risurrezione

Pages: [1], 2, 3, 4
nomade.63
00Friday, July 19, 2013 8:30 PM
forse ne avete già parlato (se si mi dite dove e vedo da me)


— Luca 20:34-38; Matteo 22:29-32.
Alcuni hanno pensato che qui Gesù stesse parlando della risurrezione celeste; tuttavia, esistono ragioni per ritenere che la sua risposta riguardi la risurrezione terrena nel veniente “sistema di cose
Torre di Guardia del 1987 -

Ho letto l'articolo, però non mi son chiare alcune cose ?

Nella risurrezione terrena ci si sposa ?

Si faranno figli ?

Con quale coniuge vivrà chi ha avuto più di un coniuge ?

In che senso saremo come gli Angeli quì sulla terra ?

[SM=g27993]
minnie56
00Friday, July 19, 2013 8:55 PM
Re:
nomade.63, 19/07/2013 20:30:

forse ne avete già parlato (se si mi dite dove e vedo da me)


— Luca 20:34-38; Matteo 22:29-32.
Alcuni hanno pensato che qui Gesù stesse parlando della risurrezione celeste; tuttavia, esistono ragioni per ritenere che la sua risposta riguardi la risurrezione terrena nel veniente “sistema di cose
Torre di Guardia del 1987 -

Ho letto l'articolo, però non mi son chiare alcune cose ?

Nella risurrezione terrena ci si sposa ?

Si faranno figli ?

Con quale coniuge vivrà chi ha avuto più di un coniuge ?

In che senso saremo come gli Angeli quì sulla terra ?

[SM=g27993]




Qualche risposta la trovi qui:

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=...

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...


Ma perdona una domanda: sulla tua schermata non ti appare in basso a dx la casella 'Cerca'?
Non hai idea di quanto può essere utile (se la si usa.....) [SM=g8930]
nomade.63
00Friday, July 19, 2013 9:27 PM
Re: Re:


Qualche risposta la trovi qui:

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=...

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...


ok ho trovato questo :
26/03/2012 09:35
Gesù ci informa solo che è volontà di Dio che i conugi sopravvissuti possano sposarsi e che la società umana sarà riorganizzata nel "sistema di cose avvenire" in modi che noi non possiamo immaginare nemmeno. D'altra parte la prima fase del "sistema di cose avvenire" sarà di un Millenario Giorno di Giudizio per i risuscitati, un tempo quindi di "Giudizio" e non di "matrimonio".

I TDG non pretendono di afferrare pienamente la risposta di Gesù, prendono solo atto di quanto ha detto, sapendo che nel caso perdano il coniuge sono liberi di risposarsi; e aspettando il Regno per vedere come andranno le cose, certi che Dio non creerà problema ad alcuno, ma che anzi soddisferà il desiderio d'ogni vivente.



In quale versetto Gesù ci informa ?

Cioè fatemi capire. I risuscitati non si sposano e non fanno figli.
Mentre i sopravvissuti (ad armaghedon ?) si sposano e fanno figli ?

Cioè, no, così, una mia riflessione.

Un marito muore. La moglie si sposa. La moglie con il nuovo marito sopravvivono ad armaghedon. L'ex marito viene risuscitato. Deve vedere la moglie che fa figli ed immagina la moglie che fa l'amore, non muore un'altra volta di gelosia ?
Va be forse Dio prendera un provvedimento. O no ?

[SM=g2037509] [SM=g1871115]
dispensa.
00Friday, July 19, 2013 9:47 PM
Re: Re: Re:
nomade.63, 19/07/2013 21:27:



Qualche risposta la trovi qui:

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=...

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...


ok ho trovato questo :
26/03/2012 09:35
Gesù ci informa solo che è volontà di Dio che i conugi sopravvissuti possano sposarsi e che la società umana sarà riorganizzata nel "sistema di cose avvenire" in modi che noi non possiamo immaginare nemmeno. D'altra parte la prima fase del "sistema di cose avvenire" sarà di un Millenario Giorno di Giudizio per i risuscitati, un tempo quindi di "Giudizio" e non di "matrimonio".

I TDG non pretendono di afferrare pienamente la risposta di Gesù, prendono solo atto di quanto ha detto, sapendo che nel caso perdano il coniuge sono liberi di risposarsi; e aspettando il Regno per vedere come andranno le cose, certi che Dio non creerà problema ad alcuno, ma che anzi soddisferà il desiderio d'ogni vivente.



In quale versetto Gesù ci informa ?

Cioè fatemi capire. I risuscitati non si sposano e non fanno figli.
Mentre i sopravvissuti (ad armaghedon ?) si sposano e fanno figli ?

Cioè, no, così, una mia riflessione.

Un marito muore. La moglie si sposa. La moglie con il nuovo marito sopravvivono ad armaghedon. L'ex marito viene risuscitato. Deve vedere la moglie che fa figli ed immagina la moglie che fa l'amore, non muore un'altra volta di gelosia ?
Va be forse Dio prendera un provvedimento. O no ?

[SM=g2037509] [SM=g1871115]




questo argomento è meglio che lo lasci stare o lo tratti diversamente per non urtare la sensibilità di chi ti legge a cominciare da me .

NOn puoi stabilire cosa è normale e cosa non lo è per ciascuna persona, ognuno reagisce in modo diverso..MIa moglie diceva che nonè giusto che se la moglie muore il marito deve restare da solo.


Lei per come era non ci sarebbe riuscita e io se morivo al posto suo, non l'avrei mai accusata di nulla,se si sarebbe risposata; e se la legge di Dio prevede che il matrimonio è finito con la morte, così sia; una ragione cè certamente; IO da parte mia sarei felice di rivederla felice con l'uomo con cui avrebbe condiviso il resto della sua vita: .

A me rimarrebbe il ricordo d qualcosa di bello, di costruito insieme, ma che non significa che non meriterebe nessuna altra donna mediante me. Quello che vale è ciò che si è costruito insieme, non perchè sono io ed è lei, ma perchè abbiamo dato vita a una relazione che di per se stessa è bella da vivere, un miracolo di amore, una bella invenzione di amore; e che si può rinnovare con altri esseri umani.

