Freeforumzone mobile

Errori di Tolomeo - Come hanno influenzato il periodo Neo-Babilonese

  • Posts
  • OFFLINE
    Angelo Serafino53
    Post: 3,705
    Location: BARI
    Age: 67
    00 11/16/2020 11:03 PM


    FURULI

    La prova principale a favore dell'anno 587 è il diario astronomico
    babilonese VAT4956. Un articolo che calcolava le posizioni
    astronomiche su questa tavoletta apparve nel 1915,
    [20] e questi
    calcoli suggerirono che Nabucodonosor II distrusse Gerusalemme nel
    587 a.C. Per i successivi 70 anni, le conclusioni di Neugebauer e
    Weidner furono usate in tutti i lessici e libri di testo, ma nessuno
    pubblicò un articolo che mostrava che avevano fatto una traduzione
    indipendente della tavoletta e verificato le posizioni astronomiche
    ottenute nel 1915! Nel 1988, una traduzione inglese della tavoletta è
    stata pubblicata da H. Hunger.
    [21] Questa traduzione inglese fatta da
    Hunger era vicina alla traduzione tedesca fatta 73 anni prima, ma il
    volume non ha calcoli astronomici. Dai commenti alla fine
    dell'iscrizione, sembra che i calcoli effettuati da Neugebauer e Weidner
    siano stati accettati da Hunger.
    [22]
    Nel 2005 ho visitato il Museo Vorderasiatisches di Berlino. Ho
    esaminato la tavoletta e ho scattato foto digitali dei suoi segni. Ho
    studiato la tavoletta sulla base di un ingrandimento di ciascun segno e
    diversi segni non erano chiaramente identificabili. In particolare, molti
    dei corpi celesti collegati ai pianeti erano difficili da identificare. Ho
    scoperto che sia Neugebauer che Weidner avevano fatto tutti i loro
    calcoli iniziando in un giorno sbagliato, e i commenti di Hunger
    mostrano che aveva fatto la stessa cosa.
    Sulla base del mio studio su VAT4956 e di diverse altre tavolette
    astronomiche rilevanti, ho scritto un libro che tratta della cronologia
    neo-babilonese.
    [23] Ho calcolato le 14 posizioni lunari su VAT4956 e
    la mia conclusione per l'anno 568/567, che è l'anno indicato da
    Neugebauer, Weidner e Hunger, è che sette posizioni si adattano in
    modo eccellente, cinque non si adattano affatto e due sono
    inaccurate. Ma tutte e 14 le posizioni lunari si sono adattate in modo
    eccellente venti anni prima, nell'anno 588/87.
    [24] Ciò suggerisce che
    Nabucodonosor II conquistò Gerusalemme nel 607 a.C. e non nel 587
    a.C.
    L'eccellente adattamento delle 14 posizioni lunari sul
    VAT4956 nell'anno 588/87, che è l'anno 37° di Nabucodonosor
    II, suggerisce che l'anno 18° di Nabucodonosor II, quando
    Gerusalemme fu distrutta, è il 607 a.C.
    Ho anche studiato tavolette commerciali cuneiformi datate ai re
    dell'Impero neo-babilonese. E 90 di queste tavolette hanno date che
    indicano che ogni re neo-babilonese regnò più a lungo di quanto la
    cronologia tradizionale consenta. Ciò significa che la cronologia
    tradizionale viene distrutta e le tavolette datate supportano l'opinione
    secondo cui l'impero neo-babilonese è più lungo di 20 anni rispetto
    alla cronologia trovata nei lessici e nei libri di testo.
    Il mio libro mostra che ci sono prove evidenti a favore del punto di
    vista dei JW sul 607 a.C. come l'anno in cui Gerusalemme fu
    distrutta.
  • ONLINE
    monseppe2
    Post: 3,196
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 11/19/2020 11:38 AM
    VAT 4956 ha una sola data (vera) di osservazione

    Angelo Serafino53, 16/11/2020 23:03:



    FURULI

    La prova principale a favore dell'anno 587 è il diario astronomico
    babilonese VAT4956. Un articolo che calcolava le posizioni
    astronomiche su questa tavoletta apparve nel 1915,
    [20] e questi
    calcoli suggerirono che Nabucodonosor II distrusse Gerusalemme nel
    587 a.C. Per i successivi 70 anni, le conclusioni di Neugebauer e
    Weidner furono usate in tutti i lessici e libri di testo, ma nessuno
    pubblicò un articolo che mostrava che avevano fatto una traduzione
    indipendente della tavoletta e verificato le posizioni astronomiche
    ottenute nel 1915! Nel 1988, una traduzione inglese della tavoletta è
    stata pubblicata da H. Hunger.
    [21] Questa traduzione inglese fatta da
    Hunger era vicina alla traduzione tedesca fatta 73 anni prima, ma il
    volume non ha calcoli astronomici. Dai commenti alla fine
    dell'iscrizione, sembra che i calcoli effettuati da Neugebauer e Weidner
    siano stati accettati da Hunger.
    [22]
    Nel 2005 ho visitato il Museo Vorderasiatisches di Berlino. Ho
    esaminato la tavoletta e ho scattato foto digitali dei suoi segni. Ho
    studiato la tavoletta sulla base di un ingrandimento di ciascun segno e
    diversi segni non erano chiaramente identificabili. In particolare, molti
    dei corpi celesti collegati ai pianeti erano difficili da identificare. Ho
    scoperto che sia Neugebauer che Weidner avevano fatto tutti i loro
    calcoli iniziando in un giorno sbagliato, e i commenti di Hunger
    mostrano che aveva fatto la stessa cosa.
    Sulla base del mio studio su VAT4956 e di diverse altre tavolette
    astronomiche rilevanti, ho scritto un libro che tratta della cronologia
    neo-babilonese.
    [23] Ho calcolato le 14 posizioni lunari su VAT4956 e
    la mia conclusione per l'anno 568/567, che è l'anno indicato da
    Neugebauer, Weidner e Hunger, è che sette posizioni si adattano in
    modo eccellente, cinque non si adattano affatto e due sono
    inaccurate. Ma tutte e 14 le posizioni lunari si sono adattate in modo
    eccellente venti anni prima, nell'anno 588/87.
    [24] Ciò suggerisce che
    Nabucodonosor II conquistò Gerusalemme nel 607 a.C. e non nel 587
    a.C.
    L'eccellente adattamento delle 14 posizioni lunari sul
    VAT4956 nell'anno 588/87, che è l'anno 37° di Nabucodonosor
    II, suggerisce che l'anno 18° di Nabucodonosor II, quando
    Gerusalemme fu distrutta, è il 607 a.C.
    Ho anche studiato tavolette commerciali cuneiformi datate ai re
    dell'Impero neo-babilonese. E 90 di queste tavolette hanno date che
    indicano che ogni re neo-babilonese regnò più a lungo di quanto la
    cronologia tradizionale consenta. Ciò significa che la cronologia
    tradizionale viene distrutta e le tavolette datate supportano l'opinione
    secondo cui l'impero neo-babilonese è più lungo di 20 anni rispetto
    alla cronologia trovata nei lessici e nei libri di testo.
    Il mio libro mostra che ci sono prove evidenti a favore del punto di
    vista dei JW sul 607 a.C. come l'anno in cui Gerusalemme fu
    distrutta.



    ---------------------------------------------------------------

    Temo che Furuli abbia fatto il più banale degli errori.

    Dal 568bc per il VAT 4956, sia risalito a 20 anni prima, ovvero nel 588bc come [giusto e vero] 37° anno del re Nabucodonosor, ma non si sia accorto che sia andato indietro di 20 anni "solari".

    Cosa impossibile un tale e semplice conto, se si considera un reperto astronomico che verifichi le posizioni della Luna.
    Con un anno in più o in meno, (rispetto un "metonico" 19° anno), la luna perde circa 11 giorni di sincronismo con il sole.

    Come ho spiegato di recente, "anno del re a anno di osservazione del VAT 4956, sono indissolubilmente legati fra loro, come se il "re" avesse in tasca il VAT 4956 appena osservato.

    Se io sposto di 20 anni in avanti il momento nel quale avrebbe osservato il VAT 4956, anche il "VAT 4956" dovrebbe essere spostato di 20 anni!
    Essendo il vero anno di osservazione del diario, il 587bc, e il Re lo ha in tasca, se si sposta di 20 anni il momento del suo regno, anche il "MOMENTO" di osservazione de diario si sposta di 20 anni...

    Se quindi era vero il 587bc, 20 anni dopo, doveva diventare il 567bc... infatti, se era 18° nel 587bc, 20 anni dopo, doveva essere 38° anno nel 567bc.

    Ma cronologia attuale fa un "furto"...

    E' come se prelevasse il VAT 4956 dalla tasca del re nel suo 38° anno del 567bc e definisse il Diario VAT 4956 come osservato nel 37° anno o nel 568bc ovvero un anno prima...

    a questo punto che cosa succede?

