I Testimoni di Geova e il suicidio, qual è il vostro punto di vista sul suicidio

Papia 85
00Wednesday, November 3, 2010 9:53 PM
Volevo gentilmente conoscere la posizione dei Testimoni di Geova nei confronti del suicidio
Amalia 52
00Wednesday, November 3, 2010 10:03 PM
Essendo la fonte della vita, Geova ha decretato che la vita umana è preziosa, sacra. (Gen. 9:5; Sal. 36:9) Quindi il suicidio, che significa togliersi la vita deliberatamente, o uccidersi, è condannato dalla Bibbia. (Eso. 20:13; 1 Giov. 3:15) I pochi suicidi menzionati nella Bibbia sono di alcuni che furono infedeli a Geova e non considerarono che in realtà la loro vita apparteneva a Dio. — 1 Sam. 31:4; 2 Sam. 17:5-14, 23; 1 Re 16:18; Matt. 27:5.
Chi si toglie intenzionalmente la vita rivela assoluto disprezzo per la santità della vita e si rende colpevole di spargimento di sangue. Chi commette suicidio mentre è in possesso delle proprie facoltà mentali mostra di non avere né moralità, né fede, né timore di Dio.
Grattamacco '67
00Friday, November 5, 2010 5:56 PM
In ultima analisi è comunque Dio a stabilire se il suicida fosse realmente consapevole del gesto compiuto. Purtroppo la nostra imperfezione con tutte le sue conseguenze può portare una persona a perdere le proprie facoltà mentali,il proprio equilibrio,anche solo momentaneamente. La Torre di Guardia del 15/06/02 scrive tra l'altro:

"È vero che forse alcuni pensano che la persona si sia tolta la vita intenzionalmente, sapendo bene di peccare contro Geova. Ma è sempre possibile dimostrare che è così? Potrebbe essere stato un gesto impulsivo? Alcuni che tentano il suicidio se ne pentono e non vanno sino in fondo. Dopo la morte la persona non può pentirsi di quello che ha fatto.
Un altro fattore importante è che molti suicidi sono da attribuire a disturbi mentali ed emotivi. In questo caso si può parlare di vittime del suicidio. Secondo alcune statistiche, il 90 per cento di quelli che si suicidano hanno qualche disturbo mentale o emotivo o qualche dipendenza. Geova perdonerà il suicidio commesso da chi si trova in questa condizione mentale? Non siamo in grado di giudicare se il defunto ha commesso un peccato imperdonabile agli occhi di Geova."

Per cui,possiamo dire che il suicidio E' SEMPRE SBAGLIATO (!!!), ma che come uomini non abbiamo sufficenti elementi per dire quanto possa essere responsabile chi lo commette.

Ancora la Svegliatevi del 22/02/2000 dice:
"Tuttavia non bisogna mai dimenticare che Geova Dio desta i morti e che tra questi ci potrebbero essere benissimo i nostri cari che si sono tolti la vita spinti dalla depressione, da disturbi mentali o dalla disperazione.
Anche se il suicidio non si può giustificare, è confortante ricordare che le prospettive future dei nostri cari dipendono da un Dio che sa bene che le debolezze potrebbero spingere una persona a un simile gesto disperato. Di Geova la Bibbia dice: “Come i cieli sono più alti della terra, la sua amorevole benignità è superiore verso quelli che lo temono. Quanto il levante è lontano dal ponente, tanto lontano da noi egli ha posto le nostre trasgressioni. Come un padre mostra misericordia ai suoi figli, Geova ha mostrato misericordia a quelli che lo temono. Poiché egli stesso conosce bene come siamo formati, ricordando che siamo polvere”."

Ci tenevo a fare questa precisazione perchè,il suicidio è un soggetto molto delicato. Per cui,la vita è un prezioso dono di Geova,da salvaguardare e valorizzare. La vita é sacra agli occhi di Geova,e va preservata. Tuttavia è indubbio che chi arriva a privarsene lo fa,nella stragrande maggioranza dei casi,in un momento in cui la lucidità mentale e/o spirituale è assente!

