printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | « 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 | Next page

...: Scrittura del Giorno :...

Last Update: 12/31/2014 7:24 AM
Author
Print | Email Notification    
12/22/2014 6:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 22 dicembre

Il cuore è più ingannevole di qualunque altra cosa ed è difficile da correggere. Chi lo può conoscere? (Ger. 17:9)

Due questioni di primaria importanza sono il nostro atteggiamento verso il sesso e il concetto che abbiamo del matrimonio. Coloro che non sono ancora cittadini del Regno di Dio forse condonano l’omosessualità, considerano la pornografia un divertimento innocuo e ritengono che adulterio e divorzio siano questioni del tutto personali. Ma i cittadini del Regno hanno abbandonato tali modi di pensare miopi ed egocentrici. Anche coloro che, prima di diventare cristiani, conducevano uno stile di vita immorale ora considerano il sesso e il matrimonio come doni di Dio. Vedono con grande rispetto le alte norme di Geova e concordano di cuore sul fatto che chi continua a disubbidire alle leggi divine sul sesso e sul matrimonio non è degno di essere cittadino del Regno (1 Cor. 6:9-11). D’altra parte riconoscono anche che il cuore è ingannevole. Perciò sono grati di ricevere consigli specifici che li aiutano a continuare a ubbidire alle leggi di Dio. w12 15/8 2:9
____________________

forum Testimoni di Geova
12/23/2014 6:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 23 dicembre

Negli ultimi giorni ci saranno tempi difficili (2 Tim. 3:1)

Perfino alcune persone che non conoscono Dio sono convinte che la società attuale non possa andare avanti così ancora per molto. Temendo l’imminenza di un disastro, seguono la filosofia del “mangiamo e beviamo, poiché domani moriremo” (1 Cor. 15:32). Noi, invece, non abbiamo paura. Ci rifiutiamo di isolarci al solo scopo di soddisfare i nostri desideri egoistici (Prov. 18:1). Al contrario, rinneghiamo noi stessi e impieghiamo generosamente tempo, energie e altre risorse per diffondere la buona notizia del Regno di Dio (Matt. 16:24). Proviamo gioia nel servire Dio, e soprattutto nell’aiutare le persone a conoscerlo. Nel mondo di Satana però sono in molti a odiarci, per cui è possibile che veniamo perseguitati per la nostra fede (Giov. 15:19; 16:2). Ma non verremo meno. Al contrario, ci avvicineremo a Geova più di quanto avremmo mai immaginato fosse possibile (Giac. 1:2-4; 4:8). w12 15/9 4:7 9
____________________

forum Testimoni di Geova
12/24/2014 6:21 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 24 dicembre

Prenditi moglie dalle figlie di Labano (Gen. 28:2)

Ubbidendo a Isacco, Giacobbe lasciò la sicurezza della famiglia, che viveva in Canaan, per affrontare, a quanto pare da solo, un viaggio di centinaia di chilometri fino ad Haran (Gen. 28:10). Forse si domandava: “Per quanto tempo dovrò stare lontano? Mio zio mi farà una buona accoglienza e mi darà una moglie timorata di Dio?” Se questi dubbi affollavano la sua mente, sparirono quando Geova gli apparve in sogno e gli disse: “Ecco, io sono con te e certamente ti custodirò in tutta la via per la quale andrai e certamente ti farò tornare in questo suolo, perché non ti lascerò finché non avrò realmente fatto ciò che ti ho proferito” (Gen. 28:15). Come dovette sentirsi rassicurato e confortato Giacobbe da queste parole! Non facciamo fatica a immaginarlo mentre ora avanza spinto dal desiderio di vedere come Dio manterrà la sua promessa. Se avete lasciato casa, magari per prestare servizio in un paese straniero, probabilmente avete provato gli stessi sentimenti contrastanti che provò Giacobbe. Avete però sperimentato la cura di Geova nei vostri confronti. w13 15/3 4:6, 7
____________________

forum Testimoni di Geova
12/25/2014 7:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Giovedì 25 dicembre

Che farò, Signore? (Atti 22:10)