    Le FASI (e le posizioni) della Luna osservate veramente nel 587bc entrano in sincrono metonico (19 anni solari dopo) con il 568bc... e le "voilà" che il "VAT 4956 del 568bc e 37° anno del re... "sembra" corrispondere (per la Luna) abbastanza bene [ma non per le "eclissi della Luna", che non si sincronizzano in 19 anni...].

    Per "Furuli", purtroppo, in merito al diario VAT 4956 stimato al 588bc (37° anno del re), basta la posizione di Marte a rendere utopistico il 588bc per il VAT 4956.

    Un astronomo, dovrebbe subito chiedermi... ma anche il VAT 4956 del 568bc dovrebbe avere Marte spostato di 160 gradi (in sagittario) e non dovrebbe essere visibile nel primo giorno del primo mese del 37° anno del re...

    Vero... MA ... da bravo astronomo, chi mi fa la domanda, sa bene che Marte compie una sua orbita ogni 1,881 anni (poco meno di due anni).

    Quindi, da "originale" 22 aprile del 587bc a "alterato anno" 568bc, scorrendo 19 anni solari, Marte compie 10 orbite complete + 0,10(periodico) orbite intorno al sole.

    Quello 0,10 parte di Orbita, si riscontra come spostamento di circa 20 gradi del pianeta verso i Gemelli nel 568]bc rispetto alla reale osservata posizione che aveva nel 587bc, essendo visibile e "osservato" fra le corna del Toro.

    Quindi "Furuli" dice giusto quando afferma che il 588bc era il 37° anno de re, ma non credo che abbia fatto bene i conti per il "VAT 4956" che è ragionevolmente corrispondente solo nel 587bc (stando... IN TASCA AL RE) mentre era al suo 38° anno di regno su Babilonia.

    600 pagine di archeo-astronomia e cronologia comparata sono pesanti da leggersi, ma in esse sono spiegate tutte le motivazioni che confermano al 587bc il 38° anno del re e relativa osservazione de VAT 4956; e di conseguenza, al 607bc il 18° anno de re quando distrusse Gerusalemme e il suo tempio ecc, ecc.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • ONLINE
    monseppe2
    Post: 3,196
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    10 1/21/2021 11:20 AM
    Preview di pag. 243 del libro "La ragione della Bibbia"

    (Sempre per chi sia interessato all'argomento).

    Di seguito, illustro un breve e riassuntivo elenco dei "motivi" per i quali la cronologia che attualmente accredita al 587bc la distruzione di Gerusalemme non possa essere ritenuta "attendibile".

    Indirettamente, già questi "motivi" dimostrano essere corretta la datazione suggerita dalla storia biblica che la colloca (la distruzione di Gerusalemme e del tempio) nel 607bc e durante il 18° anno del regno di Nabucodonosor II.



    Questa pagina è stata aggiunta al libro che, al presente è in fase di aggiornamento definitivo [per il Web] del 2021.
    Sì sono arrivato solo a pagina 243 perché in revisione e aggiornamento ci sono molte e importanti novità e "prove" da aggiungere.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 31,447
    Moderatore
    00 1/21/2021 11:35 AM
    Re: VAT 4956 ha una sola data (vera) di osservazione
    monseppe2, 19.11.2020 11:38:




    ---------------------------------------------------------------

    Temo che Furuli abbia fatto il più banale degli errori.

    Dal 568bc per il VAT 4956, sia risalito a 20 anni prima, ovvero nel 588bc come [giusto e vero] 37° anno del re Nabucodonosor, ma non si sia accorto che sia andato indietro di 20 anni "solari".




    Caro Giuseppe

    Non ci capisco un granché, ma chiedo lo stesso: ma non giungete entrambi alla stessa conclusione?

    Furui scrive:

    L'eccellente adattamento delle 14 posizioni lunari sul
    VAT4956 nell'anno 588/87, che è l'anno 37° di Nabucodonosor
    II, suggerisce che l'anno 18° di Nabucodonosor II, quando
    Gerusalemme fu distrutta, è il 607 a.C.

    Il mio libro mostra che ci sono prove evidenti a favore del punto di
    vista dei JW sul 607 a.C. come l'anno in cui Gerusalemme fu
    distrutta.




    E tu concludi con:


    600 pagine di archeo-astronomia e cronologia comparata sono pesanti da leggersi, ma in esse sono spiegate tutte le motivazioni che confermano al 587bc il 38° anno del re e relativa osservazione de VAT 4956; e di conseguenza, al 607bc il 18° anno de re quando distrusse Gerusalemme e il suo tempio ecc, ecc.



