Freeforumzone mobile

LA RAGIONE DELLA BIBBIA - 607 a.e.v. contro 587 b.c.

  • Posts
  • OFFLINE
    Seabiscuit
    Post: 31,177
    Moderatore
    00 12/27/2017 6:16 PM
    587 a.e.v. contro 568 b.c. - Smaschera antiche menzogne e corregge moderni errori

    Inserisco in questa cartella apposita la presentazione del libro di Giuseppe alias Monseppe


    LA 1° DISTRUZIONE DI GERUSALEMME
    DA PARTE DEGLI ESERCITI BABILONESI
    AVVENNE NEL 587 b.c.
    OPPURE FU NEL 607 a.e.v.?

    CINQUE ARGOMENTI CHE RENDONO QUESTA OPERA, UNICA NEL SUO GENERE


    1 – Anticamente alcuni reperti archeologici che registrarono gli anni di regno dei re Nabopolassar e Nabucodonosor, furono alterati e riscritti con assegnazioni di regno spostate di 20 anni in avanti per questi due re (il libro lo dimostra, e ne identificherà alcuni).

    2 – Il programma TheSky e relativa versione TheSky6, usato da A. Sachs, H. Hunger e altri, è afflitto da un errore nel calcolo della posizione della luna. Tali programmi calcolano la posizione del satellite elaborandolo spostato di 2 gradi verso ovest almeno per quelle lontane date (Il libro lo dimostra).

    3 – Il cubito astronomico usato da A. Sachs, H. Hunger e altri, e stimato in 2 gradi unitari, è errato in quanto il suo valore reale è di 4 gradi (Il libro spiegherà come e perché).

    4 – In questo libro saranno inoltre spiegati e chiariti altri disaccordi storici che attualmente non concordano con la relativa storia che è riportata nella Bibbia.

    5 – Oltre a tutto questo l’astronomo e storico Tolomeo, sulla base delle informazioni che furono anticamente alterate da Adda-Guppi (madre di Nabonedo), pasticciò ulteriormente la sua cronologia dei regni Babilonesi inserendo come regnante su Babilonia per 22 anni un "Kandalanu" che nella realtà storica di quel periodo non ha mai regnato su Babilonia, essendo allora Regnante su quella città il Caldeo Nabopolassar (646/645bc-625bc). Assurbanipal, che era re d'Assiria, col titolo di "Kandalanu" pretese però di essere "re" pure su Babilonia in quello stesso periodo (Il libro lo dimostrerà chiaramente).

    Quindi alla fine, tutti coloro che pur attenendosi accademicamente a quelle antiche ma alterate informazioni documentali, sono stati a loro volta sviati in buona fede, presentando o ricostruendo una storia Neo-Babilonese non corrispondente alla realtà di quei tempi. Mediante verifiche storiche, astronomiche documentali e bibliche, questo libro ripristinerà le originali datazioni del periodo. Così ripristinate, esse risulteranno essere in accordo con la "trascurata" storia di quel periodo che è narrata nella Bibbia.


    RETROCOPERTINA

    Questo libro nasce con lo scopo di verificare l'attendibilità di una datazione storica oggi definita come assolutamente certa, di un lontano periodo storico che è il Neo-babilonese. A sostegno del periodo della distruzione di Gerusalemme ci sono migliaia di reperti archeologici. Questi documenti sembrano confermare che Nabucodonosor II, nell'anno 587 avanti cristo, durante il 18° anno del suo regno su Babilonia, distruggesse quella città di Gerusalemme e il suo Tempio.

    La storia dello stesso evento distruttivo per Gerusalemme così accertata dall'attuale mondo scientifico, come datazione, viene però messa in dubbio da tre importanti fonti storiche del periodo: La storia biblica, la testimonianza storica di Giuseppe Flavio, e la testimonianza di un popolo tutt'ora vivente, quello Ebraico. Queste fonti storiche additano in 70 anni il periodo di esilio di quell'antico popolo che fu poi liberato alla fine di tale prigionia.

