printprint
New Thread
Reply
 

....: Scrittura del Giorno :....

Last Update: 10/31/2020 12:10 AM
Author
Print | Email Notification    
2/9/2020 12:28 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Domenica 9 febbraio
Io mi comporterò allo stesso modo con te (Osea 3:3)[/B
Se un cristiano commettesse immoralità sessuale, il coniuge innocente si troverebbe davanti a una decisione. In base alle parole di Gesù, avrebbe un motivo per divorziare e sarebbe poi libero di risposarsi (Matt. 19:9). Potrebbe però anche decidere di perdonare, e questo non sarebbe sbagliato. Osea riprese con sé Gomer e le disse che non doveva più essergli infedele. Per un certo periodo Osea non ebbe “rapporti con [lei]” (Osea 3:1-3, nt.). Col tempo, però, avrà ricominciato ad avere rapporti sessuali con sua moglie. In modo simile, Geova sarebbe stato pronto a riaccogliere gli israeliti e a riallacciare i rapporti con loro (Osea 1:11; 3:4, 5). Cosa ci insegna questo riguardo al matrimonio? Se il coniuge innocente riprende ad avere rapporti sessuali con il coniuge infedele dimostra di averlo perdonato (1 Cor. 7:3, 5). In questo caso non avrebbe più un motivo valido per divorziare. Da quel momento marito e moglie dovrebbero impegnarsi per dare al matrimonio l’importanza che gli dà Dio. w18.12 13 par. 13
____________________

forum Testimoni di Geova
2/10/2020 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Lunedì 10 febbraio
L’accorto vede il pericolo e si nasconde (Prov. 22:3)
Quando studiamo dovremmo riflettere su come la pensa Geova, perché così terremo conto del suo punto di vista quando in futuro dovremo prendere decisioni. In questo modo, se ci trovassimo in una situazione che richiede una decisione immediata, non saremo presi alla sprovvista. Quando la moglie di Potifar cercò di sedurre Giuseppe, lui respinse immediatamente le sue avances, dimostrando di aver meditato in anticipo su come la pensa Geova sulla fedeltà coniugale (Gen. 39:8, 9). Inoltre, dalla risposta che le diede capiamo che la pensava esattamente come Dio. Disse: “Come potrei commettere questo grande male e peccare in effetti contro Dio?” Che dire di noi? Come reagiremmo se al lavoro qualcuno flirtasse con noi? E se sul nostro cellulare ricevessimo un messaggio o un’immagine dal contenuto sessualmente esplicito? Se avremo già meditato su come la pensa Geova, adottato il suo punto di vista e deciso in anticipo come comportarci in casi del genere, sapremo subito qual è la cosa giusta da fare. w18.11 25 parr. 13-14
____________________

forum Testimoni di Geova
2/11/2020 12:20 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Martedì 11 febbraio
Avrò in Geova la mia ragione d’esultanza (Abac. 3:18)
Secondo alcuni studiosi, i verbi contenuti in questo versetto possono essere resi “saltare di gioia” e “ballare dalla felicità”. Anche noi possiamo avere la stessa certezza, perché Geova, oltre ad averci fatto delle promesse meravigliose, ci assicura che è già all’opera per adempierle! Dal libro di Abacuc impariamo che è fondamentale confidare in Geova (Abac. 2:4). Possiamo continuare ad avere questa fiducia se rafforziamo la nostra amicizia con lui. Per far questo è necessario (1) continuare a pregare, parlando a Geova delle nostre preoccupazioni, (2) ascoltare con attenzione quello che Geova ci dice tramite la sua Parola e seguire le istruzioni della sua organizzazione e (3) aspettare Geova con fede e pazienza. Abacuc fece proprio questo. Il suo libro inizia con parole che rivelano grande dolore, ma si conclude con un’esclamazione che esprime gioia e fiducia. Se seguiremo il suo esempio, anche noi ci sentiremo al sicuro tra le braccia del nostro Padre, Geova. In questo mondo pieno di difficoltà non potremmo trovare conforto più grande! w18.11 17 parr. 18-19

