printprint
New Thread
Reply
 

...: Scrittura del Giorno :...

Last Update: 12/31/2014 7:24 AM
Author
Print | Email Notification    
3/18/2014 6:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Martedì 18 marzo

Vi esorto come forestieri e residenti temporanei (1 Piet. 2:11)

Pietro parlava di coloro che, come lui, erano stati unti con lo spirito santo e avevano ricevuto “una nuova nascita per una speranza viva” per governare con Cristo in cielo (1 Piet. 1:3, 4). Era appropriato applicare il termine reso “residenti temporanei” agli unti del I secolo. Come il rimanente di questo gruppo in vita oggi, non sarebbero vissuti sulla terra per sempre. L’apostolo Paolo, egli stesso un componente del “piccolo gregge” di unti, spiegò: “In quanto a noi, la nostra cittadinanza esiste nei cieli, dal qual luogo pure aspettiamo ansiosamente un salvatore, il Signore Gesù Cristo” (Luca 12:32; Filip. 3:20). Dato che la loro “cittadinanza esiste nei cieli”, alla morte gli unti abbandonano la terra per qualcosa di molto migliore, la vita immortale in cielo (Filip. 1:21-23). Perciò, in senso letterale, possono essere definiti semplici “residenti temporanei” su questa terra che si trova sotto il controllo di Satana. w12 15/12 3:1, 2


____________________

forum Testimoni di Geova
3/19/2014 6:26 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Mercoledì 19 marzo

Chi si comporta fra tutti voi come il minore, egli è grande (Luca 9:48)

L’anno è il 32 e Gesù si trova nel distretto della Galilea. I suoi apostoli cominciano a discutere su chi sia il più importante fra loro (Luca 9:46-48). In modo paziente ma fermo, Gesù li aiuta a capire la necessità di essere umili. La parola greca resa “minore” si riferisce a chi è modesto, umile, insignificante, di poco conto o scarsamente influente. Gesù si servì di un bambino per far capire agli apostoli che dovevano essere umili e modesti. Questo invito è valido per i cristiani di oggi esattamente come lo era per quelli del I secolo. Forse non ci è facile comportarci come il minore, almeno in certi casi. La tendenza umana all’orgoglio può spingerci a cercare la preminenza. L’ambiente competitivo in cui viviamo e lo spirito del mondo possono portarci a essere egocentrici e aggressivi o indurci a cercare di controllare gli altri. w12 15/11 3:1, 3


____________________

forum Testimoni di Geova
3/20/2014 6:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Giovedì 20 marzo

La benedizione di Geova, questo è ciò che rende ricchi, ed egli non viaggiunge nessuna pena (Prov. 10:22)

Se sei giovane e stai pensando a cosa fare nella vita, cosa può aiutarti a imboccare la strada giusta? Il lavoro che vorresti fare e l’istruzione di cui avresti bisogno per poterlo svolgere ti aiuterebbero a concentrarti sul servire Geova? Oppure ti allontanerebbero da lui? (2 Tim. 4:10). Vuoi fare la stessa vita di quelle persone la cui felicità dipende dalla consistenza del conto in banca o dall’andamento dei loro investimenti? Oppure deciderai di avere la stessa fiducia di Davide? “Ero giovane, sono anche invecchiato”, scrisse, “eppure non ho visto nessun giusto lasciato interamente, né la sua progenie cercare il pane” (Sal. 37:25). Ricorda: una strada ti porterà lontano da Geova, l’altra ti darà la vita migliore che tu possa immaginare (Mal. 3:10). Quale sceglierai? w13 15/1 2:10


____________________

forum Testimoni di Geova
3/21/2014 6:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Venerdì 21 marzo

Quando scorgerete la cosa disgustante che causa desolazione, fuggite ai monti (Matt. 24:15, 16)

