Proverbi 30:19 e il suo significato!!!

Amalia 52
00Thursday, December 26, 2013 10:03 AM
Domande dai lettori
Lo scrittore di Proverbi 30:19 pensava davvero che il modo in cui un uomo seduce astutamente una fanciulla fosse ‘troppo meraviglioso’?
Questo è uno dei possibili significati di Proverbi 30:19, versetto in genere ritenuto di non facile comprensione.




Cercando di capire il senso di questo versetto, non dovremmo trascurare il contesto. Poco prima lo scrittore ispirato menziona quattro cose che, sotto un certo aspetto, sono insaziabili. (Proverbi 30:15, 16) Poi fa questo elenco: “Ci sono tre cose che sono risultate troppo meravigliose per me, e quattro che non ho conosciuto: la via dell’aquila nei cieli, la via del serpente sulla roccia, la via della nave nel cuore del mare e la via dell’uomo robusto con una fanciulla”. — Proverbi 30:18, 19.

Cosa poteva esserci di ‘meraviglioso’ in queste quattro cose?

Pensando forse che ‘meraviglioso’ debba necessariamente intendersi in senso buono o positivo, alcuni studiosi spiegano che ciascuna delle quattro cose rivela la sapienza insita nella creazione di Dio: il modo meraviglioso in cui un grande uccello riesce a volare, un serpente privo di arti riesce a spostarsi sulla roccia, una pesante nave riesce a galleggiare sul mare agitato e un giovane robusto può innamorarsi perdutamente di una dolce fanciulla, sposarla e generare quindi con lei un bambino meraviglioso. Secondo un erudito, c’è ancora un’altra analogia fra le quattro cose, e cioè che ciascuna segue un percorso sempre nuovo: l’aquila, il serpente e la nave non seguono un sentiero già tracciato, così come l’amore che nasce fra due persone è qualcosa di nuovo.

Non è detto però che le quattro cose siano “meravigliose” in senso buono, cioè che abbiano in comune un elemento positivo. Proverbi 6:16-19 elenca alcune “cose che Geova in effetti odia”. E, come si è detto, poco prima dei versetti in questione Proverbi 30:15, 16 elenca alcune cose (lo Sceol, il seno sterile, la terra riarsa e un fuoco che divampa) le quali non dicono mai “Basta!”. Queste non sono certo cose meravigliose in senso buono.
Il termine ebraico reso “meravigliose” in Proverbi 30:18 ha il senso di “separare, distinguere; rendere distinto, straordinario, meraviglioso”. Una cosa può distinguersi, essere straordinaria o destare meraviglia senza per questo essere buona. Daniele 8:23, 24 prediceva che un re dall’aspetto fiero avrebbe causato rovina “in maniera meravigliosa” e ‘ridotto in rovina potenti’, inclusi i santi. — Confronta Deuteronomio 17:8; 28:59; Zaccaria 8:6.

Il versetto che segue Proverbi 30:18, 19 può fornire un indizio su ciò che lo scrittore trovava difficile comprendere. Il versetto 20 menziona una donna adultera che “ha mangiato e s’è pulita la bocca e ha detto: ‘Non ho commesso nessun male’”. Forse aveva peccato in segreto e con astuzia, ma non essendo rimasta traccia del suo peccato poteva professarsi innocente.

C’è un’analogia con l’elenco che precede. Un’aquila che sfreccia nel cielo, un serpente che passa su una roccia, una nave che solca le onde: nessuna di queste tre cose lascia una traccia, e sarebbe difficile ripercorrerne il sentiero. Se questo è ciò che le tre cose hanno in comune, che dire della quarta, “la via dell’uomo robusto con una fanciulla”?

Anche questa può non lasciare una traccia evidente. Un giovane può ricorrere ad astuzie, lusinghe e stratagemmi per entrare nelle grazie di una vergine innocente. Essendo inesperta, forse la ragazza non si accorge di essere raggirata. Perfino dopo essere stata sedotta potrebbe non riuscire a capacitarsi di come egli l’abbia conquistata; anche per altri potrebbe essere difficile spiegarlo. Eppure molte ragazze hanno perso la loro virtù cedendo ad astuti seduttori. È difficile riconoscere la via seguita da questi individui privi di scrupoli, che però hanno un obiettivo, così come ce l’hanno l’aquila che vola, il serpente che striscia o la nave che solca il mare.

L’obiettivo dei seduttori è lo sfruttamento sessuale.