    Nel 538 a.e.v. Ciro II emanò l’editto che liberava tutti i popoli prigionieri in Babilonia, compreso il popolo Giudaico. Questo evento mette molti reperti archeologici del periodo in contrasto o in disaccordo con questi 70 anni di esilio, proponendo la distruzione di Gerusalemme, seppure avvenuta durante il 18° anno del regno di Nabucodonosor II, alla diversa e più realistica data del 607 a.e.v.

    Come una pietra di paragone, la “Ragione della Bibbia” esposta in questo libro, PER LA PRIMA VOLTA, svelerà un antico inganno e correggerà un moderno e sorprendente errore storico. A principale sostegno della datazione attualmente accredita dal mondo scientifico, ci sono importanti reperti come il VAT 4956, la Stele di Harran (Nabonidus H1, B) e molte osservazioni di eclissi di Luna registrate nelle LBAT, come la LBAT *1420.

    Alcuni di quei reperti, però, furono alterati anticamente. La ricerca esposta in questo libro, grazie ad accurate verifiche astronomiche e alle informazioni storiche contenute nella Bibbia, identificherà quali di quei reperti archeologici ci hanno tramandato datazioni di regno che furono alterate anticamente. Smaschererà i tanti errori dello storico Tolomeo, spiegherà un moderno errore nella stima di un’antica misura astronomica (il cubito babilonese o KÙŠ), e molto altro.

    Ogni menzogna detta, ogni errore fatto sarà smascherato in questo libro, perché: “la verità è l'insieme dei punti di osservazione di ogni questione”.


    La mia Fatica

    Intorno al 1996 ev del secolo scorso, trovando spesso nel Web citazioni d’informazioni storiche inerenti il periodo Neobabilonese presentate in modo pesantemente strumentalizzato, particolarmente quando erano relative alla distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio e che, a mio avviso, contrastavano quelle da me ben conosciute tramite le informazioni storiche della Bibbia, decisi di fare chiarezza sull’argomento. Quello che segue è un complesso resoconto (semplificato) del risultato ottenuto a seguito di accurate verifiche documentali, bibliche, storiche, archeologiche e astronomiche, inerenti il periodo Neobabilonese (670bc-523bc) e oltre, da me effettuate come “ricercatore indipendente”. Il risultato di questa ricerca, durata una ventina d’anni, si è finalmente concluso nell’estate del 2016 ev, e con esito positivo a favore delle informazioni storiche della Bibbia.

    Prefazione

    L’evento storico della prima distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio, del diciottesimo anno del regno di Nabucodonosor II è da stimare, secondo informazioni storiche della Bibbia, per il 607aev (Avanti Cristo, o “Avanti Era Volgare”; qui “aev”). La notazione astronomica segna lo stesso tempo ma con un anno in meno, ed è segnata con -06061. Antiche documentazioni storiche e archeologiche, particolarmente rinvenute nel secolo scorso, hanno dato oggi agli studiosi e ricercatori del periodo Neobabilonese informazioni tali da indurli a determinare in modo ragionevolmente certo (o com’è logicamente e apparentemente loro sembrato), che lo stesso evento sia invece da collocarsi con una diversa data, da stimarsi di venti anni più in avanti nel tempo, o durante il secolare 587bc2.

    La lettura di questo libro, che non è un romanzo, potrebbe essere trovata difficile o “pesante” per alcuni. Nella stesura, ho cercato di suddividerla per argomenti, anche se essi possono non sembrare in modo proprio ordinato. Le tematiche svolte nel libro, e che il lettore dovrà tenere presenti, sono: Astronomiche, archeologiche, storiche, bibliche, documentali, e investigative. Tutto ciò rende questo libro da leggersi con un poco di pazienza e di interesse. Un uso pratico di questo libro, sarà il suo uso come una sorta di “manuale” dove saranno spiegati intrighi storici, errori astronomici, negligenze e meriti dei vari autori per i vari soggetti trattati.

