Non è una questione di scelta se l’uomo si rivela un carnefice

Pages: [1], 2, 3, 4
(SimonLeBon)
01Sunday, August 12, 2018 11:22 PM
Non è una questione di scelta se l’uomo si rivela un carnefice


Pubblicato il 12/08/2018
a cura di Maria Corbi

Chi sceglie chi? Buonasera Maria, nel titolo di questa mia mail ci sarebbe il nocciolo della questione, vale a dire una domanda che rivolgo a Lei e a tutte le donne vessate da questi lupi mannari che sembrano essere la maggior parte di noi, appartenente al genere maschile. Ma questi uomini anaffettivi, svalutanti, egoisti, infantili, eccetera, eccetera (aggiunga pure tutti gli aggettivi negativi che vuole) che poi causano inevitabilmente disastri, chi li sceglie?

Ora le persone possono cambiare e ti ritrovi un pezzo d’asino al posto di quel principino scelto anni prima, ma non credo questo basti a giustificare moltitudini di donne che fanno due o tre figli, facendo passare 20 o 30 anni prima di rendersi conto del raglio assordante del somaro che si sono prese. O che aspettano che avvenga un fatto grave, senza appello, per decidere che quell’uomo non è degno non solo di amore ma anche della semplice presenza nella loro vita. Molte donne poi non potranno mai fare queste valutazioni, uccise dal compagno che hanno difeso con tutti e anche con loro stesse. Senza arrivare al femminicidio, vorrei capire cosa tiene le donne incatenate a una vita infelice, con accanto uomini inadeguati o peggio. Si sarebbero immolate sull’altare della famiglia? Scelta nobilissima, ma pur sempre di scelta si tratterebbe e in tal caso merita rispetto certo ma non compassione e vittimismo. Tantomeno condivisione. Ognuno sceglie il proprio percorso, e non credo a un destino che si impone su di noi.

...

Fonte
(SimonLeBon)
00Sunday, August 12, 2018 11:23 PM
Re:
Si puo' non essere d'accordo, ma è un pezzo molto duro e realistico.

Simon
dom@
00Sunday, August 12, 2018 11:56 PM
Re: Re:
(SimonLeBon), 8/12/2018 11:23 PM:

Si puo' non essere d'accordo, ma è un pezzo molto duro e realistico.

Simon




Basta il "secondo" schiaffatone per capite il terreno minato [SM=g7364]
anto_netti
00Monday, August 13, 2018 8:19 AM
Si può non essere d'accordo con quanto dice questa persona. Ma invece in base alla mia esperienza, ho potuto vedere nel corso della mia vita che le cose stanno così. Questa persona per me ha centrato il punto. E non sono il solo uomo che ha potuto verificare questo stato di cose.

La donna ha il grande potere di scegliere l'uomo che più gli va a genio. E' un dato di fatto. Non so chi gli abbia dato questo potere. Forse questa società storta basata sull'egoismo. Un uomo può storcersi quanto vuole per corteggiare la donna che gli piace. Ma se a questa non gli vai a genio, non c'è niente da fare.

Ora in questa società egoistica, la donna punta sempre sull'uomo che appare. Il bastardo ci sa fare. Appare un eroe. Appare un principe azzurro. Ma è un bastardo. Ma la maggior parte delle donne punta su questo tipo di uomini che appaiono. Vengono incantati da questi uomini. Ma poi col tempo questi uomini si rivelano quello che sono. C'è quello che gioca con i sentimenti di una donna per avere sesso. E c'è quello che vuole il potere sulla donna. E se perde questo potere uccide.

L'uomo onesto invece è quello che quasi sempre viene scartato. Perché, magari timido. Poco intraprendente. Insomma non fa la figura dell'eroe. Quante donne ho sentito dire: "Eh! Se avessi scelto quello che sembrava un poco di buono. Quello almeno era onesto". Ma ormai è troppo tardi. E' proprio il caso di dire: "Chi troppo vuole nulla stringe".

Ciao
anto_netti
frida18
00Monday, August 13, 2018 10:23 AM


vorrei rispondere... Posso?
se non cè l'intenzione di recepire e dialogare....il mio tempo lo uso per cose più
utili
anto_netti
00Monday, August 13, 2018 12:58 PM
Re:
frida18, 13/08/2018 10.23:



vorrei rispondere... Posso?
se non cè l'intenzione di recepire e dialogare....il mio tempo lo uso per cose più
utili




Fai pure! Se vuoi intervenire. Intervieni pure. L'intenzione di recepire e dialogare deve essere da ambedue le parti. La donna dovrebbe recepire ciò che l'uomo ha da dire e l'uomo dovrebbe recepire ciò che la donna ha da dire. Ma spesso ognuno è convinto di avere ragione. Ma se vediamo quello che avviene nel mondo. I toni accusatori istigati da vari movimenti femministi estremi, sono spesso delle donne nei confronti degli uomini. A volte senza voler fare nessuna distinzione tra l'uomo disonesto e quello onesto. E questo non lo puoi negare.

