printprint
New Thread
Reply
 
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 | Next page

Scrittura del giorno

Last Update: 8/12/2010 9:59 AM
Author
Print | Email Notification    
6/18/2008 5:16 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
18.06.2008 - 30.12.2008
Si riprende in questa cartella la trattazione della Scrittura del Giorno, con possibilità di commentarla ulteriolmente.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/18/2008 5:18 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 18 giugno 2008

Fa passare i miei occhi dal vedere ciò che è inutile. — Sal. 119:37.

Se ci soffermiamo su pensieri sbagliati possiamo arrivare a una condizione mentale in cui siamo disposti a rinunciare alla nostra preziosa relazione con Geova in cambio di qualcosa che non ci spetta. (Giac. 1:14, 15) Se invece temiamo Geova staremo alla larga — anche in senso letterale — da tutte le persone, i luoghi, le attività e le forme di svago che potrebbero farci abbassare la guardia in senso morale. (Prov. 22:3) Qualunque situazione imbarazzante o sacrificio la nostra scelta comporti, sarà ben poca cosa in paragone con il rischio di perdere il favore di Dio. (Matt. 5:29, 30) Di sicuro chi teme Dio non andrà mai deliberatamente alla ricerca di cose immorali, compresa qualsiasi forma di pornografia, ma al contrario farà ‘passare i suoi occhi dal vedere ciò che è inutile’. Se faremo così potremo aver fiducia che Geova ‘ci conserverà in vita’ e ci darà tutto ciò di cui abbiamo realmente bisogno.
— Sal. 84:11.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/19/2008 4:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 19 giugno 2008

Per mezzo di lui . . . abbiamo accesso presso il Padre mediante un solo spirito. — Efes. 2:18.

A chi si riferiva Paolo con le parole “per mezzo di lui”? A Gesù Cristo. In effetti possiamo rivolgerci liberamente al Padre solo per mezzo di Gesù. (Giov. 14:6; 15:16; 16:23, 24) Non dimentichiamo che l’incenso offerto dai sacerdoti israeliti rappresenta le preghiere che i fedeli servitori rivolgono a Dio e che egli accetta. A volte, però, Geova considerava ripugnanti le offerte di incenso degli israeliti, ad esempio quando bruciavano incenso nel tempio e al tempo stesso si inchinavano agli idoli. (Ezec. 8:10, 11) Anche oggi le preghiere di chi professa di servire Geova ma al tempo stesso si comporta in contrasto con le sue leggi diventano come un odore nauseante per lui. (Prov. 15:8) Continuiamo dunque a mantenerci puri sotto ogni aspetto in modo che le nostre preghiere siano per Dio come incenso profumato. — Giov. 9:31.
[Edited by operman 6/19/2008 6:17 PM]



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/20/2008 4:38 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 20 giugno 2008

Vattene . . . prima che la lite sia scoppiata. — Prov. 17:14.

Se gli animi si accendono e temete di non riuscire a padroneggiarvi, allontanatevi finché il pericolo non è passato. Che dire se siete cresciuti in una famiglia dove era normale usare parole aspre e ora anche voi avete l’abitudine di esprimervi in questo modo? Potete cambiare. In molti campi avete già fissato dei limiti e vi imponete di non comportarvi in una certa maniera. Quali limiti vi porrete per quanto riguarda il modo di parlare? Vi fermerete prima che le vostre parole diventino offensive? Vorrete sicuramente rispettare il limite menzionato in Efesini 4:29: “Non esca dalla vostra bocca nessuna parola corrotta”. A tal fine dovete ‘spogliarvi della vecchia personalità con le sue pratiche, e rivestirvi della nuova personalità, che per mezzo dell’accurata conoscenza si rinnova secondo l’immagine di Colui che la creò’. — Col. 3:9, 10.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/21/2008 7:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 21 giugno 2008

I giusti stessi possederanno la terra, e risiederanno su di essa per sempre. — Sal. 37:29.

Il primo e il secondo capitolo di Genesi spiegano che Dio preparò con molta cura la terra perché fosse la dimora dell’uomo. Alla fine del periodo creativo riguardante il nostro pianeta, tutto ciò che Dio aveva fatto era “molto buono”. (Gen. 1:31) Dio pose la prima coppia umana, Adamo ed Eva, nel bel giardino di Eden e diede loro buon cibo in abbondanza. Disse loro: “Siate fecondi e moltiplicatevi e riempite la terra e soggiogatela”. Avrebbero avuto figli perfetti, esteso i confini di quel giardino a tutta la terra ed esercitato un amorevole dominio sulla creazione animale. (Gen. 1:26-28) È proposito di Geova che una famiglia umana perfetta viva sulla terra per sempre. Gli esseri umani sono stati creati per vivere per sempre su una terra paradisiaca. Questo è il proposito di Dio ed è ciò che la Bibbia insegna realmente!



