printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 12/31/2019 12:02 AM
Author
Print | Email Notification    
5/19/2019 7:46 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Domenica 19 maggio
Questo libro della legge non si deve allontanare dalla tua bocca. Abbi cura di fare secondo tutto ciò che c’è scritto; poiché allora avrai successo nella tua via e allora agirai con saggezza (Gios. 1:8)

Studiare la Bibbia regolarmente e in modo significativo può aiutarci a sviluppare la padronanza. In che modo? Le Scritture contengono episodi che mostrano le conseguenze positive o negative a cui si va incontro manifestando o meno la padronanza. Geova ha fatto scrivere questi episodi con uno scopo (Rom. 15:4). Quindi è saggio leggerli, studiarli e meditare su di essi. Dovremmo cercare di capire in che modo possono essere utili a noi e alla nostra famiglia, e chiedere a Geova di aiutarci a seguire i consigli della sua Parola. Se ci rendiamo conto che in alcune circostanze manchiamo di padronanza, dobbiamo essere pronti ad ammetterlo. Poi possiamo pregare al riguardo e cercare di capire come migliorare (Giac. 1:5). Sicuramente se facciamo ricerche nelle nostre pubblicazioni, troveremo informazioni che si applicano al nostro caso e che ci potranno essere d’aiuto. w17.09 6 parr. 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
5/20/2019 8:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Lunedì 20 maggio
Rivestitevi della nuova personalità (Col. 3:10)
“Nuova personalità”: questa espressione si riferisce a una personalità “creata secondo la volontà di Dio” (Efes. 4:24). Siamo in grado di sviluppare questa nuova personalità perché Geova ci ha creato a sua immagine, permettendoci così di imitare le sue belle qualità (Gen. 1:26, 27; Efes. 5:1). Dopo aver esortato i cristiani a rivestirsi della nuova personalità, Paolo ne descrive un aspetto importante: l’imparzialità. Infatti continua dicendo: “Non c’è né greco né giudeo, né circoncisione né incirconcisione, straniero, scita, schiavo, libero”. Nella congregazione, quindi, non dovrebbero esserci distinzioni basate su razza, nazionalità o condizione sociale, perché i veri seguaci di Cristo sono tutti “uno” (Col. 3:11; Gal. 3:28, CEI). Chi si è rivestito della nuova personalità tratta con dignità sia i compagni di fede che i non Testimoni, indipendentemente dalla loro razza o condizione sociale (Rom. 2:11). w17.08 22 par. 1; 23 parr. 3-4
[https://wol.jw.org/it/wol/h/r6/lp-i/CENTER]
____________________

forum Testimoni di Geova
5/21/2019 7:29 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Martedì 21 maggio
Geova si terrà in aspettazione (Isa. 30:18)
Geova non si aspetta che facciamo qualcosa che lui per primo non è disposto a fare. Infatti, è in assoluto la persona più disposta ad aspettare (2 Piet. 3:9). Geova sta aspettando pazientemente da migliaia di anni che le questioni sollevate nel giardino di Eden vengano risolte in modo definitivo. ‘Si sta tenendo in aspettazione’, attendendo con pazienza il tempo in cui il suo nome sarà completamente santificato. Questo porterà a benedizioni straordinarie per “quelli che si tengono in aspettazione di lui” (Isa. 30:18). Anche Gesù è disposto ad aspettare. Nel 33 E.V., dopo essersi dimostrato fedele fino alla morte, presentò il valore del suo sacrificio di riscatto, ma dovette comunque aspettare fino al 1914 per iniziare a regnare (Atti 2:33-35; Ebr. 10:12, 13). E dovrà attendere la fine del suo Regno millenario per vedere tutti i suoi nemici completamente distrutti (1 Cor. 15:25). Ma sicuramente ne varrà la pena. w17.08 7 parr. 16-17
____________________