Il fatto che la donna scelga l'uomo sbagliato è un dato di fatto che riguarda le donne superficiali e che fanno poco uso dell'intelligenza. Motivato anche da una forma di egoismo. "Voglio a tutti i costi l'eroe". "Voglio l'uomo che mi faccia sentire desiderata". E frasi del genere. Senza pensare che quello è il punto di partenza sbagliato. Non esiste l'eroe. Ma esiste un uomo o che fa il bastardo perchè ci sa fare o esiste l'uomo che ha le stesse paure e insicurezze di una donna. Non esiste una via di mezzo. La donna intelligente sa scegliere. E si spera che nel popolo di Geova ci siano ancora più donne intelligenti. Visto che il nostro creatore ci insegna cosa è meglio per noi.

Ma penso che come sempre sarà dura capire quello che intendo dire.

Ciao
anto_netti
Amalia 52
10Monday, August 13, 2018 8:35 PM

Senza arrivare al femminicidio, vorrei capire cosa tiene le donne incatenate a una vita infelice, con accanto uomini inadeguati o peggio.



Molte donne dopo il matrimonio hanno lasciato il lavoro per accudire casa e figli,e con gli anni si ritrovano sempre piu' a dipendere dallo stipendio del marito.In situazioni estreme come descritte nell'articolo,molte donne soffrono in silenzio e restano con il marito solo per i figli o perchè non hanno un lavoro.Alcune donne arrivano al punto di pensare che sia colpa loro se vengono picchiate e maltrattate,e per questo sopportano in silenzio pensando che col tempo la situazione migliorerà.Ma purtroppo questo è solo illudersi e andare incontro anche alla morte se non decide di mettere fine alla convivenza con un uomo che la tratta male.Le persone diventano sempre piu' aggressive.Non sopportano una critica o un pianto di un bimbo.Siamo arrivati al punto che perfino la polizia ha paura di intervenire quando ci sono liti e botte in casa.

E poi' c'è ancora chi dice che il mondo è sempre stato cosi'...Che tristezza. [SM=g7556]

(SimonLeBon)
00Monday, August 13, 2018 9:30 PM
Re:
frida18, 13/08/2018 10:23:



vorrei rispondere... Posso?
se non cè l'intenzione di recepire e dialogare....il mio tempo lo uso per cose più
utili



Scrivi, non mi pare che nessuno ti abbia censurata!

Simon
anto_netti
00Tuesday, August 14, 2018 8:46 AM
Sempre per raccontare una delle mie esperienze che mi hanno fatto capire il fatto che la donna sceglie sempre il bastardo.

L'esperienza è questa:

Quando avevo all'incirca 26 anni, tre mie amiche mi chiesero: "Come si fa a capire se un uomo ti prenderà in giro?". Queste amiche mi chiesero questa cosa perché vedevano la mia onestà, la mia sincerità. Si fidavano di me. Gli risposi: "Se l'uomo ci sa fare, è molto sicuro di se, sembra un eroe, sicuramente vi prenderà in giro, salvo rare eccezioni. Quell'uomo dato che sa di saperci fare può avere tutte le donne che vuole. Puntate sugli uomini timidi e insicuri. Che sono impacciati. Che non sanno corteggiare. All'inizio possono sembrare insicuri. Ma hanno tante risorse interiori. Sicuramente ci sarà meno rischio". Ribatterono: "Ma anche gli uomini timidi prendono in giro". Risposi di nuovo: "Può anche essere. Forse è il bastardo alle prime armi. Ma l'uomo timido in genere è onesto. L'uomo che ci sa fare è bastardo dalla nascita e lo sarà sempre. Solo pochi cambiano".

Non diedero molto ascolto al mio consiglio. Continuarono a puntare sempre sugli uomini che erano simpatici al primo impatto. Che ci sapevano fare. Che sembravano insomma degli eroi. Perché sono quelli gli uomini che fanno colpo. Sembra insomma che in molte donne ci sia la tendenza a voler soffrire. Non possono fare a meno di scegliere quel tipo di uomo.

Ma questi uomini che sembrano eroi sono solo dei finti eroi, perché tra l'altro sono proprio questi gli uomini più fragili. Hanno solo una maschera. L'uomo timido, invece ha una grande forza interiore. purtroppo nascosta. E non appare, come appare quella finta forza del finto eroe. Che è solo fumo negli occhi.

Lo so che è difficile capire cosa intendo dire. Ma questa è la verità delle cose purtroppo. E' l'esperienza di cui ci siamo accorti in tanti uomini. Questà è la verità. Che la si voglia accettare o meno. O che ci si voglia credere o no.

Ciao
anto_netti
(SimonLeBon)
00Tuesday, August 14, 2018 12:29 PM
Re:
anto_netti, 14/08/2018 08:46:

Sempre per raccontare una delle mie esperienze che mi hanno fatto capire il fatto che la donna sceglie sempre il bastardo. ...

