printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 | Next page

Documentario Zeitgeist

Last Update: 8/25/2011 7:01 PM
Author
Print | Email Notification    
8/18/2011 11:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
La storia della nascita di Cristo viene paragonata a diverse altre storie di altre culture molto simili e antecedenti alla nascita del Cristo stesso. Ci sono documenti datati che lo dimostrano.

Come ve lo spiegate?
8/18/2011 11:59 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore
Puoi essere più specifico? Che possano esservi delle somiglianze casuali è possibile ma non vedo dove sia il problema, visto che vi sono anche grosse differenze.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
8/18/2011 12:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
barnabino, 18/08/2011 11.59:

Puoi essere più specifico? Che possano esservi delle somiglianze casuali è possibile ma non vedo dove sia il problema, visto che vi sono anche grosse differenze.

Shalom



Horus
Krishna
Dionysus
Mithra
Tutte e quattro ( e sono solo alcuni personaggi) hanno storie molto simili a quelle di Cristo, sia nei passaggi dell'età che per la numerologia utilizzata.

[Edited by Il_Ricercatore 8/18/2011 12:21 PM]
8/18/2011 1:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 67,472
Moderatore

Tutte e quattro ( e sono solo alcuni personaggi) hanno storie molto simili a quelle di Cristo, sia nei passaggi dell'età che per la numerologia utilizzata



Tutte questi parallelismi sono piuttosto dubbi, ad esempio che esiste un parallelo, o solo una somiglianza con Horus, è molto dubbio e negato dagli egittologi, si fonda su interpretazioni molto controverse.

Shalom
--------------------------------------------------------------------
Sijmadicandhapajiee, gente per cui le arti stan nei musei - Paolo Conte

FORUM TESTIMONI DI GEOVA
8/18/2011 3:11 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 296
Location: MILANO
Age: 64
Ricercatore, quale sarebbe il parallelismo con Krishna?
8/18/2011 3:21 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Giullare108, 18/08/2011 15.11:

Ricercatore, quale sarebbe il parallelismo con Krishna?



· Krishna nacque dalla Vergine Devaki (“La Divina”) il 25 Dicembre.64
· Suo padre terrestre era un falegname65, che era fuori di città a pagare la tassa quando nacque Krishna.66
· La sua nascita fu segnalata da una stella nell’est e con la presenza di angeli e pastori, nel qual tempo gli fu fatto dono di spezie.
· Gli eserciti celesti danzarono e cantarono alla sua nascita.67
· Egli fu perseguitato da un tiranno che ordinò il massacro di migliaia di infanti.
· Krishna fu unto sul capo con olio da una donna che egli guarì.68
· Egli viene raffigurato con il piede sulla testa di un serpente.
· Egli operò miracoli e meraviglie, risuscitando i morti e guarendo lebbrosi, sordi e ciechi.
· Krishna utilizzò le parabole per insegnare al popolo sulla carità e l’amore, ed egli “visse povero e amava i poveri”.69
· Egli fustigò il clero, accusandoli di “ambizione ed ipocrisia… La tradizione dice che cadde vittima della loro vendetta”.70
· Il “discepolo amato” di Krishna fu Arjuna o Ar-jouan (Giovanni).
· Egli fu trasfigurato davanti ai suoi discepoli
· Egli diede ai suoi discepoli la capacità di fare miracoli.71
· Il suo cammino fu “cosparso di rami”.72
· In alcune tradizioni egli morì su una pianta o fu crocifisso tra due ladri.
· Krishna fu ucciso intorno all’età di 30 anni73, ed il sole si oscurò alla sua morte.74
· Egli sorse dai morti e salì al cielo “alla vista di tutti gli uomini”.75
· Egli fu raffigurato su una croce con i buchi dei chiodi sui suoi piedi, come anche con un emblema di un cuore sulle sue vesti.76
· Krishna è il “leone della tribù di Saki”77
· Egli fu chiamato il “Pastore di Dio” e considerato il “Redentore”, “Primo Nato”, il “Portatore di Peccato”, “Liberatore”, “Parola (Verbo) Universale”.78
· Egli era ritenuto il “Figlio di Dio” e il “nostro Signore e Salvatore”, che venne sulla terra per morire per la salvezza dell’uomo.79
· Egli era la seconda persona della Trinità
· Si sostiene che i suoi discepoli attribuirono a lui il titolo di “Jezeus”, o “Jeseus”, che significa ”essenza pura”.80
· Krishna dovrà tornare per giudicare i morti, cavalcando un cavallo bianco, e a condurre la battaglia contro il “Principe del Male”, che desolerà la terra.8


http://spiritualrationality.wordpress.com/2007/04/30/krishna-influssi-sulle-origini-del-cristianesimo/


8/18/2011 3:28 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 11,649
Location: ACCIANO
Age: 86
TdG
Le metologie del bene e del male, perche'e' presente con noi tutti i giorni, ognuno si crea la sua versione [SM=g7422]
8/18/2011 6:01 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,861
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re:
Il_Ricercatore, 18/08/2011 15.21:



· Krishna nacque dalla Vergine Devaki (“La Divina”) il 25 Dicembre.64
· Suo padre terrestre era un falegname65, che era fuori di città a pagare la tassa quando nacque Krishna.66
· La sua nascita fu segnalata da una stella nell’est e con la presenza di angeli e pastori, nel qual tempo gli fu fatto dono di spezie.
· Gli eserciti celesti danzarono e cantarono alla sua nascita.67
· Egli fu perseguitato da un tiranno che ordinò il massacro di migliaia di infanti.
· Krishna fu unto sul capo con olio da una donna che egli guarì.68
· Egli viene raffigurato con il piede sulla testa di un serpente.
· Egli operò miracoli e meraviglie, risuscitando i morti e guarendo lebbrosi, sordi e ciechi.
· Krishna utilizzò le parabole per insegnare al popolo sulla carità e l’amore, ed egli “visse povero e amava i poveri”.69
· Egli fustigò il clero, accusandoli di “ambizione ed ipocrisia… La tradizione dice che cadde vittima della loro vendetta”.70
· Il “discepolo amato” di Krishna fu Arjuna o Ar-jouan (Giovanni).
· Egli fu trasfigurato davanti ai suoi discepoli
· Egli diede ai suoi discepoli la capacità di fare miracoli.71
· Il suo cammino fu “cosparso di rami”.72
· In alcune tradizioni egli morì su una pianta o fu crocifisso tra due ladri.
· Krishna fu ucciso intorno all’età di 30 anni73, ed il sole si oscurò alla sua morte.74
· Egli sorse dai morti e salì al cielo “alla vista di tutti gli uomini”.75
· Egli fu raffigurato su una croce con i buchi dei chiodi sui suoi piedi, come anche con un emblema di un cuore sulle sue vesti.76
· Krishna è il “leone della tribù di Saki”77
· Egli fu chiamato il “Pastore di Dio” e considerato il “Redentore”, “Primo Nato”, il “Portatore di Peccato”, “Liberatore”, “Parola (Verbo) Universale”.78
· Egli era ritenuto il “Figlio di Dio” e il “nostro Signore e Salvatore”, che venne sulla terra per morire per la salvezza dell’uomo.79
· Egli era la seconda persona della Trinità
· Si sostiene che i suoi discepoli attribuirono a lui il titolo di “Jezeus”, o “Jeseus”, che significa ”essenza pura”.80
· Krishna dovrà tornare per giudicare i morti, cavalcando un cavallo bianco, e a condurre la battaglia contro il “Principe del Male”, che desolerà la terra.8


http://spiritualrationality.wordpress.com/2007/04/30/krishna-influssi-sulle-origini-del-cristianesimo/






Nessuno di costoro che hai indicato è come il Cristo preesistente, però.
Che intendo dire?
Premettendo che, a nostro parere, il prologo giovanneo non fa disquisizioni di nessun genere circa la "natura" (intesa nel senso ellenistico/ontologico) del Logos, occupandosi solo della sua origine (quindi della sua preesistenza), del rango ricoperto (Egli "è nel seno del Padre", semitismo che sta a indicare una posizione privilegiata, assolutamente ineguagliabile nel caso del Cristo preesistente), nonchè del suo divenire carne, nessuno degli dèi che hai indicato è ciò che è realmente Cristo preesistente:
monogenes huios, cioè a dire "unico [nel suo genere] Figlio" (Gv. 1:18)
Non mi sembra cosa da poco...
Grazie.


[Edited by Aquila-58 8/18/2011 6:02 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/18/2011 6:02 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re: Re: Re:
Aquila-58, 18/08/2011 18.01:




Nessuno di costoro che hai indicato è come il Cristo preesistente, però.
Che intendo dire?
Premettendo che, a nostro parere, il prologo giovanneo non fa disquisizioni di nessun genere circa la "natura" (intesa nel senso ellenistico/ontologico) del Logos, occupandosi solo della sua origine (quindi della sua preesistenza), del rango ricoperto (Egli "è nel seno del Padre", semitismo che sta a indicare una posizione privilegiata ineguagliabile nel caso del Cristo preesistente), nonchè del suo divenire carne, nessuno degli dei che hai indicato è ciò che è realmente Cristo preesistente:
monogenes huios, cioè a dire "unico [nel suo genere] Figlio" (Gv. 1:18)
Non mi sembra cosa da poco...
Grazie.





E' come dire: nessuno è biondo.
Io vedo invece tutte le caratteristiche in comune.

8/18/2011 6:06 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,861
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
Re: Re: Re: Re:
Il_Ricercatore, 18/08/2011 18.02:



E' come dire: nessuno è biondo.
Io vedo invece tutte le caratteristiche in comune.




Mi sembra che il discorso non regga: nessuno può dire: "nessuno è biondo", perchè ci sono milioni di biondi...ma nessuno può dire (tranne Cristo preesistente), di essere monogenes huios.....