    L'unica differenza mi pare sia di 1 anno fra il suo "37° di Nabucodonosor
    II"
    e il tuo 38° di Nabucodonosor
    II"



    Testimoni di Geova Online Forum
    "Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
  • ONLINE
    monseppe2
    Post: 3,196
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 1/21/2021 12:31 PM
    Re: Re: VAT 4956 ha una sola data (vera) di osservazione

    Seabiscuit, 21/01/2021 11:35:


    Caro Giuseppe

    Non ci capisco un granché, ma chiedo lo stesso: ma non giungete entrambi alla stessa conclusione?

    Furui scrive:

    L'eccellente adattamento delle 14 posizioni lunari sul
    VAT4956 nell'anno 588/87, che è l'anno 37° di Nabucodonosor
    II, suggerisce che l'anno 18° di Nabucodonosor II, quando
    Gerusalemme fu distrutta, è il 607 a.C.

    Il mio libro mostra che ci sono prove evidenti a favore del punto di
    vista dei JW sul 607 a.C. come l'anno in cui Gerusalemme fu
    distrutta.




    E tu concludi con:


    600 pagine di archeo-astronomia e cronologia comparata sono pesanti da leggersi, ma in esse sono spiegate tutte le motivazioni che confermano al 587bc il 38° anno del re e relativa osservazione de VAT 4956; e di conseguenza, al 607bc il 18° anno de re quando distrusse Gerusalemme e il suo tempio ecc, ecc.



    L'unica differenza mi pare sia di 1 anno fra il suo "37° di Nabucodonosor
    II"
    e il tuo 38° di Nabucodonosor
    II"



    Ti capisco Sea.

    Come ho ribadito, Furuli fa il seguente errore.

    Calcola "DA" un (errato) anno, il diario del 568bc, stimando diversamente, con 20 anni "solari" la differenza di data, giungendo, ovviamente, a un 588bc.

    Perché il VAT 4956 sia con la luna simile, occorre che le due date siano di 19 anni "solari" e non di 20 anni "solari". Che cosa cambia?

    Cambia che dopo un anno, la Luna, rispetto al Sole (e alle stelle), non è più "sincronizzata", poiché in un anno perde (ritarda) rispetto al sole di circa 11 giorni.

    Io ho evitato di "confutare" in senso astronomico tutte le date di Furuli, semplicemente perché non ho un suo "accurato" resoconto del di tutto il suo lavoro, e di come abbia stimato quelle date; diversamente, (nel caso di Sachs, posso valutarlo dovutamente perché nel sito WWW.caeno.org c'è un resoconto della sua ricerca del diario, riga per riga.

    Mentre Furuli stimando il "diario" al 588bc come 17° anno del re (o 37° anno meno 20 anni), conferma la data biblica del 607bc, lo fa però usando un riferimento astronomico decisamente errato; valutando il VAT 4956 per il 588/587bc. Avrebbe avuto molto più successo se lo avesse analizzato per il successivo [vero] anno 587/586bc che era il 38° di regno di Nabucodonosor II.

    Mi dispiace per lui, ma per questo ho detto che fa un "banale" errore. Non si nota subito.
    Ma la differenza di data (607 cambiato in 587bc), è frutto di una "serie" di errori, che appunto ho ritenuto opportuno elencare (in riassunto) nella pagina 243 del libro qui inserita.

    se hai altre domande, sarò lieto di riponderati.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 31,447
    Moderatore
    00 1/21/2021 1:32 PM
    Grazie Giuseppe

    adesso mi è chiaro



    Testimoni di Geova Online Forum
    "Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
  • ONLINE
    monseppe2
    Post: 3,196
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 1/21/2021 9:48 PM
    Chiarimenti

    Seabiscuit, 21/01/2021 13:32:

    Grazie Giuseppe

    adesso mi è chiaro




    Mi fa piacere... ma io non sono riuscito a spiegare bene. Ci riprovo.

    1) La VERA osservazione del VAT 4956 fu nel 587/586bc che era il [vero] 38° anno del re Nabucodonosor II.

    2) A motivo delle cause che ho riassunto sopra, gli archeologi e storici di oggi sono stati indotti a stimare l'osservazione del VAT 4956 ne diverso anno 568/567bc e durante il 37° anno di Nabucodonosor II.

    3) Il tempo che separa le due osservazioni (587bc vero contro 568bc errato) è di 19 anni "solari (vuol dire anni interi, compiuti: Uno, due, tre) ovvero dalla loro fine (esempio... compleanni).

    4) Quando sono contati gli anni di "regno" di un re babilonese, sono contati anni "ordinali" (1°, 2°, 3°) ovvero dal loro "inizio".