forum Testimoni di Geova
5/22/2019 7:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Mercoledì 22 maggio
Dio ci conforta in tutta la nostra tribolazione (2 Cor. 1:3, 4)
“Dopo la morte di nostro figlio, per quasi un anno il dolore fu straziante”, ha detto Susi. Un fratello ha raccontato che, quando sua moglie morì all’improvviso, provò “un indescrivibile dolore fisico”. Purtroppo, tantissime altre persone affrontano una sofferenza di questo tipo. Molti di noi forse non si aspettavano che alcuni dei loro cari morissero prima di Armaghedon. Sia che siamo noi ad aver subìto un lutto o che conosciamo qualcuno a cui è successo, forse ci chiediamo: “Cosa si può fare per aiutare chi sta affrontando questo enorme dolore?” Probabilmente abbiamo sentito dire che il tempo guarisce tutte le ferite. Ma è il tempo di per sé a guarire una profonda ferita emotiva? Una vedova ha osservato: “Ho riscontrato che è più accurato dire che è quello che uno fa del proprio tempo che aiuta a lenire il dolore”. Come la sofferenza fisica, con il tempo anche la sofferenza emotiva si può pian piano attenuare se viene curata. w17.07 12-13 parr. 1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
5/23/2019 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Giovedì 23 maggio
Prova squisito diletto in Geova, ed egli ti darà secondo le richieste del tuo cuore (Sal. 37:4)
Che tipo di progetti Geova desidera che tu faccia? Per essere felici, abbiamo bisogno di conoscere Geova e servirlo fedelmente. È così che ci ha creati (Sal. 128:1; Matt. 5:3). Gli animali invece sono stati creati in modo molto diverso: si accontentano di mangiare, bere e riprodursi. Ma Dio vuole che nella vita tu faccia progetti per cose ben più significative. Il tuo Creatore è “l’Iddio dell’amore”, il “felice Dio”, che ha creato gli uomini “a sua immagine” (2 Cor. 13:11; 1 Tim. 1:11; Gen. 1:27). Quindi quello che ti renderà felice è imitare Dio. La Bibbia dice che “c’è più felicità nel dare che nel ricevere” (Atti 20:35). Hai mai sperimentato quanto siano vere queste parole? Questa è una verità fondamentale. Ecco perché Geova vuole che i tuoi progetti dimostrino che ami lui e gli altri (Matt. 22:36-39). w17.07 23 par. 3
____________________

forum Testimoni di Geova
5/24/2019 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Venerdì 24 maggio
Geova stesso non tratterrà alcuna cosa buona da quelli che camminano in maniera irreprensibile (Sal. 84:11)
Dio tratta i suoi servitori con dignità e rispetto, e si prende cura di noi meglio di quanto siamo in grado di fare noi stessi. Non si preoccupa soltanto del benessere del suo popolo come gruppo: mostra anche profondo interesse per ogni singolo individuo. Per esempio, riflettiamo sui tre secoli in cui Geova suscitò giudici per liberare la nazione di Israele dai nemici. Perfino in un periodo turbolento come quello, Geova prestò attenzione a una donna straniera di nome Rut che, a costo di notevoli sacrifici, aveva abbracciato la vera adorazione: la benedisse facendole trovare un marito e dandole un figlio, che divenne un antenato del Messia. Inoltre, la sua storia è stata preservata in un libro della Bibbia che porta il suo nome. Riusciamo a immaginare come si sentirà quando sarà risuscitata e verrà a conoscenza di tutto ciò? (Rut 4:13; Matt. 1:5, 16). w17.06 28-29 parr. 8-9
____________________

forum Testimoni di Geova
5/25/2019 12:02 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Sabato 25 maggio
Lo spirito santo vi rammenterà tutte le cose che vi ho detto (Giov. 14:26)
Nel 1970 un fratello di nome Peter, che allora aveva 19 anni e serviva da poco alla Betel della Gran Bretagna, predicando di casa in casa incontrò un uomo di mezza età che portava la barba. Peter gli chiese se gli sarebbe piaciuto capire la Bibbia. L’uomo replicò quasi scandalizzato che quella era la casa di un rabbino e, per mettere alla prova il fratello, gli chiese: “Dimmi, ragazzo mio, in che lingua fu scritto il libro di Daniele?” Peter rispose: “Una parte del libro fu scritta in aramaico”. Il fratello ricorda: “Il rabbino fu sorpreso delle mie parole, ma io ne fui più sorpreso di lui! Come facevo a sapere la risposta? Quando andai a casa sfogliai gli ultimi numeri della Torre di Guardia e di Svegliatevi! e trovai un articolo in cui si diceva che Daniele era stato scritto in aramaico” (Dan. 2:4, nt.). Senza dubbio lo spirito santo può riportare alla nostra mente informazioni che abbiamo letto nel passato (Luca 12:11, 12; 21:13-15). w17.06 13 par. 17
____________________