Lo so che è difficile capire cosa intendo dire. Ma questa è la verità delle cose purtroppo. E' l'esperienza di cui ci siamo accorti in tanti uomini. Questà è la verità. Che la si voglia accettare o meno. O che ci si voglia credere o no.

Ciao
anto_netti



Ciao Anto_netti,
Ho visto anch'io scene identiche o simili, che alla fin fine finiscono nelle lacrime e nella delusione.

Se devo dire la verità, sono contento di avere quel periodo alle spalle e guardo con interesse a cosa succederà ai miei figli.

Simon
Dante.V
00Tuesday, August 14, 2018 6:30 PM

e guardo con interesse a cosa succederà ai miei figli.



Se gl'insegnerai a salvarsi prima da soli e a scegliere a loro volta persone che si sono già salvate prima da sole, la cosa non potrà che andar bene.

Il problema sorge quando si ricerca di tamponare una propria lacuna mediante un apporto esogeno. Un buon medico prima cura se stesso e dopo gli altri, un buon cristiano prima ama se stesso e dopo gli altri. Il segreto è l'autosufficienza, anche sentimentale, senza scadere in biechi processi strumentali che vedono nel rapporto un ottenimento di risorse, status, approvvigionamenti etc. etc.
(SimonLeBon)
00Tuesday, August 14, 2018 9:41 PM
Re:
Dante.V, 14/08/2018 18:30:


e guardo con interesse a cosa succederà ai miei figli.



Se gl'insegnerai a salvarsi prima da soli e a scegliere a loro volta persone che si sono già salvate prima da sole, la cosa non potrà che andar bene.

Il problema sorge quando si ricerca di tamponare una propria lacuna mediante un apporto esogeno. Un buon medico prima cura se stesso e dopo gli altri, un buon cristiano prima ama se stesso e dopo gli altri. Il segreto è l'autosufficienza, anche sentimentale, senza scadere in biechi processi strumentali che vedono nel rapporto un ottenimento di risorse, status, approvvigionamenti etc. etc.



Vero, e personalmente non mi classifico nè tra i gelosi nè tra i politicanti-attaccati-al-cadreghino.
Per questo cedo volentieri lo scettro ai giovani virgulti, sperando che tra una capocciata e l'altra imparino presto che fa male e si dimostrino... all'altezza. [SM=g10765]

Simon
frida18
10Thursday, August 16, 2018 11:47 AM


Potremmo dire la stessa cosa dei migranti che perdono la vita annegando mentre tentano di arrivare alle nostre coste…
è una loro scelta!!!!

Si poteva impostare diversamente il tema visto che si tratta di una lettera dal contenuto discutibile
quindi era ovvio che arrivasse un Anto-netti (di cui nutro stima e rispetto, ma questo non impedisce di dire ugualmente quello che penso) con la solita ramanzina della sua esperienza scaduta come un formaggino di 40 anni fa e in linea di massima anacronistica.

Io credo che molti di questi uomini non hanno una figlia (o se ce l’hanno si tratta di bambine) abbastanza adulte che gli permetta di aprire nella loro mente uno spiraglio di obiettività sull’argomento “donna”
cosa cambierebbe ?

dipende dal grado di livore che l’uomo ha messo nel suo cuore

quindi…. probabilmente nulla,

mentre probabilmente imparerebbero che una donna ha diritto di fare scelte giuste o scelte sbagliate in ambito sentimentale come tutti gli esseri umani,
senza la solita solfa e implicita soddisfazione nel sottintendere "se l’è cercata oppure se lo merita” e adesso abbiamo la variante " è la sua scelta"

Io da cristiana ….neppure nell’esito tragico di un regolamento di conti tra persone che trafficano tra l’illegale e il crimine traggo quella conclusione “.è la sua scelta"
Ma nell’ambito della malavita, quel pensiero, quella frase “potrebbe” e sottolineo potrebbe essere …non dico giustificato, ma capito.

Non in un’interazione di affetti in cui sono in gioco i sentimenti
Tanto più che un uomo che corteggia una donna non si presenta MAI dicendo ....sai sono un violento, ...oppure sono un prepotente,…oppure ho un grave disturbo di personalità, ….oppure sono un manipolatore qualunque cosa farai dimostrerò a tutti che sei una matta e anche se non lo sei ti ci faccio diventare …o un traditore …o un bugiardo….o un potenziale assassino……o uno psicopatico.

Non vi pare?

Quasi nel 100% dei casi cè un primo periodo in cui la persona si comporta in modo completamente differente da come in seguito si rivelerà essere.

come rispondeva l’editrice Maria Corbi…(alla quale Simon non ha dato la stessa
visibilità data a quella logica pericolosa espressa nella lettera)... :

Ma l’amore spesso ti fa inciampare in quell’errore assoluto di pensare «io lo cambierò». E invece quei segnali allarmanti, la sua gelosia, la sua smania di controllo, che all’inizio di un amore vengono scambiati per passione, si rivelano per quello che sono, ossia atteggiamenti che nascono da una personalità immatura, malata, divergente.