Visto in questa luce, Proverbi 30:18, 19 non dà risalto ad aspetti scientifici o meccanici della creazione. Contiene invece una lezione morale, così come Proverbi 7:1-27 mette in guardia contro il pericolo costituito da una meretrice che usa persuasione. Le sorelle cristiane possono prendere a cuore l’avvertimento di Proverbi 30:18, 19 quando hanno a che fare con uomini che si dicono interessati allo studio della Bibbia. Se un uomo amichevole, anche un collega di lavoro, sembra nutrire questo interesse, la sorella dovrebbe indirizzarlo a un fratello della congregazione. Il fratello potrà coltivare l’eventuale sincero interesse senza i pericoli insiti nella “via dell’uomo robusto con una fanciulla”.

Fonte:w 1/7/92
dispensa.
00Thursday, December 26, 2013 9:11 PM
Re:
Amalia 52, 26/12/2013 10:03:

Domande dai lettori
Lo scrittore di Proverbi 30:19 pensava davvero che il modo in cui un uomo seduce astutamente una fanciulla fosse ‘troppo meraviglioso’?
Questo è uno dei possibili significati di Proverbi 30:19, versetto in genere ritenuto di non facile comprensione.




Cercando di capire il senso di questo versetto, non dovremmo trascurare il contesto. Poco prima lo scrittore ispirato menziona quattro cose che, sotto un certo aspetto, sono insaziabili. (Proverbi 30:15, 16) Poi fa questo elenco: “Ci sono tre cose che sono risultate troppo meravigliose per me, e quattro che non ho conosciuto: la via dell’aquila nei cieli, la via del serpente sulla roccia, la via della nave nel cuore del mare e la via dell’uomo robusto con una fanciulla”. — Proverbi 30:18, 19.

Cosa poteva esserci di ‘meraviglioso’ in queste quattro cose?

Pensando forse che ‘meraviglioso’ debba necessariamente intendersi in senso buono o positivo, alcuni studiosi spiegano che ciascuna delle quattro cose rivela la sapienza insita nella creazione di Dio: il modo meraviglioso in cui un grande uccello riesce a volare, un serpente privo di arti riesce a spostarsi sulla roccia, una pesante nave riesce a galleggiare sul mare agitato e un giovane robusto può innamorarsi perdutamente di una dolce fanciulla, sposarla e generare quindi con lei un bambino meraviglioso. Secondo un erudito, c’è ancora un’altra analogia fra le quattro cose, e cioè che ciascuna segue un percorso sempre nuovo: l’aquila, il serpente e la nave non seguono un sentiero già tracciato, così come l’amore che nasce fra due persone è qualcosa di nuovo.

Non è detto però che le quattro cose siano “meravigliose” in senso buono, cioè che abbiano in comune un elemento positivo. Proverbi 6:16-19 elenca alcune “cose che Geova in effetti odia”. E, come si è detto, poco prima dei versetti in questione Proverbi 30:15, 16 elenca alcune cose (lo Sceol, il seno sterile, la terra riarsa e un fuoco che divampa) le quali non dicono mai “Basta!”. Queste non sono certo cose meravigliose in senso buono.
Il termine ebraico reso “meravigliose” in Proverbi 30:18 ha il senso di “separare, distinguere; rendere distinto, straordinario, meraviglioso”. Una cosa può distinguersi, essere straordinaria o destare meraviglia senza per questo essere buona. Daniele 8:23, 24 prediceva che un re dall’aspetto fiero avrebbe causato rovina “in maniera meravigliosa” e ‘ridotto in rovina potenti’, inclusi i santi. — Confronta Deuteronomio 17:8; 28:59; Zaccaria 8:6.

Il versetto che segue Proverbi 30:18, 19 può fornire un indizio su ciò che lo scrittore trovava difficile comprendere. Il versetto 20 menziona una donna adultera che “ha mangiato e s’è pulita la bocca e ha detto: ‘Non ho commesso nessun male’”. Forse aveva peccato in segreto e con astuzia, ma non essendo rimasta traccia del suo peccato poteva professarsi innocente.

C’è un’analogia con l’elenco che precede. Un’aquila che sfreccia nel cielo, un serpente che passa su una roccia, una nave che solca le onde: nessuna di queste tre cose lascia una traccia, e sarebbe difficile ripercorrerne il sentiero. Se questo è ciò che le tre cose hanno in comune, che dire della quarta, “la via dell’uomo robusto con una fanciulla”?

Anche questa può non lasciare una traccia evidente. Un giovane può ricorrere ad astuzie, lusinghe e stratagemmi per entrare nelle grazie di una vergine innocente. Essendo inesperta, forse la ragazza non si accorge di essere raggirata. Perfino dopo essere stata sedotta potrebbe non riuscire a capacitarsi di come egli l’abbia conquistata; anche per altri potrebbe essere difficile spiegarlo. Eppure molte ragazze hanno perso la loro virtù cedendo ad astuti seduttori. È difficile riconoscere la via seguita da questi individui privi di scrupoli, che però hanno un obiettivo, così come ce l’hanno l’aquila che vola, il serpente che striscia o la nave che solca il mare.