I cristiani che, seguendo le istruzioni di Gesù, erano fuggiti ai monti ebbero salva la vita. Videro in prima persona che Geova sa liberare il suo popolo. Quale insegnamento traiamo da questo episodio? Man mano che gli avvenimenti si susseguiranno durante la grande tribolazione, i cristiani dovranno seguire le istruzioni provvedute da Geova e dalla sua organizzazione. Per esempio, il comando di Gesù di ‘fuggire ai monti’ ha un’applicazione moderna. Resta da vedere in cosa consisterà questa fuga. Comunque possiamo stare certi che Geova renderà chiaro il significato di quelle istruzioni quando arriverà il tempo di seguirle. Dato che la nostra liberazione dipenderà dall’ubbidienza, facciamo bene a chiederci:”Come reagisco quando ricevo le istruzioni che Geova dà al suo popolo? Le seguo senza indugio o esito a ubbidire?” (Giac. 3:17). w12 15/4 4:13, 15, 16


____________________

forum Testimoni di Geova
3/22/2014 6:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Sabato 22 marzo

È libera di sposare chi vuole, solo nel Signore (1 Cor. 7:39)

A Geova interessa chi scegliamo come coniuge. Parlando degli abitanti di Canaan egli diede a Israele questo comando: “Non devi formare nessuna alleanza matrimoniale con loro. Non devi dare tua figlia a suo figlio, e non devi prendere sua figlia per tuo figlio. Poiché farà allontanare tuo figlio dal seguire me, e certamente serviranno altri dèi; e l’ira di Geova davvero divamperà contro di voi, ed egli certamente ti annienterà in fretta” (Deut. 7:3, 4). Diversi secoli più tardi Esdra il sacerdote affermò: “Voi stessi avete agito con infedeltà in quanto avete dato dimora a mogli straniere così da aggiungere alla colpa d’Israele” (Esd. 10:10). Se un cristiano dedicato sposasse un non credente, il suo sarebbe un atto di disubbidienza a Geova. Oltretutto, sarebbe incoerente ammettere in preghiera di avere disubbidito deliberatamente a Geova e allo stesso tempo chiedergli di essere benedetti. w12 15/5 1:6, 7


____________________

forum Testimoni di Geova
3/23/2014 5:23 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Domenica 23 marzo

I pensieri degli uomini sono come un soffio (Sal. 94:11)

La vasta e affidabile sapienza contenuta nella Bibbia indica che il libro proviene da una Fonte superiore all’uomo. L’apostolo Paolo scrisse: “Chi ha conosciuto la mente di Geova, così da poterlo istruire?” (1 Cor. 2:16). Questo versetto è basato su ciò che il profeta Isaia chiese ai suoi contemporanei: “Chi ha preso le proporzioni dello spirito di Geova, e chi come suo uomo di consiglio può fargli conoscere alcuna cosa?” (Isa. 40:13). La risposta è ovvia: nessuno. Non sorprende che mettere in pratica i consigli scritturali su matrimonio, figli, svago, compagnie, laboriosità, onestà e moralità porta ai migliori risultati in assoluto. La Bibbia non dà mai cattivi consigli. D’altro canto gli esseri umani non sono abbastanza saggi da dare consigli che siano sempre efficaci (Ger. 10:23). I loro consigli vengono continuamente corretti e aggiornati quando ci si rende conto che non sono validi. w12 15/6 4:11


____________________

forum Testimoni di Geova
3/24/2014 6:14 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Lunedì 24 marzo

Ciascuno di voi ami individualmente sua moglie così come sestesso; d’altra parte, la moglie abbia profondo rispetto per ilmarito (Efes. 5:33)

La Bibbia paragona la relazione esistente fra Cristo e la congregazione a quella tra marito e moglie. Questo parallelo dovrebbe farci capire immediatamente che nel matrimonio il marito deve dare alla moglie guida, amore e attenzioni, e la moglie deve mostrare sottomissione al marito (Efes. 5:22-32). Paolo scrisse: “In questo modo i mariti devono amare le loro mogli come i propri corpi” (Efes. 5:28). Cosa intendeva dire? Con quello che aveva detto subito prima l’apostolo aveva richiamato l’attenzione sul modo in cui ‘anche il Cristo aveva amato la congregazione e si era consegnato per essa, purificandola col bagno dell’acqua mediante la parola’. Per operare in armonia con il proposito di Geova di radunare di nuovo tutte le cose nel Cristo, il marito quindi deve essere desto nel nutrire spiritualmente la sua famiglia. w12 15/7 4:15