-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/18/2011 6:15 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 35,861
Location: ANCONA
Age: 62
TdG
ERRATA CORRIGE:


Quando ho scritto "ma nessuno può dire (tranne Cristo preesistente), di essere monogenes huios.....", ho detto ovviamente una sciocchezza, perchè Cristo è dal "principio" il monogenes huios di Dio e sempre lo sarà, in eterno.
Me me scuso...
[Edited by Aquila-58 8/18/2011 6:16 PM]
-------------------------
"Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

 TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
8/18/2011 6:52 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 296
Location: MILANO
Age: 64
Quando scrivo, se faccio un affermazione, cerco di provarla con delle citazioni. L’elenco di informazioni che hai dato deve avere una fonte. Hai postato un link, da dove hai ripreso le informazioni. Ma in quel sito non vi è nemmeno una citazione che riporta alle fonti dirette. Vi è solo una lista di autori che hanno fatto proprie le informazioni che hai dato. Ma come facciamo a sapere se sono vere? Tu le hai controllate personalmente quelle informazioni?


Krishna nacque dalla Vergine Devaki (“La Divina”) il 25 Dicembre.



No, secondo la tradizione, Krishna è nato l’ottavo giorno del mese di Bhadrapada (tra Luglio e Agosto). Krishna nasce come l’ottavo figlio di Devaki, quindi sua madre non poteva essere vergine.


Bhagavata Purana 10.1.34
Mentre Kamsa, controllava le redini dei cavalli, mentre stava guidando il carro lungo la strada, una voce incorporea gli disse: “Sciocco, l'ottavo figlio della donna (Devaki) che stai trasportando vi ucciderà!”



Quell’ottavo figlio è Krishna. Il passo viene dal Bhagavata Purana. E’ il testo originale dove viene narrata la nascita di Krishna.


Suo padre terrestre era un falegname, che era fuori di città a pagare la tassa quando nacque Krishna.



No, i sette fratelli, sono nati in uno stato di semi prigionia, mentre Krishna e sua sorella sono nati in prigionia. Re Kamsa aspettava la nascita dell’ottavo bambino (un maschio) per ucciderlo.


Bhagavata Purana 10.1.54
Vasudeva (il futuro padre di Krishna) disse: O migliore tra le persone sobrie, non avete nulla da temere da vostra sorella Devaki (la madre di Krishna era la sorella di Kamsa), non dovete temere la voce che ha pronosticato il terribile presagio. La causa della vostra morte saranno i suoi figli. Pertanto vi prometto che quando lei partorirà, ve li consegnerò, li metterò nelle vostre mani.

Bhagavata Purana 10.1.66
(…) Temendo la morte, Kamsa arrestò Vasudeva e Devaki e li legò con catene di ferro. Sospettando di ciascuno dei bambini potesse essere Visnu, Kamsa li uccise uno dopo l'altro a causa della profezia (…)



Vasudeva (il padre di Krishna) non faceva il falegname ed essendo incatenato non poté uscire per pagare le tasse. Krishna si salvò grazie a un miracolo, al settimo mese di gravidanza, fu trasferito nel grembo di un'altra donna, anch’essa incinta. La donna era incinta di una bambina. Il miracolo trasferì la bambina nel grembo di Devaki e Krishna nel grembo dell’altra donna.


La sua nascita fu segnalata da una stella nell’est e con la presenza di angeli e pastori, nel qual tempo gli fu fatto dono di spezie.



No, non era la stella dell’Est era una configurazione astrale che serviva a datare la sua nascita.


Bhagavata Purana 10.3.2
La costellazione di Rohini apparve, lo stesso fecero le stelle Asvini. Il Sole, la Luna e le altre stelle e pianeti erano ben disposti.




Gli eserciti celesti danzarono e cantarono alla sua nascita



Questo è corretto.


Egli fu perseguitato da un tiranno che ordinò il massacro di migliaia di infanti



Lo zio Kamsa, il fratello della madre voleva ucciderlo. Uccise i 7 fratelli minori e non migliaia di infanti.


Bhagavata Purana 10.1.66
(…) Sospettando di ciascuno dei bambini potesse essere Visnu, Kamsa li uccise uno dopo l'altro a causa della profezia (…)




Krishna fu unto sul capo con olio da una donna che egli guarì.



Guari una donna storpia, ma lei non gli unse i capelli.


Egli viene raffigurato con il piede sulla testa di un serpente



Egli uccise un serpente di nome Kalya. Aveva centinaia di teste…


Egli operò miracoli e meraviglie, risuscitando i morti e guarendo lebbrosi, sordi e ciechi



Che fece meraviglie è vero, ma non resuscitò nessun morto, ne guarì lebbrosi, sordi o ciechi.


Krishna utilizzò le parabole per insegnare al popolo sulla carità e l’amore, ed egli “visse povero e amava i poveri”



Non è vero, no raccontò mai parabole e non era povero, non dimenticare che la madre era la sorella del re.