forum Testimoni di Geova
5/26/2019 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Domenica 26 maggio
Quelli che si sposano avranno tribolazione nella loro carne (1 Cor. 7:28)
Spesso, alla notizia che avrà un bambino, iniziano per una coppia nuove preoccupazioni. Di solito la gioia che si prova all’idea di avere un figlio si mescola con il timore che possano sopraggiungere problemi di salute durante la gravidanza o dopo. Inoltre, ci si può preoccupare dell’impatto a livello economico, sia a breve che a lungo termine. Dopo la nascita del bambino è necessario fare diversi cambiamenti. Il neonato assorbe gran parte del tempo e delle attenzioni della nuova mamma. In questi momenti molti mariti si sentono messi da parte perché la moglie è impegnata a prendersi cura del bambino. D’altra parte, diventare padre comporta nuove responsabilità. I compiti del marito si moltiplicano perché c’è un nuovo componente della famiglia di cui occuparsi e a cui provvedere. Alcune coppie affrontano un altro genere di “tribolazione”: desiderano tantissimo un figlio ma non riescono ad averlo. In questi casi la donna può soffrire molto dal punto di vista emotivo. w17.06 4 par. 1; 5 parr. 5-6
____________________

forum Testimoni di Geova
5/27/2019 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Lunedì 27 maggio
Come sono stati dolci al mio palato i tuoi detti, più del miele alla mia bocca! (Sal. 119:103)
I cristiani amano profondamente la verità. La Parola di Dio ne è la fonte, infatti Gesù disse in preghiera al Padre: “La tua parola è verità” (Giov. 17:17). Quindi, per amare la verità bisogna prima acquistare accurata conoscenza della Parola di Dio (Col. 1:10). Tuttavia, non basta acquisire delle nozioni. Lo scrittore ispirato del Salmo 119 ci aiuta a capire cosa significa amare le verità della Bibbia (Sal. 119:97-100). Riserviamo del tempo ogni giorno per meditare su brani biblici? Riflettendo su come le verità della Bibbia migliorano la nostra vita, le apprezzeremo sempre di più. Possiamo inoltre gustare il buon cibo spirituale basato sulla Bibbia che riceviamo dall’organizzazione di Dio. Questo cibo non dovrebbe essere inghiottito in fretta, ma assaporato lentamente: in questo modo riusciremo a ricordare al momento opportuno “le parole dilettevoli” della verità e a usarle per aiutare altri (Eccl. 12:10). w17.05 19-20 parr. 11-12
____________________

forum Testimoni di Geova
5/28/2019 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Martedì 28 maggio
Dio è realmente fra voi (1 Cor. 14:25)
Vogliamo aiutare le persone che soffrono, comprese quelle che non sono Testimoni (Luca 10:33-37). Il miglior modo di farlo è parlare loro della buona notizia. “È importante dire subito che siamo Testimoni di Geova e che il nostro principale obiettivo è di aiutarli spiritualmente, non a livello economico”, suggerisce un anziano che ha aiutato molti profughi. “Altrimenti alcuni potrebbero iniziare a frequentarci solo per interesse”. Mostrare amore cristiano ai “residenti forestieri” porta buoni risultati (Sal. 146:9). Una sorella raccontò che la sua famiglia era fuggita dall’Eritrea a causa della persecuzione. Dopo un viaggio estenuante nel deserto durato otto giorni, quattro dei suoi figli arrivarono in Sudan. La sorella disse: “I fratelli li trattarono come se fossero parte della loro famiglia e diedero loro ospitalità, cibo, vestiti e dei soldi per pagare i loro piccoli spostamenti. Chi mai potrebbe accogliere degli estranei in casa propria solo perché adorano lo stesso Dio? Solo i Testimoni di Geova!” (Giov. 13:35). w17.05 7 parr. 17, 19-20
____________________