Rimane solo una difficoltà, per chi resta da solo, cambiare trasferire quello che si è costruito con la moglie che non cè più, con una altra donna, è cosa dura, almeno per quelli che mi assomigliano in ciò.

Qualsiasi donna che vedrai, quello che vedi è solo una immagine, non provi ciò che provavi per lei che non cè più, perchè quello era il frutto di anni vissuti insieme,

Dovresti dunque ricostruire con una altra persona, se ne hai voglia, se ti va .

Io potrei volerlo, ma dentro mi si sono rotti in contatti con il gentil sesso, e i motivi sono miei, me ne restano pure altri da capire.; ma per non offendere nessuno, taccio. E soltanto una mia mancanza di fede , non in Geova , ma nella donna di una certa età. Spero di guarirla, superarla.



speculator
00Saturday, July 20, 2013 12:37 AM
La domanda non riguardava se ci sarebbe o meno stato il matrimonio dei risorti ma il modo con cui sarebbe stato regolato-fatto il matrimonio che era dato per scontato da chi faceva la domanda;

era dato per scontato anche che la donna sarebbe stata "data" a uno dei precedenti mariti morti. Gesù confermò la regola a suo tempo esistente che "gli uomini si sposano e le donne sono date (notare date) in matrimonio.

Ma poi, all'interno di questa ovvia usanza del matrimonio che Gesù chiaramente e ripetutamente non smentisce, Gesù parla di un altro sistema di cose cioè di regole riguardo al matrimonio in cui le donne non sarebbero state date in matrimonio; e nella società occidentale attuale le donne non sono date in matrimonio, pur in presenza di matrimonio.


Circa essere come gli angeli in cielo la risposta non si riferisce ad avere rapporti sessuali o meno, poiché mai nessuno nella domanda aveva chiesto come sarebbero stati gli angeli riguardo al sesso, ma si riferisce, come risulta dalla domanda, alle regole riguardo a comportamenti (matrimoniali) celesti, ed è direttamente collegato a "in effetti non possono neanche più morire poiché sono come gli angeli in cielo.

Insomma quello che unirà le nuove coppie resuscitate sarà il fatto di non poter morire di nuovo come hanno fatto la prima volta e saranno come gli angeli che non possono morire e risorgere.

Bisognerà dunque andare molto cauti in questi matrimoni tra i risorti ma ci saranno regole come quelle che Dio dà alla bisogna agli angeli.
dom@
00Saturday, July 20, 2013 4:29 AM
Insomma il matrimonio non è come la resurezzione facile dibbricciolare [SM=g27989]
minnie56
00Saturday, July 20, 2013 7:54 AM
Re: Re: Re:
nomade.63, 19/07/2013 21:27:



Qualche risposta la trovi qui:

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=...

testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...


ok ho trovato questo :
26/03/2012 09:35
Gesù ci informa solo che è volontà di Dio che i conugi sopravvissuti possano sposarsi e che la società umana sarà riorganizzata nel "sistema di cose avvenire" in modi che noi non possiamo immaginare nemmeno. D'altra parte la prima fase del "sistema di cose avvenire" sarà di un Millenario Giorno di Giudizio per i risuscitati, un tempo quindi di "Giudizio" e non di "matrimonio".

I TDG non pretendono di afferrare pienamente la risposta di Gesù, prendono solo atto di quanto ha detto, sapendo che nel caso perdano il coniuge sono liberi di risposarsi; e aspettando il Regno per vedere come andranno le cose, certi che Dio non creerà problema ad alcuno, ma che anzi soddisferà il desiderio d'ogni vivente.



In quale versetto Gesù ci informa ?

Cioè fatemi capire. I risuscitati non si sposano e non fanno figli.
Mentre i sopravvissuti (ad armaghedon ?) si sposano e fanno figli ?

Cioè, no, così, una mia riflessione.

Un marito muore. La moglie si sposa. La moglie con il nuovo marito sopravvivono ad armaghedon. L'ex marito viene risuscitato. Deve vedere la moglie che fa figli ed immagina la moglie che fa l'amore, non muore un'altra volta di gelosia ?
Va be forse Dio prendera un provvedimento. O no ?

[SM=g2037509] [SM=g1871115]




Ecco dove Gesù ci informa:

"Ora vennero da lui i sadducei, i quali dicono che non c’è risurrezione, e gli fecero la domanda:  “Maestro, Mosè ci ha scritto che se il fratello di qualcuno muore e lascia la moglie ma non lascia un figlio, suo fratello deve prendere la moglie e suscitare da lei una progenie a suo fratello.
 C’erano sette fratelli; e il primo prese moglie, ma quando morì non lasciò progenie.
 E la prese il secondo, ma morì senza lasciar progenie; e il terzo lo stesso.
 E i sette non lasciarono progenie. Ultima di tutti, morì anche la donna.

 Nella risurrezione, di quale di loro sarà moglie? Poiché i sette l’ebbero in moglie”.

 Gesù disse loro: “Non sbagliate voi per questo, perché non conoscete né le Scritture né la potenza di Dio?

 Poiché quando sorgono dai morti, gli uomini non si sposano né le donne sono date in matrimonio, ma sono come gli angeli nei cieli.

 Ma riguardo ai morti, che sono destati, non avete letto nel libro di Mosè, nel racconto del roveto, come Dio gli disse: ‘Io sono l’Iddio di Abraamo e l’Iddio di Isacco e l’Iddio di Giacobbe’? Egli non è l’Iddio dei morti, ma dei viventi. Voi vi sbagliate di molto”.(Marco 12:18-27)


Prova inoltre a rileggere il testo che tu stesso hai evidenziato in rosso....



minnie56
00Saturday, July 20, 2013 8:02 AM
Re:
speculator, 20/07/2013 00:37:



Insomma quello che unirà le nuove coppie resuscitate sarà il fatto di non poter morire di nuovo come hanno fatto la prima volta e saranno come gli angeli che non possono morire e risorgere.

Bisognerà dunque andare molto cauti in questi matrimoni tra i risorti ma ci saranno regole come quelle che Dio dà alla bisogna agli angeli.




