Bhavishya Purana

Giullare108
00Friday, December 24, 2010 1:56 PM
Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Nella presentazione, ho presentato me stesso come un critico, non intendevo critico nei confronti dei TDG, ma critico nei confronti delle religioni, cristianesimo incluso, quindi anche i TDG.
Chi è esperto di letteratura antica, conosce un testo noto come il BHAVISHYA PURANA. Wikipedia afferma che l’opera sia stata composta intorno al quinto secolo a.C.. ma come afferma qualche studioso i versi che lo compongono possono essere anche più antichi. Se sarà il caso, svilupperemo l’argomento della datazione…


http://en.wikipedia.org/wiki/Bhavishya_Purana

Dating of the work is problematic. In records of land grants of the fifth century BCE verses are quoted which occur only in the Padma, Bhavishya, and Brahma Puranas, and on this basis Pargiter in 1912 assigned these particular Puranas to an even earlier period. Maurice Winternitz considers it more probable that these verses, both in the inscriptions and in the puranas, were taken as quotations from earlier Dharmashastras, and thus argues that chronological deductions cannot be made on that basis.



Il contenuto del BHAVISHYA PURANA sorprenderà molti di voi. Vi sono parti che riguardano sia il VT che il NT. Come abbiamo detto Wikipedia lo fa risalire al quinto secolo prima di Cristo. L’autore è un tale di nome Vyasa. L’autore, qui è importante per una possibile datazione del testo.

Per quanto riguarda il Vecchio Testamento:
Una coppia di nome Adama ed Havyvati (Adamo ed Eva) avevano preso nascita, per espandere le varie generazioni di mleccha (barbari).
Il saggio Vyasa disse: ascoltate ora la storia completa del Kali-Yuga narrata da Suta Goswami. Nella zona orientale della città di Pradan (Padan Aran nella Bibbia), vi si trova un'immensa foresta. Sotto un albero di questa, chiamato papa-vriksha, (l'albero del bene e del male) L'uomo di nome Adama (Adamo) attendeva ardentemente l'arrivo di sua moglie Havyavati (Eva). La persona di Kali allora velocemente lì avvicino nelle sembianze di un serpente (Nahash in Ebraico, Naga in sanscrito) facendo loro un inganno. Kali li indusse a mangiare il frutto proibito dall'albero del peccato. Così loro disubbidirono al Signore.
La durata della vita di Adama fu di 930 anni. Tutti i loro figli diventarono mleccha. Sveta (Seth) il loro figlio visse per 912 anni. Il figlio di Sveta di nome Anuta governò 100 anni in meno del padre. Suo figlio Kinasa invece governò lo stesso lungo periodo del nonno. Il figlio di quest'ultimo Malahalla (Matusalemme) governò per 895 anni. Suo figlio Virada regnò per 160. Suo figlio Hamuka (Enoch) era devoto al Signore, gli offriva sempre oblazioni di frutta; egli raggiunse la salvezza. Egli governò per 365 anni, e raggiunse con lo stesso corpo il Paradiso.
Il figlio di Hamuka era Matocchila. Egli regno per 970 anni. Suo figlio Lomaka governo per 777 anni dopo raggiunse il Paradiso. Suo figlio Nyuha (Noè) governò per 500 anni. Egli ebbe tre figli, Siman (Sem), Sama (Cam) e Bhava (Iafet). Nyuha (Noè) era devoto a Signore. Una volta il Signore gli apparve in sogno, e gli disse: "Mio caro Nyuha, ascolta per favore. Ci sarà un'inondazione tra sette giorni. Prepara velocemente una grossa barca." Egli costruì allora secondo le istruzioni di Visnu una barca lunga 300 cubiti... Fatte entrare velocemente tutte le entità viventi egli salpò per ultimo meditando sul Signore…
Allora i quattro oceani s'innalzarono e la terra divenne inondata dall'acqua. Solo le cime Visala conosciute come Badarikasrama non furono sommerse… Il rimanente fu distrutto. Poi il Signore decise di ridurre l'acqua della devastazione, così nell'arco di un anno gradualmente la terra divenne visibile, e la barca si posò sotto una collina in un luogo chiamato Sisina. Nyuha (Noe') con il resto dell'equipaggio uscirono.
Suta Goswami continuò: Il Signore, che è il Maestro dell'intelligenza, offrì questa lingua a Nyuha (Noe'). I suoi figli furono conosciuti come Sima (Sem), Hama (Cam), Yakuta (Iafet).
Hama (Cam) che era il secondo figlio di suo padre, ebbe quattro figli conosciuti come Kusa, Misra, Kuja e Kanaam (Canaan).