Ma anche in questo caso, quando una donna aveva avvertito il segnale di pericolo ostinandosi a stare con quell’uomo, allora è colpevole? Di cosa scusa? Può essere debole, ingenua, ma non certo colpevole. E non esiste responsabilità condivisa. Mi dispiace ma è così. E il tuo ragionamento è pericolosissimo
fine citazione


Tengo comunque a precisare che fra noi Testimoni di Geova le cose per certi versi sono differenti tranne qualche eccezione

la donna TdG specialmente se è più matura rispetto un’età adolescenziale ha molti elementi per capire chi è il soggetto di cui è interessata,

esiste anche la possibilità di chiedere informazione presso la congregazione di appartenenza, ha modo personalmente di rendersi conto se nel cuore di quella persona la verità ha messo radice, il cristiano vero all'interno della congregazione manifesta il progresso spirituale e dimostra di amare Geova, molti sono i consigli dispensati per i nostri giovani e per uomini e donne dalla bibbia e dalle nostre pubblicazioni-
inoltre i principi di Geova se li facciamo nostri sono una protezione nel caso in cui abbiamo mostrato interesse per la persona sbagliata, perché nonostante tutto, non è detto che non commettiamo errori di valutazione e che non facciamo i conti con delusioni


[SM=g1944981]
frida18
00Thursday, August 16, 2018 12:01 PM

naturalmente non penso affatto nel caso dei migranti che si tratta di una scelta giusta o sbagliata
diciamo che molti che hanno tendenza razzista a volte si esprimono così
l'ho usato come esempio di concetto assolutamente errato e fuorviante
anto_netti
00Thursday, August 16, 2018 6:01 PM
Re: Re:
(SimonLeBon), 14/08/2018 12.29:



Ciao Anto_netti,
Ho visto anch'io scene identiche o simili, che alla fin fine finiscono nelle lacrime e nella delusione.

Se devo dire la verità, sono contento di avere quel periodo alle spalle e guardo con interesse a cosa succederà ai miei figli.




Anch'io sono contento di avere quel periodo alle spalle. Quando ero ragazzo non pensavo che il mondo era così falso. Per fortuna che nel popolo di Geova le cose funzionano diversamente. Salvo qualche rara eccezione purtroppo. Ma vorrei che le nuove generazioni siano messe in guardia, da tutto ciò che avviene in questo mondo falso. Ma poi mi rendo conto che è un tentativo difficile. Il mondo peggiora sempre di più ed è difficile cancellare gli stereotipi e i paradigmi che ormai la società umana ha assunto.

Ciao
anto_netti
anto_netti
00Thursday, August 16, 2018 6:27 PM
Re:
frida18, 16/08/2018 11.47:



Si poteva impostare diversamente il tema visto che si tratta di una lettera dal contenuto discutibile
quindi era ovvio che arrivasse un Anto-netti (di cui nutro stima e rispetto, ma questo non impedisce di dire ugualmente quello che penso) con la solita ramanzina della sua esperienza scaduta come un formaggino di 40 anni fa e in linea di massima anacronistica.




Ramanzina scaduta di 40 anni fa? Il mondo era tale 40 anni fa ed è perfettamente uguale oggi. Anzi oggi è peggiorato. Non può che peggiorare in un escalation di sempre più incomprensioni tra uomo e donna.

A questo ci si aggiunge un femminismo estremo che non fa che peggiorare le cose. E senza offese dico a te e a tante altre di non farvi influenzare da questo femminismo estremo. Soprattutto quelle donne che fanno parte del popolo di Geova.

Le mie esperienze, sono le esperienze di tanti altri uomini. Non solo le mie. Sono esperienze di uomini onesti. Spesso scartati perché non apparivamo degli eroi. Uomini che hanno osservato. Sono stati testimoni di certi avvenimenti. Dei quali possiamo ora a distanza di tanti anni tirare le conclusioni.

Se una donna dopo aver scelto il suo eroe. Dopo qualche mese o un anno o due anni. Viene lasciata da questo eroe. Che si è visto bene di fargli credere di essere innamorato per avere sesso. Cosa vuol dire questo? Vuol dire che quest'eroe ha preso in giro questa donna. E con l'amaro in bocca deve solo rendersi conto che ha sbagliato a scegliere.

Se una donna dopo aver scelto il suo eroe. Dopo anni che sono stati insieme, scopre che è un violento. In certi casi finisce solo col essere picchiate. Nei casi più estremi finisce che la donna viene uccisa. Cosa vuol dire questo? Che quella donna ha sbagliato a scegliere.

C'è poco da ricamarci sopra. Si tratta di sbagliare nello scegliere. Capisco che a una donna non piace che gli si dica questo. Ma le cose stanno così. Forse era meglio che la donna non si prendeva questo potere di scegliere. Ma questa società piena di stereotipi e paradigmi fondati sull'egoismo, gli ha dato questo potere. Scegliere è una grossa responsabilità.