Non sono riuscita a trovare un versetto che indichi quanto affermi circa i 'matrimoni tra risorti'.... dove leggi inoltre che i risuscitati vivranno insieme, come coppie?

puoi illuminarci?

perchè io, al contrario, leggo, in Marco 12:25 " Poiché quando sorgono dai morti, gli uomini non si sposano né le donne sono date in matrimonio, ma sono come gli angeli nei cieli".

[SM=g2037509]

Angelo.1955
00Saturday, July 20, 2013 10:24 AM
Immortalità?
"in effetti non possono neanche più morire poiché sono come gli angeli in cielo".

Scusate l'OT, ma "il non possono neanche più morire", mi suona come ricevere l'immortalità.
Ma gli angeli del cielo, sono immortali? L' umanità resa perfetta riceverà l'immortalità? [SM=g2037509]
minnie56
00Saturday, July 20, 2013 10:48 AM
Re: Immortalità?
Angelo.1955, 20/07/2013 10:24:

"in effetti non possono neanche più morire poiché sono come gli angeli in cielo".

Scusate l'OT, ma "il non possono neanche più morire", mi suona come ricevere l'immortalità.
Ma gli angeli del cielo, sono immortali? L' umanità resa perfetta riceverà l'immortalità? [SM=g2037509]





E' interessante leggere la risposta sulla domanda dai lettori del 1.6.1987

"Alcuni hanno pensato che qui Gesù stesse parlando della risurrezione celeste; tuttavia, esistono ragioni per ritenere che la sua risposta riguardi la risurrezione terrena nel veniente “sistema di cose”.
Quali ragioni?
Coloro che stavano sfidando Gesù non credevano in lui né sapevano di una risurrezione celeste. La loro domanda riguardava una famiglia ebrea sotto la Legge. Nella sua risposta, Gesù fece riferimento ad Abraamo, Isacco e Giacobbe, uomini che speravano di vivere nuovamente sulla terra. (Genesi 42:38; Giobbe 14:13-15; confronta Ebrei 11:19).

Quei patriarchi, e milioni di altri esseri umani, che saranno destati sulla terra e si dimostreranno fedeli saranno “come gli angeli”.

Pur essendo mortali, non moriranno una volta che Dio li avrà dichiarati giusti per la vita eterna."

Quindi più che di immortalità si tratta in realtà di "Vita Eterna" legata o subordinata all'ubbidienza.




Angelo.1955
00Saturday, July 20, 2013 11:02 AM
Re: Re: Immortalità?
minnie56, 20/07/2013 10:48:





E' interessante leggere la risposta sulla domanda dai lettori del 1.6.1987



Quindi più che di immortalità si tratta in realtà di "Vita Eterna" legata o subordinata all'ubbidienza.







Ti ringrazio, ma l'avevo già letta. Ma, personalmente, non la trovo soddisfacente, perché il " più morire" mi sembra come una sentenza definitiva e non relativa.

frida18
00Saturday, July 20, 2013 11:31 AM
Re: Re: Re: Re:
dispensa., 19/07/2013 21:47:



Io potrei volerlo, ma dentro mi si sono rotti in contatti con il gentil sesso, e i motivi sono miei, me ne restano pure altri da capire.; ma per non offendere nessuno, taccio. E soltanto una mia mancanza di fede , non in Geova , ma nella donna di una certa età. Spero di guarirla, superarla.








che dire degli uomini di una certa età...per caso ispirano fiducia?! [SM=g10765]
dispensa.
00Saturday, July 20, 2013 3:21 PM
Re: Immortalità?
Angelo.1955, 20/07/2013 10:24:

"in effetti non possono neanche più morire poiché sono come gli angeli in cielo".

Scusate l'OT, ma "il non possono neanche più morire", mi suona come ricevere l'immortalità.
Ma gli angeli del cielo, sono immortali? L' umanità resa perfetta riceverà l'immortalità? [SM=g2037509]



se ti può interessare la mia opinione; un angelo (come te, HI HI :) non può morire nel senso degli uomini, ossia che invecchia e muore di morte naturale .

I risuscitati terrestri avranno la vita eterna solo alla fine dei mille anni, il che significa che durante il millennio non hanno la vita eterna; forse sono come lo era ADamo..una vita DI UN GIORNO. Sono soggetti ad avere una seconda morte, poichè una prima l'hanno avuta, ma possono averne una altra nella carne, a prescindere se l'avranno come ragazzi o come vecchi. Questi possono morire, eccome.

Vorrei correggere una cosa, Rivelazione 21:7 non si riferisce al periodo successivo il secondo giudizio alla fine dei mille anni,poichè dopo non ci sarano più assassini, fornicazione, spiritismo; se uno ha anche mille anni di età, morrà come un ragazzo senza passare dalla vecchiaia o morte naturale .



I demoni possono essere scagliati nella seconda morte?



Ne hanno già avuta una prima?? BO?? potremmo pensare che con il diluvio subirono una prima morte, perdendo per sempre il loro aspetto umano; questo possiamo paragonarlo a noi stessi,( 1Pietro 3:19,20; noi subiamo pian piano una prima morte in Cristo ; perciò iniziandosi a creare un debito, un debito della morte che ha verso di noi, perchè Cristo è morto per noi, allora la morte ci deve la nostra vita. Per tal motivo in Cristo tutti hanno la risurrezione, i giusti e gli ingiusti come pecore, in Cristo i morti continuano a vivere nella memoria di Dio.-

Quando il nostro battesimo di morte sarà stato reso perfetto attraverso i secoli, allora la nostra vita ci sarà ridata pienamente.Perchè definitavamente riconosciuta nel nostro spirito che è effettivamente cambiato, avendo messo a morte per sempre ciò che di negativo abbiamo eerditato da LUi e dal sistema di cose attuale

Questo processo di cambiamento sia individuale che collettivo è passato attraverso secoli di apostasia, e si concluderà all'interno del millenio.

Per gli unti è diverso, loro perdono per sempre l'aspetto umano, come l'ha perso Cristo, in ogni caso la morte gli deve la vita, ma sotto altra forma o natura, che è quella celeste, e in quella celeste nonè loro imputabile il peccato di Adamo, poichè la sua tara, i suoi desideri, le sue passioni muoiono con la fine della loro vita terrena; è come perdere la propria moglie, in quel giorno finisce la loro unione , matrimonio ; e dunque la loro eredità di tipo terreno.