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:41 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 22 giugno 2008

Non ignoriamo i . . . disegni [di Satana]. — 2 Cor. 2:11.

Disgrazie, malattie o persecuzione possono sembrare così ingiuste. Pare che altri non siano toccati da problemi del genere. (Sal. 73:3-12) Qualche volta dovremmo farci queste domande fondamentali: ‘L’amore per Dio mi spinge a servirlo qualsiasi cosa accada? Desidero ardentemente dare a Geova la possibilità di “rispondere a chi Lo biasima”?’ (Prov. 27:11; Matt. 22:37) Non dobbiamo mai lasciare che le osservazioni sconsiderate degli altri ci inducano a dubitare del nostro Padre celeste. Per aiutarci Geova ci ha fornito una quantità di consigli saggi a cui attingere. Nella Bibbia si parla di uomini e donne fedeli che sopportarono difficoltà di ogni sorta. (Rom. 15:4) Potrebbe anche essere utile parlare della nostra situazione con anziani comprensivi o altri cristiani maturi. Soprattutto, grazie alla preghiera, possiamo contare sull’aiuto di Geova e del suo spirito santo. “Per ogni cosa ho forza in virtù di colui che mi impartisce potenza”, scrisse Paolo. — Filip. 4:13



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:42 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 23 giugno 2008

Geova redime l’anima dei suoi servitori. — Sal. 34:22.

Verso la fine dei suoi 40 anni di regno il re Davide disse: “[Dio] redense la mia anima da ogni angustia”. (1 Re 1:29) Come Davide, presto chi teme Geova potrà pensare al passato e rallegrarsi di essere stato redento da ogni colpa causata dal peccato e di essere stato salvato da ogni avversità. La maggior parte dei cristiani unti ha già ricevuto la ricompensa celeste. “Una grande folla” di ogni nazione si sta unendo al rimanente dei fratelli di Gesù per servire Dio insieme a loro e perciò ha una condizione pura dinanzi a Geova. Questo è possibile perché i componenti di questa “grande folla” esercitano fede nel potere di redenzione del sangue versato da Gesù. Durante il futuro Regno millenario di Cristo i benefìci del sacrificio di riscatto saranno estesi loro in misura completa, elevandoli alla vita umana perfetta. (Riv. 7:9, 14, 17; 21:3-5) Il timore di Geova ci permette davvero di avere una vita felice già da ora e ci aiuta ad ‘afferrare fermamente la vera vita’, la vita eterna nel nuovo mondo di Dio. — 1 Tim. 6:12, 18, 19; Riv. 15:3, 4.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 24 giugno 2008

Ciascuno di voi ami individualmente sua moglie così come se stesso. — Efes. 5:33.

Un uomo nel pieno possesso delle sue facoltà mentali si farebbe intenzionalmente del male? Se inciampasse, si percuoterebbe il piede che l’ha fatto inciampare? Naturalmente no! Un marito umilia forse se stesso davanti agli amici o mette in piazza i propri difetti? No! Perché allora dovrebbe maltrattare la moglie, verbalmente o peggio ancora fisicamente, se lei commettesse uno sbaglio? Il marito non deve pensare solo ai propri interessi ma anche a quelli della moglie. (1 Cor. 10:24; 13:5) La notte prima della sua morte, quando lui e i suoi discepoli furono circondati da uomini armati, Gesù disse a quegli uomini: “Se . . . cercate me, lasciate andare questi”. Gesù pensò sempre al bene dei discepoli. Analizzando come Gesù trattò i discepoli, il marito troverà molti princìpi da applicare nella vita coniugale. — Giov. 18:1-9; Mar. 14:34-37, 41.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:43 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 25 giugno 2008

Felice è l’uomo che teme Geova. — Sal. 112:1.

La felicità non si trova dietro l’angolo. Per essere veramente felici bisogna fare le scelte giuste, agire rettamente ed evitare ciò che è sbagliato. Il nostro Fattore, Geova, ci ha dato la sua Parola, la Bibbia, per insegnarci quello che è in assoluto il miglior modo di vivere. Se ricerchiamo la sua guida e poi la seguiamo, mostrando così di temere Dio, possiamo essere veramente soddisfatti e felici. (Sal. 23:1; Prov. 14:26) Ci è utile leggere e meditare sugli esempi biblici e moderni indicanti che il vero timore di Dio dà sia la forza di resistere alle pressioni volte a farci agire male, sia il coraggio di fare ciò che è giusto. Da questi esempi comprendiamo che il santo timore può renderci felici spingendoci a correggere una condotta sbagliata, come dovette fare il re Davide. Capiamo anche che il timore di Geova è un’eredità davvero preziosa che i genitori possono trasmettere ai figli.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:44 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 26 giugno 2008

Tu sarai con me in Paradiso. — Luca 23:43.