____________________

forum Testimoni di Geova
2/12/2020 12:09 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Mercoledì 12 febbraio
Cristo è morto per tutti affinché quelli che vivono non vivano più per sé stessi, ma per colui che è morto per loro ed è stato risuscitato (2 Cor. 5:15)
Ecco un altro motivo per cui possiamo essere convinti che Geova ci ama: lui “ha tanto amato il mondo che ha dato il suo Figlio unigenito, affinché chiunque esercita fede in lui non sia distrutto ma abbia vita eterna” (Giov. 3:16). Gesù ha sacrificato la sua vita per noi, dimostrando così che anche lui ci ama. L’amore che ha nei nostri confronti ci dà molta forza! La Parola di Dio promette che ‘né la tribolazione né l’angoscia ci separeranno dall’amore del Cristo’ (Rom. 8:35, 38, 39). A volte siamo alle prese con problemi che ci fanno sentire esausti dal punto di vista fisico ed emotivo o che ci privano della gioia di servire Geova. In questi casi non dimentichiamo che “l’amore del Cristo” può darci la forza di non mollare (2 Cor. 5:14). L’amore di Gesù infatti ci sostiene e ci dà i motivi per andare avanti, anche di fronte a calamità, persecuzioni, delusioni o preoccupazioni che ci logorano. w18.09 14 parr. 8-9
____________________

forum Testimoni di Geova
2/13/2020 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Giovedì 13 febbraio
Camminerò nella tua verità (Sal. 86:11)
Per “camminare nella verità” dobbiamo accettare tutto quello che Geova ci dice di fare e ubbidirgli. Dobbiamo sempre dare la priorità alla verità e vivere secondo i princìpi della Bibbia. Vogliamo essere decisi come lo fu Davide. Se non lo siamo, potremmo avere ripensamenti su quello a cui abbiamo rinunciato per ottenere la verità e forse desiderare di riprenderci parte di ciò che abbiamo pagato. Non possiamo decidere di seguire alcuni princìpi e ignorarne altri. Dopotutto l’ubbidienza a Geova dev’essere completa, dobbiamo camminare “in tutta la verità” (Giov. 16:13). Per evitare di allontanarci gradualmente dalla verità dobbiamo usare il nostro tempo in modo saggio. Se non stiamo attenti potremmo iniziare a dedicare troppo tempo a divertirci, praticare degli hobby, navigare in Internet o guardare la TV. Anche se queste cose non sono sbagliate, potrebbero iniziare a occupare il tempo che prima dedicavamo allo studio personale o ad altre attività spirituali. w18.11 10 parr. 7-8
____________________

forum Testimoni di Geova
2/14/2020 12:12 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Venerdì 14 febbraio
Ho calmato e acquietato la mia anima (Sal. 131:2)
Un cambiamento inaspettato nella nostra vita potrebbe crearci ansia e stress (Prov. 12:25). Forse facciamo anche fatica ad accettarlo. In questi casi, come possiamo ‘calmare e acquietare la nostra anima’? (Sal. 131:1-3). Quando affrontiamo situazioni difficili, possiamo provare il sollievo della ‘pace di Dio, che custodisce le nostre facoltà mentali’ (Filip. 4:6, 7). Infatti, se quando siamo in ansia per le tante preoccupazioni ci rivolgiamo a Geova, la sua pace ci aiuta a non darci per vinti. Anzi, può darci la forza di continuare a impegnarci per raggiungere le nostre mete spirituali. Lo spirito di Dio, oltre a darci calma, può farci soffermare su versetti che ci aiutano a capire cosa è davvero importante (Giov. 14:26, 27). w18.10 27 par. 2; 28 parr. 5, 8
____________________

forum Testimoni di Geova
2/15/2020 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Sabato 15 febbraio
Dite la verità l’uno all’altro (Zacc. 8:16)
La menzogna è ciò che ha prodotto gli effetti più disastrosi sull’umanità. Una menzogna è una cosa non vera detta consapevolmente per ingannare qualcuno. Chi escogitò la prima menzogna? Gesù Cristo definì “il Diavolo” il “padre della menzogna” (Giov. 8:44). Quand’è che il Diavolo disse la sua prima bugia? Lo fece migliaia di anni fa nel giardino di Eden. Adamo ed Eva vivevano felici nel Paradiso che Dio aveva creato per loro, quando, a un certo punto, entrò in scena il Diavolo. Sapeva che Dio aveva detto loro che se avessero mangiato “il frutto dell’albero della conoscenza del bene e del male” sarebbero morti. Nonostante ciò, tramite un serpente disse a Eva: “Sicuramente non morirete”. Fu questa la prima menzogna. Poi aggiunse: “Dio sa che il giorno stesso in cui mangerete il frutto di quell’albero i vostri occhi si apriranno e voi sarete come lui, conoscendo il bene e il male” (Gen. 2:15-17; 3:1-5). w18.10 6 parr. 1-2
____________________

forum Testimoni di Geova
2/16/2020 8:41 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Domenica 16 febbraio
Felici i puri di cuore, perché vedranno Dio (Matt. 5:8)