In conclusione Rimangono queste due alternative.

SE gli angeli ribelli subiscono la seconda morte, e gli unti no, la loro immortalità non ha limiti.

SE gli angeli subiscono soltanto la prima morte che hanno la bestia selvaggia e il falso profeta , come la subì Adamo e che è sempre del tipo eterno; no, la loro immortalità è solo da prendere in considerazione rispetto alla razza umana che invecchia e muore.

Si, La prima morte, pure essa è eterna, il suo essto è stato cambiato in Cristo solo per chi l'ha ricevuta involontariamente

Per questo è scritto, che il sacrificio di Cristo vale solo una volta, certo perchè in Cristo non si avranno più scusanti di ignoranza, quando tutti alla fine saranno istruiti dalla sua legge, conoscendo, come conosceva Adamo e satana

la prima morte dunque se ricevuta con consapevolezza delle proprie scelte, anche essa può essere o avere il valore di GENNA, propriamente come lo fu per i farisei.

Quindi seconda lo è solo perchè la subirà una seconda volta senza più possibilità di revoca.

la nostra prima morte,pure essa è eterna, l'ha subita Cristo per noi, morendo per sempre come essere umano, la sua fu una prima morte,no seconda,la seconda non la riscatta,no riscatta alcuno e alcuna cosa; il perchè è ovvio, per la ragione che ho già spiegato.

Un particolare e che mi ha dato conferma di quello che già supponevo.

In rivelazione 19:20, solo una parte degli uomini finisce nel lago di fuoco, una parte no, essi muoiono in altro senso, attraverso la parola di Cristo, la sua spada che si manifesterà allora, vivente.

Questi son uccisi dal terremoto, come lo sarà la grande folla, forse questo ricollegandosi a 2 tssalonicesi 2:8 , venendo salvati pure loro
Riv.11:13.

Questi sono i restanti , piccoli (e grandi(??) che non vanno scagliati nel lago di fuoco o Geenna Anche se muoiono lo stesso in quel giorno grazie alla parola di Cristo, questi sono quelli che passeranno da vivi la grande tribolazione, la cui spada celeste di Cristo li istruirà per la salvezza ,per morire in senso lato e negativo in tutti quelli che sarano divorati dai volatili del cielo , ossia senza tomba commemorativa.
dispensa.
00Saturday, July 20, 2013 4:31 PM
Re: Re: Re: Re: Re:
[SM=g7350]
frida18, 20/07/2013 11:31:





che dire degli uomini di una certa età...per caso ispirano fiducia?! [SM=g10765]


[SM=g7350]

un disastro? che bel panorama., ma per l'età in questione come la mettiamo, ?? troppo individualismo, da entrambi i lati.

In generale Credo solo nel matrimonio di due giovani lui 27, lei 25, lui 33 lei 27, stop. Dopo è un terno al lotto. SE cresciuti insieme già è qualcosa.SEmpre se corretti moralmente e spiritualmente.

Angelo.1955
00Saturday, July 20, 2013 4:41 PM
Re: Re: Immortalità?
dispensa., 20/07/2013 15:21:



se ti può interessare la mia opinione; un angelo (come te, HI HI :) non può morire nel senso degli uomini, ossia che invecchia e muore di morte naturale .

I risuscitati terrestri avranno la vita eterna solo alla fine dei mille anni, il che significa che durante il millennio non hanno la vita eterna; forse sono come lo era ADamo..una vita DI UN GIORNO. Sono soggetti ad avere una seconda morte, poichè una prima l'hanno avuta, ma possono averne una altra nella carne, a prescindere se l'avranno come ragazzi o come vecchi. Questi possono morire, eccome.

Vorrei correggere una cosa, Rivelazione 21:7 non si riferisce al periodo successivo il secondo giudizio alla fine dei mille anni,poichè dopo non ci sarano più assassini, fornicazione, spiritismo; se uno ha anche mille anni di età, morrà come un ragazzo senza passare dalla vecchiaia o morte naturale .



I demoni possono essere scagliati nella seconda morte?



Ne hanno già avuta una prima?? BO?? potremmo pensare che con il diluvio subirono una prima morte, perdendo per sempre il loro aspetto umano; questo possiamo paragonarlo a noi stessi,( 1Pietro 3:19,20; noi subiamo pian piano una prima morte in Cristo ; perciò iniziandosi a creare un debito, un debito della morte che ha verso di noi, perchè Cristo è morto per noi, allora la morte ci deve la nostra vita. Per tal motivo in Cristo tutti hanno la risurrezione, i giusti e gli ingiusti come pecore, in Cristo i morti continuano a vivere nella memoria di Dio.-

Quando il nostro battesimo di morte sarà stato reso perfetto attraverso i secoli, allora la nostra vita ci sarà ridata pienamente.Perchè definitavamente riconosciuta nel nostro spirito che è effettivamente cambiato, avendo messo a morte per sempre ciò che di negativo abbiamo eerditato da LUi e dal sistema di cose attuale

Questo processo di cambiamento sia individuale che collettivo è passato attraverso secoli di apostasia, e si concluderà all'interno del millenio.

Per gli unti è diverso, loro perdono per sempre l'aspetto umano, come l'ha perso Cristo, in ogni caso la morte gli deve la vita, ma sotto altra forma o natura, che è quella celeste, e in quella celeste nonè loro imputabile il peccato di Adamo, poichè la sua tara, i suoi desideri, le sue passioni muoiono con la fine della loro vita terrena; è come perdere la propria moglie, in quel giorno finisce la loro unione , matrimonio ; e dunque la loro eredità di tipo terreno.

In conclusione Rimangono queste due alternative.

SE gli angeli ribelli subiscono la seconda morte, e gli unti no, la loro immortalità non ha limiti.

SE gli angeli subiscono soltanto la prima morte che hanno la bestia selvaggia e il falso profeta , come la subì Adamo e che è sempre del tipo eterno; no, la loro immortalità è solo da prendere in considerazione rispetto alla razza umana che invecchia e muore.