____________________

forum Testimoni di Geova
3/25/2014 6:18 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Martedì 25 marzo




Quello che Dio ha aggiogato insieme l’uomo non lo separi (Matt.19:6)




Per evitare la trappola dell’adulterio occorre riflettere seriamente sull’impegno che si è assunto con il matrimonio. Non dovremmo mai pensare che i privilegi teocratici siano più importanti del nostro coniuge. Inoltre, se ci capita spesso di stare lontani da nostra moglie o da nostro marito per attività non essenziali, questo può significare che c’è qualche problema nel matrimonio. Potremmo essere esposti a tentazioni e arrivare a commettere un peccato grave. Naturalmente se siamo anziani dobbiamo prenderci cura del gregge. L’apostolo Pietro scrisse: “Pascete il gregge di Dio affidato alla vostra cura, non per forza, ma volontariamente, né per amore di guadagno disonesto, ma premurosamente” (1 Piet. 5:2). È ovvio che i componenti della congregazione affidati alla nostra cura non vanno ignorati. Tuttavia non possiamo svolgere il ruolo di pastori a spese del nostro ruolo di mariti. Sarebbe inutile, anzi pericoloso, concentrare tutta la nostra attenzione sui componenti della congregazione e trascurare nostra moglie. w1215/8 4:14, 15



____________________

forum Testimoni di Geova
3/26/2014 6:19 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Mercoledì 26 marzo

Lo spirito della verità vi guiderà in tutta la verità (Giov. 16:13)

Proprio come i cristiani unti, i componenti della grande folla che sono desti si tengono stretti al canale stabilito da Dio per provvedere cibo spirituale (Sal. 119:130). Essendo così rafforzati, anch’essi sono pronti per il ritorno di Cristo, e riescono a essere attivi anche quando subiscono prove difficili. Ad esempio, in un campo di concentramento nazista i fratelli inizialmente avevano una sola copia della Bibbia, perciò pregarono per avere più cibo spirituale. Dopo non molto seppero che un fratello internato da poco era riuscito a introdurre nel campo alcuni nuovi numeri della Torre di Guardia nascondendoli nella sua gamba di legno. In seguito uno dei sopravvissuti, un fratello unto di nome Ernst Wauer, ricordò: “Geova ci aiutò in maniera meravigliosa a memorizzare i pensieri rafforzanti contenuti negli articoli”. E aggiunse: “Oggi è molto facile ottenere cibo spirituale, ma lo apprezziamo sempre?” w12 15/9 4:14


____________________

forum Testimoni di Geova
3/27/2014 6:27 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Giovedì 27 marzo

Tutti inciampiamo molte volte (Giac. 3:2)

Cosa dobbiamo fare se ci rendiamo conto di aver commesso un peccato come quello menzionato in Levitico 5:4? Se confessiamo in modo specifico il peccato a Geova, egli misericordiosamente ci perdona grazie all’intercessione del nostro Sommo Sacerdote, Gesù Cristo (1 Giov. 2:1, 2). Se vogliamo mantenere il favore di Dio, però, dobbiamo dimostrare di essere davvero pentiti: ad esempio non prenderemo l’abitudine di venire meno alla nostra parola, e faremo tutto il possibile per rimediare a qualsiasi danno causato da una nostra promessa non mantenuta (Prov. 6:2, 3). La cosa migliore, comunque, resta quella di riflettere attentamente prima di fare una promessa che non si è in grado di mantenere (Eccl. 5:2). Se rimarremo fedeli durante la prova finale al termine del Regno millenario di Gesù, non avremo più motivo di dubitare della parola di qualcun altro (Riv. 20:7-10). Ogni sì significherà sì, e ogni no significherà no (Matt. 5:37). In quel tempo, infatti, imiteremo tutti alla perfezione il nostro amorevole Padre celeste, Geova, il “Dio di verità” (Sal. 31:5). w1215/10 4:16, 18


____________________

forum Testimoni di Geova
3/28/2014 6:22 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Venerdì 28 marzo

Ecco, la vostra casa vi è abbandonata (Matt. 23:38)