Per poter essere puri di cuore dobbiamo rimanere casti interiormente, e quindi avere pensieri e desideri puri. Questo è molto importante se vogliamo che Geova accetti la nostra adorazione (2 Cor. 4:2; 1 Tim. 1:5). Ma come fanno “i puri di cuore” a vedere Dio se “nessun uomo può veder[lo] e vivere”? (Eso. 33:20). Il termine greco tradotto “vedere” può avere il senso di “vedere con la mente, percepire, conoscere”. Quelli che vedono Dio con ‘gli occhi del cuore’ conoscono bene lui e le sue qualità (Efes. 1:18). I servitori di Dio possono vederlo anche soffermandosi sui modi in cui li aiuta nella loro vita (Giob. 42:5). Inoltre concentrano ‘gli occhi del cuore’ sulle meravigliose promesse che Dio fa a quelli che si impegnano per rimanere puri e servirlo con lealtà. w18.09 20 parr. 13, 15-16
____________________

forum Testimoni di Geova
2/17/2020 8:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Lunedì 17 febbraio
Acquista sapienza, perché la sapienza è la cosa più importante (Prov. 4:7)
Se facciamo quello che è giusto e ci dimostriamo saggi riceviamo grandi ricompense. Anche se la sapienza si basa sulla conoscenza, ha a che fare soprattutto con le decisioni che prendiamo, e non solo con le informazioni che conosciamo. Perfino le formiche sono definite sagge. Infatti, a motivo dell’istinto di cui sono dotate, si procurano il cibo durante l’estate (Prov. 30:24, 25). Cristo, la “sapienza di Dio”, fa sempre quello che è gradito al Padre (1 Cor. 1:24; Giov. 8:29). Quindi non basta fare scelte giuste, bisogna anche agire in base alle decisioni prese. E Geova ricompensa le persone umili che fanno quello che è giusto (Matt. 7:21-23). È vero che per agire in modo saggio ci vogliono tempo e pazienza, ma così proveremo gioia, dimostreremo di essere umili e contribuiremo a rendere la congregazione un posto in cui tutti servono Geova con umiltà. w18.09 7 par. 18

____________________

forum Testimoni di Geova
2/18/2020 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Martedì 18 febbraio
Ciascuno esamini il proprio operato, [senza] paragonarsi con qualcun altro (Gal. 6:4)
Quando creò gli esseri umani, Geova voleva che collaborassero con lui per realizzare la sua volontà. È vero che oggi noi siamo imperfetti, ma se serviamo Geova possiamo comunque collaborare con lui ogni giorno. Ad esempio, siamo “collaboratori di Dio” quando predichiamo la buona notizia del suo Regno e facciamo discepoli (1 Cor. 3:5-9). Il Creatore onnipotente ci ha scelto per collaborare con lui a quest’opera così importante. Che privilegio! Oltre a predicare e fare discepoli, possiamo collaborare con Geova anche in altri modi. Alcuni di questi sono: aiutare i nostri familiari e i fratelli della congregazione, essere ospitali, offrirsi volontari per progetti dell’organizzazione e fare di più per servire Geova (Col. 3:23). Comunque, concentriamoci su quello che noi possiamo fare per Geova, senza paragonarci ad altri. Età, condizioni di salute, circostanze e capacità variano infatti da persona a persona. w18.08 23 parr. 1-2