Si, La prima morte, pure essa è eterna, il suo essto è stato cambiato in Cristo solo per chi l'ha ricevuta involontariamente

Per questo è scritto, che il sacrificio di Cristo vale solo una volta, certo perchè in Cristo non si avranno più scusanti di ignoranza, quando tutti alla fine saranno istruiti dalla sua legge, conoscendo, come conosceva Adamo e satana

la prima morte dunque se ricevuta con consapevolezza delle proprie scelte, anche essa può essere o avere il valore di GENNA, propriamente come lo fu per i farisei.

Quindi seconda lo è solo perchè la subirà una seconda volta senza più possibilità di revoca.

la nostra prima morte,pure essa è eterna, l'ha subita Cristo per noi, morendo per sempre come essere umano, la sua fu una prima morte,no seconda,la seconda non la riscatta,no riscatta alcuno e alcuna cosa; il perchè è ovvio, per la ragione che ho già spiegato.

Un particolare e che mi ha dato conferma di quello che già supponevo.

In rivelazione 19:20, solo una parte degli uomini finisce nel lago di fuoco, una parte no, essi muoiono in altro senso, attraverso la parola di Cristo, la sua spada che si manifesterà allora, vivente.

Questi son uccisi dal terremoto, come lo sarà la grande folla, forse questo ricollegandosi a 2 tssalonicesi 2:8 , venendo salvati pure loro
Riv.11:13.

Questi sono i restanti , piccoli (e grandi(??) che non vanno scagliati nel lago di fuoco o Geenna Anche se muoiono lo stesso in quel giorno grazie alla parola di Cristo, questi sono quelli che passeranno da vivi la grande tribolazione, la cui spada celeste di Cristo li istruirà per la salvezza ,per morire in senso lato e negativo in tutti quelli che sarano divorati dai volatili del cielo , ossia senza tomba commemorativa.



Caro Dispensa sei un fiume in piena, (di parole). [SM=g7348]

Ma nello specifico, se Gesù (quando rispose),aveva in mente una resurrezione terrestre legata e subordinata all'ubbidenzia, avrebbe detto invece di "non possono più neanche morire", "potrebbero neanche più morire". A questo punto non ci sarebbero più alcuni dubbi.
Ma qui Gesù sembra categorico, questo lascia supporre che si riferiva a quella categoria di persone con la speranza celeste.

A mia volta senza essere categorico qualche dubbio rimane.

[SM=g1944981]
frida18
00Saturday, July 20, 2013 5:07 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re:
dispensa., 20/07/2013 16:31:

[SM=g7350]
[SM=g7350]

un disastro? che bel panorama., ma per l'età in questione come la mettiamo, ?? troppo individualismo, da entrambi i lati.

In generale Credo solo nel matrimonio di due giovani lui 27, lei 25, lui 33 lei 27, stop. Dopo è un terno al lotto. SE cresciuti insieme già è qualcosa.SEmpre se corretti moralmente e spiritualmente.




non ho capito perché nella prima coppia ci sono 2 anni di differenza nella seconda 6, la differenza sale in maniera esponenziale [SM=g7405]
boh se lo dici tu che ne capisci!
[SM=g7405]
dom@
00Saturday, July 20, 2013 5:07 PM
Angelo cateroghito ci sei tu!? [SM=g10765]
Angelo.1955
00Saturday, July 20, 2013 5:29 PM
Re:
dom@, 20/07/2013 17:07:

Angelo cateroghito ci sei tu!? [SM=g10765]



No caro Dom@, non sono affatto categorico, cerco sempre di capire, il mio è anche un "alimentare la discussione" e grazie alle risposte ricevute si approfondisce meglio la questione e ci si arricchisce spiritualmente parlando.

Trois têtes valent mieux qu'une!

[SM=g1944981]
dispensa.
00Saturday, July 20, 2013 6:15 PM
Re: Re: Re: Immortalità?
Angelo.1955, 20/07/2013 16:41:



Caro Dispensa sei un fiume in piena, (di parole). [SM=g7348]

Ma nello specifico, se Gesù (quando rispose),aveva in mente una resurrezione terrestre legata e subordinata all'ubbidenzia, avrebbe detto invece di "non possono più neanche morire", "potrebbero neanche più morire". A questo punto non ci sarebbero più alcuni dubbi.
Ma qui Gesù sembra categorico, questo lascia supporre che si riferiva a quella categoria di persone con la speranza celeste.

A mia volta senza essere categorico qualche dubbio rimane.

[SM=g1944981]

e io che ho detto?? [SM=g7350] ho solo preso una strada più lunga la cui inevitabile conclusione è la medesima della tua


minnie56
00Saturday, July 20, 2013 6:58 PM
Re: Re:
Angelo.1955, 20/07/2013 17:29:



No caro Dom@, non sono affatto categorico, cerco sempre di capire, il mio è anche un "alimentare la discussione" e grazie alle risposte ricevute si approfondisce meglio la questione e ci si arricchisce spiritualmente parlando.

Trois têtes valent mieux qu'une!

[SM=g1944981]



[SM=g7348] [SM=g1871116]
speculator
00Monday, July 22, 2013 12:02 AM
E' meglio riferirsi alla risposta riportata in Luca che è più articolata di quella di Marco.

Specifico che, per evitare contraddizioni tra Luca e Marco, è necessario che il nuovo sistema di cose circa il matrimonio avvenga contemporaneamente con la prima resurrezione.

La frase "gli uomini non si sposano e le donne non sono date in matrimonio" senza specificare che non ci sarà matrimonio significa che ci sarà un matrimonio sottoposto alla regola sopra riportata tra virgolette. Altrimenti sarebbe stato necessario o almeno opportuno chiarire che "non ci sarà matrimonio" o qualcosa di simile e basta, piuttosto che riportare e confermare le regole del matrimonio al tempo di Gesù;

Se non ci sarà un sistema matrimoniale non ha senso elencare delle regole di un sistema che non ci sarà e farlo precedere dalle regole del sistema matrimoniale attuale, quando tutti si aspettano una risposta circa le regole del sistema matrimoniale.

La frase "gli uomini non si sposano e le donne non sono date in matrimonio" è la regola del nuove sistema matrimoniale che entrerà in vigore con la prima resurrezione.