    Al fine di avere immediatamente sottomano le informazioni maggiormente utili e pratiche, come primo soggetto tratto proprio la (vera e verificata) cronologia storica del periodo. In tal modo, essa servirà di riferimento ai lettori per aver un riordino mentale dei tempi che e come si susseguirono realmente in quel travagliato periodo storico che è il “Neo-Babilonese”, e pure per gli altri argomenti eventualmente trattati. La principale difficoltà di lettura del libro sarà nella necessità di fare mente locale al fatto che sono stato costretto a trattare un continuo confronto fra due diverse datazioni, che sono state possibili per un’importante reperto storico e astronomico; il Diario: il “VAT 4956”. Una facile confusione che potrebbe mettere a disagio il lettore, sarà il parallelismo delle date considerate. Avere ben chiaro in mente a che cosa esse si riferiscano specificamente, aiuterà molto a rendere più snella e facile la lettura del libro. La data del 587aev, se riferita al VAT 4956, indica il 37esimo o il 38esimo anno del re durante il quale il Diario fu osservato, ed è contestata oggi scientificamente dal mondo accademico come da attribuirsi al secolare 568bc, mentre pure le informazioni storiche della Bibbia suggeriscono il 587aev. La stessa data 587bc se è riferita all’evento biblico, è anche attualmente riferita al 18esimo anno di Nabucodonosor II e alla relativa datazione della distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio. Tale datazione, però entra in forte contrasto con la storia narrata nella bibbia e con i tempi da essa suggeriti. Per tale motivo, nella copertina del libro ho fatto scrivere:

    “607a.e.v. contro 587bc” → La distruzione di Gerusalemme fu nel 607.

    “587a.e.v. contro 568bc” → Dario astronomico VAT 4956 è del 587aev.

    Inoltre, occorrerà sempre ricordare che la differenza di anni relativa alla datazione della distruzione di Gerusalemme sarà di 20 anni (secolari), mentre quella relativa alle due datazioni del Diario VAT 4956 sarà di 19anni (solari). Questo dei 19 anni, è uno dei motivi per il quale il diario originale osservato nel 587aev sembra quasi uguale (come posizione della Luna) con quello stimato al 568bc.


    link per ordinare il libro su Azzurra7

    Per fare domande direttamente all'autore:
    link al thread di discussione in forum
    [Edited by Seabiscuit 12/27/2017 7:25 PM]



    Testimoni di Geova Online Forum
    "Perché il male trionfi è sufficiente che i buoni rinuncino all'azione" - Edmund Burke
  • OFFLINE
    Aquila-58
    Post: 36,224
    Location: ANCONA
    Age: 62
    TdG
    00 12/27/2017 7:44 PM
    Già ordinato il libro!


    -------------------------
    "Perciò, siccome abbiamo questo ministero secondo la misericordia che ci è stata mostrata, non veniamo meno; 2 ma abbiamo rinunciato alle cose subdole di cui c’è da vergognarsi, non camminando con astuzia, né adulterando la parola di Dio, ma rendendo la verità manifesta, raccomandandoci ad ogni coscienza umana dinanzi a Dio" (2 Cor. 4:1-2)

     TESTIMONI DI GEOVA ONLINE FORUM 
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/27/2017 8:49 PM
    Re:
    Aquila-58, 27/12/2017 19.44:

    Già ordinato il libro!





    Se l'editore ti fa aspettare, consideralo un fatto positivo.

    Gli ho inviato oggi i files di stampa per la versione (definitiva) e riveduta. (Ovvero corretta dai mie errori da 5 in italiano).

    Ci sarà stavolta l'indice, (Non ero riuscito a prepararlo, perché
    a me è stata una grossa fatica farlo... (sono novizio in tale campo).

    Ci sarà un'intervista all'autore del libro, che spiegherà in modo succinto i risultati dell'opera.