Egli fustigò il clero, accusandoli di “ambizione ed ipocrisia… La tradizione dice che cadde vittima della loro vendetta”



Non è vero, la classe sacerdotale stava tutta dalla sua parte ed egli li sosteneva.


Il “discepolo amato” di Krishna fu Arjuna o Arjouan (Giovanni).



Arjuna era il suo migliore amico (non discepolo) e Arjuna/Giovanni è solo un assonanza.


Egli diede ai suoi discepoli la capacità di fare miracoli



No, Krishna non aveva discepoli.


Il suo cammino fu “cosparso di rami.



Non è vero.


In alcune tradizioni egli morì su una pianta o fu crocifisso tra due ladri



No, Krishna mori trafitto al piede da una freccia, scagliata da un cacciatore che vedendo muoversi del fogliame lo scambiò per un cervo.


Krishna fu ucciso intorno all’età di 30 anni, ed il sole si oscurò alla sua morte.



No, per la prima parte, Krishna mori all’età di 125 anni. Si per la seconda.


Egli sorse dai morti e salì al cielo “alla vista di tutti gli uomini”



No, il corpo non risorse, il suo spirito salì al cielo.


Egli fu raffigurato su una croce con i buchi dei chiodi sui suoi piedi, come anche con un emblema di un cuore sulle sue vesti



Non è vero.


Krishna è il “leone della tribù di Saki



Non è vero.


Egli fu chiamato il “Pastore di Dio” e considerato il “Redentore”, “Primo Nato”, il “Portatore di Peccato”, “Liberatore”, “Parola (Verbo) Universale”



No nessuno lo ha mai chiamato pastore di Dio, durante l’infanzia pascolava le mucche. Primo nato si, ma redentore, portatore di peccato, verbo e liberatore no.


Egli era ritenuto il “Figlio di Dio” e il “nostro Signore e Salvatore”, che venne sulla terra per morire per la salvezza dell’uomo



Non è vero. Egli era Visnu, quindi era Dio e non il figlio di Dio, la seconda parte va bene.


Egli era la seconda persona della Trinità



Visnu è la seconda persona della Trimurti (Brahma, Visnu e Siva), che è un po’ diversa dalla Trinità.


Si sostiene che i suoi discepoli attribuirono a lui il titolo di “Jezeus”, o “Jeseus”, che significa ”essenza pura”



Non è vero.


Krishna dovrà tornare per giudicare i morti, cavalcando un cavallo bianco, e a condurre la battaglia contro il “Principe del Male”, che desolerà la terra.



Non è Krishna che torna, ma Visnu nei panni di Kalki, per condurre la battaglia finale.

Per le prime risposte, ti ho citato dei passi del Bhagavata Purana, nel decimo Skanda è narrata tutta la storia di Krishna. Per le altre mi sono risparmiato la fatica. Ma se ti servono dei dettagli bibliografici, non hai che da chiederli.
Un consiglio, non dare tutto per scontato, prima di esporre certe informazioni, cerca di verificarle... Le cose vere, di tutto quello che hai riportato, sono ben poche.

8/18/2011 7:36 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Addirittura so che questo documentario è stato fatto passare anche in tv come fonte autorevole.
Assurdo.
8/18/2011 8:26 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 39,238
Location: PINEROLO
Age: 50
TdG
Re:
Il_Ricercatore, 18.08.2011 19:36:

Addirittura so che questo documentario è stato fatto passare anche in tv come fonte autorevole.
Assurdo.



Si chiama giornalismo della domenica, per far fare "oh" a grandi e bambini, poi lunedi vanno al lavoro (o a scuola) e si dimenticano tutto.
E in molti casi fanno molto bene (a dimenticarsi...).


Simon
8/19/2011 4:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 296
Location: MILANO
Age: 64
Ho visto il documentario quando è uscito. Ricevetti molte mails, da persone che mi conoscono che mi invitavano a vederlo. Pensavano che avessi collaborato alla realizzazione di tale filmato. Questo perché da anni mi occupavo di astronomia e miti. Io sono stato uno dei primi a fare ricerche su questo aspetto. I mie studi vanno ben oltre il contenuto di quel filmato. Mi baso sui numeri contenuti nella Bibbia e in altre scritture antiche, proponendo l’ipotesi che siano misure legate al fenomeno della “precessione degli equinozi”.

Hai postato moltissimi parallelismi, per i primi ti ho citato la storia della nascita di Krishna così come viene raccontata nei Purana. Poi mi sono fermato, limitandomi a dire “si” o “no”. Dare citazioni per tutti i parallelismi avrebbe portato via moltissimo tempo.

Non ho detto che tutti quei parallelismi sono falsi, solo la maggior parte lo è. Alcuni sono veri solo in parte, ma forzatamente interpretati per creare il parallelismo. Mentre altri sono del tutto veri. Ma quelli del tutto veri, sono troppo pochi per dire che Cristo/Krishna sono la stessa persona o che il primo è la ripresa di un mito preesistente. Rimane solo l’assonanza tra i due nomi e qualche fatto.