Con questa domanda sincera Paolo, allora conosciuto come Saulo, rispose al glorificato Signore Gesù che gli era apparso in visione per farlo smettere di perseguitare i suoi discepoli. In seguito a questo episodio egli si pentì umilmente della sua precedente condotta, si battezzò e accettò lo speciale incarico di rendere testimonianza riguardo a Gesù alle nazioni. Paolo diffuse zelantemente il messaggio del Regno in tutta l’Asia Minore, spingendosi fino in Europa, e fondò molte congregazioni che poi tornò a visitare. Continuò a riferirsi a Gesù come al suo “Signore”, e il modo in cui visse la restante parte della sua vita terrena dimostrò che lo considerava davvero tale (Atti 22:6-16; 2 Cor. 4:5; 2 Tim. 4:8). L’apostolo Paolo fu diverso da quelli di cui Gesù aveva detto: “Perché dunque mi chiamate ‘Signore! Signore!’ ma non fate le cose che dico?” (Luca 6:46). Gesù si aspetta che tutti coloro che lo accettano come loro Signore tengano fede all’impegno preso come fece Paolo. w12 15/10 4:5, 6
____________________

forum Testimoni di Geova
12/26/2014 8:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Venerdì 26 dicembre

Betsabea mandò a riferirlo a Davide, dicendo: “Sono incinta” (2 Sam. 11:5)

Anziché far condannare Davide e Betsabea a morte per adulterio da giudici umani secondo le disposizioni della Legge mosaica, Geova, in maniera misericordiosa, si occupò personalmente del loro giudizio (Lev. 20:10). È possibile che sulla sua decisione di perdonare Davide abbia influito la misericordia che Davide stesso aveva mostrato a Saul (1 Sam. 24:4-7; 2 Sam. 12:13). Come spiegò Gesù, Geova ci tratta nel modo in cui noi trattiamo gli altri. “Smettete di giudicare affinché non siate giudicati”, disse Gesù; “poiché col giudizio col quale giudicate, sarete giudicati; e con la misura con la quale misurate, sarà misurato a voi” (Matt. 7:1, 2). È un enorme sollievo sapere che Geova è disposto a perdonare i nostri peccati, anche gravi come l’adulterio e l’omicidio. Ma ci perdonerà solo se siamo pronti a perdonare, se gli confessiamo i nostri peccati e se mostriamo di aver cambiato atteggiamento. Quando un peccatore si pente sinceramente, da Geova vengono “stagioni di ristoro” (Atti 3:19). w12 15/11 4:9, 10
____________________

forum Testimoni di Geova
12/27/2014 7:40 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Sabato 27 dicembre

Abraamo fu chiamato “amico di Geova” (Giac. 2:23)

Dio promise che attraverso Abraamo e i suoi discendenti tutte le famiglie della terra, non solo una nazione, sarebbero state benedette (Gen. 22:15-18). Anche se questa promessa di Dio si sarebbe adempiuta in un futuro lontano, Abraamo era convinto che si sarebbe realizzata. Per più di metà della sua vita vagò da un luogo all’altro con la sua famiglia, e il suo rapporto di amicizia con Geova non si interruppe mai. Sebbene Abraamo non sapesse quanto avrebbe dovuto aspettare prima di vedere realizzata la sua speranza, il suo amore e la sua devozione nei confronti di Dio non vacillarono mai. Abraamo si mantenne concentrato e non cercò di stabilirsi come residente permanente in qualche nazione (Ebr. 11:14, 15). Seguire il suo esempio vivendo una vita semplice, non preoccupandosi troppo dei possedimenti materiali e non inseguendo la carriera o il prestigio sociale è davvero saggio! Come Abraamo, anche noi attendiamo qualcosa di molto migliore. w12 15/12 4:7-9
____________________

forum Testimoni di Geova
12/28/2014 7:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Domenica 28 dicembre

Glorificherò il tuo nome a tempo indefinito (Sal. 86:12)