Il discorso riguarda solo i terrestri perchè se si fosse riferito agli unti che dovevano andare in cielo, nessuno lo avrebbe capito, perchè gli apostoli si aspettavano un regno terrestre e qualcuno di essi non aveva proprio intenzione di morire;

"Non possono neanche più morire" , cioè non possono morire di nuovo

Gli angeli in cielo già ora non possono morire nè una volta nè due volte; non hanno il processo della morte ma sono distrutti immediatamente come un uomo che cade in un altoforno a 5000 gradi.
Non muore ma fa "puf" , senza il secondo "puf".

Gli angeli che sono distrutti non possono ritornare in vita e riprovarci; lo stesso sarà per i resuscitati infedeli distrutti nel lago di fuoco. Questo non significa che non possono avere la morte eterna cioè seconda (per gli uomini). Gli angeli in cielo non sono immortali e neanche l'umanità resa perfetta; solo gli unti resuscitati lo sono immortali.

Sono d'accordo con quanto sotto:

Quindi più che di immortalità si tratta in realtà di "Vita Eterna" legata o subordinata all'ubbidienza.




Angelo.1955
00Monday, July 22, 2013 2:25 AM
Re:
speculator, 22/07/2013 00:02:

E' meglio riferirsi alla risposta riportata in Luca che è più articolata di quella di Marco.

Specifico che, per evitare contraddizioni tra Luca e Marco, è necessario che il nuovo sistema di cose circa il matrimonio avvenga contemporaneamente con la prima resurrezione.

La frase "gli uomini non si sposano e le donne non sono date in matrimonio" senza specificare che non ci sarà matrimonio significa che ci sarà un matrimonio sottoposto alla regola sopra riportata tra virgolette. Altrimenti sarebbe stato necessario o almeno opportuno chiarire che "non ci sarà matrimonio" o qualcosa di simile e basta, piuttosto che riportare e confermare le regole del matrimonio al tempo di Gesù;

Se non ci sarà un sistema matrimoniale non ha senso elencare delle regole di un sistema che non ci sarà e farlo precedere dalle regole del sistema matrimoniale attuale, quando tutti si aspettano una risposta circa le regole del sistema matrimoniale.

La frase "gli uomini non si sposano e le donne non sono date in matrimonio" è la regola del nuove sistema matrimoniale che entrerà in vigore con la prima resurrezione.

Il discorso riguarda solo i terrestri perchè se si fosse riferito agli unti che dovevano andare in cielo, nessuno lo avrebbe capito, perchè gli apostoli si aspettavano un regno terrestre e qualcuno di essi non aveva proprio intenzione di morire;

"Non possono neanche più morire" , cioè non possono morire di nuovo

Gli angeli in cielo già ora non possono morire nè una volta nè due volte; non hanno il processo della morte ma sono distrutti immediatamente come un uomo che cade in un altoforno a 5000 gradi.
Non muore ma fa "puf" , senza il secondo "puf".

Gli angeli che sono distrutti non possono ritornare in vita e riprovarci; lo stesso sarà per i resuscitati infedeli distrutti nel lago di fuoco. Questo non significa che non possono avere la morte eterna cioè seconda (per gli uomini). Gli angeli in cielo non sono immortali e neanche l'umanità resa perfetta; solo gli unti resuscitati lo sono immortali.

Sono d'accordo con quanto sotto:

Quindi più che di immortalità si tratta in realtà di "Vita Eterna" legata o subordinata all'ubbidienza.








Mi sembra un po contraddittorio riguardo alla morte, che sia dovuta all'invecchiamento o rapidamente (un colpo di pistola in testa), un lago di fuoco, sempre di morte si tratta, infatti la Bibbia ci parla di "una seconda morte", dalla quale non c'è ritorno.

Se non possono "più neanche morire"; cos'è la morte? E l'inesistenza, dunque questo vuol dire che questi risuscitati non cesseranno mai "più" di esistere secondo l'affermazione di Gesù.Infatti dicendo "più" accentua la cosa, rendendo impossibile un'altra prospettiva.

Parlando dei giusti del passato, ( Abraamo Isacco e Mosé), è a questo tipo di risuscitati che alludeva Gesù dicendo che "sono figli di Dio, essendo figli della risurrezione". Quelli ingiusti che saranno risuscitati, che non si sa se passeranno l'ultima prova alla fine dei mille anni, di questi, Gesù non poteva assicurare che "non possono più neanche morire. Tutti i discorsi di Gesù riguardavano il suo regno celeste, era il suo primo obbiettivo " formare il suo nuovo governo celeste".

Non metterei la mia mano sul fuoco, ma penso sinceramente che faceva allusione all'Israele spirituale.
minnie56
00Monday, July 22, 2013 8:59 AM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
frida18, 20/07/2013 17:07:



non ho capito perché nella prima coppia ci sono 2 anni di differenza nella seconda 6, la differenza sale in maniera esponenziale [SM=g7405]
boh se lo dici tu che ne capisci!
[SM=g7405]




Con queste parentesi sulla differenza di età siamo decisamente OT e spesso si esprimono opinioni basate sul proprio vissuto o di alcuni che conosciamo ma, onestamente, hanno una incidenza relativa.
Abramo e Sara ne sono un esempio, con una differenza di di 10 anni.

Ovviamente una differenza di 5 o 10 anni possono essere significativi nella fase degli 'enta' e, un pò meno, in quella degli 'anta' ma, in definitiva ciò che conta maggiormente sono l'amore per Geova ed il rispetto della Sua opinione in merito al matrimonio, il rispettarsi reciprocamente, la fiducia, la stima, la lealtà, l'umiltà e, dulcis in fundo, un dialogo regolare e aperto. (Ed ecco servito un mini-ripasso dello studio Tdg di ieri....)
[SM=g7350]



speculator
00Monday, July 22, 2013 2:45 PM


Angelo.1955
Mi sembra un poco contraddittorio riguardo alla morte, che sia dovuta all'invecchiamento o rapidamente (un colpo di pistola in testa), un lago di fuoco, sempre di morte si tratta, infatti la Bibbia ci parla di "una seconda morte", dalla quale non c'è ritorno.