Vi è stata l’annunciazione della nascita di Krishna, una voce incorporea dice che l’ottavo figlio di Devaki avrebbe ucciso il malvagio re Kamsa.
Gesù è stato annunciato dall’arcangelo.
Il parallelismo sta solo nel fatto che entrambi sono stati annunciati, ma le storie sono diverse.

Kamsa era un re che ha ucciso dei bambini, lo ha fatto anche re Erode. Il parallelismo si limita a questo, anche qui le storie sono diverse.

Ti faccio un esempio di forzatura. Viene detto che Krishna morì all’età di 30 anni, mentre la sua storia dice che al momento della morte aveva 125 anni e che il decesso è avvenuto 30 dopo la guerra di Kurukshetra. Chi ha diffuso l’informazione ha trasformato l’informazione che parla dei 30 anni, nell’età di Krishna al momento della morte.

Non mi sembra del tutto corretto. Siccome il numero 30 è contenuto nella storia della morte di Krishna, presumo che la prima persona che ha diffuso l’informazione, sapesse anche che morì all’età di 125 anni. Quindi stava mentendo sapendo di mentire. Poi alcuni autori di saggi, hanno ripreso l’informazione, fidandosi della fonte, non l’hanno verificata e l’hanno riportata nei loro libri. Come risultato è stata diffusa un informazione non corretta.

La crocifissione di Krishna e le ferite ai piedi e alle mai. Dopo la morte del fratello, Krishna in pena girovagava in un bosco, vedendo del fogliame che si muoveva, un cacciatore lo scambiò per un cervo e scaglio una freccia che lo ferì a un piede. Poi si racconta che il suo corpo rimase appeso per una gamba ad un albero, e che penzolava a testa in giù.

La forzatura, ha trasformato il penzolare del corpo di Krishna in una crocifissione, e la ferita al piede (un solo piede) causata dalla freccia in fori su entrambi i piedi e le mani. Ti sembra onesta questa cosa?

Io non sono religioso, non difendo chi crede in Gesù o in Krishna, ma non posso tollerare un informazione creata appositamente per screditare il personaggio che ha dato origine alla religione cristiana, così come non tollero che si deformino le informazioni sulla storia di Krishna.
[Edited by Giullare108 8/19/2011 4:23 AM]
8/19/2011 11:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
Re:
Giullare108, 19/08/2011 04.11:

Ho visto il documentario quando è uscito. Ricevetti molte mails, da persone che mi conoscono che mi invitavano a vederlo. Pensavano che avessi collaborato alla realizzazione di tale filmato. Questo perché da anni mi occupavo di astronomia e miti. Io sono stato uno dei primi a fare ricerche su questo aspetto. I mie studi vanno ben oltre il contenuto di quel filmato. Mi baso sui numeri contenuti nella Bibbia e in altre scritture antiche, proponendo l’ipotesi che siano misure legate al fenomeno della “precessione degli equinozi”.

Hai postato moltissimi parallelismi, per i primi ti ho citato la storia della nascita di Krishna così come viene raccontata nei Purana. Poi mi sono fermato, limitandomi a dire “si” o “no”. Dare citazioni per tutti i parallelismi avrebbe portato via moltissimo tempo.

Non ho detto che tutti quei parallelismi sono falsi, solo la maggior parte lo è. Alcuni sono veri solo in parte, ma forzatamente interpretati per creare il parallelismo. Mentre altri sono del tutto veri. Ma quelli del tutto veri, sono troppo pochi per dire che Cristo/Krishna sono la stessa persona o che il primo è la ripresa di un mito preesistente. Rimane solo l’assonanza tra i due nomi e qualche fatto.

Vi è stata l’annunciazione della nascita di Krishna, una voce incorporea dice che l’ottavo figlio di Devaki avrebbe ucciso il malvagio re Kamsa.
Gesù è stato annunciato dall’arcangelo.
Il parallelismo sta solo nel fatto che entrambi sono stati annunciati, ma le storie sono diverse.

Kamsa era un re che ha ucciso dei bambini, lo ha fatto anche re Erode. Il parallelismo si limita a questo, anche qui le storie sono diverse.

Ti faccio un esempio di forzatura. Viene detto che Krishna morì all’età di 30 anni, mentre la sua storia dice che al momento della morte aveva 125 anni e che il decesso è avvenuto 30 dopo la guerra di Kurukshetra. Chi ha diffuso l’informazione ha trasformato l’informazione che parla dei 30 anni, nell’età di Krishna al momento della morte.

Non mi sembra del tutto corretto. Siccome il numero 30 è contenuto nella storia della morte di Krishna, presumo che la prima persona che ha diffuso l’informazione, sapesse anche che morì all’età di 125 anni. Quindi stava mentendo sapendo di mentire. Poi alcuni autori di saggi, hanno ripreso l’informazione, fidandosi della fonte, non l’hanno verificata e l’hanno riportata nei loro libri. Come risultato è stata diffusa un informazione non corretta.