Con la venuta di Gesù, il solo riscatto perfetto, Geova non accettò più i sacrifici animali offerti dagli israeliti (1 Giov. 4:9, 10). Quando era sulla terra Gesù espose il punto di vista di suo Padre pronunciando queste toccanti parole: “Gerusalemme, Gerusalemme, che uccidi i profeti e lapidi quelli che ti sono mandati, . . . quante volte ho voluto radunare i tuoi figli, come la gallina raduna i suoi pulcini sotto le ali! Ma voi non avete voluto” (Matt. 23:37). Quella nazione peccatrice e impenitente fu dunque sostituita dall’Israele spirituale (Matt. 21:43; Gal. 6:16). Comunque, i singoli membri dell’Israele naturale hanno la possibilità di godere del perdono e della misericordia di Geova esercitando fede in lui e nel sacrificio di Gesù Cristo. La stessa opportunità sarà offerta a quelle persone che sono morte senza pentirsi dei loro peccati ma che saranno risuscitate sulla terra purificata (Giov. 5:28, 29; Atti 24:15). w12 15/11 4:16


____________________

forum Testimoni di Geova
3/29/2014 6:15 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Sabato 29 marzo

Mosè rimase saldo come vedendo Colui che è invisibile (Ebr. 11:27)

Ci rendiamo conto che il lavoro secolare e il denaro ci aiutano a soddisfare le nostre necessità; sappiamo che lo svago può essere corroborante e la tecnologia utile. Ma queste cose potrebbero allontanarci da Geova se ci impegnassero nel momento sbagliato o in modo eccessivo oppure tale da interferire con la nostra adorazione. Satana naturalmente vorrebbe che cadessimo in questo errore. Mettendocela tutta, però, possiamo proteggere noi stessi e la nostra famiglia (Prov. 22:3). Accostiamoci a Geova e teniamoci stretti a lui. A questo riguardo, sono molti gli esempi biblici che possono aiutarci. Enoc e Noè “[camminarono] con il vero Dio” (Gen. 5:22; 6:9). Gesù fece sempre ciò che era gradito al Padre celeste e quindi ebbe costantemente il suo sostegno (Giov. 8:29). Imitiamo questi esempi. “Siate sempre allegri”, dice la Bibbia. “Pregate incessantemente. Circa ogni cosa, rendete grazie” (1 Tess. 5:16-18). E non permettiamo che nulla ci allontani da Geova! w13 15/1 3:19, 20


____________________

forum Testimoni di Geova
3/30/2014 7:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Domenica 30 marzo

Dio vide tutto ciò che aveva fatto, ed ecco, era molto buono (Gen. 1:31)

Dopo aver passato in rassegna le sue opere creative, Geova Dio fece riferimento all’inizio di un settimo giorno: non si trattava di un giorno di 24 ore, ma di un lungo periodo di tempo durante il quale si sarebbe riposato astenendosi dal compiere altre opere creative riguardanti la terra (Gen. 2:2). Il giorno di riposo di Dio non si è ancora concluso (Ebr. 4:9, 10). La Bibbia non dice esattamente quando è iniziato, ma fu qualche tempo dopo la creazione di Eva, moglie di Adamo, circa 6.000 anni fa. Ora siamo molto vicini al Regno millenario di Gesù Cristo, che garantirà l’adempimento del proposito di Dio per la terra secondo cui essa sarebbe dovuta essere in eterno un paradiso abitato da un’umanità perfetta (Gen. 1:27, 28; Riv. 20:6). Possiamo senz’altro essere sicuri di avere un futuro così felice, perché “Dio benediceva il settimo giorno e lo rendeva sacro”. Questa era una garanzia che, a prescindere dalla natura dei problemi che sarebbero potuti sorgere, il proposito di Dio si sarebbe immancabilmente avverato entro la fine del Suo giorno di riposo (Gen. 2:3). w1215/10 3:1, 2


____________________

forum Testimoni di Geova
3/31/2014 6:34 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Lunedì 31 marzo

Siamo compagni d’opera per la vostra gioia (2 Cor. 1:24)

