Testimoni di Geova Online Forum Questo forum nasce con lo scopo primario di analizzare e confutare le critiche rivolte ai cristiani testimoni di Geova e ristabilire la verità relativamente a luoghi comuni e disinformazione varia, diffusi in ambienti pubblici

L'epoca beat e la musica degli anni 60

  • Posts
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/7/2011 8:53 AM
    Ciao a tutti

    La musica beat la possiamo definire la figlia del rock and roll e del blues e la madre del pop rock e progressive rock. I primi complessi musicali che fecero nascere la musica beat, furono i Beatles e i Rolling Stones. Genere musicale ritmato e a volte melodico caratterizzato principalmente da suoni ottenuti prevalentemente da strumenti come batteria, basso, chitarra. A volte anche da organo.

    it.wikipedia.org/wiki/Musica_beat

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/8/2011 8:50 AM
    Ciao a tutti

    Dopo il fenomeno dei Beatles e dei Rolling Stones che mandavano in delirio le folle dei giovani, cominciarono a formarsi complessi musicali beat in tutta Europa e poi successivamente in America. Anzi il fenomeno era inarrestabile in quanto questi complessi musicali nascevano come funghi. In Italia portò il genere musicale beat il gruppo britannico dei Rokes che suonavano in Italia canzoni in italiano.

    In contemporanea negli anni 60, nacque anche il movimento Hippy. Un po' più tardi della nascita dell'epoca Beat e precisamente intorno al 1965. Gli Hippies ascoltavano rock psichedelico e pop rock come si chiamava al quel tempo, genere che comprendeva quello che oggi viene chiamato progressive rock. L'epoca beat, intesa come arte ebbe origine negli anni 50, mentre nel campo musicale ebbe origine all'inizio degli anni 60.

    Fu con il movimento hippy, che ebbe origine così il progressive rock. L'epoca beat ebbe fine alla fine degli anni 60. L'epoca hippy cominciò a tramontare intorno al 1975. Ma anche il progressive rock cominciò a tramontare. Per lasciare posto a un pop rock più commerciale e a nuovi movimenti come il Punk e il Metal con i relativi generi musicali punk rock e heavy metal.

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    Chameleon.
    Post: 5,402
    TdG
    00 9/8/2011 10:01 AM
    Direi che il progressive rock è figlio soprattutto della psichedelia (oltre ad avere influenze folk, jazz, classica, pop, ma il cardine evolutivo per la formazione del genere è lo sviluppo dalla psichedelia), e quest'ultima deriva (anche) dal beat
    Ma nei sixties c'era anche il baroque pop (anche lui influente sul progressive rock), sul quale ho scritto una retrospettiva tempo fa.
    [Edited by Chameleon. 9/8/2011 10:31 AM]
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/8/2011 1:42 PM
    Re:
    Chameleon., 08/09/2011 10.01:

    Direi che il progressive rock è figlio soprattutto della psichedelia (oltre ad avere influenze folk, jazz, classica, pop, ma il cardine evolutivo per la formazione del genere è lo sviluppo dalla psichedelia), e quest'ultima deriva (anche) dal beat
    Ma nei sixties c'era anche il baroque pop (anche lui influente sul progressive rock), sul quale ho scritto una retrospettiva tempo fa.



    E' vero c'è un'anello di congiunzione in mezzo al beat e al progressive rock. E' appunto la psichedelia. Infatti gli hippies ascoltavano inizialmente rock psichedelico, che poi si è evoluto nel progressive rock.

    Ciao
    anto_netti

  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/8/2011 1:54 PM
    Ciao a tutti

    Ecco un elenco dei maggiori gruppi e solisti di musica beat italiani.

    Gruppi italiani:
    I Dik Dik, i Giganti, i Camaleonti, i Ragazzi del Sole, i Nomadi, i Pooh, i Corvi, i Delfini, i Sagittari, i Bisonti, i Profeti, i quelli, i Ribelli, i Nuovi Angeli, i Califfi, i Satelliti, l’Equipe 84, gli Idoli, i Jaguars, Nico e i Gabbiani.