La crocifissione di Krishna e le ferite ai piedi e alle mai. Dopo la morte del fratello, Krishna in pena girovagava in un bosco, vedendo del fogliame che si muoveva, un cacciatore lo scambiò per un cervo e scaglio una freccia che lo ferì a un piede. Poi si racconta che il suo corpo rimase appeso per una gamba ad un albero, e che penzolava a testa in giù.

La forzatura, ha trasformato il penzolare del corpo di Krishna in una crocifissione, e la ferita al piede (un solo piede) causata dalla freccia in fori su entrambi i piedi e le mani. Ti sembra onesta questa cosa?

Io non sono religioso, non difendo chi crede in Gesù o in Krishna, ma non posso tollerare un informazione creata appositamente per screditare il personaggio che ha dato origine alla religione cristiana, così come non tollero che si deformino le informazioni sulla storia di Krishna.



Complimenti. Molto esauriente!
Sono deluso dal comportamento di tali studiosi. Oramai non c'è da fidarsi più di nessuno.

8/19/2011 1:29 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 296
Location: MILANO
Age: 64
Il problema non è tanto l’informazione scorretta, quello che bisogna comprendere è perché un’informazione scorretta viene diffusa.
Ho potuto risponderti su Krishna, perché sono abbastanza afferrato con le scritture vediche, ma non saprei fare altrettanto con Horus o con Dionisio.

Io conosco la fonte di Zeitgeist, intendo dire, so da quale libro hanno preso spunto per fare il documentario.
Si tratta di un libro di Alice Bailey, intitolato "Da Betlemme al Calvario", la prima edizione è del 1937. Si trova a pagina 60 della traduzione italiana. Ti riporto la parte.


Da Betlemme al Calvario pagina 60
La storia di Gesù, come vedremo ora, contiene un gran numero di corrispondenze con le storie dei primi Dei Solari e con il corso attuale del Sole nel cielo, tanto numerose da non poter essere attribuite a una semplice coincidenza, oppure alle empie astuzie del demonio! Enumeriamone qualcuna:

1. Nascita da una madre vergine;
2. La nascita in una stalla (grotta o camera sotterranea);
3. Avvenuta il 25 dicembre (proprio dopo il solstizio d’inverno);
4. La Stella d’Oriente (Sirio) e
5. L’arrivo dei Magi (i tre Re della fascia d’Orione);
6. La minacciata strage degli Innocenti, e la conseguente fuga in un paese lontano (lo stesso episodio è riferito nella vita di Krishna e di altri Dei solari).



Ho riportato fino al punto 6, ma il libro contiene 21 punti. A pagina 61 fa riferimento sia Devaki che ad altre madri "vergini".


Da Betlemme al Calvario pagina 61
“Questi avvenimenti si ripropongono nella vita dei vari Dei Solari e la storia antica abbonda di episodi del genere. L’Iside egiziana, a somiglianza di Maria di Betlemme, era invocata come Nostra Signora Immacolata, Stella del Mare, Regina del Cielo e Madre di Dio. La vediamo raffigurata in piedi sulla luna crescente, coronata di stelle, o nell’atto di allattare il figlio Oro, mentre all’esterno della culla del dio, presso le ginocchia della madre, appare una croce. In tutte le antiche rappresentazioni dello Zodiaco la Vergine appare come una donna che allatta un bambino — modello di tutte le future Madonne col divino Bambino e che mostra l’origine del simbolo. Anche Devaki è raffigurata con il divino Krishna fra le braccia, come pure Mylitta, o Istar di Babilonia anch’essa col diadema di stelle ed il bimbo Tammuz sulle ginocchia. Mercurio ed Esculapio, Bacco ed Ercole, Perseo e i Dioscuri, Mitra e Zaratustra erano tutti per nascita, divini e umani al tempo stesso”



Queste sono solo alcune parti, il libro approfondisce l'argomento. Mi pare chiaro da dove il documentario ha preso spunto. Non citando la fonte, una persona è portata a pensare, chissà quali studi devono aver fatto quelli di Zeitgeist, Buddha, Krishna, Horus, Dionisio, chissà quanto devono aver letto. In realtà per fare quel documentario è bastato leggere qualche capitolo di un solo libro.

Alice Bailey è nota per la sua appartenenza al movimento “New Age”. La prima cosa che ho pensato quando ho visto il filmato è che c’erano di mezzo quelli della “Nuova Era”. Poi quando ho visto la parte 2, che parlava della “moneta creata dal nulla” mi ha mandato un attimo in confusione. Quest’ultimo è un tema toccato dai “teorici della cospirazione”. Non so se hai visto l’ultimo documentario di circa 2 ore, “Zeitgeist Addendum”. Non parla di religione, ma descrive molto bene il “sistema monetario” e la “globalizzazione”.