E’ evidente che questa scrittura sta riporta passi del VT. Un'altra parte del testo, fa riferimento anche a Gesù, quindi al NT. Ricordo che Wikipedia data il testo intorno al quinto secolo prima di Cristo. Tuttavia basandosi sui dati di nascita del suo autore, la sua stesura può essere spinta ancora più indietro.

Per quanto riguarda il Nuovo Testamento:
Una volta, il soggiogatore dei Saka si diresse verso Himatunga e nel centro della regione chiamata Huna (Hunadesh - la zona vicino Manasa Sarovara o la montagna Kailash nel Tibet Occidentale), il potente re vide una persona propizia che viveva su una montagna. La carnagione dell'uomo era di colore dorato e indossava abiti bianchi.
Il re chiese: “Chi siete? Egli rispose con grande gioia:
"Dovreste sapere che io sono Isha Putra, il Figlio di Dio e nascerò da una Vergine. Io sarò il fondatore della religione dei mleccha (barbari) e aderisco rigorosamente alla Verità Assoluta”.
Sentendo ciò, il re chiese: “Secondo la vostra opinione, quali sono i principi della religione?”
Isha Putra rispose: “O re, quando è sopravverrà la distruzione della verità, io Masiha (Messia), andrò in quel paese di persone degradate dove i princìpi della religione non sono seguiti. Imbattendomi in quella condizione tremenda che si propagava da Mleccha-Desha, (luogo d'origine del popolo dei mleccha) mi dedicherò alla loro salvezza. O re, per favore, ascoltate quali princìpi religiosi dovrò stabilire tra i mleccha. L'essere vivente è soggetto a contaminazioni buone e cattive. La mente deve essere purificata accettando un'adeguata condotta e recitando il japa (rosario)... Avendo nel mio cuore la forma del Signore Supremo o protettore del pianeta Terra, io predicherò attraverso la stessa fede di mleccha e così il mio nome diverrà “isha-masiha” (Gesù, il Messia)”...

Il BHAVISHYA PURANA parla al futuro... una sorta di profezia, che parla di un uomo nato da una vergine, che verrà alla luce tra i barbari e che verrà chiamato “isha-masiha” Gesù il Messia.

Chiarisco che la mia posizione è quella di un “osservatore”... Forse conoscevate già quest’antica opera, per chi invece non ne avesse mai sentito parlare... questo è il momento per ampliare il proprio sapere.
Qui abbiamo un testo antico (non di fonte semitica e nemmeno di fonte cristiana), che parafrasa un passo dell’AT e che sembra faccia cenno al Gesù del NT. Chi crede fermamente nella Bibbia deve chiedersi come ciò sia possibile...
(SimonLeBon)
00Friday, December 24, 2010 3:29 PM
Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Ciao Giullare,
sia gli scritti dell'AT sia i fatti a cui si riferiscono sono precedenti a questi scritti. Il massimo del problema che riesco a vedere è di giustificare una diffusione delle informazioni in India.
Questo tuttavia non mi sembra un grosso problema: ad esempio troviamo narrazioni del diluvio praticamente in tutto il mondo e in molte si queste coincidono anche i nomi, non solo la maggioranza degli eventi.

