dilettanti privi di qualsiasi competenza accertata.

(V.Polidori- I Testimoni di Geova e la Falsificazione della Bibbia, EDB, 2007, p.32)




Tipo odontoiatri che scrivono libri sulla Bibbia?

----------------------------
Forum Testimoni di Geova
----------------------------

Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia, è un delinquente.
Bertolt Brecht
22/12/2009 16.42
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 54.377
Moderatore
Caro Teodoro,


il solito collage di pseudo-citazioni. Chiedetevi come mai non esista una review della TNM e perché questa non sia in uso praticamente in nessuna università del pianeta



E i tuoi sono i soliti commenti che non entrano mai nel merito, il fatto che una traduzione non sia in uso nelle Università (anche perché non è in commercio) non significa nulla rispetto alla sua accuratezza.


Ah, già il solito complotto mondiale contro i tdg, dimenticavo.



Quale complotto? Uno studioso come BeDuhn che ha fatto uno studio specifico sulle diverse traduzioni americane la ritiene molto accurata e senza una particolare interferenza teologica... anche il suo studio sarebbe una "pseudocitazione"? Insomma, fore un pò più di pudore da parte tua non guasterebbe...

Shalom
[Modificato da barnabino 22/12/2009 16.45]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
22/12/2009 16.52
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 54.377
Moderatore
Caro Teodoro,


I misteriosi “traduttori” furono l’allora presidente Nathan Knorr, Albert Schroeder, George Gangas, Milton Henschel e Fred Franz . Nessuno di costoro aveva una competenza in greco o ebraico; solo Franz, infatti, aveva una qualche conoscenza del greco, avendolo studiato all’Università di Cincinnati (ritirandosi, però, al secondo anno), mentre era autodidatta in ebraico. Tutti gli altri erano dilettanti privi di qualsiasi competenza accertata.



La tua è solo la citazione di una frase di Franz, per di più in una nota, che non mi pare sia mai stata spiegata in dettaglio dallo stesso, per esempio non dice il ruolo che avrebbe avuto nella traduzione né come avrebbero tradotto dall'ebraico, dall'aramaico e dal greco senza conoscerlo... la cosa già di per sé mi pare un pò strana, tanto più che spesso le scelte fatte richiedono una conoscenza non superficiale della sintassi e del sistema verbale, non proprio tipica di chi è alle prima armi.

Io comunque ho conosciuto un membro del comitato di traduzione e non mi pare che compaia nell'elenco di Franz, che si limita ad enumerare i membro del CD in quel periodo, che probabilmente ebbero solo un ruolo di revisione.

Shalom
[Modificato da barnabino 22/12/2009 23.42]
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
22/12/2009 20.32
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.763
TdG
Alcuni linguisti hanno preso in esame traduzioni moderne della Bibbia, inclusa la Traduzione del Nuovo Mondo, in cerca di inesattezze e idee preconcette. Uno di questi studiosi è Jason David BeDuhn, professore associato di studi religiosi all’Università dell’Arizona settentrionale (USA), che nel 2003 ha pubblicato uno studio di 200 pagine su nove delle “Bibbie più diffuse nel mondo anglofono”. Ha analizzato passi scritturali controversi, dove “è più facile che le idee preconcette vadano a influenzare la traduzione”. Ha confrontato l’originale greco con la traduzione che ciascuna versione inglese ne ha fatto, cercando di scoprire dove si è tentato di alterare il significato. A quale conclusione è giunto?
BeDuhn fa notare che il pubblico e molti biblisti ritengono che le differenze presenti nella Traduzione del Nuovo Mondo siano dovute alle convinzioni religiose dei traduttori. Ciò nonostante dichiara: “Le differenze sono in gran parte da attribuire alla maggiore accuratezza [della Traduzione del Nuovo Mondo] dovuta alla traduzione letterale”. Sebbene non sia d’accordo con alcune scelte di traduzione, BeDuhn afferma che la Traduzione del Nuovo Mondo “risulta la più accurata tra quelle prese in esame”. La definisce una versione “pregevole”.
Il dott. Benjamin Kedar, studioso ed ebraista israeliano, espresse un giudizio simile riguardo alla Traduzione del Nuovo Mondo. Nel 1989 disse: “Quest’opera riflette un onesto sforzo per giungere a una comprensione del testo che sia la più accurata possibile. . . . Nella Traduzione del Nuovo Mondo non ho mai riscontrato alcuna intenzione preconcetta di far dire al testo qualcosa che esso non contiene”.
Chiedetevi: ‘Con quale obiettivo leggo la Bibbia? Cerco un testo di facile lettura ma meno accurato? O desidero leggere pensieri che riflettano il più fedelmente possibile l’originale testo ispirato?’ (2 Pietro 1:20, 21) Il motivo che vi spinge a leggerla determinerà la traduzione che sceglierete.
Fonte:SV:11/07



Il pensiero positivo attrae persone e cose positive.