    Solisti italiani:
    Caterina Caselli, Patty Pravo, Ricky Gianco, Riki Maiocchi, Gian Pieretti, Dino.

    Gruppi e solisti stranieri che hanno cantato in Italia:
    Rocky Roberts, Wess, Antoine, Bad Boys, Mal, The Primitives, The Rokes.

    Gruppi beat italiani che poi sono passati al progressive rock:
    I New Trolls, Le Orme, gli Stormy Six, I Delirium

    Molti degli artisti solisti se non hanno terminato la loro carriera con la fine dell’epoca beat, sono passati ad un pop rock commerciale. Stessa cosa per i gruppi che non si sono sciolti con la fine dell’epoca beat, sono passati o al progressive rock o ad un pop rock commerciale.

    Allego un sito che spiega come molti gruppi beat, sono passati dal beat al progressive rock.

    www.musicaememoria.com/complessi_beat.htm#Dal_Beat_al_Pro...

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/9/2011 11:11 AM
    Ciao a tutti

    Qualcuno potrebbe dire, perché nell'elenco di complessi e solisti non ho citato grandi artisti come: Rita Pavone, Adriano celentano, Bobby Solo, Little Tony, Lucio Battisti e Mina. Pur avendo incominciato la loro carriera più o meno nel periodo dell'epoca beat.

    Bene! la loro musica viene inserita in quei generi definiti: pop, pop rock e musica leggera.

    Adriano celentano, Bobby Solo e Little Tony, inoltre sono quegli artisti che portarono il rock and roll in Italia.

    Lucio Battisti, inoltre si dedicava anche a un rock sperimentale.

    Mina, grande artista, si dedicava invece a diversi tipi di generi musicali.

    Ciao
    anto_netti
    [Edited by anto_netti 9/9/2011 11:14 AM]
  • OFFLINE
    Chameleon.
    Post: 5,402
    TdG
    00 9/9/2011 1:06 PM
    Psichedelia italiana
    anto_netti, 09/09/2011 11.11:

    Little Tony, Lucio Battisti




    Certo che leggere questi due nomi accostati...è un colpo al cuore [SM=g27987]
    Battisti è stato il più grande innovatore della musica italiana, Little Tony poco più che un clone melodico di Elvis.

    In Italia comunque, a differenza dell'Inghilterra, non ci fu nei sixties quella transizione graduale verso il prog, e quindi non ci fu un vero e proprio movimento psichedelico, ma singoli approcci, spesso originali.
    Tra i dischi di psichedelia italiana sono da ricordare il singolo di Chetro e co, Danze della Sera (siamo nel 1968)





    L'album StereoEquipe dell'Equipe84 (sempre 1968)



    E soprattutto l'album de Le stelle di Mario Schifano, che nel 1967 tirarono fuori un disco importantissimo per l'Italia, con un brano sperimentale di quasi 20 minuti (su youtube ce ne sono solo 10)




    Poi ricordiamo anche gli Astrali, dell'album Viaggio Allucinogeno (registrazioni del 1967/68, ma mi pare che è uscito postumo negli anni '90)



    E il primo album del Balletto di Bronzo (si, ancora loro), con formazione diversa da quella del capolavoro Ys

    Il disco era Sirio 2222, registrato tra il 1969 e il 1970



    E poi Ad Gloriam (1969), il primo album delle Orme




  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/9/2011 1:41 PM
    Re: Psichedelia italiana
    Chameleon., 09/09/2011 13.06:

    anto_netti, 09/09/2011 11.11:

    Little Tony, Lucio Battisti




    Certo che leggere questi due nomi accostati...è un colpo al cuore [SM=g27987]
    Battisti è stato il più grande innovatore della musica italiana, Little Tony poco più che un clone melodico di Elvis.




    E' vero! Lucio Battisti è stato un vero artista. Forse avrei dovuto accostarlo di più a Mina, ma è capitato così, senza volerlo, nei nomi che ho citato.