Non solo, la parte riferita al NT mi sembra in realtà una rielaborazione piu' o meno fedele delle profezie messianiche, che sono contemporanee o precedenti a quegli scritti.

Per farla breve, non comprendo la tua obiezione.

Simon
Giullare108
00Friday, December 24, 2010 4:23 PM
Re: Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Obiezione? Nessuna obiezione. Ho portato alla vostra attenzione un testo, che è rimasto a lungo nei polverosi scafali di qualche biblioteca orientale.
Per quanto riguarda la sua antichità, si può approfondire... In altri testi dello stesso autore, lo scrittore da alcuni particolri della sua nascita e la colloca in un determinato periodo, che non è quello dato da Wikipedia... quella data va spostata molto più indietro.
Giullare108
00Sunday, December 26, 2010 4:18 PM
Re: Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.

sia gli scritti dell'AT sia i fatti a cui si riferiscono sono precedenti a questi scritti. Il massimo del problema che riesco a vedere è di giustificare una diffusione delle informazioni in India.



Ti risulta che la civiltà semitica sia migrata verso la valle dell’Indu? E che ci sia rimasta tanto tempo, tanto da imprimere il proprio marchio, che poi ritroviamo nella storia di Adama e Havyvati? Chi scriveva in sanscrito, per mettere per iscritto una simile storia, che veniva da occidente, doveva aver subito un’invasione e una colonizzazione durata secoli, da parte dei semiti, questo non risulta da nessuna parte. Non ho mai letto nulla di simile. Se mai con la migrazione “ariana”, può essere avvenuto proprio il contrario.
Gli Arya, si sono spostati da Oriente a Occidente, fino ad arrivare in Europa. Tanto è vero che la nostra lingua è detta di origine INDO-EUROPEA... questa è una contaminazione che ha preso il sopravento… gli Arya potrebbero aver lasciato qualcosa anche strada facendo... questo concorda con gli studiosi e mi sembra più logico.
Per raggiungere l’Europa, gli Arya avevano due strade, passando dal Medio Oriente, oppure passando più a Nord... Sicuramente al loro passaggio hanno seminato.

Per esempio: quelli che noi chiamiamo NUMERI ARABI, in realtà sono NUMERI INDIANI. Questi numeri sono pervenuti a noi attraverso gli arabi, che sono semiti. Questi ultimi li hanno appresi dagli Arya (che non sono semiti), durante la loro migrazione verso occidente...
(SimonLeBon)
00Sunday, December 26, 2010 4:31 PM
Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Giullare108, 26.12.2010 16:18:


sia gli scritti dell'AT sia i fatti a cui si riferiscono sono precedenti a questi scritti. Il massimo del problema che riesco a vedere è di giustificare una diffusione delle informazioni in India.



Ti risulta che la civiltà semitica sia migrata verso la valle dell’Indu? E che ci sia rimasta tanto tempo, tanto da imprimere il proprio marchio, che poi ritroviamo nella storia di Adama e Havyvati? Chi scriveva in sanscrito, per mettere per iscritto una simile storia, che veniva da occidente, doveva aver subito un’invasione e una colonizzazione durata secoli, da parte dei semiti, questo non risulta da nessuna parte. Non ho mai letto nulla di simile. Se mai con la migrazione “ariana”, può essere avvenuto proprio il contrario.
Gli Arya, si sono spostati da Oriente a Occidente, fino ad arrivare in Europa. Tanto è vero che la nostra lingua è detta di origine INDO-EUROPEA...
...



Beh, è noto che Alessandro Magno porto' lingua e cultura greca alessandrina praticamente fino in India.
A parte questo, io parlavo degli avvenimenti menzionati dalla Bibbia, secondo cui la diffusione della popolazione avvenne dalla regione dell'Asia Minore in tutte le direzioni verso le altre località.
A mio/nostro parere, il 'mito' che si ritrova in moltissime civiltà è ricalcato sui fatti descritti dalla Bibbia, senza per forza vederci una dipendenza diretta.