L’obiettivo dei seduttori è lo sfruttamento sessuale.

Visto in questa luce, Proverbi 30:18, 19 non dà risalto ad aspetti scientifici o meccanici della creazione. Contiene invece una lezione morale, così come Proverbi 7:1-27 mette in guardia contro il pericolo costituito da una meretrice che usa persuasione. Le sorelle cristiane possono prendere a cuore l’avvertimento di Proverbi 30:18, 19 quando hanno a che fare con uomini che si dicono interessati allo studio della Bibbia. Se un uomo amichevole, anche un collega di lavoro, sembra nutrire questo interesse, la sorella dovrebbe indirizzarlo a un fratello della congregazione. Il fratello potrà coltivare l’eventuale sincero interesse senza i pericoli insiti nella “via dell’uomo robusto con una fanciulla”.

Fonte:w 1/7/92



hai mai visto una eruzione vulcanica??' meravigliosa..ma non certo positiva [SM=g7350]


speculator
00Thursday, December 26, 2013 10:04 PM
le quattro diverse situazioni sono situazioni naturali e comuni e non hanno male:

che male fa la nave sul mare ?
che male fa il serpente sulla roccia ?
che male fa l'aquila che vola nei cieli ?
che male fa l'uomo robusto con la fanciulla ?

Non c'è male nella via della nave, né dell'aquila, né del serpente, né dell'uomo robusto.

Restano da conoscere;

come anche da conoscere è la via che l'uomo robusto tiene (cioè quello che un uomo robusto fa regolarmente) quando "naviga" oppure "vola" oppure "striscia" con la fanciulla, che notoriamente non è acqua, aria, o roccia.

In sintesi si tratta di una constatazione di ignoranza sul comportamento molto complesso tra un uomo robusto e una vergine.

Mi pare che il riferimento sessuale sia secondario.
dispensa.
00Thursday, December 26, 2013 10:49 PM
Re:
dispensa.
00Thursday, December 26, 2013 10:50 PM
Re:
speculator, 26/12/2013 22:04:

le quattro diverse situazioni sono situazioni naturali e comuni e non hanno male:

che male fa la nave sul mare ?
che male fa il serpente sulla roccia ?
che male fa l'aquila che vola nei cieli ?
che male fa l'uomo robusto con la fanciulla ?

Non c'è male nella via della nave, né dell'aquila, né del serpente, né dell'uomo robusto.

Restano da conoscere;

come anche da conoscere è la via che l'uomo robusto tiene (cioè quello che un uomo robusto fa regolarmente) quando "naviga" oppure "vola" oppure "striscia" con la fanciulla, che notoriamente non è acqua, aria, o roccia.

In sintesi si tratta di una constatazione di ignoranza sul comportamento molto complesso tra un uomo robusto e una vergine.

Mi pare che il riferimento sessuale sia secondario.


non cè scritto male, cè scritto via.

non si sa dove conduce la via dell'aquila che vola, quella di chi naviga, di chi striscia e di chi va con una fanciulla

non si sa dove portano i pensieri, dove volano, se nelle tenebre o nella luce,nella valle del torrente , o strisciando come i serpenti a terra, o sballottati su è giù in una barca di emozioni del cuore .

Cosa faranno mai un uomo e una fanciulla , non conosco la loro via, meravigliosa certo al palato,agli occhi, al cuore

una adultera ha mangiato con l'uomo che deride suo padre , ma i suoi figli nella valle del torrente gli caveranno gli occhi si nutriranno dei suoi occhi, , accecandolo. Ma lei dirà: non ho fatto nulla di male
speculator
00Saturday, December 28, 2013 1:33 AM

non si sa dove conduce la via dell'aquila che vola, quella di chi naviga, di chi striscia e di chi va con una fanciulla

Non si riferisce a ignorare dove striscia il serpente e neanche ai rudimenti della navigazione o del volo ma al non conoscere il loro significato in pieno "la via", mentre si può conoscere a volte dove va l'aquila, la nave, e il serpente, con i loro viaggi regolari.

E' vero che questi tre non lasciano traccia o quasi del loro passaggio

Siccome parla di nave e aquila e serpente penso che i pensieri siano esclusi.
E' la nostra ignoranza al riguardo che è focalizzata dalla scrittura.


Cosa faranno mai un uomo e una fanciulla , non conosco la loro via

No io e tu non conosci la loro via ma loro si; sono affari loro.
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 12:31 AM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com