    Ci saranno aggiunte nuove ed inedite informazioni e soprattutto "prove incontestabili" inerenti a ciò che sto affermando riguardo al 607bc.

    il librò sarà di almeno 640 pagine rispetto alla precedente versione di 556 pagine.

    Ovviamente, sarà una versione definitiva, le forze fisiche e soprattutto mentali non mi consentiranno di fare migliorie ulteriori.

    A tutti i critici, ricordo che ho dovuto scriverlo, correggerlo, impaginarlo e rivederlo sempre tutto da "solo"...

    Io non so fare i miracoli... ma questo, per me, ci va vicino... viste le mie limitazioni.

    Ricordo, che il libro dovrà essere visto più come un manuale storico, astronomico, archeologico, relativo agli argomenti trattati.
    ma soprattutto darà una risposta definitiva all'argomento, smascherando ogni vile tentativo di discreditare l'effettivo avvento del Regno di Dio nelle mani di Gesù a partire dal 1914 del secolo scorso.

    Ne consiglio la lettura per argomenti.

    Ripeto..
    sempre che Azzurra7 lo mandi in stampa, altrimenti restano solo ancora alcune copie della versione precedente.

    metto in anteprima la probabile nuova e definitiva copertina del libro.

    ciao.


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/27/2017 9:14 PM
    Re: 587 a.e.v. contro 568 b.c. - Smaschera antiche menzogne e corregge moderni errori

    Seabiscuit, 27/12/2017 18.16:


    Inserisco in questa cartella apposita la presentazione del libro di Giuseppe alias Monseppe


    LA 1° DISTRUZIONE DI GERUSALEMME
    DA PARTE DEGLI ESERCITI BABILONESI
    AVVENNE NEL 587 b.c.
    OPPURE FU NEL 607 a.e.v.?

    CINQUE ARGOMENTI CHE RENDONO QUESTA OPERA, UNICA NEL SUO GENERE

    (Vedi Revisione)....

    RETROCOPERTINA

    Vedi foto allegata.....
    [SM=g7364] dannata limitazione di testo troppo lungo....


    La mia Fatica

    Intorno al 1996 ev del secolo scorso, trovando spesso nel Web citazioni d’informazioni storiche inerenti il periodo Neobabilonese presentate in modo pesantemente strumentalizzato, particolarmente quando erano relative alla distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio e che, a mio avviso, contrastavano quelle da me ben conosciute tramite le informazioni storiche della Bibbia, decisi di fare chiarezza sull’argomento. Quello che segue è un complesso resoconto (semplificato) del risultato ottenuto a seguito di accurate verifiche documentali, bibliche, storiche, archeologiche e astronomiche, inerenti il periodo Neobabilonese (670bc-523bc) e oltre, da me effettuate come “ricercatore indipendente”. Il risultato di questa ricerca, durata una ventina d’anni, si è finalmente concluso nell’estate del 2016 ev, e con esito positivo a favore delle informazioni storiche della Bibbia.

    Prefazione

    L’evento storico della prima distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio, del diciottesimo anno del regno di Nabucodonosor II è da stimare, secondo informazioni storiche della Bibbia, per il 607aev (Avanti Cristo, o “Avanti Era Volgare”; qui “aev”). La notazione astronomica segna lo stesso tempo ma con un anno in meno, ed è segnata con -06061. Antiche documentazioni storiche e archeologiche, particolarmente rinvenute nel secolo scorso, hanno dato oggi agli studiosi e ricercatori del periodo Neobabilonese informazioni tali da indurli a determinare in modo ragionevolmente certo (o com’è logicamente e apparentemente loro sembrato), che lo stesso evento sia invece da collocarsi con una diversa data, da stimarsi di venti anni più in avanti nel tempo, o durante il secolare 587bc2.

    [limitazione testo....]

    Per tale motivo, nella copertina del libro ho fatto scrivere:

    “607a.e.v. contro 587bc” → La distruzione di Gerusalemme fu nel 607.