Finire in un altoforno a 5000 gradi penso sia mollto più indolore e veloce che un colpo di pistola alla testa;

La scrittura dice che "la morte non ci sarà più" ma si riferisce alla morte adamica; la seconda morte sarà sempre possibile dopo il millennio.


Se non possono "più neanche morire"; cos'è la morte? E l'inesistenza,

La morte non necessariamente è inesistenza; Gli apostoli sono morti in passato ma non sono diventati in passato inesistenti, solo si sono addormentati.


dunque questo vuol dire che questi risuscitati non cesseranno mai "più" di esistere secondo l'affermazione di Gesù.Infatti dicendo "più" accentua la cosa, rendendo impossibile un'altra prospettiva.

la traduzione letterale dal greco è "neanche proprio morire più possono"
il termine greco "Eti" significa che non possono morire "più" (in inglese "anymore")


Parlando dei giusti del passato, ( Abraamo Isacco e Mosé), è a questo tipo di risuscitati che alludeva Gesù dicendo che "sono figli di Dio, essendo figli della risurrezione".

Anche Abramo e Isacco non sono figli di Dio fino alla fine del millennio; già al tempo di Gesù erano amici (Abramo) o schiavi addormentati di Geova e figli di Gesù (dio minuscolo) in quanto destinati alla resurrezione; essi hanno ancora oggi bisogno di essere destati e certo si alzeranno in piedi perchè sulla terra ci sarà molto da fare.


Sono quelli ingiusti che saranno risuscitati, che non si sa se passeranno l'ultima prova alla fine dei mille anni,

Gli ingiusti non passeranno la prova dopo il mellennio e per questo saranno dichiarati ingiusti e sottoposti ad una resurrezione di giudizio degno di istruzione; ma avranno scelto liberamente.


sono ingiusti e di questi, Gesù non poteva assicurare che "non possono più neanche morire. Tutti i discorsi di Gesù riguardavano il suo regno celeste, era il suo primo obbiettivo " formare il suo nuovo governo celeste".

La risposta ai Sadducei che volevano fargli perdere del tempo fu: "non vi sbagliate voi in questo (questa domanda provocatoria e ingannatrice) perchè non conoscete la scrittura e la potenza di Dio (l'amore)?"

L'amore di Geova tramite la risposta di Gesù dà e dava una risposta a chi ha il problema dei morti cari (non è il caso dei sadducei che non esistono più)

La risposta di Gesù fu ben diversa da "perchè non aspettate e vedete"



Non metterei la mia mano sul fuoco, ma penso sinceramente che faceva allusione all'Israele spirituale

Rispondere ad una questione non chiara (se si sposeranno i resuscitati sulla terra) con una allusione ad una altra questione ancora meno chiara (poichè fu capita dopo la morte di Gesù) che ci sarebbero state delle persone che sarebbero andate in cielo pare proprio fuori luogo.
Angelo.1955
00Monday, July 22, 2013 4:12 PM
Re:

Finire in un altoforno a 5000 gradi penso sia mollto più indolore e veloce che un colpo di pistola alla testa;


Bisognerebbe provare per credere. [SM=g27987]

La scrittura dice che "la morte non ci sarà più" ma si riferisce alla morte adamica; la seconda morte sarà sempre possibile dopo il millennio.



Sono d'accordo




Gli ingiusti non passeranno la prova dopo il mellennio e per questo saranno dichiarati ingiusti e sottoposti ad una resurrezione di giudizio degno di istruzione; ma avranno scelto liberamente.



E qui mi sembra che ti sbagli, molte persone morte nel passato, non hanno conosciuto la speranza di un nuovo sistema di cose,i risuscitati verranno giudicati non in base alle azioni compiute prima di morire, ma in base a quello che faranno quando saranno rivelate le istruzioni contenute nei “rotoli” menzionati nel capitolo 20 di Rivelazione. Tra coloro che torneranno in vita e avranno l’opportunità di conoscere la personalità e la volontà di Dio ci saranno, come dice l’apostolo Paolo, sia i “giusti” che gli “ingiusti.

Coloro che sono morti senza aver mai conosciuto e servito Geova Dio avranno la possibilità di cambiare condotta e fare il bene. Se lo faranno, la loro si rivelerà “una risurrezione di vita”. Alcuni risuscitati, però, non vorranno conoscere la volontà di Geova. La loro si rivelerà “una risurrezione di giudizio”








Rispondere ad una questione non chiara (se si sposeranno i resuscitati sulla terra) con una allusione ad una altra questione ancora meno chiara (poichè fu capita dopo la morte di Gesù) che ci sarebbero state delle persone che sarebbero andate in cielo pare proprio fuori luogo



La risposta era per le persone sincere che erano li ad ascoltare, non certamente per i sadducei, i quali dicevano che “non c’è né risurrezione né angelo né spirito”. Tale persone avrebbero capito perfettamente cosa voleva dire Gesù una volta ricevuto lo spirito santo.

Gesù sapeva che ci sarebbe stata una resurrezione dei giusti e degli ingiusti, i quali non tutti sarebbero risorti per una risurrezione di vita, dunque se pensava ad una resurrezione terrena rispondendo ai sadducei, non avrebbe affermato "non possono più neanche morire".

[SM=g1944981]
Angelo.1955
00Monday, July 22, 2013 4:47 PM
Figli di Dio
Parlando del futuro “sistema di cose” e della “risurrezione dai morti” alla vita nel nuovo sistema, Gesù disse che i risuscitati sarebbero diventati “figli di Dio, essendo figli della risurrezione”. — Lu 20:34-36.
Forse Gesù aveva in mente la "prima risurrezione".

Quando diceva:degni di guadagnare quel sistema di cose e la risurrezione, intendeva: il principio del regno millenario o la fine?
dispensa.
00Monday, July 22, 2013 8:09 PM
Re: Re:
Angelo.1955, 22/07/2013 16:12:


Finire in un altoforno a 5000 gradi penso sia mollto più indolore e veloce che un colpo di pistola alla testa;


Bisognerebbe provare per credere. [SM=g27987]

La scrittura dice che "la morte non ci sarà più" ma si riferisce alla morte adamica; la seconda morte sarà sempre possibile dopo il millennio.