Mi sono posto la domanda, cosa centrano i “teorici della cospirazione” con la “Nuova Era”. I primi vedono la Nuova Era, come qualcosa di negativo, fanno parte dei “cospiratori”. Per loro “Nuova Era” è uguale a “Nuovo Ordine Mondiale” eppure in quel documentario i due gruppi sembrano convivere. Ma non mi sono dato da fare per capire, quindi non ho una risposta…
[Edited by Giullare108 8/19/2011 1:32 PM]
8/19/2011 3:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 47
Age: 33
Re:
Si sapeva ke la parte prima è stata criticata dagli studiosi perché non esistono le fonti. Il Giullare ha risposto benissimo.

Su Wikipedia dice lo stesso, le somiglianze sono false.
8/19/2011 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 309
Location: PALERMO
Age: 35
TdG
Per quanto riguardo le analogie tra Horus e Gesù è stato detto:
Il dio Horus:

1) Fu annunciata la sua nascita dall'Angelo Thot.

2) l'Angelo comunicò alla madre che il figlio
sarebbe stato concepito verginalmente.

3) Nacque in una grotta il 25 Dicembre,
annunciato da una stella d'oriente.

4) Venne adorato da pastori e da tre saggi, che
gli donarono, oro, incenso, e mirra.

5) Da bambino insegnò in un Tempio.

6) Ebbe 12 discepoli.

7) All'età di 30 anni fù battezzato da Anup, il
quale venne in seguito decapitato.

8) Combattè 40 giorni nel deserto contro
satana.

9) Compì miracoli, come la resurrezione dei
morti, e camminò sulle acque.

10) Fù chiamato il santo bambino, la verità, la
luce, la vita, l'agnello, il pastore.

11) Horus nacque ad Annu, che vuol dire il "posto
del pane."

12) Gesù nacque a Betlemme, che vuol dire "la
casa del pane."

13) Fù crocifisso tra due ladroni, e dopo tre
giorni, risorse dai morti.

14) Viene rappresentato da una croce.

15) Assieme a Iside, e Osiride, costituisce la
trinità.

Tutte queste cose secondo l'autrice una certa Murdock sono scritte in un rilievo Egiziano da lei scoperto.

8/19/2011 5:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 309
Location: PALERMO
Age: 35
TdG
Ecco la smentita puntuale:

Si tratta dell’archeologa e storica (poco famosa) D. M. Murdock, che ha scritto alcuni libri con lo pseudonimo di Acharya S o Acharya Sanning. Circa il libro da cui tu hai citato, lei stessa ha nel 1999 ha candidamente ammesso di essersi basata su un libro di Gerald Massey. È quindi su questo che occorre indagare.

Gerald Massey era poeta sconosciuto del Regno Unito. Per dire delle sue fantasie basta un episodio: volendo dimostrare che Pilato fosse il nome di un personaggio inventato, provò a ricostruire il suo presunto vero nome attraverso un anagramma, risalendo così a personaggi mitici egizi. Morì, poveretto, prima del 1961, quando fu scoperta a Cesarea Marittima (in Israele) una lapide con inciso il nome del prefetto romano, provando così la sua esistenza storica. Questo fantasioso e sconosciuto poeta ebbe due sostenitori che gli diedero retta e pubblicarono a loro volta libri per cercare di dimostrare che la vicenda di Yeshùa apparteneva ai miti egizi. Le loro idee furono immediatamente smentite, e con decisione, da competenti egittologi (per citarne solo tre tra i più eminenti: Assman, Hornung e Frankfort). Questi competenti studiosi dell’antico Egitto hanno mostrato come l’assurda teoria del Massey sorse da un'interpretazione del tutto errata di un rilievo trovato a Luxor, in cui è descritta la vita del mitico Horus.

Richard C. Carrier, storico dell'antichità e filosofo ateo, scrive:
"Le opere di Massey, che tentano di stabilire un più generale parallelismo tra la religione giudaico-cristiana e la religione egizia, sono assolutamente disconosciute dalla moderna egittologia e non sono menzionate nell'Oxford Encyclopedia of Ancient Egypt o in qualche altra opera di riferimento di questa branca accademica. Massey non è infatti nominato né in Who Was Who in Egyptology di M. L. Bierbrier (III ed., 1995), attuale lista degli egittologi internazionali di riferimento, né tanto meno nella più estesa bibliografia sull'antico Egitto stilata da Ida B. Pratt (1925/1942), universalmente riconosciuta dalla comunità internazionale degli egittologi". - Carrier, Brunner's Gottkoenigs and the Nativity of Jesus: a Brief Communication.

Quando Margaret Murray, nel suo libro Il Dio delle streghe, confermò la teoria di Massey, fu subito smentita dagli storici e dagli egittologi. L’erudito Norman Cohn definì il lavoro della Murray "bufala storica".