____________________

forum Testimoni di Geova
2/19/2020 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Mercoledì 19 febbraio
Non smettere di attenderla, perché si avvererà immancabilmente (Abac. 2:3)
Geova garantì al profeta Abacuc che avrebbe ricevuto la risposta alle sue domande e che presto avrebbe trovato sollievo dalle sue preoccupazioni. In pratica gli disse: “Sii paziente e fidati di me. Risponderò alla tua preghiera, anche se ti sembra che ci voglia tanto tempo”. Geova gli ricordò che aveva stabilito un momento preciso per adempiere le sue promesse e gli consigliò di continuare ad aspettare. Il profeta non sarebbe rimasto deluso. Se aspettiamo Geova con pazienza e ascoltiamo con attenzione quello che ci dice manterremo la calma nonostante i problemi. Dobbiamo avere fiducia che Geova sa qual è il momento migliore per agire. Gesù infatti ci incoraggiò a non concentrarci sui “tempi o i periodi” che Geova non ha ancora rivelato (Atti 1:7). Quindi non arrendiamoci, ma aspettiamo con umiltà, fede e pazienza, usando saggiamente il tempo per servire Geova al meglio delle nostre possibilità (Mar. 13:35-37; Gal. 6:9). w18.11 16 parr. 13-14

____________________

forum Testimoni di Geova
2/20/2020 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Giovedì 20 febbraio
Dio mi ha mostrato che non devo considerare nessun uomo contaminato o impuro (Atti 10:28)
Come altri ebrei dei suoi giorni, Pietro era cresciuto con la convinzione che i gentili fossero impuri. Eppure diverse cose, come la visione che aveva ricevuto da parte di Dio, indicavano che era il momento di cambiare opinione (Atti 10:9-16). Come Pietro, anche noi dobbiamo esaminarci con attenzione ed essere disposti a farci aiutare per individuare qualsiasi traccia di pregiudizio ancora presente nel nostro cuore. Ma cos’altro possiamo fare? Se ‘apriamo il nostro cuore’ non limitando il nostro affetto per gli altri, l’amore prenderà il posto del pregiudizio (2 Cor. 6:11-13). Abbiamo forse l’abitudine di stare solo con persone che parlano la nostra lingua o che sono della nostra stessa razza, nazionalità o tribù? Se sì, cerchiamo di includere anche altri. Potremmo invitare fratelli e sorelle che provengono da ambienti diversi dal nostro a uscire con noi in servizio, a stare un po’ insieme o a mangiare qualcosa a casa nostra (Atti 16:14, 15). Se lo faremo, nel nostro cuore ci sarà così tanto amore da non lasciare più spazio al pregiudizio. w18.08 9 parr. 3, 6; 10 par. 7

____________________

forum Testimoni di Geova
2/21/2020 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Venerdì 21 febbraio
Non siate d’ostacolo (1 Cor. 10:32)
Alcuni Testimoni non hanno respinto con decisione gli atteggiamenti tipici del mondo. Il modo in cui ballano e si comportano alle feste non è assolutamente accettabile per un cristiano. Sui social postano foto di sé e commenti che non si addicono a persone spirituali. Di conseguenza possono avere un’influenza negativa su altri che si stanno sforzando di essere diversi dal mondo (1 Piet. 2:11, 12). Il mondo promuove con forza “il desiderio della carne, il desiderio degli occhi e l’ostentazione delle proprie risorse materiali” (1 Giov. 2:16). Dato che apparteniamo a Geova, però, veniamo esortati a “respingere l’empietà e i desideri mondani e a vivere con assennatezza, giustizia e devozione a Dio nell’attuale sistema di cose” (Tito 2:12). Tutto quello che fa parte della nostra vita — il nostro modo di parlare, il nostro comportamento al lavoro, le nostre abitudini nel mangiare e nel bere, il nostro aspetto — dovrebbe far capire a chi ci osserva che apparteniamo a Geova. w18.07 25 parr. 13-14

____________________

forum Testimoni di Geova
2/22/2020 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Sabato 22 febbraio
I nostri occhi sono rivolti a Geova nostro Dio, finché non ci abbia mostrato favore (Sal. 123:2)
Se teniamo lo sguardo rivolto a Geova, non permetteremo agli errori di altri di amareggiarci o di rovinare la nostra amicizia con lui. Questo è particolarmente importante se abbiamo un certo grado di responsabilità nell’organizzazione di Dio. Tutti ci impegniamo per ‘continuare a operare per la nostra salvezza’, ma dobbiamo anche ricordare che Geova non è rigido e inflessibile con noi (Filip. 2:12). E più responsabilità abbiamo, più lui si aspetta che lo imitiamo a questo riguardo (Luca 12:48). Comunque, se amiamo veramente Geova, ‘niente può farci inciampare’ né può separarci dal suo amore (Sal. 119:165; Rom. 8:37-39). In questi tempi difficili è importante che teniamo lo sguardo continuamente rivolto a colui ‘che siede sul suo trono nei cieli’, così da comprendere la sua volontà (Sal. 123:1). Non lasciamo che il comportamento di altri influisca negativamente sulla nostra amicizia con Geova. w18.07 16 parr. 19-20