Con questa espressione Paolo si riferiva a se stesso e ai suoi più stretti collaboratori. Come lo sappiamo? Nella stessa lettera Paolo menzionò due di loro quando scrisse: “Gesù [...] fu predicato fra voi per mezzo di noi, cioè per mezzo di me e Silvano e Timoteo” (2 Cor. 1:19). Inoltre, ogni volta che questa espressione ricorre nelle lettere di Paolo si riferisce a qualche suo stretto collaboratore, come ad esempio Aquila, Prisca, Timoteo e Tito (Rom. 16:3, 21; 2 Cor. 8:23). Perciò, dicendo “siamo compagni d’opera per la vostra gioia”, Paolo assicurò ai corinti che lui e i suoi collaboratori volevano fare tutto il possibile per accrescere la gioia dell’intera congregazione. Oggi gli anziani sono mossi dallo stesso desiderio: vogliono fare tutto ciò che possono per aiutare i fratelli a ‘servire Geova con allegrezza’ (Sal. 100:2; Filip. 1:25). w1315/1 5:4


____________________

forum Testimoni di Geova
4/1/2014 6:33 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Martedì 1° aprile

Facevo nel giudaismo più progresso di molti della mia stessaetà (Gal. 1:14)

Saulo parlava correntemente sia l’ebraico che il greco e aveva la cittadinanza romana, il che gli garantiva privilegi e diritti ambìti. Se avesse deciso di continuare a inseguire il successo mondano è probabile che avrebbe ottenuto fama e benessere economico. La sua fu invece una scelta di vita che agli occhi degli altri, forse anche di alcuni suoi familiari, sembrava pura follia. Perché fece tale scelta? Paolo amava Geova e desiderava la sua approvazione più delle ricchezze e della preminenza. Acquistando accurata conoscenza della verità, aveva imparato ad apprezzare il riscatto, il ministero cristiano, la speranza della vita in cielo: tutte cose che il mondo perlopiù ignora. A prescindere dalle prove che gli si presentavano, Paolo era determinato a essere fedele a Dio e a perseverare nella vera adorazione: di certo queste non sono priorità per chi, nel mondo, punta al successo. Abbiamo la stessa determinazione di Paolo? w12 15/12 1:10-12


____________________

forum Testimoni di Geova
4/2/2014 6:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Mercoledì 2 aprile

Figlio mio, conosci l’Iddio di tuo padre e servilo con cuore completo(1 Cron. 28:9)

Nella Parola di Dio si fa spesso riferimento, in senso figurato, a parti del corpo umano. Ad esempio il patriarca Giobbe dichiarò: “Non [c’è] violenza sullepalme delle mie mani”. Il re Salomone osservò: “La notizia che è buona fa ingrassare le ossa”. Geova assicurò a Ezechiele: “Ho reso la tua fronte simile al diamante, più dura della selce”. All’apostolo Paolo, infine, fu detto: “Tu rechi alcune cose strane ai nostri orecchi” (Giob. 16:17; Prov. 15:30; Ezec. 3:9; Atti 17:20). C’è comunque una parte del corpo umano a cui la Bibbia fa riferimento in senso simbolico molto più spesso che alle altre. È quella che la fedele Anna menzionò in una preghiera: “Il mio cuore esulta in Geova” (1 Sam. 2:1). Gli scrittori biblici citano il cuore quasi mille volte, perlopiù in senso figurato. È della massima importanza che capiamo esattamente cosa rappresenta il cuore, perché la Bibbia ci dice di salvaguardarlo (Prov. 4:23). w12 15/4 3:1, 2


____________________

forum Testimoni di Geova
4/3/2014 6:37 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Giovedì 3 aprile

Chi ha creato queste cose? (Isa. 40:26)

Nel mondo fisico molti fenomeni, sia a livello microscopico che a livello macroscopico, si ripetono nel tempo con sorprendente regolarità. Gli atomi vibrano a frequenze costanti, al punto che gli orologi atomici che sfruttano queste vibrazioni hanno uno scarto massimo di un secondo ogni 80 milioni di anni. Anche i movimenti dei pianeti e delle stelle sono estremamente precisi e prevedibili, tanto che l’uomo se ne è servito per stabilire le stagioni e per orientarsi nella navigazione. Geova, l’ideatore di questi affidabili “cronometri”, è davvero “vigoroso in potenza” e merita di essere glorificato. I cicli biologici di molte specie animali e vegetali sono regolati da un orologio interno. Diverse specie di uccelli sanno per istinto quando è tempo di migrare (Ger. 8:7). Anche l’uomo ha un orologio interno, generalmente regolato dall’alternarsi del giorno e della notte (Sal. 104:24). Geova, il grande Padrone del tempo, è onnisapiente e onnipotente. w12 15/5 3:3, 4