Le fantasie della Murdock, ora le smontiamo a una a una:

· "Horus nacque dalla vergine Isis-Maria il 25 dicembre in una grotta/magiatoia con la nascita annunciata da una stella in oriente e attesa da 3 saggi uomini".

a) È falso. Isis/Iside non era vergine, era sposata con Osiride e nessuna fonte storica attesta che fosse vergine.

b) Non ci fu concepimento miracoloso, perché nel mito egizio Set uccise Osiride e Isis ricompose i pezzi del marito, unendosi con lui.

c) Il nome di Isis era solamente Isis, non Isis-Maria.

d) Horus secondo il mito nacque l’ultimo giorno del mese di khoiak ovvero il 15 Novembre, e quindi non il 25 dicembre.

e) La Murdock, copiando l’idea di Massey, dice che la stella vista dai maghi era Orione e quindi la Stella di Orus. Oltre al fatto che Orione è una costellazione e non una stella, non fu questa la costellazione o stella che i maghi videro.

· "Il padre terreno di Horus era Seb (Giuseppe)".

Perfino che non ha fatto studi capisce che Seb non ha nulla a che fare con il nome ebreo Yosèf.

· "Horus era di origine regale".

Horus era figlio degli dèi, ma Yeshùa era discendente regale di un re in carne e ossa: Davide. La Murdock fa quindi un’analogia del tutto forzata.

· "A dodici anni Horus insegnava nel Tempio, a 30 fu battezzato dopo essere sparito per 18 anni".

Falso. In nessun mito egizio si trova traccia di questa invenzione.

· “Horus fu battezzato nel fiume Eridano o Iarutana (Giornado) da ‘Anup il battista’”.

Questo “Anup il battista” non compare assolutamente mai in alcun mito egizio. Come se non bastasse, l’Eridano è una costellazione, e non un fiume.

· "Aveva 12 discepoli, due dei quali suoi testimoni ed erano chiamati Anup ed Aan ".

Horus aveva quattro discepoli, non 12. In un mito si parla anche di 16 discepoli, mai di 12. Anup e Aan, in ogni caso, non compaiono mai nel mito.

· "Fece miracoli, esorcizzò demoni, e resuscitò El-Azarus ( El-Osiris) dai morti”.

È vero che nel mito Horus fece alcune guarigioni, ma Horus non scacciò mai demoni né resuscitò dai morti Osiride. Inoltre Osiride era Osiris, e non venne mai chiamato El-Asarus o El-Osiris.

· "Horus camminò sulle acque".

Pura invenzione. In nessun mito egizio è detta una cosa simile.

· "Il suo epiteto personale era ‘Iusa’, il figlio di Ptah il ‘padre’. Era quindi un figlio santo".

Horus non fu mai chiamato Iusa: tale nome non compare da nessuna parte in tutto l’Egitto, in tutta la mitologia e in tutta la storia. Horus non fu nemmeno mai chiamato “figlio santo”.

· "Ha dato un Sermone della Montagna e i suoi discepoli raccontarono ‘I detti di Iusa’”.

Altra falsità. Horus non predicò mai sulla montagna. Come già detto, non fu mai chiamato Iusa, nome inesistente.

· "Horus si trasfigurò sul monte".

In tutto il mito egizio di Horus non si legge mai una cosa simile.

· "Horus fu crocefisso, morì e fu sepolto e poi resuscitò".

Ridicolo. Una tal cosa non appare mai nel mito di Horus. In uno dei suoi miti è detto che fu ucciso e fu gettato a pezzi nel Nilo e poi sua madre Isis lo fece recuperare da un coccodrillo. In un altro mito si dice che morì morso da uno scorpione e che sua madre ne riesumò il cadavere, e non che lo risuscitò. Nel mito principale, però, Horus non muore: è Osiride ad essere ucciso da Set.

· "Horus era anche ‘la via, verità e luce’, ‘Messia, ‘l’unto di Figlio di Dio’”.

Falso. I soli ed unici titoli di Horus erano: Grande dio, Signore delle Potenze, Signore dei Cieli e Vendicatore di Suo Padre. Krst, poi, in egiziano significa “funerale”, non “cristo”! In ogni caso, Horus non fu mai chiamato krst.

· "Era pescatore e viene associato con il Pesce (Ichtys), l'Agnello e il Leone".

Altra menzogna. Horus non fu mai pescatore, né mai fu detto tale. Horus, inoltre, non fu mai associato ad agnelli e leoni, ma ad un falco.

· "Horus venne a portare a compimento la Legge".

Assurdo. Nel mito egizio non esisteva proprio alcuna legge da portare a compimento.

· "Doveva regnare per 1000 anni come Gesù".

Pura invenzione. In tutti i miti di Horus una cosa simile non sta scritta da alcuna parte.

Gli egittologi, quello veri, affermano che la Murdock non ha una formazione accademica da egittologa; essi evidenziano che lei attinse a piene mani da fonti del tutto inattendibili, come quelle di Massey o quelle di Murray.

Ciò dimostra come possa accadere l’assurdo che una semplice teoria portata da una persona qualunque senza alcuna preparazione possa diventare più famosa e attendibile delle stesse fonti storiche ufficiali. Incredibile, incredibile davvero.

Cari amici accertiamoci sempre di ogni cosa!!
Previous page | 1 2 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:17 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com