00 10/20/2009 2:32 PM
Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re:
Araldo73, 20/10/2009 12.23:



Barnaba,
Ecclesiste è uno Libro Sapienzale che parte da alcune premesse per arrivare ad una conclusione.

I primi capitoli sono un'osservazione da parte dell'autore di come tutto lo sforzo umano sia vanità, di come nulla giova all'uomo...per giungere all'unica cosa che conta restare fedeli a Dio, questo è.

Perchè me lo citi?
Cosa c'entra?
[4] Una generazione va, una generazione viene
ma la terra resta sempre la stessa.


Vorresti da questo versetto dirmi che è una profezia circa l'immutabilità del creato? [SM=g8019]

Pax
Araldo





Quel "resta sempre la stessa" in realtà è "dura a tempi indefiniti". Siccome non è l'unico punto della Bibbia ad affermare questa cosa, debbo concludere per forza di cose che significhi che la terra ed il cielo letterali, quelli ereditati dall'uomo, esisteranno per sempre. Ma dimmi: perché Dio dovrebbe eliminare terra e cieli letterali per crearne di nuovi? Non è la sua attività perfetta?


Testimoni di Geova Online Forum



«Una mente debole è come un microscopio: ingrandisce le piccolezze, ma è incapace di comprendere le cose grandi.»

Lord Chesterfield