Che Geova brami, o desideri ardentemente, risuscitare i morti è evidente dalle parole ispirate del fedele Giobbe: “Se un uomo robusto muore, può egli tornare a vivere? Tutti i giorni del mio lavoro obbligatorio aspetterò, finché venga il mio sollievo. Tu chiamerai, e io stesso ti risponderò. Bramerai l’opera delle tue mani”. (Giob. 14:14, 15) Giobbe sapeva che, dopo avere cessato di vivere, avrebbe dovuto attendere per un certo periodo di tempo nel sonno della morte. Vedeva quel periodo di tempo come un “lavoro obbligatorio”, un periodo in cui sarebbe stato costretto ad attendere la liberazione. Considerava quella liberazione una cosa certa. Giobbe si rendeva conto che il sollievo sarebbe arrivato. Geova avrebbe ‘bramato’ di rivedere il suo fedele servitore. È suo ardente desiderio riportare in vita tutti i giusti. Darà anche ad altri la possibilità di vivere per sempre nel Paradiso sulla terra. (Giov. 5:28, 29) Dato che è sua volontà adempiere questo proposito, chi può fermarlo?



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:45 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 27 giugno 2008

Le cattive compagnie corrompono le utili abitudini. — 1 Cor. 15:33.

Per seguire il principio contenuto nella scrittura di oggi bisogna evitare del tutto la compagnia di chi non è credente? La risposta scritturale a questa domanda è no. Infatti l’apostolo Paolo mostrò amorevole considerazione per “persone di ogni sorta”, compresi i non credenti. (1 Cor. 9:22) L’essenza stessa del cristianesimo richiede che ci interessiamo degli altri, compresi quelli che non condividono la nostra fede. (Rom. 10:13-15) In effetti, come possiamo seguire l’esortazione di ‘operare ciò che è bene verso tutti’ se ci isoliamo da quelli che potrebbero avere bisogno del nostro aiuto? (Gal. 6:10) C’è però una bella differenza tra essere amichevoli con un collega e stringere un’amicizia con lui. È qui che entra in gioco un altro principio biblico. L’apostolo Paolo avvertì i cristiani: “Non siate inegualmente aggiogati con gli increduli”. — 2 Cor. 6:14.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/28/2008 5:46 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 28 giugno 2008

Li farò rallegrare dentro la mia casa di preghiera. — Isa. 56:7.

Chi può avvicinarsi a Dio nel suo tempio spirituale? Nel tempio letterale sacerdoti e leviti avevano il privilegio di prestare servizio nel cortile interno, ma solo i sacerdoti potevano entrare nel Santo. I cristiani unti che hanno la speranza celeste godono di un’esclusiva condizione spirituale, prefigurata dal cortile interno e dal Santo, che permette loro di pregare e lodare Dio. Che dire delle “altre pecore”, coloro che hanno la speranza terrena? (Giov. 10:16) Il profeta Isaia indicò che “nella parte finale dei giorni” persone di molte nazioni sarebbero venute ad adorare Geova. (Isa. 2:2, 3) Inoltre scrisse che degli “stranieri” si sarebbero “uniti a Geova”. (Isa. 56:6) Com’è confortante sapere che tutti gli odierni servitori di Dio possono rivolgersi liberamente a lui con la piena fiducia di essere ascoltati!



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/30/2008 4:49 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 29 giugno 2008

Spera in Geova e osserva la sua via, ed egli ti esalterà per prendere possesso della terra. — Sal. 37:34.

