00 1/17/2018 7:47 AM
Mercoledì 17 gennaio
Non ce n’era nessuno che sapesse parlare il giudaico (Nee. 13:24)
Se non siamo in grado di comprendere gli insegnamenti della Bibbia in un’altra lingua, la nostra salute spirituale può risentirne gravemente. Nel V secolo a.E.V. Neemia espresse la sua preoccupazione quando apprese che alcuni dei figli degli ebrei tornati da Babilonia non sapevano parlare l’ebraico. Stavano perdendo la loro identità come servitori di Dio perché non erano in grado di afferrare pienamente il significato della sua Parola (Nee. 8:2, 8). Dopo essersi trasferiti con la famiglia in un campo di lingua straniera, alcuni genitori cristiani si sono resi conto che i figli stavano perdendo interesse per la verità. Perché? Leggere in un’altra lingua potrebbe non avere lo stesso effetto sul nostro cuore che leggere nella nostra lingua. Inoltre, non riuscire a comunicare bene potrebbe essere sfibrante dal punto di vista mentale e spirituale. Quindi, mentre teniamo vivo il desiderio di servire Geova in un campo di lingua straniera, è importante proteggere la nostra salute spirituale (Matt. 4:4). w16.10 2:4-6
____________________

forum Testimoni di Geova