Ciao
anto_netti
anto_netti
00Thursday, August 16, 2018 6:43 PM
Re:
frida18, 16/08/2018 11.47:



mentre probabilmente imparerebbero che una donna ha diritto di fare scelte giuste o scelte sbagliate in ambito sentimentale come tutti gli esseri umani,
senza la solita solfa e implicita soddisfazione nel sottintendere "se l’è cercata oppure se lo merita” e adesso abbiamo la variante " è la sua scelta"

[SM=g1944981]



Ripeto fare delle scelte è una grossa responsabilità. Spesso la donna sbaglia perché egoisticamente sceglie quello che appare. Quello che sembra un eroe. Guarda che difficilmente un uomo timido, insicuro, impacciato, poco intraprendente, sia un bastardo. Di solito è un uomo buono. Ma spesso alla donna non piace. E allora non lamentiamoci se poi incappiamo sempre nel bastardo.

Nessuno ha mai detto che una donna che viene uccisa se lo merita. Ci mancherebbe. Le casistiche sono le più svariate. Il fenomeno è abbastanza complesso. Il fenomeno più affermato è quello degli uomini che non vogliono perdere il potere sulla donna. Si disse che certe casistiche, di donne che vengono uccise, sono di donne che hanno fatto del male ad un uomo (perché esistono anche quelle, le donne non sono tutte sante) e alla fine questi uomini hanno ucciso. Sono sempre degli assassini. Questo non cambia le carte in tavola. Ma questo tipo di donna lo ha provocato. Era questo il senso. Che non è stato capito. Ma apriti cielo tu e la Galvani avete fatto una mezza rivoluzione.

Ciao
anto_netti
anto_netti
00Thursday, August 16, 2018 7:06 PM
Re:
frida18, 16/08/2018 11.47:



Non in un’interazione di affetti in cui sono in gioco i sentimenti
Tanto più che un uomo che corteggia una donna non si presenta MAI dicendo ....sai sono un violento, ...oppure sono un prepotente,…oppure ho un grave disturbo di personalità, ….oppure sono un manipolatore qualunque cosa farai dimostrerò a tutti che sei una matta e anche se non lo sei ti ci faccio diventare …o un traditore …o un bugiardo….o un potenziale assassino……o uno psicopatico.

[SM=g1944981]



Ma te l'ho detta qual è la formula. La formula alla quale certe mie amiche non hanno voluto credere. L'uomo che appare un eroe. E' l'uomo sbagliato. Salvo qualche raro caso in cui uno sia onesto e anche capace a corteggiare. E quindi non timido.
L'uomo che appare un'eroe all'inizio è dolce, affettuoso. Fa parte della fase iniziale. Il corteggiamento. E i primi momenti della relazione. Ma poi il finto eroe si rivela per quello che è. Un bastardo.

Ti racconterò un'altra esperienza di quel periodo della mia vita prima di diventare TDG, che voglio dimenticare e lasciarmi alle spalle.

Ho sempre odiato quelli che giocavano con i sentimenti delle donne. Che le prendevano in giro per avere sesso.
Ero con un mio amico, come me. Timido. Poco intraprendente. Difficile per noi trovare una donna. Perché volevano sempre l'eroe. Un nostro conoscente che ne aveva tante di donne. E le prendeva tutte in giro. Un giorno ci disse: "Che sfigati che siete!" Come si fa a stare senza una donna!" Lui era con una ragazza che alle sue parole si mise a ridere. Pensa quanto cervello che aveva questa ragazza! Sapeva che lui era così. Ma stava con lui. Mah! Il mio amico ed io ci arrabbiammo. Ma sai cosa abbiamo fatto? Lo abbiamo picchiato davanti a quella ragazza. Non c'è buono più cattivo di un buono quanto diventa cattivo. Dopo di quella volta non ci ha più dato fastidio.

Ciao
anto_netti
frida18
00Thursday, August 16, 2018 7:51 PM

Elenco qui alcune delle tue frasi celebri:


La donna ha il grande potere di scegliere l'uomo che più gli va a genio. E' un dato di fatto. Non so chi gli abbia dato questo potere.