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/12/2011 9:21 AM
    Ciao a tutti

    Gli Hippies e il rock psichedelico

    Gli hippies erano molto orientati verso la psichedelia. Ascoltavano rock psichedelico. Facevano uso di droghe, secondo il loro modo di pensare, per raggiungere nuovi stati di coscienza. Così da avere nuove ispirazioni. Anche la loro arte rappresentava figure psichedeliche.

    it.wikipedia.org/wiki/Hippy

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/12/2011 9:37 AM
    Ciao Chameleon

    Quindi anche il baroque pop, ha dato il suo contributo alla nascita del progressive rock?

    Allego qui un link su Rondò Veneziano. Solo che questo gruppo ha avuto origine nel 1980. Questo significa che negli anni 60 e 70 esistevano gruppi baroque pop?

    it.wikipedia.org/wiki/Rond%C3%B2_Veneziano

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    Chameleon.
    Post: 5,402
    TdG
    00 9/12/2011 12:03 PM
    Re:
    anto_netti, 12/09/2011 09.37:

    Ciao Chameleon

    Quindi anche il baroque pop, ha dato il suo contributo alla nascita del progressive rock?

    Allego qui un link su Rondò Veneziano. Solo che questo gruppo ha avuto origine nel 1980. Questo significa che negli anni 60 e 70 esistevano gruppi baroque pop?

    it.wikipedia.org/wiki/Rond%C3%B2_Veneziano

    Ciao
    anto_netti



    No, il Rondò Veneziano non c'entra nulla col baroque pop
    Il genere nasce negli anni '60 (forse Eleanor Rigby dei Beatles è il primo brano baroque pop compiuto, o uno dei primi); si può dire che un certo gusto per gli arrangiamenti ha influenzato certo prog.
    Avevo aperto un thread apposito sul baroque pop, con i miei commenti a diversi album (ne mancano molti altri, appena ho tempo provvedo):

    testimonidigeova.freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd...





    [Edited by Chameleon. 9/12/2011 12:05 PM]
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/12/2011 3:59 PM
    Ciao Chameleon

    Ti devo fare i complimenti ancora una volta per la tua competenza. Sai molto di più di molti di noi che hanno vissuto sia l'epoca beat e l'epoca del progressive rock. Ma accade che poi ci si limita ad ascoltarla senza approfondire e documentarsi. Adesso sto tentando di farlo e lo trovo molto interessante.

    Io ho vissuto sia l'epoca beat che l'epoca del progressive rock. L'ho vissuta anche attivamente, perché anch'io e molti miei amici ci eravamo fatti prendere dalla febbre di avere un gruppo musicale. Ci chiamavamo "The Hawks", che tradotto in italiano significa "I Falchi". Erroneamente avevamo scritto sulla grancassa della batteria "The Hawkies", pensando che il plurale facesse eccezione come per le finali in "y" che diventano "ies". Come "lady" che diventa "ladies". Ma quando ci siamo accorti dell'errore, non l'abbiamo corretto, e l'abbiamo lasciato stare così. Ma per far capire quanto poco conoscono l'inglese la maggioranza degli italiani, basta dire che quando ci domandavano cosa significava "The Hawkies". Gli rispondevamo che significava "I Falchi". Ma nessuno si accorgeva dell'errore.

    Che genere facevamo? Ebbene facevamo soprattutto beat, perché era più semplice da suonare, mentre il progressive rock era molto più difficile. Ma tentavamo di suonare soprattutto il progressive dei New Trolls come ad esempio la parte introduttiva di "Concerto grosso dei New Trolls". O "Giochi di bimba" e "Sguardo verso il cielo" delle Orme. Tutti brani un po' più semplici da suonare.

    Eravamo in cinque. Due chitarristi, di cui uno ero io. Un bassista. Un batterista. Un tastierista dotato anche di moog. beh! Sapete cosa vi dico. Il tastierista era eccezionale perché aveva fatto conservatorio. Io avevo fatto scuola di chitarra, ma poi ho sospeso per continuare ad orecchio. Gli altri avevano fatto come me, erano stati da un maestro ma poi hanno continuato ad orecchio. Nella mia mente risuonano sempre le parole del mio maestro di musica: "Suona pure con un gruppo, ma continua a studiare, e fai conservatorio. Le doti c'è l'hai e puoi fare strada. Non rovinarti con il solo orecchio". Quanto aveva ragione! Sebbene il gruppo si sciolse per la morte dell'altro chitarrista. Però a monte ci fu anche il fatto di non avere avuto tutti quanti noi una preparazione musicale di base, buona. Che poteva darci solo il conservatorio. Il tastierista che aveva una preparazione di base migliore, infatti fu ingaggiato da un altro gruppo e continuò la sua carriera musicale andando a suonare anche con artisti importanti.