forum Testimoni di Geova
5/29/2019 12:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Mercoledì 29 maggio
Non avete pronunciato riguardo a me ciò che è veritiero, come ha fatto il mio servitore Giobbe (Giob. 42:8)
“Può un uomo robusto essere utile a Dio stesso, perché qualcuno che ha perspicacia gli sia utile?”, chiese Elifaz il temanita a Giobbe. “Ha l’Onnipotente qualche diletto in quanto tu sei giusto, o qualche guadagno in quanto rendi la tua via irriprovevole?” (Giob. 22:1-3). Come risponderemmo a domande come queste? Elifaz era convinto che la risposta fosse no. Uno dei suoi amici, Bildad il suhita, suggerì persino che per gli esseri umani fosse impossibile avere una condizione giusta davanti a Dio (Giob. 25:4). Secondo quei falsi confortatori, per Geova gli sforzi che facciamo per servirlo lealmente non servono a nulla, e ai suoi occhi non valiamo più di una tignola, di un baco o di un verme (Giob. 4:19; 25:6). Ciò che Geova pensa al riguardo risulta chiaro dal fatto che rimproverò Elifaz, Bildad e Zofar per aver pronunciato falsità, mentre approvò Giobbe, definendolo “mio servitore” (Giob. 42:7). Da questo capiamo che un essere umano può “essere utile a Dio stesso”. w17.04 28 parr. 1-2
____________________

forum Testimoni di Geova
5/30/2019 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Giovedì 30 maggio
Proveranno squisito diletto nell’abbondanza della pace (Sal. 37:11)

Viviamo in questo vecchio mondo da così tanto tempo che forse non facciamo più caso allo stress che ci procura. Per esempio, chi vive vicino a una stazione ferroviaria molto frequentata potrebbe non sentire più il rumore dei treni; allo stesso modo, chi vive vicino a una discarica forse non sente più l’odore dell’immondizia. Comunque, se venissero eliminati quei fattori di disturbo, queste persone proverebbero grande sollievo! Cosa prenderà il posto delle preoccupazioni che abbiamo oggi? Si noti la promessa riportata nella scrittura di oggi. Queste parole ci toccano davvero, perché descrivono ciò che Geova desidera per noi. Facciamo dunque tutto il possibile per stare vicini a Geova Dio e alla sua organizzazione durante questi difficili ultimi giorni! Custodiamo la nostra speranza, meditiamo su di essa, facciamo in modo che sia reale per noi e parliamone ad altri quanto più possibile! (1 Tim. 4:15, 16; 1 Piet. 3:15). Potremo così essere sicuri che non ‘passeremo’ insieme a questo vecchio mondo già condannato. Al contrario, rimarremo in vita e saremo felici per tutta l’eternità! w17.04 13 parr. 16-17
____________________

forum Testimoni di Geova
5/31/2019 12:04 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Venerdì 31 maggio
Tutti inciampiamo molte volte (Giac. 3:2)
Anche se riconosciamo che queste parole sono vere, quando l’imperfezione di un fratello ci tocca in prima persona può essere una sfida agire in armonia con la giustizia di Geova. Ad esempio, come reagiremmo se un anziano facesse un’osservazione che rivela un certo grado di pregiudizio? E se dovesse dire senza pensare qualcosa che ci offende o ci ferisce? Inciamperemmo? Invece di concludere subito che il fratello non è più idoneo per servire come anziano, saremmo capaci di aspettare pazientemente che sia il capo della congregazione, Gesù, a occuparsene? Potremmo sforzarci di vedere le cose da una prospettiva più ampia, magari ripensando ai molti anni in cui ha servito fedelmente? E se un fratello che ha sbagliato nei nostri confronti continuasse a servire come anziano o ricevesse ulteriori privilegi, riusciremmo a essere felici per lui? La prontezza a perdonare ci permetterà di rispecchiare la giustizia di Geova (Matt. 6:14, 15). w17.04 27 par. 18
____________________

forum Testimoni di Geova
6/1/2019 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Sabato 1° giugno
Dio è amore (1 Giov. 4:16)
Spinto dall’amore, Geova ci corregge, ci educa e ci addestra così che possiamo rimanere nel suo amore e ottenere la vita eterna. A volte, però, la disciplina può comportare più che consigli o correzione impartita a livello personale. Una persona che ha commesso un peccato più grave potrebbe perdere dei privilegi nella congregazione. Anche in questo caso, comunque, la disciplina è un riflesso dell’amore di Dio. Per esempio, perdendo i privilegi la persona sarà aiutata a capire che dovrebbe dedicarsi di più allo studio della Bibbia, alla meditazione e alla preghiera. In questo modo si rafforzerà spiritualmente (Sal. 19:7). E col tempo i privilegi potranno esserle restituiti. Anche la disassociazione è una dimostrazione dell’amore di Geova, perché protegge la congregazione dalle influenze negative (1 Cor. 5:6, 7, 11). Inoltre, dato che Dio disciplina nella giusta misura, la disassociazione può aiutare il trasgressore a capire la gravità del suo peccato e può spingerlo a pentirsi (Atti 3:19). w18.03 24 parr. 5-6
____________________