Sono d'accordo




Gli ingiusti non passeranno la prova dopo il mellennio e per questo saranno dichiarati ingiusti e sottoposti ad una resurrezione di giudizio degno di istruzione; ma avranno scelto liberamente.



E qui mi sembra che ti sbagli, molte persone morte nel passato, non hanno conosciuto la speranza di un nuovo sistema di cose,i risuscitati verranno giudicati non in base alle azioni compiute prima di morire, ma in base a quello che faranno quando saranno rivelate le istruzioni contenute nei “rotoli” menzionati nel capitolo 20 di Rivelazione. Tra coloro che torneranno in vita e avranno l’opportunità di conoscere la personalità e la volontà di Dio ci saranno, come dice l’apostolo Paolo, sia i “giusti” che gli “ingiusti.

Coloro che sono morti senza aver mai conosciuto e servito Geova Dio avranno la possibilità di cambiare condotta e fare il bene. Se lo faranno, la loro si rivelerà “una risurrezione di vita”. Alcuni risuscitati, però, non vorranno conoscere la volontà di Geova. La loro si rivelerà “una risurrezione di giudizio”








Rispondere ad una questione non chiara (se si sposeranno i resuscitati sulla terra) con una allusione ad una altra questione ancora meno chiara (poichè fu capita dopo la morte di Gesù) che ci sarebbero state delle persone che sarebbero andate in cielo pare proprio fuori luogo



La risposta era per le persone sincere che erano li ad ascoltare, non certamente per i sadducei, i quali dicevano che “non c’è né risurrezione né angelo né spirito”. Tale persone avrebbero capito perfettamente cosa voleva dire Gesù una volta ricevuto lo spirito santo.

Gesù sapeva che ci sarebbe stata una resurrezione dei giusti e degli ingiusti, i quali non tutti sarebbero risorti per una risurrezione di vita, dunque se pensava ad una resurrezione terrena rispondendo ai sadducei, non avrebbe affermato "non possono più neanche morire".

[SM=g1944981]

infatti nota il legame, sono figli di Dio perchè figli della risurrezione, qui l'essere figlio è in relazione e all'essere risuscitati in una forma di natura chiaramente diversa dall'essere umano, poichè l'essere umano per essere uomo e donna , ossia UNO, lo è attraverso l'unione psico fisica con l'altra sua metà al femminile.

In questo caso Diventare figli di Dio implica una mutazione di natura in rapporto all'essere risorti alla vita,un tipo di vita che comooe essere celesti si diventa figli di Dio anche secondo una stessa identica natura , il che non vuol dire essere uguali ad Egli.

L'acqua che può stare in un secchiello è identica all'oceano, stessa impronta; ma non è l'oceano


speculator
00Tuesday, July 23, 2013 12:21 AM

Finire in un altoforno a 5000 gradi penso sia molto più indolore e veloce che un colpo di pistola alla testa;


Angelo.1955 bisognerebbe provare per credere

.
Mi fa sorridere ma io non ho intenzione di provare nè l'uno nè l'altro.
Comunque da un colpo di pistola, specie se maldestro ci si può salvare, ma da una caduta in un altoforno a 5000 gradi mi pare impossibile; la seconda morte viene paragonata ad essere gettato in un lago di fuoco, che brucia con fuoco e zolfo. Da questo non ne uscirà nemmeno Satana.

Una volta riportate in vita le persone dovranno essere informate ed educate con nuovi rotoli; anche i fedeli dell'antichitàè precristiana dovranno come minimo studiarsi il nuovo testamento; Come reagiranno possiamo immaginarlo, senza certezza assoluta, da come si sono comportati nella vita precedente; I riportati in vita che si comporteranno bene saranno dichiarati giusti ed avranno una resurrezione (stare in piedi davanti a Dio) di vita eterna; se si comporteranno male forse non saranno nenche fatti stare in piedi (resuscitati per servire dio) oppure saranno fatti stare in piedi e poi dichiarati ingiusti ed avranno un giudizio avverso di distruzione eterna.

Il punto di partenza sarà uguale per tutti quelli che saranno riportati in vita; tutto quello che avranno fatto nella vita precedente in male o in bene non conterà; conterà quello che faranno una volta riportati in vita; ma avranno le stesse tendenze peccaminose che avevano prima di morire e chi ne aveva di più farà maggior fatica a cambiare modo di vivere "in un mondo di giustizia il malvagio agirà malvagiamente"


Tra coloro che torneranno in vita e avranno l’opportunità di conoscere la personalità e la volontà di Dio ci saranno, come dice l’apostolo Paolo, sia i “giusti” che gli “ingiusti.


certamente ci saranno queste due categorie ampie di persone che saranno riportate in vita;

Ma la resurrezione di cui parla Paolo non è solamente essere riportato in vita e poi andare al mare a prendere il fresco ma propriamente "stare in piedi di nuovo nel servizio di Dio"

Il giudizio finale è che i giusti trovati scritti nel libro della vita quando si consulterà avranno la vita eterna, indipendentemente da quanto erano "giusti" al momento del ritorno in vita

Invece gli ingiusti che non saranno trovati scritti nel libro della vita avranno avuto una resurrezione ed un giudizio avverso; E' possibile che alcuni ingiusti riportati in vita non riescano a stare in piedi davanti a Dio e in questo senso non avranno resurrezione; Paolo garantisce la resurrezione di "ingiusti" non quella di "tutti gli ingiusti" e garantisce che anche i "morti" saranno fatti stare in piedi cioè resuscitati.
VVRL
00Wednesday, February 28, 2018 5:48 PM
Awaiting for Moderator(s) approval
barnabino
00Wednesday, February 28, 2018 5:58 PM
VVRL... Non è che siamo tanto sprovveduti da non vedere che riapri una discussione di 5 anni fa con una finta domanda a cui ti abbiamo già risposto in almeno altre 3 discussioni!

Shalom [SM=g7405]
Questa è la versione 'lo-fi' del Forum Per visualizzare la versione completa click here
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:36 PM.
Copyright © 2000-2019 FFZ srl - www.freeforumzone.com