    Ciao
    anto_netti
    [Edited by anto_netti 9/12/2011 4:05 PM]
  • OFFLINE
    Chameleon.
    Post: 5,402
    TdG
    00 9/12/2011 4:32 PM
    Grazie a te della tua esperienza (nessuna registrazione dell'epoca?), le cose che so le ho studiate con passione su testi specializzati o su siti a tema, non ho vissuto quell'epoca ma la amo lo stesso (anche nei gusti cinematografici sono legato agli anni '60/'70).
    Comunque neanche il baroque pop è morto, anzi, sta vivendo un'epoca di rigoglio (ovvio che parliamo sempre di circuiti alternativi e indipendenti, non della musica da classifica). Ci sono band enormi da conoscere assolutamente, ne parlo prossimamente nel thread apposito [SM=g28002]
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/12/2011 4:45 PM
    Re:
    Chameleon., 12/09/2011 16.32:

    Grazie a te della tua esperienza (nessuna registrazione dell'epoca?)




    No assolutamente niente. Suonavamo nei locali più sconosciuti. Case di campagna. E suonavamo solo pezzi di gruppi affermati. Niente di nostro. Perché appunto ci mancava la preparazione del conservatorio. Comunque anche così è stata una bella esperienza che ricordo con nostalgia. Salvo la triste vicenda del suicidio dell'altro chitarrista, è stata un'esperienza che ripeterei volentieri.

    Ciao
    anto_netti

  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/13/2011 9:38 AM
    Ciao a tutti

    Woodstock

    Gli anni 60, sono gli anni dei grandi festival musicali. Festival che sono passati alla storia.

    it.wikipedia.org/wiki/Festival_di_Woodstock

    www.google.it/images?hl=it&source=hp&q=woodstock&aq=f&aqi=g10&aql=&oq=&oi=image_result_gr...

    Il film documentario del 1970.

    it.wikipedia.org/wiki/Woodstock_-_Tre_giorni_di_pace,_amore_...

    Il film “Motel a Woodstock” del 2009.

    it.wikipedia.org/wiki/Motel_Woodstock

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/13/2011 9:44 AM
    Ciao a tutti

    L’isola di Wight

    Il festival dell’isola di Wight è un festival di musica rock che si tiene ogni anno sull’isola di Wight, con la presenza di importanti artisti internazionali. E’ nato nel 1968. E teoricamente da quell’edizione, si sarebbe dovuto tenere tutti gli anni. E’ stato però sospeso dopo l’edizione del 1970. Si sono svolte, quindi in quegli anni soltanto tre edizioni. Nel 2002 è però rinato.

    it.wikipedia.org/wiki/Festival_dell%27Isola_di_Wight

    All'isola di Wight e al Festival del 1969 Michel Delpech dedicò la canzone Wight is White, di cui il gruppo musicale italiano dei Dik Dik cantò poi la versione italiana, intitolata L'Isola di Wight.

    Ecco alcune parole della canzone dei Dik Dik:

    “Sai cos'è l'isola di Wight,
    è per noi l'isola di chi
    ha negli occhi il blu
    della gioventù,
    di chi canta hippy hippy hippy”.

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/16/2011 2:10 PM
    Ho dimenticato una cosa riguardo la mia band. Il periodo di attività. La mia band, cioè gli Hawks, è stata in attività dal 1970 al 1974. Per ben 5 anni. Rapportato alla mia età. Avevo 15 anni quando ho cominciato e 19 anni quando la band si è sciolta. Anche se il nostro era un gruppo dilettante tra i dilettanti, quello che mi ha colpito è che corrisponde perfettamente ai periodi di attività di tante band professioniste di quegli anni che si aggira dal 1970 al 1975 (anno che sembra essere l'anno del crollo del progressive rock anni 70).