Abbiamo ogni motivo per ‘rallegrarci nella speranza’. (Rom. 12:12) A tal fine, però, dobbiamo tenere viva nella mente la nostra speranza. Riflettete regolarmente sulla speranza che Dio vi ha dato? Vi vedete nel Paradiso, pieni di salute, liberi da ansie, circondati da persone a cui volete bene, mentre svolgete un lavoro che vi soddisfa completamente? Meditate sulle illustrazioni del Paradiso che si trovano nelle nostre pubblicazioni? Naturalmente il motivo principale per cui serviamo Geova è perché lo amiamo. (Mar. 12:30) Tuttavia è bene pensare con entusiasmo alla ricompensa. Anzi, Geova si aspetta che lo facciamo! (Ebrei 11:6) Quando vediamo in lui il Rimuneratore, dimostriamo di conoscere bene il nostro Padre celeste: egli è generoso e ama i suoi figli. Pensate a come saremmo infelici e ci scoraggeremmo facilmente se non avessimo “un futuro e una speranza”. — Ger. 29:11.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
6/30/2008 4:51 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Lunedì 30 giugno 2008

Se non li ascolta, parla alla congregazione. Se egli non ascolta neanche la congregazione, ti sia proprio come un uomo delle nazioni e come un esattore di tasse. — Matt. 18:17.

Che ci sarebbe stata una struttura organizzata come congregazione è evidente da ciò che si legge in Matteo 18:15-17. Qui Gesù osservò che a volte potevano sorgere problemi tra due componenti del popolo di Dio, se uno peccava in qualche modo contro l’altro. Chi aveva subìto il torto doveva avvicinare l’altro e ‘mettere a nudo la sua colpa’ privatamente, a quattr’occhi. Se questo non avesse risolto il problema, potevano essere interpellati uno o due altri che erano a conoscenza dei fatti. Se il problema rimaneva comunque irrisolto, si dovevano seguire le istruzioni contenute nella scrittura di oggi. Queste parole furono pronunciate da Gesù quando “la congregazione di Dio” era ancora costituita dagli ebrei, perciò si applicavano inizialmente a loro. (1 Cor. 11:22) Tuttavia, una volta istituita la congregazione cristiana, sarebbero state valide al suo interno.
[Edited by operman 6/30/2008 4:51 PM]



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/2/2008 4:33 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Martedì 1° luglio 2008

Non aver timore, Maria, poiché hai trovato favore presso Dio. — Luca 1:30.

Maria fu senz’altro incoraggiata e rafforzata sentendosi dire che aveva il favore di Dio. Poi l’angelo Gabriele, che era stato mandato da Dio, le disse: “Concepirai nel tuo seno e partorirai un figlio, e dovrai mettergli nome Gesù”. (Luca 1:31) Un altro esempio di sostegno angelico si ebbe dopo che Gesù resisté alle tre tentazioni a cui Satana lo sottopose nel deserto. La Bibbia dice che dopo quelle prove “il Diavolo lo lasciò, ed ecco, vennero degli angeli e lo servivano”. (Matt. 4:1-11) Qualcosa di simile accadde la notte prima che Gesù morisse. Angosciato, Gesù si inginocchiò e pregò, dicendo: “‘Padre, se lo desideri, rimuovi da me questo calice. Tuttavia si compia non la mia volontà, ma la tua’. Quindi gli apparve un angelo dal cielo e lo rafforzò”. — Luca 22:42, 43.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/2/2008 4:35 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Mercoledì 2 luglio 2008

Tutti quelli che lo ascoltavano si meravigliavano di continuo del suo intendimento e delle sue risposte. — Luca 2:47.

Quando aveva 12 anni, Gesù accompagnò i genitori nel loro viaggio a Gerusalemme per celebrare la Pasqua. Durante il viaggio di ritorno, forse Giuseppe e Maria pensavano che Gesù fosse con i parenti, per cui all’inizio non si accorsero della sua assenza. Quando infine lo trovarono, tre giorni dopo, Gesù era nel tempio “seduto in mezzo ai maestri . . . ad ascoltarli e interrogarli”. (Luca 2:44-46) La parola greca usata qui potrebbe riferirsi al tipo di domande rivolte durante un processo e potrebbe perciò dare l’idea di un controinterrogatorio. Già da ragazzo, dunque, Gesù era diventato un bravo studente della Bibbia che lasciava meravigliati dotti maestri religiosi con la sua conoscenza della Bibbia! Come mai? Aveva il grande vantaggio di essere stato allevato da genitori timorati di Dio che gli avevano insegnato le Scritture fin dall’infanzia. — Eso. 12:24-27; Deut. 6:6-9; Matt. 1:18-20.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/3/2008 4:25 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Giovedì 3 luglio 2008

Il regno del mondo è divenuto il regno del nostro Signore e del suo Cristo, ed egli regnerà per i secoli dei secoli. — Riv. 11:15.