C'è poco da ricamarci sopra. Si tratta di sbagliare nello scegliere. Capisco che a una donna non piace che gli si dica questo. Ma le cose stanno così. Forse era meglio che la donna non si prendeva questo potere di scegliere

A questo ci si aggiunge un femminismo estremo che non fa che peggiorare le cose. E senza offese dico a te e a tante altre di non farvi influenzare da questo femminismo estremo. Soprattutto quelle donne che fanno parte del popolo di Geova.


certe casistiche, di donne che vengono uccise, sono di donne che hanno fatto del male ad un uomo (perché esistono anche quelle, le donne non sono tutte sante) e alla fine questi uomini hanno ucciso. Sono sempre degli assassini. Questo non cambia le carte in tavola. Ma questo tipo di donna lo ha provocato



io non avevo alcun dubbio che non avresti capito un’acca
non avevo alcun dubbio che mi avresti tappato la bocca dicendomi che mi lascio influenzare da idee da femminista estrema lo avevi già messo avanti questa affermazione prima che io rispondessi affinché fossi lasciato libero di sentenziare contro le donne che tu purtroppo nella tua mente vedi tutte come femme fatales
io mi sono sentita l’obbligo morale di rispondere da cristiana anche se per rispetto del forum in cui si testimonia di Geova sto evitando di dirti quello che penso.
concludo solo dicendoti che sei stato sfortunato a nascere in italia in molti altri paesi con un paio di cammelli avresti potuto acquistare le donne che volevi senza diritto di replica….
li avresti vissuto felice

Anthony.Sidra
00Friday, August 17, 2018 3:00 AM
Una scelta errata merita rispetto ma non compassione...
Concetto giustissimo.
Basti pensare ai figli di Aronne che fecero del fuoco illegittimo bruciati al momento.
Dio diede rispetto alla loro scelta considerandoli capaci di scegliere.
Ma non ebbe alcuna compassione per una scelta errata.

Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo
frida18
10Friday, August 17, 2018 6:20 AM
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 03.00:

Una scelta errata merita rispetto ma non compassione...
Concetto giustissimo.
Basti pensare ai figli di Aronne che fecero del fuoco illegittimo bruciati al momento.
Dio diede rispetto alla loro scelta considerandoli capaci di scegliere.
Ma non ebbe alcuna compassione per una scelta errata.

Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo




per caso stai provando a dare una base scritturale al femminicidio?
ti rendi conto che l'accostamento non centra manco di striscio?
stai paragonando un comportamento illegale che violava sfrontatamente
la legge che Geova aveva dato alla classe sacerdotale che operava
nel tempio con la violenza di cui sono vittime donne comuni che potrebbero
essere vostre sorelle o figlie o madri, colpevoli di cosa???

non ci posso credere è possibile che di fronte a questi argomenti perdete la lucidità
di ragionare ?

FrancescaGalvani
00Friday, August 17, 2018 8:56 AM
prima di qualsiasi altra considerazione vorrei capire cose si intende con "femminismo estremo".
E' femminismo estremo il diritto della donna di scegliere il compagno che preferisce?
E' femminismo estremo il poter svolgere qualsiasi lavoro e pretendere uno stipendio pari a quello che percepirebbe un uomo?
E' femminismo estremo il considerare una donna come una persona pensante con gli stessi diritti e doveri dell'uomo?
Così, tanto per capire.

Per quanto riguarda l'esaltazione degli uomini timidi e insicuri, mi dispiace ma non sono d'accordo su nulla, al mio fianco voglio una persona che sappia camminare con mio stesso passo, che non cerchi di dominarmi né di essere dominato, che non abbia bisogno di una mamma a rassicurarlo, una cameriera che si occupi di custodirlo, e una cuoca per sfamarlo e soprattutto che sia sicuro di sé. Perché sono le persone insicure che hanno bisogno di possedere una donna, di renderla una proprietà privata, di soffocarla con gelosie inutili. Il rapporto funziona se è basato sulla fiducia oltre che l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice.

Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.
Giandujotta.50
20Friday, August 17, 2018 9:32 AM
Re:
Anthony.Sidra, 17/08/2018 03.00:



[............]
Devo dare raggione a questa persona,una donna che sbaglia scelta va rispettata ma non compatita e tanto meno strumentalizzata come si fa in questi ultimi tempo




per ragionarci su volevo inserire un'immagine di un animale ferito agonizzante caduto in una trappola mentre cercava cibo.
poi non ho avuto il coraggio immaginando il turbamento che avrebbe provocato non solo in me...

a volte c'è piu pietà per gli animali che per le persone.
Vogliamo fare qualcosa perchè la punizione per una scelta sbagliata non sia la pena di morte?
allora quando intuiamo una situazione di violenza in una famiglia, nn giriamoci dall'altra parte....cerchiamo di parlare e spiegare e indirizzare... e ai nostri figli insegniamo che chi usa la forza per avere ragione è perchè non ha ragione affatto ed è spinto dalla pochezza morale e ignoranza intellettuale.

ricordiamoci che sono le persone che vanno rispettate, non le idee su cui potremmo non trovarci d'accordo.

FrancescaGalvani
00Friday, August 17, 2018 12:59 PM
Re: Re:
anto_netti, 16/08/2018 18.43:



Nessuno ha mai detto che una donna che viene uccisa se lo merita. Ci mancherebbe. Le casistiche sono le più svariate. Il fenomeno è abbastanza complesso. Il fenomeno più affermato è quello degli uomini che non vogliono perdere il potere sulla donna. Si disse che certe casistiche, di donne che vengono uccise, sono di donne che hanno fatto del male ad un uomo (perché esistono anche quelle, le donne non sono tutte sante) e alla fine questi uomini hanno ucciso. Sono sempre degli assassini. Questo non cambia le carte in tavola. Ma questo tipo di donna lo ha provocato. Era questo il senso. Che non è stato capito. Ma apriti cielo tu e la Galvani avete fatto una mezza rivoluzione.