forum Testimoni di Geova
6/2/2019 11:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Domenica 2 giugno
Lui e i suoi furono battezzati senza indugio (Atti 16:33)
Il carceriere non sapeva niente delle Scritture, perciò per diventare cristiano doveva prima imparare le verità basilari, capire cosa comportava servire Dio ed essere deciso a seguire gli insegnamenti di Gesù. Avendo compreso e apprezzato le verità basilari, in breve tempo si sentì spinto a battezzarsi (Atti 16:25-33). Senza dubbio dopo il battesimo continuò ad approfondire la sua conoscenza. Tenendo a mente questo esempio, cosa dovrebbero fare i genitori quando un figlio capisce e apprezza gli insegnamenti basilari della Bibbia, compreso il significato e l’importanza della dedicazione e del battesimo? Potrebbero concludere che per il figlio sia arrivato il momento di contattare gli anziani della congregazione, i quali valuteranno se è idoneo per il battesimo. Come tutti gli altri cristiani battezzati, anche lui continuerà ad approfondire la sua conoscenza del proposito di Geova per il resto della vita, anzi per tutta l’eternità (Rom. 11:33, 34). w18.03 10 parr. 8-9
____________________

forum Testimoni di Geova
6/2/2019 12:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,671
Location: BARI
Age: 67
Re:
Argo.50, 02/06/2019 11.17:

Domenica 2 giugno
Lui e i suoi furono battezzati senza indugio (Atti 16:33)
Il carceriere non sapeva niente delle Scritture, perciò per diventare cristiano doveva prima imparare le verità basilari, capire cosa comportava servire Dio ed essere deciso a seguire gli insegnamenti di Gesù. Avendo compreso e apprezzato le verità basilari, in breve tempo si sentì spinto a battezzarsi (Atti 16:25-33). Senza dubbio dopo il battesimo continuò ad approfondire la sua conoscenza. Tenendo a mente questo esempio, cosa dovrebbero fare i genitori quando un figlio capisce e apprezza gli insegnamenti basilari della Bibbia, compreso il significato e l’importanza della dedicazione e del battesimo? Potrebbero concludere che per il figlio sia arrivato il momento di contattare gli anziani della congregazione, i quali valuteranno se è idoneo per il battesimo. Come tutti gli altri cristiani battezzati, anche lui continuerà ad approfondire la sua conoscenza del proposito di Geova per il resto della vita, anzi per tutta l’eternità (Rom. 11:33, 34). w18.03 10 parr. 8-9



Questo carceriere ha battuto il record, ha conosciuto la verità e quello stesso giorno si è battezzato
sembra una situazione unica
aveva visto e sentito
1) Paolo e Sila che pregavano e lodavano Dio con canti, mentre lui ascoltava (e non è una cosa da poco)
2)vide un terremoto
3)tutte le porte si aprirono
4)le catene si spezzano
E annunciarono la parola di Geova a lui e a tutti quelli della sua casa.
questo naturalmente esclude neonati l'articolo torre di guardia dice "Come spesso succedeva all’epoca, è possibile che il carceriere fosse un soldato romano in pensione


se era in pensione è difficile immagginare neonati in quella casa
[Edited by Angelo Serafino53 6/2/2019 12:27 PM]
6/3/2019 12:10 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Lunedì 3 giugno
Abbiate la medesima attitudine mentale che ebbe Cristo Gesù (Rom. 15:5)
Quando ci impegniamo per diventare persone più spirituali, lo spirito santo ci dà la forza di trasformare la nostra mente. Con l’aiuto dello spirito possiamo pensare in modo sempre più simile a quello di Cristo. Inoltre, lo spirito ci permette di sradicare desideri carnali e sviluppare qualità che piacciono a Dio. Un modo di pensare simile a quello di Cristo influirà sul nostro modo di parlare, sul nostro comportamento al lavoro o a scuola e sulle decisioni che prendiamo ogni giorno. Queste decisioni dimostreranno che facciamo del nostro meglio per imitare Cristo. Di certo non vogliamo che l’amicizia che abbiamo con il nostro Padre celeste venga in qualche modo messa in pericolo. Quando ci si presenta una tentazione, la spiritualità ci aiuterà a respingerla. E quando dobbiamo prendere una decisione, ci fermeremo e rifletteremo su queste domande: “Quali princìpi biblici possono aiutarmi a decidere? Cosa farebbe Cristo in questa situazione? Quale decisione renderebbe felice Geova?” w18.02 25 par. 12; 26 par. 14
____________________