    “587a.e.v. contro 568bc” → Dario astronomico VAT 4956 è del 587aev.

    Inoltre, occorrerà sempre ricordare che la differenza di anni relativa alla datazione della distruzione di Gerusalemme sarà di 20 anni (secolari), mentre quella relativa alle due datazioni del Diario VAT 4956 sarà di 19anni (solari). Questo dei 19 anni, è uno dei motivi per il quale il diario originale osservato nel 587aev sembra quasi uguale (come posizione della Luna) con quello stimato al 568bc.


    link per ordinare il libro su Azzurra7

    Per fare domande direttamente all'autore:
    link al thread di discussione in forum



    Grazie Seabiscuit...

    Allego la "revisione" dei 5 punti importanti...

    -----------------------------------------------------------------

    CINQUE ARGOMENTI CHE RENDONO QUEST’OPERA, UNICA NEL SUO GENERE

    1 – Anticamente, alcuni reperti archeologici che registrarono gli anni di regno per i re Nabopolassar e Nabucodonosor, furono alterati e riscritti con assegnazioni di regno spostate di 20 anni in avanti per questi due re, datando l'originale 645bc di inizio regno di Nabopolassar allo slittato 625bc per lo stesso evento. In tal modo, quello che era l'originale 18esimo anno di Nabucodonosor II nel 607bc, quando distrusse Gerusalemme e il suo tempio, fu esso stesso slittato di un ventennio in avanti.
    In tal modo, lo stesso "originale" evento del 607bc è oggi stato stimato da tutti, apparentemente in modo documentale, al secolare anno 587bc. Spostare il 607bc di venti anni "ordinali", avrebbe però dovuto spostare pure degli stessi venti anni "ordinali" la data assegnabile al VAT 4956, (587bc più 20 anni = 567bc, e non l’attuale accreditato 568bc).
    Giustificando con l'apparente lettura di trentasettesimo anno leggibile nel reperto, di fatto, la datazione del VAT 4956 fu spostata con un anno in meno rispetto allo spostamento ventennale assegnato agli anni di regno, risultando quindi distante di esatti 19 anni "metonici" dall'originale osservazione del diario che fu nel secolare anno 587bc; (il libro lo dimostra, e identificherà alcuni dei documenti che furono alterati anticamente).

    2 – Il programma per astronomia TheSky e relativa versione TheSky6, usato da A. Sachs, H. Hunger e altri, è afflitto da un errore nel calcolo della posizione della Luna. Tali programmi (alle date di 2600 anni addietro) calcolano la posizione del satellite elaborandolo spostato di 2 gradi arretrato verso ovest, (spostamento quantificabile in quattro ore indietro), mentre in date odierne, la posizione della Luna è calcolata correttamente; (Il libro lo dimostra oltre ogni dubbio).
    IN merito alla “posizione” (o alle sue “fasi”) della Luna essa sarà, per il secolare anno 568bc, molto simile a quella dell’originale osservazione del 587bc registrata nel VAT 4956. Ciò sarà però solo a causa dei 19 anni solari che separano la data del 568bc da quella del 587bc (ovvero a motivo del ciclo di Metone). Sarà tutto chiarito e dimostrato nel libro.

    3 – Il valore unitario del cubito astronomico usato da A. Sachs, H. Hunger e altri, attualmente stimato in 2 gradi unitari, è errato in quanto il suo valore reale è di 4 gradi (Il libro lo dimostrerà spiegando come fu deciso e perché fu scelto il valore di quattro gradi).

    4 – In questo libro saranno inoltre spiegati e chiariti altri disaccordi storici oltre lo stesso periodo Neobabilonese, (o relativi al possibile anno della nascita di Gesù, e delle discordanze di Serse I e di Artaserse I concernenti i loro periodi di coreggenza). Sarà definita chiaramente anche la valutazione al 1914 del secolo corso con i 2520 anni che lo separano dal 607bc, che in questo momento non concordano storicamente o in senso accademico con la relativa (e vera) storia che è riportata nella Bibbia.