In generale le chiese della cristianità hanno preso le distanze dal nome di Dio. Ad esempio, nella prefazione della Revised Standard Version si legge: “L’uso di un qualsiasi nome proprio per il solo e unico Dio [...] è decisamente inadeguato alla fede universale della chiesa cristiana”. I testimoni di Geova, invece, sono fieri di portare il nome divino e di glorificarlo (Isa. 43:10). Inoltre per noi è un onore comprendere il significato di questo nome e della contesa universale relativa alla sua santificazione (Matt. 6:9). Conoscere il nome di Dio implica molto di più che sapere semplicemente che esso è Geova. Significa anche conoscere la reputazione di Colui che lo porta, le sue qualità, il suo proposito e le sue attività così come sono rivelati nella Bibbia, nonché il modo in cui tratta chi lo serve. Ovviamente Geova concede questo intendimento in modo progressivo, man mano che il suo proposito si adempie (Prov. 4:18). w13 15/3 5:1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
12/29/2014 6:32 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Lunedì 29 dicembre

Non che noi siamo i signori sulla vostra fede, poiché voi state in piedi mediante la vostra fede (2 Cor. 1:24)

Con queste parole Paolo stava sottolineando che i fratelli di Corinto rimanevano saldi non grazie a lui o a qualche altro essere umano, ma grazie alla loro fede in Dio. Perciò Paolo non riteneva di dover controllare la fede dei suoi fratelli, né desiderava farlo. Era convinto che fossero cristiani fedeli che volevano fare ciò che è giusto (2 Cor. 2:3). Oggi gli anziani imitano il suo esempio riponendo fiducia nella fede dei fratelli e nelle ragioni che li spingono a servire Dio (2 Tess. 3:4). Invece di imporre alla congregazione rigide regole, seguono i princìpi scritturali e le istruzioni dell’organizzazione di Geova. In fin dei conti, gli odierni anziani non sono i signori sulla fede dei loro fratelli (1 Piet. 5:2, 3). w13 15/1 5:3
____________________

forum Testimoni di Geova
12/30/2014 7:38 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Martedì 30 dicembre

Amavano la gloria degli uomini più della gloria di Dio (Giov. 12:43)

Com’è possibile che la gloria che si riceve dagli uomini eclissi quella divina? Possiamo comprenderlo paragonando la gloria alla luce. Il maestoso universo è incredibilmente glorioso. Quand’è stata l’ultima volta che avete rivolto lo sguardo verso il cielo stellato in una notte serena e ne siete rimasti affascinati? “La gloria delle stelle” è impressionante (1 Cor. 15:40, 41). Ma se si prova a guardare il cielo da una città ben illuminata, sarà molto più difficile vedere la luce delle stelle. Significa questo che le luci della città sono più belle o più intense della luce delle stelle? No. Sono solo più vicine a noi e interferiscono su ciò che riusciamo a vedere della creazione di Geova. In maniera analoga, la gloria umana può far apparire meno preziosa la gloria che viene da Geova. w13 15/2 4:6, 8, 9
____________________

forum Testimoni di Geova
12/31/2014 7:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG
Mercoledì 31 dicembre

Dal cuore vengono malvagi ragionamenti, assassinii, adultèri, fornicazioni, furti, false testimonianze, bestemmie (Matt. 15:19)

Se un fratello avesse un cuore così insensibile da commettere adulterio o fornicazione senza pentirsi potrebbe perdere il favore di Dio in modo permanente. Ma anche chi non ha commesso un peccato simile potrebbe lasciare che nel suo cuore cresca un desiderio errato (Matt. 5:27, 28). In questi casi è utile fare un autoesame. Se scrutassimo il nostro cuore, vi troveremmo dei sentimenti non appropriati verso una persona dell’altro sesso? Vi scorgeremmo desideri reconditi che Dio non approva e che quindi vanno estirpati? O forse un fratello non arriverebbe a commettere “assassinii”, ma potrebbe permettere al rancore di avvelenargli il cuore al punto da odiare un compagno di fede (Lev. 19:17). Riuscirà a eliminare tali sentimenti che potrebbero rendere insensibile il suo cuore? (Matt. 5:21, 22). w13 15/3 2:13, 14
____________________

forum Testimoni di Geova
Previous page | « 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:42 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com