    5) Quindi, dal 587bc al 568bc sono conteggiabili 20 anni ordinali (di regno) che sono uguali a 19 anni solari (astronomici)*.
    *a complicare le cose, gli anni che passano in bc, sono contati in diminuzione: 587bc + 20 anni (solari) = 567bc.

    6) Contando dal [vero] 587bc per il VAT 4956, 20 anni "solari" portano al 567bc. Infatti, 18° anno ora accreditato più 20 anni solari, portano a un 38° anno nel 567bc. Questo ha fatto accettare il VAT 4956 al 37° anno, e nel 568bc.

    7) Furuli, valuta il VAT 4956 detraendo i 20 anni di differenza dalla data "del diario" che è stimata (errata) nel 568bc, ma li conta come "solari [interi]" e li applica al regno di Nabucodonosor che conta 20 anni [568bc - 20 = 588bc) di differenza, ma che sono anni "ordinali" [ovvero: 19 interi e uno appena iniziato).

    Dove sta il "problema".

    Il VAT 4956 è un diario "astronomico" e richiede rigorosamente che si conteggi per esso "solo" anni astronomici, (solari o "interi").

    Gli anni dei re babilonesi, sono anni "ordinali" e l'errore sta nel conteggiare (20 anni) ordinali sulla differenza di un diario astronomico che conta anni "solari".

    Ci sarà sempre un anno di differenza.

    Quindi se voglio contare correttamente, 20 anni di regno [DEVO] conteggiare 19 anni per il VAT 4956.

    Risultato:

    Il "vero" avvistamento degli eventi astronomici del VAT 4956 fu nel [solare] anno astronomico 587bc.
    Il "vero" anno di regno di Nabucodonosor, mentre fu "osservato il diario", era il 38° anno del suo regno.

    Ora, "immagina" che Nabucodonosor II abbia il diario VAT 4956 in "tasca" (o addosso a lui) mentre è "osservato" ciò che vi fu scritto.

    Se io volessi "spostare" di 20 anni la data del suo regno, iniziando dal 587bc (o suo 38° anno di regno), mentre il re ha "IN TASCA" il diario VAT 4956, converrai che sposterò anche quel diario degli stessi "20 anni"! non ti pare?

    Quindi conto: 587bc 20 anni "DOPO", e arrivo al 567bc. Infatti, se fosse stato veramente il 18° suo anno, 20 anni "DOPO" il re sarebbe al suo 38° anno giusto?

    [SM=g7422] Ma che cosa avrebbe "il re",,, in "TASCA" in quel suo 38° anno del 567bc? [SM=g7405] IL VAT 4956!

    [SM=x1408438] Eppure "insistono" a dire che il "VAT 4956" fu osservato un anno prima, nel 568bc e mentre il re era al suo 37° anno...

    Ma allora gli anni "spostati, (convieni) sarebbero 19 anni, e "NON" 20 anni giusto? Perché Nabucodonosor II ... [SM=x1408447] non si lascerebbe rubare il Diario dalla sua tasca! (non ti pare?).

    Capisci ora perché anche Furuli fece lo stesso sbaglio?

    Prese il "re" e il "diario VAT 4956" e li [ri]portò indietro di 20 anni... ma lui, (Furuli) vedeva ora il re nel suo 37° anno di regno.. e sposta così anche il diario di 20 anni solari invece che di 19 anni solari, arrivando al 588bc e "[giustamente]" riconoscendolo come il 37° anno del re (valutato da: 568bc° meno 20 = 588°), e quindi, "altri 20 anni prima", il re sarebbe nel 607bc e nel suo 18° anno di regno.
    [588bc meno 20 = 608bc e 37° meno 20 = 17° anno).

    Per questo WT considerò accettabile tale conclusione..
    ma come vedi la cosa è ben più complessa e a me ci sono voluti 20 anni di seria ricerca per definirla completamente e un libro di 600 pagine per "dimostrarla". e in ogni caso mi è facile fare confusione nel cercare di spiegarla, tanto che è diventata "intricata"

    Quindi, concludendo, Furuli, dicendo nel 588bc il 37° anno del re, dice giusto e in accordo con la bibbia per il 607bc come 18° anno, ma [mi dispiace [SM=g7556] ] sbaglia certamente nel dire che il Diario [che è in tasca al re] sarebbe stato "osservato nel 588bc. Per questo, non mi serve neppure "contestarlo" in modo astronomico.

    Spero di aver dato informazioni migliori stavolta... [SM=x1408443] Hai!

    monseppe2
    [Edited by monseppe2 1/21/2021 10:01 PM]

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.

2 / 2