    5 – Oltre a tutto questo l’astronomo e storico Tolomeo, sulla base delle informazioni che furono anticamente alterate da Adda-guppi (madre di Nabonedo), pasticciò ulteriormente la sua cronologia dei regni Babilonesi inserendo come regnante su Babilonia per 22 anni, un "*Kandalanu" che nella realtà storica di quel periodo era lo stesso Assurbanipal, ma che non ha mai "regnato" su Babilonia, essendo allora Regnante su quella città (Babilonia) il Caldeo Nabopolassar (646 (Ascesa)/645bc-625bc).
    Assurbanipal, che era re d'Assiria, col titolo di "*Kandalanu", per successione ad Aššur-Etillu-ili suo figlio (il solo e vero Kandalanu per tre anni) pretese, però, di essere "re" pure su Babilonia in quello stesso periodo (Il libro e il grafico accluso lo dimostrerà chiaramente).
    Di conseguenza a quanto sopra detto, alla fine, pur attenendosi accademicamente a quelle antiche, ma alterate informazioni documentali, gli addetti ai lavori di quel lontano periodo sono stati a loro volta sviati, in buona fede, presentando o ricostruendo una “accademica” storia Neo-Babilonese che però, grazie alle corrette informazioni storiche della Bibbia, è stata dimostrata che essa sia: non corrispondente alla realtà di quei tempi.
    Mediante le molte verifiche storiche, astronomiche, documentali e bibliche, questo libro ripristinerà le originali datazioni concernenti ai regni di quel periodo. Così ripristinate come furono in origine, esse saranno finalmente in accordo pure con la "trascurata" storia di quel periodo che è pure narrato nella Bibbia. Questa volta, non sarà “l’archeologia” a confermare la storia Biblica.
    Stavolta, a confermare la storia archeologica, sarà proprio la vera narrazione storica di quel lontano periodo che fu veracemente registrato in essa, nella trascurata Bibbia, con la sua verace testimonianza storica antica di oltre due millenni.

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/27/2017 9:37 PM
    informazione...

    Se l'editore potrà mantenere il suo proposito, è sua intenzione di inviare una copia aggiornata del libro in sostituzione della precedente versione.

    é una (buona) intenzione dell'editore, ovviamente riferita solo a coloro che abbiano regolarmente acquistato la copia precedente.

    Lo considero un gesto molto interessante, se, ripeto, potrà farlo.

    Io non potrò inviare copie del libro a nessuno, quindi ci si dovrà rivolgere solo all'editore del libro..

    ciao.

    al fine di rendere "ufficiale" l'opera, allego pure una mia foto, che è quella sua mia carta d'identità... si il mio nome è:

    Montori Giuseppe.

    se capite, non sono mai stato del tutto anonimo...

    MONtorigiusEPPE.

    Piacere di conoscervi...

    Adesso saprete chi è lo scrittore ... [SM=x1408443]
    E "ricercatore indipendente" [SM=x1408443] [SM=x1408443]

    ciao.


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    giusyforever
    Post: 1,988
    TdG
    00 12/27/2017 11:53 PM
    L'unica nota stonata è quel

    Smaschera antiche menzogne e corregge moderni errori


    Ma so bene che non è opera tua

    Una deformazione professionale [SM=g27988]
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/28/2017 8:06 AM
    giusyforever, 27/12/2017 23.53:

    L'unica nota stonata è quel

    Smaschera antiche menzogne e corregge moderni errori


    Ma so bene che non è opera tua

    Una deformazione professionale [SM=g27988]



    La nota "stonata" è proprio mia... Ma Perché dici che è nota stonata?

    È proprio il succo....

    Spiegami per favore... [SM=g27987] grazie.

