00 8/4/2017 11:58 AM
viceadmintdg1, 18/07/2017 17.18:


─ Mt 25, 34.46: «Venite, benedetti del Padre mio, ricevete in eredità il regno preparato per voi fin dalla fondazione del mondo». E [andranno] i giusti alla vita eterna»




Perché, a lei risulta che alla “fondazione del mondo”, Dio abbia preparato un regno celeste di beatitudine per tutti i buoni e i giusti?

Sappiamo dalla Scrittura che Dio ha preordinato “prima della fondazione del mondo” Cristo e i suoi coeredi, che sono complessivamente il “seme di Abraamo” (Galati 3:16, 29), si vedano allo scopo Efesini 1:4-5 e 1 Pietro 1:20 (correttamente tradotti!).

Paolo infatti specifica chiaramente a Timoteo la ragione per cui si è chiamati in cielo, basta leggere con cuore completo 2 Timoteo 2:12.

"12 se perseveriamo, con lui anche regneremo;
se lo rinneghiamo, lui pure ci rinnegherà
" (2 Timoteo 2:12 CEI)

Ma delle pecore che vanno alla vita eterna di Matteo 25:34, 46 non si dice nulla di tutto ciò, non sono definiti “coeredi di Cristo”, non si parla di loro come re e sacerdoti e giudici, non si dice che vivranno nell’ immortalità celeste….

Non è per caso che questi giusti di Matteo 25:37 costituiranno l’ adempimento definitivo del Salmo 37:29, visto che Gesù disse che "non passerà un solo iota o un solo trattino della Legge, senza che tutto sia avvenuto"(Matteo 5:18)?

Non le viene mai il sospetto?

A noi si…




(segue, a presto....)
[Edited by Aquila-58 8/4/2017 12:01 PM]