____________________

forum Testimoni di Geova
2/23/2020 12:17 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Domenica 23 febbraio
Risplenda la vostra luce davanti agli uomini, affinché diano gloria al Padre vostro (Matt. 5:16)
È davvero entusiasmante sapere che il popolo di Geova sta crescendo. Nel 2017 sono stati condotti oltre 10.000.000 di studi biblici. Questo indica senz’altro che i servitori di Dio stanno facendo risplendere la loro luce. Inoltre, non dimentichiamo che milioni di persone interessate sono state presenti alla Commemorazione e hanno così imparato come Dio ha espresso il suo amore attraverso il riscatto (1 Giov. 4:9). A livello mondiale, nel popolo di Geova si parlano molte lingue. Ma questo non ci impedisce di lodare uniti il nostro Padre, Geova (Riv. 7:9). Indipendentemente da quale sia la nostra lingua madre o da dove viviamo, possiamo risplendere “come luce nel mondo” (Filip. 2:15). Se contribuiamo al nostro aumento, rafforziamo la nostra unità e rimaniamo vigilanti, possiamo dare gloria a Geova. w18.06 21 parr. 1-3
____________________

forum Testimoni di Geova
2/24/2020 12:24 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Lunedì 24 febbraio
Rabbi, mangia qualcosa (Giov. 4:31)
Con la sua risposta Gesù fece capire che conversare su argomenti spirituali era stato per lui così interessante da far passare in secondo piano la fame. Dio voleva che Gesù predicasse, e per Gesù fare la volontà del Padre, anche predicare a una donna samaritana, era come cibo (Giov. 4:32-34). Giacomo e Giovanni non capirono questa importante lezione. Mentre attraversavano la Samaria con Gesù, i discepoli si fermarono in un villaggio per cercare un posto dove passare la notte. I samaritani rifiutarono di accoglierli, così Giacomo e Giovanni, arrabbiati, chiesero di poter mandare fuoco dal cielo per distruggere l’intero villaggio. Gesù però li rimproverò in modo deciso (Luca 9:51-56). Chissà se Giacomo e Giovanni avrebbero reagito allo stesso modo se quel villaggio inospitale fosse stato in Galilea, la loro regione! È probabile che fosse stato il pregiudizio a scatenare la loro rabbia. In seguito Giovanni partecipò a una campagna di predicazione tra i samaritani e molti lo ascoltarono. Forse in quella circostanza si sarà sentito a disagio ripensando alla reazione impulsiva che aveva avuto in precedenza (Atti 8:14, 25). w18.06 10-11 parr. 12-13

____________________

forum Testimoni di Geova
2/25/2020 12:07 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Martedì 25 febbraio
Rimanete saldi, con la cintura della verità stretta intorno alla vita (Efes. 6:14)
Quando abbiamo le verità della Bibbia simbolicamente strette ai fianchi, siamo spinti a seguirle nella nostra vita e a dire sempre la verità. Perché è importante non dire bugie? Teniamo presente che le bugie sono tra le armi più efficaci di Satana. Sono in grado di danneggiare sia chi le dice sia chi ci crede (Giov. 8:44). Quindi, anche se non siamo perfetti, facciamo di tutto per non mentire (Efes. 4:25). Questo però non è sempre facile. Abigail, che ha 18 anni, dice: “Non sempre dire la verità sembra la cosa più conveniente, specialmente se una bugia ti può tirare fuori da una situazione scomoda”. Allora perché dire la verità? Victoria, di 23 anni, osserva: “Quando dici la verità e difendi quello in cui credi, forse diventi il bersaglio degli altri. Ma i vantaggi sono eccezionali: acquisti maggiore sicurezza, ti senti più vicino a Geova e ti guadagni il rispetto di quelli che ti vogliono bene”. Non c’è dubbio, avere “la cintura della verità stretta intorno alla vita” conviene sempre. w18.05 28 parr. 3, 5