Saluti. [SM=x1408438] [SM=g7422]


agape76
00Wednesday, November 10, 2010 12:46 PM
È ugualmente inutile fare congetture sul futuro di chi si è suicidato. Solo Geova e il Giudice da lui costituito, Gesù Cristo, possono sapere cosa c’era nel cuore di una persona che si è tolta la vita. La cosa importante è mettere da parte la tragedia e affidare la persona deceduta a Geova, “il Padre delle tenere misericordie e l’Iddio d’ogni conforto”. — II Corinti 1:3.
Seabiscuit
00Wednesday, November 10, 2010 6:05 PM
Re:
Amalia 52, 03.11.2010 22:03:

Essendo la fonte della vita, Geova ha decretato che la vita umana è preziosa, sacra. (Gen. 9:5; Sal. 36:9) Quindi il suicidio, che significa togliersi la vita deliberatamente, o uccidersi, è condannato dalla Bibbia. (Eso. 20:13; 1 Giov. 3:15) I pochi suicidi menzionati nella Bibbia sono di alcuni che furono infedeli a Geova e non considerarono che in realtà la loro vita apparteneva a Dio. — 1 Sam. 31:4; 2 Sam. 17:5-14, 23; 1 Re 16:18; Matt. 27:5.
Chi si toglie intenzionalmente la vita rivela assoluto disprezzo per la santità della vita e si rende colpevole di spargimento di sangue. Chi commette suicidio mentre è in possesso delle proprie facoltà mentali mostra di non avere né moralità, né fede, né timore di Dio.



cara Amalia,
non sarei così drastico. Una persona gravemente depressa che decide di arrivare ad una decisione così grave, secondo te è in grado di capire quanto da te esposto?
Se il suicidio sarebbe uno sport, potrei comprendere quanto dici, ma sappiamo bene che molto spesso, chi decide di suicidarsi, lo fa per disperazione, per una forte depressione e non capire che potrebbe trovare altre soluzioni.

Quindi, quoto al
[SM=g1861209]
Grattamacco quando dice:

In ultima analisi è comunque Dio a stabilire se il suicida fosse realmente consapevole del gesto compiuto. Purtroppo la nostra imperfezione con tutte le sue conseguenze può portare una persona a perdere le proprie facoltà mentali,il proprio equilibrio,anche solo momentaneamente.



Amalia 52
00Wednesday, November 10, 2010 7:42 PM

Chi commette suicidio mentre è in possesso delle proprie facoltà mentali mostra di non avere né moralità, né fede, né timore di Dio.



Non ho messo in dubbio il fatto che si possa arrivare a togliersi la vita a motivo di grave depressione..Infatti,dalla frase che ho quotato si capisce chiaramente...Alcuni fanno suicidio non perchè sono gravemente depressi,ma per sottrarsi a qualche disciplina o responsabilità dovuta a problemi causati dalle loro stesse azioni...
VERYGOODFLOWER
00Wednesday, November 10, 2010 8:52 PM
Re: Idem
Papia 85, 03/11/2010 21.53:

Volevo gentilmente conoscere la posizione dei Testimoni di Geova nei confronti del suicidio



Sempre più gli adolescenti vivono in un mondo pieno di televisione, amicizie virtuali, mondi fantasiosi, luoghi freddi in cui è la mente ad esercitarsi anzichè il cuore. Motivi che portano al suicidio ce ne sono moltissimi, c'è chi lascia lettere, chi chiede scusa, chi va via in silenzio, forse sperando che nessuno se ne accorga, così, senza dar fastidio.

Talvolta, sono gli stessi ragazzi che istigano al suicidio i propri coetanei, due episodi del genere sono accaduti tra lo scorso febbraio e lo scorso maggio in una scuola media di Ragusa: l'8 febbraio 2005 si suicidò Marco Rubino, frequentava la terza media, figlio di un ingegnere elettronico e madre cinese, sembra non sopportasse le continue prese in giro per la provenienza di sua madre, e si sentiva continuamente discriminato. Nella stessa scuola, due mesi dopo, Damiano Leggio, 13 anni, si suicidò perché preso continuamente in giro per la sua altezza (1,91 m). Qualche anno prima poi, si suicidò un altro ragazzo della stessa scuola media, perché continuamente deriso per l'odore di campagna che si portava dietro. Insomma, bullismo, nonnismo, addizionati alle problematiche tipiche dell'adolescenza possono avere risvolti veramente disastrosi.