____________________

forum Testimoni di Geova
4/4/2014 6:31 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Venerdì 4 aprile

Il re di Babilonia venne a Gerusalemme e le poneva l’assedio(Dan. 1:1
)

Geova permise ai babilonesi di rovesciare Gerusalemme e portare gli israeliti in esilio (2 Re 20:16-18). Predisse che la stirpe dei re che sedevano “sul trono di Geova” a Gerusalemme sarebbe stata destituita (1 Cron. 29:23). Ma al tempo stesso promise anche la venuta di un discendente del re Davide che avrebbe avuto “il diritto legale” e avrebbe riottenuto il regno (Ezec. 21:25-27). Un’altra profezia indicava che all’arrivo del promesso Messia, o Unto, gli israeliti avrebbero ancora adorato nel tempio a Gerusalemme (Dan. 9:24-27). Una profezia precedente, scritta prima ancora che Israele fosse portato in esilio in Babilonia, spiegava che il Messia doveva nascere a Betleem (Mic. 5:2). Affinché queste profezie si adempissero gli ebrei avrebbero dovuto essere liberati dalla schiavitù, fare ritorno in patria e ricostruire il tempio. w12 15/6 1:9-11


____________________

forum Testimoni di Geova
4/5/2014 7:36 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Sabato 5 aprile

Chi guarda attentamente nella legge perfetta che appartiene alla libertà epersiste in essa sarà felice nel suo operare (Giac. 1:25)

Il verbo greco tradotto “guarda attentamente” significa “chinarsi per guardare”, il che comporta uno sforzo mirato. Se vogliamo che la legge della libertà ci modelli la mente e il cuore dobbiamo fare la nostra parte studiando la Bibbia con impegno e meditando devotamente su di essa (1 Tim. 4:15). Allo stesso tempo dobbiamo ‘persistere’, o perseverare, nell’applicare la Parola di Dio per fare della verità il nostro modo di vivere. Gesù espresse un pensiero simile quando disse ad alcuni che avevano creduto in lui: “Se rimanete nella mia parola, siete realmente miei discepoli, e conoscerete la verità, e la verità vi renderà liberi” (Giov. 8:31, 32). ‘Conosciamo’ nel senso pieno del termine la verità quando essa diventa il nostro modo di vivere. Si può dunque affermare che ‘la parola di Dio opera in noi’ modellando la nostra personalità in modo da renderla più simile a quella del nostro Padre celeste (1 Tess. 2:13). w12 15/7 1:10, 11


____________________

forum Testimoni di Geova
4/6/2014 7:53 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,014
TdG

Domenica 6 aprile

Felici gli occhi che vedono le cose che voi vedete (Luca 10:23)

Nell’aprile del 1881 La Torre di Guardia lanciò un appello per trovare 1.000 predicatori. Questo appello dimostrava che gli Studenti Biblici erano consapevoli che la predicazione della buona notizia è un’opera fondamentale per i veri cristiani. Certo, l’obiettivo di 1.000 predicatori era ottimistico, dal momento che all’epoca le adunanze degli Studenti Biblici contavano solamente qualche centinaio di presenti. Nondimeno molti, dopo aver letto un trattato o una rivista, riconoscevano di aver trovato la verità e rispondevano prontamente all’appello. Ad esempio, nel 1882, dopo aver letto un numero della Torre diGuardia e un opuscolo pubblicato dagli Studenti Biblici, un lettore scrisse da Londra: “Vi prego di istruirmi su come e cosa predicare per compiere la benedetta opera che Dio desidera sia fatta”. Nel 1885 circa 300 Studenti Biblici svolgevano il servizio di colportore. Quei ministri a tempo pieno avevano il nostro stesso obiettivo: fare discepoli di Gesù Cristo. w12 15/8 1:8-11


____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 10:38 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com