Ciao
anto_netti



il problema è che affermi un concetto e poi lo smentisci qualche riga sotto.
Il termine PROVOCARE in italiano significa "causare un fatto, determinare l'insorgere di un fatto".
Quindi secondo il tuo ragionamento una donna non santa, che fa del male ad un uomo provoca in lui una reazione che può arrivare all'omicidio.
E' questo concetto che non deve passare MAI, che è completamente folle. Non importa se aggiungi poi che rimane comunque un assassino, se poi ribadisci che è stata la donna a provocarlo.
Una donna o un uomo possono comportarsi bene o male all'interno di una relazione, sono liberi di farlo, così come il coniuge o compagno/a è libero di accettare alcuni comportamenti o di mettere fine alla relazione.
Usare violenza, verbale, fisica, o addirittura togliere la vita, sono comportamenti che vanno censurati senza nessuna attenuante, senza nessuna giustificazione. Ribadisco, se un uomo non è in grado di accettare l'abbandono, di elaborare un lutto e di gestire la rabbia, deve farsi curare perché è malato e pericoloso.
--

I-gua
00Friday, August 17, 2018 4:17 PM
non entro in merito alla discussione, un primo appunto...
FrancescaGalvani, 17.08.2018 08:56:

prima di qualsiasi altra considerazione vorrei capire cose si intende con "femminismo estremo".
E' femminismo estremo il diritto della donna di scegliere il compagno che preferisce?
E' femminismo estremo il poter svolgere qualsiasi lavoro e pretendere uno stipendio pari a quello che percepirebbe un uomo?
E' femminismo estremo il considerare una donna come una persona pensante con gli stessi diritti e doveri dell'uomo?
Così, tanto per capire.

Per quanto riguarda l'esaltazione degli uomini timidi e insicuri, mi dispiace ma non sono d'accordo su nulla, al mio fianco voglio una persona che sappia camminare con mio stesso passo, che non cerchi di dominarmi né di essere dominato, che non abbia bisogno di una mamma a rassicurarlo, una cameriera che si occupi di custodirlo, e una cuoca per sfamarlo e soprattutto che sia sicuro di sé. Perché sono le persone insicure che hanno bisogno di possedere una donna, di renderla una proprietà privata, di soffocarla con gelosie inutili. Il rapporto funziona se è basato sulla fiducia oltre che l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice.

Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.




Ciao Francesca,

maschilismo, femminismo, socialismo, nazionalismo... estremismo, menefreghismo...

in una canzone - Get Up, Stand Up - nella quale Bob Marley promuove il risveglio spirituale, l'artista dice:
sick and tired of your ism schism

cosa significa? che tutte le filosofie umane portano alle discriminazione e agli scismi tra il Popolo. Sono quindi - alla base - sataniche.

Così come non esiste una differenza tra magia "buona" e magia "cattiva"... così non esiste femminismo moderato e femminismo estremo. Anche se apparentemente il femminismo può sembrarci buono... perché in questo sistema di cose si è arrivati al punto di gravi discriminazioni verso le donne.... nella cultura giudaico-cristiana questo è avvenuto anche perché si sono distorti i ruoli tra i generi e la comprensione delle Scritture al fine di giustificare un certo tipo di patriarcato e di misogina, padri del maschilismo contemporaneo.
Il maschilismo non si combatte con l'ideologia femminista.

Gesù mostra a fatti e a parole come ci si deve comportare con il "vaso debole".

Cosa si può considerare come "femminismo"? Prima di tutto è parte del sistema di cose, e ci troviamo di fronte ad un "pensiero del mondo". Tutto ciò che si allontana dalla volontà e dalle istituzioni divine rientra in questa categoria degli "ismi" che allontanano da Dio e dalla Giustizia divina. Ossia ciò che crea ingiustizia, divisione e discriminazione.

Perciò tenendo conto delle Scritture su come occorre considerare l'istituzione divina del Matrimonio... possiamo sicuramente catalogare questo pensiero a prima vista legittimo e condivisibile:

"l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice."

come uno dei motivi faro della modernità, un modo di vita che caratterizza la società in questi ultimi tempi, un pensiero che non viene da Dio, ma dal mondo... che ha origine dal Governante di questo mondo e che, piuttosto che l'unione promuove la disunione, gli scismi e la vacuità sentimentale. La ricerca della felicità grazie al cambiamento del partner, in barba all'istituzione matrimoniale.

Non so se tu ritieni questo modo di pensare "femminista moderato", e se ti rendi conto che non è un modo di concepire l'unione e la relazione tra uomo e donna secondo i principi cristiani.