La sua vita come uomo preparò Gesù per il compito che Geova aveva in serbo per lui: quello di servire come Sommo Sacerdote e Re, della congregazione degli unti in primo luogo e poi del mondo. (Col. 1:13; Ebr. 7:26) Prima di venire sulla terra Gesù aveva già manifestato profondo interesse e grande affetto per il genere umano. (Prov. 8:31) Vivendo come uomo, Gesù poté comprendere più pienamente le prove che gli esseri umani affrontano servendo Dio. “[Gesù] dovette divenire simile ai suoi ‘fratelli’ sotto ogni aspetto”, scrisse l’apostolo Paolo, “affinché divenisse un sommo sacerdote misericordioso e fedele . . . Poiché in ciò che egli stesso ha sofferto essendo messo alla prova, può venire in aiuto di quelli che sono messi alla prova”. Gesù è in grado di “compatire le nostre debolezze” perché “è stato provato sotto ogni aspetto come noi, ma senza peccato”. — Ebr. 2:17, 18; 4:15, 16.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/4/2008 12:55 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Venerdì 4 luglio 2008

I viventi sono consci che moriranno; ma in quanto ai morti, non sono consci di nulla, né hanno più alcun salario. — Eccl. 9:5.

Poiché “non sono consci di nulla”, i morti non possono udire, vedere, parlare, provare sentimenti o formulare pensieri. Non ricevono più alcun salario. E come potrebbero? Non sono in grado di svolgere alcun lavoro! Inoltre “il loro amore e il loro odio e la loro gelosia son già periti”, nel senso che non possono esprimere alcun sentimento. (Eccl. 9:6, 10) Ciò che la Bibbia dice a questo riguardo è semplice e chiaro: i morti non continuano a vivere in qualche luogo. Non c’è una parte di noi che alla morte lasci il corpo e continui a vivere, magari per rinascere in un altro corpo, come sostiene chi crede nella reincarnazione. Potremmo illustrare il concetto con un esempio: La nostra vita è come la fiamma di una candela. Quando la candela si spegne, la fiamma non va da nessuna parte. Semplicemente non c’è più.



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/5/2008 5:19 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Sabato 5 luglio 2008

Prendete a modello di sofferenza del male e di esercizio della pazienza i profeti, che parlarono nel nome di Geova. — Giac. 5:10.

Nel corso dei secoli molti servitori di Dio sono stati perseguitati senza motivo. L’esempio di questo “gran nuvolo di testimoni” ci può incoraggiare a continuare a correre con perseveranza la corsa cristiana. (Ebr. 11:32-38; 12:1) Nella storia biblica, Giobbe si distingue per la sua perseveranza. “Ecco, noi dichiariamo felici quelli che hanno perseverato”, scrisse Giacomo. “Voi avete udito della perseveranza di Giobbe e avete visto il risultato che Geova diede, che Geova è molto tenero in affetto e misericordioso”. (Giac. 5:11) La vicenda di Giobbe ci dà un’idea della ricompensa riservata ai fedeli, che Geova benedice. Soprattutto rivela verità che ci saranno utili nei periodi di avversità. Il libro di Giobbe fa parte delle Scritture ispirate che possono prepararci “per ogni opera buona”. — 2 Tim. 3:16, 1



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
7/6/2008 5:10 PM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 3,451
TdG
Domenica 6 luglio 2008

Non siete nelle tenebre, così che quel giorno venga su di voi come su dei ladri. — 1 Tess. 5:4.

Le profezie bibliche indicano chiaramente che siamo molto inoltrati nel tempo della fine. Abbiamo bisogno come non mai di accrescere il nostro senso di urgenza. In tempo di pace un soldato non si sente teso e in pericolo come durante una battaglia. Tuttavia, se non avverte la necessità di stare all’erta e viene all’improvviso chiamato all’azione, probabilmente non sarà preparato, e le conseguenze potrebbero essere fatali. Si può dire la stessa cosa in senso spirituale. Se perdiamo a poco a poco il senso di urgenza, potremmo non essere preparati a respingere gli attacchi che subiamo ed essere colti alla sprovvista quando infine arriverà il giorno di Geova. (Luca 21:36) Se qualcuno ‘si è ritratto dal seguire Geova’, adesso è il momento che cerchi di nuovo Geova. (Sof. 1:3-6; 2 Tess. 1:8, 9) Non è strano che l’apostolo Pietro ci esorti a tenere bene in mente “la presenza del giorno di Geova” e a compiere “santi atti di condotta e opere di santa devozione”! — 2 Piet. 3:11, 1



<><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><><>
Alla luce dei fatti, gli apostati delle nuove religioni non possiedono gli standard di
obiettività personale, competenza e comprensione informata richiesti a testimoni esperti.

Lonnie D. Kliever
Previous page | 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 | Next page
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 11:15 AM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com