    Ciao
    [Edited by monseppe2 12/28/2017 8:36 AM]

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/29/2017 9:43 AM
    La Precisione delle osservazioni fatte nel 587bc col VAT 4956

    Come "presentazione" per la serietà del libro, considero significativa questa "controversa" osservazione di rigo Obverse 3 del VAT 4956.

    Seguendo le informazioni storiche della bibbia, tale osservazione fu fatta nel giorno NONO del mese del primo mese babilonese di Nisannu del 587bc in occasione del 38° anno del regno di Nabucodonosor II (o in data 30 Aprile 587bc), come effettivamente registrato nel VAT 4956.

    Seguendo le cronologie attualmente accreditate, invece, il giorno segnato sarebbe sbagliato sul "reperto" e "doveva" essere segnato come OTTAVO giorno del mese di Nisannu ma del 568bc e in occasione del 37° anno del re di Babilonia.

    la foto allegata (una delle otre 480 del libro) illustra la "precisione" della posizione della Luna come fu osservata in quel "NONO" giorno registrato nel VAT 4956 ma giustamente verificata nel vero tempo osservato e che è in accordo con i tempi storici registrati nella Bibbia, che suggerisce al 607bc il 18° anno di Nabucodonosor II.

    parla da sola.

    ciao.


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/29/2017 10:53 AM
    La SCARSA Precisione delle osservazioni fatte nel 568bc col VAT 4956

    Mi si potrebbe dire che il programma usato da Sachs e da Hunger era "TheSky (o versione 6)" e non "RedShift6". verissimo.

    Tali ricercatori, stimarono, sulla base documentale in loro possesso, per il giorno ottavo la posizione della luna.

    Questo per il fatto che nel 568bc, la luna sarebbe stata, nel nono giorno, spostata di 12 gradi circa verso Est... pertanto, poiché per loro era giusto il 568bc come anno osservato, considerarono che il copista aveva sbagliato a segnare il giorno segnando un NOVE, invece di OTTO che doveva segnare.. cosa possibile.

    Sarebbe stata ragionevolmente accettabile se, di fatto, il giorno otto la Luna poteva essere misurata proprio a un cubito di due gradi da loro usato.

    Per "par condicio", quindi, vi mostro pure ciò che calcola il programma da loro usato, a pari ora, ma nel giorno e nell'anno da loro stimati.

    Un cubito di due gradi, doveva mostrare la Luna a due gradi dalla stella riferita nel reperto VAT 4956.

    Allo stesso orario di RedShift6 (riferito al passaggio della luna al SUD), come mostrano le foto allegate, la Luna era misurabile nel 568bc, distante dalla stella con 3 gradi angolari, e "NON" ai due gradi che avrebbe dovuto essere.

    Inoltre, nel libro qui presentato, è dimostrato che il cubito a due gradi sia solo stato stimato in modo arbitrario, non corrispondendo con precisione con i riferimenti usati per definirlo.

    (continua).


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 12/29/2017 11:29 AM
    La VAGABONDA Luna....

    Nel libro accenno ai problemi di misurazione della Luna, che deve essere ben definita nel momento di osservazione, a motivo del suo "Vagabondare" fra le stelle durante la Notte, spostandosi verso Est con circa 2 gradi ogni quattro ore.

    Qualche "furbetto" potrebbe mostrare questo elaborato che allego (e che non è nel libro), per "dimostrare" che la Luna, nella "NOTTE" del giorno ottavo, nel 568bc, poteva essere misurata a giusti due gradi di un cubito registrati nel reperto VAT 4956.

    Vero. Ma osservate l'orario... sono le ore 01:46 del 30 Aprile, (sempre ottavo giorno babilonese), e in effetti, la luna misura essere a due gradi davanti alla stella.

    Che, mi si vorrebbe prendere in giro? [SM=g7422]

    Il "momento" di osservazione registrato nel reperto fu che era nella "parte iniziale della notte (SAG GE6) e NON nella "NOTTE" (SAG e basta).