forum Testimoni di Geova
6/4/2019 12:06 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Martedì 4 giugno
Noè trovò favore agli occhi di Geova (Gen. 6:8)
Ai tempi di Enoc, il bisnonno di Noè, la gente era diventata molto malvagia. Diceva addirittura “cose offensive” contro Geova (Giuda 14, 15). Col tempo la violenza aumentò così tanto che ai giorni di Noè “la terra si [era riempita] di violenza”. Angeli malvagi assunsero forma umana, si presero delle mogli e misero al mondo figli ibridi che si comportavano in modo spietato (Gen. 6:2-4, 11, 12). Ma Noè era diverso; infatti “si mostrò senza difetto fra i suoi contemporanei. Noè camminò con il vero Dio” (Gen. 6:9). Cosa rivelano queste parole su quell’uomo giusto? Innanzitutto, Noè non camminò con Dio in quel mondo malvagio solo per 70 o 80 anni, la vita media di molte persone oggi. Visse in quel mondo per quasi 600 anni prima che arrivasse il Diluvio (Gen. 7:11). Inoltre, a differenza nostra, per ricevere sostegno spirituale non poteva contare su una congregazione, ed evidentemente nemmeno sui suoi fratelli e sulle sue sorelle. w18.02 4 parr. 4-5
____________________

forum Testimoni di Geova
6/5/2019 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Mercoledì 5 giugno
Gli uomini saranno amanti del denaro (2 Tim. 3:2)
Le persone che amano il denaro vogliono sempre più soldi e, cercando di accumularli, ‘si feriscono con molte pene’ (1 Tim. 6:9, 10; Eccl. 5:10). È ovvio che tutti abbiamo bisogno di denaro; in una certa misura è una protezione (Eccl. 7:12). Ma si può essere davvero felici pur avendo solo il necessario? Certamente! (Eccl. 5:12). Agur, figlio di Iache, scrisse: “Non darmi né povertà né ricchezze. Fammi divorare il cibo prescrittomi”. Non è difficile capire perché non volesse essere estremamente povero. Come spiegò subito dopo, non voleva avere la tentazione di rubare, perché il furto avrebbe disonorato Dio. Ma come mai pregò di non avere ricchezze? Lui stesso scrisse: “Affinché io non mi sazi e realmente non ti rinneghi e dica: ‘Chi è Geova?’” (Prov. 30:8, 9). Gesù disse: “Nessuno può essere schiavo di due signori; poiché o odierà l’uno e amerà l’altro, o si atterrà all’uno e disprezzerà l’altro. Non potete essere schiavi di Dio e della Ricchezza” (Matt. 6: 24). w18.01 24 parr. 9-11
____________________

forum Testimoni di Geova
6/6/2019 12:05 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,101
TdG
Giovedì 6 giugno
In maniera simile anche il mio Padre celeste agirà con voi, se non perdonate di cuore ciascuno al proprio fratello (Matt. 18:35)
Promuoviamo l’unità essendo pronti a perdonare gli altri. Quando perdoniamo chi ci ha offeso, dimostriamo di essere grati per il fatto che Geova perdona i nostri peccati sulla base del sacrificio di Cristo. Esaminiamo la parabola di Gesù riportata in Matteo 18:23-34 e chiediamoci: “Mi sento spinto a mettere in pratica ciò che Gesù insegnò? Mostro pazienza e comprensione nei confronti dei miei compagni di fede? Sono pronto a perdonare chi mi fa un torto?” Ovviamente, alcuni peccati sono più gravi di altri e alcune offese sono molto difficili da perdonare per degli esseri umani imperfetti. Tuttavia, questa parabola ci insegna ciò che Geova si aspetta da noi. Gesù disse chiaramente che Geova non ci perdonerà se noi non perdoniamo i nostri fratelli quando ci sono buone ragioni per farlo. Davvero qualcosa su cui riflettere! Quando perdoniamo gli altri come insegnò Gesù, proteggiamo e manteniamo la nostra preziosa unità. w18.01 15 par. 12
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply
Cerca nel forum
Tag discussione
Discussioni Simili   [vedi tutte]

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:18 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2021 FFZ srl - www.freeforumzone.com