00 5/1/2018 5:03 PM
Nota cosa dice la TG del 15Luglio 2015 dal Tema:"La vostra liberazione si avvicina.


Cosa accadrà dopo la distruzione delle organizzazioni della falsa religione? Sarà un periodo per dimostrare quello che abbiamo davvero nel cuore. La maggior parte dell’umanità cercherà rifugio nelle organizzazioni umane paragonate a “massi di roccia dei monti” (Riv. 6:15-17). In senso simbolico, però, il popolo di Dio fuggirà al rifugio che Geova provvederà. Durante la tregua che ci fu nel I secolo non si verificò alcuna conversione in massa di ebrei al cristianesimo. Quello fu un tempo in cui chi era già cristiano doveva agire con ubbidienza. In maniera simile, non c’è da aspettarsi che nel corso della futura tregua che ci sarà durante la grande tribolazione molte persone si convertiranno al vero cristianesimo. Sarà piuttosto un’occasione in cui tutti i veri cristiani potranno dimostrare il loro amore per Geova e dare il loro sostegno ai fratelli di Cristo (Matt. 25:34-40).

8 Anche se non comprendiamo pienamente tutto ciò che accadrà durante quel periodo di prova, possiamo aspettarci che, almeno in una certa misura, ci saranno dei sacrifici da fare. Nel I secolo i cristiani dovettero abbandonare i loro beni e sopportare disagi per sopravvivere (Mar. 13:15-18). Saremo disposti a subire delle perdite materiali pur di rimanere fedeli? Saremo pronti a fare tutto ciò che ci è richiesto per dimostrare la nostra lealtà a Geova? Pensate, in quel tempo saremo gli unici a imitare l’esempio dell’antico profeta Daniele continuando ad adorare Dio, costi quel che costi (Dan. 6:10, 11).

Quello non sarà il momento di predicare la “buona notizia del regno”. Il tempo per farlo sarà passato. Sarà invece il tempo in cui “verrà la fine”! (Matt. 24:14). Senza dubbio il popolo di Dio proclamerà un energico messaggio di giudizio, che potrebbe includere la dichiarazione dell’imminente e completa fine del malvagio mondo di Satana. La Bibbia paragona questo messaggio a grandine quando dice: “Una grossa grandine dai chicchi del peso di circa un talento cadde dal cielo sugli uomini, e gli uomini bestemmiarono Dio a motivo della piaga della grandine, perché la piaga d’essa era insolitamente grande” (Riv. 16:21).