    L'orario nel quale la Luna "facendola spostare verso EST" nel tempo di sette ore più tardi, rispetto alle giuste ore 19:46, "ottiene" di "poter esere misurata" con due gradi del cubito a due gradi di Sachs....

    Ma non rispecchia più le informazioni registrate nel reperto.. nel 568bc è in "GE6" e non in "SAG GE6"!

    Quindi, per farla coincidere, nel 568bc fu necessario spostare la posizione della luna di un giorno addietro, e inoltre, fu necessario considerarla osservata con ben 7 ore più tardi del tempo riferito nel reperto.

    Con un'astronomia del genere, non saremmo mai potuti allunare sulla Luna!, ci saremmo persi nella spazio!

    E pensare che i faciloni e furbetti di oppositori, vorrebbero, con tali approssimazioni e incertezze, negare perfino ciò che la bibbia mostra essere giusto.

    NON possono negare il 607 a.e.v. come anno di Distruzione di Gerusalemme e del suo Tempio nel 18° anno di Nabucodonosor II, con tutte le vergognose conseguenze del caso nei loro confronti...

    così parlò, monseppe, e pure lo scrisse!
    ma se non lo leggete (o consultate), il libro, sarete costretti a "credere" (o non potrete confutare) tutte le balle che vi vorranno raccontare...)

    monseppe2

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 1/8/2018 11:39 AM
    Informazione: Presentazione speciale del Libro

    Per chi interessasse:

    Ho "blindato" il mio forum informativo personale che nel frattempo avevo reso sospeso.

    Al presente lascio di libera lettura solo la presentazione aggiornata al 2018 del libro: "La Ragione della Bibbia".

    il forum è accessibile a tutti al link:

    Forum di monseppe2 (presentazione del Libro) > monseppe2.freeforumzone.com/

    Comunicherò se e quando il libro, ora di 640 pagine, sarà disponibile presso l'editore.... sperando che lo pubblichi [SM=g27985]

    Sarà l'ultima versione... non credo che siano possibili altri aggiornamenti. [SM=g10765]

    Se avete domande o vorrete fare commenti sulla presentazione nel mio forum, le potrete fare in questo Thread.

    Montori Giuseppe (monseppe2).


    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.
  • OFFLINE
    monseppe2
    Post: 3,162
    Location: PASIAN DI PRATO
    Age: 73
    00 1/8/2018 9:14 PM
    Informazione:

    una preview o informazione del libro riveduto al 2018, è presentata anche in una mia pagina web...

    (a tal fine ho disattivato tutti i molti riferimenti a precedenti lavori).

    Questo per il fatto che per ora, a meno che non ne siano richieste informazioni specifiche, ho preferito di evitare la divulgazione di informazioni non facili da comprendere e che poi nel libro sono invece esposte in modo progressivo e più mirato e, spero, più chiaro.

    A mio avviso, il libro dovrebbe bastare da solo a provare la veridicità dell'antica storia inerente il periodo Neo-Babilonese narrato nella bibbia. Ovvero la questione del 607 a.e.v.

    in ogni caso, negli opportuni thread, come questo, mi rendo disponibile a dare spiegazioni a chiunque me le richiedesse.

    il sito web è:

    Il sito informativo per il WEB di monseppe.

    Spero di essere riuscito ad essere semplice e nello stesso tempo esplicativo.

    monseppe2

    [Edited by monseppe2 1/8/2018 9:18 PM]

    --------------------------------------------------------------
    Ricercatore indipendente.
    --------------------------------------------------------------
    La verità viene da Geova mediante la sua parola scritta.
    Per comprenderla, occorre "luce".
    La luce, se illumina un solo lato, lascia zone di ombra che restano nascoste. La verità resta la stessa, ma sarà incompleta.
    Solo Geova può fare "luce" su "tutti" i suoi lati della Sua Verità.
    Ascoltarlo, è vitale. Cercarlo, è saggio. Amarlo, è giusto.