Spesso poi i ragazzi si suicidano per delusioni, in particolare nel campo affettivo, e così un sentimento così bello come l'amore porta via alla vita tante giovani vite: lo scorso 31 dicembre un giovane di 22 anni, in una cittadina in provincia di Foggia si è gettato in una cisterna perché amava ancora la sua ex che di lui non voleva più saperne. E ancora, il 20 gennaio un ragazzo di 19 anni, in provincia di Livorno ha mandato un SMS alla sua ex fidanzata per dirle che per lei, per il suo mancato amore si sarebbe suicidato, è così è stato: la notte stessa si è impiccato, anche per una difficile situazione economica e familiare.

Di certo l'ambiente dello spettacolo non è immune da queste tragedie che vedono protagonisti persone di qualunque rango sociale, di qualsiasi età e cultura.
Una scomparsa probabilmente dovuta a un suicidio è quella di Ylenia, figlia di Albano Carrisi e Romina Power, il cui Albano ha ammesso che a suo parere Ylenia si è veramente gettata nel Mississipi (secondo la testimonianza di una uomo risalente all'epoca della scomparsa), stanca di vivere, ribelle, con una forte sfiducia nella vita e nella famiglia, una ragazza ricca, alla quale non poteva mancare nulla, ha deciso di togliersi la vita e rinunciare per sempre a crearsi una vita propria, a far valere i propri sogni.

È proprio così: il male di vivere che dilaga ormai in tutte le famiglie, in tutti i gruppi, in tutta la società deve essere vinto dalla consapevolezza che la vita è undono prezioso,quindi come tale va rispettata.
Ricordiamoci che viviamo in un modo dove le pressioni sociali sono così forti che possono indurci in tentazione;dobbiamo vincere questo sistema di cose e rafforzarci spiritualmente,in modo da potere sopravvivere a tali pressioni.
Certamente le persone che pensano di suicidarsi possono essere predisposte mentalmente,o per tare ereditarie,o per pressioni psicologiche;comunque il sistema di cose odierno la fa da pradrone e la gente è così assuefatta che non si rende conto in che stato mentale si può trovare da un momento all'altro.
La vita è opera del creatore ,facciamo di tutto per rispettarla.
Facendo questo salvaguardiamo noi stessi e tutti gli altri che ci stanno intorno.
Ricordiamoci che qualsiasi azione rivolta al nostro prossimo recherà felicità o danno.
Sta a noi scegliere cosa fare in quanto responsabili entro certi limiti delle azioni altrui.

In 1°Corinti 4:4 leggiamo:"L'Iddio di questo sistema di cose ha accecato le menti degli increduli,affinchè la luce della gloriosa buona notizia intorno al Cristo,che è l'immagine di Dio,non risplenda loro.
Satana è consapevole che il nostro modo di pensare influisce sul nostro modo di agire.
Riuscendo a manipolare la nostra mente ,ci farà agire negativamente portandoci a commettere delle brutte azioni.
Questa è la sua tattica!
[SM=x1408447] [SM=x1408438] [SM=g7364] [SM=x1408440] [SM=x1408435] [SM=g10765]




HadesBloodyMoon
00Sunday, November 21, 2010 10:18 AM
La vita è come un regalo rifiutato se ci se la toglie..questo l'ho inteso..però...l'emotività che dilaga ai giorni nostri non ha nulla a che vedere con quella dei tempi trascorsi....già solo parlando con mia nonna ne noto le differenze..figurarsi andando più indietro nel tempo...
mi sfugge la scrittura in cui si dice che Dio ripudia il suicido ma se ne parlate così...sono strasicura ci sia..mi chiedo se Dio vedendo il futuro avrebbe immaginato tutto questo e la risposta palesemente sarà Si!....allora avrà tenuto conto di queste emotività e stati che affrontano le generazioni più si va avanti nel tempo? ....
VERYGOODFLOWER
00Sunday, November 21, 2010 11:05 AM
Re:
HadesBloodyMoon, 21/11/2010 10.18:

La vita è come un regalo rifiutato se ci se la toglie..questo l'ho inteso..però...l'emotività che dilaga ai giorni nostri non ha nulla a che vedere con quella dei tempi trascorsi....già solo parlando con mia nonna ne noto le differenze..figurarsi andando più indietro nel tempo...
mi sfugge la scrittura in cui si dice che Dio ripudia il suicido ma se ne parlate così...sono strasicura ci sia..mi chiedo se Dio vedendo il futuro avrebbe immaginato tutto questo e la risposta palesemente sarà Si!....allora avrà tenuto conto di queste emotività e stati che affrontano le generazioni più si va avanti nel tempo? ....


Ciao HadesBloodyMoon
Geova Dio pretende che rispettiamo la vita,sia la nostra che quella degli altri,perchè facendo ciò seguiamo le vie del nostro creatore.
Geova è un Dio d'amore ci mantiene in vita e provvede al cibo che mangiamo,l'acqua che beviamo,l'aria che respiriamo e il suolo in cui viviamo.
Geova ci ha dato tutto questo affinchè godessimo appieno della sua creazione.
Ma per godere appieno dobbiamo conoscere le leggi di Dio e osservarle.
La legge mosaica conteneva il comando di :"Non uccidere".
Questo significa che per Dio la vita umana è preziosa e che tale va considerata.
Per quanto riguarda il rispetto della nostra vita cosa dire?
Nessuno in condizioni di piene facoltà fisiche e mentali vuole morire.
Ricordiamo che molti fumano,si drogano,commettono atti impuri nei confronti di Dio,fanno sport spericolati e violenti,la disaffezione, la perdita dell'amor proprio e degli interessi del singolo a scapito della collettività hanno fatto si che la gente si allontanasse dai principi biblici.
La legge che Dio diede all'antico Israele precisava:"Nel caso che edifichi una casa nuova,devi fare pure un parapetto al tuo tetto,affinché tu non ponga la colpa di sangue sulla tua casa poiché qualcuno cadendo potrebbe cadere su essa".
In armonia con il principio su esposto bisogna far sì che tutti noi ci rapportiamo agli altri attraverso regole di convivenza che aiutano a rispettare il prossimo.
Noi siamo responsabili in un certo qual modo,con le nostre azioni,verso gli altri.
I principi devono essere rispettati ,facendo ciò, faremo in modo che gli altri non inciampano.
Le depressioni e gli stati d'animo che sfociano ,in questi tempi, al suicidio sono una chiara risposta dei tempi che corrono e che si dimostrano spiritualmente immaturi.
L'uomo si è alienato dai principi biblici prendendo strade tortuose e pericolose per se stesso e per gli altri.
Chiudo con una bellissima scrittura presa da 2°Timoteo 3:16:"Tutta la scrittura è ispirata da Dio e utile per insegnare,per riprendere,per correggere,per disciplinare nella giustizia,affinché l'uomo di Dio sia pienamente competente,del tutto preparato per ogni opera buona". [SM=g1944981]






Nero_Pece
00Sunday, November 21, 2010 11:11 AM
Al rigettato Re Saul suicida Davide intonò questo bellissimo canto funebre, mettendolo alla pari di Gionatan..

(2 Samuele 1:17-27) 17 E Davide intonava questo canto funebre su Saul e su Gionatan suo figlio 18 e diceva che si insegnasse ai figli di Giuda “L’Arco”. Ecco, è scritto nel libro di Iashar:

19 “La bellezza, o Israele, giace uccisa sui tuoi alti luoghi. Come sono caduti gli uomini potenti! 20 Non riferitelo in Gat; Non annunciatelo nelle vie di Ascalon, Affinché non si rallegrino le figlie dei filistei, Affinché non esultino le figlie degli incirconcisi. 21 O monti di Ghilboa, non sia su di voi rugiada, né pioggia, né ci siano campi di sante contribuzioni; Perché là si sporcò lo scudo dei potenti, Lo scudo di Saul, così che non ce ne fu nessuno unto con olio. 22 Dal sangue degli uccisi, dal grasso dei potenti, L’arco di Gionatan non tornò indietro, E la spada di Saul non tornava senza successo. 23 Saul e Gionatan, gli amabili e i piacevoli durante la loro vita, E nella loro morte non furono separati. Erano più veloci delle aquile, Erano più potenti dei leoni. 24 O figlie d’Israele, piangete su Saul, Che vi vestiva di scarlatto con eleganza, Che poneva sulle vostre vesti ornamenti d’oro. 25 Come sono caduti i potenti in mezzo alla battaglia! Gionatan ucciso sui tuoi alti luoghi! 26 Sono angustiato per te, fratello mio Gionatan, Mi eri molto piacevole. Il tuo amore era per me più meraviglioso dell’amore delle donne. 27 Come sono caduti i potenti E perite le armi da guerra!”


*** g87 22/11 p. 28 I lettori ci scrivono ***
Il caso di George, che si è suicidato, è stato incluso non per indicare che il suicidio sia una morte normale, ma per mostrare che il padre di George è riuscito a superare anche una tragedia come questa traendo conforto da certe scritture. Sì, un suicidio è una cosa molto seria e tragica, ma in ciascun caso c’è la certezza che Geova e suo Figlio, Gesù Cristo, faranno la cosa giusta. Geova conosce tutte le circostanze, il grado di responsabilità e la possibilità di pentimento. Possiamo essere pienamente sicuri del fatto che eserciterà la sua misericordia nella misura più piena possibile in armonia con la sua volontà. — Ed
HadesBloodyMoon
00Sunday, November 21, 2010 11:21 AM
effettivamente ci sono molti modo indiretti di suicidarsi...come le drighe ecc..non ci avevo pensato..più che altro che perchè le vedo più come al massimo un non rispetto del proprio corpo tant'è che credo che chi muore di overdose o di qualche sport spericolato non credo abbia prolemi col fatto che si sa che risorgerà....(o mi sbaglio?)...quando parlo di suicisio tendo a pensare a qualcosa di molto più drastico....
mi dispiace però che...sia così..perchè spesso è proprio chi si suicisa che avrebbe bisogno di una nuova possibilità per capire che la vita può essere migliore di quella che ha conosciuto...
VERYGOODFLOWER
00Sunday, November 21, 2010 12:06 PM
Re:
HadesBloodyMoon, 21/11/2010 11.21:


mi dispiace però che...sia così..perchè spesso è proprio chi si suicisa che avrebbe bisogno di una nuova possibilità per capire che la vita può essere migliore di quella che ha conosciuto...



Siamo nati perchè i nostri genitori si sono amati e hanno coronato la loro unione con la nascita dei propri figli.
Tu dici che chi si suicida avrebbe bisogno di una nuova possibilità per capire che la vita può essere migliore di quella che ha conosciuto.
Mi chiedo ,visto che abbiamo già una vita terrena,perchè non incominciare con le cose che abbiamo.
Apprezzare le cose che abbiamo,rendere le cose semplici,dare il giusto valore alle nostre azioni senza interferire o recare danno alcuno agli altri,una buona parola ,oppure dei buoni amici che ti rispettano o che osservano le leggi della natura,conoscere le leggi di Dio che portano a disciplinare il nostro modo di pensare,ecco semplici cose che non portano a complicarsi la vita,come alcuni sanno fare ,ma a meditare su quelle cose che ti portano a rispettarti e facendo questo a rispettare gli altri.
Perchè ho bisogno di una nuova possibilità per avere una vita migliore quando quello che ho non serve a niente.
Abbiamo il coraggio di dire :"Ho questa vita ,voglio passarla nel migliore dei modi ,non collimando possibilmente coi principi biblici,affinché io stia bene con me stesso e con gli altri".
Ricordiamoci che la persona depressa che pensa di farla finita ha già avuto un bagaglio di cattive esperienze che la società di oggi le ha porto senza nessuna discriminazione.