    Ma questa coincidenza non è un caso. Perché quello era il periodo in cui le band nascevano in continuazione, come una febbre che prendeva a tanti giovani. Come era avvenuto nell'epoca beat degli anni 60.

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/17/2011 1:28 PM
    Ciao a tutti

    The Beatles

    Comincio adesso una rivisitazione dei maggiori gruppi beat. Tratterò soprattutto i maggiori gruppi italiani. Ma non possono mancare i due giganti della musica degli anni 60, cioè i Beatles e i Rolling Stones, che hanno dato il via al genere musicale beat e altri generi degli anni 60.

    I Beatles sono stati un gruppo rock britannico, originario di Liverpool e attivo dal 1960 al 1970. Hanno segnato un'epoca nella musica, nel costume, nella moda e nella pop art. Ritenuti un fenomeno di comunicazione di massa di proporzioni mondiali e considerati tra le maggiori espressioni della musica contemporanea, a distanza di vari decenni dal loro scioglimento ufficiale – e dopo la morte di due dei quattro componenti – i Beatles contano ancora un enorme seguito e numerosi sono i loro fan club esistenti in ogni parte del mondo.
    Secondo stime del Guinness dei primati, è il complesso musicale di maggior successo commerciale di sempre con oltre un miliardo di dischi venduti, e per la rivista Rolling Stone i Beatles sono i più grandi artisti di tutti i tempi.
    Inoltre, l'aura – per molti versi non sempre codificabile secondo i canoni comuni – che circonda lo sviluppo del loro successo a livello mediatico e che ha favorito la nascita della cosiddetta Beatlemania, e lo straordinario esito artistico raggiunto come musicisti rock, sono tuttora oggetto di studio di Università, psicologi, e addetti del settore.

    it.wikipedia.org/wiki/The_Beatles

    www.ondarock.it/popmuzik/beatles.htm

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/17/2011 1:31 PM
    Ciao a tutti

    Rolling Stones

    Gruppo musicale britannico. Nato nel 1962. E’ tutt’ora in attività.

    È una delle band più importanti e tra le maggiori espressioni della miscela tra i generi della musica rock e blues, quel genere musicale che è l'evoluzione del rock & roll anni '50, da loro rivisitato in chiave più dura con ritmi lascivi, canto aggressivo, continui riferimenti al sesso e, talvolta, alle droghe pesanti. Per il loro essere trasgressivi furono chiamati i "brutti, sporchi e cattivi" e contrapposti ai più rassicuranti Beatles, anche se tale contrapposizione fu spesso creata dagli stessi Rolling Stones che si comportavano in modo volutamente antitetico rispetto ai Beatles, proponendo così un modello alternativo a uso e consumo della stampa musicale. I Rolling Stones sono stati, e sono tuttora, un'autentica pietra miliare nell'evoluzione della musica pop del novecento, portando sotto i riflettori il malcontento e di conseguenza la protesta di intere generazioni, incarnando così il travagliato spirito dei grandi bluesman del passato e scegliendo il titolo di una canzone di uno di questi (Muddy Waters) come nome del loro gruppo: Rollin' Stone Blues.

    it.wikipedia.org/wiki/The_Rolling_Stones

    www.ondarock.it/rockedintorni/rollingstones.htm

    Ciao
    anto_netti
  • OFFLINE
    anto_netti
    Post: 6,871
    Location: ANCONA
    Age: 66
    TdG
    00 9/20/2011 1:02 PM
    Ciao a tutti

    I Dik Dik

    Sono un gruppo storico del pop - beat - rock italiano. Si sono formati nel 1965 e sono tuttora in attività.

    it.wikipedia.org/wiki/Dik_Dik

    www.italianprog.com/it/a_dikdik.htm

    www.progarchives.com/album.asp?id=20306

    www.musicaememoria.com/complessi_beat.htm

    www.musicaememoria.com/dik_dik_discografia.htm

    www.dikdik.it/prima_pagina.html

    Ciao
    anto_netti
1