Forum Testimoni di Geova
22/12/2009 20.46
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.763
TdG
Anche se i traduttori non sapevano le lingue da cui fu' tradotta la Traduzione del Nuovo Mondo,avevano a disposizione metodi molto avanzati,come mostra questo articolo...
----------------------------------------------------------------------
TESTO BIBLICO INSERITO NELLA MEMORIA DI UN COMPUTER
Durante il 1980 il testo completo della Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture è stato inserito nella memoria di un computer e sono state prese misure per salvaguardarne l’integrità. Pertanto con l’installazione del nuovo computer la Watch Tower Society a Brooklyn (e col tempo alcune filiali) ha messo a punto un sistema editoriale computerizzato. La composizione tipografica delle pagine e la fotocomposizione sono regolate da speciali programmi progettati esclusivamente dalla Società.


Su cosa si basa la “Traduzione del Nuovo Mondo”?
Come base per tradurre le Scritture Ebraiche è stato usato il testo della Biblia Hebraica di Rudolf Kittel, edizioni 1951-1955. La revisione del 1984 della Traduzione del Nuovo Mondo inglese contiene aggiornamenti conformi alla Biblia Hebraica Stuttgartensia del 1977. Sono stati inoltre consultati i Rotoli del Mar Morto e numerose versioni antiche in altre lingue. Per quanto riguarda le Scritture Greche Cristiane, è stata principalmente usata l’autorevole edizione critica del testo greco preparata nel 1881 da Westcott e Hort, ma con la consultazione di vari altri testi fondamentali e di numerose antiche versioni in altre lingue.


Questa traduzione è davvero opera di studiosi?
Avendo i traduttori scelto di rimanere anonimi, a questa domanda non si può rispondere in termini di titoli accademici. La traduzione va valutata per quello che è.

Di che tipo di traduzione si tratta? Innanzi tutto è una traduzione accurata, per lo più letterale, dalle lingue originali. Non è una libera parafrasi in cui i traduttori abbiano tralasciato i particolari a loro giudizio secondari e aggiunto concetti che ritenessero utili. Per agevolarne lo studio, alcune sue edizioni contengono numerosissime note in cui si segnalano eventuali traduzioni alternative di espressioni che si possono correttamente rendere in più di un modo, come pure un elenco specifico dei manoscritti antichi su cui ci si è basati per tradurre certe espressioni.
Alcuni versetti possono non essere espressi nel modo a cui è abituato il lettore. Qual è la traduzione giusta? I lettori sono invitati a esaminare i manoscritti citati a sostegno nelle note in calce dell’edizione con riferimenti della Traduzione del Nuovo Mondo, a leggere le spiegazioni contenute nell’appendice e a paragonare la traduzione con varie altre versioni. Di solito riscontreranno che ci sono altri traduttori che hanno ritenuto opportuno rendere quell’espressione in modo analogo.
Perché è usato il nome Geova nelle Scritture Greche Cristiane?
Innanzi tutto la Traduzione del Nuovo Mondo non è la sola Bibbia a farlo. Il nome divino compare in traduzioni delle Scritture Greche Cristiane in lingua ebraica, in quei brani che contengono citazioni dirette dalle ispirate Scritture Ebraiche. L’Emphatic Diaglott (1864) contiene il nome Geova 18 volte. Versioni delle Scritture Greche Cristiane in almeno altre 38 lingue usano pure qualche forma locale del nome divino.
L’importanza che Gesù attribuì al nome del Padre indica che egli stesso lo usava liberamente. (Matt. 6:9; Giov. 17:6, 26) Secondo Girolamo (IV secolo E.V.), l’apostolo Matteo scrisse il suo Vangelo prima in ebraico, e questo Vangelo cita numerosi brani delle Scritture Ebraiche contenenti il nome divino. Altri scrittori delle Scritture Greche Cristiane citarono dalla versione greca dei Settanta (una traduzione in greco delle Scritture Ebraiche iniziata verso il 280 a.E.V.), antiche copie della quale contenevano il nome divino in caratteri ebraici, come rivelano frammenti giunti fino a noi.
Il prof. George Howard, dell’Università della Georgia, ha scritto: “Dato che il Tetragramma [le quattro lettere ebraiche che formano il nome divino] era ancora scritto nelle copie della Bibbia greca che formavano le Scritture della chiesa primitiva, è ragionevole credere che gli scrittori del NT [Nuovo Testamento], citando la Scrittura, conservassero il Tetragramma nel testo biblico”. — Journal of Biblical Literature, marzo 1977, p. 77.
Sembra che manchino dei versetti: come mai?
Quei versetti, presenti in alcune traduzioni, mancano nei più antichi manoscritti biblici disponibili. Il confronto con altre traduzioni moderne, sia cattoliche che protestanti, mostra che anche altri traduttori riconoscono che i versetti in questione sono estranei alla Bibbia. In certi casi sono stati presi da altre parti della Bibbia e aggiunti da uno scriba al brano che stava copiando.

