00 1/18/2019 6:49 AM
Venerdì 18 gennaio
Tocca fino al suo osso e alla sua carne e vedi se non ti maledirà nella tua medesima faccia (Giob. 2:5)
A causa delle accuse lanciate dal Diavolo, le creature celesti leali a Dio avranno provato indignazione, rabbia e disprezzo. Tuttavia, invece di agire d’impulso, Geova affrontò la rivolta di Satana nella maniera più equilibrata e appropriata. Si dimostrò giusto e lento all’ira (Eso. 34:6; Giob. 2:2-6). Infatti decise di lasciar passare del tempo perché “non desidera che alcuno sia distrutto ma desidera che tutti pervengano al pentimento” (2 Piet. 3:9). Il modo in cui Geova esercita padronanza di sé ci insegna a non essere precipitosi e a riflettere bene prima di parlare o di agire. Di fronte a una questione importante, dobbiamo prenderci il tempo necessario per decidere come agire in modo saggio. È fondamentale che chiediamo in preghiera la sapienza necessaria per dire o fare la cosa giusta (Sal. 141:3). Quando siamo turbati o arrabbiati, infatti, è facile reagire in maniera esagerata. Forse è capitato anche a noi di aver detto o fatto qualcosa senza pensare e di essercene poi pentiti (Prov. 14:29; 15:28; 19:2). w17.09 4 parr. 6-7
____________________

forum Testimoni di Geova