Simon
Giullare108
00Sunday, December 26, 2010 5:17 PM
Re: Re: Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Concordo, quando si parla di Alessandro Magno, si parla di un’invasione, quindi di una colonizzazione. Solo così si può sovrapporre la propria cultura a quella trovata.

Nella penisola indiana, vi sono prove di un’invasione ariana e di un’invasione mongola. Alessandro mi sembra che sia arrivato fino al fiume “Indo” e poi sia stato fermato, quindi che non sia mai andato oltre il fiume che oggi ne delimita i confini.

Una migrazione dall’Asia Minore verso tutte le altre località… Quindi anche verso quello che allora era conosciuto come l’Impero Bharata (l’odierna India). Mi porti a conoscenza di qualche passo biblico... per gli addetti ai lavori questa idea è piuttosto improbabile... se conosci qualche studioso che la approva, citalo.

aberas
00Thursday, May 3, 2012 10:12 AM
Re: Re: Re: Gesù nel libro delle profezie puraniche.
Giullare108, 26/12/2010 16.18:


sia gli scritti dell'AT sia i fatti a cui si riferiscono sono precedenti a questi scritti. Il massimo del problema che riesco a vedere è di giustificare una diffusione delle informazioni in India.



Ti risulta che la civiltà semitica sia migrata verso la valle dell’Indu? E che ci sia rimasta tanto tempo, tanto da imprimere il proprio marchio, che poi ritroviamo nella storia di Adama e Havyvati? Chi scriveva in sanscrito, per mettere per iscritto una simile storia, che veniva da occidente, doveva aver subito un’invasione e una colonizzazione durata secoli, da parte dei semiti, questo non risulta da nessuna parte. Non ho mai letto nulla di simile. Se mai con la migrazione “ariana”, può essere avvenuto proprio il contrario.
Gli Arya, si sono spostati da Oriente a Occidente, fino ad arrivare in Europa. Tanto è vero che la nostra lingua è detta di origine INDO-EUROPEA... questa è una contaminazione che ha preso il sopravento… gli Arya potrebbero aver lasciato qualcosa anche strada facendo... questo concorda con gli studiosi e mi sembra più logico.
Per raggiungere l’Europa, gli Arya avevano due strade, passando dal Medio Oriente, oppure passando più a Nord... Sicuramente al loro passaggio hanno seminato.

Per esempio: quelli che noi chiamiamo NUMERI ARABI, in realtà sono NUMERI INDIANI. Questi numeri sono pervenuti a noi attraverso gli arabi, che sono semiti. Questi ultimi li hanno appresi dagli Arya (che non sono semiti), durante la loro migrazione verso occidente...




Risulta molto probabile che, i popoli arabi avevano portato daj territori conquistati o con cuj avevano rapporti commerciali conoscenze varie e prodotti innovativi. Ma c'è anche da ammettere che, specialmente in virtù delle loro conquiste, gli arabi avevano portato molto.
Un altra cosa che mi ricordo, e qui faccio riferimento anke aglji scritti biblici, che gli ebrej, con le conquiste assyre, babylonesi et medo-persiane, hanno contribuito, grazie anche alla loro diaspora nei territori altruj delle potenze dominatrici di allora, a trasmettere informazioni di questo genere.
basti pensare pure che, gli ebrei commerciavano con vari territori del mediterraneo, tra cuj Tarsi, che sarebbe la Spagna o i territori bagnati dal mar tirreno.
LeonardoN
00Thursday, May 3, 2012 11:42 AM
Carissimo Giullare che piacere rileggerti! [SM=g27988]

Io sono sempre in debito con te e ti devo alcune risposte, spero di riuscirci è che le questioni da approfondire sorgono di continuo e a volte si lascia indietro qualcosa per le emergenze o quelle che si ritiene più importanti, soprattutto quando come me si è papà di due bambini piccoli che desidero seguire ed educare nel modo migliore!

Un caro saluto, Leo
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:51 PM.
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com