[SM=g1871112]

I-gua




I-gua
00Friday, August 17, 2018 4:25 PM
secondo appunto:
FrancescaGalvani, 17.08.2018 08:56:


Gli uomini violenti e malati, che picchiano le donne o arrivano ad ucciderle, vanno curati, non capiti, non si può mai e poi mai incolpare le vittime. Bisogna lavorare sui bambini/e e sui ragazzi/e con una buona educazione sentimentale, bisogna fare in modo che fin da piccoli imparino ad accettare le frustrazioni, a lavorare sull'abbandono, ma avere sempre una linea di demarcazione netta tra chi è la vittima e chi è il carnefice.




Cara Francesca,

come è possibile curare una deviazione ideologica e comportamentale, curare una tara che colpisce la personalità di un individuo... senza capire il soggetto?
come è possibile curare senza capire?
quale cura proporresti, così senza capire?
... giusto per capire...


[SM=g1871112]
FrancescaGalvani
00Friday, August 17, 2018 5:34 PM
Re: non entro in merito alla discussione, un primo appunto...
[

QUOTE:135974072=I-gua, 17/08/2018 16.17]



"l'amore, e amare significa anche accettare che l'altra persona non stia più bene con te, e quindi lasciarla libera di andare a cercare ciò che la rende felice."

come uno dei motivi faro della modernità, un modo di vita che caratterizza la società in questi ultimi tempi, un pensiero che non viene da Dio, ma dal mondo... che ha origine dal Governante di questo mondo e che, piuttosto che l'unione promuove la disunione, gli scismi e la vacuità sentimentale. La ricerca della felicità grazie al cambiamento del partner, in barba all'istituzione matrimoniale.

Non so se tu ritieni questo modo di pensare "femminista moderato", e se ti rendi conto che non è un modo di concepire l'unione e la relazione tra uomo e donna secondo i principi cristiani.




Stavamo facendo un discorso generale sulla violenza nei confronti delle donne e mi sembra che il tuo ragionamento sia poco pertinente.
Comunque, anche volendo citare San Paolo, si parla di un amore reciproco, di un donarsi vicendevolmente, ma questo non sempre avviene, sia nei matrimoni cristiani che non.
Ma se un matrimonio non funziona, fatti tutti gli sforzi del caso, non si può pretendere di tenere legata a se una persona che non vuole esserlo.
--


frida18
00Friday, August 17, 2018 5:36 PM





-un uomo entra in un bar e chiede: per favore un cappuccino e una brioche

il barista risponde: spiacente le brioche sono finite

-oh bè allora mi dia una granita e una brioche

il barista risponde: mmh mi spiace posso darle la granita ma non abbiamo brioche

-ah mi scusi non avevo capito, allora facciamo un caffè e una brioche

il barista risponde sono desolato posso darle il caffè ma non abbiamo brioche

-vada per un thè e una brioche

mi addolora dirle che non abbiamo brioche se vuole posso darle il thè

-che distratto mi scusi allora prendo un succo di frutta e una brioche

i due, cliente e barista si innervosiscono oltremodo

il barista a un certo punto sbotta : ancooora co ste brioche so finite, finiiite non abbiamo
più briocchèè

ma che razza di bar è questo? non tiene nulla? che devo farmene solo delle brioche ringrazi Dio che sono calmo perché gliele tirerei tutte in testa

Il tema che darei a questa discussione è appunto

cappuccino e brioche iimpersona ed esprime l’estrema incomunicabilità

tra uomini e donne devo dire purtroppo sopratutto da parte dell'uomo nel comprendere ciò che la donna dice

eppure parliamo la stessa lingua, qualè il problema???? [SM=g7364]


I-gua ma sei sicuro che hai letto da sveglio ciò che ha scritto Francesca
FrancescaGalvani
00Friday, August 17, 2018 5:41 PM
Re: secondo appunto:
I-gua, 17/08/2018 16.25:




Cara Francesca,

come è possibile curare una deviazione ideologica e comportamentale, curare una tara che colpisce la personalità di un individuo... senza capire il soggetto?
come è possibile curare senza capire?
quale cura proporresti, così senza capire?
... giusto per capire...


[SM=g1871112]



non è difficile.
Chi non accetta la frustrazione di essere lasciato, chi reputa la propria compagna una proprietà, chi si arroga il diritto di decidere chi devi frequentare, come ti devi vestire, o a che ora devi rientrare (a meno che tu non sia minorenne e l'altro non sia un genitore) ha dei grossi problemi.
La cura non la devo proporre io, ci sono fior fior di specialisti che analizzato il soggetto in questione lo aiuteranno a ridimensionare il proprio ego, valuteranno il grado di narcisismo, e attueranno un percorso terapeutico.

FrancescaGalvani
00Friday, August 17, 2018 5:43 PM
Re:
frida18, 17/08/2018 17.36:







I-gua ma sei sicuro che hai letto da sveglio ciò che ha scritto Francesca




[SM=g2037508]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 8:41 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com