Fonte:rs..Traduzione del nuovo mondo



Il pensiero positivo attrae persone e cose positive.

Forum Testimoni di Geova
22/12/2009 20.56
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Post: 26.763
TdG
Per chi pensa che la Tradutione del Nuovo Mondo non sia accurata,puo' ordinarsi una copia di questa nuova Bibbia e poi confrontarla.... [SM=x1408399]
----------------------------------------------------------------------
Una Bibbia moderna scritta a mano

Si è iniziato a lavorare a una Bibbia miniata e scritta a mano che dovrà essere completata in sei anni e il cui costo previsto è di sei miliardi di lire (3 milioni di euro). È stata commissionata dai monaci benedettini della St. John’s University, nel Minnesota (USA). Nel suo laboratorio in Galles, Donald Jackson, calligrafo, dirige una piccola squadra di calligrafi che lavorano con lui al progetto. Scrivono su velino usando penne d’oca e, come inchiostro, antichi bastoncini cinesi di nerofumo raffinato misto a gomma. Un originale calligrafico concepito appositamente per questo lavoro verrà stampato da un computer e poi copiato a mano, con illustrazioni e lettere decorate che saranno aggiunte in un secondo tempo. L’opera completa consisterà di sette volumi e avrà oltre 1.500 pagine, alte circa 70 centimetri e larghe 40. La Bibbia scelta per quest’opera monumentale, la prima nel suo genere da 500 anni a questa parte, è la New Revised Standard Version. L’ordine dei libri biblici, però, è stato cambiato e il primo volume inizierà con i Vangeli. In seguito sono in programma 100 copie di un’edizione da collezione. Ogni copia sarà venduta al prezzo di 120-160 milioni di lire (60.000-80.000 euro).
FONTE:g,8/11/00





Il pensiero positivo attrae persone e cose positive.

Forum Testimoni di Geova
23/12/2009 00.44
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Re: Re: Re: Bibbia
(.sky.), 22/12/2009 2.02:



? Non comprendo bene il tuo messaggio.
Ogni Bibbia ha il nome del traduttore ..





Questo non è vero
23/12/2009 00.45
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Re: Re: Re: Bibbia
(.sky.), 22/12/2009 2.02:



TUTTE LE ALTRE
“in principio era il Verbo e il Verbo era presso Dio e il Verbo era Dio”.







Questo non è vero
23/12/2009 00.47
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Re:

l'unico nome che bisogna adorare è Gesù



Gesù disse di adorare il PAdre


Chi ha visto me ha visto il Padre
NON ANCHE IL PADRE ....
Gesù dice : Chi ha visto me ha visto il Padre



Sbagliato

23/12/2009 00.48
 
Email
 
Scheda Utente
 
Modifica
 
Cancella
 
Quota
OFFLINE
Re:

Dio maggiore e dio minore per voi ...



Il PAdre è maggiore di me disse Gesù in Giovanni 14:28
Nuova Discussione
Rispondi

Home Forum | Album | Utenti | Cerca | Login | Registrati | Amministra
Crea forum gratis, gestisci la tua comunità! Iscriviti a FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.0.0] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 20.28. Versione: Stampabile | Mobile
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com