Ciao! [SM=g7348]

rebecca76@
00Thursday, November 25, 2010 4:40 PM
Re: Idem
Papia 85, 03/11/2010 21.53:

Volevo gentilmente conoscere la posizione dei Testimoni di Geova nei confronti del suicidio




Giobbe antico servito del passato pregò Dio dicendo: "Oh mi nascondessi tu nello sceol, mi tenessi celato finchè si ritragga la tua ira, mi stabilissi un limite di tempo e ti ricordassi di me!"
Giobbe 14:13

A volte è capitato anche a me di pregare Geova e chiedere proprio questo, in un momento di disperazione. Quando si devono affrontare delle situazioni drammatiche può capitare di essere scoraggiati e non vedere la via d'uscita ma solo un lungo tunnel al di là del quale non si vede la luce. Però bisogna cercare anche di pensare che la vita è sacra, ripensando a Giobbe, se lui si fosse lasciato andare, una volta risorto cosa avrebbe pensato di se? Vale la pena togliersi la vita? Sono stata ad un funerale di un ragazzo suicida, il dolore che causa alla famiglia e a chi resta è immenso. Geova ama ogni singolo individuo e pensare al dono che ci ha fatto dovrebbe almeno responsabilizzare ogniuno di noi a tenere in alta stima questo dono prezioso.
torlok
00Wednesday, December 1, 2010 10:58 PM
A chiunque venga mai in mente una così brutta cosa.....
dedico questa bellissima canzone.....
Ragazzi la vita è il dono più grande che Geova ci poteva fare...



[SM=x1408424]
Papia 85
00Saturday, January 22, 2011 7:16 PM
Grazie Torlok
[SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925]


Purtroppo a causa dei problmei psichici da cui sono affetto sono spesso assalito dal pensiero del suicidio. Ultimamente però grazie a una buona cura farmacologica e al personale medico umano e ad un bravo psichiatra ho ritrovato un pò di speranza
Amalia 52
00Saturday, January 22, 2011 7:39 PM
Re: Grazie Torlok
Papia 85, 22.01.2011 19:16:

[SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925]


Purtroppo a causa dei problmei psichici da cui sono affetto sono spesso assalito dal pensiero del suicidio. Ultimamente però grazie a una buona cura farmacologica e al personale medico umano e ad un bravo psichiatra ho ritrovato un pò di speranza



Sono contenta leggere che stai meglio!Purtroppo oggi sempre piu' persone soffrono di depressione,causata da problemi sia fisici che psichici.Trovare la cura adatta aiuta a stare un po' meglio,ma bisogna sempre continuare a sforzarsi di non perdere la speranza,e cercare di essere positivi.. Se desideri puoi leggere informazioni utili anche qui'... [SM=g28002]

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=8602...


Giandujotta.50
00Saturday, January 22, 2011 7:43 PM
Re: Grazie Torlok
Papia 85, 22/01/2011 19.16:

[SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925] [SM=g8925]


Purtroppo a causa dei problmei psichici da cui sono affetto sono spesso assalito dal pensiero del suicidio. Ultimamente però grazie a una buona cura farmacologica e al personale medico umano e ad un bravo psichiatra ho ritrovato un pò di speranza




In questo momento storico la vita è difficile per molti, specialmente per le persone sensibili...gli equilibri emotivi sono delicati e qualche volta può succedere che si pensi di non farcela piu.
Felicemente abbiamo chi ci vuole bene e chi per lavoro ha studiato queste situazioni e da loro possiamo avere un aiuto se solo lo chiediamo...non sempre chi ci sta intorno riesce a cogliere la soglia del nostro disagio...non è colpa di nessuno se a volte siamo isole senza approdo...
Papia, ti auguro di trovare sempre la forza di parlare della tua sofferenza con chi ti vuole bene e con chi è competente nell'ascolto..
La guarigione non è un miraggio, perseguila con fiducia...

[SM=x1408424]
Papia 85
00Saturday, January 22, 2011 8:25 PM
Grazie a voi per il vostro aiuto
Grazie [SM=g28004] [SM=g8925]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 9:06 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com