____________________

forum Testimoni di Geova
2/26/2020 12:08 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Mercoledì 26 febbraio
Vigilate (Matt. 24:42)
Ora più che mai dobbiamo continuare a vigilare. Le condizioni del mondo stanno peggiorando, ma Geova interverrà esattamente al momento giusto (Matt. 24:42-44). Nel frattempo dobbiamo essere pazienti e rimanere vigilanti. È importante che leggiamo ogni giorno la Bibbia e che non smettiamo mai di pregare Geova (1 Piet. 4:7). Possiamo imparare molto dall’ottimo esempio di fratelli e sorelle che con gioia hanno vigilato e fatto risplendere la loro luce per anni. Riempiamo la nostra vita di attività spirituali e trascorriamo del tempo con i fratelli. Così ci sentiremo felici e ci sembrerà che il tempo passi rapidamente (Efes. 5:16). È incoraggiante sapere che le nostre imperfezioni non ci impediscono di servire Geova come lui desidera. Apprezziamo il fatto che, per aiutarci a questo riguardo, Geova ci abbia dato “doni sotto forma di uomini”, gli anziani di congregazione (Efes. 4:8, 11, 12). La prossima volta che gli anziani ci fanno visita, sfruttiamo l’occasione per imparare dalla loro saggezza e dai loro consigli. w18.06 24-25 parr. 15-18
____________________

forum Testimoni di Geova
2/27/2020 12:11 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Giovedì 27 febbraio
Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore (Giov. 15:10)
Gesù disse ai suoi discepoli che dovevano ‘rimanere nel suo amore’. Sapeva infatti che ci vuole perseveranza per vivere da veri cristiani anno dopo anno. Ecco perché, per sottolineare la necessità di perseverare, nel breve passo di Giovanni 15:4-10 Gesù usò più volte il verbo “rimanere”. Come dimostriamo di voler rimanere nell’amore di Cristo e continuare ad avere la sua approvazione? Gesù disse: “Se osserverete i miei comandamenti”, o in altre parole se gli ubbidiamo. Sotto questo aspetto, Gesù ci chiede semplicemente di fare una cosa che lui stesso ha fatto. Infatti aggiunse: “Proprio come io ho osservato i comandamenti del Padre e rimango nel suo amore”. Il suo è un ottimo esempio (Giov. 13:15). Dato che i comandamenti di Gesù vengono da suo Padre, quando ubbidiamo al comando di Gesù di predicare dimostriamo di amare anche Geova (Matt. 17:5; Giov. 8:28). Se dimostriamo di amare Geova e Gesù, loro ci permetteranno di rimanere nel loro amore. w18.05 18 parr. 5-7
____________________

forum Testimoni di Geova
2/28/2020 12:13 AM
 
Email
 
User Profile
 
Modify
 
Delete
 
Quote
OFFLINE
Post: 4,021
TdG
Venerdì 28 febbraio
I piani di chi è diligente portano di sicuro a ottimi risultati (Prov. 21:5)
I ragazzi hanno molte decisioni da prendere, ad esempio riguardo all’istruzione, al lavoro e ad altre cose. Se hai degli obiettivi ben chiari in mente, sarà più facile prendere la decisione giusta. Prima inizi a fare piani per raggiungere buoni obiettivi, prima otterrai dei risultati. Migliaia di ragazzi nelle congregazioni di tutto il mondo sono davvero da lodare. Si affidano a Geova e mettono al primo posto obiettivi teocratici. Prendono il meglio dalla vita, ma al tempo stesso imparano a farsi guidare da Geova in ogni cosa, compresa la vita familiare. “Confida in Geova con tutto il tuo cuore”, scrisse Salomone. “Tieni conto di lui in tutte le tue vie, e lui renderà diritti i tuoi sentieri” (Prov. 3:5, 6). I ragazzi delle nostre congregazioni sono preziosi per Geova, che li ama molto, li guida, li protegge e li benedice. w18.04 26 par. 7; 27 par. 9
____________________

forum Testimoni di Geova
New Thread
Reply

Home Forum | Album | Users | Search | Log In | Register | Admin
Create your free community and forum! Register to FreeForumZone
FreeForumZone [v.5.2] - Leggendo la pagina si accettano regolamento e privacy
Tutti gli orari sono GMT+01:00. Adesso sono le 5:18 PM. : Printable | Mobile
Copyright © 2000-2020 FFZ srl - www.freeforumzone.com